www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 20 Gennaio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Costruttori di organetti
[30-03-2007]  
Cerchiamo di fare un elenco di costruttori di organetto. Inizio con alcune mie notizie e spero nell'apporto di altri.
Fabbriche in Italia
1. ALESSANDRINI F.LLI Via Verdi 83 60022 Castelfidardo Tel e fax 071 782105
2. ALPARIZIO PALMA di Ciarcelluti Mauro 65017 Penne (PE) - via Rossa Guido 12 tel:085 8210213 casadellorganetto@aruba.it
3. ANGELO PICCOLI Via Le Noci, 22/a – 03100 Frosinone tel 0775294364 3393312135 3284188665 3284188674
4. BAFFETTI DINO & C snc Via Sanzio, 51/c - 60022 Castelfidardo (AN) - Italy phone: 071 - 7820968 fax: 071 - 7822077 e-mail: baffetti@indi.it
5. BALLONE BURINI LIDO & C. srl Via Camerano 19 60022 Castelfidardo 071 7819841/ 2 fax 071 7819843
6. BELTUNA ACCORDIONS srl Via Pio La torre 7 60022 Castelfidardo 071 7822314 fax 071 7823065
7. BOMPEZZO FISARMONICHE Via Martiri della Libertà, 4 - 60022 Castelfidardo (AN) tel: + 39 - 071 - 7823272 fax: + 39 - 071 – 7808175 E-mail: fisarmoniche@bompezzo.com
8. BORSINI FISARMONICHE SRL via Battisti, 27 - Castelfidardo 071.780032 fax 071.7822226 - E-mail: borsini@indi.it
9. BRANDONI & SONS SAS via Martiri della Libertà, 4 tel. 071.780624 - fax 071.7823272 info@brandoni-accordions.com
10. Cav. DELLA NOCE C.da Specola 30 Bivio Miano – 64040 (TE) tel/fax 0861247178
11. CAV. GIUSEPPE IANNI & FIGLI Via Oberdan, 27 – 64021 Giulianova ( Te) – tel.: +39 085 8003302
12. CEMEX srl Roberto Lucanero v. Sardegna, 1 - 60022 Castelfidardo (AN) tel: 071 7820982 - fax: 071 7820104 www.accordions.com/cemex E-mail: info@excelsior-accordions.it
13. COOPERFISA ( Cooperfisa) Successori Cooperativa Fisarmoniche str. Torino, 133 - 13100 Vercelli (VC) - Italy phone: + 39 - 0161 - 392115 fax: + 39 - 0161 - 391094 e-mail: coop@fcmail.com
14. COSTANTINO PIETRO via Curduma, 7 – 89100 Pellaro (RC) tel.: 0965675522
15. D. & Q. FANTINI Accordions Via IV Novembre, 61 Castelfidardo tel.: 0717822787 fax: 0717825258
16. DE ANGELIS BRUNO Porto S; Giorgio (vicino Fermo) tel.: 0734621526 3339149294
17. DEGA - MORBIDONI ALBERTO ( ) Via IV Novembre, 67 - 60022 Castelfidardo (AN) - Italy phone and fax: + 39 - 071 - 780927
18. DI LEONARDO ANTONIO snc Via S. Francesco d'Assisi, 32/36 - 66100 Chieti - Italy tel: + 39 - 0871 - 551231 fax: + 39 - 0871 - 575301 info@dileonardosnc.it
19. EMME ACCORDIONS DI OTTAVIANELLI & PIATANESI Accordion Manufacturer Via IV Novembre,50 60022 Castelfidardo
20. FISARMONICHE FANTINI ( Fantini) Via IV Novembre, 61 - 60022 Castelfidardo (AN) - Italy phone and fax: + 39 - 071 - 7822787 e-mail: info@fantiniaccordions.com
21. FISART ( Fisart, Vignoni) di Giancarlo Vignoni & C sas Via Garibaldi, 4/6 - 60022 Castelfidardo (AN) - Italy phone and fax: + 39 - 071 - 7822795 e-mail: s.pietrarelli@wnt.it
22. FISITALIA Via Matteotti, 52 - 60022 Castelfidardo tel/fax: 0717824392 www.fisitalia.com fisitalia@tiscalinet.it
23. FRATELLI ALESSANDRINI Via G. Verdi, 83 – 60022 Castelfidardo alessandrini@mercurio.it E-mail: alessand@marcheonline.net tel/fax: 0717821025
24. FRATELLI CASTAGNARI di Sandro Castagnari & C snc Via Risorgimento, 77 - Rione Castelnuovo - 62019 Recanati (MC) Italy phone: + 39 - 071 - 7574294 fax: + 39 - 071 - 7572906 e-mail: castagnari@tin.it
25. GABBANELLI ELIO FISARMONICHE via C. Battisti, 18 – 60022 Castelfidardo (AN) tel/fax: 071780386 elio.gabbanelli@tin.it
26. GABBANELLI UBALDO ( Gabbanelli) Via Cesare Battisti, 12 - 60022 Castelfidardo (AN) - Italy phone and fax: 071 - 780386 e-mail: gabbanel@tin.it
27. GIOACCHINI FRANCO ( schwyzerörgeli) Via Manin 35 - 60028 Osimo Scalo (AN) - Italy phone and fax: + 39 - 071 - 7819531
28. GIUSTOZZI ALBERTO 60022 Castelfidardo (AN) - 2, v. Puccini tel: 071 780765 - fax: 071 7824287
29. GIUSTOZZI srl Via Puccini, 2 -60022 Castelfidardo (AN) mail: giustozzi@giustozzi.it info@giustozzi.it www.giustozzi.it/ tel: 071 - 780765 - fax: 071 7824287 giustozzi1@libero.it
30. GUERRINI & FIGLI () Via Rossini, 147 - 60022 Castelfidardo (AN) - Italy phone: + 39 - 071 - 7820943 fax: +39 - 071 – 7820906 www.accordions.com/guerrini
31. I.M.C. srl VIA MACERATA, 14 60022 Castelfidardo 071 7823329
32. IANNI Via Oberdan, 27 – Giulianova – Teramo – Itlyphone: +39 085 8003302
33. MARRARA Cardeto (RC) 3382791543
34. MARZIOLI ANTONIO di Marzioli A. & Orsetto N. snc Via dei Fanti, 2 - 60022 Castelfidardo (AN) - Italy phone: 071 - 982144 fax: 071 - 982144
35. MENGASCINI Nello Via Adriatica, 41 – 60022 Castelfidardo (AN) tel. 0717820247 www.accordions.com/mengascini
36. MENGHINI srl ( Scandalli, P. Soprani e Menghini) Via Olivetti, 3/A - 60022 Castelfidardo (AN), - phone: 071 - 7823689 fax: 071 – 7820979 E-mail: menghini@menghini.com - E-mail: menghini@edimail.bnl.it
37. MOBILORGAN INDUSTRY VIA PASTORE 6 60022 Castelfidardo 071780046 ASTUCCI E CUSTODIE
38. NEW TEAM DI FICOSECCO GIANCARLO VIA PESCARA 8 60022 Castelfidardo 071/7821377
39. NOTTURNI Paolo Via dell’Ospedale, 8 62019 Recanati (MC) tel. 0717572062
40. OTTAVIANELLI OVIDIO ACCORDIONS Via IV Novembre, 52 Castelfidardo tel. e fax: 0717206505 abit.: 071780370 info@ottavianelliaccordions.it
41. PASCO ITALIA snc (Soprani, Moreschi) Via C. Battisti, 57; phone/fax: 071 - 7820194 /exposition: Via Rossini, 115 phone/fax: +39 - 071 - 7821615 60022 Castelfidardo (AN) - Italy e-mail: pascoita@indi.it
42. PIATANESI ACCORDIONS via IV Novembre, 48/50 – Castelfidardo 071.780056 E-mail: piatane@tekpro.it
43. PIGINI srl Via Marx 127 60022 Castelfidardo 071 7820301 fax 071 7823010 E-mail: pigini@tin.it
44. POLVERINI GM ( Polverini, Ficosecco) Zona Ind.le S.M. in Potenza - 62017 Porto Recanati (MC), - tel. 071 - 7591727 fax: 071 - 9798194
45. REGINA ACCORDEONS Via della Resistenza, 1 – 60022 Castelfidardo (AN) tel. 0717820593 www.accordions.com/regina regina.accordions@tiscalinet.it
46. ROMANO CIRULLI Roma - tel. 068551382 cell. 3396747835
47. ROSCIANI Gianfranco Via Soprani 14 60022 Castelfidardo 071 78731 - 071.7808115
48. ROSSINI ALVARO VIA IV NOVEMBRE 56 60022 Castelfidardo 071/78810 49. RUGGERI Umberto Villa Schiavoni – Nepezzano - Teramo – tel. 0861558537
50. S.E.M. S.p.a. SOCIETA' EUROPEA MUSICALE Accordion Manufacturer Via Squartabue 62019 Recanati
51. SCELZODIATONICI di Giuseppe Scelzo via Onfante, 3 – 85050 Brienza (PZ) tel. e fax: 0975381446 scelzodiatonici@tiscalinet.it
52. SERENELLINI snc Via Brecce,52 - 60025 Loreto e-mail: serenel@indi.it tel/fax: 071978172
53. TOMBOLINI Emilio & Figlio Via Bassi 26 60022 Castelfidardo 071 780972 fabbr. fis.
54. VICTORIA Accordions srl Via IV novembre 61 60022 Castelfidardo 071 780004 fax 071 7822593 E-mail:victoria@indi.it
55. VUEMME accordions Via Manzoni 34 60022 Castelfidardo Tel e fax 071 780509 ) E-mail: vuemme@indi.it
56. ZERO SETTE 1 srl Via Maestri del Lavoro ,15 - 60022 Castelfidardo (AN) – tel: 071 7822844 – fax: 0717822845 E-mail: zero7@imar.net


Risposta Condividi


[136]   
Da: francesco c 
(frosinone)
  Re: Costruttori di organetti
[25-11-2008]  
Pino ha 5 registri di voce, ma non il minore.
colgo l'occasione per chiederti se un castagnari con il trimbo americano è buono per fare musica folk del sud italia...

alfo' è vero abbiamo gusti diversi...ma il mondo è bello perchè è vario.
un abbraccio

Risposta Condividi


[137]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Costruttori di organetti
[26-11-2008]  
France', il tremolo (o timbro) "americano" adottato dai Castagnari viene realizzato generalmente in "seconda" (ovvero con due ance) è molto simile a quello chiamato "italiano" ed è perciò adattissimo per fare musica tradizionale del centro-sud Italia (tranne le tarantelle calabresi che gradiscono una timbrica con assenza di tremolo ma con ance accordate su ottave diverse). Personalmente non mi dispiace anche se preferisco il tremolo italiano realizzato in "terza" (ovvero con tre ance) sicuramente più corposo detto anche tremolo ascolano (da Ascoli Piceno). C'è poi il tremolo sardo che è molto più aperto (quasi scordato) e che non è adatto per la musica del resto dell'Italia.

L'organetto, come pure la fisarmonica, sono strumenti bellissimi indipendentemente dall'estetica.
Personalmente l'organetto di Francesco mi piace molto, ma anche quello di Alfonso è bello.
A questo proposito voglio riassumere la storia dell'estetica dell'organetto.

Lo strumento fu ideato da "professionisti" della musica e, per un certo periodo (nella seconda metà de 1800), fu usato da veri concertisti da palcoscenico vestiti in "frac" (o come diavolo si scrive). In quel periodo, infatti, l'estetica dell'organetto era molto austera (quasi sempre di legno scuro oppure verniciato di nero opaco) e senza decori appariscenti.
Con la diffusione dello strumento tra le masse contadine, questo si trasformò in un oggetto dall'aspetto più frivolo e necessariamente più appetibile dai nuovi "clienti" mettendo perciò l'estetica prima della qualità (era convinzione diffusa che il suonatore popolare non avrebbe apprezzato quest'ultima caratteristica, che avrebbe anche fatto lievitare il prezzo).
Bisognerà aspettare la fine degli ultimi anni '70 per avere, sotto la spinta dei super musicisti francesi, il salto di qualità che porterà la piccola fisarmonica diatonica ai livelli qualitativi degli strumenti "più nobili", stimolando così anche la crescita musicale degli "organettisti" italiani.
Dapprima, perciò, apparvero organetti con le famose finestrelle (chiamate anche specchietti) dove venivano posti disegni ed in seguito foto di belle donne, poi si cominciò a scolpire la cassa inserendo intarsi, quindi, più tardi, si rivestirono con la celluloide che, oltre a garantire una maggiore protezione allo strumento, permetteva anche decorazioni più appariscenti.
In conclusione voglio dire che un organetto, qualsiasi ne sia l'estetica, è nello stile tradizionale, riferito ad un epoca ben precisa. Anche gli organetti colorati con il tricolore nazionale (ne sono stati venduti molti), realizzati in occasione del campionato del mondo di calcio vinto dalla nostra nazionale, rientrano nella tradizione (anche se a me fanno orrore).

Infine anche gli organetti a "tre bassi", ovvero con l'opzione maggiore-minore (tramite registro), comparsi verso la metà degli anni '80, sono entrati a far parte della tradizione.


Risposta Condividi


[138]   
Da: alfonso 
( )
  Re: Costruttori di organetti
[26-11-2008]  
"..alfo' è vero abbiamo gusti diversi.."

Francè, e ti immagini se oltre ad avere tutti lo stesso organetto suonassimo pure tutti la stessa canzone..?!?!?

'na tragedia...



Risposta Condividi


[139]   
Da: donato 
(Bacugno)
  Re: Costruttori di organetti
[26-11-2008]  
Ciao a tutti
seguo sempre con grande interesse questo spazio di discussione essendo io sia suonatore che collezionista di organetti. Premettendo che posseggo solo organetti di legno, secondo me l'organetto in celluloide è altrettanto tradizionale in quanto lo strumento in questione è un'invenzione "recente" e le modifiche fino ad adesso apportate fanno comunque parte della sua storia di origine. Un unico appunto che posso fare agli organetti in celluloide, oltre al maggior peso, è il suono che a me appare più sordo e in qualche modo "attufato" a differenza del suono squillante degli organetti in legno. Ma si ritorna sempre alla questione dei gusti..

Risposta Condividi


[140]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Costruttori di organetti
[26-11-2008]  
Ciao Donato.
Il rivestimento in celluloide delle fisarmoniche è iniziato intorno alla prima guerra mondiale, mentre la celluloide fu inventata almeno cinquanta anni prima.
Il motivo principale del rivestimento era in primo luogo la protezione dello strumento contro gli urti che, soprattutto nel mondo rurale, erano inevitabili ed in secondo luogo conferiva un aspetto accettabile alla fisarmonica con un costo inferiore rispetto al legno in bella vista.
Mentre oggi, che la costruzione è più accurata, soprattutto per lo studio sulle cavità di risonanza delle ance, la tua teoria è valida, nei tempi passati non era così perché dipendeva dalla cura con cui era attaccata la celluloide.
Questo materiale, che era solubile in acetone, si applicava imbevendo la cassa di questo solvente e subito dopo su adagiava su di esso la celluloide che rimaneva attaccata penetrando anche in profondità nel legno.
Un esempio di quanto dico lo si può osservare suonando i vecchi organetti dello scomparso "Pistelli" di Teramo (che metteva una cura particolare nel rivestimento degli organetti). Infatti la sonorità di quei vecchi strumenti, benché rivestiti di celluloide, è, ancora oggi, migliore di tanti altri con legno a vista.
Un abbraccio
Pino

Risposta Condividi


[141]   
Da: Silvio 
(Lamezia Terme)
  Re: Costruttori di organetti
[17-12-2008]  
Salve, mi chiamo Silvio, il 25 Aprile 2008 sono stato al Santuaria di S. Maria delle Armi, ho visto che c'erano alcune persone che vendevano organetti piccoli in legno al costo di 50,00 Euro, sapete aiutarmi a rintracciare queste pesone?

Grazie, e Buon Natale


Risposta Condividi


[142]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Costruttori di organetti
[17-12-2008]  
Personalmente non ne so niente. Spero, anche per nostra curiosità, che qualcuno si faccia vivo e ci dia informazioni.

Però, nel visitare i negozi di giocattoli, ho visto delle piccole fisarmoniche per bambini a tastiera pianoforte di legno (verniciato) della BUONTEMPI in vendita a circa 50 €.
La curiosità fu tanta che volli vederla da vicino.
Ebbene lo strumento era funzionante e, dal punto di vista costruttivo, era identico all'organetto cinese (stesso mantice, stesse cinghie e compresi alcuni errori concettuali) che avevo comprato questa estate per la somma di € 10.
Ne ho dedotto che quella fisarmonichetta era stata costruita in Cina e poi commercializzata dalla nota ditta italiana che, apponendo il suo marchio, la fa passare per prodotta in Italia.
L'anno scorso, per la stessa cifra, comprai una fisarmonica a piano per bambini di plastica con ance di plastica con mantice approssimativo (insuonabile) prodotta dalla stessa ditta.
Traete voi le conclusioni.



Risposta Condividi


[143]   
Da: luigi 
(mondo)
  Re: Costruttori di organetti
[19-12-2008]  
Ciao Pino e ciao amico di Lamezia Terme
che storia sentire parlare del santuariao di Santa Maria delle Armi a Cerchiara di Calabria a 10000km di distanza, mi viene la nostalgia di casa, visto che quello e` il mio paese e manco dalla festa del 25 per ragioni divere almeno da 5 anni.

Vabbe` veniamo a noi, io non ne so nulla degli organetti piccolini, ma di solito, giocattoli a parte, c'e` sempre un simpatico signore di nome Giosue` (signore con i baffi che dovrebbero ergere a manumento...) che vende un sacco di cose fatte da lui e non (utensili per le massaie cesti etc), in piu` costruisce anche flauti 4+1 (belli io ne ho due ma non sono accordati perfettamente) e in piu` vende organetti Della Noce. Visto che lui abita a Castrovillari, quando sono andato a parlarci prima di comprare il mio organetto, aveva un due bassi piccolo che Pino conosce bene. Io piu` di questo non so ma sono sicuro che Giosue` era quest'anno alla festa (ho visto un video e c'era anche se io non ero presente) e se lo vuoi trovare fatti un giro a castrovillari credo il venerdi` oppure in qualsiasi fiera della zona che lui c'e` sempre...

ciao e buona musica a tutti
Luigi

Risposta Condividi


[144]   
Da: Tiziano 
(Roma)
  Re: Costruttori di organetti
[30-12-2008]  
Ho scoperto questi due siti che vendono accessori per organetti l'uno e mantici l'altro ve li comunico nel qual caso servissero accessori di questo tipo: www.carinidena.com e www.galassi-bellows.it

Risposta Condividi


[145]   
Da: alfonso 
( )
  Re: Costruttori di organetti
[29-01-2009]  
esistono ditte negli USA che costruiscono organetti del tipo baffetti/dellenoce 4 o 8 bassi ?

Risposta Condividi


[146]   
Da: alfonso 
( )
  Re: Costruttori di organetti
[29-01-2009]  
e poi, caro Pino, puoi spiegare ad un amico calabro-americano (con parole semplici) cosa permette di fare un 8 bassi rispetto ad un 4 bassi?

Risposta Condividi


[147]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Costruttori di organetti
[29-01-2009]  
In America ci sono costruttori di fisarmoniche sicuramente cromatiche; ad esempio la l'Excelsior. Questa credo abbia in produzione ottimi strumenti se ha deciso di aprire una seconda fabbrica in Italia a Castelfidardo e solo più tardi, circa 15 anni fa, ha avviato, solo nella succursale italiana, la produzione di organetti.
Negli Usa ho notizie di un'altra fabbrica "Petosa".
Comunque, vuoi per i tanti emigranti italiani o vuoi per altri motivi, alcune fabbriche italiane vendevano oltre oceano sotto falsi nomi.
In Argentina, nella provincia di Buenos Aires, c'è la ditta "Mariani" che costruisce la "verdulera" (normale organetto ad otto bassi). Io ne ho in casa un esemplare.

Per quanto riguarda le differenze tra un quattro bassi ed un otto bassi c'è da dire che un musicista le capirebbe da solo, una volta analizzate le note disponibili sullo strumento. Per noi suonatori di repertori popolari invece dobbiamo usare argomenti più pratici.
Un quattro bassi standard ha solo una scala naturale sulla tastiera della mano destra (se la scala è DO le note a disposizione saranno solo: DO, RE, MI, FA, SOL, LA, SI; e gli accordi sulla mano sinistra saranno: DO, SOL7 e FA). Questo strumento è molto adatto al repertorio tradizionale dell'Italia centro-meridionale.
Un otto bassi standard ha due scale naturali (ad esempio SOL e DO, oppure LA e RE, ecc) e, dalla parte dei bassi, sei accordi (nel caso di uno strumento in SOL e DO gli accordi a disposizione saranno SOL, RE, DO, FA, LA-, MI). Questo strumento è più versatile e adatto ad un repertorio tradizionale più vasto ( tutta l'Europa occidentale, quindi Inghilterra, Irlanda, Francia, Scandinavia, Germania, Spagna, Portogallo, Italia, ecc.).

Spero di essere stato comprensibile; ma a domande più precise forse posso dare risposte più mirate.
Nei prossimi giorni, per il fatto che andrò in pensione il primo di febbraio, potrei non rispondere, perciò nessuno se la prenda, prima o poi tornerò.



Risposta Condividi


[148]   
Da: David 
(America)
  Re: Costruttori di organetti
[02-02-2009]  
Caro Pino,
Grazie per la tua risposta. Io sono l'italo-americano che si interessa comprare un organetto. E il piu informazione che prendo il piu indeciso che io divento!

Il mio stilo di suonare preferito e quello che viene da reggio calabria, pero loro suonano con solo il 2 bassi. Io vuolevo prendere un 4 o 8 bassi, pero vuolevo sapere se potrei suonare nel modo di sud calabria con un 4 o 8 bassi? Voglio un 4 o 8 bassi perche voglio avere l'opzione di suonare altri stili italiani o americani etc. Non voglio prendere un 2 bassi e piu tarde rimpiagno che non avevo presso un 4 o prendere un 4 e poi rimpiango che non avevo presso un 8 o 2 magari... U capisti!!!??

Anche guardavo i diversi organetti sul sito di della noce e ho visto che ci sono due tipi di VOCI (questo vuol dire ance??). C'e' "durall" e c'e' "tipo a mano" Che cose' la diferenza di questi due tipi di voc? Vedo che "tipo a mano" costa di piu e magare ha un meglio timbrica??? Quale tienne la timbrica piu tradizionale o meglio nel tuo opinione??? Vale la pena di spendere piu per "tipo a mano?"

Addesso sto vicinando a comprare un 4 bassi perche ha piu note del 2 ma costa meno del 8 e l'state scorso quando sono stato a Catanzaro tutti i miei amici suonavano il 4 bassi e e' stato a questo punto quando sono stato un po inammorato con l'organetto (pero la ciaramedda sara' sempre la mia prima amore...bedda matri!!!).

Grazie e congratulazione per il tuo pensionamento. Ora hai tutto il giorno per suonare!

Davide

ps. scusa il mio italiano - sugnu americanu, chi ci pozzu fari??!!!

Risposta Condividi


[149]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Costruttori di organetti
[18-02-2009]  
Eccomi ragazzi! Proprio oggi, finalmente, ho avuto il collegamento internet a casa.
Ciao David.
Ho capito il tuo problema (che è quello di tutti coloro che iniziano a suonare l'organetto); se vuoi suonare la musica calabrese lo strumento migliore è il due bassi mentre per suonare il repertorio di tutta l'Europa occidentale è più indicato l'otto bassi.
Credo che dovrai fare come tutti noi: comprare (magari non subito) due organetti (un due bassi ed un otto bassi).
Il problema è che il repertorio del due bassi, anche se si può suonare col l'otto bassi, è più espressivo con il due bassi.

Le "voci" sono le ance dello strumento. Ci sono quattro tipi di ance: le ance montate a macchina (dette anche commerciali), le ance tipo a mano ovvero montate sulle piastrine di alluminio a mano, ma le ance sono stampate da una macchina, poi ci sono quelle costruite completamente a mano (sono rarissime e naturalmente costano molto), infine tutte le precedenti possono essere realizzate da lamiera di acciaio armonico oppure da nastrino di acciaio armonico.
Su quest'ultima differenza c'è ancora un grosso dibattito e non saprei dirti quale è meglio.
Credo che ti ho incasinato le idee.
Ciao

Risposta Condividi


[150]   
Da: Alfonso 
  Re: Costruttori di organetti
[18-02-2009]  
e ce n'hai messo di tempo.., mi credevo che eri scappato con la liquidazione!!

Risposta Condividi