www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Venerdi 21 Settembre 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: A Chitarra Du Vinu 
  Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[17-12-2006]  
A mio parere Carlo d'Angiò è stata la voce più bella e peculiare della musica popolare dell'Italia meridionale, un ugola che ricorda il suono della ciaramella, i suoi melismi, le improvvisazioni, la follia della dizione e la libertà d'espressione. E' stato uno degli esempi più fulgidi su come la voce possa divenire strumento musicale. Da quando non collaborò più con Bennato sembra essere scomparso dalla scena musicale (ho cercato qualcosa su internet ma si trova pochissimo), una perdita quasi inestimabile per il nostro patrimonio musicale.

Davide Polizzotto

http://achitarraduvinu.spaces.live.com/

Risposta Condividi



Pagina 1

[1]   
Da: alfonso 
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[17-12-2006]  
Davide, devo confessarti che non ne avevo mai sentito parlare, o probabilmente l'avrò sentito ma per qualche motivo non gli avrò dedicato la giusta attenzione, potresti linkare qualche posto dove sia possibile sentirlo o magari scaricare qualcosa ?

Risposta Condividi


[2]   
Da:  
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[17-12-2006]  
Carlo d'Angiò cantava nel gruppo Musica Nova (e credo agli esordi anche nella NCCP), davvero non lo conosci?

Risposta Condividi


[3]   
Da: Marcello 
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[17-12-2006]  
Carlo fa l'ingegnere a tempo pieno, lavora per l'alfasud di pomigliano d'arco, abita in Viale Vittorio Emanuele a Napoli, sono stato a casa sua un paio d'anni fa quando facemmo un concerto lui, Arnaldo Vacca ed io al teatro mediterraneo (io sostituivo solo per quella occasione Mauro Di Domenico). Eugenio mi raccontava che il suo rapporto con la musica è stato sempre discontinuo fin dai tempi di Musicanova, ai concerti del gruppo non ha quasi mai partercipato. Ha un figlio di oltre trent'anni (il bambino che compare sulla copertina di "garofano d'ammore") che si occupa di cinematografia, quando andai a casa sua ricordo che stava riprendendo l'eclissi lunare. Qualche anno fa si parlava di un suo disco da solista che sarebbe dovuto uscire per Rai-trade di cui io posseggo anche qualche provino ma poi non se ne è fatto più nulla. Fu lui a fondare la NCCP insieme ad Eugenio ma a quanto pare le cose che ha fatto gliele hanno sempre dovute tirare con la pinza. L'ultimo suo concerto risale all'anno scorso sempre accompagnato da Arnaldo e Mauro ma ripeto... Carlo si considera e si è sempre considerato un ingegnere e fa l'ingegnere.

baci
M.

Risposta Condividi


[4]   
Da: Calabria Logos 
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[17-12-2006]  
Tra le canzoni preferite della mia giovinezza (per la verità ero già un giovane-adulto) ve n'era una in particolare capace di creare un'atmosfera davvero incredibile ... per me carica di antiche suggestioni.

Si chiama "Nannarè" ... Marcello la conoscerà senz'altro.

Dalla prima volta che ho ascoltato questo brano, ho guardato sempre con un occhio di simpatia Eugenio Bennato che la interpretava caldamente.
Ho sempre attribuito a lui questo pezzo, fin quando non ho scoperto che era stato scritto da Carlo D'Angiò.

"Nannarè" è un classico esempio di come la semplicità spesso è vincente, a dispetto di chi intende le composizioni valide solo se presentano grosse elaborazioni musicali.

Carlo Grillo







Risposta Condividi


[5]   
Da: Marcello 
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[18-12-2006]  
...mi trovi pienamente daccordo.
Questo brano, che io ho avuto la fortuna e l'onore di
suonare con lui, Carlo lo scrisse per la allora neonata figlia Anna.
Ma ciò che a mio avviso lo rende insuperato e forse insuperabile
è la sua interpretazione de lo guarracino e naturalmente della tarantella
del gargano all'epoca della NCCP. Quest''ultima in particolare fu registrata
tutta d'un fiato, in diretta, buona la prima come si suol dire, con Eugenio B. che suonava
una chit. acustica accordata in modo strano (lui stesso non ricorda come),
Patrizio Trampetti chit. classica (la linea di basso) e P. Barra le castagnette.
Forse la migliore ri-proposta che io abbia mai ascoltato.

Risposta Condividi


[6]   
Da: Davide Polizzotto 
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[18-12-2006]  
avevo il sospetto che fosse lui a cantare la muntanara in effetti raggiunge quelle note con una facilità, per non parlare dell'interpretazione, davvero insuperabile, sono pienamente daccordo con Marcello, anche se a mio parere il massimo (naturalmente in termini di "professionalità") lo raggiunse con Musica Nova.


Risposta Condividi


[7]   
Da: alfonso 
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[18-12-2006]  
Caro Davide, capisco che ti sembri anomalo che non conosca D'Angiò, il fatto è che mi succede una cosa strana, ho memoria solo per quei fatti, musica, personaggi e circostanze che vivo personalmente, non so.. potrebbe essere una di quelle nuove malattie che ogni tanto "escono".. oppure solo vecchiaia..

Risposta Condividi


[8]   
Da: Davide Polizzotto 
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[18-12-2006]  
Mi sembrava strano perchè sò che hai una vasta discoteca e sei un vero appassionato, davo quindi per scontato che avessi qualcosa di Musica Nova. Sarà allora mio piacere, la prossima volta che ci vedremo, omaggiarti di un loro cd.

Risposta Condividi


[9]   
Da: Antonello Paliotti 
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[19-12-2006]  
Se volete risentire la musica di Carlo D'Angiò, venite al Teatro Mediterraneo di Napoli il 26 febbraio prossimo. Presenteremo un lavoro intitolato "Suoni e rumori", basato sulla sua musica, e sono onorato del fatto che Carlo mi abbia chiamato come orchestratore per le sue belle composizioni. Sono riuscito anche a convincerlo a cantare qualcosa......
Ciao
Antonello

Risposta Condividi


[10]   
Da: Marco 
(Bruxelles)
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[24-11-2007]  
Cari amici, alla ricerca di informazioni su Carlo D'Angiò mi sono imbattuto in questa vostra discussione. Non posso che sottoscrivere tutte le belle parole che avete usato per D'Angiò ed i Musicanova.
La mia ricerca era finalizzata proprio agli accordi di Nannarè. Io strimpello la chitarra ma non ho orecchio sufficiente a trovare da solo gli accordi? Noto invece che alcuni di voi sono musicisti e peraltro, mi sembra, anche professionisti (lo dico con una certa invidia) .
Se qualcuno di voi potesse fornirmeli gli sarei veramente grato.
Marco

Risposta Condividi


[11]   
Da:  
(Napoli,vivo a Foligno)
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[17-05-2008]  
Sono disperatamente alla ricerca della partitua per chitarra o gli accori di Nannarè che ho scoperto da poco e che trovo seplicemente fantastica. vi prego aiutatemi, ve ne sarò eternamente grati.Enzo

Risposta Condividi


[12]   
Da:  
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[18-05-2008]  
....il brano è in 3: un due tre un due tre un due tre
quindi:

/ LA / RE / MI / LA / e poi ricomincia lo stesso giro, tutta così.
un due tre un due tre un due tre un due tre

oppure

LA RE MI LA
Nannarè, nannarè, si tu vieni cu' me
LA RE MI LA
io te porto a nu munno addò a paura nun c'è

ecc. ecc.

spero di essere stato chiaro



Risposta Condividi


[13]   
Da:  
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[19-05-2008]  
.... il testo è certamente di Carlo, scritto in occasione
della nascita della figlia Anna appunto,
sulla musica non saprei che dire, D'Angiò dice che
è sua ma Alfio Antico ne rivendica la paternità,
in questo ambito non è tutto o bianco o nero,
le verità possono essere più di una,
come diceva R. Waters...
di ogni fatto ci sono sempre 3 versioni:
la mia, la tua e la verità.

Risposta Condividi


[14]   
Da: enzo 
(foligno )
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[19-05-2008]  
Sei stato chiarissimo e gentilissimo.Ti ringrazio di cuore. Enzo.

Risposta Condividi


[15]   
Da: Edoardo 
(Fiumara)
  Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
[24-06-2011]  
Carlo D'Angiò sara quasi certamente presente al Roma Tarantella Festival di quest'anno. E' in via di definizione proprio la sua partecipazione. Credo lo si debba alla direzione artistica di Eugenio Bennato :)
Tra le altre cose noi avremo l'onore di dividere il palco con lui come Roma Tarantella Orchestral.

Ciao

Edo

Risposta Condividi