www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Domenica 25 Ottobre 2020

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Marcello
[18-12-2006, a  00:41]
Re: Che fine ha fatto Carlo D'Angiò?
...mi trovi pienamente daccordo.
Questo brano, che io ho avuto la fortuna e l'onore di
suonare con lui, Carlo lo scrisse per la allora neonata figlia Anna.
Ma ciň che a mio avviso lo rende insuperato e forse insuperabile
č la sua interpretazione de lo guarracino e naturalmente della tarantella
del gargano all'epoca della NCCP. Quest''ultima in particolare fu registrata
tutta d'un fiato, in diretta, buona la prima come si suol dire, con Eugenio B. che suonava
una chit. acustica accordata in modo strano (lui stesso non ricorda come),
Patrizio Trampetti chit. classica (la linea di basso) e P. Barra le castagnette.
Forse la migliore ri-proposta che io abbia mai ascoltato.

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up