www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 25 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Marcello Vitale 
  Chit Barocca/Chit Battente
[05-04-2008]  

mi rivolgo a coloro ai quali possa per un qualsiasi motivo interessare
questo raffronto chit. barocca/chit. battente.....

http://www.musiqbase.com/incontri/la/3/

http://www.musiqbase.com/incontri/la/2/

saluti



Risposta Condividi


[31]   
Da: Marcello Vitale 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[14-04-2008]  
Ciao Salvatore, quali sono le domande alle quali non hai mai avuto
risposta??? Ti invito a riproporle adesso e possiamo vedere di darle
'ste risposte sperando che l'argomento non devii su caciotte e
caprecotte come è successo in passato in altri topics a seguito dell'irruzione
di qualcuno che fa polemica per sport, perché nel caso sospenderei
nuovamente i miei interventi.

baci



Risposta Condividi


[32]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[14-04-2008]  
è da un pò di tempo che veglio affinchè siano stroncate le polemiche fini a se stesse, quindi tranquilli ..

Risposta Condividi


[33]   
Da: gianluca zammarelli 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[14-04-2008]  
cari abitanti del forum, vi scrivo, perchè non so per quale motivo in questo periodo ho un pò più di tempo per leggere e scrivere, in questo topic (topo?) perchè si tratta di un argomento che mi appassiona e anche perchè effettivamente i toni si sono ridimensionati verso uno stile più consono sia all'argomento, sia alle persone. Inoltre a priori io parto da un senso di stima verso chi non conosco e comunque contribuisce a rendere alta la qualità della musica in Italia. Vorrei per prima cosa chiarire il discorso FESTIVAL BATTENTE.
Purtroppo ancora una volta ho avuto problemi con i referenti (cioè pazzi gestori di locali, fasulli assessori e clowneschi organizzatori) tanto che il progetto è saltato. Mi consola il fatto che questi rimandi non possono far altro che assicurare in futuro un evento fatto bene, nel rispetto di tutti (vi anticipo che forse si farà in estate nel Cilento).

In secondo luogo vorrei dire (se è permesso) la mia sul discorso BATTENTE distinguendo alcuni aspetti, posto che la tecnica è oggi un risultato di stili tradizionali, invenzioni personali e stili indotti (tipo flamenco, fingerpicking e altro) bisogna distinguere tra BATTENTE TRADIZIONALE e BATTENTE CONTEMPORANEA in quanto nessuno può costringere Vitale a suonare come zì Giovanni di Castel San Lorenzo, nessuno può imporre a zì Giovanni di suonare flamenco con la sua battente (tra l'altro funzionante fino al 3° tasto). Per il resto rinnovo il mio invito a conoscere comunque le tecniche tradizionali e pensare poi solo a fare musica, come fa il buon Vitale. I segreti della battente sono infiniti, ma solo un buon didatta sa comunicarli e non sempre esso coincide con il musicista.

Salutandovi rinnovo la speranza di conoscervi tutti anche solo per un cordiale caffè, (tra l'altro credo di essere rimasto l'unico a non conoscere di persona Vitale, caro Marcello ammiro molto la tua tecnica vista in video, che certo non è tradizionale ma assicura una precisione e pulizia notevole, a presto.


Risposta Condividi


[34]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[14-04-2008]  
Gianlù, ammiro il tuo coraggio, fare il BattenteFestival nel Cilento in estate quando tutte le energie di operatori commerciali e amministratori sono tutte concentrate a soddisfare e intrattenere torme di bagnanti notoriamente appassionati di macarena e sagre dello struzzo cilentano.. è una vera prova di coraggio !!!


Risposta Condividi


[35]   
Da: Marcello Vitale 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[14-04-2008]  
Ciao Gianluca,
permettimi questa considerazione di cui
mi auguro venga preso atto una volta per tutte.
innanzitutto la distinzione tra "tradizionale" e "contemporaneo"
mi sembra molto limitativa, ci sono a mio avviso molte più sfaccettature in gioco (suonare in modo barocco ad esempio),
Ad ogni modo non è questo che mi interessava precisare,
piuttosto:
i vari "modi" in cui si può utilizzare la battente non è detto che debbano escludersi
a vicenda! o la si suona in "modo contemporaneo" o in "modo tradizionale".
Io so molto bene come suona "Zì giuvanni" e tieni presente che Zì 'Ndrea
(Andrea Sacco con il quale sono stato a lungo legato e che... consentimelo... stravedeva per me)
o Carmine Arturi, sono stati i miei primi veri maestri. Ma io suonavo come loro quando avevo 15 anni,
ora ne ho 38 e non posso suonare tutta la vita come Zì 'Ndrea ma
sicuramente in determinate situazioni lo faccio ancora.
Ma ritengo di aver evoluto il mio linguaggio insieme alla tecnica
e credo sia stata una cosa positiva. Nel mio piccolo ho provato a fare
ciò che in altri paesi è stato fatto per il flamenco (lo si è fatto evolvere insieme alla tecnica strumentale)
e ribadisco che il flamenco NON è un buon punto di riferimento per chi voglia suonare la battente
(poi semmai ne spiegherò il perché in altra sede).
Gianlù dalle mie parti si dice: "acqua cheta fa pantano e feta",
arrestarne il processo di sviluppo ed evoluzione, significa decretare
l'irrigidimento e di conseguenza la morte di qualsiasi fenomeno culturale.
stateve bbuon'!

Risposta Condividi


[36]   
Da: gianluca zammarelli 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[14-04-2008]  
caro Marcello sono comunque in accordo con te, suonare in un modo univoco è come obbligare un uomo a ridere sempre o piangere sempre, sicuramente il "suonare" ha mille sfaccettature (che vanno dalla tecnica al tipo di strumento).
Quello che vorrei far notare è che oggi in Italia manca una reale consapevolezza degli strumenti tradizionali (per quanto poi può esserlo la battente) e questo ha comportato una "inutile" presenza di questi strumenti sulla scena musicale. Intendo inutile perchè se io vedo a Sanremo una battente ( ma al suo posto poteva esserci una chitarra a 12 corde), oppure un tamburello (che non si sente), oppure una zampogna (suonata come una cornamusa), ecc. io vedo dei bei strumenti ma non ne sento le vere caratteristiche. Sospetto che l'interesse sia più nel possedere questi strumenti che aprirne una nuova via espressiva (come stai facendo tu). Paradossalmente è più se stessa la chitarra barocca che la battente che pochi sanno cosa sia realmente. Io spero in verità che con le forze comuni, anche a distanza, si renda merito a questo strumento, passando certo per la tradizione ( magari a 15 anni), presentandolo come strumento originale e autonomo....poi ognuno suoni come vuole e con passione (come facciamo tutti).
Spero che potremo confrontarci presto, magari organizzando assieme questo benedetto festival, sai che le tue considerazioni, molto intelligenti e mature, sono sempre ben accolte.
Con stima
Gianluca

Risposta Condividi


[37]   
Da: Marcello Vitale 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[14-04-2008]  
Caro Gianluca, la stima è reciproca.
ritengo ci sia bisogno di entrambi le energie,
quelle "progressiste" e quelle diciamo più "conservatrici".
Ciò che personalmente tendo a trascurare sono
quelli che io definisco "gli usurpatori" di informazioni
che si rapportano agli altri musicisti e alla tradizione
con poca umiltà.
Gianlù ti abbraccio e mi auguro di conoscerti al più presto
di persona.

Risposta Condividi


[38]   
Da: zammarelli 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[15-04-2008]  
MESSAGGIO PER TUTTI: Sto organizzando una antologia CD dei suonatori di battente, se volete partecipare (un brano vostro e un brano di 1 vostro allievo), per testimoniare il vostro lavoro, musicale e didattico.
Grazie per l'attenzione

Risposta Condividi


[39]   
Da: Alfonso 
(Grande Lucania)
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[12-05-2008]  
per chi fosse interessato e per la cronaca: il 7 maggio è andata all'asta a Roma una chitarra battente, questa la descrizione:

Chitarra battente, Napoli, fine XVII secolo.
Eccezionale strumento in ottime condizioni, con ricche decorazioni intarsiate sulla tavola di madreperla ed ebano. Bellissima rosetta originale. Manico intarsiato di avorio ed ebano. Fondo bombato di 24 doghe di noce e fasce di 10 doghe dello stesso legno, 7 cori. Lunghezza totale 95 cm. e foto




il prezzo di partenza era fissato tra i 50.000 e 60.000 euro..

ma se cercate qualcosa di più modesto domani la casa d'aste romana Babuino mette all'asta fra gli altri strumenti musicali antichi una chitarra battente http://www.astebabuino.it/catalogoonline.asp , è un pò un mnostriciattolo e il prezzo di partenza è più accessibile, se andate oggi ve la fanno anche toccare e provare..






Risposta Condividi


[40]   
Da: Alfonso 
(Grande Lucania)
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[12-05-2008]  
dimenticavo, qui il prezzo di partenza è 1500-2000, manco tanto per una battente d'epoca, se non fosse così brutta..

Risposta Condividi


[41]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[26-05-2008]  
per la cronaca, il mostriciattolo-battente non è stato venduto, quindi se siete interessati potete rivoglervi alla casa http://www.astebabuino.it

Risposta Condividi


[42]   
Da: Alessandro Mazziotti 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[26-05-2008]  
Marcello è una notiziona,
se il seminario lo farai sulla battente e non sulla barocca sarò tra i primi a iscrivermi. Ho anche una battente di Concezio Cannatelli.

Alessandro Mazziotti

Risposta Condividi


[43]   
Da: Marcello 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[26-05-2008]  
"Caro Marcello,
guarda che ci stiamo confrontando, ma che c'hai la coda di paglia.
In un confronto ognuno può anche rimanere della sua opinione.
E certo che puoi fare quello che ti pare, ma se spari delle "baggianate" io e altri come me te lo diciamo, è normale ! O vuoi impedirmelo !
Sul fatto che "sei in grado di farlo" vedo sei pure modesto.....e pure un po' spavaldo !
Hai fatto bene a iscriverti a myspace, così hai dato la possibilità di ascoltare a me e ad altri come me quello che sai fare....oltre a farti pubblicità !
Quello che suoni tu qualsiasi diplomato al Conservatorio sa farlo, personalmente avrei giurato, da tutto ciò che hai scritto, che di tecniche tradizionali non avrei sentito neanche la puzza nei tuoi brani, e personalmente non sento nessuna esigenza a riprodurli, un Cd statico, i brani non sfogano mai tranne che in rari casi, le voci sono più o meno assenti, però mi hanno colpito due brani in particolare, la "Beneventana" dove si sente che cerchi di imitare alla lontana la prassi esecutiva tradizionale, e la "Montemaranese" dove non sò se è fatto apposta o casuale, mi sembra che hai ricercato nell'accordatura, una vaga somiglianza con i "battimenti" che qualche ignorante chiama anche "scordature" tradizionali.
Comunque sei un musicista molto bravo, ma potresti fare molto di più, veramente.
Riguardo al resto che scrivi, mi dispiace, ma non accetto provocazioni da persone incompetenti riguardo alla tradizione".

dall'argomento "differenza tra barocca e battente"

Alessà! ...e tu vorresti iscriverti a un mio seminario!?
ho capito, mi stai a piglia' per culo!



Risposta Condividi


[44]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[27-05-2008]  
ma questo è amore, non c'è dubbio !!!!

Risposta Condividi


[45]   
Da: Alessandro Mazziotti 
  Re: Chit Barocca/Chit Battente
[27-05-2008]  
Certo che voglio iscrivermi,
certo io sulla mia chitarra ho ancora montati i freni di bicicletta e ci faccio due accordi, forse tre, però non vedo il problema dove sta !
Se poi mi dici che il corso è riservato esclusivamente per super virtuosi o per diplomati al conservatorio, oppure si tratta di un corso di chitarra moderna o chitarra barocca allora è logico che non posso iscrivermi.
Comunque sono interessato veramente come credo siano interessati tutti i battentisti che ci leggono.

Alfò ..... ma perchè tu non ti iscriveresti ?

Un abbraccio senza rancore

Alessandro Mazziotti

Risposta Condividi