www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario | Corsi, seminari e stage | Libri, cd, demo | archivio audiovideo | la chitarra battente | mostra | annunci | la chiazza  | proposte artistiche  | artigiani & hobbisti  | i portatori della tradizione  |  eventi trascorsi | le feste da non perdere | articoli | Cilento | nonSoloMusica | home | in costruzione

 

corsi, seminari e stage archiviati

tutti gli eventi pubblicizzati nel 2006

tutti gli eventi pubblicizzati nel 2007

tutti gli eventi pubblicizzati nel 2008 

i prossimi eventi

 

tutti gli eventi pubblicizzati nel 2008:

gennaio 2008 febbraio 2008 marzo  2008 aprile 2008

maggio 2008

giugno 2008

luglio 2008

agosto 2008

settembre 2008

ottobre 2008 novembre 2008 dicembre 2008

 

 gennaio 2008

  • 1 gennaio 2008 a Teora - Avellino presso il Teatro Comunale alle ore 20.00  CANTO LIBERO: CONCERTO DI CANTI E MUSICHE NATALIZIE DELLA TRADIZIONE con Simone Carotenuto e i Tammorrari del Vesuvio Catello Gargiulo, Gianmarco Volpe, Hiram Salsano, Giovanni Palomba, Antonio Mancuso, Giovanni Vicidomini e Pina Ascione
  • il 2 gennaio 2008 LE ASSURD APRONO DI SUONI E DI DANZE - Auditorium Diocesano Vallisa - Bari

    Nell'ambito delle manifestazioni del DICEMBRE A BARI, la terza edizione della rassegna DI SUONI E DI DANZE, curata dall'Ass. Cult. Terrae per l'Ass.to alle Culture del Comune di Bari, si apre mercoledì 2 gennaio 2008 con il quartetto femminile ASSURD:

    - dalle 18 alle 19, presso la sala inferiore del Fortino S. Antonio, le ASSURD impartiranno una lezione pubblica e gratuita di tammurriata

    - alle 21, presso l'Auditorium Diocesano Vallisa, le ASSURD si esibiranno in
    LA CIORTA, concerto di tammurriate, tarantelle, serenate e danze (ingresso 5 €)

    Ciorta. Fortuna, in napoletano. E infatti, parafrasando il titolo, è letteralmente una fortuna assistere ad una esibizione delle Assurd. Come assurde, appunto, in tempi così complicati e mediocri di spot, reality e modernità ostentata. Il concerto di queste nostre amazzoni, come rosa dei venti orientata a sud, è un’ode alla semplicità e alla spontaneità di queste terre, all’orgoglio mai sopito di voler rivivere le tradizioni del canto, della musica e delle danze del Mezzogiorno d’Italia, da Napoli a Lecce. L'atmosfera dell'esibizione accompagna il pubblico in una festa, in uno spettacolo delle emozioni, del trionfo della vita. Lo spirito carnale delle tammurriate, delle pizziche, delle tarantelle e delle serenate porta con sé una gestualità del corpo e dell’anima, un’armonia fisica e mentale, una danza del cuore che, nella chiave interpretativa del quartetto, esalta la bellezza dell'universo-donna: quello che provoca è un senso di reazione all'immobilità, uno straripante desiderio di danzare e una voglia irrefrenabile di partecipazione piena evocati da quattro voci strazianti e felici insieme. E il marchio della loro inconfondibile, tipica, inequivocabile identità (sia come quartetto che individualmente) è indelebile e chiarissimo anche quando le loro performances sono incastonate in progetti o repertori già fortemente suggellati da collaudati marchi di fabbrica: Nuova Compagnia di Canto Popolare, Marco Paolini, Daniele Sepe, 'E Zezi, Peppe Barra, Marcello Colasurdo, Giovanna Marini, Art Ensemble di Chicago, Ater Balletto, Gulbenkian Ballet… In ogni caso, da non perdere!

    Le ASSURD sono: LORELLA MONTI (canto, tammorra, nacchere, danza), ENZA PAGLIARA (canto, tamburello, nacchere, danza), ENZA PRESTIA (canto, tammorra, tamburello), CRISTINA VETRONE (canto, organetto, tammorra). Per interviste, Lorella Monti 3478330522
  • da mercoledì 2 gennaio 2008 a Firenze arrivano i balli tradizionali toscani al centro anziani del Quartiere 2 Bellariva, Oberdan, San Salvi di via Luna 16. Da mercoledì 2 gennaio, con orario 16,30 - 18, sarà infatti possibile imparare passi e movenze di tante danze etnomusicali originarie della nostra regione grazie al corso tenuto dall'Associazione culturale Taranta. Per chi è interessato non ci sarà che l'imbarazzo della scelta: ballo dei gobbi,
    tarantella, furlana, ballo dell'orso, manfrine, trescone,
    punta e tacco, ballo dello schiaffo sono solo alcuni dei balli che Taranta presenterà durante le otto lezioni di due ore che proseguiranno, sempre di mercoledì, fino a febbraio inoltrato.

    L'associazione, fondata nel 1987, si caratterizza per la
    ricerca sul campo delle fonti e della pratica del ballo etnico e del patrimonio etnocoreutico ed etnomusicale in Italia e il suo archivio rappresenta la più grande raccolta in campo nazionale di documenti su questo genere. La partecipazione al corso è gratuita.

    Info e iscrizioni, ufficio servizi sociali del Quartiere 2,
    Villa Arrivabene, piazza Alberti 1a, tel. 055 2767821/7824.

  • Giovedì 3 gennaio a Grosseto al Teatro degli Industri, ore 21,15
    Nistanimera in concerto
    Musica etnica: da Calabria e Puglia i suoni e i canti della tradizione antica

    Fondatore e leader del gruppo è Ettore Castagna, antropologo, docente universitario e musicista di grande valore, che negli anni Novanta si fece conoscere in tutta Europa con il gruppo dei “Re Niliu”, uno dei motori della rinascita della musica etnica e popolare in Italia, i cui dischi sono ancora oggi oggetto di culto per gli appassionati. Sul palco, domani sera, Ettore Castagna (lira), Piero Crucitti (organetti), Diego Pizzimenti (zampogna e voce), Valentino Santagati (voce e chitarra battente) e Anna Cinzia Villani (voce), in un concerto di canzoni e suonate a ballo interpretate con “divertimento e con sincera passione per lo stile usu anticu” L’ingresso è gratuito, info 329 1521268.

  • il 3 gennaio 2008 a Fiumedinisi (ME) alle ore 9,00 stage sulla zampogna a paro a cura di Unavantaluna

    Costo: € 50,00
    In questi incontri con i vari zampognari, Pietro Cernuto
    si prefigge di presentare e illustrare lo strumento e i suoi componenti;
    parlare delle differenze tra la zampogna a paro e altri strumenti simili;
    descrivere le varie fasi di costruzione dello strumento
    e delle ance necessarie per il suo funzionamento;
    accordatura e manutenzione dello strumento;
    tecniche di esecuzione e interpretazione; repertorio.

    alle ore 21 Raduno della Zampogna - Nino Cannistrà
    Costo: ingresso libero
    il raduno della zampogna, che si svolge nel paese di Fiumedinisi, è diventato un appuntamento annuale importantissimo sul territorio messinese, patria natia della zampogna a paro,
    preziosa testimonianza degli stessi zampognari soprattutto nel momento in cui questa tradizione musicale attraversa un momento difficile.

  • Giovedì 3 GENNAIO 2007 BEBA DO SAMBA
    Via dei Messapi, 8 (San Lorenzo)
    Roma

    Presenta

    FOLKOSTERIA
    Rassegna di musica e danza tradizionale

    A cura di Gianluca Zammarelli

    Dal 3 Gennaio 2008 parte al BEBA DO SAMBA in San Lorenzo una nuova edizione di una storica e leggendaria rassegna di musica popolare che vedrà CONCERTI dei migliori musicisti e gruppi, OSPITI della tradizione provenienti dalle loro terre di origine, EVENTI come raduni di stornelli e organetti, ma anche serate su particolarismi etnici in Italia come ARBERESHE e GRICO, MOSTRE di strumenti musicali, LABORATORI di danze, strumenti e artigianato.

    Giovedì 3 GENNAIO

    Grande inaugurazione
    Ore 21.00 Con RONDA RANDAGIA musica del centro sud
    Ospiti suonatori di organetti, zampogne, lire calabresi

    A seguire DANZE con ospiti suonatori e ballerini con libera partecipazione del pubblico
    MOSTRA DI TAMBURELLI a cura di Gianni Berardi

    OMAGGIO FLAUTO tradizionale per consumazioni di 20€

  • dal 3 al 5 gennaio 2008 a Roma Il Festival di Natale, all'Auditorium Parco della Musica, inaugura il nuovo anno con due appuntamenti speciali: quello dedicato ai canti di Natale della tradizione, interpretati dall'Orchestra Popolare Italiana di Ambrogio Sparagna con prestigiosi ospiti, nel concerto "La chiarastella" (Sala Sinopoli ore 21, il 3, il 4 e il 5 gennaio), e lo spettacolo di clown "La Famiglia", che vedra' protagonista la compagnia Licedei da San Pietroburgo (Sala Petrassi, 3,4,5 e 6 gennaio).

    In programma per "La chiarastella" brani provenienti da varie regioni italiane, affidati all'interpretazione di un quintetto vocale femminile e a giovani voci fra cui Alessia Tondo, cantante salentina della Notte della Taranta. Accanto a loro alcuni ospiti speciali: Peppe Servillo e Mimmo Ciaramella, insieme alla chitarra di Fausto Mesolella (Avion Travel), protagonisti delle tre serate; Simone Cristicchi (il 4 gennaio) che interpretera' i canti per l'Epifania della tradizione toscana e marchigiana; Lucio Dalla (il 5 gennaio) che, con Marco Alemanno, proporra' "Quanne nascette ninno" e un'antica versione emiliana di "Maria lavava".
  • il 4 e 5 gennaio a Roma l'Arciconfraternita dei Siciliani in Roma presenta:

    Venerdì 4 Gennaio 2008 alle ore 21:00 - Chiesa di Sant’Antonio dei Portoghesi  Lezione – Concerto sul “Friscalettu” a cura di Carmelo Salemi
    Lo strumento a fiato per eccellenza della tradizione agro-pastorale è il flauto a becco di canna degli antichi pastori greci che in siciliano diventa “friscalettu”, così viene chiamato in diverse parti dell’isola.

    sabato 5 gennaio 2008 alle ore 17,30 presso la chiesa di S.Maria Odigitria in via del Tritone "'A notti ri Natali" Cunti e Canti della tradizione popolare siciliana, con la partecipazione di Elisa a Tanino Golino

  • il 4, 5 e 6 Gennaio 2008 ore 10-13/17-20 stage di Tammurriata, canto e tamburello

    SABATO SERA GRANDE FESTA CONCERTO con i docenti e gli allievi
    Gli stage si svolgeranno nella Masseria Ospitale, splendido agriturismo nei pressi di Lecce sulla Strada Provinciale
    Lecce - Torre chianca, km 5

    Costo: 100 Euro TUTTO COMPRESO (stage, cena, pernottamento e prima colazione)
    60 Euro solo un singolo stage (senza pernottamento)

    Docenti:
    Maria Rosaria Nocera (tammurriata)
    Fabrizio Piepoli (canto)
    Vito De Lorenzi (tamburello)

    Per informazioni e iscrizioni: 347.5468393 0832.351977 e-mail: info@manigold.it
  • il 5 gennaio 2008 ad Anticoli Corrado (Rm) Presepe vivente con interventi zampognari, a cura di Suoni della Terra 
  • il 5 gennaio 2008 a Sant’Angelo all’Esca (AV) La Sagra del Pastiero, il tradizionale appuntamento gastronomico di inizio anno 

    Uno falò preparato fino dalle prime luci dell’alba di sabato 5 gennaio 2008 avvolgerà in un caloroso e scoppiettante abbraccio la popolazione di Sant’Angelo all’Esca e tutti i visitatori che si accerchieranno intorno al fuoco per gustare un rustico che è ormai il simbolo del paese: il pastiero.
    Questo strabiliante assaggio di gastronomia locale è
    preparato con 2000 uova, 20 kg di pasta e 15 kg di
    formaggio dalle donne del luogo sin dal mattino.
    Intorno alle 15.00 l'impasto verrà portato in piazza
    Dante dove inizierà una lenta cottura in un enorme ruoto. al termine della cottura verso le ore 20 il pastiero sarà cotto e si consumerà al ritmo di ballate e tarantelle tradizionali fino a notte inoltrata. Si potranno degustare anche pasta e fagioli e fagioli “arrecanate”.

    info 0827.73259
  • il 5 gennaio 2008 a Melfi concerto di natale con il gruppo Musicastoria

    I Musicastoria - Abiti neri, semplici, quasi ad evocare quelli delle vedove e dei contadini del sudItalia, sonorità tipiche della tradizione mediterranea.
    Lo scopo de “I MusicaStoria” è quello di approfondire i codici e le vocalità delle genti del nostro meridione, con un parallelo recupero delle fonti.
    Ascoltando gli anziani e i loro racconti orali, hanno recuperato testi di numerose nenie e canzoni popolari...

  • sabato 5 gennaio 2008 al MOSAICO CAFE' di Benevento (via Annunziata 134) alle ore 22 SANCTO IANNE in concerto per la presentazione del cd “Mò Siente”
  • il giorno 5 gennaio 2008 nella Sala polifunzionale della Provincia di Teramo avrà luogo il Concerto del gruppo abruzzese di riproposta Lu passagallë e la presentazione del nuovo CD live "Bonnì bonn'annë" e festeggiare i dieci anni di attività concertistica e di divulgazione della musica di tradizione orale abruzzese.
  • il 5 gennaio 2008 a Boscotrecase - Napoli presso la Chiesa madre alle ore 18.00 CANTO LIBERO: CONCERTO DI CANTI E MUSICHE NATALIZIE DELLA TRADIZIONE con Simone Carotenuto e i Tammorrari del Vesuvio

    Catello Gargiulo, Gianmarco Volpe, Hiram Salsano, Giovanni Palomba, Antonio Mancuso, Giovanni Vicidomini e Pina Ascione

  • Sabato 5 gennaio, a Loano si terrà la terza edizione di “Suoni della Tradizione”, appuntamento con la musica popolare sacra, organizzato dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano e inserito nella rassegna La Riviera sotto l’Albero promossa dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Savona.
    Ospite di questa edizione sarà Elena Ledda, cantante e ricercatrice, apprezzata in tutto il mondo come portavoce della ricca e originale tradizione musicale e linguistica della sua terra d’origine, la Sardegna.
    Alle ore 21,00, nella Chiesa S. M. Immacolata (Cappuccini) Elena Ledda, accompagnata dai musicisti Mauro Palmas (mandole e voce), Silvano Lobina (basso), Simonetta Soro (voce), Marcello Peghin (chitarra), presenterà “Cantendi a Deus” un concerto dedicato al canto sacro sardo.  ingresso gratuito
  • il 5 gennaio 2008 a Montefalcone Nel Sannio (CB) per le strade e piazze cittadine ome ogni anno la sera del 5 Gennaio, diversi gruppi di suonatori e cantori girano di porta in porta, a casa di amici e conoscenti, portando loro l'antico canto di augurio e di questua, da sempre chiamato "La Pasquetta". Accompagnati da strumenti antichi e tradizionali ed accolti all'interno delle case, prolungano la festa riproponendo melodie e canti secolari o anche improvvisati al momento.
  • il 6 Gennaio 2008 a Comiziano

    “’A Notte d’’e Tammorre”

    a cura di Carlo Faiello

     (uscita Autostrada Nola- Na)

    in Piazza S. Severino dalle ore 20.00.

     

     “’A Notte d’’e Tammorre” è un’antica festa legata al mondo contadino che si celebra ogni anno a Comiziano, nei pressi di Nola - Napoli -
    la Notte dell’Epifania. Le sue origini si perdono in un passato remotissimo.
    Sebbene le fonti orali siano tuttora presenti nel territorio, le prime testimonianze scritte, però, ci rimandano all’inizio del ‘900 - all’apertura della nuova chiesa dedicata a San Severino, il Santo Patrono che si festeggia l’8 gennaio - quando in molti paesi campani si passa dal culto Mariano ai vari culti di santi maschi.
    Attualmente “‘A Notte d’’e Tammorre” rappresenta il momento in cui avviene il passaggio di consegna tra un vecchio e un nuovo “maestro di festa”, responsabile dei festeggiamenti in onore di San Severino. Per tutta la notte dell’antivigilia della ricorrenza,
    gli abitanti di Comiziano aprono le porte di casa, offrendo cibo e vino al corteo capeggiato dal  nuovo maestro di festa che, prima di entrare, deve sfidare il padrone di casa – vecchio maestro di festa - al suono di tamburi e di tric-trac.

    Dalle ore 20.00 fino alle prime luci dell'alba.....Musiche, Canti e Danze 
    Marcello Colasurdo - Voci e Balli della Tradizione Napoletana
    La Paranza di Peppino di Febbraio – La Tammurriata di Giugliano
    Paranza d''o Lione - La Tammurriata dell'Agro Nocerino
    I Zompacardillo di Montemarano - La Tarantella dell’ Irpinia
    Le Donne della Tammorra - La Tammurriata Vesuviana
    .......Gruppi spontanei
    Punto Ristoro – Offerte di piatti tipici e vino paesano nei Cortili
    Infoline: Comitato Festa ComizianoComune di Comiziano  cultura@comune.comiziano.na.it
     081.8297412        
    Ass. Cult. Il Canto di Virgilio - ilcantodivirgiio@virgilio.it  


    338.8615640 - La Notte della Tammorra - lanottedellatammorra@virgilio.it  328.0487777

  • il 6 Gennaio 2008 a Cermignano (Te) alle ore 21 concerto de

    Lu Passagallë - le tradizioni dell'Abruzzo

    La riproposta de Lu passagallë, finalizzata alla divulgazione e valorizzazione della musica di tradizione orale attraverso un'operazione musicale che vuol essere tutt'altro che commerciale, omologante o di sperimentazione, si pone come veicolo per dare il giusto riconoscimento culturale ad una musica che ha tanto ancora da raccontare. Ragion per cui Lu passagallë, nel rispetto della cultura orale e di chi la detiene e l'ha trasmessa con grande orgoglio, la ripropone nella sua essenza con immensa gratitudine verso questi ultimi.

  • il 6 gennaio alle ore 9.O5 su RAI Uno concerto dell'Epifania dell'Orchestra Popolare del Molise, ideata e sostenuta dalla Regione e dal Centro di Cultura Popolare di Antonio Acocella, in collaborazione con il maestro Piero Ricci, virtuoso della zampogna,
  • il giorno Domenica 6 Gennaio 2008 presso la Locanda Atlantide - Via dei Lucani - Roma

     dalle 20.00 alle 21.30 - Stage di PIZZICHE - TAMMURRIATE - TARANTELLE gratuito per tutti i presenti - a seguire FESTARANTA - Concerto " LE TARANTOLE " - Balliamo tutti PIZZICA E NON SOLO ......... 5 EURO Tutto compreso Stage + Concerto
    Sandro Pasquali www.scuoladitarantelle.it  

  • il 6 gennaio 2007 a Ercolano (NA) presso la chiesa parrocchiale alle ore 20 - concerto Fermarono i Cieli - (ingresso gratuito) di Ambrogio Sparagna
  • il 6 gennaio 2008 a Montecarotto (AN) si svolge la '24° Rassegna Nazionale della Pasquella' in cui si esibiscono diverse 'formazioni' di canto popolare per celebrare il culto agreste della Befana.
    La manifestazione, patrocinata da Comune e Pro Loco di Montecarotto, Regione Marche e Provincia di Ancona, in collaborazione con il Centro Tradizioni Popolari ha già visto la partecipazione del 'Gruppo di Ricerca e Canto Popolare La Macina' di Gastone Pietrucci, che quest'anno festeggia i 40 anni di attività.
  • il 6 gennaio 2008 Zampogne e Ciaramelle per le vie di Cecchina. (rm) L'antica tradizione della Pasquella dei Castelli Romani, a cura di Alessandro Mazziotti (Suoni della Terra)
  • il 6 gennaio a Guidonia (RM9 in piazza Matteotti "zampognari in piazza" per l'arrivo della befana, dalle 10 alle 16, con Gianluca Zammarelli
  • il 6 gennaio 2008 a Melfi (PZ) in piazzetta LONGA BATTISTA ETHNOS - Musica Antica di Basilicata presenta

    QUARTETTO RELIGIOSO in
    Omaggio alla Tradizione Religiosa delle Genti Lucane

    In repertorio in modo particolare i canti devozionali di estrazione Mariana con il Culto Mariano del Sacro Monte.
    Dal Sacro Monte di Viggiano a quello della Madonna D'Anglona dalla Madonna di Sirino (Lagonegrese) alla Madonna del Pollino fino ad arrivare al Santuario della Madonna di Novi Velia (Cilento) importantissimo punto di incontro spirituale e popolare dei Pellegrini provenienti dalla vicina Lucania in numero maggiore dalla Città di LAURIA(PZ).
    Il repertorio sarà arricchito da Canti dedicati al Bambino Gesù e a ROSARI che si intonavano a S.LUCIA concludendo con una Leggenda POPOLARE  di origine SPINOSESE paese che si affaccia sulle sponde del Lago Pertusillo nella bassa Valle dell'Agri.

    Ethnos si presenta in Quartetto con i tre chitarristi, Graziano Accinni,Marco Tirone ,Silvio De Filippo e la voce di Franco Accinni

  • il 6 gennaio 2008 a Paestum (SA) alle ore 11.00

    Piccola orchestra di zampogne Cilentane

    -Tommaso Sollazzo: zampogna 6 palmi
    -Pietro Citera: zampogna 3 palmi
    -Antonio Cortazzo: prima ciaramella
    -Nicola Cortazzo: seconda ciaramella

    Infoline: 3296890257

  • il 6 gennaio 2008 a Serino, loc. Ribottoli - Avellino, presso la Chiesa madre alle ore 17.00
    CANTO LIBERO: CONCERTO DI CANTI E MUSICHE NATALIZIE DELLA TRADIZIONE, con Simone Carotenuto e i Tammorrari del Vesuvio

    Catello Gargiulo, Gianmarco Volpe, Hiram Salsano, Giovanni Palomba, Antonio Mancuso, Giovanni Vicidomini e Pina Ascione

  • Giovedì 10 Gennaio 2008

    BEBA DO SAMBA
    Via dei Messapi, 8 (San Lorenzo)
    Roma

    Presenta per  FOLKOSTERIA - Rassegna di musica e danza tradizionale A cura di Gianluca Zammarelli


    RADUNO STORNELLATORI

    Ospite ore 21.00 PINO PONTUALI (organetto, voce, canzoni e canzonacce)
    OTTAVA RIMA a cura di Donato De Acutis
    Pino Schirra STORNELLI SARDI

    ORGANETTISTI DA TUTTO IL LAZIO e GARA DI STORNELLI

    Dalle 23.00 danze e suoni liberi con RONDA RANDAGIA

    INFO: 3281750244 gianlucazammarelli@libero.it

    ingresso: 3 euro

  • giovedi 10 gennaio 2008 RadiciDelSuono vi aspetta a Roma  per il laboratorio di DANZE POPOLARI, TAMBURELLO (contattate Davide!) e LIRA CALABRESE.
     
    Sono inoltre aperte le iscrizioni al nuovo STAGE di Costruzione Tamburello a cura di Gianni Berardi che si terrà a Febbraio!!
    e giovedì riapre i battenti la nostra/vostra Rassegna di Musica Tradizionale!
    Stiamo preparando per voi nuovi incontri, stage, concerti.. tenete sempre d'occhio il nostro sito: www.leradicidelsuono.blogspot.com

    CIP - via delle Ciliegie 42 Roma (zona Togliatti)

  • l'11/12/13 gennaio 2008 ritorna a Monsano    la Pasquella Simone Bompadre (339/1613506)
     info@gruppofolkvincanto.it

  • Venerdì 11 gennaio - ore 20 presso l'AUDITORIUM MUSEO degli STRUMENTI MUSICALI in Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9 a Roma

     il CIRCOLO GIANNI BOSIO
    presenta

    ENSEMBLE MEREUER
    in concerto

    Sonia Maurer, mandolino - Felice Zaccheo, mandolino - Luca Mereu, mandola - Angelo Colone, chitarra - Gianluca Pallocca, contrabbasso.

    Info 06 68135642
    www.circologiannibosio.it
    "Il suono del mandolino ha qualcosa di piccante e originale...Mozart sapeva bene ciò che voleva scegliendolo per accompagnare la serenata del
    suo Don Giovanni"
    Così scriveva Hector Berlioz nel suo "Trattato di
    Istrumentazione" e l'Ensemble Mereuer nasce proprio dal desiderio di proporre un repertorio dedicato al mandolino ed agli strumenti a plettro spaziando dai brani del classicisssimo '700 fino a quelli più
    tradizionali napoletani, puntando l'attenzione su trascrizioni ed arrangiamenti originali che, inaspettatamente, risultano adatti a questa
    timbrica.
    All'Ensemble sono state dedicate nuove composizioni di Claudio Cimpanelli, Pasquale Filastò e Antonio De Rose.
    Il Maestro Ennio Morricone ha dedicato a Sonia Maurer e all'Ensemble il brano "Serenata Passacaglia"

  • Sabato 12 Gennaio 2008 ore 21,30

    SENZATERRA in concerto alla Grotta dei Germogli di
    Calcata (VT)

    Una serata nella calda e accogliente atmosfera della grotta dei germogli all'insegna del calore e dell'allegria dei senzaterra; pizziche, tammurriate, tarantelle e altro ancora in compagnia del buon cibo e del buon vino della grotta; il tutto nella straordinaria cornice di Calcata !!! Consigliata la prenotazione allo 0761/588003.

  • sabato 12 gennaio 2008 a Nusco (AV) un rito antichissimo che puntualmente si rinnova, "la notte dei falò" che inizierà alle 17,30 con l'accensione del primo falò, fra stand gastronomici e lungo i 13 punti spettacolo allestiti si avrà l'occasione di ascoltare anche le musiche della tradizione popolare
  • Sabato 12 e Domenica 13 gennaio 2008 a Pomigliano d'Arco (NA) stage di pizzica salentina con Anna Cinzia Villani in via Nazionale delle Puglie,90/g Info: 0818038094 - 3487503438  
  • SABATO 12 all ' ARCI METROMONDO in Via Ettore Ponti, 40 - 20143 Milano - tel./fax 0289159168

    SERATA DI MUSICA POPOLARE DEL SUD
    ore 20.45 CENA TIPICA SALENTINA
    (da prenotare via mail a metromondo@tin.it oppure telefonando al 3475264800)

    ore 22.00 CONCERTO DEL GRUPPO MALAPIZZICA

    Cena e spettacolo: 13,00 euro - solo ingresso dopo cena: 4,00 euro
  • il 13 gennaio 2008 a Cava de Tirreni SA avrà luogo l' 11° Raduno degli zampognari Presso la chiesa di S.Francesco e S.Antonio in Cava de Tirreni, fin dalla mattinata esibizioni in chiesa e nel Chiostro di suonatori di zampogna provenienti dal Salernitano, Ciociaria, Molise, Lucania. In serata alle 17,30 in chiesa esibizione dei gruppi ospiti invitati:

    - Luigi Lai e Fabio Vargiolu Sardegna (Launeddas)
    - Famiglie Citera e Cortazzo (Cilento)
    - Raffaele Sabatella Trio di Polla
    - La quadriglia di Colliano
    - Zampognari del Gargano
    - Guido Iannetta quartet(Molise)
    - F.lli Palazzo di Esperia (FR)

  • il 16 gennaio 2008 a Salerno a cura del gruppo I Picarielli corso di tammorra e tamburello, tammurriata, pizzica e tarantella, primo incontro mercoledì 16 gennaio presso la scuola A.Gatto in via Cantarella, quartiere Italia.

    info picarielli@tiscali.it  3400717459

  • Da Giovedì 17 gennaio 2008 a Milano presso l'Arci Mettisage di via de Castilla dalle ore 21.30 alle 23.00 corso di pizziche e tammuriate. Sei lezioni (60 euro più tessera) Info e preiscrizioni: 3283598609
  • giovedi 17 gennaio 2008 I PICARIELLLI piccola compagnia di musica popolare a CAMPAGNA (SA) PER I FUCAROLI
  • il 17/01/2008 a POMIGLIANO D'ARCO (NA) 45^ Edizione del 'O FUCARONE E SANT'ANTONIO In Pomigliano d'Arco (NA) via Pisa (nei presso del Cinema Gloria) tradizionale Cippo di Sant'Antonio Abate.

    Dalle ore 20,00 accensione del CIUCCIO DI FUOCO (pupazzo pirotecnico di cartapesta) alle 20,15 PIGLIA PEDE 'O FUCARONE, realizzato in struttura metallica, travi e fascine di legno (non viene impiegato materiale di risulta per salvaguardare la qualità dell'aria della zona - siamo in pieno centro). Il promotore, da 45 anni, è Giovanni Sgammato, oggi 71enne noto personaggio dell'ambiente delle tradizioni popolari dell'area vesuviana, già cofondatore de 'E Zezi negli anni '70. Il Fucarone è organizzato ed autofinanziato dall'Associazione culturale 'A Sunagliera (www.asunagliera.it). Attorno al fuoco canti e danze della tradizioni popolare vesuviana, eseguiti tutto in acustico, con organetto, tammorre, voci libere. Numerosi i suonatori che danno tradizionalmente e spontaneamente la loro adesione:Dario Mogavero, Vincenzo Ciccarelli, Peppe Mauro, Liluccia, Annarosa Vanore, Felice D'Alise ed il gruppo 'A Sunagliera. Distribuzione gratuita di lasagna, polpette e vino. Termine manifestazione ore 24,00 circa. Per giungere in via Pisa si consiglia l'uscita Pomigliano sud della superstrada Napoli - Ottaviano, dopo il Cimitero proseguire diritto percorrendo al strada con vasolato fino ad un'immagine della Madonna dell'Arco. Qui svoltare a destra e poi subito a sinistra. Info : 081 8033833

  • Giovedì 17 gennaio 2008 a Roma ore 21,00 Finalmente è tornata la Folkosteria….
    Rassegna di musica e balli popolari a cura di Gianluca Zammarelli
    Ogni giovedì interessanti iniziative…

    Beba do Samba via dei Messapi (San Lorenzo)

    SUONI DELLA CALABRIA
    Serata di musica e balli tradizionali della Calabria


    Con Demetrio Bruno Zampogna a paro,zampogna a moderna, Organetto, ballo
    Totò Pascuzzi voce, percussioni, lira calabrese
    Gianluca Zammarelli voce,zampogne,chitarra battente
    E con ospiti percussionisti a sorpresa…

    Dopo le 23 la serata sarà allietata da pizziche, tarantelle, tammurriate a cura di Etnomalìa
    Ingresso 3 euro

  • dal 17 al 20 gennaio 2008  XV edizione del Festival di Cultura e Musica Tradizionale

    CASTELNUOVO PARANO - 17 Gennaio
    Chiesa Maria SS. della Minerva - h. 19.00 CONCERTO DI APERTURA
    con M.B.L. e Gianni Perilli (in acustico)
    La voce del Santo. Festa di S. Antonio Abate

    ITRI - 18 Gennaio
    Museo del Brigantaggio - h. 15.00 SEMINARIO di STUDI
    I Briganti. Musiche e Storie 3
    con P. Manzo, P. Moschitti, A. Saccoccio, G. Giammaria, V. Padiglione
    a cura dell'Istituto di Storia e di Arte del Lazio Meridionale
    h. 18.00 INTERVENTO di Canzoniere dell'Appia

    MONTE SAN BIAGIO - 18 Gennaio
    Biblioteca Comunale - h. 18.30 SEMINARIO di STUDI
    La tradizione a Monte San Biagio
    con P. Manzo, P. Moschitti, A. Saccoccio, G. Giammaria, V. Padiglione
    a cura dell'Istituto di Storia e di Arte del Lazio Meridionale
    h. 19.30 CONCERTO
    Musiche di Festa
    con la partecipazione della Scuola Organetti di Ambrogio Sparagna

    LENOLA - 18 Gennaio
    Hostaria i Pozzi - h. 21.30 CONCERTO della NOTTE
    Corde e Bordoni

    FORMIA - 19 Gennaio
    Sala Sicurezza del Palazzo Comunale - h. 17.00 SEMINARIO DI STUDI
    Is Launeddas
    A cura di Orlando Mascìa

    Sala Ribaud del Palazzo Comunale - h. 19.00 CONCERTO del VESPRO
    TerraMatta
    con Antonio Vasta, Mario Incudine, Massimo Laguardia

    Chiesa S. Giuseppe Lavoratore - h. 21.00 CONCERTI della NOTTE
    Actores Alidos (Sardegna)
    Antonio Vasta (Sicilia)
    e la partecipazione straordinaria di Majovci Group (Macedonia)
    e di Ferentz Jànos, Csibi Szabolcs, Ferentz Péter (Romania)

    MARANOLA - 20 Gennaio
    Madonna degli Zampognari - Piazzetta S. Antonio Abate - h. 10.00 MUSICA del BUON MATTINO
    Musiche di Processione con Zampogne delleIsole
    Canti Votivi
    con Valeria Pilia, Mario Incudine

    Centro Studi "A. De Santis" Torre Cajetani - h. 11.45
    U Sonu. La danza sull'Aspromomente greco presentazione del libro di Ettore Castagna

    Centro Studi "A. De Santis" Torre Cajetani - h. 15.00 SEMINARI DI STUDI
    La Zampogna tradizionale della Campania presentazione DVD a cura di G. Mauro
    La csimpolya nella terra dei Székely (Transilvania) con gruppo Tutora (Romania)
    Terzine su Ciaramelle. Il Canto a poeta e le zampogne (Sabina)
    Suonare la tradizione. Manuale di musica popolare calabrese a cura di D. Gatto

    Chiesa S. Maria ad Martyres - h. 15.00-17.00 PICCOLI CONCERTI
    Balli, Novene, Canti Sacri

    Chiesa SS: Annunziata - h. 17.00-18.15 GRAN CONCERTO del VESPRO
    IL BORDONE SONORO
    Grande Musica Sacra per Zampogne
    con musicisti dei Monti Aurunci, Ausoni e Mainarde e ospiti
    PREMIO SPECIALE ZAMPOGNA 2008
    allaNuova Compagnia di Canto Popolare
    ritirano il premio Fausta Vetere e Corrado Sfogli

    Frantoi Centro Storico - h. 18.15-20.00 MUSICA E TEATRO POPOLARE
    I Mestieri del Presepe
    Le Botteghe Artigiane e il Presepe Vivente
    in collaborazione con l'Ass. Maranola Nostra

    ------------------
    MOSTRA DI STRUMENTI, MOSTRA FOTOGRAFICA, MOSTRE-MERCATO DI STRUMENTI MUSICALI, CD, LIBRI, PERCORSI ENOGASTRONOMICI, STAND PRODOTTI TIPICI
    -----------------------------------------------

    Un progetto ARCHIVIO AURUNCO
    INFO: 338-6263549

    Un Progetto RE.FO.LA. RETE DEL FOLKLORE NEL LAZIO in collaborazione con

    PARCO REGIONALE DEI MONTI AURUNCI - PARCO REGIONALE RIVIERA D'ULISSE
    COMUNE DI FORMIA. - CIRCOSCRIZIONE DI MARANOLA - COMUNE DI ITRI
    COMUNE DI CASTELNUOVO PARANO - COMUNE DI MONTE S. BIAGIO - COMUNE DI LENOLA

    XVII COMUNITA' MONTANA - XXII COMUNITA' MONTANA - G.A.L. Val Comino Versante Laziale del PNA
    Circolo della Zampogna di Scapoli - Festival delle Province - Circolo Gianni Bosio
    I.S.A.L.M. Istituto di Storia ed Arte del Lazio Meridionale - A.R.P.A. - TALENTO Network

    altre notizie e info su www.lazampogna.it

  • il 18 e 19 gennaio 2008 a Mazzano Romano (VT) La cantina dello stornello
    Presenta

    arrìma Festival IV RADUNO
    STORNELLATORI 2008
    Mazzano Romano

    LABORATORI DI DANZA per le vie del centro storico
    VENERDI’ 18 Gennaio
    dalle ore 16 MERCATINO ARTIGIANALE MUSICALE
    VETROMACHIA giochi col vetro soffiato
    In Piazza Antisà e centro storico
    Ore 20 PRESENTAZIONE FESTIVAL e CANTI IN PIAZZA UMBERTO I
    Cena casareccia davanti al tradizionale fuoco di S.Antonio
    Ore 22 CANTI E MUSICHE DI CALABRIA
    Presso la cantina dello stornello (centro storico)
    Con TOTO’ PASCUZZI – voce, tamburello e lira
    DEMETRIO BRUNO – organetto e ciaramedda a paro

    SABATO 19 Gennaio
    Ore 18 APPUNTAMENTO/ISCRIZIONE STORNELLATORI e POETI A BRACCIO
    Inaugurazione al suono di organetti davanti al fuoco
    in piazza Umberto I
    Ore 22 RADUNO STORNELLATORI e GARA
    Alla cantina dello stornello

    Regolamento Stornelli, 2 gare (a rima e a argomento)
    1-uno stornello a turno (2 endecasillabi) in risposta al precedente, a rima o a argomento a seconda della gara.
    2-tempo di attesa 4 giri di saltarello, pena esclusione
    3-è ammesso il dialetto purchè comprensibile
    4-è valutata il testo e la voce (stornello non comprensibile è annullato con un giro di penalità, al secondo esclusione)
    5-il giudizio del giudice è inappellabile
    6-dal cerchio degli stornellatori verranno premiati gli ultimi due con 1° e 2° premio
    7-1° 5 litri di vino + flauto tradizionale + rimborso spese di viaggio
    8-2° una bottiglia di vino

    Mazzano Romano uscita cassia bis per Trevignano/Mazzano, poi a destra per 6 Km, scendere al centro storico
    Info 3281750244
    gianlucazammarelli@libero.it

  • il 19 e 20 gennaio 2008 a S.ANDREA DI SUASA - Provincia di Pesaro e Urbino
    All’interno della FESTA DEL NINO

    Sabato 19 gennaio 2008

    Dalle 15,00 alle 19,00 "A BOTTA E RISPOSTA"
    Stage sugli stornelli accompagnati con l’organetto tenuto da Pino Pontuali, tonalità consigliata: sol - do

    Dalle 20,30 - Cena e serata alla Festa del Nino animata dai partecipanti allo stage.

    Domenica 20 gennaio 2008

    Dalle 10,00 alle 13,00 continuazione dello stage di organetto (Pino Pontuali).

    Dalle 13,30 fino al falò della sera - Secondo Raduno (Invernale) di Organettisti a Sant'Andrea di Suasa per la Festa del Nino

    Ai partecipanti lo stage sono riservate convenzioni vantaggiose per il vitto e l’alloggio.

    Accoglienza: "I cappuccini" - Mondavio
    "La Palomba" - Mondavio -
    Contatto: Silvia 0721/930.580 cel 349 8690649
    baobab.silvia@libero.it - info@festadelnino.org
  • il 19 gennaio 2008 a Forlimpopoli (FC) alle ore 9,00 stage sulla zampogna a paro, a cura di Pietro Cernuto

    In questi incontri con i vari zampognari, Pietro Cernuto
    si prefigge di presentare e illustrare lo strumento e i suoi componenti;
    parlare delle differenze tra la zampogna a paro e altri strumenti simili;
    descrivere le varie fasi di costruzione dello strumento
    e delle ance necessarie per il suo funzionamento;
    accordatura e manutenzione dello strumento;
    tecniche di esecuzione e interpretazione; repertorio.
  • il 19-20 gennaio 2008 TRATTURI - Laboratori di musica, danza e cultura popolare in Abruzzo - PESCARA - Museo delle Genti d'Abruzzo (ex Bagno Borbonico) - dal 24 novembre 2007 al 6 aprile 2008 - IV edizione: "Alle radici e allo specchio: culture tradizionali fra Abruzzo ed ex-Regno di Napoli" presenta

    LABORATORI DI DANZA POPOLARE: Ballarelle e saltarelle del Lazio meridionale

    Un'area poco conosciuta sul piano etnocoreutico è quella del cosiddetto Basso Lazio, in gran parte sotto il Regno di Napoli sino al 1927. Qui abbiamo documentato vari esempi di ballarelle e saltarelle che presentano molte analogie con i repertori abruzzesi e dell¹Appennino meridionale.

    I laboratori di ballo si basano sulla trasmissione filologica di balli tradizionali, restituendo al ballo la funzione culturale, ludica e sociale.
    Gli incontri monografici servono a focalizzare l'attenzione degli allievi su uno stile corporeo omogeneo.

    Orario delle lezioni: Sabato: h. 15-16 conferenza con proiezione (aperta anche al pubblico), h. 16-19 lezione tecnica; domenica: h. 10-13 lezione pratica.

    Docenti: Pino Gala e Tiziana Miniati, ricercatori etnocoreologi.

    INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
    - Museo delle Genti d'Abruzzo, tel. 085-4510026
    - Ass. Taranta: 055-295178 (+fax) / Cell. 347-5000000 oppure 347-6186994
    oppure 338-6794866 - Email: taranta@taranta.it

  • il 20 gennaio 2008 in Piazza Trivio a Somma Vesuviana (Na) "0' FUOCO E SANT'ANTUONO"  (gruppo folcloristico A'PERTECA)

    una festa molto sentito a Somma Vesuviana organizzata dal Comitato festa della Tammorra. Durante la serata ci saranno Tammurriate con libera esibizione.  

    si tiene  a precisare che che la suddetta manifestazione doveva tenersi il 13 ma è stata rinviata al 20 a causa dell'emergenza rifiuti che sussiste nel territorio vesuviano

  • domenica 20 gennaio 2008 a Roma presso il Cip in via delle ciliegie 42, dalle 15 alle 18,

      Danza, pizzica con Franca Tarantino

     
     
    Gli interessati sono pregati di darci una conferma appena possibile, grazie - Costo 30euro 
    Vi aspettiamo  - LeRadicidelSuono!
  • Domenica 20 gennaio 2008 a Roma In occasione dell’iniziativa Porte aperte alle tradizioni italiane promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali
    il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
    presenta la rassegna

    CINE-OCCHI SUI BENI IMMATERIALI
    suoni feste emigrazione lavoro cibo

    e nell'ambito della rassegna, alle ore Ore 15.30
    IL COSTRUTTORE DI ZAMPOGNE ANDREA PISILLI
    2003 - 29’
    Regia, fotografia e montaggio: Pietro Silvestri
    Ricerche e studi etnografici: Paolo Napoli
    Consulenza artistica e suono: Severino Marino
    Produzione: Regione Calabria, Comunità Montana dell'Alto Jonio
    Costruire a mano le zampogne è un antico e dimenticato mestiere. Un vero Maestro artigiano, Andrea Pisilli di Farneta (Cosenza), con le sue storie e i suoi gesti ricorda un’epoca in cui costruire uno strumento era un’arte quasi religiosa

    Ore 16.10
    LE FESTE VOLATE
    2007 - 8’
    Fotografie e montaggio: Emilia De Simoni
    Musica: Ecletnica Pagus
    Produzione: Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
    Immagini dei Misteri di Campobasso e del Volo dell’Angelo di Vastogirardi (2005-2006). Le sequenze fotografiche sono state realizzate nell’ambito del Progetto di Ricerca sui Beni Etnoantropologici del Molise, promosso dal Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari e dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise

    Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
    Piazza Marconi 8 ROMA-EUR

    Contatti e riferimenti:
    Emilia De Simoni Tel: 06/5910709
    Email: edesimoni@beniculturali.it
  • il 20 gennaio 2008  si svolge a Cascia (Pg) la 32ma Rassegna delle Pasquarelle, che raccoglie oltre 30 gruppi di musica popolare dell’appennino centrale, che si sfidano a ritmo di organetto, fisarmonica e caccavella. Tutti vestiti con gli abiti tradizionali intonano gli antichi canti di buon augurio.
    Le pasquarelle sono i canti propiziatori di inizio anno.
    Informazioni: tel. 0743.371147, fax 0743.76630, e-mail info@iat.cascia.pg.it.
     
  • dal 21 gennaio 2008 a Milano corso di avvicinamento alla pizzica e alla tammurriata:

    associazione mentale c/o frida cafè
    via pollaiuolo, 3 - milano (zona isola)

    dal 21 gennaio
    il lunedì dalle 21.30 alle 23
    6 lezioni 60 euro + tessera associativa (10 euro)
  • 24 - 26 gennaio 2008 a Venezia, Isola di San Giorgio Maggiore, Seminari internazionali di etnomusicologia
    XIV edizione

    Il tema scelto per il XIV seminario, L’etnomusicologia visiva, è denso di implicazioni: da quelle che rinviano alle tecniche cinematografiche pertinenti alla restituzione per suoni e immagini di un evento musicale, soprattutto in ambiti di tradizione e mentalità orale, a quelle più generali e teoriche che chiamano in causa le varie possibili interazioni fra differenti codici e forme della comunicazione.

    programma: L’etnomusicologia visiva

    - giovedì 24 gennaio

    mattina, ore 9.30 - 12.30
    Francesco Giannattasio, Considerazioni introduttive
    Bernard Lortat-Jacob e Hélène Delaporte, «Chant d’un pays perdu»

    pomeriggio, ore 14.00 - 16.00
    Carlo Siliotto, «Un attore che non si vede»

    - venerdì 25 gennaio

    mattina, ore 9.30 – 12.30
    Rossella Ragazzi, «Guardiani del Fuoco: yoik tra sonno e risveglio»
    Nicola Scaldaferri e Rossella Schillaci, «Dalla ricerca etnomusicologica al film documentario»

    pomeriggio, ore 14.00 – 16.00
    Filippo Bonini, «Plan séquence d'une mort criée»

    - sabato 26 gennaio

    mattina, ore 9.30 - 13.30
    Giorgio Adamo, «Il video strumento di rappresentazione e analisi»

    Discussione finale, in forma di tavola rotonda

    Contatti: Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati
    Isola di San Giorgio Maggiore - 30124 Venezia
    tel. +39 041 2710357 - +39 041 5230555
    fax +39 041 5238540
    e-mail: musica.comparata@cini.it

  • sabato 26 gennaio a Capua alle ore 21 per la rassegna "La musica da vivo di Ex Libris" Giuliana De Donno in Harp To Harps,  incontro-concerto sulla cultura delle arpe, uno straordinario viaggio nel magico mondo dell'arpa in tutte le sue forme ed evoluzioni, accompagnato dal ritmo sensibile e delicato di Massimo Cusato.

    nell'incontro avrete l'occasione di vedere ed ascoltare un raro esemplare di "arpicella viggianese" dell'800 riportata al suo antico splendore.

    Il concerto si tiene a Capua presso la libreria Guida Ex Libris a Palazzo Lanza ed è organizzato all'associazione Architempo.
     
    Per arrivarci Autostrada Roma Napoli uscita al casello di Capua seguire indicazioni per Capua e poi chiedere per Palazzo Lanza

    CORTILE PALAZZO LANZA - C.so Gran Priorato di Malta 25 - tel 0823 622924 - 962097 - Ass.cult. ARCHITEMPO
    tel. 338 9993220 - 347 0482981

  • Sabato 26 gennaio 2008 alle ore 14.30 nel Comune di Pescorocchiano (Rieti) (località Girgenti) Avrà luogo il
    Carnevale degli ZANNI

    In passato quasi ogni villaggio della Valle del Salto aveva la propria Compagnia degli Zanni, formata da una ventina di persone ognuna vestita in modo diverso per interpretare la propria maschera. Queste Compagnie si sfidavano per la Conquista del Castello facendosi domande a vicenda. Chi rimaneva senza risposta perdeva ed il bottino del Castello, ossia il rinfresco offerto dalle famiglie. Si citavano l’Iliade, l’Odissea, la Divina Commedia e le storie dei Paladini e dei Reali di Francia. Questi libri venivano letti la sera davanti al fuoco e quasi imparati a memoria. Ad ogni famiglia che offriva il rinfresco si faceva un ringraziamento in rima.
    Per APPROFONDIMENTI
     

  • il giorno 26 gennaio 2008 alle ore 16,00 al teatro di  Nazzano (rm) avrà luogo il Corso di Danze Popolari
    a cura dell'Associazione Culturale " EUTERPE " e di "organetti del soratte", insegnante Daniela Evangelista.                                                          info organettidelsoratte@gmail.com
  • il 27 gennaio 2008 l'ASSOCIAZIONE LUCANA
    “Giustino Fortunato” nell'ambito delle iniziative socio-culturali del mese di gennaio, alle ore 16 presso il Centro Sociale di
    Salerno in Via R.Cantarella presenta:
     
    “GIORNATA DELLA CULTURA VIGGIANESE”
    Presentazione della tradizione musicale e culturale della comunità viggianese .
    Relatori: Prof. Enzo Vinicio Alliegro, Docente di Antropologia Culturale
    presso l’Ateneo “Federico II” di Napoli; Prof. Paolo Apolito, Ordinario di Antropologia
    Culturale presso l’Università di Salerno e Roma 3. Mostra e degustazione di Prodotti Tipici;

     Concerto di “Arpa viggianese”  Anteprima Nazionale di un Concerto di Arpa Viggianese tenuto dall’arpista Giuliana De Donno.

     Partecipazione del Gruppo Folkloristico Viggianese.

    RECAPITI per ulteriori informazioni : 338/9594584; 333/4003166

    l'ASSOCIAZIONE LUCANA
    “Giustino Fortunato”, Sede sociale Via R. Di Palo SALERNO Telefax 089/750196
    Sito web : www.lucaniasalerno.it
    Indirizzo di posta elettronica : info@lucaniasalerno.it
     

  • mercoledì 30 gennaio alle 21, presso la Fondazione Giuseppe Lazzareschi di Porcari (Lucca) avrà luogo una serata di ballate e improvvisazioni poetiche tra cronaca e storia, dal titolo "Santi & Briganti" con la partecipazione dei poeti e musicisti Mauro Chechi e Marzio Matteoli. Lo spettacolo si inserisce nell'ambito del progetto regionale toscano "Il mondo in versi: improvvisazioni poetiche tra cronaca e storia", ideazione di David Riondino in collaborazione con Mauro Chechi, coordinamento di Matteo Marsan ..............

    info 0583.298163

  • il 31 gennaio 2008 al Teatro San Genesio in via Podgora 1 Roma alle ore 21 per la Rassegna "Canti della terra" concerto de "unuavantaluna ", compagnia di musica siciliana

    Unavantaluna nasce a Roma nel 2004 dall’incontro di quattro musicisti uniti dalle comuni origini siciliane e dalla passione per le arti e le tradizioni popolari della loro terra.
    Luca Centamore chitarrista siculo-fadista, Carmelo Cacciola il greco più siciliano di grecia e il siciliano più greco di Sicilia, lautista, suoni ellenici e voce radicale, Pietro Cernuto prezioso suonatore di ciarammedda
    a paru e di friscaletto, cordone ombelicale con le "timpe" peloritane e Francesco Salvadore "u sciabbacotu", canti e cunti, tamburi e marranzano.

    Nel gennaio 2007 è uscito il loro primo disco edito da Finisterre.
    I loro strumenti sono la zampogna a paru, u marranzanu, l’arpa dei giudei, lo strumento dei marrani, il tamburello siciliano che riassume nelle sue
    tecniche la storia dell’isola, per via delle influenze nordafricane e non solo e il lauto cretese paragonabile come sonorità al mandoloncello.

    Carmelo Cacciola lauto cretese, chitarra, percussioni, voce Luca Centamore chitarra, percussioni, voce
    Pietro Cernuto zampogna a paru, friscalettu, percussioni, voce Francesco Salvadore voce, percussioni, marranzanu, voce recitante

    info@teatrosangenesio.it per saperne di più il loro sito web è www.unuavantaluna.com

  • Giovedi 31 Gennaio 2008 alle 22.30  al QUBE - via di Portonaccio ROMA
    Balliamo tutti....La Pizzica e non solo......
    Concerto de "LE TARANTOLE"
    -Ilaria Viola - Voce - Castagnette
    -Sandro Pasquali - Voce - Organetto - Tamburello - Tammorra
    -Natalino Frijia - Ciaramella - Flauti
    -Davide Roberto - Voce - Tamburello - Tammorra - Percussioni
    -Daniele Borsato - Voce - Chitarra Classica , Acustica - Mandola
  • da giovedì 31 gennaio 2008 per 4 giovedì dalle ore 19.30 alle 21.00 a Milano   presso casa loca
    in viale sarca 183

    corso di danza tradizionale sud aspromontana conosciuta come viddanedda o tarantella calabrese.

    questa danza ha antichissime radici e ha la fortuna (rispetto ad altre danze tradizionali del sud italia)
    di essere ancora viva nella tradizione di vari paesi della provincia di reggio calabria.
    questo fatto caratterizza e diversifica fortemente questa danza: tramandata di generazione in generazione
    gli stili si diversificano da paese a paese, da contrada a contrada, da famiglia a famiglia.

    L'insegnante del corso sarà Massimiliano Murgo.

    Negli ultimi 7 anni egli ha avuto la possibilità di entrare direttamente in contatto, stringendo forti
    relazioni, con famiglie di danzatori e suonatori tradizionali, facendosi coinvolgere nella fortissima
    passione per questa forma popolare di divertirsi e stare assieme. La rota è un luogo dove ogni aspetto
    della vita di ogni partecipante si fonde e si esprime nei suoni e nella danza.
    Per entrare più facilmente in contatto con i segreti del suono e del ballo sud aspromontano, massimiliano
    ha addirittura imparato il dialetto locale in maniera tale da poter comunicare con gli anziani (e
    fortunatamente anche giovani) portatori diretti dell'esperienza di questo suono senza nessuna
    mediazione culturale.

    Il corso si sviluppa in quattro lezioni durante il corso ci avvarremo del supporto di
    strumenti multimediali (audio/video) almeno 2 delle quattro lezioni saranno fatte con il
    supporto di suonatori (di organetto o di zampogna e tamburello)

    ogni lezione avrà una piccolissima parte teorica, ma il tempo sarà soprattutto dedicato alla pratica.

    il costo del corso (4 LEZIONI) è di 30 euro a persona.

    LA PRIMA LEZIONE E' DI PROVA, DOPO DI CHE POTRETE SCEGLIERE SE ISCRIVERVI E CONTINUARE FINO ALLA FINE
    DEL CORSO.

    Il calendario preciso delle lezioni è:
    giovedì 31 gennaio dalle 19.30 alle 21.00
    giovedì 7 febbraio dalle 19.30 alle 21.00
    giovedì 14 febbraio dalle 19.30 alle 21.00
    giovedì 21 febbraio dalle 19.30 alle 21.00

    le lezioni potranno durare un po' di più a seconda del numero dei partecipanti dato che alla fine di ogni
    lezione ci sarà una rota a ballo.
    il numero minimo di iscritti per cominciare il corso è 10 partecipanti.
    per informazioni e iscrizioni chiamate il 3494906191 massimiliano.

 


 febbraio 2008

 

  • 1, 2 e 3 febbraio 2008 a Roma, Complesso del Vittoriano,

    ieri, oggi, domani, l'Italia delle Tradizioni

    scarica il programma completo

    Domenica 3 febbraio

    Dalle ore 10.00


    Le Tradizioni in festa
    Performance, installazioni, spettacoli, musica e danze.
    All’interno e negli spazi esterni al Vittoriano

    Intervengono

    Direzione artistica di Antonio Damasco - Direttore Comitato Festival delle Province

    Coro Bajolese - Piemonte
    Poeti a braccio - Lazio-Toscana-Abruzzo
    Il Bombasin e le questue cerimoniali del solstizio d’inverno nel Polesine - Veneto
    Enerbia - Lombardia
    Pivari Trio, Compagnia del Maggio di Frassinoro - Emilia-Romagna
    Roberto Licci e Salvatore Cotardo del Gruppo Ghetonia - Puglia
    La Macina - Marche
    Totarella del Pollino - Basilicata-Calabria
    Alla Bua - Puglia
    Maurizio Cuzzocrea - Calabria-Sicilia
    Confraternita di Valle di Sessa Cilento - Campania
    Canzone di Zeza di Bellizzi - Campania
    Maggio di Buti - Toscana
    Donne di Ischitella - Puglia
    Giuseppe "Spedino" Moffa - Molise
    Alexian Group - Musica Rom

    Direzione artistica Circolo Gianni Bosio

    Lo SLAB - Laboratorio di Musica d'Insieme Strumentale del Circolo Gianni Bosio
    diretto da ROBERTA BARTOLETTI.

    IL "BEI"  del gruppo polivocale "I CARDELLINI DEL FONTANINO" di Casteldelpiano - Monte Amiata.

    I poeti improvvisatori in ottava rima
    GIANNI CIOLLI, GIAMPIERO GIAMOGANTE e DONATO DE ACUTIS con la classe di poesia ad improvvisazione del Circolo Gianni Bosio.

    CLARA MURTAS
    tra le più rappresenttive interpreti della tradizione musicale sarda.

    ALESSANDRO MAZZIOTTI - Zampogna.

    ITALIA RANALDI -
    la più importante testimone ed interprete del patrimonio musicale popolare della Sabina.

    SARA MODIGLIANI, GABRIELE MODIGLIANI, PIERO BREGA, ORETTA ORENGO
    e la "SBANDA" del BOSIO, con lo spettacolo
    "Da Garibaldi all'emigrazione"

    INGRESSO LIBERO

    INFO:Comunicare Organizzando 06 3225380
    Circolo Gianni Bosio 06 68135642

  • il 1° febbraio 2008 a Pomigliano d'Arco (NA) presso il ristorante IL TORRIONE in via G.Poerio, alle spalle di piazza mercato, serata dedicata alla musica popolare di tradizione,  tammurriate, tarantelle e pizziche

  • il 1° febbraio 2008 a Roma alla Locanda Atlantide in via de Lucani 22/b (San Lorenzo) concerto di Tammuriarè e a Paranza r' O'LIONE

  • sabato 2 febbraio 2008 a Montevergine (AV) la candelora, festa religiosa con la partecipazione spontanea rituale di gruppi musicali locali tradizionali si raccomanda il massimo rispetto

  • Sabato 2 febbraio alle ore 21,00 all’ Associazione Marcovaldo Teatro Opera - Via Rispoli 23 Castellammare di Stabia sarà presentato il film - Voci del Popolo Contadino, voci di tamburo diretto da Salvatore Raiola          Ingresso gratuito

  •  da martedì 5 febbraio 2008  LEZIONI DI ORGANETTO DIATONICO
    si comincia martedì 5 febbraio 2008 a Roma in via Merulana.
    ONTATTATEMI!!!   Mauro cell 338 4423288      
    mauro.bassano@virgilio.it

  • domenica 3 febbraio 2008  a ballare la tarantella gita in pullman da Roma a Montemarano (20 e. a persona) partenza ore 10,30 da largo Colli Albani e partenza da Montemarano alle ore 20,30

    prenotarsi al più presto - Sandro 333 74 02 530 www.scuoladitarantelle.it

  • il 3 febbraio 2008 a piazza municipio a Teggiano (sa) avrà luogo il Carnevale Tradizionale di Teggiano Il rito è antichissimo w la rappresentazione consiste in: La Processione con il Lamento ri Caraiesima; Il "Testamento di Carnevale"; L'operazione di Carnevale ; Morte di Carnevale che viene bruciato con un Gran Falò in Piazza con musica e danze tradizionali intorno al fuoco con tante prelibatezze da gustare in allegra compagnia con un buon vinello. Con la partecipazione del Gruppo Locale di Tradizione Popolare Teggianese Pynazoriia musica con strumenti tradizionali in acustica informazioni: ProLoco di Teggiano e-mail: info@prolocoteggiano.it

  • il giorno 5 febbraio 2008 a Palazzo Don Camillo Via XXIV maggio CARINARO (CE) Cittadinanzaattiva assemblea cittadina di Carinaro (ce) organizza la Rappresentazione dei dodici mesi con lamentazione e morte di carnevale. La rappresentazione si svolgerà inizialmente con corteo in costume dei dodici mesi partendo dalla piazza antistante il municipio e dopo aver attraversato alcune strade del paese accompagnata da tammurriate avrà il suo epilogo nel cortile del settecentesco palazzo Don Camillo dove i figuranti reciteranno le filastrocche dei mesi. Per finire avrà luogo la lamentazione e morte di carnevale con la partecipazione straordinaria di Marcello Colasurdo.

  • dal 7 all'11 Febbraio a Berlino in occasione del Berlino Film Festival sarà presente il Gruppo Ethnos di Graziano Accinni con L'Assessorato alla Cultura della Regione Basilicata

  • l'8 febbraio 2008 alle 21.00 al The Fox Hole Pub in 
    via paola falconieri 47b a
    Roma (zona monteverde)RUSTICANTI in concerto, e ospite Donato De Acutis.
    www.myspace.com/rusticanti

  • il giorno 08/02/2008 a Pizzaria Daydream, via costantinopoli Somma Vesuviana (NA)
    a partire dalle ore: 21,00 presso il ristorante pizzeria Daydream si terrà una serata di musica popolare con Tammurriate, pizziche, tarantelle e brani della tradizione popolare eseguite dal Gruppo folclorico "STELLA RIALE".L'ingresso è GRATUITO.

  • Sabato 9 e Domenica 10 febbraio 2008 a Osio Sotto (BG) stage di danza tradizionale calabrese presso il Centro Barbisotti dalle ore 15.00 alle 19.00 di sabato e domenica dalle 10.30 alle 17.30 (con pausa pranzo) di domenica. Lo stage è organizzato dall'Ass. Ballatella in collaborazione con Aria di Danze e Ritmosio. Insegnanti: Stefano Ubaldini e Agata Scopelliti, Piero Crucitti e Danilo Scopelliti (suono) e il contributo di Ettore Castagna. Sabato sera festa a ballo.

  • Sabato 9 Febbraio, a partire dalle ore 17.00 presso la "Masseria Carroni", strada rurale Maruggio-Monacizzo, Maruggio (TA),

     3^ FESTA MUSICA POPOLARE  Ingresso libero e gratuito! non mancare!

  • dal sabato 9 febbraio a domenica 10 febbraio a Via Baccina 36/38 Roma  L'ASSOCIAZIONE CICLONAUTI ospiterà nella propria sede un corso di pizzica pizzica tradizionale per principianti, e per coloro che hanno interesse ad approfondire queste tematiche dal punto di vista coreutico e antropologico. Il corso avrà durata due giorni per un totale di sei ore di lezione ( Sabato dalle 15 alle 18 e Domenica dalle 11 alle 15 ): le lezioni saranno accompagnate da alcune spiegazioni teoriche introduttive.E' obbligatoria la prenotazione. Il costo per partecipare alle lezioni è di 20 euro. Per prenotarsi o ricevere altre informazioni potete scrivere al seguente indirizzo e-mail : ciclobertuccia@ciclonauti.org  oppure chiamare il numero 3494699667. Il ricavato verrà devoluto all'Associazione Ciclonauti.  L'Associazione  nasce per diffondere l'uso della bicicletta come pratica quotidiana di spostamento urbano. Associazione Culturale "Ciclonauti" Ciclofficina Centrale: via Baccina 36/37 Rione Monti Roma www.ciclonauti.org

  • il 9 febbraio 2008 dalle 16.30 alle 19.00 SEMINARIO di PIZZICA condotto da Donatella Centi, presso Centro Arci - Malafronte Via Monti di Pietralata, 16 Roma (Staz. Tiburtina)
    Info e prenotazioni:
    dona.centi@email.it 06.78.57.301 - 347.298.70.59

  • domenica 10 Febbraio 2008 tutti a Poggio Mirteto con i SENZATERRA in concerto per il grande Carnevalone Liberato: dalla tarda mattinata a sera e oltre per ballare al ritmo di pizziche tammurriate e tutto quanto e' musica popolare !! 

  • l 14 febbraio 2008 a ROMA Casa San Bernardo Via Laurentina 289 nell'ambito delle attività dell'I.F.A.D. (International Found for Agricoltural Development agency of United Nation) concerto in acustico del gruppo "Ancia Libera". Roma 14/02/2008 ore 20,30

  • Giovedì 14 Febbraio 2008 ore 20,30 al Beba do Samba via dei Messapi (san Lorenzo) Roma IsoleSonore segnala: Folkosteria
    Rassegna di musica e balli popolari
    A cura di Gianluca Zammarelli


    “ CANTI D’ AMORE “
    dalle tradizioni popolari di Lazio,Cilento,Marche,Gargano
    con ETNOMALìA

    Ore 20,30/21,30 mini-stage costruzione ance per zampogna e ciaramella
    A cura di Gianluca Zammarelli

    Dalle ore 23,00 la serata prosegue con tarantelle,pizzichi,tammurriate
    A cura di RONDA RANDAGIA

    Info EtnoMalìa 3281750244

  • giovedì 14 febbraio 2008, Succiso (APPENNINO), oltre all’evento serale dedicato a Diemberger prevede lezioni di sci nordico al mattino, pranzo e cena presso l’agriturismo “Valle dei Cavalieri” e un’uscita pomeridiana sulle tracce del lupo accompagnati dai ricercatori del Parco. Domani, mercoledì 13 febbraio, invece, i ragazzi faranno al mattino un’escursione con le ciaspole verso il rifugio Rio Pascolo mentre in serata metteranno in scena uno spettacolo con stornelli dei paesani... clicca qui per approfondire

  • il 15 febbraio 2008 a Ostia (RM) al Teatro del Lido concerto con Ambrogio Sparagna e l'Orchestra Popolare Italiana in "Sale un canto"

  • sabato 16 febbraio 2008 alle ore 21 Presso l’Associazione “Laboratorio Sociale Autogestito Centocelle” Viale della primavera 319/B (ex-vaccheria) Roma, Concerto del gruppo TAMMORRA E AMMORE
    Viaggio tra villanelle del 500, moresche, canti d’amore, tarantelle e pizziche (dala Campania alla Calabria, dalla Sicilia alla Puglia).

    TAMMORRA E AMMORE

    Dina Landi: voce.
    Marcello Megna: chitarra classica, chitarra battente, voce.
    Romeo Mangino: tamburello, percussioni.
    Loredana Lupidi: flauto dolce.

    INGRESSO A SOTTOSCRIZIONE

  • il giorno 16 febbraio 2008 al teatro di Nazzano (rm)
    avrà luogo la terza sessione del
    corso di danze popolari a cura dell'Associazione Culturale " EUTERPE " e di "organetti del soratte", insegnante Daniela Evangelista.  info organettidelsoratte@gmail.com

  • Domenica 17 febbraio 2008 Dalle 15.00 alle 18.00 al
    CIP via delle ciliegie 42
    Roma
    Corso di Pizzica
    Costo 30 euro  Per informazioni più approfondite sulla danza e il suo sviluppo scarica il cv di Franca Tarantino.
    Prenotazioni al nostro indirizzo di posta
    leradicidelsuono@gmail.com

  • Domenica 17 febbraio 2008 al Palagerundo di Treviglio (BG) si terrà la manifestazione Paestum Promotion dalle 15.00 alle 19.00 suoneranno Angelo Loia e progetto Oiza repertorio di musica cilentana popolare e d' autore.

  • il 17 febbraio 2008 a  Pacentro (AQ), ore 18,00 - Auditorium del Convento di San Francesco  DisCanto in concerto
  • dal 18 Febbraio 2008 tutti i lunedì dalle 21 alle 22.30
    presso il Centro Arci - Malafronte Via monti di Pietralata, 16 (Staz. Tiburtina)
    Roma
    CORSO DI DANZE TRADIZIONALI ITALIANE condotto da Donatella Centi
    Il corso si propone di illustrare alcune danze tra le più significative e vive della tradizione popolare italiana del centro-sud, sia da un punto di vista teorico (notizie storiche sull'origine dei balli e loro diffusione geografica) che da un punto di vista pratico e quindi con l'apprendimento dei passi e delle coreografie dei balli stessi: PIZZICA - TAMMURRIATA - TARANTELLE - SALTARELLI
    Info e prenotazioni: 
    dona.centi@email.it  06.78.57.301 - 347.298.7059
  • il 18 e 19 febbraio 2007 ad Avellino presso il Teatro Gesualdo alle ore 20,30 spettacolo con Marcello Colasurdo, l'ultima voce visceralmente popolare del Vesuvio, innamorato delle tradizioni vissute come quotidianità, convinto che dove finiscono le sue mani debbano per forza cominciare i bordi di una tammorra
  • Giovedì 21 Febbraio 2008 ore 21,30 a Roma
    E’ tornata la FolkOstaria….
    Rassegna di musica e balli popolari a cura di Gianluca Zammarelli al Beba do Samba via dei Messapi ( San Lorenzo)

    “ CANTI DEL GARGANO “
    Canti della tradizione del Gargano e di Matteo Salvatore
    Con
    Michele Barbieri Voce, chitarra, chitarra battente
    Gianni Berardi Percussioni

    La serata prosegue con pizziche, tarantelle e tammurriate con

    ETNOMALìA e con “ Il PALCO APERTO” iniziativa in cui ognuno portando il proprio strumento può partecipare musicalmente alla serata

    Ingresso 5 euro tess.ann. - Per info 3281750244
  • il 21 febbraio a Lanciano (PE) concerto " Sale un canto " con Ambrogio Sparagna
  • venerdì 22 febbraio 2008 alla locanda Atlantide in via dei Lucani 22/b Roma

    VALERIO RICCIARDELLI
    e
    TAMMURIARE’

    I Tammuriarè riprendono tradizioni popolari contadine della Campania ed in particolar modo dell'area
    vesuviana. La loro lente d'ingrandimento è posta soprattutto sulla tradizione della tammurriata. Spesso collaborano con i "grandi vecchi" della tradizione da cui hanno appresso i "segreti" della tammurriata (canto e ballo arcaico risalente agli atavici riti propiziatori pagani in onore di divinità preposte alla fertilità della terra ed all'abbondanza dei raccolti).

  • Venerdì 22 febbraio alle ore 21.30 al Punto G in via Macerata 58 (Pigneto) a  Roma

    BandaJorona in concerto

    Canzoni della Malavita Romana e altro... in trio!
    Bianca Giovannini (voce), Desiree Infascelli (fisarmonica), Cristina Majnero (clarinetto/clarinetto basso)

    -ingresso gratuito-

  • alità, con la presenza di grandi interpreti della musica popolare in campo nazionale, che omaggeranno con la loro presenza la figura carismatica del cantore sangiovannese.
    Ecco, come segue, il programma della serata:

    100 anni di un cantore
    serata dedicata ai 100 anni di Francesco Crisetti

    cantore di San Giovanni Rotondo

    Venerdì 22 Febbraio
    Cine Teatro Palladino
    San Giovanni Rotondo (Fg)
    Ore 20:30

    INGRESSO GRATUITO

    Con la musica di:

    - I CANTORI DEL GARGANO
    con Michele Rinaldi, Antonio Steduto

    - SALVATORE VILLANI (etnomusicologo)
    un canto una storia

    - SUONI RURALI (Br / Le)
    Anna Cinzia Villani, Gianni Amati, Annamaria Bagorda

    - SERENATA BATTENTE (Gargano)
    con Nicola Sansone

    - I MALICANTI (Puglia)
    Francesca Chiriatti, Valerio Rodelli, Daniele Girasoli, Elia Cirillo, Enrico Novello

    - ENZA PAGLIARA e le ZIE di Torchiarolo (Br)

    - ANTONIO PICCININNO
    con I CANTORI DI CARPINO

    - FRANCESCO CRISETTI
    con il progetto CALA LA SERA
    Nunzio Mangiacotti, Aldo Grillo, Rosario Nido, Sergio Urbano, Pio Gravina

    Interventi di:

    Michele Di Bari (Commissario Prefettizio), Benito Ripoli (Presidente nazionale F.I.T.P.), Luciano Castelluccia (Ass. Cult. Carpino Folk Festival)

    Una festa unica nel suo genere…
    Pio Gravina cell. 333 41 29 893 piogravina@
  • Venerdì 22 febbraio 2008 a San Giovanni Rotondo Tutto pronto per la festa in onore dei 100 anni di Francesco Crisetti, cantore di San Giovanni Rotondo. Il 22 Febbraio sarà una serata rivolta alla musica tradizionale di quinwind.it 
  • il 23 e  24 febbraio 2008  APS ZONA COLORE, in via Moncucco 29 , a Milano, organizza uno stage di Tammurriata con concerto finale, si raccolgono già le adesioni, per informazioni marsicogiovanni@hotmail.it
  • dal 23 febbraio al 6 marzo 2008 a NAPOLI presso il Maschio Angioino - Antisala dei Baroni, nell'ambito delle attività di "Agrobiovet" convegni, mostre, proiezioni.

    Il 26 febbraio 2008 alle ore 15,00 nell'ambito del convegno "Pastoralismo e tempi moderni" presentazione del documentario in DVD "La zampogna tradizionale della Campania" a cura di Giuseppe MAURO e Gioacchino RAFFONE. A seguire saggi dimostrativi di musica e canti per zampogne del gruppo ANCIA LIBERA. Il programma definitivo su www.agrobiovet.it  e-mail : info@agrobiovet.it

  • dal 23/02/08 al 24/02/08 a spazio MamiWata Via Savona 134 Milano

    SEMINARIO DI TAMBURELLO E TAMBURI A CORNICE a cura di Domenico Candellori

     LIVELLO BASE
    sabato ore 11.00-13.00 – domenica 14.00-16.00
    LIVELLO AVANZATO
    sabato ore 13.00-15.00 – domenica 16.00-18.00

    per i particolari vedi http://www.alfonsotoscano.it/corsi%20periodici.htm

  • SABATO 23 e DOMENICA 24 FEBBRAIO dalle ORE 16 alle ORE 19 e SABATO 1 e DOMENICA 2 marzo dalle ORE 16 alle ORE 19

    CONOSCERETE ATTRAVERSO I PASSI Della

    TARANTELLA CALABRESE
    PIZZICA PIZZICA
    TAMMURIATA

    la ricchezza espressiva deLA TRADIZIONE ETNO-COREUTICA del sud italia

    presso l’Associazione culturale “Anno Luce” - “Argento Vivo”, via La Spezia, 77 -
    Roma
    (Metro A, fermata San Giovanni o Re di Roma; Bus 16, 81, 810; Tram 3)
    segreteria aperta dalle ore 17:00 – tel. 06-7015609

    PREISCRIZIONE OBBLIGATORIA ( gratuita) ENTRO IL 17 FEBBRAIO 2008
    per iscrizioni e informazioni telefonare al 339-2077477 o al 320-1138021
    oppure scrivere a
    tersicore.ensemble@gmail.com

  • domenica 24 febbraio a Roma Vi ricordiamo che , come ogni ultima domenica del mese, dalle ore 17 alle ore 19,30, tornerà "BOSIOAPERTO" nella sala concerti della nostra sede di Via di Sant'Ambrogio 4 (II piano) che si aprirà gratuitamente per tutti gli artisti che vogliano proporre il loro repertorio, di QUALUNQUE GENERE, di musica acustica (per info 347 6452473 Sara, 349 6182505 Franco).
  • il 25 febbraio 2008 dalle 18,30 alle 21,30  a Roma la Libreria Anima Mundi presenta "le vie del tamburo sono infinite"
    ciclo di incontri sul tamburello e la tammorra in Italia
    con Davide Conte

    Le "Vie della Tarantella" in Puglia
    Le due tecniche Ostunesi e quella della tarantella del Gargano

    Davide Conte, salentino, dirige l'Orchestra Italica di Tamburi a Cornice, ha studiato e preso ispirazione dai
    migliori maestri di tamburello come Pierangelo Colucci, Franco Nuzzo, Fabio Tricomi, Alfio Antico, ecc..
    Tiene stabilmente seminari in Italia ed in Europa presso scuole di musica e conservatori.

    info Libreria Anima Mundi, via Rotoli 123, San Lorenzo 320 1958651 - davide 340 5979502
    cummarinella@yahoo.it  spazineutrali@yhaoo.it

  • LA MUSICA NELLE AIE - scarica il bando di partecipazione al Castel Raniero Folk Festival www.musicanelleaie.org

    termine presentazione della domanda 29 Febbraio 2008

  • il 28 febbraio 2008 a  Pescara alle  ore 18,00 presso l'Auditorium del Convento di San Francesco

    DisCanto in concerto

  • Giovedì 28 febbraio 2008 dalle ore 20,30 al eba do Samba via dei Messapi (San Lorenzo) Roma
    TARANTELLE…VENITI’ A BALLARI’…

    E’ tornata la FolkOsteria… uno spazio dove poter suonare e ballare…

    Rassegna musiche e balli tradizionali a cura di Gianluca Zammarelli

    Come ogni giovedì…

    Musiche a cura di EtnoMalìa con Gianluca Zammarelli e molti ospiti a sorpresa

    Per chi non sa dove andare a ballare nel mezzo della settimana, per chi vuole cantare con noi stornelli, strambotti e sbotti

    Per chi vuole suonare con noi,allora avete trovato il giusto spazio per divertirvi…

    Balli popolari fino a tardi con zampogne, organetti, amburelli, tammorre, chitarre e naturalmente
    castagnette, quelle che dovrete portare voi… e naturalmente i vostri strumenti per chi volesse suonare
    c’è l’iniziativa “PALCO APERTO” dove ognuno può esibirsi in arte e in libertà.

    Inoltre…per i curiosi

    Dalle ore 20.30 alle ore 21.30 mini-lezione su “ Come si costruisce un flauto di corteccia”

    Il flauto di corteccia è uno strumento rurale che si costruiva con semplicità nelle campagne del sud Italia
    attraverso rami di castagno colti nel mese di maggio, utilizzando solo la corteccia.
    Costo mini-lezione 10 euro compreso entrata concerto

    Ore 22,00 Concerto

    vi aspettiamo… Ingresso concerto 5 euro tess.ann. Per info 3281750244

  • Venerdì 29 febbraio 2008 alle ore 22 presso la Locanda Atlantide, via del Lucani 22 (San Lorenzo) Roma

    concerto dei
    Malicanti
    pizziche e tarantelle di Puglia

    Il gruppo esegue repertori tradizionali del mondo contadino della Puglia, appresi direttamente dagli anziani cantori. Il repertorio è composto da tarantelle, canti “alla stisa”, canti d'amore, stornelli, canti di lavoro, e dalla pizzica-tarantata, la musica che nella cultura contadina veniva usata nella cura magica degli effetti del morso della mitica "taranta" e che oggi è diventata il simbolo del rinascimento musicale salentino.

    info: 06.44704540 locanda@locandatlantide.it
  • venerdì 29 febbraio 2008 a Roma al Teatro San Genesio in via Podgora 1, per la rassegna "i Canti delle Terra": Compagnia dij Musicant d'Alba Dalle osterie delle Langhe musica, vino e allegria, Musica e allegria dalle osterie delle Langhe

    La Compania dij Musicant d'Alba nasce nella terra di Piemonte ai confini tra Langhe e Roero, terra di vini e di paesaggi incantati, terra di
    fatica e di voglia di festa, terra di storia e di un passato ancora molto vivo... clicca per approfondire

    Al termine di ogni spettacolo ci sarà un brindisi e uno spuntino, un'occasione per conoscersi e per incontrare gli artisti protagonisti della serata.

    Inizio spettacoli ore 21.00

    botteghino aperto dalle ore 20.00    nfo@teatrosangenesio.it

 


 marzo 2008

 

  • sabato 1° marzo 2008 nelle stradine del centro storico di Montecelio (RM), nella cantina in via del borgo e nelle piazzette antistanti, dalle ore 17 e fino a tarda notte

    "Stornelli & Vino"
    2°Raduno di Stornellatori a braccio
    con numerosi ospiti "portatori della tradizione",

    della valle dell'Aniene, della provincia romana e pontina, del frusinate e delle Puglie

    "chi Osserva impara"

    osservate i modi di d'entrata, i diversi stili di attacco, i cenni di intesa, 

    e poi tuffatevi nella tenzone cercando di rispettare i cenni, i tempi e i modi dello stornello, come in un vero e proprio STAGE "DAL VIVO" APERTO A TUTTI

    Sono graditi tutti i suonatori di strumenti acustici della tradizione in tema con la manifestazione

    punti di ristoro, ingresso gratuito, Cantina di via del Borgo 2 e Piazze antistanti, Montecelio (Rm)            organizzazione e info: info@alfonsotoscano.it

    le previsioni delle ultime ore non prevedono pioggia ma in tal caso la manifestazione si svolgerà ugualmente nella cantina in via del Borgo n.2

  • sabato 1 marzo 2008 a Roma presso il Teatro dei Dioscuri - Via Piacenza 1 alle(dietro il Palazzo delle Esposizioni) ore 21,00

    per Le vie della lettura - di Ottobre Piovono Libri   presentazione di:

    Nel paese dei cupa cupa
    Suoni e immagini della tradizione lucana
    di Nicola Scaldaferri e Stefano Vaja
    Dalla più estesa ed aggiornata ricerca sulle tradizioni musicali lucane, raccolta nell'omonimo volume con cd allegato, una mostra fotografica con esposizione di strumenti tradizionali e un concerto per zampogne

    Concerto con repertori zampognari lucani unico nel suo genere, con:  

    -Nicola Scaldaferri : zampogna 3 palmi - ciaramella - surdulina
    -Alberico Larato : Zampogna 3 palmi
    -Quirino Valvano : Canto - Coppia di ciaramelle - tamburello - zampogne
    -Alessandro Mazziotti : zampogna 6 palmi - tamburello Repertori rigorosamente tradizionali.
    L'esibizione avverrà in acustico.

  • sabato 1 marzo 2208 All’Oasi di Pagliare del Tronto (AP) Incontro su balli e canti della tradizione popolare marchigiana:

    Più Saltarello Per Tutti    programma completo

    Mazzamurelli: “la riscoperta delle tradizioni e l’aggregazione intorno al saltarello”

    Ci si incontra il sabato dalle 16,30 in poi presso l’Oasi La Valle di Pagliare del Tronto (buffet a base di pizza e vino)

    Per informazioni e iscrizioni libere: 800 711323 (comune) oppure Lorena Fioravanti 3475989002 oppure Manuela Pulcini 3288288051

  • il 1° marzo 2008 presso l' Enjoy club a Vasto (Chieti)
    BALLIAMO LA PIZZICA: - Dalle 15.00 Stage di danza - Dalle 21.00 Balliamo la pizzica musica dal vivo per info: 340 7986641 - 347 0813478

  • l'1 e 2 marzo 2008 - TRATTURI - Laboratori di musica, danza e cultura popolare in Abruzzo - PESCARA - Museo delle Genti d'Abruzzo (ex Bagno Borbonico) - dal 24 novembre 2007 al 6 aprile 2008 - IV edizione: "Alle radici e allo specchio: culture tradizionali fra Abruzzo ed ex-Regno diresenta

    LABORATORI DI DANZA POPOLARE: Tarantelle della Basilicata

    Una regione che conserva abbondanti e interessanti forme espressive della tradizione. Le tarantelle lucane si articolano in vari sottogruppi, da quelle "figurate" comandate a tarantelle di tipo pastorale in coppia, a
    quattro e in cerchio. Un viaggio coreutico fra organetti, zampogne ed arpe.

    I laboratori di ballo si basano sulla trasmissione filologica di balli tradizionali, restituendo al ballo la funzione culturale, ludica e sociale.
    Gli incontri monografici servono a focalizzare l'attenzione degli allievi su uno stile corporeo omogeneo.

    Orario delle lezioni: Sabato: h. 15-16 conferenza con proiezione (aperta
    anche al pubblico), h. 16-19 lezione tecnica; domenica: h. 10-13 lezione
    pratica.

    Docenti: Pino Gala e Tiziana Miniati, ricercatori etnocoreologi.

    LABORATORI DI MUSICA POPOLARE
    Corsi intensivi di fine-settimana:

    1-2 marzo 2008 Corso di tamburello (stile abruzzese)
    Lezioni: sabato h. 15-19; domenica h.10-13.
    Insegnante: Silvio Pascetta

    INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
    - Museo delle Genti d'Abruzzo, tel. 085-4510026
    - Ass. Taranta: 055-295178 (+fax) / Cell. 347-5000000 oppure 347-6186994
    oppure 338-6794866 - Email: taranta@taranta.it

  • l'1 e 2 marzo 2208 a Roma

    DANZE TRADIZIONALI ITALIANE
    LA TAMMURRIATA E LA TAMMORRA


    Corso condotto da Ugo Maiorano della Paranza Dell’Agro

    A causa della domenica ecologica coincidente col 2/3/08 siamo costretti a modificare gli orari del seminario, concentrandoli interamente al sabato, come di seguito indicato:

    SABATO 1 MARZO
    10.30 12.00 TAMMORRA
    12.00 14.00 BALLO
    pausa pranzo (in loco c'è possibilità di una mensa)
    15.30 17.00 TAMMORRA
    17.30 20.00 BALLO
    &n bsp; 21.00 FESTA A BALLO

    Sperando che il "cambiamento" non crei troppo disagio, si ricorda di prenotarsi entro il 25/2/08.
    Si precisa che il seminario si confermerà con almeno 25 partecipanti

    presso la Sala Centro Sportivo Dopolavoro A.C.E.A. (accanto piscina)
    Via Battelli, 6 (Ponte Marconi), strada a senso unico, entrare da Via Segre.

    Iscrizioni e informazioni: Donatella Centi tel. 347.298.70.59 - 06.78.57.301
    dona.centi@email.it  - Chiara Bettinali 06.910.14.413 – 347.81.92.689

  • l' 1 e 2 marzo 2008 stage di danza n' copp o tamburo alla agro-nocerino-sarnese a Pescara  a  cura di Marilena Gragnaniello.

    per info 3477942083

  • Mercoledi 5 Marzo 2008 Libreria Anima Mundi- Roma

    Presentazione del libro "La Settimana Santa a San Luca", Interviene Angelo Maggio

  • venerdì 7 marzo 2008 al Beba do Samba (San Lorenzo) Roma    continua la rassegna di Folkosteria

    20.30-21.30 MINISTAGE : costruzione di flauti di canna tradizionali (10 e. con ingresso)

    22.30
    STORNELLI D'ITALIA stornelli da Milano a Messina, dall'Abruzzo al Salento

    Dalle 23 RONDA RANDAGIA " tarantella spezzagambe" balli e canti liberi

    ingresso 3 euro

  • venerdì 7 marzo 2008 dalle ore 18,30 presso la sala cinema "Otto e mezzo" di Isernia

    concerto di zampogna italiana e cornamusa scozzese, concerto de "il Tratturo" gruppo storico della musica popolare molisana e dell'Orchestra popolare Pagus di Piero Ricci. Dalla scozia giungeranno noti solisti di cornamusa e allievi della Royal Scottish Academy of Musica and drama di Glasgow. Con il patrocinio della Regione Molise, della Provincia di Isernia, il Comune di Isernia, Comune di Scapoli e con la collaborazione del Circolo della Zampogna

  • sabato 8 marzo 2008 in via diamante, zona Nettuno (lt)  Etnomalìa presenta PECORACANTA evento gastronomico musicale tradizionaleda alcuni anni si svolge un evento nella pianura pontina che riunisce persone da ogni parte del Lazio e di ogni età,

    E’ un evento musicale di grande valore culturale perché si svolge nella PIANURA PONTINA, di per sé terra di incrocio di regioni diverse, terre anche lontane, musiche e cucine differenti, si incontrano Ciociari e Abruzzesi testimoni di lontane transumanze, Calabresi delle serre e Sardi migrati qui grazie alla loro maestria nella pastorizia, ma anche Veneti e Friulani artefici di storiche bonifiche.

    E ‘ un evento di grande valore umano perché si svolge nella tenuta di GIULIANO un pastore ciociaro che ha voluto combinare la passione per l’organetto con la buona cucina e i prodotti tipici, qui davanti al camino o ai falò esterni, in un clima casalingo (perché di casa si tratta) si incontrano decine di culture diverse in amicizia, con anziani pastori e giovani di città, senza sponsor o obblighi artistici, scambiandosi spontaneamente canti, musiche, storie e affetto.

    E’ un evento di grande valore gastronomico perché si mangia e si beve all’insegna della genuinità, pecora alla brace o pezzata, maialino alla sarda, formaggi e ricotte, porchetta, vino rosso e bianco grappa.

    Alla lunga è diventato un evento che richiama molti curiosi e amanti del ballo, nonché appassionati di tradizioni particolari come:

    Canti della Valle dell’Aniene
    Canti e balli sardi
    Canti degli Alpini
    Stornelli ciociari e abruzzesi
    Canti e balli calabresi
    Canti e balli della Puglia
    Canti narrativi della tradizione

    Inoltre organetti, zampogne, tamburelli, chitarre battenti, armoniche.

    Frequenza degli incontri 1 volta al mese
    SU PRENOTAZIONE

    Sabato 8 Marzo

    Festa delle donne

    Ore 18-20 informale stage di danze popolari

    Stage accordatura della zampogna

    20.30 cena con canti e balli

    23.00 gara di stornelli al femminile

    ( 1° premio una bottiglia di vino, flauto di canna )

    Prenotazioni e info 3281750244 - Posti limitati

    uno speciale ringraziamento a Giampiero Ligas !
    e Giuliano e famiglia
  • l'8 marzo 2008 a Vasto (CH) alle ore 18,00 presso il  Teatro Rossetti

    DisCanto in concerto

  • sabato 8 marzo 2008 a Roma, presso il teatro dei Dioscuri è in via Piacenza 1, vicino al Quirinale, proprio dietro il Palazzo delle Esposizioni, Carissimi, è un grande piacere per me invitarvi a questa iniziativa, che forse può essere anche un buon modo di festeggiare la "Giornata internazionale della donna". Memorie della terra è il tentativo di restituire un'immagine della cultura popolare salentina lontana dagli stereotipi che si sono prepotentemente affermati in questi anni (cito Sandro Portelli: che facevano i contadini del Salento quando non ballavano la pizzica?). E' uno "spettacolo" realizzato in maniera artigianale, ma vi posso assicurare che dentro c'è molto sentimento.


    Testi di Vincenzo Santoro; voci narranti: Vincenzo Santoro e Anna Cinzia Villani; canti eseguiti da: Daniele Girasoli (voce, tamburello, cucchiai, armonica a bocca), Maria Mazzotta (voce, tamburello, cupa cupa), Enrico Noviello (voce, tamburello, chitarra battente), Anna Cinzia Villani (voce, organetto diatonico, armonica a bocca, tamburello)
  • Sabato 8 marzo BandaJorona in concerto a Roma !
    ore 22.00 Bar da Celestino
    Via degli Ausoni 62 (San Lorenzo) - Roma

    BandaJorona in concerto
    Canzoni della Malavita Romana e altro... in trio!
    Bianca Giovannini (voce), Desiree Infascelli (fisarmonica), Cristina Majnero (clarinetto/clarinetto basso)

    ingresso gratuito

    Il bar "Da Celestino": mitico locale sanlorenzino, di giorno bar, di notte musica e biliardo!
  • SABATO 8 marzo 2008 – ore 19 e 30 presso il Teatro della Forma in Viale della primavera 317 Roma

    Concerto del gruppo TAMMORRA E AMMORE

    viaggio tra villanelle del 500, moresche, canti d’amore, tarantelle e pizziche (dala Campania alla Calabria, dalle Puglie alla Sicilia).

    TAMMORRA E AMMORE

    Dina Landi: voce, castagnette.
    Marcello Megna: chitarra classica, chitarra battente, voce.
    Germana Paolella: tamburello.
    Loredana Lupidi: flauto dolce e traverso.

    Con la partecipazione di Romeo Mangino alle percussioni.

    INGRESSO gratuito
  • l'8 marzo 2008 a San Giuseppe Vesuviano (NA)
    il gruppo di Musica Popolare "TERRA BRUNA" si esibirà durante la manifestazione "Festa Della Zeppola". L'inizio dello spettacolo è previsto per le ore 21,00. Ci saranno tantissime tammurriate, pizziche e tarantelle.
  • l' 8 e 9 Marzo 2008 a BOLOGNA
    SEMINARIO di Tammurriata della Madonna Avvocata
    Tammorre e tamburelli con Antonio Matrone, O’Lione
    Ballo, castagnette, putipù, scetavajasse con Marilena Gragnaniello, A’ Leonessa Orari Sabato 8 ore 15.30-18.30 e Domenica 9 ore 15.00-18.00

    l'8 Marzo alle ore 21.30
    O' LIONE e a Paranza di Scafati
    Suoni, Canti, Balli, Feste e Rituali della Tradizione Vesuviana, presso Arterìa vicolo Broglio 1
  • l'11 marzo 208 al Roma al teatro Palladium alle ore 20,30 Etta Scollo con Roma Tre Orchestra
    CANTA RO’: OMAGGIO A ROSA BALISTRIERI
  • Mercoledì 12 marzo h 18.30
    presso
    Libreria AnimaMundi
    Via dei Rutoli 15
    (San Lorenzo)
    Roma

    Vacanze Romane
    Il festival della musica popolare a Roma
    dal 14 Marzo al 25 Maggio 2008

    Presentazione Stampa
    con
    Aperitivo Musicale
    "Dalla tradizione dei cantastorie"
    breve incontro con Davide Conte

    Info: www.leradicidelsuono.blogspot.com
    leradicidelsuono@gmail.com    393 8619200

    Davide Conte, salentino, dirige l'Orchestra Italica di Tamburi a Cornice, ha studiato e preso ispirazione dai migliori maestri di tamburello come Pierangelo Colucci, Franco Nuzzo, fabio Tricomi, Alfio Antico, ecc.. Tiene stabilmente seminari in Italia ed in Europa presso scuole di musica e conservatori.

  • 12 marzo 2008 a Bruxelles - Belgio alle ore 19,00 sarà presentato alla libreria PIOLA di Bruxelles in anteprima europea il film VOCI DEL POPOLO CONTADINO, VOCI DI TAMBURO Il film è un emozionante diario filmato dell'incontro, avuto nell'arco di quattro anni, tra il regista Salvatore Raiola, accompagnato dal musicista Antonio Matrone "O' Lione", e i grandi vecchi della musica popolare contadina, patrimonio dei paesi alle pendici del Vesuvio e ai monti che affacciano sulla Costiera Amalfitana. Allo spettatore si vuole trasmettere non solo la conoscenza di questa arcaica cultura musicale conosciuta come "tammurriata", ma anche un vissuto di una generazione ed un mondo che, purtroppo, minaccia di scomparire. Programma 12.03.2008 19.00 ANTEPRIMA IN BELGIO DEL FILM "Voci del Popolo Contadino, voci di tamburo" di Salvatore Raiola 19.45 CONCERTO A Paranza di Antonio Matrone (O' Lione) - Tammurriata dei Paesi Vesuviani
  • Giovedì 13 Marzo 2008 . Nell’ambito delle iniziative che l’Associazione ha previsto per valorizzare e conoscere le tradizioni delle varie regioni italiane, si organizza un corso di Pizzica Salentina, che si terrà a Miramare di Rimini nel Teatrino situato sul retro della Parrocchia del "Sacro Cuore" in Via Marconi, 47 (lo stesso locale che ospita la “Serata Conviviale”).
     
    Le lezioni inizieranno Giovedì 13 Marzo 2008
  • dal 12 al 15 marzo a Roma al teatro Palladium alle ore 20,0 Mimmo Cuticchio
    VISITA GUIDATA ALL’OPERA DEI PUPI

    Rievocazione divertita e disperata di quell’unico esempio di teatro “nazionale” siciliano che fu il teatro dei pupi, epopea stracciona e stupefacente dei paladini di Francia, dove il mastro-puparo, i pupi, le storie...
  • il 14 marzo 2008 a Catania, Incontro sul Canto popolare siciliano, con Gaetano Pennino e Etta Scollo,
    Università di Catania

    Telefono: 095 536304
    e-mail: info@darshan.it
  • Venerdì 14 Marzo - ORE 20.00 il CIRCOLO GIANNI BOSIO presenta:
    AUDITORIUM MUSEO DEGLI STRUMENTI MUSICALI
    Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9a
    Roma

    CONCERTO "CIAURU DI ZAGARA"

    La Sicilia cantata da MAURA GUERRERA, voce e tamburello, con Felice Zaccheo alla chitarra e Valerio Rodelli all'organetto
    Canti della tradizione della provincia di Messina e omaggio all'indimenticabile Rosa Balistreri.

    Contributo 10 euro - Info: 06 68135642
  • Venerdi 14 marzo 2008 a Roma solita ora dalle 20.00 Viale Irpinia 50 (Casa dei Popoli ) Zona Prenestina il LABORATORIO di MUSICA POPOLARE prosegue - la patecipazione e' sempre aperta a tutti -  Il Laboratorio di Musica Popolare e' composto dalla sezione
    Canto - Strumenti a fiato flauti ciaramelle ecc. - Organetti - Chitarra eccc..
    Per Informazioni : 333.7402530 Sandro Pasquali
  • dal 14 al 15 marzo 2008 a BERLINO per Werkstatt der Kulturen
    Venerdi 14 Marzo Ore 16,00 - 20,00 Workshops
    Danze popolari della Basilicata
    2. Tamburello Organetto - Zampogna ed altri strumenti tradizionali in Basilicata
    Ore 20;30 Apertura mostre
    (le processioni in Basilicata del fotografo Leonardo Nella ed i quadri del pittore Antonio Carretta)
    Ore 21,00 "Tarantella Ballroom" serata d'incontro con danze, musiche e degustazione di vini e specialità gastronomiche
    Sabato 15 Marzo
    Ore 19,00 Presentazione e proiezione del film "Voci del popolo contadino, voci di tamburo" di Salvatore Raiola
    Ore 20,00 CONCERTI con tre gruppi provenienti dalla Basilicata e dall'Agro Nocerino
    "O' Lione e la Paranza" - Scafati
    "Totarella" - Pollino
    "Tarumba" - Tricarico
  • il 15 marzo 2008 a Cellino Attanasio (TE) in piazza Rubini seconda edizione de "lu giuviddì sande" dalle 20,30 Rassegna di canti popolari di questua di vari gruppi
  • il 15 marzo 2008 alle ore 18,00 a Pizzone (IS), sala convegni , Museo dell'orso, L'Associazione Culturale Anhanguera organizza un incontro con l'antropologa Emilia De Simoni (Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma e il fotografo Donato D'Alessandro (Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise). Nel corso dell'evento verrà presentata la ricerca-documentario "VIAGGIO IN MOLISE: Le stagioni della festa. Mantenimento e rinnovamento delle tradizioni". L'appuntamento è presso la sala convegni del Museo dell'Orso in Pizzone (IS). Per informazioni e contatti: 0865951504-3207959990
  • Sabato 15/3/08 h. 16.30/19.00 Presso Centro Arci Malafronte Via Monti di Pietralata 16 (Staz. Tiburtina) Roma

    DANZE POPOLARI ITALIANE
    IL SALENTO - La pizzica
    seminario condotto da Donatella Centi

    Info: 06.78.57.301 / 347.298.70.59
    dona.centi@email.it

    Info e prenotazioni entro 11 marzo 2008

  • Sabato 15 marzo 2008 MARATONA DI ROMA - Piazza del POPOLO - Incontri ravvicinati

    Ore 11,30 DUO MUSICALE “COMU PASSIONE”
    Canti e tarantelle dell’Italia del Sud
    Valerio Rodelli, organetto e canto –

    Ore 12 TRIO BIBA, VLADO e LIGIO – canti tradizionali di Rovigno
    Biba Benussi, voce solista
    Vlado Benussi, voce, chitarra e mandolino
    Ligio Bosazzi, voce, chitarra e mandolino
    Canti delle minoranze italiane in CROAZIA

    Ore 13 LA SBANDA DEL BOSIO, gruppo vocale e strumentale, canti tradizionali e canti di lavoro, a cura di SARA MODIGLIANI del Circolo GIANNI BOSIO
    ore 14 primo intervento danza orientale Gruppo LE ALI DI ISIDE (le Ali di Iside sono simboliche nella tradizione orientale)

    Ore 14,30 LA CHIARANTANA balli popolari italiani

    Ore 15 secondo intervento LE ALI DI ISIDE

    Ore 15,15 FARAFINA RITMI a cura di Lamine Dabo
    Percussioni africane con gli allievi della scuola romana FARAFINA

    Ore 16 LA CHIARANTANA seconda parte balli Italiani – sud - A seguire animazione
  • Sabato 15 marzo 2008 pomeriggio e Domenica 16 marzo al mattino laboratorio di danze calabresi (tarantelle) con I Fujuti di Cataforio (RC) (conservatorio grecanico) a Passogatto (Lugo-Ravenna) Alla sera del sabato festa a ballo

    Il laboratorio di danza tradizionale della Calabria greca, stile sud-aspromontano, è condotto dall'insegnante Agata Scopelliti.

    Il sabato sera, dopo la cena conviviale, festa a ballu con suonatori della Valle del Sant'Agata (RC):
    Demetrio Bruno organetto e zampogna, Carmelo Gelsomino voce, zumbettana, Francesco Scopelliti voce chitarra e lira calabrese. Con un intermezzo di antichi balli emiliano-romagnoli, a cura della Butéga di Sgargì: Andrea Pasteris violino, Donatella Antonellini chitarra, Mauro Grassi organetto.

    Per tutta la durata del laboratorio saranno con noi anche i suonatori della valle del Santagata, se qualcuno ha voglia di approfondire l'aspetto musicale del repertorio!

    Altre informazioni, orari, per arrivare, eventuali ultimi aggiornamenti, ecc... anche su:
    http://www.passogatto.it/cmsimple2_8/index.php

  • il 15 marzo 2008 a L'Aquila alle ore 18,00 presso il Teatro S. Agostino, concerti di presentazione del nuovo CD "Ride la luna" dei DisCanto
  • il 15 marzo 2008 a Hessinglen (Germania)
    ACTORES ALIDOS in concerto
  • il 15 marzo 2008 a  l'Aquila alle ore 18,00 presso il  Teatro S. Agostino

    DisCanto in concerto

  • il 15 marzo 2008 All’Oasi di Pagliare del Tronto (AP) Incontro su balli e canti della tradizione popolare marchigiana:

    Più Saltarello Per Tutti  programma completo

    Castelraimondo: “ ‘Na bbotta de sardarellu” musiche, canti e balli della danza tradizionale marchigiana

    Ci si incontra il sabato dalle 16,30 in poi presso l’Oasi La Valle di Pagliare del Tronto (buffet a base di pizza e vino)

    Per informazioni e iscrizioni libere: 800 711323 (comune) oppure Lorena Fioravanti 3475989002 oppure Manuela Pulcini 3288288051

  • il 14, 15 e 16 marzo 2008 per la rassegna "Vacanze Romane.. il Festival della musica popolare a Roma":

    Derby: Il Lazio incontra (la) Roma - la musica del basso Lazio

    il programma completo della rassegna

    Venerdi 14 Marzo
     Incontro musicale con Marco Cignitti su "La zampogna nel Lazio"
    c/o Libreria AnimaMundi, via dei Rutoli 15 - S.Lorenzo (ore 21)

    Sabato 15 Marzo
    Visita guidata nel cuore di Roma (ore 10)
    Stage di Tamburello, Organetto, Ballarella ciociara (ore 15-18)
    Concerto (ore 22)
    I Cantarja della Valle dell'Aniene
    Mostra di Strumenti musicali Alfonso Toscano, Tar music
    Libri e CD di Anima Mundi e Kurumuny

    Domenica 16 Marzo
    Visita guidata nel cuore di Roma (ore 10)
    Proiezione film, video e documentari a tema (ore 15)

    °°°
    CIP via delle ciliegie 42 (P. Togliatti)

    info-iscrizioni
    mob. 393 8619200 - mail. leradicidelsuono@gmail.com

    °°°
    Concerto e Stage Tamburello e Organetto
    a cura dei Cantarja

    Il gruppo di musica popolare "cantarja" si occupa da circa 5 anni della riproposta del patrimonio etnomusicologico della cultura tradizionale del Lazio, con particolare interesse per le aree dei monti Simbruini (valle dell'Aniene) e dei monti Lepini (basso Lazio). La scelta che ha caratterizzato il gruppo sin dagli esordi è stata quella di privilegiare prassi e modalità esecutive caratterizzate dal massimo rispetto per le fonti e gli stili tradizionali, per rendere, pur nell'alterità di piani che contraddistingue l'esecuzione concertistica, la magia della FESTA tradizionale.
    Il gruppo è formato da musicisti e costruttori di strumenti tradizionali (in particolare zampogne e tamburelli). I repertori proposti vanno dalla musica devozionale e sacra (novene, sonate processionali, ecc), alle serenate, fino alla musica da ballo (saltarello e ballarella).
    Il gruppo
    Franco Crescenzi: Organetto diatonico a 2 e 8 bassi
    Marco Cignitti: Zampogne e ciaramella
    Antonio Tomei: Chitarra acustica e battente
    Michela la Torre: Voce
    Angelo Giuliani: Tamburello

    Stage di Ballarella Ciociara a cura di Roberta Parravano

    I luoghi: VallePietra e frazione Santa Francesca (Veroli)
    Programma

    - Lezione di ballo con accompagnamento musicale dal vivo con organetto (W Giuliano!)
    - Stornelli ciociari, stornelli alla cepranese, canti narrativi: esecuzione su registrazioni di brani ciociari della discoteca di Stato.
    - L'utilizzo del puti-pù
    - Video-proiezioni di ricerche sul campo

    La Ballarella, parente della tarantella, si manifesta in diversi modi a seconda delle zone di appartenenza del centro Italia. Si può ballare in coppia, frontalmente, con giro grande e, in alcune versioni, con continui giri a passi camminati, con avanzamenti e indietreggiamenti.
    In Ciociaria si predilige il ballo di gruppo in cerchio al suono dell'organetto.
    "Vacanze Romane..
    il Festival della musica popolare a Roma": concerti, danze, incontri, dibattiti, seminari, mostre, workshop, Visite Guidate e Turismo Alternativo nel Cuore di Roma, Area Camping, Ostello

    iscrizioni, info e prenotazioni: CIP Alessandrino
    via delle Ciliegie 42
    Roma
    lerdadicidelsuono@gmail.com  www.leradicidelsuono.blogspot.com 

  • dal 15 al 19 marzo 2008

    I Lepini e la Settimana Santa
    PASSIONI
    Le Donne della Passione
    Festival di canto e teatro sacro popolare II Edizione

    CONCERTI PRINCIPALI

    CORI (LT) - Sabato 15 marzo – Chiesa di S. Pietro e Paolo H. 18.30
    Donne di Giulianello
    Giovanna Marini
    & Coro dei modi del canto contadino della Scuola di Musica di Testaccio

    SEGNI (RM) - Domenica 16 marzo – Chiesa di Santa Maria H. 19.00
    Quinta Aumentata con A. Sparagna
    Eva Quartet (Bulgaria)

    CARPINETO ROMANO (RM) - Lunedì 17 marzo – Chiesa di San Giovanni H. 18.00
    Trio Cerere
    Trio Shqiptare (Albania)

    SEZZE (LT) - Martedì 18 marzo – Chiesa di San Pietro H. 18.00
    Quinta Aumentata con A. Sparagna
    Eva Quartet (Bulgaria)

    BASSIANO (LT) - Mercoledì 19 marzo Chiesa di san Nicola H. 18.00
    Famiglia Namol (Romania)

    INGRESSO LIBERO E GRATUITO
    PROGRAMMA COMPLETTO DELLA MANIFESTAZIONE SU  www.compagniadeilepini.it 


    La Settimana Santa nel territorio dei Monti Lepini rappresenta uno dei momenti centrali della vita delle comunità che vivono nella parte collinare compresa all’interno delle province di Latina e di Roma. Durante questo periodo ogni paese da vita ad una serie di manifestazioni di religiosità popolare che culminano nelle sacre rappresentazioni del Venerdì Santo.
    Si tratta di straordinari esempi di teatro sacro popolare che trovano nelle celebrazioni di Artena, Bassiano, Giulianello (Cori), Segni, Priverno, Maenza, Roccagorga e Sezze Romano dei momenti intensi di pietà e devozione.
    Gestite per lo più da antiche confraternite e sodalizi laicali, queste sacre rappresentazioni evidenziano un forte coinvolgimento delle comunità locali. La loro preparazione comincia, a volte, alcuni mesi prima della Pasqua e trasforma i paesi in cantieri di progetti creativi e di pazienti esecuzioni.
    La Settimana Santa nei Lepini è anche un momento in cui si manifesta la cultura e la storia di un territorio fortemente segnato dalla presenza di una dimensione sacralizzata dello spazio, le cui tracce visibili si evidenziano sia a livello di elementi architettonici (monasteri, chiese, santuari, cappelle, edicole) che a livello di pratiche e comportamenti popolari (feste patronali, pellegrinaggi, processioni, sacre rappresentazioni).
    Non bisogna dimenticare che i Lepini sono stati anche terra di Santi, Papi e Cardinali. Le stupende chiese, colme di opere d’arte sono il segno più eloquente di questo passaggio.
    La grande cerimonialità che caratterizza lo svolgimento di questi rituali ha favorito lo sviluppo sul territorio di una serie di eventi connessi al ciclo festivo della Settimana Santa: dalla ricca produzione di cibi tipici, in particolare i dolci, alla formazione di numerosi gruppi corali e di teatro sacro popolare.
    Passioni raccoglie tutte le iniziative che ogni singola comunità realizza in questo periodo e le arricchisce dando così vita ad un originale Festival di canto e teatro sacro popolare in cui, accanto alle tradizionali manifestazioni tipiche del territorio, trovano posto anche nuovi eventi culturali costruiti appositamente per l’occasione.
    Dal 15 al 24 marzo il territorio, compreso all’interno della XIII e XVIII Comunità Montana dei Monti Lepini, sarà protagonista della seconda edizione del Festival caratterizzata dall’offerta di concerti di musiche e canti popolari religiosi, sacre rappresentazioni, da degustazioni di prodotti enogastronomici tipici del periodo pasquale, a visite guidate nei Musei e passeggiate nei suggestivi territori montani. Un insieme ricco e variegato di appuntamenti che si caratterizza ulteriormente per un programma originale di concerti incentrati sui repertori femminili dei canti di Passione sia della tradizione popolare italiana, che dell’area balcanica di credo ortodosso.
    A precedere l’evento, dal 10 al 14 marzo, la Compagnia dei Lepini organizzerà una serie di interventi di animazione musicale/culturale nelle scuole primarie dei Comuni interessati dall’evento (Sezze, Bassiano, Cori, Carpineto Romano e Segni) per far riscoprire agli alunni, attraverso il racconto di un viaggio immaginario, le tradizioni popolari del proprio territorio, e consentire un confronto con le tradizioni e la cultura delle comunità ortodosse presenti nei territori lepini.

    Il Progetto “Le donne della Passione”, è stato ideato dalla Compagnia dei Lepini, attuato in partnerariato con l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e finanziato dalla Regione Lazio.
    Si inizia il 15 marzo a Cori nella Chiesa di San Pietro e Paolo con uno straordinario evento che vede protagoniste le Donne di Giulianello, interpreti della tradizione locale dei canti della Settimana santa e Giovanna Marini con il Coro dei modi del canto contadino della Scuola di Musica di Testaccio di Roma. Domenica 16 a Segni nella Chiesa di Santa Maria il Quintetto vocale Quinta Aumentata con Ambrogio Sparagna propone una serie di canti sacri popolari italiani. A seguire uno dei più importanti gruppi vocali della scena della musica etnica europea : le voci bulgare Eva Quartet. Lunedì 17 a Carpineto Romano nella Chiesa di San Giovanni sono protagonisti: un gruppo albanese Trio Shqiptare, composto da M. Hajdelajd, R. Hasa, A. Shkurtaj, che propone un inedito repertorio di canti religiosi e il Trio Cerere, con Francesca Trenta, Clara Graziano e Valentina Ferraiuolo, una nuova formazione, composta da musiciste soliste dell’OPI, che propone un originale percorso nella tradizione dei canti devozionali dell’Italia centro-meridionale. Martedì 18 a Sezze nella Chiesa di San Pietro replica del concerto dei gruppi vocali Quinta aumentata e Eva Quartet. La rassegna si conclude mercoledì 19 a Bassiano nella Chiesa di San Nicola con la Famiglia Namol, un gruppo di straordinari virtuosi provenienti dalla Romania.
    Il programma di Passioni continua Giovedì 20 con le “Cene di magro” a base di piatti tipici pasquali proposti dai ristoranti dell’area lepina. Il Venerdì 21 si svolgono le tradizionali sacre rappresentazioni a Artena, Giulianello (Cori), Segni, Priverno, Maenza e Sezze Romano.
    Il Sabato 22 è dedicato alla visita dei musei del territorio. Domenica 23 i ristoranti proporranno piatti tipici della Domenica di Pasqua. Il Festival si chiude Lunedì 24 ad Artena con un concerto pomeridiano di musica popolare in Piazza della Resistenza con alcuni gruppi locali: Canusìa, Legittimo Brigantaggio, e Cantarija.
    Una mostra fotografica, a cura dell’etnofotografo Angelo Maggio, racconterà attraverso le immagini le Passioni d’Italia con particolare riferimento alle Sacre Rappresentazioni Lepine. La mostra sarà ospitata nelle stazioni Ferroviarie di Formia, Latina, Colleferro e Ciampino dal 14 marzo grazie alla collaborazione delle Ferrovie dello Stato.
    COMPAGNIA DEI LEPINI
    tel. e fax 0773.88.96.44 ˆ 0773.88.96.52

  • il 18 e 19 marzo, ore 21.00 a Roma, teatro Palladium Vincenzo Pirrotta
    LA BALLATA DELLE BALLATE

    La ballata delle ballate è il racconto di un latitante, che nel suo covo recita un rosario dove i misteri dolorosi sono quelli della passione di Cristo...

    Vincenzo Pirrotta è un erede della tradizione dei cuntisti e dei cantastorie siciliani

  • il 16 marzo 2008 a POLVERIGI (An) - RASSEGNA "PASSIONE" Domenica 16 Marzo 2008

    LA RASSEGNA INTERNAZIONALE DELLA “PASSIONE” DI POLVERIGI, FESTEGGIA DOMENICA 16 MARZO LA SUA TRENTACINQUESIMA EDIZIONE

    (edizione straordinaria per i quaranta anni de La Macina www.macina.net )

    Ancora una volta, torna a Polverigi (An), a cura del Centro Tradizioni Popolari, con la collaborazione del Comune di Polverigi, de La Macina, della locale Pro-Loco, della Croce Gialla di Santa Maria Nuova e l’alto patrocinio della Provincia di Ancona e della Regione Marche, la Rassegna Internazionale del canto rituale di questua della “Passione”, giunta quest’anno, al notevole traguardo della trentacinquesima edizione.

    Quindi, Domenica 16 Marzo, per tutto l’arco della giornata si svolgerà a Polverigi, la grande Rassegna internazionale del canto rituale di questua de La Passione: diffondendo così, anno dopo anno, una delle nostre tradizioni più valide e più prestigiose.

    Nell’arco di una intera giornata, più di duecento cantori e suonatori popolari, provenienti principalmente da tutte le Marche, e dalle regioni limitrofe,“invaderanno” l’intero Comune di Polverigi ed i comuni vicini, riproponendo il canto rituale di questua della Passione, come si faceva una volta, casa per casa, come augurio di benessere e di abbondanza, in cambio di cibo, vino ed offerte di denaro, destinati al pranzo che concludeva la festa.

    PROGRAMMA
    Ore 8,00 - Riunione dei Gruppi partecipanti alla Rassegna, presso il Teatro della Luna

    Ore 8,30-12,30 - Il canto rituale di questua viene portato casa per casa, in tutte le contrade di Polverigi e di Santa Maria Nuova

    Ore 13,00 - Pranzo comunitario di ringraziamento offerto dall’Amministrazione comunale a tutti i cantori e suonatori popolari ed ai collaboratori

    Ore 16,00-20,00 - Teatro della Luna

    ESIBIZIONE DI TUTTI I GRUPPO PRESENTI ALLA RASSEGNA

    Per informazioni:
    C.T.P / LA MACINA - Telef. e Fax: 0731 4263 / lamacina@libero.it / www.macina.net
    COMUNE DI POLVERIGI - Telef. 071 90904209
    comune.polverigi@provincia.ancona.it 

  • il 21 marzo alle ore 20,30 a Tessennano (vt), paesino che guarda alla prima Maremma Laziale, gli unici esempi di polivocalità di tradizione orale rilevati nel viterbese sono quelli intonati in occasione della settimana santa info: www.itusci.it

  • il 22 marzo 2008 a  Sulmona alle ore 18,00 presso l' Auditorium dell'Annunziata   

    DisCanto in concerto

  • etnomalia  in collaborazione con  IL VECCHIO MULINO  presenta

    PASQUAINCILENTO

    sacro     musica     stages     visite     cucina     danza  

    21 22 23 24  marzo 2008

    venerdì 21
    -visita al rito del venerdì santo
    -i canti delle confraternite del Monte Stella

    -alle 19.00 proiezione documentario LA ZAMPOGNA IN CAMPANIA a cura di Beppe Mauro
    -dalle 20 concerto e cena SUONI DEL CILENTO
    con Tommaso Sollazzo e Gianluca Zammarelli

    sabato 22
    visita ai costruttori di zampogne fam. Citera (Massicelle –SA)
    -stage dalle 15 alle 20:
    -chitarra battente
    -tamburello zampogna
    -danza di lucania e cilento

    -introduzione agli strumenti e alle danze della Sardegna a cura di Lobas, insegnante Gianni Mereu
    -dalle 20 concerto e cena, RONDA RANDAGIA e ospiti 

    domenica 23
    -stage dalle 15 alle 20
    -chitarra battente
    -tamburello zampogna
    -danza di lucania e cilento

    -introduzione agli strumenti e alle danze della Sardegna a cura di Lobas, insegnante Gianni Mereu
    -dalle 20 concerti e cena con suonatori locali, amici e ospiti

    lunedì 2 4
    -pasquetta zampognara
    -ascesa al monte Gelbison
    -dalla mattina alla sera
    -canti & balli
    -cucina tipica cilentana

    INFO 3281750244   gianlucazammarelli@libero.ia>     

    Tutti i giorni musica, cena cilentana e alloggio presso                             IL VECCHIO MULINO, Novi Velia , Cilento (SA 329.4964432

     PASQUAINCILENTO

    sacro    musica   stages   visite  cucina  danza  

    stages    organizzazione / direzione artistica                 Gianluca Zammarelli & Tommaso Sollazzo 

    15-16,30  chitarra battente a cura di Gianluca Zammarelli

    la chitarra battente cilentana come accompagnamento del canto e della danza, tecniche e posizioni, accordatura, repertori di Stio, Castel S.Lorenzo, Cannalonga, Perdifumo e S.Gregorio Magno.  CD audio in omaggio

    16,30-18 zampogna e ciaramella  a cura di Tommaso Sollazzo e introduzione agli strumenti e alle danze della Sardegna a cura di Lobas, insegnante Gianni Mereu

    la zampogna del cilento dai Trimarco ai Citera, al Vallo di Diano e la lucania, tecniche, accordatura, repertori, dalla tarantella alle suonate del monte Gelbison, dalla “paraualana” al canto su zampogna e alle pastorali. CD audio in omaggio

    16-17,30   tamburello   a cura di Gianni Berardi

    il tamburello del centro-sud Italia insegnato da un suonatore-costruttore, dalla pizzica, al saltarello, dalla tarantella di montemarano a quella calabrese. CD audio in omaggio

    18-19,30 danza, tarantella cilentana con anziani danzatori

    la tarantella cilentana è forse l’unica danza ancora sconosciuta a molti, si distingue in più forme a seconda se si danza su zampogna o su organetto, inoltre ogni paese ha la sua versione, anche se rientra nella grande famiglia della tarantella lucana

    INFO & PRENOTAZIONI   3281750244 gianlucazammarelli@libero.it

  • lunedì 24 marzo 2008 a S.Anastasia (na)   Madonna dell'Arco

  • il 25 marzo 2008 nei Boschi di Quisisana - Castellammare di Stabia
     RITORNO A MONTE COPPOLA

    Il progetto Post Fata Resurgo ha come primo obiettivo il recupero della festa tradizionale di Monte Coppola. Monte Coppola è per gli abitanti dei Monti Lattari sinonimo di suoni e canti sul tamburo, accompagnati dalle coreografie dei ballerini, dai giochi tradizionali, dai prodotti enogastronomici tipici delle festività pasquali. Il "Ritorno a Monte Coppola", ormai alla terza edizione, è ormai un momento di festa consolidato che cresce di anno in anno. L'Associazione Terre Scosse, quest'anno affiancata dai comuni di Castellammare e Pimonte, Legambiente di Pimonte, Coop. Sylva Mala di torre del Greco, registra in occasione di quest'evento la partecipazione spontanea di alcuni dei maggiori rappresentanti della cultura popolare in Campania memori dell'importanza del "martedì di Monte Coppola" che attirava i cittadini di un area che andava da Sorrento all'area Vesuviana. Quest'anno si prevede la partecipazione di un ancor più ampia rappresentanza di rappresentanti della tradizione campana senza però perdere l'identità del territorio dei Monti Lattari rappresentata dalla "Paranza di Monte Coppola" coordinata da Nino Galasso e affiancata da importanti virtuosi della tammorra come Immacolata Somma di Pimonte o Raffaele Inserra di Gragnano. Questa festa rappresenta il momento d'incontro e confronto delle popolazioni dell'ager stabiese. Monte Coppola è la porta naturale per i Monti Lattari, punto d'incontro tra le popolazioni costiere e quelle pedemontane. È un luogo da riscoprire e valorizzare. I promotori del progetto invitano le famiglie a vivere i boschi del Parco di Quisisana (all'inizio della strada che portava da Castellammare a Monte Faito) che ormai da anni il comune di Castellammare ha provveduto ad attrezzare per consentire un comodo pic-nic. Nel primo pomeriggio si inizierà a ballare al ritmo frenetico della tammorra dei Monti Lattari. PROGRAMMA Martedì in Albis - 25 marzo 2008 Boschi di Quisisana - Castellammare di Stabia dalle ore 11:00 fino al tramonto . Animazione curata dalla Coop. SylvaMala e Legambiente con percorsi didattici e di educazione ambientale e giochi educativi per i minori d'età. . CapannAzienda, stand allestiti da aziende locali con la degustazione e la vendita di prodotti tipici e lavorazione dal vivo del fiordilatte. . Raduno dei portatori della tradizione musicale dell'area campana . Festa nei boschi di Quisisana aspettando la notte.

  • Anche per quest'anno l'Ac.T.A. Accademia dei Transumanti degli Abruzzi, ha attivato un

    corso per imparare a suonare la zampogna con chiave ed il piffero.

    Le lezioni si tengono a Chieti Scalo il primo lunedi del mese dalle ore 17,00 alle ore 20,00 

    Il corso è gratuito e, limitatamente alla disponibilità,  vengono messi a disposizione anche gli strumenti.
    I corsi sono tenuti da Ubaldo Di Gregorio (zampogna) e Mario Canci (piffero).
    A breve, l'Accademia dei Transumanti degli Abruzzi (Ac.T.A.) attiverà un ulteriore corso (sempre gratuito) per la zampogna zoppa abruzzese recentemente riscoperta, grazie alla collaborazione di Marco Tomassi che ha realizzato il primo esemplare, presentato a Chieti a settembre 2007 in occasione della V^ Giornata della zampogna negli Abruzzi.   
    I corsi si terranno in via B. Croce 319 Chieti Scalo
  • il 27 marzo 2008 a Trenta  (cs) per la rassegna "Vagabondaggi Mediterranei - prima rassegna del film documentario" il Circolo Culturale "Casali del Manco" e l'Associazione Culturale "SottoSuolo" presentano:

    primo appuntamento alle ore 21 presso la sala Consiliare di Trenta (CS)

      Uomini e Giganti

    di Giovanni Sole e Francesco Donadio,

    Una festa di paura

    testi di Cesare Pitto, fotografia di G.Donadio, montaggio di G.Bergami, CRTI - UNICAL, 1998.

    Il primo degli undici appuntamenti di questa rassegna di film documentario che si svolgeranno a cavallo tra i mesi di Marzo e Giugno 2008. Il primo appuntamento, quindi, Giovedì 27 Marzo alle ore 21.00 presso la Sala consiliare del Comune di Trenta. Dopo la visione dei video libere divagazioni di Cesare Pitto, Giovanni Sole, Gianfranco Donadio

    oltre all'intrattenimento con musica popolare e gli strumenti effimeri di Paolo Napoli, in compagnia di Peppuccio Garofalo, Francesco Mancuso e Nicola Pianelli.

    La serata sarà coronata dalla preparazione della capra all'uso di Alessandria del Carretto. Vi aspettiamo!!!! Per info: 388/7596970 - www.scalzati.com

  • Venerdì 28 Marzo 2008 a MONSANO (An) - SCACCIAMARZO-

    Ventunesimo Incontro regionale dello “SCACCIAMARZO”
    Canto rituale di questua infantile

    Rassegna del canto rituale di questua infantile dello “Scacciamarzo” , eseguiti da tutti i bambini delle Scuole Elementari di Monsano e da altri provenienti da varie Scuole della Regione, a cura de La Macina e con la collaborazione del Comune di Monsano, della locale Sezione dell’Avis, e con il patrocinio della Provincia di Ancona e della Regione Marche.

  • venerdi' 28 e sabato 29 aprile 2008 a Milano al  Leoncavallo, Via Watteau, 7

    Cicileu, suoni e canti del salento, quinta edizione 

    Programma:
    Venerdi' 28 Inizio ore 21 Senzaterra in concerto, a seguire raduno spontaneo di tamburellisti e pizzicati; cucina salentina e esposizione prodotti tipici
    Sabato 29 ore 22 Malapizzica in concerto a seguire Allabua in concerto

  • il 29 marzo 2008 alle ore 18,00 a Chieti presso il Auditorium "V. Cianfarani", Museo della Civitella   , concerti di presentazione del nuovo CD "Ride la luna" dei DisCanto

  •  Sabato 29 Marzo 2008 ore 22

    Grande Concerto

    "dall'Aspromonte al Pollino"

    Totarella del Pollino

    Zampogne delle Serre

    Zampogne dell'Aspromonte

    (Ingresso a sottoscrizione - Cena a partire dalle 21)

    Ore 15-19 Stage

    Tarantella Calabrese

    'Fora u primu'

    a cura dei ragazzi di Cataforio con musica dal vivo

     

    CIP - via delle Ciliege 42 (P.Togliatti) Roma

    Info: leradicidelsuono@gmail.com

  •  il giorno 29 marzo 2008 ore 16,30 a teatro di Nazzano a Nazzano (rm)
     a cura di "Ass.culturale EUTERPE" e "Organetti del soratte", si ripete l'appuntamento con le danze popolari, insegnante Daniela Evangelista  info:organettidelsoratte@gmali.com

  • sabato 29 marzo 2008 alle 21.00 a Viale Irpinia 50 (CASA dei POPOLI) Zona Prenestina a Roma, concerto BALLIAMO TUTTI - PIZZICA e non  solo...... Sandro Pasquali www.scuoladitarantelle.it   Ingresso LIbero

  • il giorno 29 marzo 2008 a Via della Pretura, all'interno del centro storico di Segni, (rm) l'associazione "La Cioppara" presenta "La Calecara". La pira in onore di San Giuseppe verrà accesa in Via della Pretura (centro storico) al tramonto del sole. La serata sarà allietata da musica popolare con canti, balli e improvvisazioni, naturalmente non mancheranno i cibi della nostra tradizione contadina. Nel paese ci sono anche altri rioni che organizzano l'accensione della pira. Per maggiori informazioni: Luca 338 95 04 616 - Francesco 349 40 43 599

  • l 29 e 30 marzo 2008 a grande richiesta si ripete il corso di pizzica salentina a Roma.

    Il corso - rivolto ai neofiti e a chi vuole affinare il proprio stile di ballo - si svolgerà al Duncan 3.0, via Anassimandro 15 (Pigneto, http://www.duncantrepuntozero.it/), sabato 29 e domenica 30 marzo, dalle ore 9,30 alle ore 12,30.

    Per ogni giornata, nelle prime due ore e mezzo si svolgerenno le lezioni pratiche, tenute da Franca Tarantino, in cui verranno descritti e praticati i rudimenti del ballo della pizzica - pizzica salentina (i passi, le posture, la dinamica della danza, l'uso del fazzoletto ecc).

    Gli ultimi 30 minuti saranno invece dedicati e degli approfondimenti teorici, curati da Vincenzo Santoro, che riguarderanno i seguenti argomenti:

    1. le forme della tradizione coreutica e musicale del Salento (pizzica pizzica, pizzica tarantata e danza scherma, canti polivocali "alla stisa", canti d'amore, canti di protesta, nenie funebri ecc.);

    2. gli studi sul tarantismo e sulla musica tradizionale salentina;

    3. la storia del "folk revival" salentino e la produzione culturale (libri, film, cd ecc) che si è sviluppata negli ultimi anni attorno al movimento della pizzica.

    Durante il corso sarà anche allestito un bookshop sulla tradizione musicale salentina.

    Il costo complessivo del corso è di 35 euro. Per iscriversi occorre versare la quota nei giorni precedenti all'inizio del corso. Non saranno accettati più di 30 iscritti, quindi consigliamo vivamente di iscriversi con largo anticipo.

    Info e iscrizioni: Duncan 3.0, Via Anassimandro, 15, 06 27858023

  • il 29 e 30 marzo 2008 il Circolo Gianni Bosio di Roma invita alla partecipazione della

    Festa della Lega Rossa a cura della Lega di Cultura di Piadena

    La partenza da Roma è prevista per sabato mattina e il rientro per domenica sera-notte.

    Gli appuntamenti per la partenza in pullman saranno due: uno alle 10:00 davanti alla sede dell'Acea a Piramide, uno alle 11:00 al Foro Italico. Il costo del viaggio sarà intorno ai 50.00 euro, e comprenderà il viaggio in pullman andata e ritorno e la sottoscrizione per aiutare i compagni di Piadena a sostenere le spese della festa. La Lega di Cultura prevede anche uno spartano alloggio per la notte (portate il sacco a pelo) oppure potete prenotare in un agriturismo a prezzi modici. Per le informazioni controllate sempre sul loro sito.

    Per quanto riguarda la prenotazione del viaggio potete passare alla segreteria del Circolo (martedì - venerdì h 16:00 -20:00) per lasciare il nominativo e un acconto di 10,00 euro ad Eleonora. Vi preghiamo di farcelo sapere entro giovedì 12 per poter comunicare ai compagni di Piadena il numero dei partecipanti, e per poter fissare il pullman adeguato alla numerosità dei partecipanti.
     La struttura della festa in linea di massima si mantiene, ma non sarà un FESTIVAL CON LUOGHI FISSI nei quali esibirsi, ma una festa estesa dal cortile al bosco del Micio, dove in ogni luogo i gruppi, le corali, le bande potranno presentare un loro programma di canti, suonate, rappresentazioni: tutto questo la domenica pomeriggio, mentre ci sarà un luogo...................

  • il 30 marzo 2008 a Castiglione a Casauria (PE) , ore 17,00 - Chiesa di S. Clemente a C. "Settimana della Cultura", concerto di presentazione del nuovo CD "Ride la luna" dei DisCanto

  • domenica 30 marzo 2008
    gita in pullman da Roma a Pagani (sa)

    tutti a ballare la tammurriata
    per la festa della
    Madonna delle galline

    partenza ore 10,30 da p.zza Colli Albani
    rientro ore 20 da Pagani

    prenotatevi subito altrimenti non trovate posto
    costo andata e ritorno 20 euro

    prenotazione: Sandro Pasquali 333.7402530

    www.scuoladitarantelle.it

  • domenica 30 marzo 2008 a Roma, come ogni ultima domenica del mese, dalle ore 17 alle ore 19,30, tornerà

    "BOSIOAPERTO"
     
    nella sala concerti della nostra sede di Via di Sant'Ambrogio 4 (II piano) che si aprirà gratuitamente per tutti gli artisti che vogliano proporre il loro repertorio, di QUALUNQUE GENERE, di musica acustica
    Info: 347 6452473 Sara, 349 6182505 Franco
  • domenica 30 marzo 2008 a Roccantica (RI)          36^ Sagra del Frittello Si svolge, ogni anno, la domenica successiva alla festa di S. Giuseppe (19 marzo), popolarmente detto Frittellaro. Le cimette dei broccoli immerse nella pastella e fritti in olio di oliva (Roccantica è situata nell'area di produzione dell'Olio Extra Vergine SABINA DOP) che fanno matrimonio d'allegria con il genuino vino rosso locale per il piacere dei convenutin    A rallegrare la manifestazione partecipano gruppi folk che intrattengono i partecipanti con musiche canti e balli popolarin    proloco@roccantica.org   Tel. (Comune):
    0765-63724,  0765-63020     Fax: 0765-63809

 


 aprile 2008

  • Da martedì 1 aprile (per quattro incontri) si terrà a Castelfranco Veneto (TV) presso la palestra del Liceo M.Assunta un corso di tarantella reggina e montemaranese con Gianni Esposito e Flavia Ferretti. Info: 0423469591 oppure attilio.bac@alice.it

  • Mercoledì 2 Aprile 2008 dalle 21 in poi,
    Cari tutti,
    festeggerò il mio compleanno al 30 e lode.
    Portate strumenti,
    nuovi e vecchi amici sono tutti i ben venuti.
    Già qualcuno sta preparando sorprese di musica e danze.
    Venite, vi aspetto!
     Serena Tallarico
      IL 30 e lode si trova vicino alla Sapienza
    Via degli Irpini 30,angolo con via C.De Lollis. Roma  (a mezzanotte chiudono)

  • giovedì 3 aprile 2008 "TRIO VUCI" concerto di musica popolare calabrese con il TRIO VUCI:
    Giovanni Squillacioti: TAMBURELLO
    Giuseppe Tropeano: CHITARRA BATTENTE/LIRA CALABRESE
    Domenica R.Buda: VOCE
    PRESSO TARMUSIC, VIA VALPOLICELLA,17 00100
    Roma ingresso a sottoscrizione www.tarmusic.it INFO:  0683039674 3299809948 / 3474539328

  • 4 aprile 2008 ore 21:00 al Teatro Euclide a Roma:  "Da Nord a Sud, musica e passione per il Madagascar"

    Uno spettacolo che favorisce l’incontro fra più linguaggi espressivi di diverse culture, attraverso suoni che vengono dall’Australia, melodie mediterranee, musica popolare italiana, per arrivare molto più a sud, fino al Madagascar.

    Suoneranno per noi:
    TupaRuja,
    SenzaTerra

    La serata prevede una proiezione di foto del Madagascar, prima dell’inizio del concerto, e una presentazione dell’associazione Amici di Padre Pedro durante l'intervallo.

    ingresso 10 €

    Per confermare la tua presenza e prenotare :
    telefonare ai numeri: 3923212835 - 0668136630
    Botteghino: 06/8082511
    info@amicipadrepedro.org

    AMICI DI PADRE PEDRO - ONLUS
    http://www.amicipadrepedro.org/

  • Venerdi' 4 Aprile 2008 alle ore 21.00 Arci Arcobaleno - Via Pullino 1 ( Garbatella ) - Roma, concerto de LE TARANTOLE, suoni e ritmi del salento - BALLIAMO TUTTI, pizziche, tammurriate e tarantelle e non solo.......  www.scuoladitarantelle.it

  • 4 aprile 2008 ore 21.00 all' ALCATRAZ in Via Valtellina 25 - Milano,  ARCI METROMONDO in collaborazione con “La Sacca del Diavolo” di Radiopopolare
    presenta

    'TARANTA NAIT'
    concerto di OFFICINA ZOE' e CANTO ANTICO
    musica del Sud Italia

    Presenta Giancarlo Nostrini.
    Ingresso 10 euro.
    La serata è dedicata a Pino Zimba, recentemente scomparso.

  • il 4, 5 e 6 aprile 2008  per la rassegna  "Vacanze Romane..

     il Festival della musica popolare a Roma":

     
    Vacanze Romane
     
    presenta
     
    La Puglia - musiche e danze dal Salento al Gargano
    Venerdi 4 Aprile (ore 22)
    Incontro musicale e presentazione Libro con Enrico Noviello
    Sabato 5 Aprile
    Visita guidata nel cuore di Roma (ore 10)
    Stage di Pizzica Salentina con Franca Tarantino
    Stage Organetto con Massimiliano Morabito
    Stage Tamburello con Davide Conte (ore 15-19)
    Mostra fotografica di Angelo Maggio (interviene l'autore)
    Doppio Concerto (ore 22)
    Calalasera di S.Giovanni Rotondo
    e SalentoTrad

    Lontani dai fasti del Carpino folk festival e all'ombra di una città fatta santuario, i Calalasera sono riusciti a recuperare un modo di suonare e cantare all'antica estrapolato dal repertorio originale degli anziani di San Giovanni. Nelle loro ricerche, affiancate dalla passione più vera, ritroviamo il gusto della chitarra battente toccata con sentita dolcezza, il canto riporta all'asprezza e magnificenza del Gargano. I suonatori sono spesso i primi fautori delle feste di compleanno di anziani signori, non ultimo il compleanno di un centenario cantore. le ballate hanno anche l'organetto con una melodia tutta particolare, alla sangiovannara, che nulla ha a che fare con la solita Tarantella del Gargano di amà sta donnì conosciuta ormai come un inno. Il gruppo merita l'ascolto e il raccoglimento, l'atmosfera unica e l'apertura del cuore.
     

    dalle ore 19 mostre di Strumenti musicali di Alfonso Toscano, Libri ed. Kurumuni e AnimaMundi e altro
    Domenica 6 Aprile
    Visita guidata nel cuore di Roma (ore 10)
    Proiezione film, video e documentari a tema (ore 15)
    CIP, via delle Ciliegie 42 (P.Togliatti), Roma
    INFO E PROGRAMMA COMPLETO SU

    leradicidelsuono@gmail.com    mob. 393 8619200 (13-15 e 18-21) 

    "Vacanze Romane.. il Festival della musica popolare a Roma": concerti, danze, incontri, dibattiti, seminari, mostre, workshop, Visite Guidate e Turismo Alternativo nel Cuore di Roma, Area Camping, Ostello

  • SABATO 5 APRILE 2008 a Roma
    per la XXII edizione della rassegna "Musica & Musica" promossa dalla Scuola Popolare di Musica di Testaccio
    (2 marzo - 27 aprile)
    la SPMT
    e
    PIPORAMA
    (Pino Pontuali e Raffaele Mallozzi)

    Presentano

    DONNE A

    LA SERA TARDI DELL’ORGANETTO
    (la notte intera ci sembrava troppo lunga)
    QUINTA EDIZIONE
    L'ORGANETTO AL FEMMINILE

    Presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio

    ore 17,00 - seminario sul repertorio zingaro tenuto da Rita Tuminia

    ore 21,00 - concerto nella Sala della Mangiatoia
    Dell’ex mattatoio di Testaccio - Piazza Giustiniani – Roma
    con
    La Violetta (orchestra con le allieve di organetto diretta dal loro insegnante Alessandro Parente )
    Clara Graziano ed Il Circo Diatonico
    Rita Tuminia e Monica Neri
    Viola Buzzi
    Lo Slab (Laboratorio di musica d'insieme del Circolo Gianni Bosio diretto da Roberta Bartoletti)
    Tania Arcieri
    Alessandra Sterpa e Silvia Spuri sono il duo Valzeranda
    Roberta Bartoletti
    Caterina Gonfalone

    (...il sabato si consiglia di entrare prima delle ore 21:00 per evitare la ZTL...)

    Biglietti: 5 euro

    Per informazioni: Scuola Popolare di Musica di Testaccio
    Piazza Orazio Giustiniani, 4/a Roma Tel. 06.5759308 / 06.5750376
    http://www.scuolamusicatestaccio.it/

  • il 5 aprile 2008 All’Oasi di Pagliare del Tronto (AP) Incontro su balli e canti della tradizione popolare marchigiana:

    Più Saltarello Per Tutti  programma completo

    Castelraimondo: “ ‘Na bbotta de sardarellu” musiche, canti e balli della danza tradizionale marchigiana

    Marsia: “L’organetto nel saltarello”

    Ci si incontra il sabato dalle 16,30 in poi presso l’Oasi La Valle di Pagliare del Tronto (buffet a base di pizza e vino)

    Per informazioni e iscrizioni libere: 800 711323 (comune) oppure Lorena Fioravanti 3475989002 oppure Manuela Pulcini 3288288051

  • sabato 5 aprile 2008 a San Severo (fg) in occasione della Expo Fiera di San Severo, in piazza del Papa  concerto di musica popolare dei "lycosa" con il gruppo di ballo di tarantelle garganiche, salentine e tammuriate -  ass. musicale: "diapason" di Lesina

  • sabato 5 aprile ore 22.00 presso l'aassociazione culturale arcobaleno affiliata ARCI via Pullino,1 Roma
    Canti Popolari
    nella Puglia di Matteo Salvatore

    serata dedicata al folk-singer di Apricena
    e alla canzone popolare dei contadini di Capitanata
    di Michele Barbieri

    con
    Michele Barbieri, voce e chitarre 
    e
    Gianni Berardi, tamburi a cornice
    (contributo soci per il concerto: 5 €) www.arciarcobaleno.it
    06-51.60.68.10 o 328-74.23.483
    arcigarbatella@arciarcobaleno.it

  • dal 5 aprile 2008 al 6 aprile 2008 a Spazio MamiWata Via Savona 134 MILANO L'Associazione MAMIWATA presenta STAGE di TARANTA T A R à N - movimento circolare Stage di danza e musica ispirato alla tradizione popolare italiana della Tarantella SABATO dalle 15 alle 18 e DOMENICA  dalle 10.30 alle 13.30

    Maristella MARTELLA, danza e coreografia e Ninfa GIANNUZZI, Voce e Canto Griko

    Musica e Danza tornano ad essere arti complementari che nello svolgersi del rito acquisiscono una profondità ed una forza arcaica, remota, ancestrale. Lo stage si propone di portare gli allievi ad una maggiore consapevolezza delle frequenze della voce e del violino accompagnate dalla pelle ed i sonagli del tamburello. L'intero percorso vuole far rivivere in modo attivo e rinnovato quei rituali perduti nel tempo e negli anfratti della storia. Il fine ultimo è quello di avvicinare lo spettatore al rito, trascinandolo all'interno del racconto. Tale avvicinamento deve essere reale, varcando la soglia che dalla finzione spettacolare conduce al ricordo "vissuto e rivissuto" sulla propria pelle, sul corpo di chi osserva e di chi partecipa. Costo singolo stage: 60 euro Tessera associativa base annua (per i non soci): 15 euro per info ed iscrizioni: Associazione MAMIWATA - Via Savona 134, Milano 02 89694359 - 349 6935240 - www.mamiwata.it  - info@mamiwata.it 

    5 e 6 aprile 2008 SEMINARIO DI TAMBURELLO E TAMBURI A CORNICE a cura di Domenico Candellori LIVELLO BASE sabato ore 11.00-13.00 - domenica 14.00-16.00 L'apprendimento delle tecniche tradizionali del tamburello e della tammorra (Pizzica, Tammurriata, Tarantella del Gargano, Tarantella Calabrese, Tarantella Siciliana, Tarantella di Montemarano). Il seminario parte dallo studio delle principali tecniche dei tamburi a cornice, analizzando in un primo momento gli stili ritmici delle diverse regioni d'Italia. Tali ritmi saranno accompagnati successivamente da tamburi arabi e africani e verranno utilizzati per una nuova cornice musicale che racchiuderà i principali ritmi tradizionali dei Paesi del Mediterraneo. Una parte del seminario verrà dedicata allo studio della poliritmia e di una breve base teorica che consentirà ai partecipanti di entrare nel vivo delle strutture ritmiche. Ampio spazio verrà anche dedicato all'apprendimento ritmico attraverso esercizi e giochi motori affinché ognuno possa interiorizzare in maniera diretta ciò che verrà eseguito con i tamburi. TECNICA DI BASE : Impostazione delle mani, Tecnica della Tammurriata, La terzina, Ritmo di Pizzica, Tarantella del Gargano, Tarantella Calabrese LIVELLO AVANZATO sabato ore 13.00-15.00 - domenica 16.00-18.00 Il seminario ha l'obiettivo di sviluppare le tecniche tradizionali del tamburello italiano attraverso l'utilizzo di tecniche e ritmi orientali, favorendo l'improvvisazione individuale e l'individuazione delle varie possibilità timbriche dello strumento. TECNICA AVANZATA: Il trillo, Tarantella di Montemarano, Tarantella Siciliana, Il colpo aperto del pollice, Accenti spostati, La quartina, Esecuzioni ritmiche su sedicesimi,Tempi dispari. Costo seminario: un livello 40 euro, due livelli 60 euro PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO MERCOLEDI' 2 APRILE Associazione MamiWata - Via Savona 134, Milano 0289694359 - 3496935240 - www.mamiwata.it  -  info@mamiwata.it 

  • Domenica 6 aprile, ore 22.30 al LinuxClub, via Libetta 15c  (Garbatella) Roma
     
    concerto dei
    Malicanti 
    pizziche e tarantelle di Puglia
    Il gruppo esegue repertori tradizionali del mondo contadino della Puglia, appresi direttamente dagli anziani cantori. Il repertorio è composto da tarantelle, canti “alla stisa”, canti d'amore, stornelli, canti di lavoro, e dalla pizzica-tarantata, la musica che nella cultura contadina veniva usata nella cura magica degli effetti del morso della mitica "taranta" e che oggi è diventata il simbolo del rinascimento musicale salentino.

    Ingresso libero (info: 06.57250551)

  • domenica 6 aprile, ore 11.00 presso la Sala Concerti della Scuola di Musica Popolare di Testaccio a Roma,  piazza O. Giustiniani 4/a

    La misticanza

    Un piccolo ensemble propone musica tradizionale dell'Italia centro-meridionale: canti sulla zampogna, stornelli, serenate e repertorio "a ballo" come tarantelle, saltarelli e pizziche.
    I brani sono presentati attraverso i loro strumenti e nel loro contesto rituale (feste, processioni, pellegrinaggi) e supportati da materiale audiovisivo raccolto sul campo.

    Gianluca Zammarelli - zampogna a chiave, voce e chitarra battente
    Raffaele Mallozzi - organetto e lira calabrese
    Gian Michele Montanaro - tamburello, tammorra e voce

    Ingresso € 10.00 adulti  € 5.00 bambini

  • il 7 aprile 2008 dalle 18,30 alle 21,30 a Roma la Libreria Anima Mundi presenta "le vie del tamburo sono infinite"
    ciclo di incontri sul tamburello e la tammorra in Italia
    con Davide Conte

    La Tammorra in Campania e la Tarantella Napoletana
    Le tecniche antiche e moderne della tammurriata. Gli stili dei diversi suonatori tradizionali. L'originale tarantella napoletana "semplice" e "complicata"
    Davide Conte, salentino, dirige l'Orchestra Italica di Tamburi a Cornice, ha studiato e preso ispirazione dai
    migliori maestri di tamburello come Pierangelo Colucci, Franco Nuzzo, fabio Tricomi, Alfio Antico, ecc..
    Tiene stabilmente seminari in Italia ed in Europa presso scuole di musica e conservatori.

    info Libreria Anima Mundi, via Rotoli 123, San Lorenzo 320 1958651 - davide 340 5979502
    cummarinella@yahoo.it  spazineutrali@yhaoo.it

  • martedì 8 aprile 2008 a Succivo nell’ambito delle iniziative del centro culturale “L’officina dello sguardo”, che sta riscuotendo un notevole consenso, si terrà,  alle ore 19, presso l’auditorium Paolo Vi di piazza IV Novembre, il concerto di Ambrogio Sparagna.
    Un’artista (voce e organetto) che eseguirà serenate, ballate, ninna nanne, tarantelle d’amore, tutto all’insegna della tradizione popolare, accompagnato da Erasmo Treglia (ciaramella, ghironda, violino a tromba) e Valentina Ferraiolo (tamburelli).

  • giovedì 10 aprile 2008 ad Arezzo

    lezione-concerto sulle tecniche di costruzione e suono di strumenti a fiato originari della Valle dell’Aniene(Lazio)

    Sarà tenuta, giovedì 10 aprile, alle ore 16 alla facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo (viale Cittadini, aula teatro), da Marco Cignitti, musicista, ricercatore nel campo delle tradizioni e della musica popolare, costruttore di zampogne e di strumenti della tradizione pastorale.
    Nella lezione, programmata all’interno dell’insegnamento di Etnomusicologia tenuto dalla professoressa Fulvia Caruso, Cignitti illustrerà la storia e le tecniche di costruzione degli strumenti a fiato della Valle dell’Aniene e suonerà motivi tradizionali popolari di questa zona del Lazio.
    «Con questo incontro – ha spiegato Fulvia Caruso – gli studenti potranno conoscere meglio una realtà musicale che rappresenta una sorta di “scrigno” della memoria e della cultura agropastorale. Marco Cignitti è un vero conoscitore di quella particolare tradizione musicale».
    Marco Cignitti è nato a Roma nel 1976 e vive da sempre a Subiaco (Rm). È tra i fondatori del gruppo di musica popolare “Cantarja”, collabora con il gruppo di musica antica “Aquila altera”, svolge attività di ricerca e costruzione di strumenti per il “Museo delle tradizioni musicali” di Arsoli (Rm) e ha recentemente pubblicato il cd-book “La tradizione musicale nella Valle dell’Aniene”.

  • il 10 aprile a piazza Navona a Roma, a partire dalle 17, ci sarà la festa di chiusura della campagna elettorale di Fausto Bertinotti, a cui parteciperanno molti artisti di varia estrazione. Tra gli altri suonerà il grande patriarca della musica salentina, il mitico Uccio Aloisi, con il suo Gruppu. La sua esibizione dovrebbe svolgersi intorno alle 21.

  • giovedì 10 aprile a roma Cari amici, giovedi vi aspettiamo al laboratorio di danza, l'appuntamento è con le tammurriate: Maria del porto arriverà direttamente per noi da Napoli..  Non mancate!

    cip alessandrino, via delle ciliege 42  www.leradicidelsuono.blogspot.com

  • venerdì 11 Aprile 2008 a Roma alla Locanda Atlantide, via de Lucani 22/b (San Lorenzo):

    A PARANZA DO’ LIONE  in concerto

  • Venerdì 11 aprile BandaJorona in concerto a Roma

    Venerdì 11 aprile ore 22.00 Libreria Rinascita
    viale Agosta 36 (Villa Gordiani) - Roma

    BandaJorona in concerto
    Canzoni della Malavita Romana e altro!

    Bianca Giovannini, Desiree Infascelli, Cristina Majnero, Daniele Ercoli

  • sabato 12 aprile 2008 in via diamante, zona Nettuno (lt)  Etnomalìa presenta la PECORACANTA evento gastronomico musicale tradizionale, da alcuni anni si svolge un evento nella pianura pontina che riunisce persone da ogni parte del Lazio e di ogni età,

    E’ un evento musicale di grande valore culturale perché si svolge nella PIANURA PONTINA, di per sé terra di incrocio di regioni diverse, terre anche lontane, musiche e cucine differenti, si incontrano Ciociari e Abruzzesi testimoni di lontane transumanze, Calabresi delle serre e Sardi migrati qui grazie alla loro maestria nella pastorizia, ma anche Veneti e Friulani artefici di storiche bonifiche.

    E ‘ un evento di grande valore umano perché si svolge nella tenuta di GIULIANO un pastore ciociaro che ha voluto combinare la passione per l’organetto con la buona cucina e i prodotti tipici, qui davanti al camino o ai falò esterni, in un clima casalingo (perché di casa si tratta) si incontrano decine di culture diverse in amicizia, con anziani pastori e giovani di città, senza sponsor o obblighi artistici, scambiandosi spontaneamente canti, musiche, storie e affetto.

    E’ un evento di grande valore gastronomico perché si mangia e si beve all’insegna della genuinità, pecora alla brace o pezzata, maialino alla sarda, formaggi e ricotte, porchetta, vino rosso e bianco grappa.

    Alla lunga è diventato un evento che richiama molti curiosi e amanti del ballo, nonché appassionati di tradizioni particolari come:

    Canti della Valle dell’Aniene
    Canti e balli sardi
    Canti degli Alpini
    Stornelli ciociari e abruzzesi
    Canti e balli calabresi
    Canti e balli della Puglia
    Canti narrativi della tradizione

    Inoltre organetti, zampogne, tamburelli, chitarre battenti, armoniche.

    Ore 18-20 informale stage di danze popolari

    Stage accordatura della zampogna

    20.30 cena con canti e balli

    23.00 gara di stornelli

    ( 1° premio una bottiglia di vino, flauto di canna )

    Prenotazioni e info 3281750244 - Posti limitati

    uno speciale ringraziamento a Giampiero Ligas !
    e Giuliano e famiglia

  • Sabato 12 e Domenica 13 aprile AL FOLKAOS a MILANO

    STAGE DI TAMMURRIATE
    DELL'AGRO NOCERINO SARNESE

    con il gruppo salernitano
    I PICARIELLI

    Sabato 12 : - accoglienza ore 13.30
    - stage I° parte ore 14.00 - 19.00
    - ore 22.00 festa da ballo aperta a tutti
    Ingresso con offerta libera
    Domenica 13 : - stage II° parte ore 13.00 - 18.00

    Costo dello stage euro 55,00
    piu tessera dell'associazione di euro 5,00 una tantum

    La compagnia di musica e danza popolare "I Picarielli" nasce a Salerno nell'autunno del 2003, dal comune interesse di un gruppo di persone per la riscoperta delle tradizioni della musica, dei canti e delle danze tradizionali del sud Italia con particolare attenzione verso quelli campani. Il progetto artistico, si incentra nella proposta di danze e canti in una atmosfera il più possibile affine a quella di eventi in cui questi
    ultimi trovavano la loro naturale collocazione.

    Raffaella Coppola (Ballo, Tamorra)
    Antonio Santoro (Canto, Tamorra, Ballo)
    Raffaele De Luca Picione - organetti diatonici

    Per informazioni telefonare al numero 338/7900555
    oppure scrivere a info@folkaos.it>

    FOLKAOS : Via G.R. Carli, 26 Milano - zona Affori,
    (ingresso da via dell'Orto)
    Sito : www.folkaos.it

  • sabato 12 aprile 2008 a Roma il Teatro dell’Arte e della Gente
    presenta
    Le Stelle del Cielo non si posson contare

    uno spettacolo di Federica Catalano

    musiche di Tiziano Garulli

    Ci siamo proposti uno spettacolo di fiabe e canzoni della tradizione italiana, che riproduca il sistema di comunicazione dei cantastorie popolari... che respiri l’aria di un divertimento a misura d’uomo… che restituisca al popolo ciò che è nato dalla sua voce, dalla sua cultura, dall’esperienza della sua quotidianità…

    Sabato 12 aprile, h. 21.00, Centro di Cultura Popolare del Tufello, via Capraia 81, tel. 0687184111, ccptufello@yahoo.it  
    ingresso + cena: 7 euro - info: dinaa@katamail.com ; frosty@inwind.it

  • Sabato 12 e Domenica 13 aprile 2008 a Padova
    presso la ex Fornace Carotta via Siracusa 

    Con il contributo del Quartiere 5 Sud-Ovest organizza

    Corso di danza popolare:
    “U Ballittu”
    (tarantella siciliana dell’area messinese)


    condotto da Margherita Badalà
    con la zampogna a paro di Pietro Cernuto e il tamburello di Fabio Tricomi

    apri la locandina

    Il corso si propone di far conoscere i principi coreutici e relazionali del ballittu, in relazione al ritmo ed alla melodia della musica tradizionale suonata dal vivo dai due musicisti e ricercatori di tamburello e zampogna a paro.
    Materiale video, con interviste e riprese della danza, accompagnerà l’esperienza pratica.

    Sabato 12 aprile dalle 21,00 alle 24,00
    Festa a Ballo
    con la musica del duo Cernuto / Tricomi e dei Nanabò (ingresso libero)

    Info ed iscrizioni:  e-mail: festacontinua@libero.it

  • il giorno 12 Aprile 2008 a Via Baccina 36/37 Roma Mercato Rione Monti L'ASS.CULTURALE CICLONAUTI ospiterà nei suoi spazi un CORSO DI PIZZICA PIZZICA con TEORIA E PRATICA SABATO 12 E SABATO 19 APRILE dalle 15 alle 18. Il ricavato verrà interamente devoluto all'associazione. L'Associazione Ciclonauti (www.ciclonauti.org)  promuove la mobilità sostenibile attraverso il recupero e il riciclo di biciclette . Il costo del corso sarà di 20 euro per tutte e due le giornate. Per avere ulteriori informazioni scrivere a ciclobertuccia@gmail.com  o telefonare a 3280505054.( prenotazione obbligatoria )

  • il 12 e 13 aprile 2008 a Milano

    Stage di tammurriate con i Picarielli

    telefono: 02 39313267 e-mail: info@folkaos.it
    Sito web:
    www.folkaos.it

  • il 12 aprile 2008 All’Oasi di Pagliare del Tronto (AP) Incontro su balli e canti della tradizione popolare marchigiana:

    Più Saltarello Per Tutti  programma completo

    Lu Trainanà: “La Castellana e il Saltarello, canti e balli della tradizione”

    Ci si incontra il sabato dalle 16,30 in poi presso l’Oasi La Valle di Pagliare del Tronto (buffet a base di pizza e vino)

    Per informazioni e iscrizioni libere: 800 711323 (comune) oppure Lorena Fioravanti 3475989002 oppure Manuela Pulcini 3288288051

  • dal 12 aprile 2008 al 13 aprile 2008 a Pescara
    Laboratorio di danza popolare: 

     LA SALTARELLA DEL CHIETINO

    L'ass. Cult. "Taranta" in collaborazione con il "Museo delle Genti d'Abruzzo" di Pescara organizza il terzo incontro sulle danze popolari del progetto "Tratturi" Alle radici e allo specchio: culture tradizionali fra Abruzzo ed ex-Regno di Napoli (progetto di Pino Gala) PESCARA presso il Museo delle Genti d'Abruzzo (ex Bagno Borbonico) Via delle Caserme, 22 SEMINARIO di approfondimento "

    - LA SALTARELLA DEL CHIETINO" La salterella è la danza etnica per eccellenza dell'Abruzzo, in realtà si tratta di una famiglia diversificata di danze. Tra le almeno sei sottotipologie abruzzesi di saltarella, quella che è diffusa nei centri e nelle campagna attorno Chieti ha come caratteristica la velocità ritmica, una cinesica rapida ed intensa e la predominanza di una coreografia circolare. Tutte queste caratteristiche rendono la danza faticosissima, per questo è necessaria la rotazione frequente delle coppie nel ballo. Una danza dunque intensa, che esalta il ruolo della donna e potrebbe nascondere al suo interno una remota funzione terapeutica. Il seminario, con supporto di filmati originali registrati sul campo, illustrerà i singoli elementi cinetici del repertorio teatino e altri aspetti del ricco mondo della tradizione coreutica abruzzese e i suoi legami con le feste tradizionali. Verranno insegnate le figure diverse: - ballo frontale - rotazione femminile - giro in coppia - cambi di coppia - il ruolo maschile - saltarella a più coppie

     PROGRAMMA: Sabato: - h. 15-18 lezione pratica, - h. 18 conferenza: "Le danze girate in Italia: fra catarsi a antichità" Domenica: - h. 10-11 conferenza con proiezione - 11-13 lezione pratica. DOCENTI Pino Gala (antropolgo della danza) Tiziana Miniati (ricercatrice etnocoreologa). PREZZO: 30 euro. Obbligatoria la prenotazione entro giovedì 10 aprile .  INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: - Ass. Taranta: 055-295178 (+fax) - Cell. 347-5000000 / 338-6794866 / 347-6186994 - Email: taranta@taranta.it

  • dal 14 aprile 2008 al 13 maggio 2008 presso il Teatro Ateneo dell'Università di Salerno, dalle  ore 16 fino alle 20;

    La Tammurriata, Antiche Tradizioni e Future Possibilità;

    ciclo di seminari-concerti delle Paranze storiche della Campania (ad ogni incontro interverranno 2 Paranze,ogni lunedì dal 14 aprile al 13 maggio )

    Lunedi 14 aprile-  I vituosi di Montemarano.- Paranza di Giugliano

    Lunedi 21 aprile-  La paranza r'o Lione- Paranza di Terzigno

    Lunedi 28 aprile - La paranza di Somma vesuviana- Paranza di Pomigliana d'Arco

    Lunedi 5 maggio- Paranza di Ravello- Monti Lattari

    Martedi 13 maggio- La mascherata d'Ischia - Cilentani

    a cura di Paolo Cimmino, docente di Percussione presso il Conservatorio di Musica di Salerno,

    Direttore artistico del Corso di Percussione Etniche presso l'Università degli studi di Salerno e con la collaborazione di Antonio Matrone (detto O' Lione) e Marilena Gragnaniello
    ulteriori info www.paolocimmino.net
  • martedì 15 aprile 2008  a Napoli alle ore 17,00 presso la Biblioteca Nazionale, Sala Rari, Evento musicale per il ritorno dei dischi incisi 100 anni fa . Il materiale resterà in esposizione fino al 20 aprile '08.
    Interventi di Paquito Del Bosco, direttore artistico Archivio Sonoro della Canzone Napoletana, Anita Pavone responsabile della sezione Lucchesi Palli.
    Mostra di apparecchi storici del Mueso della Radio e della fonografia.
    Info 0817819231
  • giovedì 17 aprile 2008 a Trenta (CS) Seconda serata della rassegna del film documentario

    "Vagabondaggi Meditterranei"

     organizzata dal Circolo
    Culturale "Casali Del Manco" in collaborazione con
    l'Associazione "Sottosuolo", il Comune di Trenta, la
    Provincia di Cosenza, UNICAL CIDD.

    Questa volta il vagabondaggio ci porterà a Nocara col
    documentario "Nocara Tutto L'Anno" di Cesare Pitto e
    Gianfranco Donadio; oltre alla presenza degli autori musica
    dal vivo di Paolo Napoli, Nicola Pianelli, Peppuccio
    Garofalo e degustazione zuppa di fagioli e salsiccia.
    Appuntamento per il 17 Aprile, ore 21:00, Sala Consiliare di
    Trenta (CS).  Vi aspettiamo!!!!
    Per info: 388/7596970 - www.scalzati.com -
    www.sottosuolo.net

  • dal 18 aprile al 28 aprile 2008  a Caserta L'Associazione Culturale MusicArte, patrocinata dal Comune di Caserta, realizzerà la quinta edizione della mostra

     sPulcinellandofraleCorde
     dal 18 al 28 Aprile 2008,

    nella Sala Espositiva del Teatro Comunale di Caserta in via Mazzini, La Mostra è costituita da una ricca raccolta di mandolini d'epoca, strumenti a corda provenienti da altri paesi del mondo, strumenti della tradizione popolare e da una sezione dedicata al restauro degli strumenti musicali a corde. Al magico mondo degli strumenti musicali fanno da giusto corollario opere dedicate alla maschera di Pulcinella, racconto, per immagini, delle molteplici origini attribuite all'antica maschera campana e del sistema di simboli e significati di cui essa è impregnata.

    Orario visite : dalle 10:00 alle 13:00 dalle 16:30 alle 20:30

    Sono previste VISITE GUIDATE, coinvolgenti ed interattive, per gruppi eterogenei e differenziate per fascia d'età. I visitatori avranno modo non solo di conoscere la storia, gli aneddoti più curiosi, le caratteristiche fisiche e organologiche degli strumenti esposti e qualche utile nozione di teoria musicale ma potranno ascoltare dal vivo la voce degli strumenti esposti ed alcuni brani musicali del repertorio tradizionale e classico della Campania. Sarà inoltre mostrato l'antico ballo Campano della tammurriata al quale anche i visitatori, guidati dagli esperti, e nei limiti degli spazi disponibili, potranno partecipare. La tammurriata è, ancora oggi, eseguita nelle campagne della nostra Provincia e in molti paesi dell'entroterra Vesuviano in occasione delle feste popolari che si svolgono soprattutto nei mesi in cui la natura si risveglia e si sente il bisogno, nella tradizione contadina, di riti propiziatori per un buon raccolto.

    Nei giorni 18-19-20 e 21 Aprile dalle ore 18:00 alle 21:30, a completamento della Mostra, si terranno INCONTRI sul MANDOLINO E LA LIUTERIA ai quali parteciperanno musicisti appartenenti al mondo della musica classica e popolare e rappresentanti del mondo dell'artigianato liuteristico.

    Gli INCONTRI saranno seguiti da PERFORMANCE MUSICALI in cui il mandolino ed altri strumenti a corda saranno protagonisti principali.

    Eventi Venerdì 18 Aprile Ore 17:30 Inaugurazione Saranno presenti: Gianfranco Fierro, Assessore alla Cultura Città di Caserta Giuseppe Casella. Assessore alla Pubblica Istruzione Città di Caserta Artemisio Gavioli, Presidente. Fed. Mandolinistica Italiana Francesco Natale, Dir. Artistico Paola Taccogna, Presidente Ass. MusicArte

    Ore 19:00 Momenti musicali Trio L'altra Musica Ascanio Trivisano, violino -Luca Natale, plettri Roberto Caccavale, contrabbasso La Canzone Classica Napoletana Francesco Natale, chitarra -Francesco Faraldo, percussioni Annalisa Messina, voce -Luca Natale, mandolino e chitarra

    Sabato 19 Aprile Ore 18:00 Il Mandolino: dalla tradizione popolare alla musica classica A cura di Francesco Natale (MusicArte), Sergio Napolitano, (F.M.I Lazio) Presiedono: Artemisio Gavioli Fed. Mandolinistica Italiana Paola Taccogna Pres. Ass. MusicArte

    Ore 19:30 La parola all'anima lettura di poesie Ore 20:00 Momenti musicali Plectra Ensemble (Roma) Musica Classica Enrica Blasi, Elena Kurkina Sonia Maurer, Antonella Palombo mandolino Federica Furlanetto, mandola Elena Magni, Fiorella Gallelli, chitarre

    Domenica 20 Aprile Ore 18:00 Il mandolino in Campania A cura di Francesco Natale (MusicArte), Anima e corde, (Liutai - Napoli) Presiedono Artemisio Gavioli Pres. Fed. Mandolinistica Italiana Paola Taccogna Pres. Ass. MusicArte

    Ore 19:30 La parola all'anima lettura di poesie

    Ore 20:00 Momenti musicali Quintetto dell' Orchestra a plettro Città di Taormina(ME) Musica Classica Adriana Pino mandolino - Rosamaria Mendolia mandolino Valentina Ragonese mandolino - Simona Brancato mandola Elisabetta Monaco liuto cantabile - Marcantonio Privitera chitarra

    Lunedì 21 Aprile Ore 18:00 Liutai antichi e moderni: tecniche costruttive e di restauro A cura di Francesco Natale (MusicArte), Dott. Pietro Di Salvatore Presiedono: Artemisio Gavioli Pres. Fed. Mandolinistica Italiana Paola Taccogna Pres. Ass.MusicArte

    Ore 19:30 Momenti musicali Trio L'altra Musica Ascanio Trivisano, violino - Luca Natale, plettri Roberto Caccavale, contrabbasso

    Ore 20:00 Etnie Ensemble musica tradizionale Francesco Faraldo, percussioni - Francesco Natale, chitarra Annalisa Messina, voce - Ascanio Trivisano, violino Luca Natale, plettri - Roberto Caccavale, contrabbasso Interverrà: Domenico Scafoglio Professore ordinario di Antropologia culturale - Università di Salerno - Sculture Patrizia Taccogna Direttori Artistici Francesco Natale - Francesco Faraldo Quadri di Vincenzo Faraldo I Colori della Musica

    L' INGRESSO ALLA MOSTRA E' GRATUITO COSÌ COME LA PARTECIPAZIONE A GLI INCONTRI POMERIDIANI ED ALLE VISITE GUIDATE.

    Maggiori dettagli sul sito al seguente indirizzo http://www.associazione-musicarte.com/mostra.htm

    La Presidente La Presidente Paola Taccogna via F.Fuga Parco Verde, 50 - 81100 Caserta tel. fax 0823 444313 - 3296179482 www.associazione-musicarte.com 

  • Venerdì 18 aprile 2008 a Roma Via Oreste Mattirolo n.16 Centocelle alle ore 18.00 L'Ass. Teatrale The Way to the Indies – ArgillaTeatri
    e la Libreria Fuori Posto presentano:

    "I FUCANOLI"

    PROGETTO MULTIMEDIALE (dvd) SU UN RITO ANTICHISSIMO DALLE ORIGINI PAGANE CHE SI SPOSA CON LA PROCESSIONE DI SANT'ANTONIO ABATE LUNGO LE STRADE E NEI RIONI DELLA CITTÀ DI CAMPAGNA (SALERNO).

    Una raccolta di testimonianze, memorie e tradizioni che getta uno sguardo completo ed articolato sulla manifestazione utilizzando due punti di vista che si integrano e si supportano l'un l'altro: il folklore e l'antropologia culturale.

    Intervengono gli autori: Isabella Moroni e Ivan Vincenzo Cozzi

    "E la notte in cui l'inverno mostra il suo cuore, la notte del 17 gennaio, Campagna accende la sua tradizione più arcaica, moltiplicando in tutte le strade il rito del fuoco, il fuoco propiziatorio della nuova stagione, capace di scatenare le forze positive, di sconfiggere le malattie ed esorcizzare l'assalto del maligno".

    Associazione Teatrale The Way to the Indies - Argillateatri
    Via della Caffarelletta, 33 - 00179 Roma
    tel. 067811545 - 0677071899 - 368325877
    www.argillateatri.org  -  http://argillateatri.wordpress.com/ 

  • il 18, 19 e 20 aprile 2008  per la rassegna "Vacanze  Romane.. il Festival della musica popolare a Roma":

    il programma completo della rassegna

    Il Piemonte - l’atmosfera delle vallate Occitane Piemontesi

    Venerdi 18 Aprile
    Incontro musicale con i portatori della tradizione Occitana
    CIP, via delle Ciliegie 42 - P.Togliatti (ore 22)

    Sabato 19 Aprile
    Visita guidata nel cuore di Roma (ore 10)
    Stage di Danze Occitane (ore 14-18)
    Concerto degli Occitango (ore 22)
    Mostra di Strumenti Musicali a cura di Tar music

    Domenica 20 Aprile
    Visita guidata nel cuore di Roma (ore 10)
    Proiezione film, video e documentari a tema (ore 15)

    "Vacanze Romane.. il Festival della musica popolare a Roma": concerti, danze, incontri, dibattiti, seminari, mostre, workshop, Visite Guidate e Turismo Alternativo nel Cuore di Roma, Area Camping, Ostello

    iscrizioni, info e prenotazioni: CIP Alessandrino
    via delle Ciliegie 42
    Roma
    lerdadicidelsuono@gmail.com  www.leradicidelsuono.blogspot.com

  • Sabato 19 aprile 2008 Il gruppo musicale "Mediterranti" in collaborazione con l'Associazione Culturale "Altre Vie" per la rassegna "Il Canto dei Popoli" presenta:
    "SCIAMU A BALLARE FIMMANE E MASCULI PIZZICATI...."
    con le Pizziche e le Tammuriate del gruppo "MEDITERRANTI"
    Viaggio in musica dalle Pizziche Salentine alle Tammuriate del Sud Italia Ore 21.00 circa
    presso l'Associazione Culturale "Altre Vie" Via Caffaro n.10 zona Garbatella a
    Roma
    Ingresso 8 euro (si consiglia la prenotazione)
    Info line: 3474351532 (Claudio) Dopo il concerto sarà offerto un aperitivo a tutti i partecipanti

  • domenica 20 aprile a partire dalle 18.30 a TREVISO l'associazione SALENTINI TE MARCA organizza

    FESTA A BALLO

    con il duo TERETUPPETE, Dina Iscaro e Lello Campanelli direttamente da Benevento.

    per tutti i veneti che amano ballare e ascoltare la musica del sud italia!! entrata libera con offerta obligatoria :-)
    LABORATORIO SOCIALE UBIKLAB, VIA DELLA LIBERTA' 32, ZONA INDUSTRIALE PONZANO VENETO (TV)
    per info: www.salentinitemarca.it e.mail    salentini@salentinitemarca.it

  • domenica 20 aprile 2008 | h 16:00 Abbazia Benedettina di Farfa, Via del Monastero 1, Fara in Sabina (RI)

    PASSIO. Canti immagini apparati della Settimana Santa

    Giornata di proiezioni ed interventi su eredità permanenze e diversità dei riti pasquali in Italia.

    con il contributo di:
    Università degli Studi del Molise

    Proiezioni:

    -Sessa Aurunca. Note sui canti della Settimana Santa (2007)
    -Passio. La Settimana Santa a Trapani (2007)
    -A volo d'angelo (2007)
    di Manuela Costa, Maurizio Gibertini, Carlo Tomassi

    Interventi:
    Rev.mo Priore Conventuale Don Eugenio Gargiulo
    Dott. Antimo Aiello | Presidente Commissione Consiliare Cultura – Comune di Campobasso
    Dott.ssa Letizia Bindi | Docente di Antropologia Culturale e Sociale – Università degli Studi del Molise
    Arch. Liberato Tiberino | Presidente Associazione Misteri e Tradizioni
    Prof. Bruno Roberti | Docente di Istituzioni di Regia – DAMS Università della Calabria
    Sono invitati a partecipare:
    Giuseppe di Fabio - Sindaco Campobasso
    Patrizia Nardi - Storico, Facoltà Scienze Politiche di Messina

    Durante il tempo della festa, il Sacro non è confinato in un luogo, pervade lo spazio circostante e accomuna coloro che vi esistono. In testa alla processione non sono meri simulacri a muoversi per le strade di una città, sono i valori che questo incarna: non si può seguire una processione senza affermare - attraverso la semplice presenza della propria persona - i valori del corteo stesso.
    La festa - col suo turbinare di donne e uomini che danno vita ad una molteplicità incalcolabile d’incontri, eventi ed accidenti - è una perenne tentazione per l’osservatore, il curioso, l’artista visivo, che trova la possibilità di sciogliere o complicare i nodi delle trame, che vi coglie l’ardua sfida della rappresentazione del moto collettivo.

    Le immagini in movimento - dal canto loro - sovvertono la ciclicità ed il ritmo del sacro, isolandone momenti significativi, collocando un punto di vista alternativo sulla processione. Quest’ultima, se internamente si connota per una mancanza di individualità dello sguardo - tutti i partecipanti adottano lo stesso punto di vista - è descritta però dalla macchina da presa da un’angolatura tanto attenta quanto deferente, in grado di sublimare gli istanti così diversi eppure sempre uguali della processione religiosa.
    Nei luoghi percorsi di giorno durante le processioni - mentre tutta la comunità ingrossa il corteo - fuori dalla liturgia collettiva ognuno celebra il proprio rituale.
    Organizzazione generale Paolo Lapponi
    Rapporti con le istituzioni conventuali Rev. P. D. Massimo Lapponi
    Grafica Daniele Laus

    Per informazioni
    Associazione M’ArtE – Officina Multimediale
    www.marte-webtv.net
    officinamultimediale@marte-webtv.net
    www.myspace.net/marte_om
    +39 06 538174   -   3381072099

  • DOM 20 Aprile dalle 10.00 a.m. in poi a Maccarese Fiumicino presso il Centro Agricolo 26 v. della Luna tel. 3358273183
    l’Ass. Cult. “APPARTE” invita tutti gli iscritti al corso di ritmi e danze tradizionali, gli amanti del genere, i curiosi e gli amici degli uni, degli altri e degli altri ancora a partecipare a
    “BallandoesuonandofarimaconorlandO”
    - Dalle 10.00 alle 12.00 c.ca, Corso di danze e ritmi tradizionali
    - Dalle 12.15 alle 13.30 c.ca, Proiezione film “PIZZICATA” di Edoardo Winspeare
    - Dalle 13.30 alle 15.00 c.ca, Pranzo
    - Dalle 15.00 c.ca in poi, Festa a ballo con musica dal vivo
    Conduttori dei corsi :
    G.Michele Montanaro - tamburello
    Alessandra Bertoldi - danza
    Enzo Morganti - danza
    Musiche dal vivo:
    G.Michele Montanaro – tamburello e voce
    Giuliano Sabellico – organetto e voce ....e tanti altri !
    Il corso di danza e ritmi chiude ad un massimo di 40 iscritti
    Il costo della giornata è di 15 euro pranzo compreso
    info corsi : 3489364507 - info costi, orgazzizazione : tel 3358273183

    N.B. Per tutti gli iscritti al corso di Anguillara S.
    che ha avuto inizio l’8 novembre, è richiesta solo la sottoscrizione facoltativa di 5 euro per il pranzo
    in quanto valido come giorno di recupero
  • Le iscrizioni per i Corsi di Danza Popolare - PIZZICA - TAMMURRIATA - TARANTELLE , anche i corsi di  Tamburello e Tammorra - anche il Laboratorio di Musica Popolare - Canto - Strumenti Popolari vari..  sono sempre aperte a tutti principianti e non ..fino a fine giugno 2008' - alla Casa dei Popoli, via Irpinia 50 - Roma info: 3337402530 www.scuoladitarantelle.it

  • lunedì 21 aprile 2008 per il ciclo "Musica Occidentale Orientale 2008"   l'Istituto Universitario Orientale di Napoli presenta:

    il Cilento, I canti
    Adele Trotta, Luigi Mogrovejo
    con Gerardo Grossi e Claudio Franchi
    Partecipa il Maestro Domenico Campitiello, liutaio di Stio (SA)

    presso il Palazzo del Mediterraneo dalle ore 15 alle 17

    Ufficio Affari Interni e Pubbliche Relazioni
    Via Chiatamone, 61/62 - 80121 Napoli
    Tel. 0816909190/191/193 - Fax 0816909129
    E-mail:
    press@unior.it

  • lunedì 21 aprile 2008 presso il Teatro Ateneo dell'Università di Salerno, dalle  ore 16 fino alle 20;

    La Tammurriata, Antiche Tradizioni e Future Possibilità;

    ciclo di seminari-concerti delle Paranze storiche della Campania (ad ogni incontro interverranno 2 Paranze - ogni lunedì dal 14 aprile al 13 maggio)

    Lunedi 21 aprile-  La paranza r'o Lione - Paranza di Terzigno

    a cura di Paolo Cimmino, docente di Percussione presso il Conservatorio di Musica di Salerno,

    Direttore artistico del Corso di Percussione Etniche presso l'Università degli studi di Salerno e con la collaborazione di Antonio Matrone (detto O' Lione) e Marilena Gragnaniello
    ulteriori info www.paolocimmino.net
  • lunedì 21 aprile 2008 dalle 18,30 alle 21,30 a Roma la Libreria AnimaMundi presenta "le vie del tamburo sono infinite"
    ciclo di incontri sul tamburello e la tammorra in Italia
    con Davide Conte

    Il tamburello Calabrese
    Il tamburello in Calabria, a cura di Antonio Pani

    info Libreria Anima Mundi, via Rotoli 123, San Lorenzo 320 1958651 - davide 340 5979502
    cummarinella@yahoo.it 
    spazineutrali@yhaoo.it

  • il 23 aprile 2008 al Teatro San Genesio in via Pbr 1 a  Roma alle ore 21 per la Rassegna "Canti della terra" concerto del "Trio Ponentino"  Il Ponentino Trio è una formazione teatrale con un ricco repertorio della tradizione popolare romana, formato da Costantino Pucci affabulatore, Daniela De Angelis cantante, Cesario Oliva musicista e cantante.

    Il loro repertorio è composto delle più belle canzoni romane antiche e moderne, dai brani di R. Balzani, E. Petrolini, C. Bruno, E. Di Lazzaro, R Caucci, G. Strehler, O. De Micheli, F. A. De Torres, C. A. Bixio, L. L.
    Martelli, R. Leonardi, L. Giansanti ai brani dal Folklore romano. Un notevole numero di stornelli a rispetto e a dispetto dalla forte carica evocativa e dalla pronunciata vena ironica completano l’atmosfera dello spettacolo.
    Il repertorio dei testi dell’affabulatore è basato sui versi dei poeti tradizionali romani: G.G.Belli, Trilussa, C. Pascarella e da alcuni contemporanei come Remo Remoti e Marcello Gazzellini.
    I testi esaltano la radice della saggezza popolare attraverso i proverbi e modi di dire, la ricerca sulla etimologia di alcuni termini in uso nella lingua romanesca vuole rendere lo spirito scanzonato e goliardico degli abitanti della città dei Quiriti.
    info@teatrosangenesio.it per saperne di più il loro sito web è www.trioponentino.org
  • Mercoledì 23 aprile  Biblioteca Appia Via La  Spezia , 21 (San Giovanni) - Roma ore 18,00 in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d'Autore 2008, il Circolo di Lettura della Biblioteca Appia presenta  

    Bianca Giovannini e Désirée Infascelli in 

    “MEMORIE DI QUARTIERE 1943” . Storie e canzoni per voce e  fisarmonica.  
    ingresso gratuito

    Brani tratti dal libro “MEMORIE
    DI QUARTIERE - Frammenti di storie di guerra e di Resistenza nell'Appio Latino e Tuscolano 1943- 1944” , a cura di G.Mogavero e A.Parisella.
    Il testo affronta a vari livelli la storia e le
    trasformazioni dell’Appio Latino-Tuscolano: a livello della memoria dei suoi cittadini, dei cambiamenti del tessuto urbano, del rapporto tra storia locale e grandi eventi storici.  
    A conclusione dell’incontro un piccolo buffet organizzato dal Circolo di Lettura.

  • mercoledi 23 aprile l'associazione I PICARIELLI e BALLANDO PER LE STRADE di Salerno organizzano una piccola festa per salutare dei nostri amici danzatori e musicisti greci
    la regola è sempre la stessa: TUTTI SONO INVITATI BASTA CHE PORTINO DA MANGIARE BERE E SUONARE
    il tutto presso la nostra sede ex scuola ALFONSO GATTO via cantarella (QUARTIERE ITALIA) SALERNO
    per informazioni come arrivarci vedi su www.picarielli.com

  • Mercoledì 23 Aprile, ore 17

    Auditorium della Discoteca di Stato
    Via Caetani 32 ROMA
    IL CIRCOLO GIANNI BOSIO E L'ISTITUTO CENTRALE PER I BENI  
    SONORI E AUDIOVISIVI - DISCOTECA DI STATO 
    presentano il film documentario
    "CANTI LONTANI DAL CENTRO"
    un progetto di Susanna Cerboni e Marco Marcotulli
    regia
    Marco Marcotulli

    Realizzato con il patrocinio dell'Ufficio per la valorizzazione della Memoria storica del Comune di Roma
    Interverranno Sandro Portelli, il direttore della DDS Massimo Pistacchi, Cecilia Mangini, Tano D'Amico e gli autori.

    Ingresso libero
    Info 0668135642
    www.circologiannibosio.it

    "...gran parte del lavoro sulla musica popolare a Roma è stato fatto a cavallo fra gli anni '60 e '70, con qualche appendice negli anni successivi... la Roma di adesso non è la Roma dei borghetti...  quindi quello di cui noi parliamo è un momento di passaggio...un momento in cui è ancora molto presente forte a Roma la memoria di una cultura popolare che viene dal mondo contadino da una parte e dal mondo operaio dall'altra e che si intreccia nel movimento di lotta per la casa... e che poi alimenta invece il lavoro di artisti romani che vanno avanti con una produzione di una nuova canzone e di una nuova ricerca musicale ispirata a questa cultura..."

    Questo brano dell'intervista a Alessandro Portelli racchiude l'essenza di quello che si vuole raccontare con questo lavoro. Le interviste a Giovanna Marini, Paolo Pietrangeli, Piero Brega, Sara Modigliani e Armandino Liberti,le loro canzoni e i filmati di repertorio, contribuiscono a raccontarci un pezzo di storia contemporanea che sembra già appartenere a mondi lontani.

  • GIOVEDI’ 24 Aprile ’08 L’Associazione Culturale Riminese FERMENTO ETNICO organizza a Rimini
    ...una serata conviviale!!
    Care amiche ed amici,
    ritorna l’appuntamento di festa e di allegria con la musica etnica!!
    Per l'occasione allieterà la serata l’emergente gruppo di musica tradizionale del sud con Tarantelle e Pizzica:
    I COLOBRARO
    proponendo musiche per ballate popolari del repertorio salentino e campano.
    La serata di festa fungerà anche da momento di ritrovo e di ripasso per tutti coloro che hanno frequentato il corso di Pizzica a Miramare di Rimini, conclusosi la settimana scorsa.
    La parte dedicata a questo repertorio non occuperà l’intera serata, ciò significa che tutti coloro che vorranno ballare le altre danze che abitualmente riempiono la festa (repertorio Emiliano-Romagnolo, Tammurriata, Irlandesi, Saltarello Marchigiano etc.) lo potranno fare, nella prima parte della serata ed in quella conclusiva.
    Inoltre, così come è stato in passato, dopo il concerto, lasciamo il palco a disposizione dei musicisti (se ci saranno!) che vorranno improvvisare qualche loro suonata!! Pertanto, amici musicisti, sarete i benvenuti!!
    Preparatevi a trascorrere una serata all'insegna dell'amicizia tra persone che amano stare assieme e condividere la stessa passione per la musica ed il ballo tradizionale.
    Il nuovo appuntamento è dunque per Giovedì 24 Aprile 2008 e occhio alle sorprese!!!
    Le danze inizieranno alle ore 21,00! La serata è aperta anche a coloro che vorranno semplicemente stare in compagnia, conoscerci o iscriversi all’Associazione per poter poi partecipare alle future iniziative che metteremo in campo.
    Tutti assieme potremo contribuire all’allestimento di un buffet nel quale troveranno posto i dolci o le ricette più squisite che ognuno di noi preparerà, le bevande o il vino più buono che alcuni di noi porteranno! Insomma portate qualcosa da sgranocchiare, assieme all’allegria!!!!
    Attenzione dal mese scorso è cambiata la sede!!!
    Ci si ritrova alle ore 21.00, presso il Teatro della Chiesa San Martino in Riparotta che si trova vicino alla nuova Fiera di Rimini.
    Di seguito alcune indicazioni per raggiungerci più facilmente!!!
    La nuova sede è facilmente raggiungibile dalla S.S. 9- meglio conosciuta come Via Emilia e si trova nei pressi della nuova Fiera di Rimini!! La Chiesa (di colore arancione e giallo) si vede benissimo dalla strada principale: si svolta a destra al cavalcavia che precede la Fiera se si arriva da Santarcangelo (in direzione di Rimini); oppure si svolta sempre a destra, subito dopo la Fiera, se si arriva da Rimini (in direzione di Santarcangelo). L’incrocio in cui svoltare a dx riporta la segnaletica per “Ravenna” - "Viserba" - "Fiera" ed è riconoscibile per il nuovo cavalcavia su cui posto.
    Comunque cercheremo di mettere dei cartelli indicatori con su scritto "FERMENTO ETNICO" e relative frecce!
    Vi aspettiamo!!!!

  • Il 25 aprile 2008 a San Giorgio di Pesaro , in concomitanza con la tradizionale e ormai centenaria Fiera di San Giorgio, viene organizzata al Castello una rievocazione degli usi e costumi del passato facendovi rivivere, tra i vicoli e le piazze, l'atmosfera della San Giorgio del 1908.
    Potrete viaggiare indietro nel tempo nella realtà contadina del paese, tra attrezzi agricoli e strumenti di antichi mestieri, pezzi autentici selezionati dai nostri collaboratori, e visitare mostre di lavori artigianali, collezionisti e artisti locali. Fermandovi nelle osterie potrete degustare vini e piatti tipici, intrattenervi con gli stornelli dei musicanti e osservare una dimostrazione del gioco della "morla", con la quale gli anziani del paese erano soliti concludere i festeggiamenti.
    Per Informazioni:
    0721.970102    0721.970289

  • Venerdì 25 aprile  Giardini Persiani Nuccitelli   Via Mariano Da Sarno – (Pigneto Prenestino) - Roma
    ore 20,30
    Nell’ambito di QUARTIERE IN FESTA  24-25-26 APRILE
    AUTODETERMINAZIONE CONTRO OGNI FASCISMO CONTRO OGNI RAZZISMO  Organizzato da “Quell@ del 25 aprile”
    “MEMORIE DI QUARTIERE 1943” . Storie e canzoni per voce e  fisarmonica con  
    Bianca Giovannini e Désirée Infascelli

  • sabato 26 aprile 2008 a Vietri sul Mare - SA

    in piazza all eore 21.00 nell'ambito di Suspire, pizzeche e rresate concerto con la Compagnia Daltrocanto

  • il 26 aprile 2008 All’Oasi di Pagliare del Tronto (AP) Incontro su balli e canti della tradizione popolare marchigiana:

    Più Saltarello Per Tutti  programma completo
    Come se sona se balla: ”La Quadriglia”
    Ci si incontra il sabato dalle 16,30 in poi presso l’Oasi La Valle di Pagliare del Tronto (buffet a base di pizza e vino)
    Per informazioni e iscrizioni libere: 800 711323 (comune) oppure Lorena Fioravanti 3475989002 oppure Manuela Pulcini 3288288051

  • il 26 e 27 aprile 2008 a Scapoli (IS) nel contesto delle manifestazioni ed eventi organizzati e/o patrocinati in tutta Italia dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nell’ambito del Programma lanciato dall’Unione Europea per la valorizzazione delle molteplici componenti culturali europee per stimolare la interculturalità e per riaffermare il legame tra cultura e sviluppo, l’ Associazione Culturale CIRCOLO della ZAMPOGNA di Scapoli organizza a Scapoli per il 26 e 27 Aprile 2008 uno speciale
    INCONTRO ZAMPOGNARO di PRIMAVERA
    basato sull’incontro/confronto tra portatori della tradizione (zampognari tradizionali) e alcuni dei musicisti contemporanei che negli ultimi anni hanno apportato alla zampogna grandi innovazioni di tipo tecnico-organologico e musicale. E’ prevista inoltre la partecipazione di una rappresentanza straniera.
    Inoltre, l’iniziativa costituisce una delle proposte selezionate – ed ammessa ad utilizzarne il marchio – tra quelle inserite nella Campagna “1001 azioni per il dialogo” lanciata dalla Fondazione Anna Lindh per promuovere la reciproca conoscenza e lo scambio culturale tra i Paesi del Partenariato Euromediterraneo.

    Il Programma della manifestazione prevede :

    Sabato, 26 Aprile:
    presso il Centro Italiano della Zampogna
    ore 18,30 - CONVEGNO, nel corso del quale verranno illustrate le principali innovazioni apportate alla zampogna molisana e dell’Italia Meridionale, con ascolto delle nuove espressività musicali.
    presso il Centro Sociale
    ore 20,30 - cena-buffet
    ore 21,30 - CONCERTO di musica popolare dal vivo
    con la partecipazione di suonatori tradizionali e di alcuni dei principali interpreti delle nuove potenzialità musicali della zampogna, solisti e in gruppo.

    Domenica, 27 Aprile:
    dalle ore 10,30 - Guida alla conoscenza delle diverse tipologie di aerofoni a sacco diffusi (storicamente e all’attualità) nel Continente Europeo e nel Bacino del Mediterraneo, attraverso gli strumenti della Mostra Permanente di Cornamuse Italiane e Straniere .

    La manifestazione è patrocinata da:
    EUROPEA_92 spa e CONFESERCENTI_Molise
    Il Presidente del Circolo della Zampogna
    Scapoli, 21 Aprile 2008 Antonietta Caccia (333-3628759)
    Info: 0865-954002 ----- www.zampogna.org

  • domenica 27 aprile 2008 alle ore 19,00 a Napoli – Palazzo Carafa, via Maddaloni 6, Serata con il M° Roberto De Simone
    Concerto de “Il Circolo Artistico Ensamble”

  • Domenica 27 aprile 2008 alle ore 16,00 a
    Monte Porzio Catone (RM)
    in occasione della manifestazione
    Orchidee in centrO

    MUSICHE E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI
    Pino Pontuali (organetto e voce)
    Simone Colavecchi
    (chitarra, tamburello e voce)

  • domenica 27 aprile 2008 CHOROS, in collaborazione con cid-unesco, offre lezioni gratuite di

    pizzica (tarantella salentina) con anna cirigliano 12,15-13,00
    in occasione della giornata mondiale della danza del 29 aprile, a Roma

    obbligatoria la prenotazione

    lezioni a numero chiuso (si possono utilizzare scarpe da ginnastica pulite)

    presso scuola di danza choros di anna cirigliano (referente cid lazio). via padre massaruti 194-00125 acilia roma. tel. 065215276/3470826272
    www.annacirigliano.it  annacirigliano@virgilio.it  

  • lunedì 28 aprile 2008 presso il Teatro Ateneo dell'Università di Salerno, dalle  ore 16 fino alle 20;

    La Tammurriata, Antiche Tradizioni e Future Possibilità;

     ciclo di seminari-concerti delle Paranze storiche della Campania (ad ogni incontro interverranno 2 Paranze, ogni lunedì dal 14 aprile al 13 maggio)

    Lunedi 28 aprile - La paranza di Somma vesuviana- Paranza di Pomigliana d'Arco

    a cura di Paolo Cimmino, docente di Percussione presso il Conservatorio di Musica di Salerno,

    Direttore artistico del Corso di Percussione Etniche presso l'Università degli studi di Salerno e con la collaborazione di Antonio Matrone (detto O' Lione) e Marilena Gragnaniello
    ulteriori info www.paolocimmino.net

 


 maggio 2008

 

  • 1° maggio 2008 all'Auditorium di  Roma

    Per la prima volta in Italia più di duecento artisti provenienti da tutte le regioni si riuniranno per festeggiare, con i canti del lavoro, il Primo Maggio.
    Una grande festa, un grande spettacolo, all’aperto e al chiuso, al Parco della Musica aperto al pubblico, dalle
    10.30 alle 23.00.

     

    Si canta maggio è un omaggio ai canti di lavoro, a questa grande e importante forma di cultura sociale, testimonianza della perenne necessità di riaffermare il diritto al lavoro, è una manifestazione che evidenzia il legame di questa antica tradizione musicale sia con le feste contadine connesse al ciclo della primavera sia con le forme espressive del canto sociale italiano. Un genere che ha segnato profondamente la storia culturale del nostro Paese diventando con i suoi straordinari esempi musicali l’ideale colonna sonora di tutte le storiche battaglie sociali per il diritto al lavoro.

    Prodotta dalla Fondazione Musica per Roma con la direzione artistica di Ambrogio Sparagna e la collaborazione di UPI-Unione Province Italiane, del Comitato Festival delle Province - Rete Italiana di Cultura Popolare e dell’Azienda Romana Mercati, la giornata è divisa in due momenti: il primo, “Maggio fuori Porta”, è una festa all’aperto caratterizzata da gastronomia, mostre, teatro, musica, balli e canti tipici della tradizione contadina; il secondo, “Benvenga Maggio…” in sala Sinopoli, consiste in tre concerti sul repertorio dei canti di lavoro e sociali con gli alberi dei canti della tradizione popolare italiana.
     

    "Una giornata - ha spiegato Ambrogio Sparagna - tutta dedicata al repertorio dei canti di lavoro, che costituisce per la musica popolare un asse fondamentale, insieme ai canti d'amore e ai canti religiosi. Ci saranno circa 200 musicisti che nella vita non fanno questo mestiere, ma anche protagonisti piu' affermati ".

    La mattina sarà allestita una Mostra-mercato negli spazi esterni dell’Auditorium a cura dell’Azienda Romana Mercati. L’uso particolare dell’allestimento scenografico degli stand sarà finalizzato a ricostruire negli spazi esterni dell’Auditorium Parco della Musica un’antica fiera contadina. I banchi con verdure, ortaggi, formaggi, saranno collocati accanto a stand con espositori di strumenti popolari come zampogne, flauti di canna, chitarre battenti, tamburelli e vicino a una baracca per spettacoli di burattini. In questo spazio sarà allestita anche una Mostra sugli oggetti sonori legati al mondo del lavoro a cura del Civico Museo del paesaggio sonoro di Riva di Chieri (Torino).
    A partire dalle 13 saranno distribuite fave, pecorino e vino bianco perpetuando l’antica usanza romana delle uscite fuori porta in occasione del primo maggio. Già dal mattino il Maggio fuori Porta sarà accompagnato da una serie di intermezzi di pizziche e tarantelle e tammurriate eseguiti da alcuni gruppi di musicisti-ballerini, intervallati da parate musicali della Banda di Testaccio e da spettacolo di teatro di burattini della Compagnia di Maurizio Stammati.

    "Si canta maggio" sara' divisa in due momenti:

    il primo, "Maggio fuori porta", sara' una festa all'aperto completamente gratuita con musica, gastronomia (saranno distribuite fave, pecorino e vino bianco), mostre, teatro, balli e canti tipici della tradizione contadina;

    il secondo, "Benvenga Maggio..." si sviluppera' all'interno della sala Sinopoli e consistera' in tre concerti (che costeranno 2 euro l'uno) sul repertorio dei canti di lavoro e sociali, insieme a quelli della tradizione popolare italiana.

    Area Pedonale ore 10.30
    Inaugurazione "Maggio fuori porta" mostra mercato e mostra sugli oggetti sonori legati al mondo del lavoro

    Cavea e Area Pedonale dalle ore 11 alle 16
    Banda Popolare di Testaccio
    Teatro delle Marionette
    Trallallero
    Pizziche e tammurriate

    Area Pedonale ore 13
    Pranzo Sociale a base di fave, pecorino e vino bianco e ronde spontanee

    Area Pedonale ore 15
    Têtes de Bois presentano il volume “Avanti Pop”

    a seguire "Benvenga Maggio..." si sviluppera' all'interno della sala Sinopoli e consistera' in tre concerti (che costeranno 2 euro l'uno) http://www.auditorium.com/eventi/festival/4921729

  • il 1° maggio il comune di Vallesaccarda (AV) festeggia il 50° anniversario con con il "Convivio di Gastronomia e Natura", la sagra del caiocavallo e il Festival dell'organetto - sistemazione per camperisti http://www.irpinianews.it/Cultura/news/?news=30260
  • il 1° MAGGIO 2008 a MONTEMILETTO (AVELLINO)
     Festa del Primo Maggio nel tradizionale paese di Montemiletto, invito a tutti i suonatori di musica tradizionale popolare prettamente acustici, un bicchiere di vino e tanta cordialita' e' garantita, noi del posto ci saremo con pizziche tammuriate e canti nostrani, potrebbe essere una buona occasione per una bella banda popolare
  • giovedì 1° maggio 2008 a Castel di Lama

    Danze popolari, balli e canti tradizionali di ben cinque regioni italiane per festeggiare degnamente e in allegria la festa del 1 maggio. E' quanto è assicurato dal Comune di Castel di Lama nella grande manifestazione di musica e ballo promossa per il pomeriggio di giovedì prossimo, a partire dalla 16,30, in Piazza della Libertà a Villa S.Antonio.

    Organizzata in collaborazione con la Pro Loco e le associazioni culturali Babazuf e La Contrada, la Festa più importante dell'anno per i lavoratori di tutti settori, vedrà esibirsi sul palco oltre 50 ballerini e artisti provenenti da Puglia, Campania, Lazio, Abruzzo e Marche. Di scena, nella rassegna musicale di giovedì saranno la "Compagnia del Saltarello Ascolano" - 10 elementi - il gruppo abruzzese dei "Lu Passagalle", con 6 cantanti-artisti, poi il trio talentino, campano e laziale de la "Terra", seguito dai tre del "Vincanto" di Ancona, e dai ben 20 elementi della formazione de "Li Mazzamurelli de li Sibillini".

    "Il nostro obiettivo è quello di tener vive, in occasione di feste importanti come quella del Primo maggio - dice il vice sindaco Alessandro Corradetti - tradizioni, culture e danze popolari italiane anche nei giovani, riscoprendo in maniera serena e tranquilla balli e ritmi di un territorio e di un Italia che rappresentano le nostre radici. Per questo abbiamo promosso questa rassegna, grazie alla collaborazione stretta che abbiamo sempre con tutte le associazioni ricreative e culturali di Castel di Lama." Non mancheranno rinfreschi a base di vino, formaggio e fave, per tutti quelli che interveranno in Piazza della Libertà, in una kermesse che durerà fino alla serata di giovedì.

  • 1° maggio 2008 a Grottaferrata (Roma)  presso la cooperativa Agricoltura Capodarco in via del Grottino, snc Festa  sociale con Tamburi del Vesuvio, Aurico, Orchestra Rotonda -

    ingresso € 5,00 con primo piatto e bicchiere di vino

  • il 1° maggio 2008 a Cagliari

    352° Sagra di Sant'Efisio

    il simulacro del Santo sul cocchio attraverso le strade di Cagliari, 24 "traccas", i carri di legno dei contadini addobbati per la festa, 300 persone che da 14 paesi della provincia di Cagliari che si muoveranno verso il capoluogo sin dalle prime ore del giorno. Gli ingredienti sono sempre gli stessi, ma la Sagra di Sant'Efisio non stanca mai le migliaia di sardi che la seguono con passione ogni anno. Siamo arrivati alla processione numero 352, e quest'anno saranno 55 i gruppi di cavalieri con 303 esemplari a cui si aggiungono i cinque gruppi di "miliziani" (guardie del Santo).

    I comuni della Sardegna rappresentati nella processione religiosa saranno 85 (con prevalenza per quelli del cagliaritano) con 86 gruppi folcloristici che porteranno a Cagliari 2.311 persone esibiranno i costumi tradizionali dei diversi territori dell'Isola. Cinque anche i gruppi di suonatori di "launeddas" e organetto.
    L'Alternos quest'anno sarà il consigliere comunale Lino Bistrussu.

    fonte: www.unionesarda.it

  • Giovedì 1 Maggio 2008

     Bagno di Romagna (FC) Strabatenza: località Boscherini (811 m slm) GITA CON PIC NIC Una gita per stare insieme, fare chiacchiere, divertirsi, cantare e ballare (se qualcuno porta gli strumenti) e per vedere la casa che Luca Fantini a acquistato per adibirla ad esperienze comunitarie per gruppi di tutte le età. ore 9.00 partenza dalla parrocchia di Pianventena, ore 9.30 passaggio a Rimini Nord, ore 11 arrivo alla casa, a segure festa insieme (portare cibo e occorrente per il pic nic compresa la coperta. in caso di pioggia la gita sarà rimandata. Questa la strada per arrivare sul posto:Raggiungere il casello di Cesena Nord dell’A14. Immettersi sull’E45 in direzione Roma e, dopo 5 km dal casello autostradale di Cesena Nord, uscire sulla via Emilia in direzione Forlì. Entrare dentro Forlimpopoli e sulla curva al centro del paese voltare a sinistra per Meldola. A Meldola prendere per Santa Sofia e seguire sempre la statale bidentina superando Cusercoli, Civitella e Galeata. A Santa Sofia superare il ponte sul Bidente e sulla curva a destra deviare a sinistra per Bagno di Romagna. Al terzo tornante prendere a destra per Poggio alla Lastra.Dopo la chiesa di Poggio alla lastra proseguire dritti sulla strada per Ca’ di Veroli, superare Ca’ di Veroli e proseguire poi fino a Ponte del Faggio (la località non è indicata, ma ci sono varie case in zona e l’unico ponte per passare in auto il fiume). Attraversare il ponte seguendo le indicazioni per Trappisa e Strabatenza. Superare prima Trappisa poi Strabatenza e da Strabatenza contare km 1,4, a quel punto sulla sinistra c’è una stradina con una catena all’imbocco. Proseguire a piedi per 150 metri e c’è Ca’ Boscherini. Info. Luca Fantini tel. 0541 955310. Cell. 329 5920904 mail luca.fantini@inwind.it

  • Giovedì 1 Maggio 2008, Rimini: Centro Grotta Rossa, Via della Lontra, 40: FESTA DEL PRIMO MAGGIO dalle 19.30: cenetta di solidarietà; canti di sociali e di lotta eseguiti dall'Uva Grisa. dalle 21 festa da ballo interentica con musiche tradizionali della Romagna e dell'Albania eseguite dai gruppi L’Uva Grisa e Agimi. Info: cell. 3316082071/74/79 - http://www.grottarossa-rimini.it/news.php 
  • il 2 maggio 2008 a Pagani (Salerno) in Piazza Corpo di Cristo alle ore 20.30

     commemorazione per Franco Tiano

     

    con Nando Citarella e I Tamburi del Vesuvio

  • sabato 3 maggio 2008 a Sant'Arsenio (SA) in occasione della FESTA DELLA CIOCCOLATA concerto con I Picarielli, Piccola compagnia di musica popolare.

  • sabato 3 maggio 2008  Festa del Cantarmaggio a Montale (Pistoia) Partenza del corteo alle 20.30 dallo Spazio Culturale “G. Nerucci” con soste per balli e canti in via Martiri della Libertà, via f.lli Masini.
    Al corteo prenderanno parte anche le scuole di danza popolare di Pistoia, Firenze e Calenzano dirette da Claudio Cesaroni. L’arrivo è previsto alle 21.30 in piazza G. Mottetti dove si esibiranno gli allievi degli stages di Canto e Musica d’insieme e dove alle 22.00 si terrà il concerto di Di terra in terra, gruppo il cui repertorio comprende musiche e canti a ballo tradizionale che spaziano dalla Toscana al repertorio da ballo di altre regioni d’Europa. Animazione e danze in piazza per tutta la serata.
    Saranno inoltre presenti stands gastronomici a cura del Comitato Festeggiamenti di Montale.

  • sabato 3 maggio 2008 ad Arezzo in piazza Zucchi il

    Trio Tresca

    Stefano Tartaglia, piffero, flauti dritti
    Giorgio Castelli, fisarmonica, voce
    Silvio Trotta, chitarra, mandolino, voce

    Il repertorio comprende la musica tradizionale per ballo diffusa nell’ area appenninica centro-settentrionale, dall’Umbria fino alla Liguria. Il trio, che ha un’esperienza ventennale nella ricerca e la riproposizione della musica popolare, presenta in modo schietto e coinvolgente tutti balli tradizionali sia “staccati”, come gighe, monferrine e manfrine, sia “di coppia” come polke, mazurke e walzer.
    Oltre ai balli sono presenti alcuni canti tradizionali in particolare toscani.
    L’uso di strumenti tipici popolari come il piffero e la fisarmonica rende i brani particolarmente originali, molto vicini a quello che la tradizione ha lasciato nelle valli appenniniche e lontani dal carattere del “liscio da balera”

  • il 3 maggio 2008 ad Ascoli Piceno in  Piazza Garibaldi alle ore 21.00 concerto con Tamburi del Vesuvio 

  • domenica 4 maggio 2008 a NAPOLI  per il MAGGIO DEI MONUMENTI dalle ore 11.30 in piazza Enrico De Nicola adiacente PORTA CAPUANA, concerto con I Picarielli - Piccola compagnia di musica popolare.

  • il giorno 4 maggio 2008 a museo nazionale strumenti musicali, piazza Santa Croce in Gerusalemme, roma
    "le chitarre del museo", ore 10.00 visita guidata con il liutaio Carlo Cecconi che racconta le chitarre custodite presso il museo degli strumenti musicali di Roma, ed in particolare si soffermerà sulle chitarre dell'800 -  ingresso libero

  • domenica 4 maggio 2008 a  Salerno in piazza  alle ore 21.00, con i Crifiu per AIDO FESTIVAL

    concerto con la Compagnia Daltrocanto

  • domenica 4 Maggio grande kermesse di canti folcloristici dalle 16 alle 23 in Piazza Dante a Grosseto

    L’amministrazione comunale di Grosseto si fa custode e mecenate delle tradizioni culturali delle campagne maremmane. Quei canti, stornelli, usanze, leggende e mestieri che hanno scandito le vite dei nostri nonni e che oggi rischiano di andare perduti diventano patrimonio da tutelare e tramandare,
    ma anche da
    valorizzare e diffondere grazie all’impegno dell’assessorato alla Cultura continua.................

  • domenica 4 maggio in Sala Sinopoli all'Auditorium di Roma, alle ore 11 con la PMJO (Parco della Musica Jazz Orchestra) e Raiz con Napoli Jazz Espress; mentre lo stesso giorno, ma alle ore 12 nel Teatro Studio, Gianni Borgna e Miranda Martino terranno una
    lezione-spettacolo su La canzone napoletana - Storia e leggenda e al BArt ore 13, sarà la volta del brunch con Ciccio Capasso.
    Alle 21, invece, al Teatro Studio, Ballo ‘ncoppa ‘o tamburo, serata di balli, tammurriate e tarantelle campane. L’atmosfera di festa contadina sarà ricreata al Parco della Musica dove il pubblico potrà ballare durante tutta la serata in compagnia di alcuni gruppi tradizionali campani: la Tarantella di Montemarano di Tonino e Battista, la Compagnia della Paranza di Nando Citarella e il Cerere Quartet, un quartetto strumentale di soliste dell’Orchestra Popolare Italiana diretta da Ambrogio Sparagna.

    la giornata di domenica 4 si svolge nell'ambito del Festival della Canzone Napoletana all’Auditorium - Roma - dal 4 all’11 maggio prossimo al Parco della Musica di Roma un Festival dedicato alla "Canzone Napoletana" che ripercorrerà un pezzo importante della storia musicale del nostro paese, della sua tradizione sia colta sia popolare, che rinnova continuamente le sue forme pur mantenendo fermo il richiamo al gusto e allo spirito che le ha generate.

    Auditorium Parco della Musica  - V.le De Coubertin
    Biglietti:
    Info 06 80241281

  • lunedì 5 maggio 2008 presso il Teatro Ateneo dell'Univers

    ì dal 14 aprile al 13 maggio)

    Lunedi 5 maggio- Paranza di Ravello- Monti Lattari

    a cura di Paolo Cimmino, docente di Percussione presso il Conservatorio di Musica di Salerno,

    Direttore artistico del Corso di Percussione Etniche presso l'Università degli studi di Salerno e con la collaborazione di Antonio Matrone (detto O' Lione) e Marilena Gragnaniello
    ulteriori info www.paolocimmino.net
  • mercoledi' 7 maggio 2008 a Salerno - Teatro Augusteo alle ore 12.00 intervento della Compagnia Daltrocanto al termine della premiazione concorso video ASL SA 2

  • dall' 8 maggio 2008
    CORSO DI PIZZICA E TAMMURRIATA
    FRIDA CAFE' -
    milano
    via pollaiuolo 3
    (zona isola / maciachini)
    il giovedì dalle 21.30 alle 23
    6 lezioni 60 euro + tessera (10 euro)
    x info e iscrizioni (prenotazione obbligatoria):
    laura 3283598609

  • Venerdì 9 Maggio 2008, Rimini, Piazza Cavour, ore 21 Festa dell'Europa 2008 Festa da Ballo con i giovani d'Europa Dalle ore 22.15 circa, canti e balli in piazza con l'Uva Grisa. Ospiti speciali:Giancarlo Battilani e Maurizio Diamantini. info sul programma: http://puntoeuropa.comune.rimini.it/ 

  • il 9 maggio 2008 a Vibo Valentia serata di Pizzica con gli ARCUEVI

  • dal 9 all'11 maggio 2008 a Castel Raniero di Faenza(RA) "La musica nelle aie"

    www.musicanelleaie.org

  • il 9, 10 e 11 maggio 2008 per la rassegna "Vacanze  Romane.. il Festival della musica popolare a Roma":

    il programma completo della rassegna

    Festival dell’Italia Centrale – voci di Campania Molise Lazio Abruzzo


    CIP, via delle Ciliegie 42 (P.Togliatti) Roma


    VENERDIì 9 Maggio dalle ore 21.00


    Incontro musicale con Carlo di Silvestre etnomusicologo "Abruzzo: musica di tradizione in terra di confine tra ricerca sul campo e riproposta"

    Incontro sulla Ballarella del Matese-campano a cura dell’Ass. Cult. “APPARTE” organizzatrice del “Festival Nazionale della Ballarella”

    e gruppo di ricerca de “I Portavoce della Tradizione del Matese”

    -ingresso libero-

    SABATO 10 Maggio - ore 10.00

    Visita guidata nel cuore di Roma

    -dalle ore 15.00 alle 19.00

    Stage di Ballerella del Matese :

    conduttrici Debora Malerba e Dantina Grosso, intervento de "I Quattu Pizzi"

    -dalle 15.00 alle 18.00

    stage Organetto due bassi: conduttore Guerino Marchegiani

    stage Tamburello: conduttore Gian Michele Montanaro

    Doppio Concerto

    ore 22.00
    de “Lu passagalle”
    de “I Portavoce della Tradizione del Matese”

    Mostra Fotografica di Angelo Maggio
    Mostra Strumenti musicali Tar Music
    Libri di Anima Mundi e Kurumuny

    ingresso a sottoscrizione

    DOMENICA 11 Maggio

    ore 10.00 Visita guidata nel cuore di Roma

    dalle ore 15.00 Proiezione documentario:

    "La zampogna tradizionale in Campania"

    conduttori: gli autori Giuseppe Mauro e Gioacchino Raffone

    Musica tradizionale e saggio di Zampogne

    a seguire

    CONCERTO de: “Antico Presente”, canti e suoni da Terra di Lavoro
    Uno spettacolo sulla Tammurriata di Marcianise + documentario e foto sulla produzione della canapa nel casertano
    Maria Teresa Costagliola: voce narrante
    Franco Aimone, Angelo Colella: Tammorra/tamburello
    Paola Pontillo, Francesca Tartaglione: canto/ballo/castagnette
    Massimo Difuccia: chitarra

    ingresso libero

    INFO GENERALI su GRUPPI, ASS.CULT. e CONCERTI
    Lo Stage di Ballarella e di Tamburello sono a cura dell’Ass. Cult. APPARTE con
    Dantina Grosso e Debora Malerba (danza)
    G.Michele Montanaro (tamburello)
    Sandro Furno (chitarra)
    in collaborazione con i rappresentanti del gruppo di danze tradizionali “I QUATTU PIZZI”di Valle Agricola:
    Gianni Pezza (organetto)
    Rocco Riccio (voce e danza)
    Pezzullo Antonietta (danza)
    Antonio Riccio (danza)
    Landi Fernanda (danza)
    Un’occasione unica per avvicinarsi a questa danza con esperte insegnanti e danzatori tradizionali depositari dei repertori coreutici della propria zona di origine.

    - Seminario sul Ddù bbottë (l’organetto abruzzese a due bassi)Insegnante: Guerino Marchegiani

    “Lu passagallë” presenta Addusùlë (ascolta)

    •Graziella Guardiani: canto/flauti/tamburi/castagnole
    •Carlo Di Silvestre: chitarra romantica/chitarra battente/calascione/zampogna/voce
    •Guerino Marchegiani: organetti a due e otto bassi/fisarmonica/voce
    •Marco Giacintucci: mandola/mandolino/violino/ciaramella/zampogne/voce
    •Fabio Di Gabriele: tamburi a cornice/percussioni

    Per saperne di più visita il sito de Lu Passagalle.

    I Portavoce della Tradizione del Matese

    G.Michele Montanaro: tamburello/voce
    Sandro Furno: chitarra/voce
    Sascha D’Allestro: flauto/voce
    Gianni Pezza: organetto

    Rocco Riccio: voce/danza
    Dantina Grosso e Debora Malerba: danza

    Con l’intervento speciale dei canti sull’organetto di zì Antonio Mennillo di Gioia Sannitica e dei rappresentanti del gruppo “I QUATTU PIZZI” per la danza e il canto “a riana”.

    Documentario "La zampogna in Campania"
    Saggio musicale con zampogne, A cura di: Giuseppe Mauro e Gioacchino Raffone

    Il documentario in DVD “La zampogna tradizionale della Campania” è il prosieguo in immagini e sonoro dell’omonimo libro, di Giuseppe Mauro, già pubblicato nel 2003.
    Si è voluto riprendere e riportare un repertorio molto variegato e poco conosciuto: dalle suonate processionali primaverili ed estive a quelle per il ballo, ai canti devozionali, passando per serenate, ninna nanne e canti “a dispetto”.

    - Antico Presente: canti e suoni da Terra di Lavoro
    Uno spettacolo sulla Tammurriata di Marcianise

    Maria Teresa Costagliola: voce narrante
    Franco Aimone, Angelo Colella: Tammorra/tamburello
    Paola Pontillo, Francesca Tartaglione: canto/ballo/castagnette
    Massimo Difuccia: chitarra

    Il gruppo musicale Antico Presente nasce dalla passione di alcuni giovani della città di Marcianise per la musica, i canti e il ballo popolare del territorio casertano.
    Attraverso la fusione di suoni di chitarra, tammurro e castagnette il gruppo propone una raccolta di canti a distesa, canti a dispetto, serenate e ritmi di “ballo n’copp o’ tammurro” della città di Marcianise e di altre zone dell’area casertana.

    Il gruppo presenta un documentario e foto sulla produzione della canapa, su cui per decenni è stata incentrata l’economia dell’antico territorio di Terra di Lavoro (Ce).

    Informazioni e Iscrizioni mob. 393 8619200 (13-15 e 18-21)
    leradicidelsuono@gmail.com
      CIP Alessandrino
    via delle Ciliegie 42 Roma www.leradicidelsuono.blogspot.com

  • sabato 10 maggio 2008 a Baronissi (SA) al Centro Bocciofilo Aiello per AIDO: UNA BOCCIATA PER LA VITA,  concerto con la Compagnia Daltrocanto

  • sabato 10 maggio dalle ore 11.00 nell'ambito di "Varialaria" - settimana dedicata alla cultura dell'ecologia
    P.zza S.Maria Liberatrice (Testaccio) -
    Roma

    BandaJorona in concerto
    Canzoni della Malavita Romana e altro!
    Bianca Giovannini, voce; Desiree Infascelli al mandolino e fisarmonica; Cristina Majnero al clarinetto/clarinetto basso; Daniele Ercoli al contrabbasso; Ludovica Valori al trombone e fisarmonica!

    ingresso gratuito

  • SABATO 10 MAGGIO alle ORE 21.00 e DOMENICA 11 MAGGIO ORE 18 TEATRO DELL'ACQUARIO di Cosenza Teatro della Ginestra
    presenta

    L’emigrazione è puttana

    di Vincenza Costantino

    con Emilia Brandi
    Ernesto Orrico
    Francesco Votano

    regia
    Dante de Rose

    realizzazione scene e costumi
    Maria Grazia Bisurgi

    audio e luci
    Alessandro Rizzo

    collaborazione organizzativa
    Raffaella Santoro

    «Scialli neri
    il tuo mattino
    di emigranti.
    Calabria,
    pane e cipolla»

    Franco Costabile

    Lo spettacolo si sviluppa a partire dalla poesia di Franco Costabile, a partire da quel canto epico che in sé trattiene, attraverso parola poetica non scritta e non pensata per il teatro, tutte le tradizioni, le contraddizioni e i sovvertimenti dell’emigrazione calabrese di ogni epoca. L’emigrazione è puttana ne trae ispirazione primaria per esistere in scena, fino al paradosso della cancellazione di ogni sua traccia nella finale scrittura drammatica. Eppure, Il Canto dei nuovi emigranti rimane, ideale prologo, per cominciare, per dare inizio alla storia.

    La storia è quella di una famiglia che non emigra ma è figlia dell’emigrazione, è la storia di Domenico, Antonio, Salvatore e Rosa, i figli che scelgono di restare, forgiati dall’assenza del padre, fuggito a Buenos Aires, dalla presenza regressiva della madre. Le loro vicende personali, viluppo di sentimenti e risentimenti, sono scandite attraverso quattro episodi che alternano anni vicini e distanti: 2008, 1996, 1975, 2006. Quattro anni esemplari in cui nulla accade in scena ma tutto è raccontato da Tonì, Saso e Roselì nella lingua codificata e segreta che è la lingua parlata fra fratelli nel chiuso della casa, quando la madre è uscita o è a letto malata, quando il padre non arriva neanche sotto forma di lettera o fotografia, quando il fratello grande si è già sposato o è morto, quando le mogli o i mariti non ci sono. I tre fratelli ripercorrono con la memoria o rivivono momenti particolari della loro vita, lasciando intravedere l’intera storia di una famiglia, di una generazione nata e cresciuta nella seconda metà del secolo in una Calabria che si avvia al cambiamento. Ne emerge un atipico modello familiare, nato dalla necessità, frutto di situazioni limite e assestamenti progressivi: moderno e arcaico al tempo stesso.

    Ai dialoghi d’impianto drammatico, che costituiscono l’ossatura della storia familiare, si intrecciano squarci a-temporali d’impianto poetico. Si tratta di alcune “città” che intervallano il racconto e lo destabilizzano. Evocate ora dall’uno ora dall’altro attore, irrompono sul palcoscenico: New York, Milwaukee, Santos, Philadelphia, Toronto. Cartoline di luoghi lontani, istantanee di affetti recisi, mappe di una inconciliabile e impossibile da ricostruire geografia della Calabria.

     info 3285927560 - 0984 73125

  • il 10 e 11 maggio 2008 a Pescara

    LE TARANTELLE DELLA BASILICATA

    presso il Museo delle Genti d'Abruzzo (ex Bagno Borbonico) Via delle Caserme, 22 a Pescara
    Corsi di ballo e di organetto su repertori lucani

    L'ass. Cult. "Taranta" in collaborazione con il "Museo delle Genti d'Abruzzo" di Pescara
    organizza il quarto incontro sulle danze popolari del progetto

    "Tratturi" Alle radici e allo specchio:
    culture tradizionali fra Abruzzo ed ex-Regno di Napoli
    (progetto di Pino Gala)

    SEMINARIO DI DANZA

    La Basilicata è una regione nascosta, che fa parlare poco di sé, eppure sul
    piano demo-etno-antropologico rappresenta il profondo di tutto il sud
    d'Italia. In quella terra si conservano ancora forme di cultura popolare
    arcaiche e stupefacenti. In alcuni rituali religiosi ancora la danza e la
    musica di tradizioni segnano le cadenze della festa.
    Il seminario, con supporto di filmati, illustrerà alcuni aspetti del ricco
    mondo della tradizione lucana come le feste di traslazione, la
    peregrinazione musicale, le presenze arboree ed animalesche dei suoi
    carnevali, il tarantismo lucano, la ricchezza degli strumenti musicali.
    Vi sono, inoltre, forme coreutiche e musicali analoghe fra alcuni modelli
    dell'Abruzzo frentano e quelli della Basilicata sud-occidentale.

    Al corso verranno insegnate alcune delle tante forme di tarantella presenti
    nella regione:

    - tarantella in cerchio del Pollino
    - tarantella in quattro del Pollino
    - tarantella in coppia del Pollino
    - tarantella in coppia della Val d'Agri
    - tarantella "figurata" del Potentino
    - tarantella col fazzoletto
    - batticulo
    - polka figurata
    - lu piche e pale
    - quadriglia

    PROGRAMMA:

    SABATO 10 maggio:
    - h. 15-16:Conferenza: "La cultura etnomusicale oggi; resistenze e
    mutazioni" - Presentazione del libro "Le tradizioni musicali in Lucania" di
    Giuseppe Michele Gala. Video e ascolto di musica dal vivo.
    - 16-19 lezione pratica,

    SAN VALENTINO (PE), Sala polivalente):
    - h. 20: cena a buffet,
    - h. 21: Presentazione del libro "Le tradizioni musicali in Lucania" e -

    21,30: FESTA DA BALLO com musica popolare abruzzese e lucana dal vivo.
    Suonatori: Teodoro Pace, Antonello e Di Matteo (zampogna), Silvio Pascetta
    (organetto e tamburello), Mario De Carlo (organetto), Pino Gala
    (tamburello).

    DOMENICA:
    - h. 10-11: Conferenzsa con documentari video su "I balli tradizionali in
    Lucania: antiche rimanenze e le innovazioni ottocentesche"
    - 11-13 lezione pratica.

    DOCENTI:
    Pino Gala (antropolgo della danza)
    Tiziana Miniati (ricercatrice etnocoreologa).

    CORSO DI ORGANETTO
    Sabato:
    - h. 16-19 lezione pratica,
    Domenica:
    - 10-13 lezione pratica.

    DOCENTE: Mario De Carlo

    COSTI
    Corso di balli lucani: 30 euro.
    Corso di organetto: 30 euro.
    Obbligatoria la prenotazione entro giovedì 7 maggio.

    INFORMAZIONI, ISCRIZIONI e PRENOTAZIONI:
    - Ass. Taranta: 055-295178 (+fax)
    - Cell. 347-5000000 / 338-6794866 / 347-6186994
    - Email: taranta@taranta.it
    PRENOTAZIONE della CENA e FESTA DA BALLO:
    Silvio: 328-9180079.

  • l' 11 e 12 maggio 2008 a Loreto Aprutino (PE) Festa di San Zopito con il bue che si inginocchia accompagnato da uno zampognaro. Lo zampognaro ripete una nenia tramandata "a orecchio", la festa di svolge dal 1711

  • domenica 11 maggio 2008 a NEPI centro storico
    in occasione dei festeggiamenti della
    Madonna di Costantinopoli


    alle ore 16,00
    BALLI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI
    con
    Gianni Berardi, Roberta Parravano e Pino Pontuali

  • il 12 e 13 Maggio 2007 presso IL MOSAICO, via Giulio Romano 11, Milano (zona Porta Romana)
    "RONDA"

    Il laboratorio “RONDA” è inteso come una occasione per ricreare la dimensione corale del rituale della tarantella, attraverso la danza, il canto e il ritmo dei tamburelli.

    L’esplorazione dei codici comportamentali nella ronda (cioè nel cerchio in cui si svolgeva la danza) e del canone espressivo sotteso alla danza, cioè del sistema di elementi formali fissati dalla tradizione, ne sarà il necessario presupposto.

    Breve descrizione dei laboratori:

    Laboratori di danza (pizzica e tammurriata): saranno incentrati sulla tecnica della danza (postura, passo base, possibili variazioni), sulla coreografia (lo spazio della danza, lo spazio tra i danzatori) e sul linguaggio coreutico, con particolare attenzione alla ricerca della personale espressività all’interno del canone tradizionale.

    Laboratorio di canto (canto sul tamburo): non sarà un lavoro a se stante, ma trasversale ai laboratori di danza e tamburello, trattandosi di un laboratorio di repertorio più che di tecnica del canto. L’esperienza viene proposta per una descrizione più completa del fenomeno della tarantella intesa come evento rituale collettivo.

    Laboratorio di tamburello e tammorra: Il programma prevede un’analisi comparata delle diverse tecniche regionali (cioè delle tarantelle campane, pugliesi, calabresi e siciliane) quindi lo studio di un tecnica esecutiva in particolare; questa, scelta con il gruppo di lavoro, verrà approfondita anche in relazione alla struttura del canto sul tamburo che tradizionalmente accompagnava la danza.

    Nella fase conclusiva del laboratorio i partecipanti saranno invitati a suonare per i partecipanti dei laboratori di danza e repertorio di canto e ricreare con essi la ronda.

    (NB: ci saranno tamburi a disposizione di coloro che ne fossero sprovvisti.)

    Orari dei laboratori:
    sabato 12:
    h 13-14.30 tamburello e tammorra
    h 15-17 pizzica pizzica
    pausa vino!
    h 17.30- 19.30 tammurriata

    domenica 13:
    h 12-14 tammurriata
    si pranza insieme…
    h 15-17 pizzica pizzica
    bicchiere di vino!
    h 17.30- 19 tamburello e tammorra

    INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: info@ilmosaicodanza.it  www.ilmosaicodanza.it

  • il 12 maggio 2008 dalle 18,30 alle 21,30 a Roma la Libreria Anima Mundi presenta "le vie del tamburo sono infinite"
    ciclo di incontri sul tamburello e la tammorra in Italia
    con Davide Conte

    la Tarantella Siciliana
    "la tecnica più elaborata al mondo"
    la Tecnica del tamburello siciliana nell'entroterra della provincia di Messina

    Davide Conte, salentino, dirige l'Orchestra Italica di Tamburi a Cornice, ha studiato e preso ispirazione dai
    migliori maestri di tamburello come Pierangelo Colucci, Franco Nuzzo, Fabio Tricomi, Alfio Antico, ecc..
    Tiene stabilmente seminari in Italia ed in Europa presso scuole di musica e conservatori.

    info Libreria Anima Mundi, via Rotoli 123, San Lorenzo 320 1958651 - davide 340 5979502
    cummarinella@yahoo.it  spazineutrali@yhaoo.it

  • Martedì 13 maggio ore 22.00 BEBA DO SAMBA
    Via dei Messapi 8 (San Lorenzo)
    Roma

    BandaJorona in concerto
    Canzoni della Malavita Romana e altro!
    Bianca Giovannini (voce), Desiree Infascelli (fisarmonica), Cristina Majnero (clarinetto/clarinetto basso) Daniele Ercoli (contrabbasso)

    ingresso con tessera

  • martedì 13 maggio presso il Teatro Ateneo dell'Università di Salerno, dalle  ore 16 fino alle 20;

    La Tammurriata, Antiche Tradizioni e Future Possibilità;

    ciclo di seminari-concerti delle Paranze storiche della Campania (ad ogni incontro interverranno 2 Paranze, ogni lunedì dal 14 aprile al 13 maggio)

    Si terrà martedì 13 maggio alle 16 al Cus di Baronissi il seminario-spettacolo di musica e danza intorno agli strumenti della tradizione.

    Lo spettacolo delle zampogne, dunque, si aggiunge a quello già in programma per martedì 13 alle 16 al Cus: l’ultimo appuntamento con i seminari sul tema “La tammurriata. Antiche tradizioni e future possibilità”.

    Questo, nei dettagli, il programma della giornata:
    - Spettacolo di Musica e Danza intorno agli strumenti della tradizione (a cura di Ancia Libera)
    - Proiezione del documentario “La Zampogna Tradizionale della Campania” di Giuseppe Mauro e Gioacchino Raffone
    - Mostra di zampogne
    - Concerto Ancia Libera
    - Seminario/spettacolo sulle forme coreutica-musicali della “battuta dell’astico e n’drezzata” di Ischia, a cura del gruppo “La Mascarata d’Ischia”
    - Esibizione del gruppo “I cilentani”.

    Ricordiamo che l’evento è a cura di Musicateneo Danze e di Percussion Ensemble.
    Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Associazione Musicateneo all’indirizzo: musicateneo@unisa.it  o al numero: 089/963441.

    a cura di Paolo Cimmino, docente di Percussione presso il Conservatorio di Musica di Salerno,

    Direttore artistico del Corso di Percussione Etniche presso l'Università degli studi di Salerno e con la collaborazione di Antonio Matrone (detto O' Lione) e Marilena Gragnaniello
    ulteriori info www.paolocimmino.net
  • 16-17-18 Maggio 2008, Bellaria (RN), Borgata Vecchia, Vie Ionio e Romea.

     LA BORGATA CHE DANZA. Alle radici della musica popolare - 16 edizione. Direzione artistica: Gualtiero Gori

    PROGRAMMA:

    Venerdì 16 maggio Vecchio Macello. Via Ferrarìn, 30D Tràdere - tradurrre, tradire, trasmettere le tradizioni

    ore 21,00 Raccogliere la memoria per continuare: La borgata e le tradizioni oggi. Intervengono: Maria Alga Franciosi, Assessore alla Cultura. Marcella Bondoni, Assessore alla Cultura e Turismo della Provincia di Rimini. Gualtiero Gori, Direttore Laboratorio di documentazione e ricerca sociale Comune di Bellaria Igea Marina. Giorgio Botta Dipartimento di Geografia - Università degli Studi di Milano. Liana Nissim Associazione culturale Equinozi.

    ore 22,30 il Gruppo "ControCanto" di Milano presenta lo spettacolo: Memoria. Canti, parole, immagini della tradizione. Posti limitati


    Sabato 17 maggio

    Via Romea, ore 17 Primipassi Esercitazioni di danze etniche romagnole con il gruppo L’Uva Grisa

    dalle ore 20,30 nelle osterie: Girotondo Incontri in libertà con i gruppi:
    Simone Carotenuto e i Tammorrari del Vesuvio (NA), Gruppo Padano di Piadena (CR), Luigi Mellini e Paolo Giorgini (FC), Ciamalastria (LC), Orchestra dei Superstiti (BO), Organetti Marchigiani (AP), L’Uva Grisa (RN).

    Via Romea Balloinpiazza

    ore 21,00 Orchestra dei Superstiti (Valli del Sillaro e Santerno - BO)

    ore 22,30 Simone Carotenuto e I Tammorrari del Vesuvio (Agro Nocerino Sarnese - NA)

    ore 24, Vecchio Macello, cortile interno, Via Ferrarìn, 30D

    L’inserenata Canti d’amore notturni presentati dai cantori dei gruppi presenti, con la partecipazione straordinaria di Norma Midani (Cremona)

    Domenica 18 maggio

    ore 17.00 Via Romea Primipassi Danze e canti tradizionali dell’Agro Nocerino Sarnese Incontro con Simone Carotenuto e i Tammorrari del Vesuvio

    ore 18,30 L’esperienza dei Laboratori di danze tradizionali degli alunni dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Bellaria Igea Marina

    ore 20 Organetti Marchigiani (Marche)

    dalle ore 20,30 nelle osterie Girotondo Incontri in libertà con i gruppi: Simome Carotenuto e i Tammorrari del Vesuvio (NA), Francesco Cavuoto (FG), Organetti Marchigiani (AP), Ciamalastria (LC), Gnint l’è Pezz (RN) L’Uva Grisa (RN),

    Via Romea Balloinpiazza

    ore 21.15 Ciamalastria (Lombardia)

    ore 22.30 L’Uva Grisa (Romagna)

    Inmostra Via Mar Jonio 90 Proiezione del documentario: Al Pisàeri – Pescivendole di Bellaria. Racconti di vita (1900 – 1950) di Gualtiero Gori, montaggio e post-produzione video di Alessio Fattori. Produzione: Comune di Bellaria Igea Marina - Laboratorio di documentazione e ricerca sociale. Progetto: Culture del mare (vol. 2).

    Via Romea - La Bancarella Esposizione CD, editoria, strumenti dei gruppi ospiti alla festa

    Borgosteria Nei cortili, angoli di gastronomia domestica a cura del Comitato Borgatavecchia, Sabato 17 Maggio e Domenica 18 Maggio tutte le sterie sono aperte dalle ore 19 alle ore 24 circa

    Organizzazione: Comune di Bellaria Igea Marina/Assessorato alla Cultura – Laboratorio di documentazione e ricerca sociale – Comitato Borgata Vecchia, con il contributo della Provincia di Rimini, Assessorato alla Cultura. Info. Gualtiero Gori, 0541-343746 Antonella Montanari 0541 343747 E-mail g.gori@comune.bellaria-igea-marina.rn.it  http://www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it/bim_laborgata/default.htm 

  • venerdì 16 maggio 2008 a piazza San Pancrazio 5 (Monteverde Vecchio,nel piazzale antistante la basilica) a Roma concerto de Rusticanti + Orchestra Malancia, alle ore 21.

    Ingresso 5 euro,comprensivo di salsiccia e vino, il ricavato andrà in beneficienza per l'Uganda.

  • il 17 maggio 2008 All’Oasi di Pagliare del Tronto (AP) Incontro su balli e canti della tradizione popolare marchigiana:

    Più Saltarello Per Tutti  programma completo

    Intrattenimento musicale col Maestro Massimo Lolli

    Ci si incontra il sabato dalle 16,30 in poi presso l’Oasi La Valle di Pagliare del Tronto (buffet a base di pizza e vino)

    Per informazioni e iscrizioni libere: 800 711323 (comune) oppure Lorena Fioravanti 3475989002 oppure Manuela Pulcini 3288288051

  • il 17 maggio 2008 al Museo delle Genti d'Abruzzo, Pescara
    concerto del gruppo di riproposta
    Lu passagalle, ospite il M° Davide Conte, in occasione dell'evento nazionale Musei aperti di notte. Con l'occasione il gruppo presenterà il programma estivo "addusùle" (ascolta) contenente sia brani dell'ultimo CD Bonnì bonn'anne e sia brani inediti della tradizione orale abruzzese.

  • il 17 e 18 maggio 2008 Taranta Power Bologna e Associazione Culturale Alta Fedeltà presentano a Cupramarittima (AP)

    SEMINARIO DI DANZE POPOLARI E TAMBURELLO

    a cura di Domenico Candellori e Silvia De Ronzo

    SABATO ore 15.30 – 17.30 danza
    ore 17.30 – 19.30 tamburello

    DOMENICA ore 12.00 – 13.30 danza
    13.30 – 15.00 tamburello

    info e iscrizioni: Domenico Candellori 347.3221180

    Sede: Ass. Culturale "Alta Fedeltà", via Adriatica Nord 76 Cupramarittima (AP) – sotto supermercato Tigre-

  • sabato 17 maggio 2008 a Roma Argilla Teatri e
    e Laboratorio Sociale Autogestito 100Celle
    presentano:

    “I FUCANOLI”

    progetto multimediale (dvd) su un rito antichissimo dalle origini pagane che si sposa con la processione di sant’antonio abate lungo le strade e nei rioni della città di Campagna (Salerno).


    Una raccolta di testimonianze, memorie e tradizioni che getta uno sguardo completo ed articolato sulla manifestazione utilizzando due punti di vista che si integrano e si supportano l’un l’altro: il folklore e l’antropologia culturale.
    intervengono gli autori: Isabella Moroni e Ivan Vincenzo Cozzi

    “E la notte in cui l’inverno mostra il suo cuore, la notte del 17 gennaio, Campagna accende la sua tradizione più arcaica, moltiplicando in tutte le strade il rito del fuoco, il fuoco propiziatorio della nuova stagione, capace di scatenare le forze positive, di sconfiggere le malattie ed esorcizzare l’assalto del maligno”.

    La realizzazione di questo progetto rientra nel contributo di Argillateatri al progetto più generico dell’Unesco per la tutela Mondiale del Patrimonio Culturale Immateriale.

    Viale della Primavera n.319/b Centocelle
    www.lsa100celle.org - email: info@lsa100celle.org
    Info: www.argillateatri.org  - email: argillateatri@gmail.com  - tel. 368 3258777

    La presentazione si terrà nell'ambito della serata "OMAGGIO A SUD" dedicata alla cultura popolare italiana.

    A seguire il concerto "IMPROVVISATA POPOLARE" del gruppo AUTURA

    musica di festa che libera e cura, antidoto al male, canto di protesta e rinascita....

    Ingresso a sottoscrizione. Sarà in funzione il Bio/bar e la Biosteria del Casale

  • Morro d’Alba (AN), 17 e 18 maggio 2008

    CANTAMAGGIO

     

    LABORATORI:

    danza: il saltarello dell'alta valle del Potenza (MC)

    strumento: organetto per il suono del maggio*

     

    sabato 17 maggio

    ore 10.30-13 e 15.30-17.30 laboratorio di saltarello

    ore 16.30-18.30  laboratorio di organetto sul suono del maggio*

    ore 21.30 musica popolare marchigiana in piazza

    ore 22.00 concerto

     

    * il laboratorio di organetto è indirizzato a chi già conosce lo strumento ed è finalizzato alla partecipazione alla questua della domenica mattina

     

    domenica 18 maggio

    ore 8 ritrovo dei musicisti e dei cantori in piazza

    ore 8.30 il canto di questua viene portato casa per casa in tutte le contrade del paese ed in quelli vicini

    ore 13 pranzo di saluto e di ringraziamento offerto ai musicisti ed ai cantori che hanno partecipato alla questua

    ore 18.30 rituale dell’albero del maggio portato a braccio dai giovani del paese, accompagnati da musica e canti

    a seguire suoni, canti e balli sotto l’albero

     

    CORSI

    Il saltarello è il ballo popolare per eccellenza nelle Marche. Un tempo veniva ballato dalle coppie nelle ricorrenze tradizionali legate al calendario agricolo, nel periodo di carnevale e nelle feste familiari. Mentre l’uso dei tipici strumenti che accompagnano il ballo è ancora vivo, da alcuni decenni il saltarello è ormai caduto in disuso e viene ballato quasi esclusivamente da gruppi folcloristici durante gli spettacoli. Noi vorremmo riportare il saltarello nelle piazze e tra la gente, facendola ridivenire protagonista e non solo spettatrice. Vorremmo riempire quel salto tra generazioni che ha determinato un impoverimento della diversità culturale e della tradizione locali. Non vogliamo che scompaia del tutto, ma neanche che le forme originarie del ballo vangano completamente stravolte o omologate ad altre che invece hanno resistito al tempo. E’ per questo che siamo andati a scovare i testimoni di questa danza tradizionale e siamo lieti di ospitarli in occasione di questa quinta edizione dei moduli didattici associati alla ormai affermata ricorrenza del cantamaggio.

     

    COSTO Euro 15 (10 per chi ha già la tessera dell'associazione l'albero del maggio)

    Per informazioni:    Franco 3471779336

     

    NOTE SULLA MANIFESTAZIONE

    Il Cantamaggio si svolge a Morro d’Alba* nel terzo fine settimana del mese di maggio di ogni anno per rinnovare due rituali tradizionali legati a questo mese: il canto di questua e l’albero del maggio.

     

    Il canto rituale di questua del Cantamaggio celebra l'avvento della primavera ed affonda le sue radici nei riti pagani di fertilità, di augurio e di benessere per la comunità ed i singoli. Viene cantato da gruppi di cantori "maggianti", la notte tra il 30 aprile e il  1° maggio, casa per casa , nella classica formazione: organetto, triangolo, cembalo (tamburello)  e voci maschili. Unica eccezione il fabrianese dove gli strumenti fondamentali di accompagnamento sono i violini ed il "violone", con l'aggiunta dell'organetto o della fisarmonica e dove il gruppo "canterini e suonatori" è solitamente più numeroso. Anche il testo del Cantamaggio contiene l'invito al padrone o alla padrona di casa (“vergara”) ad offrire dei doni alimentari, destinati poi al pranzo dei "maggianti", che conclude la festa. Invito che viene ripetuto nell'immancabile saltarello finale di richiesta (fenomeno esclusivamente marchigiano), che normalmente chiude ogni canto rituale di Questua.

    Fino a qualche decennio fa, secondo la tradizione medievale del Calendimaggio, era comune, e tuttora il rito resiste in qualche comunità dell’interno, innalzare un grosso albero nella piazza del paese all’inizio del mese di maggio. Questo rito, che affonda le sue radici nella cultura celtica e nelle feste romane in onore delle dee Flora, Bona e Maia, è legato alla fertilità della terra e della donna, celebrata in un periodo in cui il rigoglio primaverile stesso è simbolo del rinnovarsi della vita.

     

    Organizzano: Comune di Morro d’Alba, Centro Tradizioni Popolari, Pro Loco di Morro d’Alba e le associazioni liberamente, danzintondo, l’albero del maggio

  • il 17 maggio 2008 la seconda edizione di "La Taranta A Milano" al Papaya Beach Club, la discoteca all'aperto immersa nel verde del parco dell'Idroscalo di Milano

  • il 17 maggio 2008 a Melfi (Potenza) presso il  Castello Svevo alle ore 17.30 Tamburi del Vesuvio in concerto

  • venerdì 16 maggio siete tutti invitati al Volver Cafè, via V. Bellini 56, Napoli dove il gruppo Ethnova, alle ore 21.30, si esibirà dal vivo per voi ;)
     
    Ethnova:
    Carmine D'Aniello: voce, chitarre e tammorre
    Carmine Guarracino: chitarre
    Gianni Sorvillo: percussioni e voce
    Vittorio Bruno: percussioni
    Volver: info@volvercafe.it - 081 0606630
  • il 17 e 18 maggio 2008 a Napoli

    STAGE DI DANZE POPOLARI - Tammuriata e Pizzica
    con Chiara Pezzuti

    Rivolto a chi vuole apprendere i passi base di entrambi i balli per partecipare in maniera attiva alla "festa". Nel corso del laboratorio verranno trasmesse nozioni teoriche e pratiche, l'illustrazione della tecnica del ballo sarà intervallata da momenti di racconto sul mondo culturale e musicale in cui questo tipo di danze si sono formate.

    sabato 17 Maggio - ore 16:30/19:30
    domenica 18 Maggio - ore 10:30/13:30

    presso RĚVE Centro Danza - C.so Vittorio Emanuele - v.le Troise 5 - Napoli
    (adiacenze Piazza Mazzini)

    Costo:
    1 giorno - 20 euro
    2 giorni - 35 euro

    Prenotazioni entro il 12 Maggio: 0815445288 – 3357635475 – 3470808020

  • sabato 17 maggio 2008 il CIRCOLO GIANNI BOSIO
    Via di Santambrogio 4 - II Piano,
    Roma, presenta

    STAGE COSTRUZIONE FLAUTI DI CANNA…e simili
    DUE STAGE IN UNO !

    A cura di Gianluca Zammarelli

    Nella tradizione popolare c’è un aspetto che accomuna un po’ tutte le regioni d’Italia: l’uso di strumenti rurali costruiti con la comune canna.
    Chiaramente in ogni luogo ci sono delle differenze, ma fondamentalmente questo tipo di strumento è nato per esigenze venatorie, come richiamo per la caccia (durante lo stage saranno visionabili alcuni di questi oggetti provenienti dal Cilento).
    Con l’evoluzione di questi oggetti si arriva a veri e propri strumenti sia a tacca sia ad ancia, che i pastori e i contadini si auto-costruivano e suonavano accoppiati con altri strumenti, famosi sono i flauti siciliani e calabresi; i flauti di osso (abruzzo e cilento) hanno lo stesso procedimento costruttivo di quelli in canna.
    L’incontro tratterà inoltre della costruzione di semplici clarinetti popolari antenati delle zampogne, con l’utilizzo dell’ ancia semplice battente, quindi lo stage è anche un occasione per imparare la costruzione e l’accordatura di un ancia, avendo la possibilità di seguire 2 stage in uno.

    ARGOMENTI
    Flauto cilentano e ciociaro a 4-5 fori
    Flauto doppio a paro e a chiave
    Flauto a 7 fori
    Flauto traverso
    Clarinetto popolare singolo e doppio
    Ance semplici battenti e accordatura
    Accenni sui repertori e diteggiature

    PROGRAMMA

    10-13
    - panoramica degli utensili e uso del coltello (manualità )
    - taglio della canna e preparazione
    - creazione della tacca e della zeppa
    - trucchi e segreti/risoluzione imperfezioni

    14-18

    - fori digitali e intonazione (alla pecorara, alla zampognara, minore e maggiore, ecc)
    - estetica tradizionale del sud-Italia
    - costruzione di un ancia semplice e accordatura di un clarinetto popolare
    - usi del flauto e del clarinetto
    - diteggiature e cenni sul repertorio

    Il materiale sarà fornito dal maestro e gli strumenti costruiti saranno propietà di ogni partecipante

    COSTO: 65 € - Info: 3281750244 / 0668135642
    (su prenotazione posti limitati)

    Gianluca Zammarelli: musicista polistrumentista, nel campo dei flauti di canna ha acquisito le tecniche costruttive e musicali tradizionali del Cilento, comuni tuttavia a gran parte d’Italia, sperimentando l’unione di tecniche empiriche tradizionali con tecniche più scientifiche mirate a costruire strumenti accordati, affidabili, duraturi divenendo esperto di accordatura e di risoluzione imperfezioni.
    Ha inoltre studiato i singoli repertori e stili di varie zone d’Italia unitamente alla ciaramella e alla zampogna, imparando la costruzione e l’accordatura di ance doppie, in canna e plastica, e di ance singole.

  • Domenica 18 maggio 2008 ALLE ore 21,30 al Beba do Samba in via dei Messapi (San Lorenzo) Roma

    “ LASCIATELA BALLARE…”
    …la terra sotto i piedi…

    Spettacolo di musica, teatro e danze popolari
    Lasciatela ballare, la terra sotto i piedi, lasciatela cantare questa nostra terra, fatta di voci di popolo e suoni antichi di tempi lontani. Quando la voce del popolo esce la nostra terra balla sotto ai nostri piedi e ci uniamo ad essa in un legame inscindibile. Terra nostra, terra lontana, terra d’amore, terra di lavoro, terra di festa, la nostra amata terra e inscindibile madre.
    Con canti, suoni e balli, cantiamo la nostra terra…

    Musiche

    -Silvano Boschin voce, chitarra, mandola, mandolino
    -Mauro bassano voce, organetto,zampogna,lira calabrese
    -Gianni Berardi Tamburi a cornice

    Special guest Nora Tigges (voce)

    Voce recitante e danza Astrid Luzzi

    Danze a cura della CompagniaBallettoPopolare con

    Roberta Parravano
    Melania Rossi

    Inoltre.: Mostra-mercato di strumenti musicali a cura di Alfonso Toscano
    Mostra fotografica “ Terre di Festa”

    Ingresso 4 euro - 6 euro con tess.ann.

  • dal 10 al 25 maggio 2008 a Roma presso il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma

    Mostra di strumenti musicali calabresi
    a cura di Antonio Critelli del Conservatorio di Musica Popolare della Calabria

    programma:

    - Museo, Sala IV - Inaugurazione Mostra
    - Auditorium del Museo - Lezione/Concerto con Antonio Critelli, Danilo Gatto, Monica Neri e la partecipazione straordinaria di Salvatore Megna autore del cd "cantaturu"

    info:
    Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma
    Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9/A
    tel 06/7014796 www.museostrumentimusicali.it  info@museostrumentimusicali.it 
    Conservatorio di Musica Popolare della Calabria "Antonio e Saverio Procopio" Isca sullo Jonio (CZ) tel 0967-45357 348-7784567.8.9 www.conservatoriopopolare.it  info@conservatoriopopolare.it 
    ass.arpa@libero.it

  • il 19 e 20 maggio 2008 Ischia (Napoli) presso il  Centro internazionale di danza, Laboratorio e concerto finale con Nando Citarella e I Tamburi del Vesuvio

  • da martedì 20 maggio 2008 corsi di danze popolari del sud italia alla corte regina in viale monza 16 a milano

    dal 20 maggio al 3 giugno
    corso di avvicinamento alla pizzica pizzica (salento)
    insegnanti: laura liberanome e alessia cattaneo
    il martedì 3 lezioni 30 euro

    dal 10 al 24 giugno
    corso di avvicinamento alla tammurriata (campania)
    insegnanti: laura liberanome e alessia cattaneo
    il martedì 3 lezioni 30 euro

    dall 1 al 15 luglio
    corso di avvicinamento alla danza tradizionale sud aspromontana (calabria)
    insegnante: massimiliano murgo
    il martedì 3 lezioni 25 euro

    per partecipare ai corsi della corte regina è necessario tesserarsi.

    la tessera costa 10 euro.

    per info e prenotazione (obbligatoria)
    laura 3283598609 - alessia 3403782824

  • dal 22 al 25 maggio 2008 torna il Festival Internazionale del Gioco e Giocattolo di Tradizione. Per quattro giorni, in un piccolissimo centro del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Massicelle di Montano Antilia (SA) circa 1000 bambini si immergeranno in un evento inedito per rispolverare e ricostruire insieme i giochi di una volta, riappropriandosi in questo modo di una fetta del passato. Fra i giocattoli anche flauti di canna e altri piccoli strumentini

  • Venerdì 23 maggio 2008. The Grapes, Via Cocchi, Pontremoli (MS) Ore 22.30

    Omaggio al Sud, alla musica e alla danza mai perdute.

    Torna a Pontremoli (stavolta davvero) il Movimento Unico Sud, per un prorompente omaggio al Sud, alla sua musica e alla sua danza mai perduta. MUS nasce da passioni per la danza, la musica, l’amore, la libertà: un eterogeneo gruppo di musicisti da anni ricerca, insegue, rincorre il Sud Italia e la sua musica, per genetica e per amore. In continua evoluzione e circonvoluzione, persi e dispersi nel ritmo della tarantella, si abbandonano a pizziche salentine, tarantelle del Gargano, tammurriate campane, tarantelle calabresi, canti d'amore e di libertà siciliani. Musiche originali e tradizionali riviste, rivissute, scomposte e ricomposte nell’abbaglio di luce del  Mediterraneo.
    INFO. Mail: movimentounicosud@omaggioarosa.it

  • il 23 maggio 2008 uniti contro la malavita a Roccella Ionica (Reggio Calabria): e’ lo slogan dei giovani contro tutte le mafie. Numerosi gli appuntamenti nell’arco della giornata per ribadire e testimoniare l’impegno giovanile: una estemporanea di pittura a cura di un liceo artistico di Siderno; un’esibizione degli artisti di strada della Gurfata e di suonatori di tarantella; un’assemblea pubblica per parlare di lotta alla ’ndrangheta

  • dal 23 al 25 maggio 2008 a Curti (ce) per la "rassegna curtile 2008" laboratori, seminari e concerti di tammurriata,

    il 23 concerto di Marcello Colasurdo con la collaborazione di Luca Rossi

    il 24 e 25 stage di tammorra, tamburello e ballo sul tamburo

    info: associazione athena 0823 6943 18

  • Venerdì 23 maggio dalle ore 21.30
    nello splendido cortile della corteregina.
    viale monza 16
    Milano

    appuntamento imperdibile con la pizzica e la musica del sud in generale..
    dall'alto e basso salento arriveranno per la prima data in assoluto a MIlano gli
    SKADDìA
    gruppo formato dai migliori suonatori dell'alto salento.

    questa volta il concerto si svolgerà nello spazio più grande che durante lo scorso concerto (dei briganti) è rimasto chiuso per motivi tecnici.

    NON MANCATE!
    per info 3494906191 - 0226808076
    viva ci balla!

  • venerdì 23 maggio 2008 a  Agnone Cilento (SA) ..quando i miti si incontrano..  al mitico Paisà il mitico Zammarelli alle ore 21 cena-spettacolo con Gianluca Zammarelli.. suoni e canti della tradizione popolare è gradita la prenotazione: Pasqualino 329 912 1204
  • sabato 24 maggio 2008 alle ore 16,30 presso il Mulino Vecchio di Novi Velia (SA)

    1° incontro di Danze Popolari

     danze popolari del centro-sud italia
    ..pizziche, tarantelle, tammurriate, saltarelli..

    condotta da:

    Roberta Parravano (danzatrice e ricercatrice coreutica)
    Tullia Conte
    Pina Speranza

    Un incontro divertente e di grande rilievo culturale per conoscere e cominciare a muovere i primi passi di alcune delle più belle danze della nostra terra

    vi aspettiamo numerosi, primo incontro totalmente gratuito (è gradita la prenotazione, max 30 posti)

    info  3295337784

  • il 24 maggio 2008 a Roma in via Assisi n.33
    per la rassegna Musichemozioni 33

    ciauru di zagara

    Mauro Guerrera voce e tamburello
    Felice Zaccheo chitarra
    Valerio Rodelli organetto
    Sanjay Kansa Banik tabla
    Musica siciliana, canti della tradzione dell aprovincia di Messina e omaggio a Rosa Balistreri
    20,30 aperitivo
    21,15 musica e parole
    22,30 sapori e chiacchiere

    Direzione artistica Donatella Centi

    metro A Furio Camillo o Ponte Lungo

  • sabato 24 Maggio 2008 a Napoli alle ore 16:30/19:30 STAGE DI DANZE POPOLARI
    Tammuriata e Pizzica per principianti
    con Chiara Pezzuti

    Rivolto a chi vuole apprendere i passi base di entrambi i balli per partecipare in maniera attiva alla "festa". Nel corso del laboratorio verranno trasmesse nozioni teoriche e pratiche, l'illustrazione della tecnica del ballo sarà intervallata da momenti di racconto sul mondo culturale e musicale in cui questo tipo di danze si sono formate.

    presso RĚVE Centro Danza - C.so Vittorio Emanuele - v.le Troise 5 - Napoli
    (adiacenze Piazza Mazzini)

    Costo: 20 euro (PER CHI HA GIA' SEGUITO LO STAGE DEL 17 MAGGIO IL COSTO SARA' DI 15 EURO)

    Prenotazioni entro il 23 Maggio: 0815445288 – 3357635475 – 3470808020
  • Sabato 24 e domenica 25 maggio 2008 l'amore tra i banchi del mercato, teatro, musica e antiquariato | "IN/CANTI & BANCHI - Cantastorie e dintorni"
    18° edizione - Castelfiorentino 23-25 maggio 2008

    Attori acrobati che si esibiscono in sospensione, il tema dell'amore trattato attraverso quindici microspettacoli all'insegna del corteggiamento, una performance riservata ad uno spettatore alla volta, senza contare un insolito e curioso viaggio in treno a vapore accompagnato da canti e musica. Solo per fare qualche esempio. E poi teatrini vari, piccoli concerti, mercatini e tante altre sorprese tutte da scoprire.
    Ecco "In/Canti & Banchi" che torna a
    Castelfiorentino dal 23 al 25 maggio con la sua XVIII edizione e un pieno di appuntamenti.
  • dal 23 al 25 maggio 2008 per la rassegna "Vacanze  Romane.. il Festival della musica popolare a Roma"  

    Vacanze Romane è un Festival di Musica Popolare. Concerti, stage di danza e strumenti, incontri musicali, proiezioni di film e documentari, mostre fotografiche, di strumenti musicali e libri. In più visite guidate nel cuore di Roma, cucina regionale, ospitalità in area camping B&B e ostello.

    Vacanze Romane
    Festival di Musica Popolare

    Presenta

    1° Meeting del Tamburello italiano
    -Le vie del Tamburo sono infinite-

    CIP, via delle Ciliegie 42 (P.Togliatti), Roma

    Informazioni e Iscrizioni
    mob. 393 8619200 (13-15 e 18-21)
    leradicidelsuono@gmail.com

    °°
    Venerdi 23 Maggio

    Stage
    Tammorra in Campania: Nando Citarella
    (ore 18.30)

    ore 21 CENA

    Grande Festa di Apertura
    Presentazione Meeting e Sonata
    con tutti i musicisti e i conduttori dei corsi
    (dalle ore 22, ingresso libero)

    °°
    Sabato 24 Maggio
    Stage

    ore 9.30 – 11.30
    Tamburello in Puglia: Davide Conte

    ore 11.30 – 13.30
    Tamburello in Calabria: Antoni Pani

    ore 13.30–14.30 PRANZO

    ore 15.00 – 17.00
    Tamburello nelle Marche: Stefano Amici

    ore 17.30 – 19.30
    Tamburello in Sicilia: Fabio Tricomi

    Ore 21 CENA

    Concerto triplo
    (ore 22.30, ingresso a sottoscrizione)

    Orchestra Italica Di Tamburi a Cornice
    & Takadum Orchestra
    “Un Ponte Sonoro fra Occidente e Medio Oriente”
    Umberto Papadia
    e i Tamburi a Sonagli
    °°°
    +
    Mostre Strumenti Musicali
    Mostra fotografica Angelo Maggio
    Libri e CD Anima Mundi e Kurumuny

    °°°
    Domenica 25 Maggio

    Tavola Rotonda
    Il Tamburello italiano
    In memoria di Giuseppe Mingali “Pino Zimba”

    (dalle ore 10.30, ingresso libero)

    Musicisti accreditati
    Fabio Tricomi Sicilia
    Antonio Pani Calabria
    Umberto Papadia Puglia
    Valentina Ferraiuolo Lazio
    Francesca Dieso Campania
    Davide Conte Puglia
    Gian Michele Montanaro Campania
    Laura Fabriani Lazio
    Rocco Luca Puglia
    °°
    Costruttori di tamburi
    Rocco Luca Puglia
    Antonio Matrone detto “O Lione” Campania
    Gianni Berardi lazio
    Stefano Amici Marche
    Alfonso Toscano Lazio
    Bruno Spagna Campania


    Dalle ore 16.00

    Le donne parlano del tamburo
    Momento d'incontro sul tamburo al femminile

    Laura Fabriani
    Valentina ferraiuolo
    Silvia Gallone
    Margaret Ianuario
    Eugenia Minerva
    Lavinia Colabruni
    Germana Paolella
    Francesca Dieso

    ore 18. 30
    Proiezione video sulla Tammurriata in Campania

    ore 21 Cena

    Grande Concerto finale di Tammurriata

    Antonio Matrone- O'Lione
    e gli anziani della tradizione

    (ore 22, ingresso a sottoscrizione)

  • domenica 25 maggio a  Lentiscosa (Marina di Camerota) nell’ambito dei percorsi lentiscosiani alle ore 21,00 musica popolare in concerto nel centro storico di Lentiscosa con la compagnia Daltrocanto
  • Domenica 25 maggio 2008 a L’Aquila, Piazza Duomo per la GIORNATA EUROPEA DEI PARCHI

    “LA NATURA UN PONTE PER SUPERARE I CONFINI” In occasione della Giornata Europea dei Parchi, Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga organizza a L’Aquila una mostra espositiva.
    Il Parco sarà presente per l’intera giornata in piazza Duomo con uno stand istituzionale pannelli fotografici con immagini del Parco distribuzione di materiale promozionale vendita di gadget

    La giornata sarà allietata dalla musica popolare dei DisCanto
  • Domenica 25 maggio dalle 17,00 alle 19,30 a Roma  come ogni ultima domenica del mese torna  “BOSIOAPERTO”

    nella sala concerti della nostra sede di Via di Sant'Ambrogio 4 (II piano) , che si aprirà gratuitamente per tutti gli artisti
    che vogliano proporre il proprio repertorio, di QUALUNQUE GENERE, di musica acustica.

    Ingresso per il pubblico 3 euro. Info: 347 6452473 Sara, 349 6182505 Franco   www.circologiannibosio.it
  • 28-29-30 MAGGIO INTERMUNDIA 2008 a Roma

    Giardini “Nicola Calipari” Piazza Vittorio
    LA FESTA DELL’INTERCULTURA. XI EDIZIONE

    Mercoledì 28 maggio
    17,00 – 18,00 LA CANZONE ROMANA
    “Nina”. Piccolo concerto con Fabrizio Amici

    19,00 – 20,45 LETTERE MIGRANTI E CONCERTI DEL TRAMONTO
    “Tagliato per l’esilio”. Incontro con Karim Metref (Algeria)
    “La lingua dei Griot”. Musica tradizionale con Trio Ismaila ‘Mbaye (Senegal)

    21,00 CONCERTO DI APERTURA
    MARIANA RAMOS “Festa di Morna” (Capoverde)

    Giovedì 29 maggio
    17,00 – 18,00 LA CANZONE ROMANA
    “L’Eco der Core”. Piccolo concerto con Stefano Onofri Trio

    19,00 – 20,45 LETTERE MIGRANTI E CONCERTI DEL TRAMONTO
    “L’Argonauta”. Incontro con Milton Fernandez (Uruguay)
    “Cafè Aman”. Musica tradizionale con Trio Rebetiko (Grecia)

    21,00 CONCERTO
    CAPOEIRA DI SOLUNA con MESTRE PUDIM e RATINHO “Le Danze Acrobatiche di Oxòssi” (Brasile)

    Venerdì 30 maggio
    19,00 – 20,45 LETTERE MIGRANTI E CONCERTI DEL TRAMONTO
    “Allunaggio di un immigrato innamorato”. Incontro con Mihai Mircea Butcovan (Romania-Italia)
    “Suoni da un matrimonio”. Musica tradizionale con Famiglia Namol (Romania)

    21,00 GRAN CONCERTO DI CHIUSURA
    FANFARA TIRANA “Albanian Wedding & Brass Explosion” (Albania)

    Dal 28 al 30 maggio torna a Piazza Vittorio, nei Giardini Nicola Calipari, la Festa dell’Intercultura, promossa dal Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Educative e Scolastiche.
    Intermundia compie 11 anni. Il programma, articolato in 3 giorni, è caratterizzato soprattutto dalla partecipazione di circa cento scuole della capitale che presentano i loro spettacoli sui temi dell’intercultura.
    Molti gli stand delle associazioni e ONG, con numerosi operatori ed esperti che gestiscono seminari, mostre, laboratori per bambini e adulti. E tanti gli artisti, i gruppi musicali, gli scrittori, i fotografi che partecipano a spettacoli, presentazioni di libri, laboratori creativi.
    La scorsa edizione ha visto la partecipazione di oltre 30mila persone, di cui circa 4mila erano bambini e ragazzi.
    Il programma di Intermundia prevede: le mattine dedicate agli spettacoli delle scuole, i pomeriggi ai laboratori e seminari per piccoli e grandi, l’ora del tramonto a presentazioni di scrittori di letteratura migrante e a brevi spettacoli di giovani artisti, le sere, che vedono anche la possibilità di una cena al ristorante multietnico, ai concerti con gruppi provenienti da tutto il mondo.

    Ogni giorno dalle 9,30 alle 12,30 si terranno le performance delle scuole; dalle 10 alle 21 sarà aperto lo Spazio lettura e giochi dal mondo a cura delle Biblioteche; dalle 11,30 alle 16,30 si terranno i Percorsi interetnici; dalle 15 alle 17 i laboratori di Creatmundia.
    Non meno ricco il programma per gli adulti che inizierà alle 17,00 con “Curiosi dell’educazione” laboratori e i seminari gestiti dalle Ong ed Associazioni presenti a Intermundia. Dalle 17,00 alle 18,00 “La Canzone Romana”. Alle 19,00 seguirà “Lettere Migranti e Suoni del Tramonto”, incontri con autori stranieri che vivono e scrivono in Italia e in italiano. Il tema della rassegna di quest’anno, che avrà come protagonisti Karim Metref (Algeria) il 28 maggio, Milton Fernandez (Uruguay) il 29 maggio e Mihai Mircea Butcovan (Romania-Italia), il 29 maggio, sarà “Diritti umani e dialogo interculturale”.
    Infine alle 21,00 il concerto finale di ciascuna serata: toccherà alla splendida voce capoverdiana di Mariana Ramos (Capoverde) aprire le danze il 28 maggio; il 29 maggio sarà la volta di “CAPOEIRA DI SOLUNA con MESTRE PUDIM e RATINHO” (Brasile), maestri di una delle danze più affascinanti del mondo; il 30 maggio saluterà il pubblico nell’ultima serata del festival una delle formazioni più acclamate nel panorama continentale della world music: l’eccezionale FANFARA TIRANA (Albania-Italia) in “Albanian Wedding & Brass Explosion”.

    Direzione Artistica ERASMO TREGLIA
    Organizzazione FINISTERRE
    Ingresso LIBERO E GRATUITO
    Info Line: 06.671070200
  • Giovedì 29 maggio 2008 ultimo appuntamento di Musicampus Tamburellando all'Università di Salerno

    Si avvia verso la conclusione Musicampus, la rassegna di musica  universitaria organizzata, per il quinto anno consecutivo,  dall'Associazione Musicateneo dell'Università degli Studi di Salerno.


    Sarà
    Tamburellando, orchestra di tamburi a cornice ideata dal  percussionista Arnaldo Vacca, a chiudere la rassegna. L'appuntamento è  per giovedì 29 maggio alle ore 20 presso il Teatro di Ateneo del  Campus di Fisciano

    Il progetto Tamburellando, ideato dal percussionista Arnaldo Vacca, ha  portato alla nascita di una prima vera e propria Orchestra di Tamburi  a cornice, nella quale le varie parti sono affidate alle diverse  sonorità dei tamburi, dai bassi profondi dei Bodhran (Irlanda) e dei  Daff (Marocco), fino alle voci squillanti dei Tamburelli e delle  Tammorre (Italia), passando attraverso le capacità melodiche della  Kanjira (India). Un'orchestra dove le voci dei tamburi a cornice di 
    tutto il mondo creano un linguaggio universale e planetario nel quale  le differenze si armonizzano diventando materiale musicale e  coreografico.
    Nata come situazione volutamente ?aperta?, l?orchestra parte da una  base di dieci percussionisti per ampliarsi fino a raggiungere, nelle  situazioni in cui ciò è possibile, proporzioni enormi nelle quali  cinquanta o anche cento strumentisti possano trovarsi a condividere lo  stesso palco!
    L?orchestra trae ispirazione dai suoni e ritmi del Mediterraneo per  fonderli in forme sonore apparentemente distanti attraverso i tamburi  a cornice, creando suggestive ed avvolgenti trame ritmiche e melodiche.

  • il 30 maggio 2008 a Roma al  Beba do Samba  in Via dei Messapi, 8 alle ore 21.00 concerto con Tamburi del Vesuvio
  • Venerdi' 30 Maggio 2008' 0re 21.30
    La Villetta Via Degli Armatori 3
    roma ( Garbatella ) concerto con LE TARANTOLE, suoni e ritmi del Salento
    Balliamo tutti PIZZICA E NON SOLO....pizziche, tammurriate e tarantelle
  • 30 maggio 2008, ore 20.00 etnomalìa presenta

    LAPECORACANTA

    via diamante snc - nettuno, nettunense, Latina
    Costo : 10€

    serata Gastronomico-musicale privata con musicisti da Sardegna, Calabria, Ciociaria. Su prenotazione (invia e-mail) gianlucazammarelli@libero.it

  • il 30 e 31 maggio 2008, nell'ambito del Piccolo Festival della Musica Errante  a Gaeta:

    Il festival (30 maggio -14 giugno) è strutturato in tre seminari e tre concerti, svolti da quattro artisti/formatori che con la loro musica ripercorrono un cammino fatto di tradizione e memoria. Si tratta di Sylvie Genovese, Sara Modigliani, Piero Brega e Oretta Orengo.
    Si tratta di artisti che vantano importanti collaborazioni musicali in Italia e nel mondo, lavorando assiduamente nel riproporre e diffondere il repertorio popolare del Lazio, arricchendolo anche dal materiale fornito da ulteriori ricerche effettuate più di recente.

    Ogni seminario sarà seguito da un concerto.
    Nei seminari i partecipanti potranno di volta in volta approfondire, direttamente con gli artisti, le tre componenti che formano la disciplina musicale: canto, strumento (chitarra) e poesia.

    Venerdì 30 Maggio 16-19 Seminario Tematico sul Canto, dal titolo,
    Il repertorio di Italia Ranaldi, Poggio Moiano (Rieti
    I parte Sara Modigliani

    Sabato 31 Maggio 10-13 Seminario Tematico sul Canto, dal titolo,
    Il repertorio di Italia Ranaldi, Poggio Moiano (Rieti)
    II parte
    22,00 Concerto: I canti del Lazio e della Sabina Sara e Gabriele Modigliani

    Lo spazio scelto per accogliere queste serate è la chiesa di Santa Lucia in Gaeta medievale. Luogo che per la sua bellezza e autenticità ha innamorato per primo gli artisti, visto che il concerto non è fatto solo di musica ma anche di architettura e storia

    INFO SEMINARI: artenativa.onlus@gmail.com  Tel: 0771 462 168

  • il 30 e 31 maggio a Roma "UN CERTO MODO DI ESSERE ROMA" 2008
    IL SUONO DELLA PAROLA
    omaggio a Gabriella Ferri

    Venerdì 30 MAGGIO 2008, Roma - OFF!CINE PIGNETO
    Sabato 31 MAGGIO 2008, Roma - VILLAGGIO GLOBALE

    Roma, 2008. Come sempre, luogo di incontro e di partecipazione. L'Urbe nata sulle sponde del Tevere, unica via di comunicazione allora, cresciuta nei secoli e arricchitasi progressivamente con le mille genti che l'hanno attraversata, vissuta, resa unica.
    Venite tutti a Roma. Se dice che più semo e mejo stamo....
    Così uno degli stornelli più noti, espressione di una attitudine popolare e diffusa, non rinchiusa nei circoli esclusivi della Cultura, capace ad un tempo di originalità/unicità e universalità.
    Una forma culturale aperta e inequivocabilmente plurale, che tanti hanno cercato di limitare, rinchiudere, fermare in un dato momento definito come autentico e vero ma in realtà già mutato nello spazio brevissimo che intercorre tra l'osservazione e la sua descrizione.
    Anche oggi realtà in continua trasformazione e irriducibile ad ogni sistematizzazione, la città vive e si esprime giorno per giorno. La parola è il mezzo per eccellenza, è il suo respiro profondo e vitale: scritta, cantata, recitata, pulsa come il battito del cuore.
    Nuove generazioni di poeti, cantanti e narratori la raccontano così come essa è, con la sua straordinaria bellezza e le sue lancinanti lacerazioni. Come essa è, non ancora come vorremmo che fosse...la nostra città.
    Con questa iniziativa, per il quarto anno consecutivo e avendo sempre come nume tutelare la figura e la voce dell'indimenticabile Gabriella Ferri, cerchiamo di dare voce a tutto questo.

    L'iniziativa si svolge in due giornate:

    Venerdì 30 MAGGIO 2008    guarda la locandina

    Dalle 20.00 alle 22.30 presso Off!cine Pigneto - Roma
    Aperitivo/Convegno "Il Suono della Parola"

    OFF!CINE
    cinema bistrot
    via del Pigneto 215
    Roma tel. 06 2147503 info@officinepigneto.it

    ingresso gratuito

    Dal patois, "Wordsound have power": IL SUONO DELLA PAROLA
    Come la parola si qualifica attraverso le sonorità, la musica, i linguaggi, per raccontare la città e se stessi; narrativa, musica, poesia, lirica delle canzoni. Come la città è raccontata e come si esprime.

    1. Lanfranco Caminiti, saggista, giornalista; Monica Mazzitelli, scrittrice, filmaker, coordinatrice del gruppo dei Quindici: la città dell'"Accattone", di "Tutti giù all'inferno. Anagnina che togli i peccati del mondo" e del mito della sua fondazione "Allupa Allupa". Proiezione di una videopoesia tratta dall'antologia web "Tutti giù all'inferno." [www.metroinferno.info]

    2. Alessandro Trionfetti, poeta, insegnante, narratore: Valentino Zeichen e Victor Cavallo, la poesia contemporanea a Roma. L'evoluzione del dialetto.

    3. CSOA Ex-Snia Viscosa, centro sociale: Raccontare il territorio, agire nel territorio; esperienze e progetti in corso.

    4. Massimiliano Coccia, scrittore: Roma cambia mentre parla. Da Trilussa e Petrolini ai nuovi linguaggi letterari e urbani.

    5. Claudio Vedovati, Scuola Popolare di Musica di Testaccio: "Scusi, dov'è il Trullo?": un percorso a piedi attraverso come la città NON si autorappresenti.

    6. Giampiero Giamogante, improvvisatore in ottava rima: L'improvvisazione in ottava rima nella città moderna.

    7. Alessandro Mazziotti, ricercatore, musicista: Come il dialetto interagisce con i linguaggi musicali specifici di determinate comunità sia urbane che della campagna romana.

    8. Bianca Giovannini "la Jorona", musicista e Paolo "Sego" Occidente, conduttore radiofonico, appassionato di musica: Dello strano rapporto fra canzone romana e città contemporanea. Le nuove ipotesi di sentieri di musica; l'esempio del Reggae a Roma.

    9. Conferenze/omaggio dedicate a:

    Graziella Di Prospero
    interviene il marito e collaboratore Giorgio Pedrazzi; interventi musicali dal vivo, con Alessandro Mazziotti e Bianca Giovannini, canto femminile su zampogna; proiezione di video sulla ricerca di G. Di Prospero.

    Ettore De Carolis
    a cura e organizzazione di Alessandro Mazziotti, con interventi musicali dal vivo, proiezione di video sulla ricerca di E. De Carolis.


    Sabato 31 MAGGIO 2008      guarda la locandina

    Dalle 20.00 in avanti presso VILLAGGIO GLOBALE - Roma
    Serata / Concerto "UN CERTO MODO DI ESSERE ROMA" 2008
    IL SUONO DELLA PAROLA
    omaggio a Gabriella Ferri

    VILLAGGIO GLOBALE
    Lungotevere Testaccio 1 - (Ex Mattatoio)
    Roma

    ingresso 5 euro

    Dalle 20.00: Cena a base di cucina romana: la fraschetta è a cura dell'Associazione Culturale "32".

    dalle 20.30 alle 22.30: Spazio Osteria

    Donato De Acutis e Giampiero Giamogante, improvvisazione in ottava rima dall'Alta Sabina; Alessandro Mazziotti, zampogna.

    dalle 22.30: Spazio Palco (Sala Rosa)

    Concerto della BANDAJORONA

    Canzoni della Malavita Romana - presentazione in anteprima del nuovo repertorio composto dal gruppo!

    Bianca Giovannini - voce
    Davide Baldi - fisarmonica, cori
    Cristina Majnero - clarinetto, clarinetto basso
    Daniele Ercoli - contrabbasso, cori
    Désirée Infascelli - mandolino
    Ludovica Valori - trombone, cori

    L'eterogeneo bagaglio musicale dei componenti di BandaJorona fa di questo gruppo un'entità abbastanza singolare nel panorama della musica popolare italiana: una ricerca musicologica accurata, una scelta di arrangiamenti raffinati e al tempo stesso di grande impatto emotivo anche nelle singolari rivisitazioni dei brani più celebri, dove la musica non è solo ricordo ma anche un atto sempre rinnovato di espressione politica e sociale.

    Intervengono: Alessandro Mazziotti e Bianca Giovannini, canto femminile su zampogna; lettura di testi della poetessa Maria Concetta Mercatali; reading di testi di Massimiliano Coccia letti da Bianca Giovannini; letture poetiche del duo Tersite - Alessandro Trionfetti e Giulio Carcani; Donato De Acutis e Giampiero Giamogante, improvvisazione in ottava rima dall'Alta Sabina.

    Organizzazione a cura di Bianca Giovannini - BandaJorona & Paolo Occidente - Ass. Cult. 32

    nfo www.Vglobale.biz  e www.myspace.com/bandajorona
  • sabato 31maggio 2008 ore 18 a MILANO - LISSONE
    c/o Auditorium Palazzo "Terragni" di Lissone

    Ass.ne Salento Brianze presenta
    LA NOTTE DELLA TARANTA E DINTONI di Pier Cannizzaro - sarà presente il regista

  • dal 28 maggio al 1° giugno 2008 a Pisa

    Pisa Folk Festival 2008

    programma provvisorio

    28 maggio - polo didattico "Carmignani", piazza dei Cavalieri
    presentazione del volume con cd allegato:
    Al di qua del Poggio. Canti di tradizione orale ricordati e interpretati nel territorio di Pelago
    di Marco Magistrali, Edizioni Comune di Pelago
    concerto de
    La Leggera
    suoni e canti dall'appennino toscano

    29 maggio - polo didattico "Carmignani", piazza dei Cavalieri
    presentazione del libro con cd doppio:
    Otello Profazio. A viva voce
    a cura di M. De Pascale, Squilibri, Roma 2007
    concerto di
    Otello Profazio
    il cantastorie del Sud
    (ospite speciale: Nicola Scaldaferri)

    30 maggio - polo didattico "Carmignani", piazza dei Cavalieri
    presentazione del libro con cd:
    Nel paese dei cupa-cupa. Suoni e immagini della tradizione lucana
    di Nicola Scaldaferri e Stefano Vaja, Squilibri, Roma 2006
    Concerto per zampogne
    Alberico Larato, Alessandro Mazziotti, Nicola Scandaferri, Quirino Valvano

    31 maggio - Arena Grande Giardino Scotto
    Cordas et Cannas
    tradizione e innovazione della musica sarda

    primo giugno - Arena Grande Giardino Scotto
    Alla Bua
    i ritmi travolgenti della pizzica salentina

    Organizzazione: Lista studentesca Sinistra per - Associazione Memoria delle radici
    Direzione artistica: Vincenzo Santoro

  • dal 29 maggio al 2 giungo 2008 a Casalecchio sul Reno per il

    Reno Folk Festival
    Suoni, balli e sapori della tradizione

    concerti, feste a ballo, stages e seminari

    il programma completo

  • dal 31 maggio al 2 giugno 2008

     Somma Vesuviana (NA)

     festa della tammorra  III edizione

    Una tre giorni di festa che vedrà, dalle ore 11 alle 13, degli stage gratuiti di strumenti popolati (tammorre, putipu, etc.), mentre nel pomeriggio, a partire dalle ore 18, ci saranno mmurriate, pizziche, tarantelle con libera esibizione e rigorosamente in acustico, senza alcuna amplificazione. Il tutto accompagnato da stand gastronomici di prodotti tipici locali ed artigianato

    e-mail: festadellatammorra@gmail.com             
    Sito Web: www.festatammorra.altervista.org

  • EXOLEA MUSICA TERRAE - 31 MAGGIO 2 GIUGNO 2008 a Spello

     
    Saranno tre giorni di festa, con 23 eventi, 70 volontari delle maggiori associazioni cittadine, 14 aziende alimentari e 8 gruppi musicali per celebrare il prezioso olio extravergine di oliva. Exolea torna per il terzo anno consecutivo per volere dell'amministrazione Comunale in collaborazione con la Regione Umbria, la Comunità Montana "Monte Subasio" e la Pro Loco Iat di Spello.
    Il senso dell'edizione 2008 è già nel titolo del programma: perché l'extravergine, definito "oro di Spello", è vera e propria musica della terra. E non è un caso che il logo della manifestazione sia un olio su tela del pittore Mauro Manini, protagonista anche di una mostra, raffigurante un olivo quasi animato. Grande novità di quest'anno è la presenza dell'associazione "Canti e Discanti" che, con il progetto "Saltarello Anima Mundi", trasformerà la città in un cantiere musicale fatto di stages, concerti ed accompagnamenti itineranti con gruppi provenienti da Lazio, Toscana, Marche, Abruzzo, Umbria.
    "Abbiamo voluto costruire una festa, giocosa anche nei titoli del programma, fatta di olio e musica - afferma l'assessore allo Sviluppo Economico Antonio Luna - Uno spettacolo realizzato nello straordinario scenario del centro storico. Il tutto mentre la mostra del Pintoricchio batte ogni record di presenze ed il concorso Balconi, Finestre e Vicoli Fioriti con i suoi 75 concorrenti riempie la città di colori".
    Regina della manifestazione sarà ancora una volta la "MangiaSpello" la passeggiata enogastronomica nei luoghi più suggestivi della città che imbandisce, intorno all'extravergine, la qualità dei "prodotti a km 0", ovvero che provengono strettamente dal territorio (caffè compreso). Un menù a tappe che quest'anno però cambia formula: nuovo il percorso che sarà quasi tutto in discesa, nuova l'idea del trenino che accompagnerà i "viaggiatori del gusto" alla stazione di partenza. Aumentati anche i luoghi dei sapori spellani che si chiameranno, come in un monopoli pedonale, Giardini del Grechetto, Belvedere dell'Extravergine, Largo del Tartufo, Loggiato della Chianina, Via della Rocciata, Piazzetta del Caffè...
  • il 31 maggio 2008 ad Assisi presso i  giardini della Basilica di San Francesco alle ore 21.00 Tamburi del Vesuvio in concerto

  • sabato 31 maggio 2008 a Perugia

    arie di Salento

  • dal 31 maggio al 1 giugno 2008  Cuma (na)

    la compagnia di Cataforio torna in terra flegrea!

    Dopo 'u steggin' e la festa a ballu dell'anno scorso, ad ogni incontro ci siamo detti che  dovevamo riorganizzare la cosa, e ciò accadrà finalmente nel fine settimana del 31/1, visto che poi il 2 pure è festa.
    Saranno con noi Agata Scopelliti, la bella maestra di danza; suo cugino Pierino Crucitti, il più giovane riconosciuto suonatore di organetto della valle del Sant' Agata; Demetrio "Mimmo" Bruno, u mast'i ballu dal sorriso denso e l'occhio attento, nonché ciarameddaro instancabile; e poi Ciccio, forse Carmelo e la spendida gioventù dell'Aspromonte.
    Prevediamo una giornata (sabato) di
    avviamento alla danza, nonché di approfondimento per chi già muove i primi passi - la sera festa a ballu;
    il giorno dopo (domenica 1 giugno) altre rode di danza, con il forno acceso e cucina sociale sul prato.

    Il contributo consigliato, così da poter dare un rimborso per le spese di viaggio e magari un piccolo compenso ai suonatori, sarà di quindici (15) euro al giorno, di cui 5 di contributo spese;
    poi, sapete bene, che qui funziona la regola sociale del chi più ne ha più ne metta: la nostra cassetta sarà aperta a chi ha di meno e può dare di meno, e a chi a suo buon cuore vuole contribuire maggiormente potendolo fare...
    I contributi in natura sono sempre bene accetti, mettendosi d'accordo.

    Sono benvenuti, come sempre, i bambini e le persone che vogliono dare una mano prendendo un posto nell'organizzazione (cucina, forno, sistemazione etc.); un pò meno i cani inquieti e soprattutto i rompicoglioni a cui non importa niente di ballare la viddanedda e vogliono venire a fà burdell' : qui ci piace assai fare la festa, ma con l'attenzione, le esplosioni, i silenzi, le intese- un cerchio in cui possano stare bene tutti, nessuno escluso.

    Sarebbe bello sapere prima chi verrà, quanta gente ci sarà, potete comunicare la vostra presenza a questa email cummarinella@yahoo.it  o al mio numero 340 5393866.

    Spargete la voce, venite, che gli uccelli del mattino a Casacuma sono  un'orchestra da incanto

    “CASACUMA”via Cuma Licola 130 – Cuma- Pozzuoli(NA) nei pressi del vecchio Arco Felice per chi si perdesse

 


 giugno 2008

 

  • domenica 01/06/08 - ore 15,00 - San Vito Marina (CH) "Una serenata per il mare"
    Con i nostri strumenti...saltarelle e tarantelle, per difendere il nostro mare e la nostra costa!
    Molo e spiaggia del Turchino - Sarete i benvenuti!

  • il 1° giugno 2008 a Montefiorino (modena) al Cortile della Rocca di Montefiorino in occasione del Festival della Resistenza concerto de Les Anarchistes http://www.myspace.com/lesanarchistes

  • martedì 3 e mercoledì 4 giugno 2008 dalle 19 alle 21,30
    l'Associazione Culturale 'I PICARIELLI' è lieta di invitarvi allo stage di TARANTELLA CALABRESE che si svolgerà a
    Salerno presso la sede di suddetta associazione - ex scuola media 'Alfonso Gatto' sita in via Cantarella (nei pressi del Centro Sociale) a conclusione del corso mercoledì 4 giugno dalle 22,00 GRANDE FESTA A BALLO !!
    L'ASSOCIAZIONE CULTURALE "I PICARIELLI" piccola compagnia di musica popolare e La Compagnia Indanza presentano
    U STEGG!!. Ovvero stage di danza dell'Aspromonte Meridionale, l'incantevole tarantella calabrese GLI INSEGNANTI (da Cataforio con furore!!): Agata Scopelliti, danza; Piero Crucitti - organetto; Demetrio 'Mimmo' Bruno; e poi Ciccio, Carmelo e la splendida gioventù dell'Aspromonte. QUANDO: Martedì 3 e mercoledì 4 giugno 2008 GLI ORARI: Dalle 19 alle 21,30 Abbiamo optato per le ore serali per due importanti motivi: 1) di pomeriggio. fa troppo caldo!; 2) in questo modo possiamo permettere anche a chi lavora tutto il giorno di poter partecipare allo stage. LA SEDE: Il corso si svolgerà presso la sede dell'ass. cult. 'I Picarielli' nell'ex scuola media 'Alfonso Gatto' sita in via Cantarella - Quartiere Italia- Salerno (nei pressi del Centro Sociale di Pastena). Per chiunque avesse difficoltà a raggiungerci, ci potete contattare e vi indicheremo la strada. I COSTI E LE CONDIZIONI: Lo stage di ballo ha il costo totale (per i 2 giorni) di 20,00 euro. Lo stage è prenotabile telefonicamente contattando i numeri che troverete in fondo al volantino a sinistra. È gradita la prenotazione per poter comunicare con un po' di anticipo agli insegnanti il numero orientativo dei partecipanti e il versamento di almeno il 50% della quota totale (.10 euro!) come impegnativa. Gli eventuali corsi di strumento (tamburello e di organetto) si terranno solo ed esclusivamente se si raggiungerà il numero minimo di 5 iscritti. Il costo per ogni corso di strumento è sempre di 20,00 euro; essi si svolgeranno dalle 19,30 alle 21, stessi giorni e stessa sede. I REQUISITI: Gli stagisti non necessitano di particolari requisiti!! Il corso è aperto proprio a tutti! è un corso di base, aperto quindi anche a principianti e a chiunque abbia semplicemente voglia di avvicinarsi al mondo delle danze tradizionali. Fondamentale è portare con sé tanta voglia di ballare! E chiaramente scarpe e vestiti comodi. niente tacchi a spillo! LE PRENOTAZIONI: Per effettuare la prenotazione allo stage potete contattare i seguenti numeri: Raffa 349 6660529 Josè 347 6386852 Titti 335 5216590 LA FESTA A BALLO!!!: A conclusione dello stage, mercoledì 4 giugno GRANDE FESTA a ballo con i nostri amici calabresi e tutti gli amici musicanti che vorranno passare la serata insieme a noi a suon di musica! Girate questa mail a chiunque pensate possa essere interessato. Grazie e a presto!

  • MERCOLEDì 4 giugno a Roma alle ore 17,30 Il MUSEO DELLA LIBERAZIONE di via Tasso, Il CIRCOLO GIANNI BOSIO e la COOP TRANVIERI di Via Monza 1 - Roma
    presentano

    Concerto per l'anniversario della liberazione di Roma
    dall'occupazione nazista - 4/6/'44

    con
    Sara Modigliani
    Piero Brega
    Gabriele Modigliani
    Oretta Orengo
    Alfredo Messina
    Il laboratorio di canti popolari del Circolo Gianni Bosio

    Info: 0668135642
    www.circologiannibosio.it

  • dal 5 giugno 2008 corso di avvicinamento alla pizzica pizzica
    insegnante:alessia cattaneo
    il giovedì dalle 20,30 alle 22 - 3 lezioni 30 euro+ tessera (15 euro)
    Centro culturale ASKA’, viale Romolo 5 -
    Milano
    per iscrizioni: 3403782824

  • il 5 giugno 2008 è prevista l'uscita del nuovo lavoro del Gruppo ETHNOS, allegato al quotidiano La Nuova del Sud. 

  • il 6  giugno 2008 a Roma presso il Faenas Cafè in Via Portuense 47/49per

    Amnesty International - Lotteria per i Diritti Umani   alle ore 21.00 Tamburi del Vesuvio in concerto

  • venerdì 6 giugno alle 22  al c. s. a. intifada in via 25 aprile - ponte a elsa empoli (fi)
    pizziche tarantelle tammurriate canti di lotta e d'amore dal sud...BRIGANTI in concerto

    per informazioni: massimo 3494906191

  • venerdì 6 giugno alle ore 21.30 alla alla corte regina
    in viale monza 16 a
    Milano continua la rassegna di suoni e danze da tutto il Sud Italia

    Canti a cappella della tradizione orale campana
    pizziche e canti Ncopp' o tamburr (tammurriate)
    con le
    FICU FRESCHE
    trio di voci straordinarie della campania che si sono riunite per ridare voce e sonorità a tanti canti della tradizione orale campana che ai più sono davvero sconosciuti.. Oltre a farci vibrare le emozioni con questi canti di lavoro, d'amore, di sdegno ecc.. la FICU FRESCHE ci faranno ballare allo stremo con pizziche salentine e (tammurriate) canti ncopp o tamburr.
    una serata davvero da non perdere!
    fate girare la voce

    per info chiama al 3494906191 (MASSIMO)

  • Si svolgerà sabato il 7 e 8 giugno 2008, a partire dalle ore 18, nella bellissima cornice di un palazzo del ‘700 (Palazzo de Angelis – in Piazza Trieste a CARINARO - CE), la terza

    Festa della Tammorra

    promossa dall’associazione Cittadinanzattiva e patrocinata dal Comune di Carinaro. Direttore Artistico della manifestazione Marcello Colasurdo. Una iniziativa che coinvolgerà alcune migliaia di persone e decine di ruppi musicali provenienti da tutta la Regione Campania. Il bellissimo palazzo De Angelis, cornice giusta per questa festa popolare e testimone prezioso per il recupero delle tradizioni sarà riaperto per l’occasione . Durante la festa ci sarà anche un’esposizione di prodotti tipici locali che verranno offerti a tutti i partecipanti.
    Per quanti volessero esibirsi ed eventuali espositori ecco i numero da contattare:
    339 2990979 Salvatore
    349 3620193 Mimmo
    347 6087259 Bruno

    www.carinaroattiva.it.

  • Sabato 7 giugno e Domenica 8 giugno a Milano

    SEMINARIO DI TAMMURRIATA
    (ballë ‘n copp’o tammurrë)
    condotto da Pino Gala, ricercatore ed etnocoreologo
    all’Associazione Mentale c/o Frida cafè - Via Pollaiuolo, 3 - Milano
     
    Tammurriata di Somma Vesuviana
    Tammurriata dell’agro nocerino

    Sabato 7 giugno:
    h.15,30 - 16,30 lezione teorica
    h.16,30 - 19,30 lezione tecnica

    Domenica 8 giugno:
    h.10-11 lezione teorica
    h.11-14: lezione tecnica

    8 ore - 40 euro
    x info e iscrizioni (prenotazione obbligatoria):
    alessia 3403782824 - laura 3283598609

    Pino Gala ha prelevato direttamente dal mondo rurale sin dal ‘79 i repertori che proporrà nelle loro forme originarie, così come i filmati di ricerca illustreranno.
    Adeguato spazio sarà dato ai dibattiti con i partecipanti.

    In caso di rilevante affluenza al corso, collaborerà all’insegnamento laricercatrice Tamara Biagi.

    Insegnanti:

    Giuseppe Michele (Pino) Gala ha seguito il corso di specializzazione post-laurea all'Univ. "La Sapienza" col prof. Diego Carpitella, il quale gli diede tra il 1984 al 1989 alcuni incarichi di ricerca nell'area della tarantella e del saltarello.
    Ricordiamo la conferenza al primo convegno tra ricercatori al Museo etnografico di Trastevere (1981), le lezioni di etnocoreologia ai corsi universitari di etnomusicologia di Carpitella, le conferenze presso il Museo Nazionale di Arti e Tradizioni Popolari e presso la Discoteca di Stato, i corsi di aggiornamento del 1984 presso l'Accademia Nazionale di Danza per insegnanti-ballerine diplomate e altri corsi di aggiornamento per insegnanti della scuola dell'obbligo.
    Sul piano invece ludico e tecnico di pratica del ballo il ricercatore ha avviato nel 1981 i corsi di danza popolare del Circolo "Gianni Bosio" di Roma; l'attività didattica è poi continuata stabilmente dal 1983 ad oggi presso la scuola "Mimma Testa" (fino al 1990 con la supervisione del prof. Carpitella). Nel frattempo molti altri seminari sono stati svolti in altre situazioni (presso il "Cemea" di Paola Della Camera e l'Ass. "Chiarantana") e in varie circoscrizioni e scuole.

    Tamara Biagi, nata a Pelago (FI) nel 1952 e diplomatasi all’ISEF di Firenze nel 1973, ha tenuto corsi di aggiornamento su attività psico-motorie per conto della Provincia di Firenze. Insegna Educazione Fisica nella scuola media inferiore. Ha iniziato a interessarsi di tradizioni popolari e di danza etnica nel 1979, compiendo molte ricerche in tutte le regioni dell’Italia centro-meridionale e producendo diversi documenti audiovisivi depositati presso l’Archivio di Documentazione Etnocoreutica dell’Ass. Cult. “Taranta” di Firenze.
    Ha partecipato e relazionato a molti convegni sulla danza popolare in Italia (Roma 1981, Prato 1983, Penna Sant’ Andrea 1988, Penna Sant’Andrea 1991); dal 1980 tiene corsi didattici in molti centri italiani e degli USA. Dal 1984 contribuisce all’organizzazione della rassegna estiva di Estadanza (laboratorio nazionale di danza popolare) in diverse regioni (Viggiano in Basilicata, Torricella Peligna e Penna Sant’Andrea e Roccaspinalveti in Abruzzo, Amatrice nel Lazio, Colliano in Campania, Premilcuore in Romagna) dove tiene corsi di danza. Insegna nei corsi del Laboratorio di danza popolare di Firenze.
    Nel 1984 ha condotto un corso di aggiornamento presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Nel 1987 è stata tra i fondatori dell’Ass. Cult. “Taranta”, di cui è attualmente vicepresidente; dal 1991 fa parte del comitato di redazione di “Choreola”, rivista di danza popolare italiana. I materiali sonori raccolti durante le sue ricerche sui balli popolari toscani sono confluiti nei tre compact disc in corso di pubblicazione nella collana “Ethnica”.
    Nel 1994 e dal 1996 in poi ha insegnato come docente formatrice di 3° livello nelle Scuole di Formazione UISP per insegnanti di danza popolare.

  • il 7 Giugno 2008 l' Associazione Multiculturale a Roma
    nell'ambito della RASSEGNA MUSICALE MAGGIO - GIUGNO 2008 presenta

    GRANO
    Gianni Perilli - zampogne, ciaramella, fiati
    Lutte Berg - chitarre, saz
    Massimo Carrano - percussioni, voce

    stili e riminiscenze di musiche etniche, elaborati
    nella "macchina sensibile" dell'ispirazione , da tre
    dei più significativi "musici-testimoni" della scena
    italiana.
    Misteri ed evocazioni del suono arcaico di Zampogne
    ,corde, oggetti percussivi.

    Stazione Tuscolana, METRO A - VIA ASSISI 33 - ROMA
    fermata FURIOCAMILLO o PONTE LUNGO, BUS 85 VIA ASSISI 33 - ROMA

    Associazione Multiculturale
    info: gianlucascavelli@virgilio.it  tel. 3284756770

    Direzione artistica DONATELLA CENTI
    Direzione organizzativa GIANLUCA SCAVELLI

  • 7 giugno 2008 a Roma, quartiere Garbatella XV Festa per la cultura

  • sabato 7 giugno, in occasione del Primo forum europeo del Diritto allo studio universitario, lo splendido scenario del centro storico di Perugia sarà animato da una serie di manifestazioni musicali. In particolare, in Piazzale 100Dieci, via Pascoli (Zona Universitaria) si esibiranno, a partire dalle ore 23, due gruppi di musica popolare salentina:
    Anna Cinzia Villani e Suoni Rurali (ospiti speciali: Maria Mazzotta e Daniele Girasoli)
    Uccio Aloisi Gruppu

  • dal 7 Giugno 2008 al 8 Giugno 2008 a Cassino (FR)
    LA TERRA DI NESSUNO Presenta STAGE di TAMBURELLO SALENTINO con ROBERTO CHIGA Percussionista di Athanaton, Ensemble Terra d' Otranto, Skaddìa e DJ Gruff CASSINO il 7/8 GIUGNO 2008 Per INFO ed adesioni LUCIA 3476963868 GENNARO 3881979180 info@laterradinessuno.it  www.laterradinessuno.it  Prenotazioni preferibilmente entro il 31 Maggio 2008

  • lunedì 2 giugno, nell'ambito del XII Festival Theate Musica Antiqua (23 maggio-15 giugno) a Chieti, nel Cortile del Palazzo Comunale  l'Ensamble Antica Consonanza presenta

     "Sona chitarra mia... Sona a battenti"

    Direzione artistica Mario Canci ingresso libero

  • 7-8 giugno h. 21 a Roma
    Er Tinea
    L’Ultimo dei Bulli
    regia di Claudio D’Amico


    Teatro La Cometa
    via del teatro di Marcello 4

    Rivolgersi a Federica, 338-2670056
    Costo biglietto 5 + 8 euro tessera

    ‘Er Tinea’ ,
    commedia musicale in romanesco
    di Claudio D’Amico,
    è un’avvincente ricostruzione della Roma popolare d’inizio Novecento, dei suoi modi espressivi, delle sue usanze e delle sue figure caratteristiche, fondata sui documenti dell’epoca e attraverso la figura celeberrima di Romeo Ottaviani, detto ‘er Tinea’ (contrazione di ‘Sangue Di Enea’, a sottolineare la sua discendenza dal mitico fondatore di Roma e quindi la sua rappresentanza della città).

    Romeo Ottaviani, al secolo postino alle Poste di San Silvestro, residente in piazza Renzi a Trastevere, si trovò a diventarne il ‘bullo’ ufficiale ed il patrono nel 1898, in seguito allo scontro che lo oppose al ‘Malandrinone’, il bullo del Rione Monti, una notte che lo sorprese a malmenare una donna per convincerla a prostituirsi.

    Di statura colossale, Romeo Ottaviani, assunto il nomignolo che lo eternò, si trovò suo malgrado a dirigere il rione Trastevere, sbrigandone le faccende degli abitanti: la sua fama era legata soprattutto al rifiuto di usare il coltello, difendendosi solo con le mani. A soli trentatre anni, il 4 aprile 1910, morì, proprio per una coltellata ricevuta dal ‘Sartoretto’

    ( Bastiano Picchione, che nascondeva sotto l’attività della sartoria il suo vero mestiere di usuraio), pare per una rissa scatenata da alcune avanches pesanti alla moglie, Assunta Ottaviani, lavandaia, che le cronache riportano come bellissima.

    Al funerale del Tinea era presente mezza Roma e tutta Trastevere si bloccò in segno di lutto.

    I giornali del tempo, in modo particolare il Messaggero, sottolinearono l’evento come la fine dell’epoca delle grandi epopee popolari d’amore e di coltello.

  • domenica 8 giugno 2008 a Capezzano di Pellezzano  - SA al Parco Wenner nell'ambito di ...Aspettando Voci Antiche... concerto con la Compagnia Daltrocanto

  • domenica 8 giugno  2008 a sant'oreste (rm) "organetti del soratte" organizza  un incontro tra i suonatori di organetto aperto a tutti gli appassionati con qualsiasi repertorio. Sarà possibile suonare nelle vie del paese esclusivamente in acustico.

    durante la giornata sarà possibile partecipare ad uno stage di costruzione di strumenti popolari con gianluca zammarelli (prenotarsi) e stage di danza popolare(prenotarsi) nonchè un breve seminario di "ottava rima" con donato de acutis grazie
    info cell.3338967057

     Seguiranno successive indicazioni e programma dettagliato anche su nostro myspace.com/organettidelsoratte   per i suonatori è gradita la segnalazione della vostra eventuale presenza via email organettidelsoratte@gmail.com

  • 8 GIUGNO 2008 MAURIZIO CUZZOCREA A CAMPUSINFESTA 2008
     - Piazza del Sapere - Università degli Studi di Salerno - Fisciano (SA)
     
    Ancora una volta Maurizio Cuzzocrea è stato invitato nella prestigiosa manifestazione, organizzata dal prof. Paolo Apolito e giunta quest'anno alla tredicesima edizione, a rappresentare la musica calabrese insieme al Consorzio Musicisti Calabresi e ad altri straordinari rappresentanti della musica etnica italiana.
    Insieme a lui saranno sul palco del campus universitario Mario Artese, Giancarlo Parisi, Faisal Taher, Franco Barbanera, Stefano Scafuro e Tommaso Sollazzo, per un concerto incentrato sul suono della chitarra battente e delle zampogne.
    La tredicesima edizione di Campusinfesta si svolgerà nel campus dell'Università di Salerno nei giorni 6, 7 e 8 giugno, presenta un programma ricco di appuntamenti ed iniziative musicali e culturali.

    Per saperne di più: campusinfesta@unisa.it

    Per informazioni sulle iniziative di Maurizio Cuzzocrea e del Consorzio Musicisti Calabresi: mcuzzocrea@gmail.com

  • L'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ha bandito l'edizione 2008 del premio

     "Memorie e musiche Comuni"

     Premio per ricerche sulla “storia orale” e sulla tradizione musicale popolare


    Il premio viene attribuito da una Commissione Giudicatrice, che è presieduta da Alessandro Portelli, docente presso l’università di Roma “La Sapienza”. Fanno parte inoltre della Commissione Oscar Gaspari, esperto di storia dei Comuni e Tommaso Baris, storico.

    Per concorrere all’edizione 2008 del premio, le opere dovranno pervenire presso l’Ufficio Cultura dell’Anci entro e non oltre il 15 giugno 2008.

    scarica il bando

  • dal 9 giugno 2008 corso di pizzica pizzica
    insegnanti: alessia cattaneo e laura liberanome
    il lunedì dalle 21,30 alle 23 - 5 lezioni 50 euro+ tessera (10 euro)
    all’Associazione Mentale c/o Frida cafè - Via Pollaiuolo, 3 -
    Milano
    per iscrizioni: 3403782824 - 3283598609

  • da martedì 10 giugno corsi di danze popolari del sud italia alla corte regina in viale monza 16 a milano

    dal 10 al 24 giugno
    corso di avvicinamento alla tammurriata (campania)
    insegnanti: laura liberanome e alessia cattaneo
    il martedì 3 lezioni 30 euro

    per partecipare ai corsi della corte regina è necessario tesserarsi.

    la tessera costa 10 euro.

    per info e prenotazione (obbligatoria)
    laura 3283598609 - alessia 3403782824

  • giovedi' 12 giugno 2008 a Cava de' Tirreni (sa) presso il chiostro del Convento dei Francescani

     serata dedicata a Francesco Tiano

    cantore di Pagani scomparso durante la festa della Madonna delle Galline, con cantori e paranze sciolte

  • il 12 Giugno 2008 a Melfi in occasione della festa di paese in onore di Sant'Antonio da Padova concerto dei Damadakà. Largo S.Antonio ore 19

  • venerdì 13 giugno 2008 a Roma- Garbatella- al CSO LA STRADA- via passino 1- Orchestra Malancia in concerto   assieme ai verbamanent- www.myspace.com/malancia- 5 euro

  • il giorno 13 giungo 2008 alle ore 21.00 al Teatro Fàrà Nume, Via Domenico Baffigo 116 - 00121 Ostia Lido - RM avrà luogo l'evento: "Di tarantole e altri morsi" concerto della piccola orchestra "Canto d'Inizio"

  • venerdì 13 giugno, concerto di Ugo Majorano e la  Paranza dell'Agro ad Ariano Irpino,nei pressi dellla piazza centrale alle ore 21

  • il 13 e 14 giugno 2008, nell'ambito del Piccolo Festival della Musica Errante  a Gaeta:

    Il festival (30 maggio -14 giugno) è strutturato in tre seminari e tre concerti, svolti da quattro artisti/formatori che con la loro musica ripercorrono un cammino fatto di tradizione e memoria. Si tratta di Sylvie Genovese, Sara Modigliani, Piero Brega e Oretta Orengo.
    Si tratta di artisti che vantano importanti collaborazioni musicali in Italia e nel mondo, lavorando assiduamente nel riproporre e diffondere il repertorio popolare del Lazio, arricchendolo anche dal materiale fornito da ulteriori ricerche effettuate più di recente.

    Ogni seminario sarà seguito da un concerto.
    Nei seminari i partecipanti potranno di volta in volta approfondire, direttamente con gli artisti, le tre componenti che formano la disciplina musicale: canto, strumento (chitarra) e poesia.

    Venerdì 13 Giugno ore 18 - 21 Seminario Tematico sulla Poesia dal titolo
    Poesia Popolare e Canzone
    I parte Piero Brega

    Sabato 14 Giugno ore 10 - 13 Seminario Tematico sulla Poesia dal titolo
    Poesia Popolare e Canzone
    II parte
    22,00 Concerto: Dalla canzone popolare alla canzone d’autore Piero Brega e Oretta Orengo


    Lo spazio scelto per accogliere queste serate è la chiesa di Santa Lucia in Gaeta medievale. Luogo che per la sua bellezza e autenticità ha innamorato per primo gli artisti, visto che il concerto non è fatto solo di musica ma anche di architettura e storia

    INFO SEMINARI: artenativa.onlus@gmail.com  Tel: 0771 462 168

  • il 13 e 14 giugno 2008 a Capua Laboratorio di Pizzica con : Franca Tarantino - Davide Conte - Andrea Russo Venerdì 13 Giugno dalle ore 19.00 fino alle 22.00 Sabato 14 Giugno dalle ore 10.30 fino alle 23.00 Presso L'agriturismo "La Colombaia" Capua
    Via Grotte San Lazzaro, 9 - 81043 Capua (CE)
    Iscrizioni: al fine di garantire la buona riuscita e la buona qualità dello stage il numero di iscritti è limitato ad un massimo di 30 persone.
    La quota di iscrizione, di partecipazione allo stage e alla cena buffet è di 40 Euro.
    Per effettuare l'iscrizione è necessario inviare una mail all'indirizzo andrea_russo@libero.it 

  • Sabato 14 giugno alle ore 21,00 l'Associazione onlus Energia per i Diritti Umani organizza in via Federico Borromeo, 75 (zona Primavalle) a Roma, l'evento "... e te pizzica... Dritti allu Core" : cena di solidarietà (pro Senegal) con "profumi di Puglia" e musica popolare dal vivo (pizziche, tammurriate e tarantelle).

    Sottoscrizione: 15 euro.
    Per informazioni e/o prenotazioni (entro il 12/06 sera): 3388469426 o 3392718368

  • dal 13 al 15 giugno 2008 a  a Marcianise  il quinto  appuntamento de'

     ' A' fest' o' castiell' e' Luriano' ,

    ci preme informare che per quest'anno la manifestazione tanto attesa dagli amici della tammorra, si svolgerà nel complesso architettonico conventuale della chiesa di Trentola, il cui sito dista  500 mt dal castello, l'ediizone.è tesa a devolvere tutto il ricavato a favore del processo di recupero del complesso.
    Vi assicuriamo che il posto, l'ambiente, e la struttura sono adatti per creare la magica atmosfera per liberarsi in tammurriate come vuole la tradizione di questo evento.
    Per info Michele Colella 333 67 81 840

  • venerdi' 13 giugno 2008 a Cava de' Tirreni - SA presso il Convento dei Francescani alle ore 20.30 concerto con la Compagnia Daltrocanto

  • Sabato 14 Giugno 2008 a Sarno (SA) in occasione della Festa di San Antonio, ci sarà un concerto di Ugo Majorano e la Paranza dell'Agro in Piazza Municipio alle ore 20:30

  • dal 14 giugno ore 15.00 al 14 giugno ore 19.30 a Roma l'Ass. Officina Sottosopra - V.Della Lega Lombarda,8 (piazzale delle Provincie) presenta

    CORSO di PIZZICA PIZZICA pratica e teoria costo: 17euro + 3euro (tessera ass. e assicurazione) Prenotazione OBBLIGATORIA - max 12 partecipanti

    info e prenotazioni: 328/0505054

    Il corso si concentra in 4ore e mezza, ma non si esclude la possibilità, se interessati, di proseguire il corso con incontri successivi e approfondimenti su richiesta.

  • sabato 14 giugno 2008 in occasione del bicentenario di Piano di Sorrento fra i vari documentari storici verrà proiettato "Canti e danze italiani: la tarantella sorrentina", di Vittorio Galli

  • Domenica 15 giugno 2008 alle ore 18 i DisCanto
    terranno un concerto a Pettorano sul Gizio (AQ) nel Castello Cantelmo
  • dal 18 al 20 giugno 2008 a Roma il Circolo Gianni Bosio (in Via S. Ambrogio 4, II piano) presenta

    Mercoledì 18 giugno 2008, ore 18.00

    Primo incontro con Sandro Portelli sul tema

    “La ballata narrativa e la globalizzazione”

    Giovedì 19 giugno 2008, ore 18,30 inViale Agosta 36 (Prenestina) la Libreria Rinascita e il Circolo Gianni Bosio presentano il film documentario

    "CANTI LONTANI DAL CENTRO"

    Un progetto di Susanna Cerboni e Marco Marcotulli,
    Regia di Marco Marcotulli

    Interverranno: don Roberto Sardelli, Felice Liperi, Alessandro Portelli, Gianni Nebbiosi, Sara Modigliani, Gabriele Modigliani e gli autori

    "... gran parte del lavoro sulla musica popolare a Roma è stato fatto a cavallo tra gli anni '60 e '70, con qualche appendice negli anni successivi... la Roma di adesso non è la Roma dei borghetti... quindi quello di cui noi parliamo è un momento di passaggio... un momento in cui è molto presente, forte a Roma la memoria di una cultura popolare che viene dal mondo contadino da una parte e dal mondo operaio dall'altra e che si intreccia nel movimento di lotta per la casa... e che poi alimenta invece il lavoro di artisti romani che vanno avanti con una produzione di una nuova canzone e di una nuova ricerca musicale ispirata a questa cultura..."

    Questo brano, tratto da un'intervista ad Alessandro Portelli, racchiude l'essenza di quello che si vuole raccontare con questo lavoro. Le interviste a Giovanna Marini, Paolo Pietrangeli, Piero Brega, Sara Modigliani e Armandino Liberti, le loro canzoni e i filmati di repertorio, contribuiscono a raccontarci un pezzo di storia contemporanea che sembra già appartenere a mondi lontani.

    Ingresso libero, Info: www.rinascitaonline.it

    Venerdì 20 giugno 2008 alle ore 16.30 presso la
    Discoteca di Stato in Via Caetani 32 Roma:

    In occasione della Festa Europea della Musica la Scuola di Musiche del Circolo Gianni Bosio presenta un Concerto “collettivo” a cui partecipano tutti gli insegnanti e tutti gli allievi. Una panoramica delle molteplici anime musicali del Circolo, dei suoi corsi e del repertorio che caratterizza l’impegno politico e sociale del Circolo da più di trent’anni.

    www.circologiannibosio.it  – 06 68135642

  • dal 20 al 22 giugno 2008 a Marra di Scafati (SA)

    MARRA: Terra e Tammorre

    una tre-giorni dedicata alle tradizioni popolari legate al territorio che, più di tutti, ha dato inizio alla rinascita della tammurriata

    20 giugno alle 21 Nuova Compagnia della Tammorra

    21 giugno alle ore 21 Gli Scetapopolo - Simone Carotenuto e i Tammorrari del Vesuvio

    22 giugno alle 21 'A Paranza r'O Lione

    Le serate si chiuderanno con esibizioni spontanee

    informazioni antonio 3346200283 - pasquale 336943112  - simone 3334259943

    sulla provinciale Scafati-Poggiomarino Vic.le Chiesa 1, Marra di Dcafati (sa)

    a cura dell'Associazione Culturale INSIEME di Marra

  • il 20 giugno 2008 a Bolzano in occasione dell'Etno Festival

     "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • Il 21 giugno, giorno del solstizio d'estate, si celebra contemporaneamente in tutte le principali città europee la Festa della Musica, uno degli appuntamenti annuali internazionali più importanti di cultura e spettacolo.

    Il Ministero per i Beni e la attività Culturali partecipa anche quest'anno alla manifestazione, promuovendo l'organizzazione di eventi musicali nei propri luoghi di interesse, nell'intento di favorire una lettura diversa ed ancora più suggestiva del patrimonio artistico-culturale italiano.

    La Soprintendenza Archeologica di Salerno e Avellino aderisce concretamente all'iniziativa ponendo l'attenzione sul Museo Narrante dell'Heraion di Foce Sele e programmando in quella sede, per il 21 giugno, una serie di visite guidate al sito e una lunga kermesse di musica popolare.

    Il Museo Narrante del santuario di Hera al Sele, a
    Paestum (Capaccio, SA) ,  è un museo non convenzionale, di nuovissima concezione, che ripercorre, racconta e rievoca l'affascinante storia del santuario di Hera Argiva, complesso monumentale e religioso famosissimo nell'antichità,emanazione della colonia greca di Poseidonia.

    L'allestimento propone un interessante percorso attraverso filmati, materiali audiovisivi, ricostruzioni tridimensionali del santuario ed i racconti delle metope scolpite, che, riprodotte e sospese nel vuoto in una sala oscurata, progressivamente si illuminano, mentre una voce fuori campo, che sembra provenire dalle sculture, narra, con le parole di Omero e degli antichi mitografi, i racconti scolpiti sulla pietra.

    In questo contesto la musica popolare si inserisce in modo efficace e naturale.

    Il programma musicale, curato dall'Associazione Daltrocanto, prevede l'esibizione, a partire dalle ore 19.00, dei gruppi musicali Picarielli, Sette Bocche e Compagnia Daltrocanto, ognuno dei quali offrirà una diversa lettura della musica popolare, dalla quella più tradizionale a quella più sensibile a altre influenze e contaminazioni.

  • il 21 giugno 2008 a Poggiomarino

     "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • Salutamu a tutti i sonaturi!

     

    Con questo messaggio volevamo innanzitutto ringraziarvi ancora per aver accolto il nostro invito e per aver arricchito RadicidelSuono e Vacanze Romane con la vostra presenza, la vostra cultura, soprattutto la vostra amicizia! Noi siamo affaticati ma contenti e.. lo stesso speriamo di voi..  ; )

     

    Prima della pausa estiva pensavamo ancora a un momento di pura festa per salutarci, ma anche per suonare, ballare, stare assieme: sarà questo sabato 21 giugno a partire dalle ore 21.30 c/o la nostra casa dell'anima CIP centro d'iniziativa popolare.

     

    Benché difficile, il nostro auspicio è quello di rivedervi tutti in questa occasione.!

     

    Un abbraccio

    A tutti voi, da tutti noi..

     

    Ps. Vicini e lontani fateci sapere comunque se siete liberi e se verrete a trovarci per la sistemazione a dormire/mangiare (tagjiamu dui supprassati)!

     

    CIP via delle Ciliege 42 Roma (Togliatti)

  • Sabato 21 e Domenica 22 giugno 2008
    VECCHIO MULINO
    Via Criscuolo –
    Novi Velia (Sa) Presenta

    Ore 20,30 Cena con prodotti tipici cilentani
    Menù : Tipico antipasto cilentano e pizza “alla cilentana”

    Ore 21,30 Concerto di musica e balli popolari con
    “GIANLUCA ZAMMARELLI” e ospiti suonatori della tradizione locale

    …ciaramelle, zampogne, organetti, chitarre battenti, canti alla cilentana…
    …e tanto altro…pizziche, tammurriate, saltarelli
    fino a tarda notte…

    Domenica 22

    Ore 10,30 Visita al santuario della Madonna di Novi Velia sul Monte Gelbison

    Ore 13,00 Pranzo al Vecchio Mulino

    (per chi volesse passare la domenica al mare vi segnaliamo alcune località marine limitrofe di esterma bellezza come Ascea, Acciaroli, Pioppi, S.Maria di Castellabate, Agnone, avrete ulteriori informazioni in loco)

    Costi e pernottamento

     -Cena + concerto musicale: 18 euro a persona
    -Pernottamento presso “Il Vecchio Mulino”: 22 euro a persona (è compresa biancheria)

    “Il Vecchio Mulino” via Criscuolo – Novi Velia (Sa)
    da raggiungere con Salerno-Reggio-Calabria uscita Battipaglia poi direzione Agropoli, uscita super-strada Vallo della Lucania e proseguire per Novi Velia (distante da Vallo della Lucania solo 3 km)

    Info e prenotazione
    3295337784 - 3294964432 mail zefiritide@virgilio.it

  •  il 20 e 21 giugno 2008 in Cascina Monluè a Milano

     «Sud Sud Festival»

    due giorni di pizziche e tarantelle con Davide Conte, Piero Crucitti, gli Assurd, Ugo Maiorano e Marco Limatola e i Mascarimirì.

  • il 22 giugno 2008 a Marra di Scafati

     "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • 21/29 giugno 2008 a Spoltore (PE)
    “I colori del territorio- Riti e luoghi ritrovati”
    IX edizione
    Con il patrocinio:
    Città di Spoltore – Ass. al Commercio - Ass. al Turismo
    Provincia di Pescara
    Regione Abruzzo

    Programma:

    L’ arte:

    sabato 21 giugno – Società Operaia di Mutuo Soccorso

    La responsabilità sociale dell’arte e dell’artista
    curatore Antonio Zimarino
    Convegno – dibattito

    Invitati: - DD Project Trieste
    - “Incontrarti” Torino
    - PrimoPiano Livingallery Lecce

    Domenica 22 giugno - Società Operaia di Mutuo Soccorso

    “Dopo aver amato l’Abruzzo”
    Cultura artistica contemporanea: Abruzzo tra localismi e prospettive
    curatore Antonio Zimarino

    Incontro dibattito con gli operatori culturali attivi in Abruzzo

    21-29 giugno – dalle ore 21,00 in poi

    Videodrome
    Allestimenti video in ambienti diversificati

    I Laboratori:

    25/28 giugno – Largo S. Giovanni
    Fare con la Terra Cruda
    Quattro giornate di applicazioni pratiche con la terra cruda
    Curatori: Alessandra Spadaccini, Ferdinando Renzetti

    27 giugno – Belvedere
    Performance conclusiva del laboratorio di arazzo
    Curatore: Maria Jenie Rossi
    Coordina:Ferdinando Renzetti,Lorena Tatonetti,Donatella Perpetua

    25/29 giugno – Largo S. Giovanni- Area E-spò – Casa della Cultura
    Laboratori di musica e danza tradizionale:
    Corso di danza popolare
    Corso di organetto a due bassi
    Corso di tamburello

    La Festa:

    Festa sostiziale di San Giovanni
    La notte più magica dell’anno
    21 o 23 giugno dalle ore 20,00 in poi a Largo San Giovanni

    Canti e balli tradizionali con gruppi di musica popolare dal vivo
    Al tramonto accenzione dei fuochi
    Scambio del Ramajetto
    Salto del fuoco
    Racconti della notte più magica dell’anno


    Il Mercato Locale:
    Mattina di giovedì 26 - Belvedere - Via Dietro le Mura
    Esposizione e vendita di prodotti agro-alimentari da parte di produttori locali per un consumo consapevole.

    La Fiera Mercato:

    “Fiera Mercato delle Arti e Tradizioni Popolari”
    Domenica 29 giugno – Intera giornata
    Largo del Borgo, Via dei Calderai, Piazza G. Di Marzio, Belvedere, Largo della Chiesa,Via del Corso, Piazza D’Albenzio.

    Settori espositivi:
    Cultura materiale (utensili di fattura contadina e pastorale, attrezzi artigianali,
    amuleti, talismani ed oggetti con funzione magico- terapeutica)
    Strumenti musicali della tradizione popolare (chitarre, organetti,
    grancasse, pifferi, tamburelli, zampogne,ecc.)
    Abiti tradizionali abruzzesi (tessuti, abiti, gioielli, accessori)
    Prodotti della terra (pane,dolci,vino, frutti di stagione)
    Editoria (foto,testi, pubblicazioni, cd, ecc.)

    Le musiche, i canti e i balli come espressione e commento dei momenti più significativi della vita contadina, molto legata ai cicli naturali e alle stagioni, accompagneranno l’intero evento con concerti al chiuso e performance nelle strade.

  • Roma

    Il motto è, "perdoniamoci", in romanesco. La festa trova le sue origini nel lontano 1782 quando, nel giorno del solstizio d'estate, i romani si incontravano a san Giovanni per iniziare i festeggiamenti de Santo, dimenticando antiche ostilità. Dopo venti anni il parroco della Basilica di San Giovanni, monsignor Ottavio Petroni, riprisina l'antica "Festa delle lumache".
    di Cinzia MazzariniSabato 21 e domenica 22 sarà possibile rivivere le atmosfere di una antica festa cittadina, durante la quale il quartiere san Giovanni diventava centro di una grande festa di riconciliazione in onore del santo.

    Il primo appuntamento è per oggi, sabato 21 giugno, alle 13,30, per assaggiare un prodotto gastronomico tipico della festa, le lumache, accompagnate da erbe giobinacee. Alle 16,00 si potranno ascoltare poesie e stornelli romani. Alle 18,30 la santa Messa per ricordare i 25 anni di episcopato del Cardinale Camillo Ruini. Alle 21,00 poi un concerto dell'orchestra di Demo Morselli e la conclusione della serata congiochi di coriandoli.

    La festa riprenderà domenica mattina alle 10,00 con la santa messa. Nel pomeriggio po' di musica in piazza con i cerchi magici, alle 17 lo spettacolo dei ragazzi di Amici. Alle 19,15 le melodie romane di Paolo Gatti e Giorgia Fini, che precederanno il concerto di Lando Fiorini.

    Alle 20,30 la visione della partita Italia-Spagna valida per l'accesso alle semifinali dei campionati Europei 2008.

    Un programma per tutti i gusti nella cornice suggestiva di San Giovanni in Laterano, uno dei luoghi piu' amati dai romani e non solo.

    "La festa delle lumache vuole dare il senso della purificazione, dell'accoglienza e dell'ospitalita' che puo' dare una citta' come Roma a tutti i cittadini del mondo che arrivano nella citta' eterna. - afferma il parroco di San Giovanni - Questa e' una citta' spirituale, e le lumache possono diventare di nuovo il simbolo per scacciare tutte le negativita' che ci circondano".

    Cinzia Mazzarini su http://www.vivereroma.org/index.php?

  • domenica 22 e lunedì 23 giungo 2008 a Roma, "Passeggiata del Gelsomino"
    nel cuore di Roma, a 2 passi dal cupolone, in un posto immerso nel verde

    INGRESSO GRATUITO

    ogni giorno, dalle 17.00

    attività ludiche per i bambini
    ...scopriremo insieme l'energia del fuoco, dell'aria e della terra !

    domenica, 22 giugno

    21.00 h partita "Italia - Spagna"

    a seguire

    serata danzante con il concerto de "I Cerchi Magici"

    lunedì, 23 giugno

    20.30 h replica del concerto de "I Cerchi Magici"

    Anticamente, nel giorno del solstizio d'estate si festeggiava l’annuale rinnovamento della natura, la riaffermazione ciclica della vita e della morte, questo è infatti il giorno più lungo dell’anno.
    Questa antica festa pagana e rurale si è venuta a sovrapporre, in epoca medievale, alla festività cristiana di San Giovanni. Ma le coincidenze non finiscono qui : così come il solstizio estivo coincide con la festività di San Giovanni (unico santo, insieme alla Madonna e Gesù, a essere celebrato nel giorno della nascita anziché in quello della morte), il solstizio invernale si sovrappone al Natale di Cristo (non a caso la Festa di San Giovanni veniva chiamata “il Natale d’estate").

    Quale miglior modo per festeggiare questa ricorrenza se non nella natura, sulle note della musica e con i sapori dell'antica cucina romana ? Ospiti delle due serate saranno "I Cerchi Magici", il più giovane gruppo musicale d'Italia che propone con originalità la vera tradizione popolare italiana. Lo spettacolo (intergenerazionale, l’età degli artisti spazia dai 5 ai 55 anni) rispecchia la vitalità artistica della tradizione romana, armata di poesie, sonetti, saltarelli e serenate; uno spettacolo dove faranno capolino aneddoti e schizzi della vita di tutti i giorni, a svelare man mano lo spirito caustico e pungente, la naturale e spontanea teatralità e il sentire lirico, ma anche filosofico, del popolo romano.
    www.passeggiatadelgelsomino.org 

    Vicolo del Gelsomino, 68 - Roma

    (traversa di via Gregorio VII, accanto al mercato rionale, 10 min a piedi dalla Stazione San Pietro )

    Ufficio Stampa : Cesira De Vito
    328.72.49.575 - cesiradevito@tiscali.it

  • il 23 e 24 giugno 2008 a Montoro Inferiore (AV) per la Notte di San Giovanni

     "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • dal 25 giugno CORSO DI PIZZICA PIZZICA alla CASA LOCA, viale sarca 183 - MILANO
    il mercoledì dalle 21,30 alle 23
    4 lezioni - 30 euro

    per info e prenotazione (obbligatoria) :
    laura 3283598609 - alessia 3403782824

    PS. ultimo corso della stagione!!!! !

  • venerdi' 27 giugno 2008 nella piazza di Eboli - SA per "Da Eburum a Eboli" concerto con la Compagnia Daltrocanto

  • il 27 giugno 2008 alle ore 20 30 il Comitato Pellegrini a piedi Scalzi per Mamma Schiavona organizzana

     La Juta a Montevergine

     raduno di pellegrini e suonatori presso Piazza Aldo Moro (presso scuole elementari) a Siano (SA), libere esibizioni

  • il 27 giugno 2007 a Fiuggi stage di tammurriata e

    concerto con  "A' paranza r'O Lione"

  • Dal 27 al 29 giugno Riccardo Tesi, Totore Chessa, Ciuma, Fiore Benigni, Roberto Tombesi, Pino Pontuali, Filippo Gambetta, Mario Salvi con Raffaele Inserra alle percussioni, parteciperanno, per la prima volta insieme, alla rassegna musicale Rufeno Bifolk Fest, nell’ambito della manifestazione Suoni e Passi della tradizione alla sua X Edizione, nella suggestiva cornice della Riserva Naturale Monte Rufeno (Acquapendente) e lago di Bolsena (VT).

  • venerdì 27 giugno 2008 a Isernia in occasione della Fiera delle Cipolle (27-29 giugno) concerto del gruppo Ecletnica Pagus

  • 27-28-29 giugno a Montefino (Teramo):

    VI Festival della Serenata


    Il Festival della serenata nasce nel 2003 con l’intento di riportare in auge un aspetto della musica popolare quale la serenata. Nel corso delle precedenti edizioni si sono esibiti ben 38 gruppi musicali e cori provenienti dalle varie zone dell’Abruzzo e dalle regioni limitrofe. Dalla 2° edizione ospitiamo nella serata di apertura gruppi musicali di altre regioni per favorire lo scambio culturale musicale: questa edizione sarà aperta dalla esibizione dei “TARUMBA”, provenienti dalla Basilicata.

    INFO:Via Belvedere 64030 Montefino (Teramo)
    e-mail: monssiccus@montefinoms.it 

  • Cari sonaturi e ballarini,

    ve scrio pe nvitavve tutti quanti alla panarda che stimo a organizzà pe ju vintotto de giugnu a
    Subbjacu. Se sona, se magna e se balla nanzi alla chiesia de Santu Pietro ajju quartiere e ju Turio'. Ci Starau sonaturi de Subbiacu e paisi vicini e pò simo n'vitatu puru J'amici de Cataforio e dintorni ( Mimmo Bruno , Piero Crucitti e compari). Se comenza a magnà e sonà alle 6 de pomeriggio. Se caecunu ne 'o sapè¨ de ppiù¹ me trova ajju cellulare 3387776512

    Salutimo

    Marco Cignitti

  • il 28 giugno 2008 a Isernia per la notte bianca

    IL TRATTURO in concerto

  • il 28 e 29 giugno 2008 a Monselice (Pd) Ronde di pizzica salentina e tecnica di suono del tamburello salentino, laboratorio condotto da Aioresis Lab
    e "la pizzica salentina attraverso l’antropologia"
    (conferenza e proiezioni a cura del dr. Giovanni De Monte )  vedi locandina          leggi il programma
    Concerto di musica popolare salentina:..pizzica e affini…
    Performance dal vivo degli Artetika
    Info e iscrizioni: tamburellosalentino@yahoo.it

  • il giorno 29 giugno 2008 a Sant'Anastasia (NA)
    presso il santuario della Madonna Dell'Arco in occasione della "Sagra dell'albicocca" ci sarà un concerto di musica popolare (Tammurriate e canti popolari) con il gruppo 'A PERTECA di Pino Iovene. Inizio spettacolo ore: 21.00


 luglio 2008

  • a martedì 1 luglio 2008 corsi di danze popolari del sud italia alla corte regina in viale monza 16 a milano

    dall 1 al 15 luglio
    corso di avvicinamento alla danza tradizionale sud aspromontana (calabria)
    insegnante: massimiliano murgo
    il martedì 3 lezioni 25 euro

    per partecipare ai corsi della corte regina è necessario tesserarsi.

    la tessera costa 10 euro.

    per info e prenotazione (obbligatoria)
    laura 3283598609 - alessia 3403782824

  • il 4 luglio 2008 a Ponticelli (Na) presso la chiesa di Santa Maria Delle Grazie Felaco si terrà un concerto di Musica Popolare (Tammurriate e Canti Popolari) con il Gruppo "STELLA RIALE".Inizio spettacolo ore 21.00 info: stellariale@gmail.com

  • dal 4 al 6 luglio 2008 al Bancarel’vino di Mulazzo  (MS) dalle 21.30

    Movimento Unico Sud al Bancarel’Vino 2008, la rassegna enogastronomica della Lunigiana che da venerdì 4 luglio fino a domenica 6 luglio animerà l’incantevole centro storico di Mulazzo (MS). Tre giorni all’insegna di incontri ed eventi per consegnare il riconoscimento dedicato ai vini più venduti nelle enoteche della Penisola. Iniziative, spettacoli, degustazioni e percorsi enogastronomici, faranno da scenario all’evento promosso dal comune di Mulazzo (MS) e organizzato da Slow Food Toscana, Enoteca Italiana e da Slow Food Lunigiana.

    Primo dei concerti Bancarel’vino, venerdì 4 luglio, alle ore 21.30, Movimento Unico Sud propone un viaggio nella tradizione del Sud, in continua evoluzione e circonvoluzione, persi e dispersi nel ritmo della tarantella e si abbandona a pizziche salentine, tarantelle del gargano, tammurriate campane, tarantelle calabresi, canti d’amore siciliani. Musiche originali e tradizionali riviste, rivissute, scomposte e ricomposte nell’abbaglio di luce del Mediterraneo. In unico continuo dolce e forte movimento di danza che dalla terra e alla terra ritorna, da canti e ritmo sostenuta per coinvolgere ed avvolgere chi ascolta.

    Per vedere, ascoltare, contattare:
    www.omaggioarosa.it  Cell. 3298924728(GianMaria)

  • Venerdì 4 Luglio 2008 ale 22.00 presso “il Pioppo” Lungo Lago delle Muse a Vigna di Valle/Anguillara Sabazia (Roma)
     
    Paesanamente si Balla...
    ...o si sbatte il piede

    musica tradizionale del centro-sud Italia
    con:

    Gian Michele Montanaro: tamburelli/voce
    Felice Zaccheo: chitarre/voce
    Mauro Bassano: organetti/zampogna/lira calabrese/voce

    info 320 6139577

  • dal 4 al 6 luglio 2008 a  Maiolati Spontini (AN) per

    laMarca eurofolk 08

     venerdì 4 luglio, ore 21

    FICUFRESCHE (Campania)

    LU SOLE ALLAVATE (Abruzzo)

    MALALINGUA (Salento)

    sabato 5 luglio, ore 21

    CALA LA SERA (Gargano)

    CAULIAE (Campania - Puglia)

    LINGATERE (Salento)

    Ospiti i suonatori, cantori e danzatori della tradizione marchigiana da Potenza Picena, Castelraimondo, Montecosaro, Cupramontana

    domenica 6 luglio, ore 13

    proclamazione vincitori e concerto aperitivo con i musicisti marchigiani e ospiti

    presentazioni del lavoro indagine svolto dai gruppi in concorso sul proprio territorio

    laboratori di danza (tarantelle del Gargano e saltarelli marchigiani) e di strumento (organetto)

    dibattito sulla documentazione e trasmissione della cultura orale

    esposizione di strumenti e di editoria specializzata

    lezioni del gioco della ruzzola

    ospitalità in agriturismo, ex abbazia o palestra, stand gastronomici

    info: ass. l'albero del maggio 3471779336

  • il 5 e 6 luglio 2008 a Castel di Lama (AP) Giunta alla sua terza edizione, la Notte Bianca di Castel di Lama che si terrà nella notte tra il 5 ed il 6 luglio sarà ricca di novità: attese ben 30 mila persone ed il popolare gruppo musicale "Cantori di Carpino"

    info 0736.812036

  • “Rinascita” via P.Alpino (Garbatella) Roma

    Musica tra i libri…

    “ Canti dal Gargano”

    Canti suoni e balli dalle tradizioni di Gargano e Salento
    Tributo a Matteo Salvatore
    Musiche di
    Michele Barbieri voce, chitarra, chitarra battente
    Gianni Berardi tamburi a cornice

    Danze a cura della CompagniaBallettoPopolare con
    Roberta Parravano
    Antonella Potenziani
    INGRESSO GRATUITO

  • domenica 6 luglio, ad Ostia, terro' una lezione di pizzica, al BEACH GYM - P.le Magellano, 38-Ostia Lido-Roma

    dalle 10 alle 13. chi fosse interessato mi puo' chiamare al numero 3470826272 oppure scrivere a annacirigliano@virgilio.it 

  • il 6 luglio 2008 a  Boscoreale stage di danza con

      "A' paranza r'O Lione"

  • il 6 luglio 2008 a  Solofra (AV) concerto con

      "A' paranza r'O Lione"

  • dal 8 luglio al 3 agosto a Rieti presso il chiostro di san francesco: INCONTRO CON LA DANZA POPOLARE a cura di ARCI-rieti-

    nei giorni 8/10/23/29 luglio e 3 agosto si terrà un corso di danza popolare presso il chiostro di san Francesco con orario 18,00-20,00 insegnante Daniela Evangelista, a seguire proiezioni cinematografiche.

  • il 9 luglio 2008 al Parco Virgiliano di Napoli concerto con

      "A' paranza r'O Lione"

  • domenica 10 luglio 2008 a Napoli seminairo di chitarra battente a cura del Maestro Gianluca Zammarelli 

    info 328.17 50 255

  •  Veroli – 10 – 13 luglio 2008
    per ERNICA ETNICA IX edizione
    La musica che abbiamo nel cuore -

    Giovedì 10 luglio

    Ore 21.30 - Concerto di apertura

    TRIO DE DONNO CUSATO SIMEONI – “A sud del mondo”

    Venerdì 11 luglio

    Ore 21.30 – Concerto

    ACTORES ALIDOS – “Canti delle donne di Sardegna”

    Sabato 12 luglio

    Dalle ore 18 in poi
    “Pizzica e Spizzica”
    Balli, musica, degustazioni e concertini itineranti con

    QUELLI DELLA PIZZICA
    BIFOLK
    PINO PONTUALI


    Ore 21.30 – Concerto

    UNAVANTALUNA – “Voci e ballate di Sicilia”

    Domenica 13 luglio

    Ore 21.30 - Concerto Finale

    NANDO CITARELLA e TAMBURI DEL VESUVIO “‘Ncoppa ‘o palco”

    STAND DI ARTIGIANATO, PRODOTTI TIPICI, DISCHI,
    LIBRI E STRUMENTI MUSICALI

    I concerti si terranno nel centro storico di Veroli (Fr)
    in piazza S. Salome – ingresso gratuito

  • dal 10/07/2008 al 12/07/2008 a Giffoni Valle Piana (Salerno), con il patrocinio morale del comune di Giffoni Valle Piana, Il centro musicale "RITMìA officina di arti sonore" gestito dalla Coop. Sociale "Alice nelle città", sotto la direzione artistica di China Aresu e Angelo Gramaglia, organizza la prima edizione di  "POPOLO & TAMMORRA".

    PROGRAMMAZIONE ARTISTICA 10/07/2008 17 : 00

     apertura fiera dell'artigianato : strumenti caratteristici ed artigianato locale;  seminario "la tammurriata"forma coreutica musicale tipica dell' area vesuviana  la tammorra strumento principe della cultura campana  tammurriata danza di lotta e corteggiamento; 18.30  Antonio Bruno, tra immagini musica e video, presenta "dal graffio all'astronave" progetto di musica elettronica; 19:30  spettacolo itinerante con i "nagrù" per le strade dei comuni di Giffoni Valle Piana e Pontecagnano Faiano; 21:00  apre la prima serata la formazione musicale "Janare"  ospite della serata TONY CERCOLA  a seguire, con il loro primo lavoro discografico "danza e ridanza" si esibiranno i " Bellitamburi "  la prima serata terminerà con il concerto di uno dei simboli della tradizione campana "a Paranza r' ò Lione".

    11/07/2008 17 : 00  apertura fiera dell'artigianato : strumenti caratteristici ed artigianato locale;

     seminario "la tarantella cilentana"

     zampogne e chitarre battenti

     il canto alla cilentana 18 : 30

     presentazione del libro "Si treca. nu manca" di Concetta Vermiglio, raccolta di poesie in cilentano. 19: 00

     spettacolo itinerante per le strade dei comuni di Giffoni Valle Piana e Pontecagnano de "i Picarielli" piccola compagnia di musica popolare . 21 : 00  con una particolare ricerca sulle tradizioni dell'area flegrea e sulla tarantella baiana, aprono la seconda serata gli "Echi Flegrei"  a seguire " Angelo Loia e Progetto Oiza" , rivalutazione della cultura Cilentana.

    12/07/2008 17 : 00  apertura fiera dell'artigianato : strumenti caratteristici ed artigianato locale;  seminario tamburi a cornice : Pizzica;  seminario danza popolare : la pizzica tarantata - pizzica de core. 18 : 30  presentazione del video musicale "vesuvius" di Joe Petrosino e Franco Tiano. 19 : 00  spettacolo itinerante per le strade dei Comuni di Giffoni Valle Piana e Pontecagnano . 21 : 00  giovani esponenti della tradizione pugliese, in concerto i "Lycosa";  , chiudono la prima edizione del festival i "Manekà".

    NB. E' preferibile che la partecipazione ai corsi pomeridiani sia comunicata anticipatamente alla direzione artistica. Per tutta la durata della manifestazione, gli artisti incontreranno i giovani delle case famiglia che aderiranno al progetto. Per chiunque voglia trascorrere una giornata all'insegna della musica e della natura,la struttura è disponibile dalla mattina,possibilità di ristoro sul posto e di pernottamento in strutture convenzionate . Alice nelle città RIMTIA officina di arti sonore Via scavate case rosse 30,Fuorni (SA) China Aresu 347-7764976 Angelo Gramaglia 3397913919 e-mail: ritmia@hotmail.it 

  • venerdi' 11 luglio 2008 a Minori -SA per la Festa patronale di S.Trofimena concerto con la Compagnia Daltrocanto

  • dal venerdi 11 luglio al ore 21.30 - 23.00 a Genazzano - (Roma) Sandro Pasquali www.scuoladitarantelle.it  Balliamo tutti la pizzica e non solo......, concerto " LE TARANTOLE "

  • dall'11 al 13 Luglio 2008 a MONTEBUONO (RI)

    3 giorni di Artigianato, Gastronomia, Musica, Teatro, Divertimento
    alla riscoperta di luoghi, vicoli, cantine, piazzette e memorie antiche

    Venerdì 11 luglio:
    - dalle 19.30 Apertura Cantine Artigiane
    - dalle 19.30 alle 23.00 Apertura Cantine Eno-gastronomiche
    - dalle 19.30: Suoni e canti di vecchi braccianti
    Spettacolo itinerante di musiche, canti e stornelli della campagna laziale con:
    Pino Pontuali voce e organetto

  • dall'11 al 13 luglio 2008 a Novi Velia (sa) al ristorante-pizzeria

    Vecchio Mulino venerdì 11

    ore 22 gemellaggio musicale

    Cilento-Peloponneso

    incontro fra suonatori di chitarra battente greci e italiani

    con Gianluca Zammarelli e Vangelis Haramis

    sabato 12, sempre la Vecchio Mulino

    concerto di Gianluca Zammarelli

    info 328 1750244

  • Sabato 12 luglio dalle ore 18 fino a notte Concerto itinerante dei Saltalaterra
    saltarelli, pizziche, tarantelle e tammurriate

    per il Borgo di
    Ariccia

    Saltalaterra
    Musiche e danze popolari del centro e sud Italia

    Adriano Casta (chitarra, chitarra battente e voce)
    Alfonso Fiero (fisarmonica)
    Chiara Poli (danze)
    Giordana Tappi (danze)
    Simone De Simone (Tamburelli)
    Tiziano Garulli (chitarra, chitarra battente e voce)

    nell'ambito della manifestazione "Il Percorso dell'Arte. Il Borgo un cantiere a cielo aperto"

  • 11/14 luglio 2008 FRANCIA, 33° Festival internazionale di Saint Chartier,  tra i migliori festival al mondo di musica tradizionale,

    Il programma su www.saintchartier.org

    30 concerti in 4 giorni e 130 stand di liuteria...

  • 11, 12 e 13 luglio 2008 ad Artena (RM) La cooperativa sociale Montefortino – presenta:
    ArtenArte stage, concerti, mostre, eventi

    Chiostro del Convento S.Maria di Gesù

    Per iscrizioni ed informazioni: Telefono – 069516826 Email – montefortino@fastwebnet.it

    Stage di costruzione ance in canna
    per zampogna, ciaramella e strumenti a fiato antichi

    Dopo la forte crisi degli strumenti a fiato, legati al mondo agropastorale, avvenuta nella seconda metà del 1900, possiamo affermare, finalmente, che è in atto una forte ripresa di questi strumenti in tutta Italia. L’immigrazione e l’allontanamento dalle campagne, con il relativo distacco dai contesti tradizionali, ha favorito negli anni alcune modifiche radicali degli strumenti, come ad esempio: l’utilizzo di ance sintetiche e di otri ottenuti dalle camere d’aria di pneumatici di automobili.
    Da qualche anno, grazie ad un immenso lavoro svolto da studiosi, musicisti, etnomusicologi e semplici appassionati fatto di pubblicazioni, di attività divulgative, didattiche, di ricerca e rilancio di questi strumenti, si riscontra un forte interesse sull’argomento e una presa di coscienza generale sull’importanza di salvaguardare i nostri beni culturali immateriali.
    Anche alcuni Conservatori musicali hanno promosso delle iniziative seppur sperimentali ma comunque importanti.
    Personalmente, oltre alla ricerca e all’attività concertistica, da anni porto avanti un progetto con il Comune di Roma presso il Museo di Roma in Trastevere, dove circa settemila ragazzi delle scuole elementari e medie, ogni anno hanno modo di conoscere ed entrare in contatto con questi strumenti e con i loro relativi linguaggi musicali. Inoltre ho il piacere e l’onore di essere il docente di quattro corsi stabili di zampogna e ciaramella solo nella regione Lazio, e continuano ad arrivare persone e musicisti che vogliono imparare questi strumenti.
    Ricordo che fino a dieci anni fa, nel Lazio sulla zampogna venivano montate quasi esclusivamente camere d’aria di pneumatico (tossiche) come riserva d’aria, pertanto ho voluto rilanciare l’antica tradizione delle sacche naturali imparando varie tecniche di squoiamento e lavorazione di otri di capra e di pecora. Da allora ho fornito a moltissimi suonatori del centro Italia, più di duecento otri naturali.

    Ora ci siamo posti un nuovo obiettivo: abbandonare le ance sintetiche in plastica per ritornare ad utilizzare ance di canna, al fine di ripristinare le caratteristiche organologiche originarie di questi stupendi strumenti tradizionali, troppo spesso declassati. Pertanto abbiamo organizzato per la prima volta in Italia, uno stage in cui verranno messe a confronto le differenti tecniche costruttive tradizionali dei seguenti maestri :

    Antonio Leonardo Lanza (Terranova di Pollino – Basilicata)
    Giuseppe e Pietro Ranieri (S. Andrea allo Ionio – Calabria)
    Gerardo Guatieri (Scapoli – Molise)
    Carmine Trimarco (Polla – Campania)
    Antonio Forastiero (Lauria – Basilicata)
    Mario D’Agostino (Villalatina – Lazio)
    Amedeo Cannazzaro (Laino Borgo – Calabria)
    Nicola Cortazzo (Cannalonga – Campania)

    Il docente sarà il M° Quirino Valvano, giovane costruttore di S. Costantino Albanese (Basilicata) ed erede diretto della “maestrìa” di zì Antonio Forastiero e zì Carmine Trimarco.
    Verranno forniti agli allievi, per i tre giorni di stage, tutti gli attrezzi di lavoro e, ognuno, alla fine del corso, sarà in grado di autocostruirsi i propri ferri personali.
    Lo stage sarà di massimo interesse anche per coloro che utilizzano strumenti ad ancia antichi come ciaramelli, bombarde, cromorni, cornamuse ecc..
    Al termine dello stage verrà rilasciato ad ogni corsista un attestato di partecipazione.
    Programma :
    1)Utensili da lavoro
    2)Costruzione, manutenzione e affilatura degli utensili
    3)La scelta a la raccolta della canna
    4)Tecniche costruttive
    5)Caratteristiche e difetti delle ance in canna
    6)Elaborazione delle misure e delle varie taglie
    7)Modifica e intonazione delle ance sullo strumento

    Questo stage punta a divenire un appuntamento semestrale ed essere una guida permanente per chiunque desideri acquisire una perfetta tecnica costruttiva da applicare ai vari tipi di ance.
    Naturalmente lo stage è dedicato agli “addetti ai lavori”, ovvero a persone che già sappiano suonare e abbiano una certa padronanza dello strumento.
    Potrà partecipare allo stage un numero massimo di quindici allievi, che verranno accettati in base alla data di iscrizione. Il termine ultimo per iscriversi allo stage è il 30/6/2008.
    Il costo del corso è di euro 160,00 di cui 50,00 dovranno essere versate al momento dell’iscrizione a mezzo vaglia postale indirizzato a:
    Cooperativa Sociale Montefortino arl – via Mazzini 9 – 00031 Artena (Rm)

    I corsi si svolgeranno presso il chiostro del Convento francescano S. Maria di Gesù – Artena (Rm) con il seguente calendario:

    Venerdì 11/7 – dalle ore 15.00 alle ore 18.30
    Sabato 12 /7 – dalle ore 09.00 alle ore 12.30 - dalle ore 15.00 alle ore 18.30
    Domenica 13/7 – dalle ore 09.00 alle ore 12.30

    Abbiamo una serie di alberghi, B & B, e ristoranti convenzionati per chi verrà da fuori Roma.

    Corso di danze popolari italiane

    Contemporaneamente allo stage di costruzione ance in canna il 12 e 13 luglio si terranno anche i seguenti stage :
    1)Costruzione della Tammorra e tecnica esecutiva della tammurriata tenuto dal
    M° Raffaele Inserra. Le tammorre costruite dagli allievi rimarranno di loro proprietà.
    2)Stage di danza tradizionale (saltarello, pizzica e tammurriata) tenuto da
    Daniela Evangelista e con suonatori dal vivo.
    Inoltre, per la domenica pomeriggio è prevista una festa finale con la partecipazione di tutti.
    In base all’interesse e ai partecipanti, saranno possibili delle visite agli anziani suonatori e cantori locali.

    Alessandro Mazziotti - Cooperativa sociale Montefortino – Artena
    Per Info : Web - www.suonidellatera.com - Tel/fax 06951682 - Email - montefortino@fastwebnet.it

  • Martedì 15 Luglio dalle ore 21 sulla terrazza della Casa della Memoria e della Storia via San Francesco di Sales 5 Roma

    Nell’ambito della rassegna Cinema storia e…
    il Circolo Gianni Bosio presenta una serata di cinema e musica sul tema
    "Dal Sud al Nord".

    Documentari: "STENDALÌ- SUONANO ANCORA" di Cecilia Mangini (1960, durata 11') e "LA PASSIONE DEL GRANO" di Lino Del Fra (1960)
    Film: "ROCCO E I SUOI FRATELLI" di Luchino Visconti (1960, durata 170') con Alain Delon, Renato Salvatori, Annie Girardot.

    Intervento musicale a cura della Scuola di Musiche del Circolo Gianni Bosio.
    Partecipano, con musica di tradizione orale del Sud: Stefano Fraschetti (lira calabra), Roberta Paravano (voce), Susanna Ruffini (voce), Marta Ricci (voce), Gilberto Di Francesco (mandolino), Sonia Maurer (chitarra).


    "Stendalì", nel dialetto della Grecìa salentina "suonano ancora", ritrae un lamento funebre contadino, rendendo su pellicola l'istituto del pianto rituale che affonda radici e origini antichissime ed è sopravissuto nel Salento sino ai primi anni sessanta del secolo appena trascorso.
    Il testo delle lamentazioni salentine, cantato dalle donne di Stendalì e interpretato nel filmato dall'attrice Lilla Brignone, viene tradotto da Pier Paolo Pasolini che coglie e mette in evidenza la struttura "a piramide" dei canti di morte. Nel canto di Pasolini, infatti, è presente una tensione che sale gradualmente e che si sposa perfettamente con un montaggio serrato delle immagini.
    "La passione del grano" è una ricostruzione dell'antico rito della mietitura nella civiltà mediterranea.
    "Rocco e i suoi fratelli" racconta di una famiglia di contadini lucani che si trasferisce a Milano negli anni del boom economico e si disgrega, nonostante gli sforzi della vecchia madre per tenerla unita.
    Nelle cadenze di un romanzo di ampio respiro narrativo con ambizioni tragiche e risvolti decadentistici, è il più generoso dei film di Visconti, quello in cui passioni antiche e problemi moderni sono condotti a unità. La congerie delle numerose e talvolta contraddittorie fonti letterarie trova il suo punto di fusione nel melodramma, nella predilezione per i contrasti assoluti.

    Per gli altri incontri del ciclo Cinema storia e… , rispettivamente a cura dell’ANPI - giovedì 10 alle 21 ("Solo il silenzio è vergogna: memorie di emigrazione", documentario "…E/MIGRANTI SI NASCE", lettura di VOCI DI EMIGRAZIONE: POESIE, LETTERE E CANTI" letti da Vincenzo Calò, "SACCO E VANZETTI" di Giuliano Montaldo) e dell’IRSIFAR - giovedì 17 alle 21 ("Il confine orientale, la storia dei profughi istriani": documentario "ISTRIA. IL DIRITTO ALLA MEMORIA" di Anna Maria Mori, e film "LA CITTÀ DOLENTE" di Mario Bonnard) e per le altre serie di film in programma alla Casa della Memoria , vedere http://www.culturaroma.it/......evento.asp  :
    www.circologiannibosio.it 
  • il 18 luglio 2008 a a Summonte (AV)  in occasione della X Edizione della  "Rassegna i nternazionale di musica etnica" si terrà uno spettacolo itinerante di musica popolare (Tammurriate e canti popolari)totalmente in acustico con il Gruppo di Musica popolare "STELLA RIALE"

     info: stellariale@gmail.com

  • il 18 luglio ore 23.30 a grotta dei germogli  calcata (vt) : amarasang in concerto, musica popolare-folk del sud italia - ingrasso gratuito info wwwgrottadeigermogli.org 

  • il 18 e 19 luglio 2008 a Serino  (AV) per Canal'Arte   concerto con   "A' paranza r'O Lione"

  • Sabato 19 luglio 2008 - ore 21.30 - La Provincia di Asti ed il Circolo Filarmonico Astigiano, in collaborazione con Comuni di Aramengo, Castell’Alfero, Castelnuovo Don Bosco, Cortazzone, Moncucco Torinese, Montiglio Monferrato, Montechiaro d’Asti, Moransengo e Tigliole, hanno organizzato la 13^ edizione della Rassegna musicale MUSICA NELLE PIEVI 2008, itinerario musicale nelle Chiese Romaniche dell’astigiano. Fra il 28 giugno ed il 3 agosto vi saranno 11 appuntamenti curati dal Direttore artistico Lia Lizzi Balsamo. Nell'ambito delle manifestazione si segnala :

    Sabato 19 luglio 2008 - ore 21.30
    Chiesa Romanica di San Lorenzo
    Montiglio Monferrato

    ENSEMBLE CANTILENA ANTIQUA
    Stefano Albarello, canto, chitarra battente, chitarra barocca
    Paolo Faldi, flauto, oboe barocco
    Gianfranco Russo, viola da braccio, mandolino
    Stefano Rocco, arciliuto, chitarra barocca
    Marco Muzzati, percussioni, salterio

    Lo Guarracino - Tarantelle, calascionate ed arie napoletane sul finire del XVIII secolo

  • il 19 luglio 2008 a Barcellona (Spagna) per il XXVIII Festival Internacional de Música Popular Tradicional
    de Vilanova i la Geltrú (18-20 luglio)

    TOTARELLA in concerto

    www.vilanova.cat/fimpt/

  • dal 19 luglio al 19 agosto, l’Amministrazione Comunale di Cariati (Cosenza) , in qualità di comune capofila, organizza la

     “prima rassegna itinerante, interterritoriale e interprovinciale” dal titolo

    “La chitarra battente nei luoghi della memoria”

    19 luglio a Cariati

    Antonello Ricci
    i cugini Nigro
    Turuzzo Cariati
    Gianluca Zammarelli
    Alfonso Toscano
    Francesco Riggio
    Cataldo Perri
    ed altri ospiti

    e tradizionale sfilata dei "giganti"

    20 luglio a Calopezzati

    il 4 Agosto a Crucoli

    il 5 Agosto a Cirò Marina

    il 9 Agosto a BISIGNANO (città dei Liutai)

    il 19 Agosto a Campana

    altre date in via di definizione

    I più importanti esecutori e maestri nazionali di questo strumento hanno già aderito a questa preziosa iniziativa che prevede il primo raduno di tutti i chitarristi battenti d’Italia. La peculiarità dell’evento in oggetto sta proprio nella natura itinerante e vedrà protagonisti vari comuni ospitanti..
    L’altro aspetto culturale fondamentale di tale iniziativa è che in ogni Comune saranno chiamati ad esibirsi gli anziani suonatori ultimi depositari della tecnica tradizionale di questo strumento.
    Sarà un confronto ricco e prezioso fra il passato e il presente nonché un passaggio di testimonio culturale ed esistenziale. I comuni ospitanti organizzeranno per l’occasione anche delle sagre dei prodotti tipici per far conoscere ai turisti ed agli appassionati la ricca peculiarità enogastronomica della bella terra di Calabria.
    Il calendario, ancora non dettagliato sarà così distribuito nei vari paesi:

    La rassegna prevede inoltre dei seminari a tema tenuti da prestigiosi etnomusicologi come Antonello Ricci e mostre di liuteria tradizionale e sarà questa l’occasione per fare il punto sulla storia dello strumento e sulla loro costruzione.
    CI SARA' SPAZIO PER TUTTI I BATTENTARI che hanno voglia di suonare insieme, confrontarsi costruttivamente o semplicemente divertirsi insieme. Per organizzare bene sarebbe importante sapere chi di voi riesce a venire ed in quale periodo. Potremo così attivare anche i luoghi dove potere alloggiare.
    Potete sottoscrivere questo topic
    http://www.alfonsotoscano.it/forum/Subject.asp?S_ID=515&H_ID=36&pageid=2&show=1   oppure contattare direttamente Cataldo Perri info@cataldoperri.it o anche me: Francesco riggiof@libero.it

  • Dal 19 al 20 luglio 2008 a Forino (AV) 4^ edizione di

    “..sera passaie…”
    incontri di musica, arte ed enogastronomia

    Il 19 e 20 luglio tra le stradine ed i vicoli del centro storico di Forino (AV) si terrà la quarta edizione di "Sera Passaie… a Forino", manifestazione di carattere culturale, di promozione enogastronomica e dei prodotti tipici irpini. Inoltre si potranno ammirare esposizioni di artigianato ed arte, mostre fotografiche e cortometraggi di feste e tradizioni forinesi. Le passeggiate nel magico scenario delle antiche mura, saranno accompagnate da gruppi folk, musiche e danze popolari. Questo nuovo appuntamento dell’estate forinese nasce dall’incontro di tre associazione presenti da anni sul territorio: l’A.S. Libertas, il G.S. Lupetti Petruresi e l'associazione culturale facente capo al periodico Forino News. Queste saranno affiancate dall’amministrazione comunale di Forino, che ha accolto in maniera entusiastica la proposta, decidendo di collaborare, in modo paritario, con le associazioni. L’intento di questo ambizioso progetto è di valorizzare il territorio, rivalutando i prodotti tipici, l’arte e l’artigianato, gli usi e i costumi, cercando di sostenere lo sviluppo turistico e lavorativo, mirato al recupero del nostro patrimonio storico.
    Sito internet: www.serapassaieforino.it

    PROGRAMMA

    Sabato 19 luglio 2008

    -ore 21:00 Inizio manifestazione con:
    -apertura al pubblico della parte murata di Forino in particolare dei cortili gentilizi, chiese, congreghe, Museo dei paramenti sacri, Museo degli attrezzi artigiani, Biblioteca comunale;
    -esposizione nei locali messi a disposizione dalla popolazione residente nel corpo di Forino di artigiani, pittori, scultori, prodotti tipici, prodotti enogastronomici;
    -proiezioni di cortometraggi riguardanti eventi religiosi, manifestazioni di folclore locale e manifestazioni di rilevanza di Forino;
    -esibizione di gruppi di musica popolare cosi ripartiti:
    -Piazzetta Caracciolo: SONUSKA;
    -Largo Ponte: TARANTULA GARGANICA;
    -Piazzetta Rosario: NTO – Nuova Tammorra Organizzata;
    -Itinerante: TARANTELLA DI MONTEMARANO.

    Domenica 22 luglio 2007

    -Corteo storico rievocante la Signoria degli Orsini nella Terra di Forino:
    -Ore 17:00 sfilata medievale per le strade di Celzi, Petruro e Forino con un gruppo in costume medievale con tamburini, chiarini, soldati armati etc;
    -Ore 19:00 inizio corteo storico per le strade principali del paese, verso il corpo di Forino;
    -Ore 20:00 arrivo in Piazza Tigli. Lettura del discorso del feudatario e cenni sulla storia degli Orsini a Forino;
    -Ore 20:15 inizio della Prima edizione del “Palio dei casali della terra di Forino”.
    -Ore 21:30 Inizio manifestazione con:
    -apertura al pubblico della parte murata di Forino in particolare dei cortili gentilizi, chiese, congreghe, Museo dei paramenti sacri, Museo degli attrezzi artigiani, Biblioteca comunale;
    -esposizione nei locali messi a disposizione dalla popolazione residente nel corpo di Forino di artigiani, pittori, scultori, prodotti tipici, prodotti enogastronomici;
    -proiezioni di cortometraggi riguardanti eventi religiosi, manifestazioni di folclore locale e manifestazioni di rilevanza di Forino;
    -esibizione di gruppi di musica popolare cosi ripartiti:
    -Piazzetta Caracciolo: GLI ANTICHI CANTORI;
    -Largo Ponte: UCCIO ALOISI GRUPPU;
    -Piazzetta Rosario: Gruppo teatrale “E Trocaderi”;
    -Itinerante: TARANTELLA DI MONTEMARANO.


    AZIONI PROMOZIONALI PREVISTE

    -Stands enogastronomici con degustazione di prodotti tipici irpini;
    -Abbellimento dell’intero “corpo di Forino” con installazione di drappi di fattura medievale ai balconi ed alle finestre;
    -Installazione alle quattro porte del “corpo di Forino” di drappi riportanti gli stemmi della casata Orsini;
    -Accoglienza dei visitatori alle quattro porte del “corpo di Forino” da parte dei ragazzi del gruppo folk “Ballo o n’treccio” in costume che consegneranno dei depliant riportanti tutte le informazioni necessarie alla fruizione della manifestazione ed eventualmente accompagneranno dei gruppi di visitatori interessati ad una visita guidata del centro storico;
    -Adeguamento strutturale (eliminazione barriere architettoniche con strutture provvisorie) del centro storico al fine di rendere accessibile tutto il percorso alle persone diversamente abili;
    -Previsione all’ingresso del centro storico di un parcheggi auto riservato alle persone diversamente abili.

    Info su: www.serapassaieforino.it

  • il 19 e 20 luglio 2008 a Roma si svolgera Il corso di pizzica - rivolto ai neofiti e a chi vuole affinare il proprio stile di ballo - si svolgerà al Duncan 3.0, via Anassimandro 15 (Pigneto), dalle ore 10,30 alle ore 13,30.

    Per ogni giornata, nelle prime due ore e mezzo si svolgerenno le lezioni pratiche, tenute da Franca Tarantino, in cui verranno descritti e praticati i rudimenti del ballo della pizzica-pizzica salentina (i passi, le posture, la dinamica della danza, l'uso del fazzoletto ecc).

    Gli ultimi 30 minuti saranno invece dedicati e degli approfondimenti teorici, curati da Vincenzo Santoro, che riguarderanno i seguenti argomenti:

    1. le forme della tradizione coreutica e musicale del Salento (pizzica pizzica, pizzica tarantata e danza scherma, canti polivocali "alla stisa", canti d'amore, canti di protesta, nenie funebri ecc.);

    2. gli studi sul tarantismo e sulla musica tradizionale salentina;

    3. la storia del "folk revival" salentino e la produzione culturale (libri, film, cd ecc) che si è sviluppata negli ultimi anni attorno al movimento della pizzica.

    Durante il corso sarà anche allestito un bookshop sulla tradizione musicale salentina.

    Il costo complessivo del corso è di 35 euro. Per iscriversi occorre versare la quota nei giorni precedenti all'inizio del corso. Non saranno accettati più di 30 iscritti, quindi consigliamo vivamente di iscriversi con largo anticipo.

    Info e iscrizioni: Duncan 3.0, Via Anassimandro, 15, 06 27858023

  • Sabato 19 luglio 2008 ore 21
    Giardini del Celio via Claudia a
    Roma

    Cena-concerto con
    CANTI DALLA PUGLIA
    canti dal Gargano dalla
    Capitanata ad Apricena

    musiche di
    Michele Barbieri voce,
    chitarra, chitarra battente
    Gianni Berardi tamburi a cornice

    Danze a cura della CompagniaBallettoPopolare con
    Roberta Parravano
    Antonella Potenziani

  • il 19 e 20 luglio 2008 a Sala  Consilina,  (SA) Passeggiando da San Pietro a San Raffaele, manifestazione d'arte ,cultura, gastronomia e intrattenimento di musiche tradizionali di Teggiano e del Vallo di Diano con i PYNAZORIIA, rigorosamente in acustico

  • il 20 luglio 2008 a Polistena (RC) concerto con

      "A' paranza r'O Lione"

  • Domenica 20 luglio 2008, Cesenatico, Piazza Spose dei Marinai, Porto Canale, dalle ore 21 Rievocazione storica dell'Antica "Pesca alla Tratta" con inserto di canti tradizionali eseguiti dall'Uva Grisa.  L'evento è organizzato e coordinato dall'Assessorato Turismo della Regione Emilia Romagna in collaborazione con il Comune di Cesenatico, Cooperativa Pescatori, Gesturist, nell'ambito del progetto interregionale "Itinerari nella cultura, storia, tradizioni, paesaggi del mare e delle miniere del mare". Info: www.incontridimare.it

  • il giorno 20 luglio 2008 a Piazza XXIII Ottobre a Roccasecca Scalo (Fr) all'interno della manifestazione "NON SOLO BIRRA 2008", ore 22 concerto de I CANTORI DI CARPINO

  • dal 19 al 27 luglio 2008 a Roma, Piazza Mastai

    FESTA DE' NOANTRI 2008

    Musica, Cultura, Danza Popolare, Cinema, Letteratura,
    Sapienze Eno-Gastronomiche di Roma

    Ingresso libero e gratuito


    COSE DA RACCONTARE

    Stage dedicati agli strumenti musicali, alla cucina, all’editoria e alla canzone romana. Una occasione per approfondire tematiche delle tradizioni popolari e della storia, del secolo scorso o recente, del quartiere e della città.

    CONCERTI

    Un programma di nuova e classica musica romana che vede interpreti alcune delle voci più importanti della scena capitolina di questo genere.

    INCONTRO CON GLI AUTORI

    Roma continua ad essere vissuta e raccontata dalle più diverse penne di autori noti e meno noti, figli della città o da essi adottati. Il ciclo di incontri previsti è un ciclo di ‘Cartoline da Roma’ in cui si racconta la città come magari non la si è mai vista né immaginata.

    MOSAICO ROMANO

    Una selezione di film in cui Roma è sempre presente, raccontata nelle sue varie sfaccettature da registi noti e meno noti ma strettamente legati alla città. In tutte le opere la musica ha un ruolo di primo piano poiché ciascun regista ne fa una colonna non solo sonora ma narrativa per l’intero racconto. Il ciclo è realizzato in collaborazione con ACT-Multimedia (Corso di Regia del Documentario).

    PROGRAMMA

    Sabato 19 Luglio - ore 20.00
    Parata e Concerto in Largo San Giovanni de Matha della
    FANFARA DEI BERSAGLIERI
    In collaborazione con l’Arciconfraternita del Carmine in Trastevere.

    Giovedì 24 Luglio

    Ore 19.30 - COSE DA RACCONTARE
    “Breve storia del saltarello “– a cura di Ornella di Tondo
    con la partecipazione all’organetto di Alessandro Calabrese

    Ore 21.00 – CONCERTI
    “CANTANO LE DONNE” - Serena d’Ercole in Concerto

    Ore 22.30 - INCONTRO CON GLI AUTORI
    “Vedi Roma e poi...” - Omaggio a Luigi Magni

    Ore 23.00 - MOSAICO ROMANO - CINEMA
    “State buoni se potete” - Regia di Luigi Magni

    Venerdì 25 Luglio

    Ore 19.30 - COSE DA RACCONTARE
    “Viaggio nei sapori” – a cura dell’Azienda Romana Mercati

    Ore 21.00 – CONCERTI
    “Roma Classica” – Corrado Amici in Concerto

    Ore 22.30 - INCONTRO CON GLI AUTORI
    “Roma Fuori-Sede” - Incontro con Gianfranco Pannone

    Ore 23.00 - MOSAICO ROMANO - CINEMA
    “Benvenue chez Giuseppe” e “Viaggio intorno alla mia casa”
    Regia di Gianfranco Pannone

    Sabato 26 Luglio

    Ore 19.30 - COSE DA RACCONTARE
    “Improvvisar cantando” - a cura di Raffaele Marchetti
    con la partecipazione dei poeti in ottava rima Ezio Bruni e Maurizio Abbafati

    Ore 21.00 – CONCERTI
    “Le Voci di Roma” - Fabrizio Amici in Concerto
    Omaggio alle voci storiche di Alvaro Amici e Sergio Centi

    Ore 22.30 - INCONTRO CON GLI AUTORI
    “Isole” - Incontro con Marco Lodoli

    Ore 23.00 - MOSAICO ROMANO - CINEMA
    “Appunti romani”
    Regia di Marco Bertozzi

    Domenica 27 Luglio

    Ore 19.30 - COSE DA RACCONTARE
    “Gli strumenti nascosti” - a cura di Alessandro Mazziotti

    Ore 21.00 – CONCERTI
    “Gli Stornellatori” – Trio della Posteggia Romana in concerto - Ospite Phino

    Ore 22.30 - INCONTRO CON GLI AUTORI
    “Chi perde qualcosa… ne trova un’altra” - Incontro con Cristina Ubax Ali Farah

    Ore 23.00 - MOSAICO ROMANO - CINEMA
    “L’Orchestra di Piazza Vittorio”
    Regia di Agostino Ferrente


    SPETTACOLO DI FUOCHI PIROTECNICI
    Dalla terrazza del Giardino degli Aranci


    Dal 20 al 26 luglio dalle ore 20.00 visite guidate alle ‘Madonnelle di Trastevere’ con partenza dalla chiesa di S. Agata, a cura dell’associazione culturale Nuova Acropoli.

    STAND ENO-GASTRONOMICI in collaborazione con Romaincampagna.it.

    info:

    SCUOLA POPOLARE DI MUSICA DONNA OLIMPIA
    Via Donna Olimpia, 30 - 00152 Roma - Tel. 06 58202369 Fax 06 53271878 e-mail: info@donnaolimpia.it  -http://www.donnaolimpia.it
    www.finisterre.it

  • dal 23 al 28 luglio 2008 a MATELICA (MC)  ESTADANZA 2008 XXV anno – 46° e 47° edizione

    Per festeggiare i 5 lustri di attività, quest'anno proponiamo due nuove aree
    di studio del ballo etnico italiano: le Marche e il Matese-Sannio

    Il SALTARELLO nel cuore delle Marche

    LABORATORIO DIDATTICO DI DANZA

    Balli tradizionali delle Marche e dell'Umbria

    Discipline:

    Antropologia della danza (prof. G. Gala, etnocoreologo): ore 4
    Tecnica del ballo (Biagi, Gala, Miniati e ballatori tradizionali): ore 16
    Totale: ore 20

    REPERTORIO COREUTICO:
    saltarello marchigiano (della valle dell'Esino e del Chienti), castellana, furlana, ballinsei, ballo della sala, ballo degli schiaffi, quadriglia.

    LABORATORI DIDATTICI DI MUSICA

    - CORSO DI TAMBURELLO (CEMBALO) MARCHIGIANO
    Docente: Livio Salvucci:
    ore 10 di lezione sulle tecniche percussive marchigiane.

    - CORSO DI ORGANETTO
    Docente: Zappaterini Roberto, Traballoni Matteo-
    ore 10 di lezione su repertori della zona.


    CONVIVIA
    Incontri con suonatori, cantatori, ballerini e artigiani della zona.

    OSPITALITÀ
    Alloggio: I partecipanti saranno ospitati gratuitamente dall'Amministrazione comunale di Matelica presso l'edificio scolastico con bagni e doccie della
    palestra. Portare le lezuola.
    Pasti:La colazione, il pranzo e la cena saranno consumati presso la mensa della scuola. I pasti saranno preparati da cuochi locali e prevedono anche
    la realizzazione di ricette del luogo. Servizio mensa autogestito a turno dagli estadanzini. Scelta collettiva del menù. Costo previsto: 20 € al giorno (comprensivi di colazione, pranzo e cena).

    VISITE, INCONTRI, FESTE E SPETTACOLI
    Sono previste durante il corso delle pause delle lezioni per permette di visitare luoghi di grande interesse archeologico, artistico ed ambientale.
    Le serate saranno allietate da spettacoli folkloristici, festival dell'organetto e serenate cantate.

    concertii numerosi concerti (tra cui "La Notte della Taranta") e dalle feste di piazza che in quel periodo vi saranno nel Salento, per cui ci sarà davvero l'imbarazzo della scelta. Possibilità di partecipazione ad eventi culturali previsti nel cartellone estivo salentino.
    Incontri con ballerini e suonatori locali, visione guidata di video di ricerca e intensi dibattiti accompagneranno il soggiorno a Corigliano.

    INFORMAZIONI PIÙ DETTAGLIATE, COSTI E ISCRIZIONI: Tel. e fax +39-055-295178 / Mobile: 347-5000000 / 347-6186994 / 338-6794866
    Mail: taranta@taranta.it

    Si accettano iscrizioni fino ad esaurimento posti. Posti limitati

    N.B. - L’Ass. Cult. “Taranta” non ha fini di lucro. Le entrate finaziarie dei corsi di Estadanza, detratte le spese di segreteria, di pubblicità e degli operatori esterni, sono totalmente devolute a sostenere le ricerche etnografiche sul campo e le pubblicazioni di Choreola e di Ethnica.
    - L'organizzazione si riserva i diritti di accettazione delle iscrizioni e di eventuali variazioni del programma. E' vietato filmare le manifestazioni della rassegna senza esplicita autorizzazione.
  • l 25 e 26 luglio 2008 Viale Sacro Cuore a Prato Perillo di Teggiano (SA) a partire dalle ore 19,00  l'associazione culturale Teggiano  Antica  presenta una fedele e puntuale rievocazione  delle antiche fasi della "pisatura". una coppia di buoi guidata dalle mani sapienti di contadini esperti girerà in tondo pigiando le gregne gravide di biondo frumento. i vari momenti saranno accompagnati dalla musica tradizionale Teggianese dei Pynazoriia in acustico, a seguire degustazione di piatti della tradizione contadina.
  • dal 25 al 27 luglio 2008 a Torino

    III Festival Nazionale dell'Oralità Popolare

    Piazza San Carlo e P.zza Carlo Alberto

  • dal 25 luglio 2008 al 26 luglio 2008 a S. Valentino in Abruzzo Citeriore (PE)

    MAJELLA ETNOFESTIVAL V Edizione

    Supr'allu pètte té lu sule abbàlle, la lune ce la fä la saltarèlla

    25 e 26 luglio

    Corso di danza: Saltarella, Ballarella, Spallata con Giuseppe Michele Gala.

    Corso d’organetto: Saltarella e Ballarella della Majella con Massimiliano Felice.

    Corso di tamburello: Stile di Amatrice con Franco Morriconi. Stile Abruzzese con Silvio Pascetta.

    Venerdì 25 ore 21

    Organetto e percussioni nel Centro-Sud Italia

    Tra l’antico e il moderno

     

    Suonatori locali.

    Organetto e Tamburello di Amatrice

    Organetto e Tamburello dalle Marche

    Carmine D’Alonzo-organetto, Alberto Chiappini-tamburello, Teodoro Pace-ciaramella  Alessandra Ventura-voce.

    Massimiliano Felice-organetto, Antonio Franciosa- tamburello

    Mario Salvi-organetto, Raffaele Inserra –tamorra-tamburello

     

    Sabato 26 ore21

    CONCERTO E BALLO IN PIAZZA

    ..apre la serata un gruppo musicale di flauto e tamburi proveniente dalla Puglia:

    “U Sciaraball”

     Una volta, questo tipo di formazione musicale era diffusa, nelle sue molte varianti, in Abruzzo come in tutto il Mediterraneo.

    ***

     Lucania

    L’autentica tradizione musicale Lucana è rappresentata da suonatori giovani e anziani interpreti originali della loro tradizione.

    Organetti e Cantori di Ruoti

    Zampogne e Cantori di Caggiano

    ***

    Abruzzo

    Concluderanno la serata i suonatori di Colledoro con la forza dei loro organetti

    “La Banda Rurale di Colledoro”

    ….. saltarella e balli tradizionali nella più stretta tradizione abruzzese.

    ***

    Venerdì 25 e sabato 26 dalle 21 in poi

    SAGRA “SUONI E SAPORI” III Edizione

    Venerdì: Arrosticini…e altro!

    Sabato: “Sagne e ceci alla sanvalentinese”..e altro!

    Se màgne i se bbéve, se sóne i s’abbàlle

    Per informazioni: www.majellaetnofestival.it. Tel 3289180079

  • dal 25 al 27 luglio a Scapoli (IS)

    XXXII Festival Internazionale della Zampogna  e Mostra Mercato

    il 26 alle ore Ore 21,00 In Piazza, Concerto della Compagnia Daltrocanto, Storie strade e suoni della gente del Sud

  • il 25 e 26 luglio a Pellezzano (sa)

    "La notte delle tammorre"

    è una vecchia tradizione che fino a qualche anno fa si svolgeva in occasione della notte dedicata ai festeggiamenti per S.Anna, patrona di Pellezzano, un Comune in Provincia di Salerno.

    S.Anna, protettrice delle partorienti, è oggetto di profonda devozione da parte degli abitanti sia del paese che dei comuni limitrofi, che si recano in pellegrinaggio per tutta la notte tra il 25 e il 26 luglio in attesa delle messe liturgic he che si celebrano alle prime ore dell'alba. E così, nell'attesa, le persone del posto e non, si dilettavano ad intonare canti e balli popolari accompagnati da tammorre e nacchere.

    Questa usanza stava per scomparire.. così alcuni amici e appassionati del genere hanno pensato di far rivivere questa grande tradizione.
    L'appuntamento quindi è per la notte tra il 25 e il 26 luglio a partire dalle ore 23,00, nella piazza del paese.
     
    Ovviamente si suonerà e si ballerà per tutta la notte al ritmo delle tammorriate esclusivamente in acustica.
  • il 25 luglio a San Valentino Torio alle ore 21,00 in piazza

    Sagra del fiume Sarno

    Per farlo rinascere

    Concerto della Compagnia Daltrocanto

  • 26 luglio 2008 alle ore 21.00
    L’Associazione Saltarello Felix

    invita tutti gli estimatori delle musiche e danze tradizionali a partecipare il

    nel Comune di
    Pescorocchiano (Ri) per

    Incontro Internazionale del Folclore del Cicolano
  • il 26 luglio 2008 alle ore 17.30 a Pian Vallese di Villa Minozzo (RE)

     “Ballo ‘ncoppa o tamburo”

     balli e canti dalle feste intorno al Vesuvio con   "A' paranza r'O Lione" .

    ingresso libero

  • dal 26 Luglio al 3 Agosto 2008 a Arenas de San Pedro (AVILA - Spagna) per  Danzas Sin Fronteras
     
    quest'anno Lobas fa la sua prima uscita ufficiale in Spagna!

    Sono previsti 3 ateliers di balli sardi, e 2 concerti a ballo.

    Restate sintonizzati, per gli aggiornamenti, soprattutto sul sito del festivaln
    http://www.danzasinfronteras.com/
  • dal 27 luglio al 28 luglio al Santuario di San Nazario LESINA La sera del 27 luglio parte da Lesina la "Cumpagnia", fedeli in processione verso il santuario di S. Nazario M. distante da Lesina 8 Km. Lungo il percorso vengono cantati orazioni e canzoni stesse dedicate a S. Nazario
  • dal 28 luglio al 9 agosto 2008 a  San Vincenzo la Costa (CS) laboratorio di narrazione sul racconto orale 

     la canzone dello sposalizio

    scarica il programma

  • 30 luglio 2008
    Villa Bruno
    San Giorgio a Cremano
    Le Terre del Rimorso
    Festa delle tradizioni popolari
    ingresso gratuito

    Ethnos
    XIV edizione


    Un titolo provocatorio " Le terre del Rimorso ", per fare un viaggio a ritroso, fino al tempo di Ernesto De Martino. Una giornata dedicata alla musica popolare del Sud Italia in cui, studiosi, antropologi, musicisti, cantori e danzatori si incontrano e si confrontano sul terreno comune della cultura popolare.

    Programma

    16.30 - 18.30
    Stage Gratuiti di Danze, Canti e Strumenti Musicali

    con

    Agata Scopelliti – Calabria - Viddanedda
    Franca Tarantino – Salento- Pizzica
    (danza)

    Giovanni Coffarelli – Campania
    Cinzia Villani – Salento
    (canto)

    Demetrio Bruno – Calabria - Zampogna.
    Valentino Santagati - Calabria - Chitarra battente/ Lira calabrese
    Massimiliano Morabito – Puglia -Organetto.
    (Strumenti)

    19.00 - 21.00
    Convegno "Le Terre del Rimorso"
    Intervengono
    Paolo Apolito(antropologo) Luigi Chiriatti (ricercatore,musicista) Daniele Sepe (musicista) Gigi Di Luca (Direttore artistico Festival Ethnos)

    21:00
    Concerto
    Giovanni Coffarelli e la Paranza di Somma Vesuviana
    (Campania)

    Massimiliano Morabito,Cinzia Villani,Piero Balsamo
    (Puglia)

    I Fujuti di Cataforìo
    Valentino Santagati
    (Calabria)

    Per informazioni e preiscrizioni ai corsi : Cooperativa La Bazzarra – Tel 081/ 8823978

  • dal 28 al 31 luglio 2008 a Bruxelles    "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • il 30 luglio 2008' a la spiagetta - lungomare carlo duilio - 34 ostia - ROMA    - balliamo tutti la pizzica e non solo.... in riva al mare ore 21.30 - ingresso Libero ( La Spiagetta ) concerto con LE TARANTOLE di Sandro Pasquali

 


  •  agosto 2008

  • il 1 agosto 2008 a Montemarano (av) vetrina del territorio, museo etnomusicale, via s.francesco alle ore 17.00 L'Associazione Culturale "Hyrpus Doctus" in collaborazione con il Museo Etnomusicale Comunale "Celestino Coscia e Antonio Bocchino" e con il patrocinio del Comune di Montemarano (Assessorati alla Cultura,Turismo e Spettacolo) Organizza:
  • "Incontri nel Museo"- La Tradizione Musicale in Basilicata - Presenta Luigi D'Agnese, Ricercatore, Presidente dell'Ass.Cult."Hyrpus Doctus" e Direttore-Responsabile del Museo Etnomusicale, Relazione Nicola Scaldaferri, Docente di Etnomusicologia- Università di Milano
  • Venerdi' 1 agosto a Milano
    DANZE POPOLARI
    al Castello Sforzesco
    sotto la torre del Filarete
    dalle ore 22,00
    ULTIMO INCONTRO ESTIVO
    FOLKAOS : Via G.R. Carli, 26 ang. via dell'Orto
    Milano - zona Affori (ingresso da via dell'Orto)
    Info: www.folkaos.it  email : info@folkaos.it 
    Tel : 338/7900555 (dal Lun al Ven dopo ore 17,00)

  • Venerdì 01/08/2008
    A MANZIANA (RM)
    piazza Tittoni
    dalle ore 18,00
    FESTA DELLA BANDA MUSICALE

    ore 18,00 - Apertura stand gastronomico e stand birreria;

    Suoni e Canti di Vecchi Braccianti con l'organetto di Pino Pontuali

    Sabato 02/08/2008
    ore 18,00 - Apertura stand gastronomico e stand birreria;

    Domenica 03/08/2008
    ore 18,00 - Apertura stand gastronomico e stand birreria;

    Suoni e Canti di Vecchi Braccianti con l'organetto di
    Pino Pontuali

  • gosto 2008, Masseria Santa Lucia, Masseria Macurano, Alessano (Le) il Salento Immaginato
    Percorsi tra Visioni Musica e Parole
    Terza edizione

    a cura di Vincenzo Santoro organizzazione Libreria Idrusa/Michela Santoro

    Il Salento immaginato è un programma di eventi dedicati alla cultura salentina, seguendo i percorsi della letteratura, della musica e delle arti visive, che si svolgono nel bellissimo scenario di due antiche masserie del Capo di Leuca. In particolare, sono previsti due laboratori sul ballo della pizzica pizzica, un'anteprima del nuovo film di Edoardo Winspeare "I Galantuomini", in uscita a ottobre, due presentazione "festose" di libri sulla cultura salentina, e a chiusura, in omaggio ai luoghi, un concerto dedicato ai canti che hanno come argomento la cucina e i prodotti della terra.

    Per il programma completo cliccare qui
  • dal 1 Agosto 2008 al 4 Agosto 2008 a Palomonte (SA) Loc. Piano Martino: Quattro giorni immersi nel verde e nel passato della cultura contadina palomontese. La "XII Manifestazione della civiltà contadina" è dedicata alla rivalutazione delle antiche tradizioni artigianali ed enogastronomiche salernitane. Verranno allestiti stand per la degustazione di prodotti tipici e vini locali, mostre d'artigianato, un museo di attrezzi ed utensili antichi. Momento centrale è la rievocazione delle antiche fasi della trebbiatura con i buoi e una trebbiatrice degli anni '60. Ogni serata vedrà esibirsi gruppi di musica tradizionale campana: la prima sera "I Picarielli", il 2 Agosto il "Gruppo folk di San Gregorio Magno", il 3 un saggio di suonatori in erba di organetto e fisarmonica, l'ultima sera "I Mitici". Per informazioni visitate il sito www.prolocopalomonte.it
  •  il giorno 1, 2, 3 agosto 2008 a Quarto (NAPOLI)
    L'Associazione Culturale "Il Canto di Virgilio" presenta:
    La Notte della Tammorra
    Festival di Musica e Cultura Popolare nei Campi Flegrei 
    Quarto di Napoli - Piazza Santa Maria
    dalle ore 19.00
    Incontri: Costruzione della Tammorra
    a cura di Riccardo Esposito Abate.
    Mostra: - Immagini - Foto - Video -
    "Anthropos": Il Gesto, lo Sguardo, il Ritmo 
    a cura di Angelo Russo e Silvio Siciliano.
    Stage: "Libera la Danza" breve corso di danza popolare 
    a cura di Mariagrazia Altieri.
    Gastronomia: Cucina tipica e Vini speciali dei Campi flegrei
    dalle ore 21.00
    Concerti di Musica Popolare
    Venerdì 1 AgostoMarcello Colasurdo /
    Peppino Di Febbraio e la Tammurriata di Giugliano
    I Suonatori della Tarantella di Montemarano.
    Sabato 2 Agosto : 'O Lione e la Tammurriata dell'Agro-Nocerino /
    Zì Riccardino e la Tammurriata Vesuviana.
    Domenica 3 Agosto : Carlo Faiello Ensemble
    con la partecipazione di Patrizia Spinosi (MediAetas)
    e Monica Pinto (Spakkaneapolis) /
    Piero Ricci Ecletnica Pagus e La Zampogna del Molise.
    Ingresso Gratuito
    Info: 338.8615640 - 346.1465577

    con Stage di danze popolari (ballo sul tamburo, pizzica pizzica, tarantelle del sud Italia)
     - stage gratuito di danze popolari

    lo stage ha lo scopo di avvicinare le persone alla musica e alla danza tradizionale. Lo stage inizierà alle ore 19.00 e avrà la durata di circa due ore per ogni serata. Si avranno approcci dei vari stili di ballo sul tamburo, primi passi di pizzica pizzica.

    Pre info Maria Grazia Altieri 338 831 99 87

  • Sabato 2 Agosto 2008. Castello di Gombola (MO), ore 18: FESTIVAL LE REGIONI DEI SUONI, canti e balli con L’Uva Grisa
  • il 2 e 3 agosto 2008 a Serramezzana (SA) nel cuore del Cilento Antico

    due giorni intimi e festosi a Serramezzana, appena sopra Agnone, nel Cilento, per l'Art & Food festival, che quest'anno mi ha chiesto, tramite il vecchio Donpasta, e per bocca dell'organizzatrice Elda Magna, di occuparmi della direzione (che brutta parola, suggeritene di migliori) artistica l'evento.
    Qui di seguito gli amici che parteciperanno, e davvero dico amici, perchè vengono  per amicizia, per poco più di un rimborso spese, conoscendo la mia intenzione di creare rete ed un collettivo di artisti che si muovono, con le loro le differenze, in una stessa direzione, e che possono ritrovarsi ad animare uno stesso posto, con lo stesso spirito:
    Sono contento della decisione delle amiche del Choeur de la Roquette, la corale di canti occitani diretta dal nostro Jody, già bassista in terra franca della mascla, di scendere "in vacanza" da noi, le Ficufresche le accoglieranno come "donne di casa"; Gianluca Zammarelli e Massimo Ferrante si palleggeranno serenate e canti d'amore all'interno di un antico portone, Claudia e Brunella Tegas della Compagnia della pietra che canta cercheranno l'uomo ideale,  la Maxbeber Orkestar verrà a piantare la bandierina nel Cilento (mancava),  la Mescla  si formerà piano piano, partendo da me, massimo Sacchi e Roberto vacca, attendendo l'arrico di Cris reduce di Meg, e Chaz Ferris, reduce di Marzuk.
    Si uniranno a noi il vecchio Eizan Di Mauro con la compagna Melanie, per musiche tra Napoli, irlanda e Bretagna.
    Venite, sarà bello. Davide Della Monica
     
    2 AGOSTO 2008

     Massimo Ferrante, "canti cuntati e cantati"
    www.massimoferrante.it

    Gianluca Zammarelli, “Osteria Cilento”
    www.myspace.com/gianlucazammarelli

    Mescla, musiche del mediterraneo
    www.myspace.com/ammesc

    Ficufresche, canti femminili dalle Toraglie (provincia di Caserta)
    www.myspace.com/ficufresche

    Le choeur de la Roquette (Arles, Camargue, Francia), canti occitani
    www.myspace.com/lechoeurdelaroquette

    3 Agosto

    La compagnia della pietra che canta
    (Brunella e Claudia Tegas), “Alegria”
    www.lacompagniadellapietrachecanta.org/alegria.htm

    Maxmaber Orkestar
    www.maxmaber.org

    Massimo Ferrante

    Gianluca Zammarelli

    Mescla

    ficu fresche

  • SABATO 02 AGOSTO 2008 a PONTICELLI (Na) alle ore 21,00 in occasione Della "SAGRA DELLA MELANZANA" si terrà un concerto di musica popolare(Tammurriate e brani tradizionali) con il gruppo: "STELLA RIALE" Per maggiori info: stellariale@gmail.com
  • 3 Agosto 2008 a Bacugno (ri)

    Poesia estemporanea
    canto a braccio in ottava rima
    ore 21,15

    Amici di una vita dipartiti
    fanno sentir la voglia meno forte
    ma in loro onore rinnoviam gli inviti
    loro che al verso aprivano le porte!
    Si canta ancora, di realtà e di miti
    d’amor, di gesta, di luce, di morte
    e se a taluno gli piacesse ancora,
    si può perfino far suocera e nuora.

    Per informazioni: Pietro De Acutis 3343593785
    Donato De Acutis 3334037945

  • dal 3 al 20 agosto 2008

    Suoni di minoranza

    Le culture musicali delle minoranze linguistiche italiane
    Vaccarizzo Albanese (CS)

    Ai circa 3 milioni di italiani che parlano un idioma diverso (greci, ladini, catalani, albanesi, franco provenzali, croati, grecanici, occitani, germanofoni, friulani e sardi) è dedicato il festival Suoni di minoranza. Le culture musicali delle minoranze linguistiche italiane che, promosso dall’associazione Altrosud d’intesa con il comune di Vaccarizzo Albanese e con un ragguardevole parterre istituzionale (A.N.C.I., Comunità Europea, Regione Calabria e Provincia di Cosenza), si candida a diventare un appuntamento irrinunciabile per approfondire la conoscenza di queste comunità, giunte nella penisola a seguito di remote vicende storiche. Per la prima edizione, che sarà conclusa a Roma con una giornata inserita nel cartellone della nuova edizione di Ottobre piovono libri, il festival intende esplorare in particolare le espressioni musicali delle minoranze presenti nel mezzogiorno, in modo da offrire al pubblico, attraverso l’originale formula della lezione-concerto, un’introduzione a mondi “esotici” ma vicini.
    Si inizia il 3 agosto, alle ore 21,30, presso l’Anfiteatro, con gli Onnigaza che, fondati dall’etnomusicologo Marcello Marras, proporranno il repertorio tipico della comunità di Ghilarza (Oristano) per allargarsi, con il suonatore di launeddas Paolo Mallus, alla produzione musicale di altre aree della Sardegna, nel succedersi di organetto diatonico, armonica a bocca e trunfa, combinati ad altri strumenti scomparsi o caduti in disuso come s’affuente, benas, tumbarineddu e pipiolu.
    Il 7 agosto saranno invece di scena Cataldo Perri e Carmine Abate con il loro ormai collaudato reading in musica de La festa del ritorno che, con le musiche dell’artista di Cariati e la viva voce del grande romanziere arbëresh, delinea un suggestivo affresco sull’emigrazione italiana, in mirabile equilibrio tra musica e letteratura.
    Il 10 e l’11 agosto, con la XXVI Sagra del Costume arbëresh, il centro storico di Vaccarizzo sarà invaso dai suoni, colori e sapori delle diverse comunità albanofone d’Italia, con artisti, musicisti e produttori provenienti dalla Sicilia, Molise, Puglia, Campania, Basilicata e Calabria, in una rappresentazione corale e possente dell’Arberia di casa nostra.
    Il 17 agosto con i Viesh, introdotti dall’etnomusicologo Nicola Scaldaferri, risuoneranno antiche polifonie vocali, sia religiose che profane, accanto a forme di canto più recenti, per surdulina e chitarra, da San Costantino Albanese (PZ), un paese dell’area del Pollino, che ha ancora viva la propria eredità culturale, in particolare per quanto riguarda le espressioni musicali.
    Il 19 agosto, introdotti da Vincenzo Santoro, responsabile cultura A.N.C.I., è il turno di Foné àzze choma che, grazie a tre eccezionali vocaliste, con canti alla stisa, canti di lavoro, stornelli e canzoni d’amore offriranno un’occasione irripetibile per apprezzare l’intensità della polivocalità della musica tradizionale della Grecìa salentina.
    Il 20 agosto con Tragudìa ‘sti scenìa, introdotti da Tito Squillaci, un’eterogenea compagnia di giovani ed anziani suonatori, grecofoni e paragrecofoni dell’estremo lembo meridionale della Calabria, intesseranno una conversazione a più voci e strumenti (zampogne, lira, chitarre battenti e a la francisi, tamburelli, flauti, parrasia ed organetto) sulla grecità e lo stato attuale dei suoni antichi.
    Un’ulteriore occasione per approfondire la conoscenza dell’area grecanica, è offerta dalla mostra fotografica di Chiara Cravero, Zampogne in Aspromonte che, aperta il 30 agosto, ritrae suonatori e costruttori ancora in attività colti nel corso di una lunga ricerca sul campo.

    Info: www.squilibri.it  info@squilibri.it 

  • domenica 3 agosto a Carrù (CN)

    XLI Festival dei Saraceni-Rassegna di Musica Antica

    L’ampio giardino interno del Castello sede della Banca Alpi Marittime di Carrù ospiterà nella serata di domenica 3 agosto alle 21, uno dei concerti del 'XLI Festival dei Saraceni-Rassegna di Musica Antica', di Pamparato, 'Canta e sona', con canti, musiche e strumenti caratteristici del Nord Italia.

  • dal 3 al 5 agosto 2008 a MARTANO

    "Culli soni e culli canti"
    Pizzicata Festival 2008
    direzione artistica Vincenzo Santoro


    Pizzicata Festival propone, nello splendido scenario di uno dei centri storici più suggestivi del Salento, una serie di progetti musicali che mettono a confronto alcuni tra i gruppi più interessanti che tematizzano un legame forte e vitale con le forme della musica di tradizione orale del Sud d’Italia. Due i temi portanti di questa edizione del festival: il canto femminile, (con l’esibizione delle Sorelle Marras dalla Sardegna, delle FicuFresche dalla Campania, di un’esperienza di canto arberesh di San Costantino Albanese); il canto sociale (con Otello Prefazio, il “pioniere” della canzone popolare politica in Italia, i Rione Junno da Monte Sant’Angelo, che proporranno i canti di lavoro del Tavoliere e un omaggio al grande Matteo Salvatore, Tonino Zurlo da Ostuni, lo spettacolo Memorie della Terra, con i canti e i racconti delle lotte contadine e delle tabacchine del Salento). A completare il programma, un’immersione nelle “tipicità” di Terra d’Otranto con un percorso tra musica e “sapori” (Li guai de la pignata di Anna Cinzia Villani e Suoni Rurali) e i suoni dei Malicanti.

    Programma

    Domenica 3 agosto
    Ficufresche
    Viesh. Il canto nelle comunità italo-albanesi
    Anna Cinzia Villani e Suoni Rurali in Li guai de la pignata

    lunedì 4 agosto
    Sorelle Marras
    Otello Profazio
    Malicanti

    martedì 5 agosto
    Tonino Zurlo
    Memorie della Terra. Canti e racconti di lavoro e di lotta del Salento
    Rione Junno (omaggio a Matteo Salvatore)

  • dal 19 luglio al 19 agosto, l’Amministrazione Comunale di Cariati (Cosenza) , in qualità di comune capofila, organizza la

     “prima rassegna itinerante, interterritoriale e interprovinciale” dal titolo

    “La chitarra battente nei luoghi della memoria”

    prossime date:

    il 4 Agosto a Crucoli

    il 5 Agosto a Cirò Marina

    il 9 Agosto a BISIGNANO (città dei Liutai)

    a Bisignano il 9 Agosto saranno presenti: Antonello Ricci, Cataldo Perri, Davide Polizzotto, Marcello Vitale e i cugini Nigro

    il 19 Agosto a Campana

    altre date in via di definizione

    I più importanti esecutori e maestri nazionali di questo strumento hanno già aderito a questa preziosa iniziativa che prevede il primo raduno di tutti i chitarristi battenti d’Italia. La peculiarità dell’evento in oggetto sta proprio nella natura itinerante e vedrà protagonisti vari comuni ospitanti..
    L’altro aspetto culturale fondamentale di tale iniziativa è che in ogni Comune saranno chiamati ad esibirsi gli anziani suonatori ultimi depositari della tecnica tradizionale di questo strumento.
    Sarà un confronto ricco e prezioso fra il passato e il presente nonché un passaggio di testimonio culturale ed esistenziale. I comuni ospitanti organizzeranno per l’occasione anche delle sagre dei prodotti tipici per far conoscere ai turisti ed agli appassionati la ricca peculiarità enogastronomica della bella terra di Calabria.
    Il calendario, ancora non dettagliato sarà così distribuito nei vari paesi:

    La rassegna prevede inoltre dei seminari a tema tenuti da prestigiosi etnomusicologi come Antonello Ricci e mostre di liuteria tradizionale e sarà questa l’occasione per fare il punto sulla storia dello strumento e sulla loro costruzione.
    CI SARA' SPAZIO PER TUTTI I BATTENTARI che hanno voglia di suonare insieme, confrontarsi costruttivamente o semplicemente divertirsi insieme. Per organizzare bene sarebbe importante sapere chi di voi riesce a venire ed in quale periodo. Potremo così attivare anche i luoghi dove potere alloggiare.
    Potete sottoscrivere questo topic
    http://www.alfonsotoscano.it/forum/Subject.asp?S_ID=515&H_ID=36&pageid=2&show=1   oppure contattare direttamente Cataldo Perri info@cataldoperri.it o anche me: Francesco riggiof@libero.it

  • il 4-5-6 Agosto 2008 il Comune di Rofrano (SA) il Forum dei Giovani di Rofrano ed etnomalìa

    Presentano

    ROFRANOBATTENTEFESTIVAL

    1° festival della chitarra battente e dei suoni tradizionali

    4 Agosto

    Accoglienza Folk ore 19.oo RISTORANTE da CONO
    Saluti del Sindaco e degli organizzatori.
    Balli e Canti con menu

    CONCERTI:

    5 Agosto

    Ore 21.00 CONSERVATORIO GRECO ASPROMONTANO
    Con Demetrio Bruno e gli amici di CATAFORIO (Rc)
    21.30 RONDA RANDAGIA (musica centro-sud)

    ZAMPOGNE DAL POLLINO (con Leonardo Rago, Paolo Napoli e Antonio Arvia)


    6 Agosto

    Ore 21.00 BATTENTE LIVE
    con

     Marcello Vitale e
     Gianluca Zammarelli
    un incontro tra due musicisti di chitarra battente dal tradizionale al contemporaneo

     

    Marcello Vitale è il più conosciuto suonatore di chitarra battente perchè oltre ad aver suonato e inciso per Eugenio Bennato, Teresa De Sio, Lucilla Galeazzi, ecc. Ha innovato lo strumento valorizzandolo dal punto di vista solistico.

     

    Gianluca Zammarelli oltre ad aver approfondito le tecniche e le didattiche di insegnamento, ha composto musica originale per questo strumento utilizzandolo nel teatro (Ascanio Celestini) e nei numerosi concerti di musica tradizionale e non. 

    Ore 21.30 UNAVANTALUNA (musica siciliana )
    MUSICA ITINERANTE:
    SUONI E DANZE D'ASPROMONTE (tarantelle calabresi)
    Antonio "Garibaldi" Lettieri – canti e balli del Cilento
    Tommaso Sollazzo e Pietro Citera – le zampogne del Cilento

    ORGANETTI di ROFRANO con Angelo Cetrangolo

     MUSICA DI CANTINA:
    RADUNO CHITARRE BATTENTI (suonatori locali e ospiti dal resto d'Italia)
    STORNELLI del Lazio con Pino Pontuali
    AREA TARANTELLA balli tradizionali fino a notte fonda - coordinati da Roberta Parravano

    Iniziative organizzate da Filippo e dalle altre attività commerciali

    STAGES

    (COSTO 50€)
    5-6 Agosto (Piazza S. Giovanni)
    Ore 16-17 CHITARRA BATTENTE a cura di Gianluca Zammarelli
    Ore 16-18 DANZA:Tarantella Cilentana e Lucana / Pizzica e Tammorriata
    a cura di Roberta Parravano
    Ore 17-18 ZAMPOGNA LUCANA e CILENTANA a cura di Tommaso Sollazzo
    Ore 17-18 TAMBURELLO a cura di Gianni Berardi
    Ore 18-19 ORGANETTO a cura di Angelo Cetrangolo

    CONFERENZE:

    5 agosto 18.30/20.30
    -IL CANTO ALLA CILENTANA a cura di Gianluca Zammarelli e cantori della zona
    -Cultura contadina: con cenni alla sessualità e all'alimentazione" a cura di Aniello De Vita (presso La Torretta)

    6 agosto 18.30/20.30
    LE ZAMPOGNE IN ITALIA a cura di Etnomalìa e Tommaso Sollazzo
    -SANTUARI IN CILENTO: Madonna del monte Gelbison e Madonna del Cervati
    -Cenni storici su Rofrano e il Cilento a cura di Don Aniello Adinolfi e Don Luigino Rossi
    VISITE GUIDATE a cura di
    Get Cult Natura

    INCONTRI: in stand dalle 20
    LE ZAMPOGNE della famiglia Citera ( Massicelle)
    CHITARRA BATTENTE DI Alfonso Toscano (Montecorice)
    LE CHITARRE BATTENTI di Domenico Campitiello (Stio)

    Il progetto di un Festival della chitarra battente, e più in generale dei suoni tradizionali, è in cantiere da almeno un anno e coinvolge contatti in tutta Italia.

    Il progetto mira a valorizzare uno strumento musicale in forte recupero soprattutto tra i giovani, e di grande interesse per gli osservatori internazionali.

    Il progetto inoltre, a differenza di tentativi fatti altrove, intende dare un apporto culturale estetico di grande valore, coinvolgendo tutti gli aspetti della cultura tradizionale, dalla serenata, alla tarantella, alla danza, elementi finora ignorati in altre manifestazioni analoghe, elementi che poi realmente coinvolgono attivamente gli abitanti di un territorio.

    In questo caso siamo ben felici di potere esprimere questo in Rofrano, città che ha nella memoria tradizioni molto complete, dalla chitarra battente, all'organetto, dal canto alla cilentana alla tarantella; inoltre rappresenta un nodo di comunicazione di zone lontane grazie alla vicinanza del santuario del Monte Sacro.

    Nel progetto infine sono presenti momenti di studio con stage tenuti da i più importanti maestri, in linea con quel "turismo etnico" che può coinvolgere persone da tutta Italia le quali intendono conciliare divertimento, musica e vacanza, visitando luoghi tra i più belli e una delle cucine più rinomate.

    Info: etnomalia@libero.it
    3281750244

    Marcello Vitale è il più conosciuto suonatore di chitarra battente perchè oltre ad aver suonato e inciso per Eugenio Bennato, Teresa De Sio, Lucilla Galeazzi, ecc. Ha innovato lo strumento valorizzandolo dal punto di vista solistico.

     Gianluca Zammarelli oltre ad aver approfondito le tecniche e le didattiche di insegnamento, ha composto musica originale per questo strumento utilizzandolo nel teatro (Ascanio Celestini) e nei numerosi concerti di musica tradizionale e non.

     Leonardo Rago è un bravissimo costruttore di Albidona che propone i modelli di zampogna tipici della sua zona. Figlio di suonatori conosce le suonate tradizionali dalla tarantella alle pastorali. é attivo da decenni già prima di Leonardo Lanza, le sue zampogne sono tuttora tra le più precise e intonate.

     Paolo Napoli e Antonio Arvia rappresentano la nuova generazione di quel tipico fermento musicale attivo intorno al Pollino che con i Totarella di Pino Salamone hanno fatto conoscere la tradizione lucana in tutto il mondo. Oltre che straordinari suonatori sono attivi come organizzatori del già consolidato festival RADICAZIONI che si tiene ad Alessandria del Carretto il 20-21-22 agosto 2008.

     Gianni Berardi - costruttore e suonatore di tamburello, ha elaborato negli anni una pregevole didattica che permette di suonare i vari stili del tamburello dalla pizzica alla tammorriata, dalla tarantella di montemarano al saltarello.

     Roberta Parravano - ricercatrice e danzatrice, oltre ad aver valorizzato la danza tradizionale con contributi dalla danza classica, rendendola fruibile come forma d'arte, ha completato il suo studio della tarantella cilentana proprio a contatto con anziani danzatori del luogo (tra tutti zi Vincenza Cortazzo di Cannalonga e zi Antonio Grosso di Rofrano), il tutto coronato da una didattica chiara ed efficace.

     Tommaso Sollazzo - giovane suonatore di zampogna e ciaramella, ha appreso i segreti di questo difficile strumento dai suonatori tradizionali, da loro a appreso le suonate ancora oggi sconosciute a molti. Il suo contributo è essenziale per la conoscenza della zampogna cilentana, oltre ad essere l'unico giovane suonatore del Cilento. 

    Gianluca Zammarelli - il suo contributo alla chitarra battente parte da una didattica scientifica e chiara, riconosciuta ormai da molti suoi allievi (più di cento) che tuttora lo seguono in seminari e stage in Italia. é inoltre uno dei pochi conoscitori dell chitarra battente cilentana.

     ANTONIO "GARIBALDI" LETTIERI - uno dei personaggi più interessanti del Cilento, certo non è l'unico, ma è uno dei pochi che intende la musica cilentana come alto valore culturale per le comunità. Conoscitore di un vasto repertorio tradizionale e spettacolare, abile suonatore di organetto, ciaramella e zampogna.

     ANTONIO GROSSO - di Rofrano è uno dei pochi cantori viventi di canto alla cilentana eseguito su organetto e chitarra battente. Conosce gli stili da Sanza a Cannalonga e si può dire che è un "professionista" della serenata. Inoltre è uno dei ballerini più completi, in mano sua la danza diventa una splendida esperienza.

     PIETRO CITERA - costruttore di Massicelle è tuttoggi l'unico costruttore della zampogna cilentana, appresa dai mitici Trimarco di Polla. Assieme al padre Francesco ha rivitalizzato questo strumento senza trascurare le antiche suonate oramai eseguite da pochissimi in tutta la Lucania. é anche un abile suonatore, costruisce zampogne e ciaramelle di ogni misura con precisa attenzione alle tonalità. Le zampogne sono tradizionali con otre di capra, le ance a scelta di canna o plastica.

     PINO PONTUALI - il più grande cantore e suonatore del Lazio, organettista conosce tutte le cantate di osteria, gli stornelli e le danze. Il suo terreno migliore è la piazza e la cantina dove riesce a coinvolgere tutti con i suoi stornelli e il suo umorismo

  • il 4, il 7 e il 10 agosto a SAN BENEDETTO DEL TRONTO nel noto locale sambenedettese Geko Food&Music è stato organizzato dall’Associazione Radici Migranti un

    laboratorio di balli popolari del Nord, del Centro e del Sud Italia

    Saltarello, castellana quadriglia, pizzica, circolo circasso e tante altre danze. Il movimento del corpo come strumento di comunicazione: è questo l’intento dell’Associazione socio-culturale Radici Migranti che, in collaborazione con il locale sambenedettese Geko Food&Music, ha organizzato un laboratorio di balli popolari del Nord, del Centro e del Sud Italia.

  • dal 5 agosto 2008 al 9 agosto 2008 a Castrignano dei Greci (LE) 

    47a edizione di Estadanza

    Col patrocinio culturale del Comune di Castrignano dei Greci, anche quest' anno si terrà un breve periodo di studio sulle danze tradizionali del Salento.

     ESTADANZA (danza-vacanza) IN SALENTO (VII anno) "Officina di pizzica pizzica tradizionale" Continua per il settimo anno consecutivo (1 a Galatina, 5 a Corigliano e 1 anno a Castrignano dei Greci) la positiva esperienza dei laboratori didattici sulle espressioni musicali e coreutiche della cultura tradizionale pugliese, che ha visto la partecipazione di centinaia di giovani provenienti dalla Puglia, da varie regioni italiane e dall'estero. In questi anni il Laboratorio si è contraddistinto dai tanti corsi di "neo-pizzica" per la sua serietà d'impostazione, per il profilo scientifico ed etnografico e per la partecipazione di validi esperti di tradizioni salentine, di tarantismo e di antropologia nel ruolo di docenti. L'Officina di tradizioni coreo-musicali 2008 si differenzia dalle precedenti edizioni per essere più "leggera" con spazi pomeridiani per escursioni al mare e visite ai tanti bei paesi del Salento. .

     Il corso di danza è intensivo al mattino, tempo libero nel pomeriggio e concerti la sera in vari centri della penisola salentina. In questi stessi giorni partono i concerti della Notte della Taranta. I balli saranno insegnati nelle forme tradizionali osservate dagli anziani e documentate durante la ricerca; sul piano teorico le lezioni verteranno ad illustrare le radici storiche del tarantismo e le questioni teoriche che il fenomeno ha sollevato nei secoli; sul piano etnocoreologico i balli pugliesi verranno analizzati nella loro tipologia formale e antropologica, senza cedere alla retorica - oggi così di moda - e alle suggestioni classicheggianti, parallelamente si cercherà di comprendere i meccanismi di nuova riadozione e trasformazione di espressioni-simbolo di appartenenza culturale come la musica e la danza.

     LABORATORIO DIDATTICO DI DANZA - SCUOLA DI BALLI TRADIZIONALI DEL SALENTO E DELLA PUGLIA DISCIPLINE: Storia del tarantismo (prof. E. Imbriani, Univ. di Lecce): ore 3 Antropologia della danza (prof. G. Gala, etnocoreologo): ore 2 Tecnica del ballo (Biagi, Gala, Miniati e ballatori tradizionali): ore 11 Totale: ore 16 Repertorio coreutico: pizzica pizzica di Cutrofiano e Ruffano, pizzica pizzica e scozio della Murgia dei trulli, quadriglia.

     LABORATORI DIDATTICI DI MUSICA - CORSO DI TAMBURELLO SALENTINO Docente: Fiore Maggiulli, (tamburellista di "Alla Bua"): ore 8 di lezione sulle tecniche percussive salentine oggi più usate. OSPITALITÀ I partecipanti alloggeranno in monolocali e bilocali di un Residence-agriturismo a Castrignano, con 3-5 letti in ogni unità, dotata di bagno e cucina. Nel vitto gli estadanzini provvederanno da sé in ogni nucleo abitativo, ma ci sarà uno spazio refettorio all'aperto sotto un tendone, dove ogni nucleo abitativo porterà le vettovaglie preparate e tutti i partecipanti condivideranno il cibo messo a disposizione. Una formula nuova, originale ed elastica che ci permetterà di risparmiare nella ristorazione. Portarsi le lenzuola. Costo dell'alloggio: 25 ? a notte a persona. posti limitati (35-40).

    VISITE, INCONTRI e FESTE Sono previste durante il breve periodo alcuni sopralluoghi di interesse etnografico. Incontri con portatori della tradizione. INFORMAZIONI PIÙ DETTAGLIATE E COSTI: Tel. e fax +39-055-295178 / Mobile: 347-5000000 / 347-6186994 / 338-6794866 o scrivere a: taranta@taranta.it 

  •  il 5 agosto 2008 a Sant'Egidio del Monte Albino fraz.S.Lorenzo in occasione dei festeggiamenti di San Lorenzo e San Diodato Martedì: Spaccapaese in concerto con Gerardo Amarante

  • martedì 5 agosto 2008

    Le Notti dell'Orco

     prendono il via  alle 21,30 a Sarroch, ai piedi del suggestivo nuraghe Sa D'Omu e S'Orcu, con gli impetuosi tamburi di Enzo Avitabile e i Bottari di Portico, un ensemble di grande potenza inarrestabile che esplora le radici napoletane con la consapevolezza del nostro tempo

  • dal 5 al 9 agosto a Macchiagodena

    Festival delle Arti Popolari

    5 agosto - 3° Festival del Folklore

    Gruppi:
    "Ru'ndrecce" (Macchiagodena),
    "La Morgia" (Pietracatella),
    "Sannio Antico" (Casalduni),
    "Rancho Folclorico do Centrobeiro Mondego Santo Varo" (Portogallo)

    6 agosto - Festival delle Arti Popolari

    20.30 Nkote Teatro presenta "Pulcinella andata e ritorno"
    22.30 Molise Live: Concerto per violino e organo con Federico Valerio e Antonio Colasurdo (Chiesa di San Lorenzo)

    7 agosto - "Terre in moto" Festival delle Arti Popolari

    17.00 Apertura della Mostra Mercato: stand gastronomici e artigianali
    18.00 Seminario a cura di Alessandro Parente: "Organetto in divenire" (Biblioteca Comunale)
    19.00 Musica itinerante
    20.30 Concerto "Ecletnica Pagus" (centro storico)
    22.00 Concerto della "Piccola Orchestra La Viola"
    23.30 I suoni della terra con il gruppo "Percussioni Ketoniche"

    8 agosto - Festival delle Arti Popolari

    18.30 Seminario a cura di Carlo Faiello: "Tradizione orale e canzone d'autore" (Biblioteca Comunale)
    21.30 Concerto di Carlo Faiello

    9 agosto - Festival delle Arti Popolari

    21.30 "Mosaico Mediterraneo" - stage di danze popolari

  • dal 6 al 10 agosto Riscopriamo la tradizione

    L' Associazione l' Arco di Karol organizza

     Tradizione Sapori e Giochi della nostra terra

    loc. Borgo Cioffi ss.18 Eboli (sa) 

     
     
    Vogliamo far rivivere nel nostro territorio la musica il canto il ballo che i nostri nonni ci hanno lasciato in consegna con tutte le tradizioni.
     
    l' Associazione L' Arco di Karol invita per questi giorni tutti gli amici appassionati di canti suoni e balli della tradizione a testimoniare partecipi in primis per gioire e condividere insieme momenti passati (vicino a noi) e trascorrere delle serate serene e divertenti. Gustando pietanze gastronomiche della tradizione contadina accompagnata da un buon vinello che da sempre rallegra il cuore.
     
    L' associazione (no profit) si propone di raccogliere fondi per la realizzazione di una struttura polifunzionante per varie attivita' ricreative locali. 
     
    Un grazie di cuore a coloro che con generosita' daranno il loro contributo per la riuscita delle serate lasciando cosi' un seme da far germogliare per i nostri giovani. 
     
    Per le partecipazioni dal vivo di coloro che ci allieteranno contattare Carmine resp. cell.Tim 333 30 25 694
     
    Un invito particolatre anche ai ballerini della tradizione ad intervenire numerosi grazie mille  
  • il 6 agosto 2008 a Catania    "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • il 6 agosto 2008 a Roma sulle terrazze di Castel Sant'Angelo - Bastione San Marco -

    EMMINA CRABABBLE CIRCUS

    Doppio appuntamento con il divertimento per i bimbi, aprirà la serata lo spettacolo "Emmina Crababble circus", una piccola storia di musica.

  • il 7 agosto 2008 a Ischia

      "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • dal 7 al 10 agosto 2008 a  Bassiano e Carpineto Romano

    Transumanze 08
    festival di musica e cultura popolare

    realizzato dalla Compagnia dei Lepini, con il sostegno dell'assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio.

     il filo conduttore della manifestazione sarà duplice: i saperi della tradizione agro-pastorale da un lato e la cultura popolare nella sua dimensione musicale dall'altro, riunite in una straordinaria miscela di tradizione e sperimentazione

  • dal 7 al 9 agosto 2008 a Tiriolo (CZ) il festival

    Radici Sonore www.radicisonore.it

  • il giorno 8 agosto ore 21,30 a rieti chiostro san francesco Arci-rieti e "organettidelsoratte" alle ore 21,30 presentano

     "mediterranei"

    musiche e danze popolari del centro e sud italia

    di "ondaFolk" e "Compagnia balletto Popolare" musicisti:silvano boschin,mauro bassano,gianni berardi ballerini: roberta parravano,astrid alessandra luzzi

  • Venerdì 8 agosto a Casacalenda  nell’ambito di MoliseCinema, alle 20.30 nell’Arena di Corso Vittorio Emanuele, verrà presentato in anteprima “Il Lupo del Bufù”, il docufilm di Matteo Patavino

    Il Docufilm è promosso dal Comune di Casacalenda e finanziato dalla Regione Molise per il Museo Multimediale del Bufù di Casacalenda.

    Il film etnografico presenta uno spaccato di storia kalendina ricostruito dall’autore attraverso i protagonisti della tradizione musicale popolare del comune molisano, che ruota intorno al tipico tamburo a frizione. Oltre sessanta anni di storia narrati direttamente dai musicisti: le difficoltà del dopoguerra, le disuguaglianze sociali e l’attualità in cui la condizione del musicista popolare si trova in bilico tra la tradizione consolidata, l’innovazione, gli sbocchi professionali e il ruolo delle donne. Il docufilm racconta le trasformazioni della vita kalendina amplificate dall’evoluzione della sua musica popolare. Un intreccio di antropologia, sociologia e cultura musicale che nel Capodanno trova la propria sublimazione; un’identità che ogni volta si rigenera come in un antico rito iniziatico... da www.termolionline.it

  • l’8 agosto 2008 a Castelfranci si svolge nel centro storico  la III edizione del

    Festival della Musica Etnica e della Sagra della Maccaronara

    una delle manifestazioni più belle che unisce alle tradizioni più antiche della popolare le risorse più
    importanti del territorio: l'aglianico, il
    taurasi e la maccaronara.
    La manifestazione inizia con una sfilata a ritmo di
    tarantella seguito da una vera sfida tra i vari gruppi musicali. Ospite d’onore della serata è Serena Della Monica con le Ninfe della Tammorra. Prima della premiazione del gruppo vincitore avrà luogo la
    tradizionale serenata cantata secondo le antiche
    tradizioni, con il lancio della scala e la scalata del giovane sposo al balcone dell'amata

  • dal 9 al 16 agosto 2008 a CUSANO MUTRI (BN) ESTADANZA 2008 XXV anno – 46° e 47° edizione

    Per festeggiare i 5 lustri di attività, quest'anno proponiamo due nuove aree
    di studio del ballo etnico italiano: le Marche e il Matese-Sannio

    LABORATORIO SUI BALLI DELLA CAMPANIA

    BALLARELLA E TARANTELLA DEL MATESE, BALLO SUL TAMBURO DELL'AREA DOMIZIANA

    Lezioni teoriche (Etnocoreologia e Storia della danza): ore 3
    Lezioni pratiche: ore 18

    valido come SCUOLA DI FORMAZIONE DELLA UISP LEGA DANZA
    (Settore Danze Etniche - per Insegnanti di Danza Popolare della Campania) -
    1° livello

    DISCIPLINE e DOCENTI
    - Antropologia della danza: Giuseppe M. Gala (ore 6).
    - Tecnica di ballo: ins. T. Biagi, P. Gala, T. Miniati e ballerini
    tradizionali (ore 20)
    - Storia delle tradizioni popolari: (lezioni "applicate" con incontri,
    conferenze, visite guidate, partecipazione a feste popolari) (ore 14)
    Totale
    delle attività didattiche: ore 40

    - Per gli allievi della Scuola di Formazione da aggiungere
    Esperienze di
    ricerca etnocoreutica sul campo: ore 8

    REPERTORIO DEI BALLI
    Ballarelle a una e due coppie del Matese, tarantella "figurata" della valle del Sele, ballo sul tamburo (detto anche "tammurriata") dell'area domiziana, tarantella del Sannio beneventano, tarantella di Montemarano, balli-gioco.

    CONVIVIA:
    incontri con studiosi, personaggi e storie di vita del Matese e del Sannio.

    OSPITALITÀ
    Alloggio
    - Sistemazione economica: i partecipanti saranno ospitati gratuitamente dall'Amministrazione comunale di Cusano presso l'edificio scolastico con bagni e doccie della palestra, oppure in altro locale della sede
    parrocchiale con bagno e doccia.
    - Sistemazione più confortevole: agriturismo e B&B convenzionati a pagamento da 12-15 € a notte in su. Oppure provvedere in proprio sulla ricezione
    disponibile in loco.
    Pasti:
    La colazione, il pranzo e la cena saranno consumati in un ristorante del centro storico: costo giornaliero complessivo 20,00 € (colazione, pranzo e cena).

    VISITE, INCONTRI e FESTE
    L'intera settimana - come annunciato sopra - prevede un'intensa attività di visite guidate etnografiche, artistiche e ambientali: botteghe artigiane,
    chiese del Matese, centri storici di Cusano Mutri e Cerreto Sannita, Museo della "Gente senza storia". Visite alle botteghe artigiane della zona, fra cui le ceramiche policrome di Cerreto Sannita e San Lorenzello. Incontri con portatori della tradizione, visione guidata di video di ricerca e possibilità di dibattiti accompagneranno il soggiorno a Cusano Mutri.

    INFORMAZIONI PIÙ DETTAGLIATE, COSTI E ISCRIZIONI: Tel. e fax +39-055-295178 / Mobile: 347-5000000 / 347-6186994 / 338-6794866
    Mail: taranta@taranta.it

    Si accettano iscrizioni fino ad esaurimento posti. Posti limitati

    N.B. - L’Ass. Cult. “Taranta” non ha fini di lucro. Le entrate finaziarie dei corsi di Estadanza, detratte le spese di segreteria, di pubblicità e degli operatori esterni, sono totalmente devolute a sostenere le ricerche etnografiche sul campo e le pubblicazioni di Choreola e di Ethnica.
    - L'organizzazione si riserva i diritti di accettazione delle iscrizioni e di eventuali variazioni del programma. E' vietato filmare le manifestazioni della rassegna senza esplicita autorizzazione.

  • sabato 9 e domenica 10 a Fossato, piccolo borgo d'origine medievale situato nel comune di Cantagallo (Prato).dedicata quest'anno alle donne e al loro ruolo nella cultura e nella musica popolare italiana,

    Fossato Folk Festival


    Diretto dal musicista Daniele Poli, il festival proporra', tra le piazzette e le vie del paese, concerti, stage e poesia, jam session di musicisti popolari, cantori e poesia in ottava rima, ma anche cene con piatti tipici organizzati dalle associazioni locali. Gli stage si svolgeranno durante le due giornate e riguarderanno alcuni strumenti della tradizione popolare come l'organetto, l'ocarina, i flauti di bambu' e il tamburello (Adnkronos/Adnkronos Cultura) -

  • dal 9 al 15 agosto 2008 a Paola (CS) la quinta edizione di

     EmigrantImmigrati

    Sarà il progetto “Mediterranea” con i musicisti del gruppo Aptal e i ballerini Daniela Ferrarello e Mohamed Trabelsi ad aprire la quinta edizione del Festival EmigrantImmigrati organizzato a Paola (CS) da Auser Circolo di Paola e dedicato all’incontro e al confronto tra le culture e le storie dell’emigrazione italiana e quelle degli immigrati che oggi giungono in Italia.

    Il progetto Mediterranea nasce con l’intento di ricercare una sintesi originale di diverse culture appartenenti alle tradizioni dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

    Scegliendo il linguaggio universale del corpo e della musica, artisti provenienti dalla Sicilia, dalla Tunisia e dalla Grecia si confrontano proponendo un programma di danza mediorientale e di brani vocali e strumentali.

    Daniela Ferrarello, siciliana, si è indirizzata inizialmente alla recitazione e, soprattutto, al canto. Ha seguito poi corsi di danze tipiche di vari paesi del mondo, (danza orientale, indiana, greca, svedese, tango argentino, flamenco), con particolare attenzione ai corsi tenuti da maestri nativi dei paesi di origine delle danze studiate, entrando così meglio in contatto con la loro cultura.

    In particolare ha studiato Bharata-Natyam (danza sacra indiana) presso il maestro Manu Appavoo Nandagobalak, danze tipiche svedesi presso la “Folk house” di Stoccolma e, soprattutto, raqs sharqi (danza orientale) a partire dal 2002 con i maestri Samia Zbidi e Mohamed Trabelsi, rivolgendo a quest’ultima particolare studio e attenzione.

    Dal 2003, infatti, si è rivolta quasi esclusivamente alla danza orientale, trovando in essa la forma artistica più congeniale alla propria espressività. Per migliorare la sua preparazione in danza orientale ha seguito stages e lezioni tenuti dai maestri Sabah Benziadi, Namire, Kesia Elwin, Yasmin Nammu, Simona Tacciati, Saad Ismail, Maria Rita Gandra, Shara, Jillina.

    Ha, inoltre, partecipato al terzo e al quarto Congresso Internazionale di Danze Orientali di Riccione nel livello Master Class, partecipando, in particolare, agli stages di Olivia Mancino, Saad Ismail, Tamalyn Dallal, Shereen, Wael Mansour, Giulia Mion, Parvani, Mouna Bounouar.

    Mohamed Trabelsi, nativo di Tunisi, dove si è laureato in Scienze e Tecnologia alimentare, ha studiato danza orientale dal 1993 al 1997 all’ Istituto Nazionale di Danza Popolare e Tradizionale di Tunisi con i maestri: Ahmed Lamiri (danza tunisina), Halima Elkafsi (danza classica),Najwa Maamer (danza sharky), Megdi Abdalla (danza popolare araba), Sewsen Ayari (storia della danza), Hayet Trabelsi (metodologia e teoria nella danza sharky) e in Italia col maestro Saad Ismail nel 2007. Ha iniziato a insegnare nel 2002 presso l’ associazione el Kahina di Catania. Ha poi insegnato presso l’associazione Iaset di Catania, l’Orient and fitness di Gravina di Catania, la Galatus di Catania, la Millennium di Catania, il Teatro stabile di Acireale (CT).

    Ha partecipato a spettacoli importanti di teatro-danza “La nascita delle mille e una notte” come coreografo e ballerino presentato al teatro DE CURTIS di Catania e a Melilli, e “Festa araba, il matrimonio”, presentato al castello Ursino di Catania.

    Ha partecipato come ballerino a PRIX ITALIA ( rai 1), La Sicilia ( teatro club ) Panarea,

    festival del cuscus ( Siracusa), il medioevo ( al castello di Brolo), Misterbianco porta d’Europa, contaminazioni culturali progetto Tunisia.

    APTAL è un trio composto da tre musicisti: Marco Corbino, chitarra acustica e fretless. Giorgio Rizzo, darbokka, zarb, bendir, doumbak, flauto nay, Vassily Kakos, giuras, baglama, oud arabo. Il trio riprende brani tradizionali delle regioni Mediterranee, intraprendendo un viaggio musicale toccando la Turchia, il mondo arabo, persiano e balcanico. Il termine aptal in lingua turca vuol dire "ebro", "lento a capire", nome che da origine ad una danza che si esegue dopo i bagordi di una festa, danza che si trova nelle costa del mare Egeo. Le musiche tipiche del mondo medio orientale, sono caratterizzate da scomposizioni ritmiche molto diverse dal mondo occidentale, in quanto, la maggior parte di esse sono composte da ritmi dispari. Il ritmo dispari ha una funzione musicale e filosofica, in quanto rappresenta l'incognita della vita stessa, il concetto del forse. La danza aptal, nello specifico è una danza in 9/8 che proprio per la sua irregolarità solo in situazione di poca "lucidità" è possibile eseguire. Molti dei brani degli Aptal si ispirano a questo tipo di concetto, nell'atmosfera della paganità di queste feste, con ritmi irregolari e musiche che cominciano lentamente per poi perdersi nel vortice del ritmo incalzante e ripetitivo. Nel repertorio si riprendono brani tradizionali, dall'incantevole melodia e dalla magica atmosfera, accompagnando il pubblico in un viaggio musicale con collegamenti alla filosofia e storia medio orientale. Gli Aptal, chiamati diverse volte dalle facoltà di scienze politiche e filosofia di Catania, hanno tenuto diversi concerti-conferenza, presentando spettacoli con la partecipazione di Paola Mandel, autrice ed regista di teatro, esperta di filosofia Sufi, raccogliendo consensi sia dagli esperti del settore, sia da chi per la prima volta si affaccia questo tipo di musica. Raccolgono consensi anche al festival Lithos di Carlo Muratori e partecipano al nuovo film di Carlo Verdone con il brano Stearika. Hanno appena terminato la registrazione del loro primo Cd, raccogliendo, in esso brani di composizione propria e arrangiamenti di musiche tradizionali di tutta la fascia mediterranea, tra cui un tradizionale rebetico composto nelle carceri di Istanbul durante la dittatura greca.

    Prima del concerto saranno ospiti di EmigrantImmigrati Luigi De Vittorio, vicepresidente di Auser Nazionale, e Antonio Levato, presidente regionale Auser, insieme ai rappresentanti delle associazioni e degli enti promotori della manifestazione.

    Programma concerti

    9 agosto 2008

    Aptal
    Musica e danza del mediterraneo orientale

    10 agosto 2008

    Farragonìa
    Progetto multietnico nato in occasione dell’incontro tra musicisti immigrati a Catania e provenienti da Africa, Medio Oriente ed Italia con utilizzo di strumenti musicali tradizionali (zampogne, flauti, chitarra battente, kora, ecc) e canti in 4 lingue diverse

    11 agosto 2008

    Musicanti del Piccolo Borgo
    Uno dei gruppi storici della musica tradizionale in Italia, attivi da oltre 30 anni in attività di ricerca e riproposta del repertorio dell’Italia centro-meridionale

    12 agosto 2008

    Ifriga
    In esclusiva in Calabria, suoni, canti e danze della tradizione berbera.
    In collaborazione con AreaSud

    14 agosto 2008

    Dedalus
    Il gruppo più longevo della musica calabrese, tra tradizione e contemporaneità

    15 agosto 2008

    ‘U gran miraculusu
    Studio di immagini e suoni ispirato alla tradizione orale su San Francesco di Paola

    Per saperne di più: www.emigrantimmigrati.it  festival@emigrantimmigrati.it  tel. 348 3937556

  • dal 9 all'11 agosto 2008 ad ARSITA (TE) appuntamenti dell’Associazione Culturale la leggera:

    il 9 agosto “Valfino al canto”:

    le vie degli stornelli con Pino Pontuali,
    Li Pujose (Valentino, Alberino, Orazio e Marcello), Cesare e Tonino lu lattare,
    Voci da Colledoro,
    Gruppi di Bisenti e Città Sant’Angelo,
    stornellatori a braccio di Camerino, dei Sibillini e di
    Amatrice, duo toscano
    e qualche sorpresa

    il 10 agosto “Valfino al canto”

    serata di musica tradizionale con il laboratorio di musica della Leggera, gruppi di Cerqueto, Befaro e Amatrice

    l'11 agosto  “Valfino al canto”:

    “Tritticarella: li tamurre e li ddu botte” con
    Li Sandandonijre, Lu fregavente, Li Bacucchise e altri

  • il 10 agosto 2008 a Sturno (AV)

      "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • il 10 agosto 2008 a Roccasecca

    Musicanti del Piccolo Borgo n concerto

  • il 10 agosto 2008 alle ore 21:30 Villa San Giovanni in Tuscia (VT)
     

    SUONI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI
    con Pino Pontuali, Simone Colavecchi
    ed i poeti a braccio (ottava rima) della maremma laziale

  • Domenica 10 agosto 2008 a partire dalle ore 20.30 presso il Circolo Velico Vela Viva, spiaggia di Vindicio a Formia, torna l'appuntamento con:

     EMERGENCY NIGHT...sotto le stelle.

    Una serata estiva da passare insieme, cenando sulle note dei Briganti di Frontiera, per conoscere e sostenere il Centro Chirurgico realizzato da Emergency a Kabul in Afghanistan.
    Al Centro saranno destinati tutti i fondi raccolti nel corso dell'iniziativa.

    A far da cornice i ritmi dei Briganti di Frontiera che ripropongo musiche della tradizione popolare e canzoni ormai parte del patrimonio storico del nostro paese: dalla tammurriata, al saltarello, dai canti narrativi ai canti di lavoro.

  • dal 10 agosto 2008 al al 25 agosto 2008 a DISO - Salento - stage giornaliero di pizzica , casa grande 2 km dal mare ,in campagna con intorno orto coltivato frutta verdura ecccc.....12 posti letto , 2 bagni don docce ecc.. 6 docce esterne forno a legna esterna cucina attrezzatissima , vicino a tutti i paesi salentini dove la sera si svolgono feste con gruppi salentini notti della taranta eccc.. , quindi il giorno mare pomeriggio stage di pizzica , la sera tutti a ballare la pizzica nei paesi salentini , organizazione sandro pasquali www.scuoladitarantelle.it - mario casale arciarcobaleno www.arciarcobaleno.it per i costi- 200.00 euro a settimana per informazioni 333.7402530 sandro pasquali

  • l'11 agosto 2008 ad Antonimina (RC)

     "mangiandu e scojandu"

     accompagnati per le vie del paese da musiche  tradizionali, con organetto, zampogna e tamburello, i visitatori potranno degustare i prodotti tipici del territorio in primis la "suppularia" pane appena sfornato e guarnito con olio, origano, formaggio e peperoncino grattuggiato, inoltre si può degustare la ricotta fatta al momento.

  • dall'11 al 14 agosto 2008 a Sicignano degli Alburni (SA)

    ALBURNI FOLK FESTIVAL

    nella splendida cornice dei Monti Alburni  in piazza Mercato, festival di musica etnica-popolare patrocinato dal Comune di Sicignano degli Alburni, Provincia di Salerno, Regione Campania, U.N.P.L., E.P.T. di Salerno e organizzato dalla Pro Loco "Monti Alburni" in collaborazione con "ITALIA MANAGEMENT", PROGETTO SUD - Centro Studi e Ricerche Tradizioni Popolari con la direzione artistica del M° SERENA DELLA MONICA.

    Il programma già ricco di iniziative collaterali: escursioni organizzate in montagna; area campeggio; stand di artigianato locale, gastronomia e prodotti etnici , corsi di danze popolari ecc., vede alternarsi sul palco dell'alburni folk festival alcuni tra gli artisti più rappresentativi e leader della musica etnica popolare tra i quali ricordiamo la partecipazione di Marcello Colasurdo; di Nando Citarella; dei musicisti della Nuova Compagnia di Canto Popolare: Pasquale Ziccardi, Michele Signore, Gino Evangelista, Carmine Bruno in un nuovo progetto musicale e discografico "LIMONI ARANCIONI" in anteprima Mondiale con lo spettacolo "Un po più a Sud"; del gruppo "Assurd" ed inoltre direttamente dal Salento pizziche, tarantelle e serenate con i gruppi LINGATERE e ATHANATON. Particolare attesa anche per il concerto del gruppo rivelazione della musica etnica popolare "LE NINFE DELLA TAMMORRA" quattro artiste complete che si esibiranno in uno spettacolo piu unico che raro nel suo genere..

    Per ulteriori informazioni sul programma, le iniziative, gli ospiti o per prenotare uno stand è possibile contattare l'organizzazione ai seguenti recapiti: tel. 347 7577476 - fax 081 5170815

  • il 12 agosto 2008 l' "assaggio" della tradizionale manifestazione L'incantesimo della Juta si rinnova. Anche quest'anno Ospedaletto d'Alpinolo (Avellino), ospita un anticipazione della manifestazione, giunta alla decima edizione che si terrà dall' 11 al 13 settembre. L'intero paese è in fermento per una tradizione molto sentita, non solo dai cittadini del posto, ma anche dagli emigranti e dai numerosi turisti che, ogni anno, si fermano a villeggiare. Rivivere l'antico rito del pellegrinaggio al santuario della Madonna di Montevergine.

    La "Juta", ovvero l'andata, con qualsiasi mezzo dai piedi ai carrettoni, è il peregrinatio al santuario Mariano. Infatti, un tempo i devoti provenienti dai paesi del napoletano e zone limitrofe, erano soliti fermarsi ad Ospedaletto, dove venivano accolti con grande cortesia e grandi festeggiamenti, dai residenti. E così anche quest'anno, quelle antiche atmosfere si potranno rivivere nei tre giorni nel suggestivo paese alle falde del Partenio.

    Il comune di Ospedaletto, il primo cittadino, Luigi Marciano e il presidente della Pro loco, Antonio D'archi, hanno pensato bene, così come negli anni scorsi, di tenere una piccola, ma coinvolgente anteprima dell'evento. Un appuntamento da non perdere con spettacoli, temi artistici e degustazioni, martedì, 12 agosto, in piazza Demanio, alle 21. << Aspettando la juta>> , canti, balli popolari eseguiti dalla Paranza "O'Lione", di Antonio Matrone.

    Quest'anno, ampio spazio dedicato ai più piccoli, che non solo potranno divertirsi con un parco giochi allestito appositamente per loro, ma potranno ammirare calessi e cavalli bardati a festa e soprattutto conoscere la storia di un rito in cui il sacro si mescola al profano. Per i vicoli del centro storico, ricco di luminarie e colori ci saranno circhi di strada, saltimbanchi, tammurriate, teatro, menestrelli, clown e tanto divertimento.

    Non mancheranno stand gastronomici, che proporranno ai buongustai il menù di carne alla brace, bruschetta, vino, dolci e tanti prodotti tipici oltre alle immancabili botteghe etniche e di artigianato locale.

     Maggiori informazioni:
    L'UFFICIO STAMPA
    Daniela Apuzza +39.333.6477064
    Email: danielaapuzza@libero.it
    Web: www.comuneospedaletto.it 

  • Martedì 12 agosto 2008 YMCA lungomare di Siderno (RC) ore 21.00
    TARANTELLA MUSIC FESTIVAL

    ENOTRIA

    SUONI, DANZE E TRADIZIONI DALLA TERRA DEL VINO

    MOSTRA MERCATO DI STRUMENTI MUSICALI DELLA TRADIZIONE CALABRESE
    A cura dei costruttori Domenico Paglia, Bruno Marzano, Giuseppe Capogreco

    ETTORE CASTAGNA presenta il CD LA LIRA IN CALABRIA
    Dalle ricerche sull’antico strumento musicale condotte nella Locride e nel Poro

    Premio musica popolare PINAKES Città di Siderno.
    OSPITI D’ONORE :

    DOMENICO PAGLIA – costruttore di lira calabrese, Siderno superiore
    GIUSEPPE CAPOGRECO – costruttore di zampogne, Mammola
    ANTONIO ARCHINA’ – organetto e voce - Mirto di Siderno
    FRANCESCO STALTARI – lira calabrese - Chiusa di Canolo
    VINCENZO CALABRESE – voce - Camocelli di Gioiosa Jonica
    COSIMO LO MONACO – Mastro di ballo, organetto - Mammola

    Nottata a ballo sul mare con:

    I SUONATORI DELLA VALLE DEL SANTAGATA dall’Aspromonte reggino

    I TOTARELLA – le zampogne del Pollino

    ANTONIO CARACCIOLO

    ETTORE CASTAGNA

    VALENTINO SANTAGATI

    EVVIVA CU ABBALLA… ..E CU N’ABBALLA PURU..

  • dal 12 al 14 AGOSTO a SANT'ORESTE (rm)

     V RADUNO NAZIONALE STORNELLATORI A BRACCIO

                            partecipazione gratuita

     nell'ambito della FESTA DEI VICOLI - SANT'ORESTE 12-13-14 agosto 2008

     

    REGOLAMENTO:

     
    1) sono invitati tutti gli improvvisatori
    2) si costituisce un cerchio di stornellatori
    3) al ritmo del saltarello su organetto si improvvisa in senso antiorario
    4) 1° giro risposta a rima e a tema fino ad eliminazione
    5) dal 2° giro risposta obbligatoria a rima
    6) eliminazione: a mancata risposta dopo 4 giri di saltarello, rima sbagliata o argomento non pertinente, lingua inintellegibile, atteggiamento rissoso.
    7) sono ammessi termini dialettali purchè udibili e a discrezione del giudice.
    8) premi: 1° - 5 litri di vino + set flauti tradizionali(flauto di canna, flauto armonico, flauto ad ancia) - 2° 5 litri di vino - premio speciale per migliore voce: una bottiglia di vino.
    9) il giudice è incontestabile
    10) sono ammessi solo versi endecasillabi a rima AaA
     
     
    PROGRAMMA
     
    12 agosto
    PINO PONTUALI DUO - stornelli e canti della campagna romana
    FIOR DI TUTTI I FIORI - canti e pizziche della Puglia
     
    13 agosto
    FLORE - canti e balli della Sardegna
    STORNELLATORI MARCHIGIANI
     
    14 agosto
    RONDA RANDAGIA - musica centro sud Italia
    POETI A BRACCIO
    V RADUNO NAZIONALE STORNELLATORI (gara ore 23.00)
     
     info. 3281750244
    prenotarsi per la gara!
  • Il 13 agosto 2008 alle ore 21,00
    a
    Pinaco - Arafranca
    frazioni di Amatrice (RI)
    musiche della tradizione
    con:
    Antonella Giallatini Tamburello
    Gianluca Zammarelli zampogna, ciaramella e stornelli
    Giuliano Sabellico organetto e stornelli
    De Acutis Donato organetto e ottava rima
    Giampiero Giamogante ottava rima
    Pino Pontuali
    organetto, tamburello, stornelli e canti da osteria

    e portatori della tradizione locali

  • dal 13 al 18 agosto 2008 a CATAFORìO (RC) edizione estiva


    Stage itinerante di danza e strumenti dell’Aspromonte Meridionale

  • dal 16 agosto 2008 al 19 agosto 2008 al VECCHIO BORGO ANTICO DEL COMUNE DI TRENTINARA (SA) - CILENTO

    La Festa del Pane

    La Manifestazione si apre il 16 agosto alle ore 22.30 con la compagnia calabrese delle Zampogne del Pollino

    “I Totarella”

     nome attribuito dalle genti del Pollino all'oboe popolare, lo strumento che accompagna abitualmente la zampogna a chiave e che in altri posti è chiamata ciaramella.

    Si prosegue il 17 agosto, solita ora, con la note piene di calore e nostalgia di un tempo andato dell’artista locale, conosciutissimo nel panorama della musica popolare Cilentana,

    il Maestro Angelo Loia,

    cantore, interprete e autore di meravigliose canzoni che parlano di Cilento, Amore e tradizioni antiche.

    E si chiude il 18 agosto con la compagnia di musica popolare leccese,

    Gli AllaBua

    nati dalle esperienze più tradizionali della musica salentina da sempre compagna dei lavori nei campi e dell’amore e unica cura alle sofferenze e alla fame dell’epoca. AllaBua, infatti, dal greco antico “medicina alternativa” è inteso dal gruppo come un’alternativa naturale del passato contro il morso velenoso della leggendaria taranta, e di quella società stremata dalle difficoltà e dalla povertà ed oggi, similmente, utilizzata contro la frenesia e la piattezza della società moderna a suon di pizzica pizzica, danza forte, calda e liberatoria.

    Ma le sorprese non finisco. Come in passato, lungo tutto il percorso enogastronomico, i vicoli del borgo antico saranno animati da artisti di strada itineranti:

    i Donnaluna, Chiepò e ………

    che guideranno i visitatori alla scoperta dei sapori locali animandone la degustazione in un piacevole clima festoso fatto di allegria, unione e confronto.

    Non c’è che dire un programma ricco di novità.

    - 16/17/18 Agosto 2008 - (quarta edizione), riconducibile nella tipologia delle manifestazioni culturali ed enogastronomica, mira a contribuire alla riqualificazione e all'incentivazione dell'incremento dell'offerta turistica nell'area di riferimento (Trentinara) in un'ottica di sostenibilità ambientale e socio-culturale, anche al fine di contribuire allo sviluppo di una micro filiera dei servizi turistico-rurali in Area Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

    Tale Evento è il frutto di un percorso culturale e di iniziative legate al territorio che vede il Comune di Trentinara impegnato, motivato e determinato affinché la stessa manifestazione trovi la giusta affermazione nel panorama degli eventi caratteristici che ben rappresentano il territorio Cilentano, Salernitano e Campano.

    In sintesi, con tale iniziativa si vuole produrre un'offerta qualificata corrispondente alla nuova domanda di turismo rurale, naturalistico-ambientale, culturale ed enogastronomico, molto più diversificata che sta assumendo un'importanza rilevante, testimoniata dall'accrescimento dei flussi turistici nelle aree interne marginalmente interessate, in passato, dal mercato turistico e dalla continua evoluzione della domanda turistica che ha portato tale segmento turistico a divenire negli ultimi anni un'importante opportunità di sviluppo e di scambio.

    La quarta edizione della Festa del Pane di Trentinara sarà la celebrazione della cultura del pane e delle tradizioni locali, attraverso: la memoria storica delle terre e delle campagne locali con l'organizzazione di convegni con i maggiori esponenti della materia, antropologi, e esperti in sviluppo locale; mostre fotografiche; con l'allestimento di un museo del pane dove saranno esposti i principali attrezzi dell'agricoltura e per la coltivazione del grano, della civiltà contadina e della panificazione; rappresentazioni storiche e delle varie fasi della panificazione; seminari sui canti e balli propri della civiltà contadina; percorsi di trekking lungo i sentieri dei mulini, quest'ultimi ritenuti patrimonio archeologico del comune di Trentinara nonché testimonianza delle antiche attività economiche del Comune di Trentinara, le tradizioni della famiglia e della comunità del posto che aprirà le porte della propria abitazione per accogliere e offrire ai visitatori che raggiungeranno Trentinara tutte quelle pietanze piene di significato storico.

  • il 17 agosto 2008 a Taurasi (AV)

      "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • 17 e 18 agosto, nell’avvenente città di Bivongi, nel cuore della Vallata dello Stilaro il

    “Mercato della Badìa”

    di Elia Fiorenza – Giunge quest’anno alla quindicesima edizione il “Mercato della Badìa” che si terrà nei giorni del 17 e 18 agosto, nell’avvenente città di Bivongi, nel cuore della Vallata dello Stilaro. Il Mercato della Badìa, che rientra negli appuntamenti più attesi e gettonati dell’intera Calabria, ha l’obiettivo di recuperare le ambientazioni di un tempo mettendo in evidenza quanto caratterizzava la quotidianità di una comunità agricola contraddistinta da un’economia quasi chiusa ed autonoma.

    Nei locali interni e nei suggestivi angoli del centro storico, alle falde occidentali del monte Consolino, troveranno così posto interessanti ricostruzioni di ambienti tipici della civiltà contadina: cantina, cucina, laboratori artigianali.

    Si potrà ammirare un vasto assortimento di attrezzi agricoli, di casalinghi, di pizzi e merletti, di artigianato locale, di manufatti artistici, tutti pezzi autentici e unici, raccolti e selezionati per il tanto atteso evento.

    Verranno poi aperte le antiche Hostarie in cui si potranno degustare piatti tipici dal forte sapore genuino e mediterraneo, il tutto associato al famoso vino Bivongi DOC.

    A completamento della coraggiosa iniziativa si potrà assistere a rituali di gruppo con ballerini e musicanti che presentano balli tipici e cantano stornelli in quanto il ballo e il canto caratterizzava molti momenti della vita contadina di un tempo.

  • il 18 agosto 2008 a Calvanico

      "A' paranza r'O Lione" in concerto

  • Lunedì 18 agosto 2008 a BAGNOLI DEL TRIGNO (TE)

    FRAMMENTI DI ANTICO

    ore 18,00 - suoni e canti di vecchi braccianti
    con: Pino Pontuali (organetto e voce) e Simone Colavecchi
    (voce, chitarra e tamburello)

  • Anche quest'anno si rinnovano a Viggianello (Pz), cuore del Parco del Pollino, riti di antiche tradizioni locali come "LA DANZA DEI CIRII E BALLO DEL FALCETTO" e i più famosi "RITI ARBOREI".

    Sabato 16 Agosto - FOLKLORE E TRADIZIONE - DANZA DEI CIRII E BALLO DEL FALCETTO - Festa della Madonna del Carmine - ore 17.00 - Piazza S. Francesco di Paola

    Domenica 17 Agosto - FOLKLORE E TRADIZIONE - DANZA DEI CIRII E BALLO DEL FALCETTO - Festa della Madonna del Carmine - ore 17.00 - Piazza S. Francesco di Paola

    Venerdì 29 Agosto - FOLKLORE E TRADIZIONE -
    RITO ARBOREO - Festa di S. Francesco di Paola - ore 9.00 - da Piano visitone Traino della 'Pitu' con i buoi verso località Torno e della 'Rocca' verso località Prastio

    Sabato 30 Agosto - FOLKLORE E TRADIZIONE -
    RITO ARBOREO - Festa di S. Francesco di Paola - ore 16.00 - Traino della 'Pitu' e della 'Rocca' in paese con l'aiuto dei buoi -
    ore 21.30 - Gruppo Musicale - Piazza Umberto I

    Domenica 31 Agosto - FOLKLORE E TRADIZIONE -
    RITO ARBOREO - Festa di S. Francesco di Paola -
    ore 9.00 Innalzamento della 'Pitu" in Piazza Carella -
    Nel pomeriggio processione religiosa -
    ore 21.30 - Gruppo Musicale - Piazza Umberto I

    INFO:
    www.comune.viggianello.pz.it
    comuneviggianello@libero.it
    0973-664311

  • dal 17 al 23 agosto 2008 a Civitella Alfedena (AQ)

    Civitella Alfedena Folk Festival edizione 2008

    a cura del Comune di Civitella Alfedena (AQ) - Folk Club Latina

    Programma Spettacoli

    Domenica 17 Agosto ore 21,30 L«Escargot

    Musica ispirata dalla tradizione popolare italiana e meditterranea, ma con la presenza di una forte connotazione mitteleuropea che si manifesta in valzer francesi, musiche irlandesi, ballate del Nord Europa e brani di composizione.

    Lunedì 18 Agosto ore 21,30 Fratelli Mancuso

    Suoni voci e canti della Sicilia. Le canzoni dei Fratelli Mancuso parlano di antiche tensioni e presenti indignazioni civili, di ataviche oppressioni e dell’eterno desiderio di libertà sulle rotte del nostro mare, il Mediterraneo.

    Martedì 19 Agosto ore 18,00
    Itinerario della memoria
    Proiezione del video RAI sulla ricerca eseguita negli anni 80 dalla giornalista e cantante setina Graziella di Prospero.
    ore 21,30
    Mantice
    Omaggio a Graziella Di Prospero e “Incontri e racconti”

    Mercoledì 20 Agosto ore 21,30 Renato Borghetti Quartet

    Dal Brasile il virtuoso della gaita ponto (tipica fisarmonica dei gauchos).
    Il suo repertorio è fatto di suoni e melodie tipiche dei contadini del sud del Brasile,
    così vicini alle atmosfere argentine e al suo struggente e inimitabile tango.

    Giovedì 21 Agosto ore 21,30 Massimiliano Morabito e Jazzabbanna
    Tarantelle della Puglia centro meridionale

    Venerdì 22 Agosto ore 18,00 Spettacolo artisti di strada

    ore 21,30 La notte del tamburo
    Il tradizionale corteo musicale attraversa le vie del paese

    Sabato 23 Agosto ore 21,30 Piero Brega

    Una delle più belle voci della musica popolare italiana: Dall’esordio con il
    “Canzoniere del Lazio” al secondo album solista “Fuori dal paradiso”

    Te l'ho portata la serenata

    Serenate e canti d’amore nella piazza del mercato

    Corsi

    Franca Tarantino Danza popolare
    Martedì 19 e Mercoledì 20
    Massimiliano Morabito Organetto
    Giovedì 21 e Venerdì 22
    Davide Conte Tamburi a cornice
    Giovedì 21 e Venerdì 22
    Piero Brega Canto
    Venerdì 22 e Sabato 23

    Ingresso agli spettacoli libero e gratuito.
    Passeggiate natura nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

    I corsi sono a numero chiuso. Necessitano della sola iscrizione preventiva (10 Euro).

    Informazioni
    Iscrizione corsi
    Tutti i corsi sono a numero chiuso e necessitano solo dell’ iscrizione preventiva.
    L’iscrizione ad ogni corso costa 10 Euro e da diritto alla tessera associativa annuale.

    L’iscrizione deve pervenire entro e non oltre il giorno 10 Agosto 2008 con le seguenti modalità:
    1) Prenotazione telefonica al numero 392/0292938 o in alternativa 0773/484955
    2) Invio della quota tramite uno dei seguenti mezzi:
    -Vaglia telegrafico o assegno non trasferibile intestato a Spini Tiziana Via Botticelli 12 -04100 Latina - Bonifico bancario
    3) Segnalazione telefonica al numero 392/0292938 o in alternativa 0773/484955 dell’avvenuto pagamento e indicazione del mezzo prescelto.
    4) L’iscrizione sarà confermata solo dopo il ricevimento della quota.
    5) Le prenotazioni non confermate dopo 10 giorni non saranno prese in considerazione.
    Una volta raggiunto il numero massimo ammesso per ogni corso non saranno accettate quote e quelle eventualmente pervenute nel frattempo saranno restituite.

    Nel caso che i corsi non abbiano raggiunto il numero massimo ammesso sarà possibile iscriversi anche dopo il 10/08/2008 telefonando al numero 392/0292938 o in alternativa 328/0136395 accordandosi sulla modalità di invio della quota.

    Non è consentita la partecipazione a più corsi che si svolgano negli stessi giorni.
    Orari stage Mattino 10-12 Pomeriggio 15-18

    Pranzi
    Convenzioni con trattorie e ristoranti per pranzi a menù fisso

    Pernottamento

    Affittacamere:
    Antonucci Marcella 0864/890114 -Antonucci Alfredo 0864/890104 – D'Amico Angela 0864/890340
    De Santis Costanza 0864/890149 – Di Loreto Donata 0864/890450

    Bed & Breakfast
    Gli orti 0864/890201 -La quercia 3402645630 -Jolanda’s 0864/890279 -Le rondini 0864/890110
    A casa De Lena 0864/890107

    Appartamenti:
    Antonucci Marcella 0864/890114 -Wolf 0864/890360 -890213
    Campeggi:
    Wolf 0864/890360 – 890213 -La Genziana 0864/88101

    Alberghi
    Ai quattro camosci 0864/890262 -Valdirose 0864/890300 -L'anemone 0864/890112
    La torre antico borgo 0864/890121 -Gli orti 0864/890201

    Ristoranti e trattorie
    Corrado D’Andrea Tel. 0864.890214 -Il transumante Tel. 0864.890183 -338.1596577 –
    Il rifugio del lupo cerviero Tel. 0864.890171

    Per ulteriori informazioni PRO LOCO -UFFICIO TURISTICO Piazza Plebiscito -Civitella Alfedena (AQ)
    Tel. 0864.890194

    Segreteria 392/0292938 folkclublatina@fastwebnet.it 
    Marco Delfino 0773/484955 Tiziana Spini 328/0136395
    Direzione Artistica: Marco Delfino

  • 20 agosto 2008 a Roccalumera

    Esibizione sul Ballettu e concerto a Roccalumera al Parco Salvatore Quasimodo con Margherita Badalà, Antonella Potenziani, Pietro Cernuto (zampogna a paro) e Maura Guerrera (tamburello, serenate e canti devozionali).

  • 20, 21 e 22 agosto 2008 ad Alessandria del Carretto (cs)

    Radicazioni, Festival delle culture tradizionali rinnova il suo appuntamento il 20-21-22 agosto 2008 nella splendida cornice di Alessandria del Carretto, borgo nel cuore del Pollino. Numerosi gli eventi che animeranno questa V edizione. Concerti di musica in piazza, teatro di strada, pittura murale, due esposizioni di fotografia etnografica, stand enogastronomici, di artigianato, strumenti musicali e editoria calabrese, uno spazio ad associazioni e quanti lavorano per il sociale. Ma la novità di quest’anno sono i percorsi fra le cantine locali – i dovasc – che gli abitanti di Alessandria del Carretto apriranno per l’occasione. Tra un bicchiere e l’altro, uno sguardo ai murales realizzati nelle edizioni precedenti. Per la prima volta anche uno stage di tarantelle del Pollino.

    I concerti proposti, in linea con le edizioni precedenti, vogliono esaltare sia la diversa provenienza geografica e culturale (gruppi di Kenya, Bosnia, Sicilia e Salento si affiancano ai musicisti locali calabresi) che l’elevata qualità della esperienza sonora. Da sempre l’obiettivo
    è quello di dare spazio ad artisti che hanno una storia e un legame vivo con la propria terra e che affiancano all’attenzione filologica delle sonorità tradizionali una prudente ricerca di commistione con altre culture musicali e con linguaggi sonori propri della musica
    contemporanea. Negli ultimi anni il festival è diventato un momento di ritrovo di molti suonatori tradizionali dell’Appenino calabro-lucano, e non solo. Per questo motivo l’Ass. Francesco Vuodo, organizzatrice       dell’evento, ha deciso di dedicarlo alla memoria dei due
    maestri costruttori di zampogna Leonardo Lanza di Terranova del Pollino e Andrea Pisilli di Farneta di Castroregio.

    Ma i tre giorni, e le tre lunghe notti, di Radicazioni non si esauriscono certo nel programma. Anzi è proprio al di fuori del quadro organizzato che questo evento vive e
    diventa unico, grazie al coinvolgimento massiccio e spontaneo dell’intera comunità ospite che crea un’atmosfera senza uguali, per la qualità dei contatti e dello scambio umano, riscaldata da una volontà collettiva di intrattenimento amichevole.

    Il programma

    20 agosto - Mijikenda (Kenya), SalentoTrad (Puglia), Suonatori del Pollino

    21 agosto - Maxmaber (Italia/Bosnia), Ipercussonici (Sicilia), Suonatori dell’Aspromonte

    22 agosto - Unavantaluna (Sicilia), Salimi (Italia), Suonatori Tradizionali


    Incontri per le vie del paese

    Teatro - Mauro & Amibuz, Compagnia Teatrale Arra

    Murales - Giuseppe Arvia, Angela Consoli, Marcello Garofano, Gianluca Salomone, Elena
    Jerman, Nico Bloise, Domenica Virgallita

    Fotografia - Angelo Maggio, Francesco Faeta

    Musica - Zì Pietro Adduci, Zì Carmine Adduci, Zì Giovanni Ierovante, suonatori di
    Alessandria del Carretto, Albidona, San Costantino Albanese e Terranova del Pollino

    Stage di danza - Pastorale e Tarantelle del Pollino


    Contatti
    Mob 349 5118840, Mail info@radicazioni.it
    Web www.radicazioni.it
    Ufficio Stampa leradicidelsuono.eventi@gmail.com

  • 22-23 agosto 2008 a  Marzamemi

    STAGE DI PIZZICA E TAMMURRIATA

    Presso il Palazzo Villa Dorata h. 19:00 -21:00 e performance di strada con Margherita Badalà, Antonella Potenziani, Andrea Chessari (percussioni) e Giuseppe Zuccarello (violino).

    Per iscrizioni: c/o Boutique Beni Culturali di Giusi Di Martino tel. 348/5466769 oppure 349/5757376 in Piazza Regina Margherita, 1.

  • 22 - 29 agosto 2008 LA CHIARA DI PRUMIANO, VAL D’ ELSA (villa rinascimentale nel Chianti ; www.prumiano.it )
    IL RITMO E' LA CURA

    Seminario di danzaterapia e percussioni

    condotto da

    Alessandra Belloni

    Musicista, cantante e danzatrice di fama internazionale, Alessandra Belloni fa rivivere gli strumenti femminili delle dee della Luna e della Madre Terra riportandoli alla loro antica origine. E' una delle poche artiste al mondo specializzate nell’uso di tamburi a cornice.

    IL RITMO E’ LA CURA é un seminario sulle danze rituali e sulle percussioni dell’Italia del Sud e ha come tema portante la “tarantella” : di antichissime origini, questa danza terapeutica e purificatrice nasce per curare la mitica puntura della tarantola grazie all’ausilio del tamburello. Il seminario è anche un viaggio attraverso i ritmi, la danza, le ballate e le nenie del Meridione, in particolare del Salento, ed esplora prtatiche magiche e taumaturgiche di danze trance risalenti agli antichi riti dell’Antica Grecia.


    Chi si iscrive al seminario imparerà l’uso del tamburello e studierà le seguenti danze ritmiche:

    PIZZICA TARANTATA : originaria della Puglia, veniva praticata per curare il tarantismo che colpiva le donne intrappolate nella "ragnatela" della società. Alessandra riporta questa danza alle sue antiche origini e la utilizza come danza sciamanica per curare soprattutto quelle donne che soffrono di depressione, che hanno problemi emotivi derivanti da abusi, sfruttamento o da amori non corrisposti. E’ una danza dal ritmo veloce ed energico. Parte del rituale si svolge a diretto contatto con la terra, e mima i movimenti tipici del ragno. Di grande effetto terapeutico, combatte lo stress, scioglie i blocchi dell’energia sessuale e apre i chakra del cuore e della gola : i movimenti simbolizzano la liberazione dalla ragnatela immaginaria.

    TAMMORRIATA : danza sensuale di origini napoletana che risale all'antico culto della Grande Madre, la dea Cibele. Si danza in coppia durante le celebrazioni della Madonna Nera con l'uso delle nacchere e della “tammorra” (grande tamburo) al ritmo improvvisato su una base ritmica 4/4.

    TARANTELLA ALLA MONTEMARANESE : una danza processionale originaria di Montemarano (Avellino); viene affettuata in cerchio e si rifà alle antiche celebrazioni orgiastiche in onore di Bacco, dio dell'estasi e del vino. I partecipanti avranno l'occasione di usare delle maschere carnevalesche.

    Ufficio Stampa : Cesira De Vito - 328.72.49.575 cesiradevito@tiscali.it

  • 23 agosto 2008
    alle ore 20,30
    a
    Retrosi di Amatrice (RI)
    concerto del gruppo "La Piazza"
    canti e musiche del Lazio
    Sara Modigiani voce
    Gabriele Modigliani chitarra
    Simone Colavecchi voce, percussioni, chitarra
    Pino Pontuali organetti

  • Domenica 24 agosto 2008 nella piazzetta Santa Maria alla Sacra a Tortorella (SA) si terrá l’ormai consueto concerto di chiusura programma estivo che quest’anno vedrá esibirsi la compagnia di musica popolare ‘Kiepò’

     Il loro repertorio è composto prevalentemente da pezzi appartenenti alla tradizione musicale cilentana. Gli strumenti utilizzati sono la chitarra battente, i doppi flauti, la zampogna, la ciaramella, l’organetto e il tamburo a cornice. Suonano solo in acustica, rispettando la tradizione e cercando di ricreare negli ambienti dove si esibiscono quello spirito antico di convivialità e di festa. Il gruppo si esibirà nella piazzetta Santa Maria alla Sacra con la suggestiva cornice dei resti dell'abside della chiesa di origini basiliane.
    A completare la serata l'immancabile salsiccia !

    Proloco Tortorella Tel. 338.5782031 oppure 333-1875179 proloco@comune.tortorella.sa.it  www.comune.tortorella.sa.it
     

  • 24 agosto 2008 ad Alì Superiore (ME)

    PERFORMANCE E FESTA DEL BALLETTU

    Con Margherita Badalà, Antonella Potenziani; Grazia Magazzù, Pietro Cernuto e Maura Guerrera.

  • lunedi' 25 agosto 2008 a Castelcivita - SA in

    in piazza alle ore 21.00 per la festa di Maria SS di Costantinopoli concerto con la Compagnia Daltrocanto

  • il 28 e il 30 agosto 2008 a SAMPEYRE (CN) appuntamenti dell’Associazione Culturale la leggera:

    28 agosto:  Barroccio delle novelle a cura della leggera
    30 agosto: I suonatori della leggera con il Teatro del Corvo

  • dal 29 agosto 2008 al 31 agosto 2008 a Pietramontecorvino (FG) - centro storico "Terravecchia"
    avrà luogo l'evento: "TERRAVECCHIA IN FOLK" 2008 II° edizione manifestazione musicale-culturale tema: - canti popolari e sonetti programma: 29 agosto ore 21.30 concerto "FESTA FARINA E FOLK" 30 agosto ore 21.30 concerto "RIONE JUNNO" 31 agosto ore 21.30 concerto "CANTORI DI CARPINO"

  • 29-30-31 agosto 2008 a Novi Velia (sa)

    festivalantichisuoni

    X edizione Festival
    Antichi Suoni
    festival dei suoni tradizionali

    venerdì 29 agosto ore 21,30
    Tarantolati di Tricarico

    sabato 30 agosto ore 21,30
    I Cantori di Carpino

    domenica 31 agosto ore 21,30
    Vito Mercurio e Famiglia

    i concerti si svolgeranno in p.zza Longobardi

    le vie del centro storico
    saranno allestite con stand gastronomici con menù
    caratterizzato dalla
    cucina locale
     

    CompagniaBallettoPopolare
    Presenta

    “Stage di tarantelle cilentane”

    In occasione della X Edizione del Festival Antichi Suoni

    Condotto da:
    Roberta Parravano (danzatrice e ricerca etno-coreutica)
    Tullia Conte (danzatrice e ricerca etno-coreutica9
    Pina Speranza (canto e danza)

    Roberta Parravano, esperta e studiosa in materie filosofico-religiose, fotografa, danzatrice e ricercatrice, già ballerina di danza contemporanea, si è dedicata negli ultimi 5 anni alla ricerca etno-coreutica delle danze popolari del Centro e sud Italia, acquisendo un repertorio di circa 13 danze.Ha collaborato con molti artsti di un certo rilievo,quali Lucilla Galeazzi, Nando Citarella, Mario Salvi e Raffaele Inserra, Gianluca Zammarelli, Pino Pontuali e collaborazioni con i gruppi Ven’trupea e Ned Ludd. Negli ultimi due anni si è dedicata alla ricerca delle tarantelle cilentane, con zì Vincenza Cortazzo di Cannalonga e zì Antonio Grosso di Rofrano.(visita www.myspace.com/roberta parravano)

    Tullia Conte, originaria di Novi Velia, laureanda in antropologia presso l’Università La Sapienza di Roma, studia negli ultimi anni teatro sperimentale arrivando ad essere regista dello spettacolo “Sigarette e cetrioli” dedicato ai racconti di Bukovski. Danzatrice e ricercatrice, si dedica negli ultimi due anni alla ricerca delle tarantelle cilentane,prendendo come riferimento zì Vincenza Cortazzo di Cannalonga e zì Antonio Grosso di Rofrano.

    Pina Speranza, originaria di Novi Velia, sin da bambina si forma nelle feste popolari del Cilento, acquisendo un vasto repertorio di canti religiosi e di canti alla cilentana (canti con organetto,canti con zampogna). Danzatrice e cantante si esibisce in numerosi spettacoli nei comuni del Cilento ed è stata protagonista di una conferenza sui canti cilentani presso l’Università degli studi di Salerno (2008). Per le tarantelle cilentane ha sempre preso come riferimento la propria esperienza diretta sul campo.

    Programma:

    29/30/31 agosto ore 18,00/19,30 stage di danza
    sera concerto e musici per le vie di Novi Velia in occasione del Festival Antichi Suoni

    Costo stage 30 euro ( 3 lezioni)
    20 euro ( 2 lezioni)

    (lo stage comprende materiale audio)

    Info e iscrizioni per lo stage 3295337784 mail zefiritide@virgilio.it
    Info pernottamento presso Vecchio Mulino 3294964432
    ( il costo del pernottamento è escluso da quello dello stage)

  • Sabato 30 agosto, a Perugia, nella piazzetta del Palazzo della Penna, ore 19, verrà rappresentato lo spettacolo

    Memorie della terra
    Racconti e canti delle lotte contadine nel Salento

    Testi di Vincenzo Santoro; voci narranti: Vincenzo Santoro e Anna Cinzia Villani; canti eseguiti da: Daniele Girasoli (voce, tamburello, cucchiai, armonica a bocca), Maria Mazzotta (voce, tamburello, cupa cupa), Enrico Noviello (voce, tamburello, chitarra battente), Anna Cinzia Villani (voce, organetto diatonico, armonica a bocca, tamburello)

    15 maggio 1935. A Tricase, cittadina dell'estremo lembo meridionale del Salento, le operaie tabacchine scendono in piazza per protestare contro la volontà degli esponenti locali del Regime fascista di trasferire in un altro luogo il "Consorzio", lo stabilimento dove si lavorava il tabacco, eliminando così di colpo centinaia di posti di lavoro. La manifestazione presto degenera in un vero e proprio assalto al Municipio, che la forza pubblica respinge sparando sulla folla. Alla fine degli scontri, il bilancio di questa tragica vicenda sarà di cinque morti e diverse decine di feriti, e in seguito - anche per la dura repressione condotta dal Regime - una cappa di silenzio calerà su quella che Giuseppe Di Vittorio definirà "la rivolta di Tricase".

    Di questa e di altre storie tratta lo spettacolo Memorie della terra, in cui musica e racconto orale si intrecciano in un viaggio nella memoria del lavoro agricolo nel Salento della prima metà del novecento, il periodo storico che vide i lavoratori della terra reagire alle condizioni di odioso sfruttamento con una grande stagione di lotte politiche e sociali, culminate negli scioperi delle operaie tabacchine e nell’occupazione delle terre del feudo d’Arneo.

    Nel corso dello spettacolo, la lettura di alcuni racconti - tratti da una ricerca condotta a partire dalle testimonianze orali dei protagonisti - viene affiancata dall’esecuzione di canti tradizionali di argomento “politico e sociale”, che in molti casi contengono espliciti riferimenti alle vicende narrate (tra gi altri: Lu sule calau calau, Fimmene fimmene, La tabbaccara, Madonna mia ce sta succede, Le tabbacchine di Aradeo, Maledettu lu Cinquanta, Scusati amici cari, Il canto dell'Arneo). Altri canti accompagnano lo svolgimento dello spettacolo: La cupa cupa vene de Pasticcia e La masseria Stranese sono la "colonna sonora" dei lavori stagionali in Lucania, il lamento funebre ricorda i morti di Tricase, Canaja canaja e La Ceserina sono canti del carcere.

    Ne emerge un racconto avvincente di una stagione fondamentale per l’emancipazione delle plebi meridionali e per l’affermazione dei diritti civili e sociali nel nostro paese, vista “dal basso”, dalla narrazione viva dei protagonisti.

    Per ulteriori informazioni sullo spettacolo, foto e video premere qui

    L'iniziativa è inserita nell'ambito della sezione salentina del festival del Mediterraneo, che - organizzata dall'amministrazione comunale e dall'associazione Subasio Salento, si svolgerà a Perugia dal 29 al 31 agosto. Il programma è molto ricco, e si articola in concerti, presentazioni di libri, esposizioni di
    artigianato leccese (ferro battuto, cartapesta, pietra leccese e terrecotte e fischietti) e di prodotti enogastronomici (vino della cantina sociale di Melissano, pasta, friselle, sottoli e molto altro ancora..), un concorso fotografico ("L'ulivo: la pianta che unisce") e nell'esperienza delle "Putee salentine" (osterie di Perugia in cui si potrà degustare cib salentino). Programma completo all'indirizzo www.subasiosalento.it

  • 31 agosto 2008 a Giardini-Naxos

    PERFORMANCE E LEZIONE DI PIZZICA

    con Margherita Badalà e Deborah Rizzuto
    Presso il Lido di Naxos a Giardini-Naxos h. 23:00


 settembre 2008

  • Venerdi' 5 Settembre ore 22 a Riofreddo (RM) nell'ambito della manifestazione "In Vino Veritas" Senzaterra in concerto, canti e danze popolari del centro sud Ingresso libero e vino gratis x tutti !!!

  •  il giorno 11 settembre 2008 a Calcata (VT) alle ore 21,30 a cura dell'ass.culturale "grotta dei germogli " avrà luogo l'evento: "Controcorente"in concerto musiche e ballate romanesche ingresso gratuito

  • 11 - 13 Settembre 2008 a Ospedaletto d'Alpinolo (Avellino)


    Juta a Montevergine

    L'incantesimo della Juta si rinnova. Anche quest'anno Ospedaletto d'Alpinolo (Avellino), ospita un anticipazione della manifestazione, giunta alla decima edizione che si terrà dall' 11 al 13 settembre. L'intero paese è in fermento per una tradizione molto sentita, non solo dai cittadini del posto, ma anche dagli emigranti e dai numerosi turisti che, ogni anno, si fermano a villeggiare. Rivivere l'antico rito del pellegrinaggio al santuario della Madonna di Montevergine. La "Juta", ovvero l'andata, con qualsiasi mezzo dai piedi ai carrettoni, è il peregrinatio al santuario Mariano. Infatti, un tempo i devoti provenienti dai paesi del napoletano e zone limitrofe, erano soliti fermarsi ad Ospedaletto, dove venivano accolti con grande cortesia e grandi festeggiamenti, dai residenti. E così anche quest'anno, quelle antiche atmosfere si potranno rivivere nei tre giorni nel suggestivo paese alle falde del Partenio. Nel pomeriggio dell'11 settembre, alle 16.30 nella Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo, il sindaco Luigi Marciano, modererà un interessante incontro dibattito dal tema: "I giovani e la tradizione". Quest'anno, ampio spazio dedicato ai più piccoli, che non solo potranno divertirsi con un parco giochi allestito appositamente per loro, ma potranno ammirare calessi e cavalli bardati a festa e soprattutto conoscere la storia di un rito in cui il sacro si mescola al profano. Per i vicoli del centro storico, ricco di luminarie e colori ci saranno circhi di strada, saltimbanchi, tammurriate, teatro, menestrelli, clown e tanto divertimento. Non mancheranno stand gastronomici, che proporranno ai buongustai il menù di carne alla brace, bruschetta, vino, dolci e tanti prodotti tipici oltre alle immancabili botteghe etniche e di artigianato locale.

    GIOVEDÌ 11 SETTEMBRE ore 16.30: Chiesa SS. Filippo e Giacomo Incontro dibattito "I giovani e la tradizione" ore 17.30 Centro Storico Apertura botteghe artigianali ore 18.30 Sfilata dei cavalli e carrettoni addobbati a festa per le vie del paese ore 21.00 Piazza Umberto I "Paranza O Lione di Antonio Matrone ore 22.00 Premiazione dei carrettoni ore 22.30 Paranza i "Tammorai del Vesuvio" di Simone Carotenuto Paranza "Madonna delle galline" (itinerante) Paranza "O Lione" (itinerante) Paranza "A Perteca" (itinerante) ore 21.30 Piazza Garibaldi Compagnia Stradafacendo Teatro presenta: "Pepe Show" Bricco e Bracco giocolieri e acrobati Piazza Demanio, mostra permanente dei carrettoni addobbati a festa.

    VENERDI 12 SETTEMBRE ore 5.30 Piazza Demanio A JUTA A MONTEVERGINE Raduno pellegrinaggio a piedi da Mamma Schiavona ore 21.00 Piazza Umberto I La Paranza dell'"Agro" di Ugo Maiorano La Paranza "I Picarelli" (itinerante) La Paranza "Terra Bruna" (itinerante) La Paranza "A Perteca" (itinerante) ore 21.30 Piazza Garibaldi Il circo Squilibrato di Daniela Sardella e Giulia Poggiaro Bricco e Bracco giocolieri acrobati

    SABATO 13 SETTEMBRE ore 18.00 Processione rievocativa, Festone della Madonna ore 21.00 Piazza Umberto I Compagnia di musica Etnica "Rotumbè" gruppo del Cilento Gruppo etnico popolare "I Lumanera" Danze, canti e sapori Etnici a cura del Piano di zona A7 e CIDIS di Perugia Paranza "I Picarelli" (itinerante) Mostra fotografica "I ricordi Passato e Presente" cortile palazzo Pirozziello a cura di Gennaro Pirozziello

  • 12 settembre 2008 a Cantalupo in Sabina (Rieti)

    ARTErie - IPOTESI ESPRESSIVE

    Manifestazioni artistiche e di danza per le piazze e i vicoli del centro storico
    Esibizione con lezione-spettacolo sulle danze popolari e coinvolgimento del pubblico a cura della Compagnia Balletto Popolare

    danzano Roberta Parravano e Antonella Potenziani

    tardo pomeriggio/sera
    Cantalupo in Sabina (Rieti)
    ingresso gratuito
     

  • Sabato 13 settembre 2008 Notte Bianca al IX Municipio dalle ore 24.00

    PARCO DI TOR FISCALE
    Ingresso via di Torre Branca

    Fuochi d’artificio di Roberto De Simone

    RADUNO NAZIONALE DI MUSICA POPOLARE

    RONDA RANDAGIA
    Musica del centro sud, dagli stornelli alla tarantella

    MEDITERRANTI
    Pizziche del Salento

    BANDA CONNEMARA
    Musica mediterranea e irlandese

    PIETRO FLORE E GIAMPIERO LIGAS
    Canti e balli della Sardegna

    CONSERVATORIO ASPROMONTANO
    Demetrio Bruno e gli amici di Cataforio

    CILENTOSUONI
    Banda di zampogne del Cilento, tarantelle e canti cilentani

    MOVIMENTO UNICO SUD
    Omaggio a Rosa Balestrieri

    RAFFAELE MALLOZZI
    Lira e organetto

    CATALDO PERRI e FRANCESCO RIGGIO
    Concerto di chitarre battenti

    GIULIANA DI DONNO
    Arpa

    FRANCO FOSCA
    Voce e chitarra

    STORNELLATORI A BRACCIO

    Progetto di musica popolare “Luigi Tenco”
    da un’idea di Enrico De Angelis
    Concerto del gruppo
    ARDECORE
    Special guests:
    Elena Ledda
    Peppe Voltarelli
    Faraualla
    Valeria Rossi

    Direttore artistico
    GIORGIO TUPONE

    Organizzazione
    FOLK MEDIA

    Infoline: 06 69609202-204 La Notte Bianca al
    X Municipio Centro Civico Statuario (Via Amantea, angolo Via Polia)

    Sabato 13 settembre 2008
    Ore 22,30
    Ingresso libero e gratuito

    Ambrogio Sparagna presenta

    TARANTA D’AMORE

    Uno straordinario spettacolo dedicato al repertorio dei balli popolari dell’Italia centro-meridionale: saltarello, ballarella, pizzica, tammurriata e soprattutto tarantella, matrice di tante tradizioni musicali delle nostre regioni.

    Con Ambrogio Sparagna & Orchestra Pizzicata

    Sabato 13 settembre 2008

    Ore 22,30

    Presso
    Centro Civico Statuario
    (Via Amantea, angolo Via Polia)

    Ingresso libero e gratuito

  • "Rosso di sera... Notte bianca al Quadraro. Dal tramonto alla notte, tamburi e tammorre, musiche, colori e sapori a Roma Sud dal Sud del Mondo."

    In una cornice che accoglie profumi e sapori del mercato biologico Terra Terra con spazio aperitivo, cena e mercato, a base di prodotti tipici, il quartiere sarà animato da laboratori ludici per bambini e ragazzi, spettacoli di musica itinerante e danze popolari con la CompagniaBallettoPopolare, La Discordanza, Saltalaterra, Senzaterra e l'Escola di Capoeira Ginga Carioca. Si alterneranno sul palco i Tom e Gerry con cover di Simon & Garfunkel, Paolo "Nanna" Pesce con "Storie e Reggae" e Pasquale Innarella Jazz Quintet. Da non perdere alle ore 21.00 le Nuove Tribù Zulu con lo spettacolo "Il Sogno" ed il concerto "Live in San Francesco" di Nando Citarella e i Tamburi del Vesuvio previsto per le ore 23.00.
    Presentato dall'Associazione Diversamente, con il patrocinio del Municipio Roma X, della Provincia di Roma e della Regione Lazio, l'evento si svolgerà Sabato 13 Settembre dalle ore 18.00 fino a tarda notte lungo l'area pedonale fra Via Marco Decumio e Via Opita Oppio – Metro A Porta Furba-Quadraro.
    L'iniziativa è gratuita, saranno presenti gli stand di Emergency, Amnesty International, ARCI, e altre importanti realtà del terzo settore e della cooperazione sociale, oltre a numerose mostre di artisti e artigiani, locali e internazionali.
    Info-line: Associazione Diversamente , Via dei Furi 25-27 – 00187 Roma
    tel. 06/97998125 – 06/83089514
    e-mail: centro.vialibera@virgilio.it
    www.diversamente.it

     
  • dal 12 al 14 settembre a Borbona (RI) Sono aperte le iscrizioni ai corsi di improvvisazione poetica tenuti da Mauro Chechi che avranno luogo in Borbona i giorni 10, 11, 12 e 13 settembre. Per iscriversi si può utilizzare l'apposito modello on-line.

    Venerdì 12 settembre
    ore 21.00

    Ambrogio Sparagna in concerto con taranta e pizzica

    Sabato 13 settembre

    ore 9.00 presso il "Regina Elena" di Borbona

    seminario di Mauro Chechi sul canto a braccio

    ore 21.00

    Spettacolo di improvvisazione poetica con cantori abruzzesi, laziali e toscani

    Domenica 14 settembre ore 17.00

    DisCanto in concerto

  • dal 12 al 14 settembre 2008 a Rovigo:

    Regione Veneto Giunta Regionale
    Provincia di Rovigo Assessorato alla Cultura
    Comune di Rovigo Assessorato alla Cultura
    Museo dei Grandi Fiumi
    Associazione Culturale MINELLIANA
    COMITATO FESTIVAL DELLE PROVINCE
    Rete Italiana di Cultura Popolare
    TALENTO
    rete italiana di festival folk e world Mediterraneo Occidentale
    direttore artistico:
    Roberto Tombesi
    associazione culturale atelier calicanto presentano:

    CONCERTI SERALI AUDITORIUM CEN.SER.
    VIALE PORTA ADIGE, ROVIGO
    VENERDÌ 12 SETTEMBRE - ore 21,00
    TENORES DI SAN GAVINO DI ONIFERI - Provincia di Nuoro
    JAMAL OUASSINI QUARTET - Marocco/Spagna
    SABATO 13 SETTEMBRE - ore 21,00
    DUO ANDREA PISU (launeddas)
    e DAVIDE MEREU (organetto/lobas) - Sardegna
    TACTEQUETE’ Ensemble di 8 percussionisti - Catalogna
    DOMENICA 14 SETTEMBRE - ore 21,00
    CANTO A CUNCORDU DI CASTELSARDO
    Provincia di Sassari
    MELLANO COMPARADES ( amenco) -Spagna/Italia
    Nelle serate interventi a sorpresa del Bombasin
    e i Fioi de la Vecia di Ca‘ Mello
    STAGES
    CHIOSTRO MONASTERO DEGLI OLIVETANI
    SABATO 13 SETTEMBRE
    9.30-12.00 /15.00-16.30
    DOMENICA 14 SETTEMBRE
    9.30-11.30 /15.00-16.30
    FRANCESCO GANASSIN
    (coordinatore), musica d’insieme
    FLAVIA FERRETTI (principianti)
    DAVIDE MEREU (avanzati), organetto
    CLAUDIA FERRONATO, canto
    GIANNI MEREU, danze sarde
    GIANCARLO MELLANO, chitarra
    SILVIO ORLANDI, ghironda
    MOSTRE
    CHIOSTRO MONASTERO
    DEGLI OLIVETANI
    SABATO 13 SETTEMBRE
    MATTINA E POMERIGGIO
    DOMENICA 14 SETTEMBRE MATTINA
    - GLI STRUMENTI DELLA COLLEZIONE
    DI GUIDO ANTONIOTTI
    Scacciapensieri e altre meraviglie
    - MOSTRA/MERCATO LIBERA
    DEGLI STRUMENTI NUOVI E USATI
    CONCERTI
    PIAZZE DEL CENTRO STORICO
    SABATO 13 SETTEMBRE ore 17,00 - 19,30
    Piazza Vittorio Emanuele II
    DUO COLTRI-MENDUTO - balli popolari
    CANTO A CUNCORDU DI CASTELSARDO
    Provincia di Sassari
    MAMUTHONES E ISSOHADORES
    DI MAMOIADA - Provincia di Nuoro
    DOMENICA 14 SETTEMBRE ore 17,00 - 19,30
    Piazza Vittorio Emanuele II
    LOBAS - Balli Sardi
    MAMUTHONES E ISSOHADORES
    DI MAMOIADA - Provincia di Nuoro
    INCONTRI
    AUDITORIUM DEL CONSERVATORIO “F. VENEZZE”
    VENERDÌ 12 SETTEMBRE ore 17.00
    INAUGURAZIONE DEL FESTIVAL
    LABIRINTO MEDITERRANEO
    Incontro sulla tradizione musicale
    arabo - andalausa con
    JAMAL OUASSINI
    CONCERTI NOTTURNI
    CHIOSTRO MONASTERO DEGLI OLIVETANI
    NOTTE TRA SABATO 13
    E DOMENICA 14 SETTEMBRE ore 2,00
    OMAGGIO ALLE VOCI E AGLI STRUMENTI
    DEL MEDITERRANEO:
    CANTO A CUNCORDU DI CASTELSARDO
    Provincia di Sassari
    CLAUDIA FERRONATO, voce
    ANDREA PISU, launeddas
    GIANCARLO MELLANO, chitarra amenco
    GUIDO ANTONIOTTI, scacciapensieri
    APERITIVI MUSICALI
    CHIOSTRO MONASTERO DEGLI OLIVETANI
    SABATO 13 E DOMENICA 14 SETTEMBRE ORE 12.30
    A cura di tutti i gruppi e musicisti partecipanti
    alla manifestazione e anche dei gruppi spontanei
    GRAN BALLO DEL SABATO
    ADITORIUM CEN.SER.
    VIALE PORTA ADIGE, PIAZZALE
    13 SETTEMBRE ORE 23.45 DAVIDE MEREU e ANDREA PISU
    DUO COLTRI-MENDUTO
    (a cura di Ande Cante e Bali) 7° Festival di Musica e Cultura Popolare Ande, Bali e Cante
    organizzazione Associazione Culturale Minelliana - Rovigo - per informazioni www.minelliana.it 

  • 12-13-14 settembre 2008 a Cannalonga (sa)

    Fèra della Frecagnola

  •  13-14 settembre 2008 a Chieti

    a cura dell'Accademia dei Transumanti d'Abruzzo

    Soffi d’‘Abruzzo
    Antichi e nuovi suoni del vento


    6° Giornata della zampogna negli Abruzzi

    4° Incontro degli zampognari d’Italia

    Sabato 13

    Ore 9,00 Arrivo e raduno a Chieti Scalo (P/zza Marconi, stazione ferroviaria)
    ore 9,30 Chiesetta rurale Sant’Antonio (sonate della Valle Siciliana e dell’alta Sabina)
    ore 10,30 Suoni a spasso (corso Marrucino e Castello di Cepagatti)
    ore 12,00 Concertino in Piazza (Cepagatti) “tutti sul palco” e con la partecipazione delle big pipe di Kilcar (Irlanda)
    ore 13,00 Pranzo e……… discutiamone tra di noi
    ore 16,00 Divertiamoci in strada
    ore 18,00 Musica zampognara nelle Chiese*
    ore 22,00 Cena e ……………suoni in libertà e consegna attestati di partecipazione

    Domenica 14

    Ore 9,00 Chiesetta rurale Sant’Antonio (Chieti Scalo) Presentazione del libro “La zampogna e il ballo”**
    La Saltarella nell’area frentana di F. Stoppa/O.Di Tondo U. Di Gregorio/C.Seccia

    ore 10,30 Musicando per strada Chieti e Cepagatti
    ore 12,00 Concertino in Piazza, (Piazza Marconi) (tutti sul palco e con le big pipe di Kilcar)
    ore 13,00 Pranzo e………(continuiamo la discussione)
    ore 16,00 Divertiamoci in strada
    ore 18,00 Musica zampognara nelle Chiese*
    ore 20,00 Concerto (P/zza Marconi)

    *Siamo in attesa di alcune autorizzazioni dei parroci
    ** Il libro sarà dato in omaggio a tutti i soci ed agli intervenuti (quantità limitata)

  • LUNEDì 15/9/2008 FESATA A BALLO DI PIZZICA E SUONI D'ASPROMONTE

    AL CASALE OCCUPATO

    DI VIA SAN BIAGIO PLATANI a
    Roma

    ULTIMO PEZZO DI CITTà LIBERATA 

    ORE:16.30 Proiezione della trasmissione Rai con servizio sull' occupazione

    ORE:20.00 festa a ballo

    suoneranno per noi:

    Germana Paolella e Compari musica popolare salentina

    Demetrio Bruno e Pietro Crea sonu a ballo della Valle del Sant'Agata (RC)

    TUTTI gli amici suonatori, cantatori e ballerini che vorranno far festa assieme a noi, per cui mi raccomando, portate gli strumenti!!!!!!

    vino e salsicce

  • il 15 Settembre riaprirà con nuove ed interessanti proposte La Scuola di Musiche del Circolo Gianni Bosio, via di Sant'Ambrogio 4 (Portico d'Ottavia) Roma

    Corsi individuali di strumenti dell'area popolare italiana ed internazionale come chitarra e mandolino, chitarra battente,organetto, zampogna e ciaramella, fisarmonica, banjo, violino, arpa celtica.
    Corsi di uso della voce con la grande esperienza di Lucilla Galeazzi e di Patrizia Nasini.
    Laboratori di tamburello e tammorra, ensemble di chitarre, canto popolare, slab di organetti in sol-do e..., lira calabra, corso collettivo di chitarra, canto popolare, improvvisazione in ottava rima, leggere-interpretare-narrare con Caterina Casini, laboratorio sulla canzone sindacale e di protesta degli USA, laboratorio di musica irlandese.
    E ancora i seminari di chitarra, di storia delle musiche, la "Sbanda e tanto altro.
    Per informazioni chiamare il 393 5907331

  • il 15 settembre a Roma LEZIONE INTRODUTTIVA GRATUITA del

    Corso di pizzica: La danza, la comprensione, l’interpretazione

    Il mio corso si propone di esplorare il senso più profondo di questa danza che nasce come rituale, con incursioni e confronti con altre danze del Sud Italia cercando, innanzitutto, di rispettare e conoscere le culture che le hanno create.

    Utilizzando, anche, conoscenze antropologiche sul fenomeno del tarantismo e della pizzica, mi propongo di portare coloro che lo desidereranno, a ballarla esprimendo la propria irripetibile personalità.

    In questo percorso userò strumenti del teatro, esercizi di drammatizzazione per far emergere le proprie caratteristiche personali e le proprie emozioni, del teatro-danza per esprimerle e la struttura della pizzica, nella sua forma più tradizionale, per conferire loro forma ed armonia.

    E’ un lavoro profondo e al tempo stesso leggero, di introspezione e di grande comunicazione, adatto a tutte le età a donne come a uomini.

    Insegnante: Serena Tallarico, laureata in Teorie e Pratiche dell’Antropologia e specializzanda nella stessa disciplina, vanta numerose collaborazioni con musicisti, tra i quali, Uccio Aloisi e Pino Zimba, insegna da diversi anni a specialisti dello spettacolo e a appassionati di tutti i livelli.

    Il Corso inizierà Lunedì 15 Settembre, ore 20.00 (LEZIONE INTRODUTTIVA GRATUITA)
    presso la Scuola di Danza A.S.D STARLETTE
    Via G.Pianigiani 23 Roma - Zona Portuense - Tel. 346.5703747 -
    www.asdstarlette.com

  • il 16 settembre a PONTASSIEVE appuntamenti dell’Associazione Culturale la leggera:

    alle ore 16  Stornelli al vino: i suonatori della leggera  presso le Cantine VICAS
    ore 18,30 POMINO Barroccio delle novelle a cura della leggera


    il 20, 21 settembre EMPOLI “Etnofestival”- i suonatori della leggera e seminari pomeridiani
    di ballo e strumento
    Per informazioni contattare Sandro Tosi: cell: 349-8051624, e-mail: alessandro.tosi1@tin.it

  • 19 settembre ore 19:00 a Roma 

    Libreria Rinascita Ostiense, via Prospero Alpino, 48,

    "Le Stelle del Cielo non si posson contare"

    spettacolo di fiabe e musica della tradizione popolare italiana con Federica Catalano e Tiziano Garulli

    ingresso gratuito

  • il 20 e 21 settembre a EMPOLI appuntamenti dell’Associazione Culturale la leggera:

    “Etnofestival”

    - i suonatori della leggera e seminari pomeridiani
    di ballo e strumento
    Per informazioni contattare Sandro Tosi: cell: 349-8051624, e-mail: alessandro.tosi1@tin.it

  • Domenica 21 settembre 2008, Pianventena - San Giovanni in Marignano. (RN) Festa grande della parrocchia di Pianventena  Dalle ore 16.00 festa nel piazzale con canti e balli insieme agli amici dell’Uva Grisa Giochi per tutti i bambini. I parrocchiani saranno lieti di offrire a tutti da bere e da mangiare. Pianventena si trova tra San Giovanni in Marignano (uscita autostradale di Cattolica) e Morciano. Info. Luca Fantini tel. 0541 955310. Cell. 329 5920904 mail luca.fantini@inwind.it

  • il 20 e 21 settembre 2008 a Sant'Egidio del monte Albino (SA)

     I Cortili della Storia

     Manifestazione che coniuga cultura, tradizioni e folclore. Figuranti in costumi d'epoca fanno bella mostra all'interno delle caratteristiche corti cinquecentesche e seicentesche, rievocando momenti della vita di un tempo, antichi mestieri e proponendo l'assaggio di pietanze preparate con prodotti tipici locali, come il fusillo e la pasta di sciuanelle, marmellate agli agrumi, ecc. In sintesi, il visitatore, accompagnato da canti e musiche, compie un vero e proprio viaggio nel passato, ammirando le caratteristiche urbanistiche e artistiche di un borgo rimasto intatto nel corso dei secoli.

    Quest'anno con la regia di Gaetano Stella, assumono un ruolo preminente le rievocazioni storiche all'interno dei sei cortili lungo l'itinerario: il cortile dei Cunti, dei Canti, dell'Acqua, del Fuoco, della Terra e dell'Aria, nei quali si passerà dalla rappresentazione di antichi racconti della tradizione ai canti del folclore popolare, dalla magia dei mangiafuochi ai racconti delle lavandaie, dai fatti dell'antica Sant'Egidio nel Cortile della Terra ai momenti del Lavoro, della Rivolta, del Dolore e della Festa nel Cortile dell'Aria.

    Programma Sabato 20 settembre Ore 20.00 - Apertura e visita ai Cortili del Centro Storico. Musiche tradizionali e degustazione di prodotti tipici locali.

    Domenica 21 settembre Ore 18.00 - Rievocazione storica degli antichi eletti dell'Università di Sant'Egidio. Ore 20.00 - Apertura e visita ai Cortili del Centro Storico. Musiche tradizionali e degustazione di prodotti tipici locali.

  • Sabato 27 settembre alle ore 19 a Roma presso la libreria Rinascita Ostiense (via Prospero Alpino 48)Senzaterra in concerto, canti e danze del centro sud.  Ingresso libero

  • Sabato 27 settembre 2008, dalle ore 20.00 a SOMMA VESUVIANA (NA) Rione Trieste -

     in occasione della 41.ma Edizione della manifestazione in onore di

    S.Maria a Castello, 'O Pigno N' Festa,

    ci sarà una grandissima serata di folklore con Tammurriate Pizziche e Tarantelle. Si esibiranno tantissimi gruppi tra cui: 'A perteca di Pino Jove, Stella Riale di Luca Iovino, Terra Bruna, Peppe Mauro e paranza con ciaramelle e zampogne!!! Inoltre ci sarà uno spazio per tutti coloro che vorranno esibirsi liberamente!!! la manifestazione dopo la mezzanotte continuerà presso l'agriturismo "La Cortigiana del re" dove a tutti i presenti verrà offerta Pasta con Fagioli e vino a Volontà!!! vi aspettiamo in molti!!!
    Info : Pino Jove Ass. 'A Perteca 081 8931659 360662631.

  • 27 e 28 settembre 2008 a Bracciano (rm)

    3° Festival dell'improvvisazione Contadina

     Un fine settimana a passeggio per il centro storico di Bracciano,
    alla scoperta della gastronomia tipica accompagnati dalla musica e dalla poesia popolare.

      SABATO 27 SETTEMBRE

    Ore 16.30  CONFERENZA D’APERTURA - Chiostro degli Agostiniani
    La carne maremmana e i formaggi del territorio braccianese: il ruolo della Regione e del Parco
       
    ore 19.00
     APERTURA CANTINE             Inizio percorso enogastromusicale con:

    VALTZERANDA Atmosfere perdute
    ALESSANDRA STERPA (organetto, voce)
    SILVIA SPURI (organetto, voce)

    LU TRANAINA’ Canti e musiche delle Marche centrali
    KATIUSCIA MERLINI (organetto e fisarmonica)
    MAURO MAZZARANTANI (chitarra e voce)
    MARCO MEO (voce e tamburello)
    ROBERTO COSTANTINI (organetto)
    MAURIZIO LAURENZI (voce e tamburello)

    LU PASSAGALLE Repertorio abruzzese
    GUERINO MARCHEGIANI (fisarmonica e organetto)
    GRAZIELLA GUARDIANI (canto e flauto)
    CARLO DI SILVESTRE (chitarra e voce)
    MARCO GIACINTUCCI (zampogna e violino)
    FABIO DI GABRIELE (percussioni)

    SONI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI Musiche e canti della campagna romana
    PINO PONTUALI (organetto, voce)
    CHIARA DE BIAGI (voce)

    GRUPPO FOLKLORISTICO DI KOSMAC – UKRAINA

    ALFONSO TOSCANO – Esposizione di oggetti e strumenti musicali della vita contadina


    ore 22.30  DIGESTIVO MUSICALE rassegna dei gruppi partecipanti
                Scalinata della Collegiata
                E a seguire…il tiratardi dello Stornello



    DOMENICA 28 Settembre

    Ore 10.00  SEMINARIO “ I ritmi della vita nella musica contadina”
    a cura di: PINO PONTUAli e IRVANDO SGRECCIA

    Ore 12.00   APERITIVO MUSICALE ITINERANTE
                     …alla scoperta della gastronomia tipica nei vicoli del centro storico

    Dalle ore 13.00 ASSAGGI MUSICALI con:
    VALTZERANDA Atmosfere perdute
    ALESSANDRA STERPA (organetto, voce)
    SILVIA SPURI (organetto, voce)

    TRIO CALAMUS Lazio Ciociaria
    EMILIO PARENTE (organetto)
    MARC IACONELLI (zampogna e fisarmonica)
    MASSIMO ANTONELLI (ciaramella, ocarina e flauto)

    CANTATORI DELLA SABINA Lazio Sabina
    ANDREA DELLE MONACHE (organetto e voce)
    DONATO DE ACUTIS (organetto, tamburello e voce)

    LU TRANAINA’ Canti e musiche delle Marche centrali
    KATIUSCIA MERLINI (organetto e fisarmonica)
    MAURO MAZZARANTANI (chitarra e voce)
    MARCO MEO (voce e tamburello)
    ROBERTO COSTANTINI (organetto)
    MAURIZIO LAURENZI (voce e tamburello)

    TOTORE CHESSA TRIO Repertorio di balli e canti sardi
    TOTORE CHESSA (organetto, fisarmonica e trunfa)
    TOTORE VACCA (chitarra e voce)
    GIOVANNINO MARREU (voce)

    PIERO SIMULA (ballo)

    LU PASSAGALLE Repertorio abruzzese
    GUERINO MARCHEGIANI (fisarmonica e organetto)
    GRAZIELLA GUARDIANI (canto e flauto)
    CARLO DI SILVESTRE (chitarra e voce)
    MARCO GIACINTUCCI (zampogna e violino)
    FABIO DI GABRIELE (percussioni)

    POETI A BRACCIO Ottava rima del Lazio nord-ovest
    FRANCO FINOCCHI
    MARIO MONADI
    GIAMPIERO GIAMOCANTE

    TARAF DA METROPOLITANA
    Musiche tzigane internazionali
    MARIAN SERBAN (cymbalon)
    ALBERT MIHAI (fisarmonica)
    ISAK TANASACHE (contrabbasso a tre corde)

    GRUPPO FOLKLORISTICO DI KOSMAC - UKRAINA


    ALFONSO TOSCANO – Esposizione di oggetti e strumenti musicali della vita contadina

    ANNA CISTERNINO - Teatro dei Burattini -"Pulcinella ed il regalo"

    Ore 18.00 GRANDE APERITIVO MUSICALE rassegna dei gruppi partecipanti
                Scalinata della Collegiata

    Ore 20.00 - Ceniamo insieme a poeti a braccio, stornellatori, cantastorie e gruppi musicali
               E a seguire….il Tiratardi dello Stornello.

    Coordinamento e segreteria: Marco Scentoni e Samuela Donati
    Direzione artistica: Irvando Sgreccia e Pino Pontuali – Ricostruzione storica: Massimo Perugini

  • Carissimi tutti,

    vi annuncio con piacere che domenica 28 settembre dalle 17.00 alle 19.30, dopo la pausa estiva, ricomincia il nostro appuntamento mensile con BOSIOAPERTO nella sala concerti della nostra sede di Via di Sant'Ambrogio 4 (II piano) Roma che si aprirà gratuitamente (come ogni ultima domenica del mese) per tutti gli artisti che vogliano proporre il proprio repertorio, di QUALUNQUE GENERE, di musica acustica.

    Vi aspettiamo. Sara 

    Ingresso per il pubblico 3 euro.  Info: 347 6452473 Sara, 349 6182505 Franco - www.circologiannibosio.it

  • Domenica 28 settembre Aricombo: Bianca Giovannini / Ludovica Valori/ Roberto Berini/ Paolo Camerini

    Piazza Cavalieri del Lavoro (Lamaro/Quadraro) –
    Roma ore 21.00 - ingresso gratuito - Nell'ambito della Festa del Lamaro

    “Ferri e spiragli: note romane” – Tributo a Gabriella Ferri e non solo

    Aricombo: Roma, il suono e la parola

    Aricombo! Composizioni originali e rivisitazioni di brani della tradizione romana e latinoamericana, che tanto hanno in comune: il sentimento e l’ironia, il sabor e l’amor, il bolero e la balera, la serenata e l’invettiva, la lacrima e il sorriso, per questa serata si esprimono in omaggio alla figura della grande Gabriella Ferri.

    Aricombo nasce dall’incontro tra due musiciste della BandaJorona, Bianca Giovannini e Ludovica Valori e un componente delle Nuove Tribù Zulu: Roberto Berini. Per questa serata inoltre Aricombo si avvale della eccezionale collaborazione di un altro membro delle NTZ: Paolo Camerini al contrabbasso!

 

 ottobre 2008

 

  • dal 3 ottobre 2008 a Roma - Radici del Suono c/o CIP - via delle Ciliegie 42,

    Abbiamo cambiato al VENERDI il giorno dei nostri appuntamenti per i laboratori! Cominciamo il 3 Ottobre con le DANZE POPOLARI (Pizzica, Tammurriata, Fora u primu calabrese, Saltarello..), il TAMBURELLO, la LIRA CALABRESE, e da l’ORGANETTO e la ZAMPOGNA! Per maggiori info www.leradicidelsuono.blogspot.com

  • il 3 ottobre 2008 a Roma al Beba do Samba  - Via dei Messapi 8 (San Lorenzo) Tamburi del Vesuvio in concerto,per la riapertura invernale

  • dal 3 al 5 ottobre 2008 in occasione del XXVII Festival Spaziomusica a Cagliari (dal 3 al 10 ottobre)

    i Tenores di Bitti (venerdì 3),

    il grande suonatore di launeddas Luigi Lai (sabato 4)

    e l'organetto diatonico di Totore Chessa (domenica 5)

  • sabato 4 Ottobre 2008 Terra Verde & Notte Bianca a  Sessa Aurunca,
    Il Gruppo Ricerca MUSICALIA AURUNCA è da anni impegnato nella riproposizione delle tradizioni popolari della terra aurunca che, anche grazie alla tenace opera di promozione svolta, ancora oggi vivono per regalarci momenti di forte emozione e partecipazione.

    Il Gruppo annovera diverse collaborazioni con
    affermati artisti che hanno mostrato il loro interesse per le tradizioni aurunche a conferma del valore che esse esprimono.

    Il Gruppo Ricerca MUSICALIA AURUNCA, nel corso della manifestazione Terra Verde & Notte Bianca
    che si svolgerà a Sessa Aurunca il prossimo 4 Ottobre, accompagnerà
    Marcello COLASURDO
    che presenterà, con il suo inconfondibile stile, le canzoni della tradizione campana.

    Accorrete in massa con tammorre e castagnette!

  • Sabato 4 ottobre 2008 a Roma all'Auditorium Parco della Musica di Roma si rinnova la tradizione dell'ottobrata romana con una grande festa popolare.

    La Campagna in Città 2008

     Ottobrata Romana

    Sabato e domenica in Studio 3 si svolgerà un inedito Corso di Saltarello, aperto ai partecipanti di tutte le età.

    Sabato 4 Ottobre
    ore 11 Area Pedonale
    Inaugurazione e apertura stand della Fiera Contadina “Farmer’s Market di Roma”.
    Percorsi guidati alla fattoria didattica e lezioni di cucina romanesca

    ore 11.30 Area Pedonale
    Tavola rotonda sui Farmer’s Market

    ore 12.30 Area Pedonale
    Presentazione della mostra “Roma e la sua campagna”

    ore 15 e ore 17 Studio 3
    Corso di Saltarello insegnate Sandro Pasquali della scuola di tarantelle di roma www.scuoladitarantelle.it

    ore 18.30 e ore 21 Sala Petrassi
    “Birimbello Birimbello quant’è bono ‘sto Saltarello”
    Concerto dell’Orchestra Popolare Italiana diretta da Ambrogio Sparagna

    Domenica 5 Ottobre
    ore 11 Area Pedonale
    Apertura stand della Fiera Contadina “Farmer’s Market di Roma”

    ore 11 – 13 Studio 3
    Corso di Saltarello insegnate Sandro Pasquali della scuola di tarantelle di roma www.scuoladitarantelle.it

    ore 11.30 - 17.30 Area Pedonale
    Percorsi guidati alla fattoria didattica e lezioni di cucina romanesca

    ore 18 Area Pedonale
    Parata musicale conclusiva anche con il gruppo popolare "LE TARANTOLE"
    'Birimbello birimbello, quant'è bono 'sto saltarello',

    uno spettacolo originale dedicato all'antica tradizione italiana delle feste del vino, recuperando sia una serie di antichi canti della campagna romana tratti dalla raccolta dello Zanazzo del 1907 sia alcuni canti di varie regioni italiane.

    Lo spettacolo che vede protagonista l'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium, un organico composto da una ventina di giovani musicisti provenienti da varie regioni italiane, si avvale del contributo di alcuni cantori popolari ospiti. A cominciare da un eccezionale duo vocale di stornellatori composto da Corrado e Fabrizio Amici, figli ed eredi dell'artista romano di Alvaro Amici.

    Mario Bassani insieme ad altri cantori popolari di Marcellina (Roma) proporrà, invece, alcuni canti polifonici di osteria dell'antico modo dei pastori dell'area della Valle dell'Aniene.

    Accanto a questi canti della tradizione romana e laziale lo spettacolo propone anche alcuni esempi di ballate del nord della penisola legate al ricco repertorio dei canti di osteria. In particolare alcuni brani tipici della tradizione ligure interpretati da Laura Parodi, fra cui spicca la versione genovese di 'Donna Lombarda', l'esempio italiano di canto popolare più antico, che racconta la storia di una donna che, spinta dal suo amante, tenta di uccidere il marito offrendogli un calice di vino avvelenato (Apcom)

  • il 4 e 5 ottobre 2008 a Castelletto d'Orba (AL)  Terra e Vino

  • Lunedì 6 Ottobre - ore 17,30 CIRCOLO GIANNI BOSIO -
    CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA
    Via San Francesco di Sales 5
    Roma
    "PIOVONO LIBRI"
    PRIMO INCONTRO DELLA RASSEGNA "I TESTI E LE VOCI"
    Presentazione del libro
    "Miseria dello sviluppo"
    di Piero Bevilacqua
    Laterza - 2008
    Saranno presenti, oltre all'autore, Alessandro Portelli, Mariella Eboli, Enzo Scandurra e Giovanna Ricoveri.

    Interverranno i poeti improvvisatori in ottava rima Giampiero Giamogante e Donato De Acutiis.

    In questo saggio l'Autore, ordinario di Storia Contemporanea all'Università La Sapienza di Roma, conduce un'analisi storica sulle profonde trasformazioni strutturali alle quali è andato incontro il mondo moderno, come conseguenza dell'applicazione di modelli economici, culturali e politici che hanno spazzato via le radici più autentiche della solidarietà tra gli uomini. Attualmente la sua riflessione è indirizzata ai temi del danno ambientale, delle nuove forme di povertà, delle disuguaglianze sociali, ma è anche il frutto degli studi da lungo tempo condotti sul mondo contadino e sui cicli vitali della terra.
    Nell’ultima parte del libro l’autore formula idee per un nuovo mondo possibile, per “uno stato sociale di beni comuni”, in cui la società solidale eroda e conquisti gli spazi del mercato, attraverso un agire collettivo guidato dalla cooperazione e non dalla competizione, in un quadro di scambio e di interrelazione culturale.

  • Roma, martedì 7 ottobre ­ dalle ore 18,00
    Circolo degli artisti ­ via Casilina vecchia 42

    In un paese soffocato dai monopoli e dalle grandi concentrazioni editoriali, il Decreto Tremonti  assesta un colpo mortale al pluralismo e alla stampa indipendente. Si apre una grande emergenza democratica e di libertà, a cui bisogna reagire, prima che ogni voce dissidente e ogni produzione di cultura critica venga cancellata.  La libertà non ha prezzo. E chi da¹ voce alle domande della società deve trovare le necessarie risorse. Ci battiamo con il manifesto. Non solo per il manifesto ma per la libertà d¹informazione.
     
    Programma:
    ore 18,00 assemblea pubblica
     
    Interverranno: Gabriele Polo, Giancarlo Aresta
     
    Sono stati invitati a intervenire:
    Ermanno Anselmi, Luciana Castellina, Comitato 11 ottobre, Concita De Gregorio, Fulvio Fammoni, Claudio Fava, Gianni Ferrara, Paolo Ferrero, Grazia Francescato, Giuseppe Giulietti, Lelio Grassucci, Sabina Guzzanti, Paolo Serventi Longhi, Daniele Luttazzi, Giovanna Melandri, Stefano Menichini, Roberto Natale, Maurizio Pellegrini, Enrico Pugliese, Piero Sansonetti,  Massimo Serafini, Sergio Serafini, Pier Luigi Sullo, Vincenzo Vita.
     
    ore 21,30 Suoneranno
     
    Stefano Benni e Paolo Damiani, Assalti Frontali, Canio Lo Guercio, Edoardo De Angelis, Rocco de Rosa, Maria Pia de Vito e Michele Rabbia, Ardecore, Tetes de Bois, Francesco Bruno, Nicola Alesini, Circolo G.Bosio: Piero Brega, Sylvie Genovese, Mariano De Simone & Old Time ­ Hard Time, Baobab International Orchestra, Sara Modigliani, Acustimantico, Piccola Orchestra La Viola 

  • il 9 e 13 ottobre 2008 a il MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI
    Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione
    via di San Michele, 18 R O M A

    In occasione delle visite a Roma delle delegazioni dei Ministeri per la Cultura di Algeria e Paraguay, paesi con i quali l’ICCD ha rapporti proficui di cooperazione, e nell’ambito delle attività che lo stesso ICCD va svolgendo per la tutela del patrimonio culturale immateriale sancita dall’UNESCO

    giovedì 9 ottobre e lunedì 13 ottobre 2008, alle ore 19
    nel Chiostro delle Zitelle del Complesso Monumentale di San Michele a Ripa Grande

    il gruppo “Canto d’Inizio” presenta in concerto
    Viaggio nella musica popolare del centro-sud d’Italia


    Partendo dalla ricerca di Alan Lomax e Diego Carpitella che negli anni ‘50 del secolo scorso hanno raccolto musiche e testi della tradizione popolare del sud Italia, “Canto d’Inizio” rielabora e ripropone nei propri concerti quella tradizione perché non vada perduta ma venga, anzi, trasmessa soprattutto alle nuove generazioni.

    Un insieme di 12 elementi, con altri musicisti ospiti di volta in volta, suona e canta la musica popolare del centro e sud Italia che viene da sempre tramandata oralmente da contadini e artigiani di quelle regioni.

    “Canto d’Inizio” fonde sonorità, dialetti e danze propri della tradizione popolare mediterranea riproponendoli attraverso gli strumenti più autentici di quella tradizione: chitarra battente, chitarra cilentana e chitarra francese, mandòla, mandolino e mandoloncello, organetti e fisarmoniche, tammorre e tamburelli, bufù, ciaramella e launeddas, flauto e armonica a bocca, violino, castagnette.

    L'intreccio di questi suoni, e delle voci che li accompagnano, si fonda su regole stilistiche e ritmi precisi e riesce a creare un grado di coinvolgimento in chi ascolta che fa parte anch’esso, da sempre, del modo d’esprimersi della tradizione musicale popolare.

    Oltre alla pizzica salentina, alle tarantelle di area campana, calabro-lucana e del Gargano, alle tammurriate e ai saltarelli, il concerto comprende anche canti di lavoro e processionali, ninnananne e serenate, stornelli e canti a braccio.

    Durante il concerto ci sarà l’esibizione dei cosiddetti “burattini a tavoletta o da gamba”, forma diffusa in tutta Europa già dal Medioevo ad opera di musicanti girovaghi che eseguivano arie sul piffero o sulla zampogna, facendo danzare una coppia di burattini in legno collegati alla gamba del suonatore mediante un filo.

  • venerdì 10 ottobre 2008 ANIMAMUNDI
    Via Dei Rutoli 15 ROMA
    Siamo emozionati nell annunciavi che questo venerdi alle ore 21 nella nostra sede Di Roma verrà presentato il libro di Salvatore Villani su Antonio Piccininno che sarà presente e che ci regalerà forti emozioni con la sua voce e la sua poesia.

    Interverranno:
    Salvatore Villani autore
    Antonio Piccininno cantore di Carpino
    Antonello Ricci antropologo ed etnomusicologo dell'università La Sapienza di Roma
    A seguire intervento acustico a cura del gruppo LI ARIARULE
    pp. 232 (cm 15 X 21),  con CD musicale con 38 brani (durata totale 75:13).- Registrazioni dal 1984 al 2007.
  • AUDITORIUM FLOG a Firenze (via Michele Mercati, 24/B – zona Poggetto - 055/487145•477978) per MUSICA DEI POPOLI “OMAGGIO A ROSA BALESTRIERI” con Luclilla Galeazzi, Fausta Vetere, Clara Murtas & Pirati a Palermo. LUCILLA GALEAZZI Voce, CLARA MURTAS Voce, FAUSTA VETERE Voce, ANITA VITALE Voce, MARIO INCUDINE Chitarra battente, plettri e voce, MASSIMO LAGUARDIA tammorre, tamburelli, percussioni, voce, LUCA LO BIANCO Basso, ANTONIO VASTA Fisarmonica, organetto e zampogna a paru, ANTONIO PUTZU Fiati.

    Un concerto dedicato a Rosa Balistreri (che avrebbe compiuto 80 anni nel 2007) e che vede riunite alcune tra le più importanti rappresentati della cultura etnofolk italiana (Fausta Vetere, Lucilla Galeazzi, Clara Murtas) nel riproporre i brani del celebre repertorio de “la Voce della Sicilia” insieme all’organico tutto siciliano dei Pirati a Palermo. Inizio spettacoli ore 21:30. Biglietto INTERO € 12 (sab. 18/10 € 15) Biglietto RIDOTTO € 10 (sab. 18/10 € 12). (bambini fino 12 anni / over 65 e studenti universitari con libretto). Prevendita Box Office 055 210804.

  • sabato 11 Ottobre 2008 - pranzo e spettacolo su “la banda del Matese” dalle 13.00 ad Acratia - monti lepini Latina- info: 320 6216742

    lascia il cane a casa, lì ne puoi trovare altri... bau bau
    se piove ci si vede allo spazio anarchico Guastafeste
    via dei messapi n°51 Latina.

    “la banda del Matese”
    Monti del Massiccio del Matese, Aprile 1877.
    La storia di un'impresa di un gruppo di anarchici tra cui
    Carlo Cafiero ed Errico Malatesta, che si inoltrò nei monti fra Benevento, Caserta, Campobasso e Isernia proclamando in diversi piccoli comuni la rivoluzione sociale anarchica.
    Una terra ed un popolo che, ben lungi dall'essere semplicemente braccia da lavoro da sfruttare ed affamare, conservano una ricchezza culturale che è arrivata fino ai giorni nostri.
    Da questo patrimonio attingono gli interpreti di questo esercizio di memoria, riportando canti e musiche tradizionali al suono dei quali la voce di A. Alfano farà da guida, indietro nel tempo, nel tentativo di spiegare e comprendere le motivazioni di un gruppo di anarchici che desiderando un mondo nuovo ha lottato fino all'ultimo respiro, in condizioni avverse in questa magnifica e spietata terra d'Appennino.

    Antonella Alfano: voce narrante
    Gian Michele Montanaro: voce e percussioni
    Massimiliano Felice: organetto

    durata spettacolo c.ca 45 min.

  • l'11 ottobre 2008 a  Ventotene (Latina) in Piazza Castello Tamburi del Vesuvio in concerto

  • Sabato 11 ottobre 2008 alle ore 20,00
    a CARNAIOLA (TR)
    SONI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI
    con
    Pino Pontuali (organetto e voce)
    Andrea Piccioni (percussioni e voce)

  • il giorno 11 ottobre 2008 a L'Aquila ex mattatoio ore 21:00 (vicino fontana 99 cannelle)
    avrà luogo l'evento: IL TRATTURO CHE DANZA -dall'abruzzo alla puglia passando per il molise - musiche e danze con giuseppe spedini moffa- canzoniere grecanico salentino e danzatori

  • l'11 e 12 ottobre 2008 LA PRO LOCO di CESSAPALOMBO in collaborazione con L'associazione culturale "Lu Trainanà" presenta:

    Antichi sapori e ricchezze del bosco 2008

     Villa di Montalto Comune di
    Cessapalombo (MC) 11e12 Ottobre 2008

    Sabato 11 Ottobre 2008 (la vigilia de la festa)

    Ore 16:00 "Saltarello Maceratese" incontro con danzatori tradizionali della zona di Corridonia e Mogliano.

    ore 19:00 Iscrizione alla gara di stornelli, spiegazione del regolamento e "riscaldamento"

    Ore 20:00 cena con specialità locali.

    Ore 21:30 grande concerto del gruppo di "punta" dei Sibillini ;
    direttamente da Montemonaco: "Limitati's Band" musica popolare-artigianale.

    Ore 23:00 Inizio della gara di stornelli a braccio aperta a tutti.

    Dalle 24 in poi musica e danze popolari per tutta la notte (o almeno fin' che ce ne và) .

    Domenica 12 Ottobre 2008 (lu jornu de la festa)

    Ore 10:30 Ritrovo dei gruppi partecipanti ed iscrizione aperta a: "lu radunu de li sonatori"

    Ore 12:00 Pranzo con specialità locali.

    Ore 14:30 Inizio della festa:

    fino alle "Antichi sapori e ricchezze del bosco2008"

    Ore 19:00 animata per le vie e nelle antiche botteghe da stornellatori e suonatori.

    Ore 20:30 Spettacolo di musica e teatro popolare "LU SPRUFUNNU"

    PER INFO: MEO MARCO 3407351972, meomrc@gmail.com
    http://www.antichisapori.cessapalombo.sinp.net/

  • 10-11-12 ottobre 2008 Novi Velia (Sa)

    Chiusura Santuario Madonna del Monte Gelbison

    “La salita al Monte”

    E’ oramai millenaria la tradizione del pellegrinaggio alla Madonna del Monte Gelbison , uno dei più alti e venerati santuari d’Italia. Il culto mariano nel Cilento risale ai primi secoli del Cristianesimo, né è testimonianza l’antica città greca di Velia e si è protratto fino ai giorni d’oggi, ancora tutt’ora i devoti si recano in pellegrinaggio verso il monte Gelbison (1600 m).
    Il nome “Gelbison” richiama subito alla mente la presenza, un tempo, dei Saraceni, pare che la parola abbia origine araba e secondo un’interpretazione, significherebbe “monte dell’idolo”.
    La seconda domenica di ottobre, ogni anno, si festeggia la chiusura del Santuario con la salita al monte dei devoti accorsi da tutti i paesi limitrofi e anche d’oltre confini regionali. Si porta il saluto alla Vergine nell’attesa della riapertura che avviane a maggio dell’anno successivo.
    I devoti raggiungono il santuario organizzati in Compagnie per condividere in maniera collettiva la fede e il cammino, pregando e cantando, accompagnati dalle zampogne e dagli organetti, concenti poetici dedicati a Maria.

    In occasione “Il Vecchio Mulino” via Criscuolo- Novi Velia (Sa)
    Presenta

    Stage di tarantelle cilentane
    (+pizziche e tammurriate)

    Condotto dalla CompagniaBallettoPopolare
    Docenti: Roberta Parravano  (danzatrice, ricerca etno-coreutica e fotografa, www.myspace.com/robertaparravano)
    Tullia Conte (danzatrice e ricerca etno-coreutica e laurenda in antropologia)
    Pina Speranza (danza e voce)

    La tarantella cilentana è una danza che avviene sul suono della zampogna o dell’organetto, senza l’intervento delle percussioni, qualche volta con l’aggiunta della ciaramella come canto alla zampogna. Le tarantelle cilentane trattate nello stage saranno di due tipologie, l’una appartenete alla tradizione di Cannalonga (Sa) accompagnata dal suono della zampogna a pastorale, l’altra appartenete alla tradizione di Rofrano (Sa) accompagnata dalla suonata per organetto.

    Programma :

    Venerdì 10 ore 18,30 accoglienza partecipanti
    ore 19,00-20,30 stage di danza
    ore 21 cena al Vecchio Mulino

    Sabato 11 ore 16,30-18,30 stage di danza
    ore 20 cena al Vecchio Mulino
    ore 21:  Sagra della Castagna a Salento (Sa) con musici locali (paese limitrofo)

    Domenica 12 durante il mattino è prevista la salita alla Madonna del Monte Gelbison in occasione della chiusura del santuario.

    Costo stage : 25 euro
    Info e iscrizioni stage 3295337784 mail zefiritide@virgilio.it

    Pernottamento presso il Vecchio Mulino (doppia 50 euro, posto letto 15 euro)
    Info e prenotazioni B&B Vecchio Mulino 3294964432

  • l'11 ottobre 2008 a Pagani (SA) concerto della Paranza dell'agro, alle ore 20

  • sabato 11 ottobre 2008 presso la Sala Convegni - Museo delle Culture "Villa Garibaldi" in via Garibaldi n.10, a Riofreddo (roma) in occasione del decennale dell'Associazione Culturale Aequa, alle ore 11 intervento musicale con Luca Verzulli, Daniel Bagnani e Marco Cignitti

  • SABATO 11 OTTOBRE 2008 alle ORE 15,30 - 17,00 presso la SALA 5 - IALS DI ROMA in VIA FRACASSINI 60
     
    PRIMA LEZIONE DIMOSTRATIVA PER I NUOVI ISCRITTI E DI RIPASSO PER COLORO CHE HANNO GIA' FREQUENTATO IL CORSO
     
    PIZZICA E TAMMURRIATA  
    con Francesca TRENTA  ballo
    e Gian Fanco SANTUCCI percussioni tradizionali
     
    info : IALS - 063236396 3472115606
  • Sabato 11 ottobre 2008 a Colliano (SA) la Compagnia Daltrocanto

    in concerto alle ore 20,00 in occasione della Mostra mercato del Tartufo

  • oggi sabato 11 ottobre 2008 Siamo lieti di invitarVi, alle ore 18.00
    presso la sala consiliare del

    Comune di
    Somma Vesuviana

    alla presentazione del volume

    su Somma Vesuviana per la collana  “Viaggio attorno al Vesuvio”  di francesco de rosa

  • Domenica 12 ottobre 2008 alle ore 10,30
    a BARBARANO ROMANO (VT)

    FESTA DELLA VENDEMMIA
    pigiatura dell'uva in piazza
    con
    SONI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI
    con
    Pino Pontuali (organetto e voce)
    Antonella Giallatini (percussioni e voce)

  • domenica 12 ottobre 2008 Presso il Teatro “ARCI”
    Via Pierluigi da Palestrina –
    Frosinone

    LASSOCIAZIONE “LA FORCELLA”
    PRESENTA
    in collaborazione con "SALTARELLO FELIX"

    Spettacolo di danze popolari
    (Pizzica, Tammurriata, Saltarelli, Tarantelle..)

    “BALLA CON NOI”

    III EDIZIONE 2008-2009

    CON
    Mauro Bassano: organetto, ciaramelle, chitarra
    Gianmichele Montanaro: percussioni
    Marco Cherubini: chitarra, percussioni, voce

    Filomena Pannunzio: danza
    Cristina Falasca: danza
    Rita Mattei: danza
    Francesco Bloise: danza
    Tonino Tecce: danza
    Silvio Adducchio: danza
    Mauro Ciampi: danza

    Nicoletta Grande: danza

    per informazioni: Michela Cardamone -Associazione "La Forcella" (FR) tel. 0775/856285
    cell. 338/3820336

    Presenta: Nicoletta Grande (nicoletta.grande@libero.it

  • il 6 ottobre 2008 TARANTA - Associazione Culturale Tradizioni Popolari
    LABORATORIO di DANZA POPOLARE
    SCUOLA DI BALLO POPOLARE

    Palestra San Niccolò- Via S. Miniato,
    Firenze
    in S. Niccolò ogni lunedì sera dal 6/10/2008 al 25/5/2009 - Dalla stazione di Firenze SMN: bus 23, D, 12.

    CORSO DI BALLI TRADIZIONALI
    In tempi di maggior sensibilità sociale per il patrimonio immateriale della tradizione popolare, il nostro lavoro continua come sempre sul piano della scientificità etnografica e della rigorosa filologia delle fonti. Riparte come ogni anno il più antico dei corsi di danza popolare nati in Italia (XXXII anno di vita). Si torna al corso unico di danza diviso in cicli e sezioni: 2 cicli e 5 sezioni, per offrire aree e campi tematici e gradi diversi.
    - Feste da ballo 4 feste disseminate durante l’anno con musica dal vivo e incontri di piazza nei mesi di tarda primavera, con accesso libero.
    - video inediti di ricerca etnocoreutica in apposite finestre teoriche ritagliate durante le lezioni pratiche.

    PROGRAMMA

    -
    6 ottobre: Lezione introduttiva gratuita con balli popolari di gruppo.

    I CICLO: (dal 13 ott. al 1 dic. 2008)
    - Sezione 1: Balli abruzzesi dell’area frentana (4 incontri). Dalla parte più meridionale dell’Abruzzo: lu serpitillë, lu zumbaliellë, lu entrë e escë, saltarella, jisciana, lu sciottë. [Inss. Pino Gala, Tiziana Miniati].
    - Sezione 2: Balli pugliesi: pizzica pizzica e tarantella del Gargano (4 incontri). Vari esempi di pizzica salentina, la tarantella di S. Giovanni Rotondo, polka rossa, scozio. [Inss. Sabina e Pino Gala].
    - II CICLO:
    (dalla Befana a Pasqua 2009)
    - Sezione 3: Ballo sul tamburo dell’agro nocerino: (4 incontri). Vari modi di eseguire il modello (forse più inquinato dagli ambienti folk) del ballo sul tamburo più meridionale dell’area campana della tammurriata. [Inss. Tamara Biagi, Pino Gala].
    - Sezione 4: Sardegna: balli del Goceano: (3 incontri). Dalla ricca miniera dei balli sardi, il patrimonio più ricco presente in Italia, su ballu currende, su passu, sa dantza, dal Goceano, zona tra Nuorese e Logudoro. [Inss. T. Miniati e P. Gala].
    - Sezione 5: Balli umbri e Saltarello marchigiano (5 incontri). Per finire in bellezza manfrine, scotis e alcuni vivaci saltarelli del Maceratese, con la presentazione del cd “Bellina che te piace l’allegria” della collana “Ethnica”. [Inss. Tamara Biagi, Pino Gala].
    - III CICLO:
    dal 20 aprile al 25 maggio 2009
    Incontri gratuiti per gli iscritti per ripasso e animazioni di piazza in collaborazione con gli allievi della scuola di musica e per feste da ballo. (Coordinatore: Massimo Castagna).

    Orario lezioni: 21,15 - 23

    6/10/08 Serata introduttiva
    13/10 Balli abruzzesi
    20/10 Balli abruzzesi
    27/10 Balli abruzzesi
    03/11 Balli abruzzesi
    10/11 Balli pugliesi pizzica
    17/11 Balli pugliesi pizzica
    24/11 Balli pugliesi: Gargano
    1/12 Balli pugliesi: Gargano
    15/12 Festa da ballo

  • al 14 ottobre 2008 TARANTA - Associazione Culturale Tradizioni Popolari

    SCUOLA DI MUSICA POPOLARE Ogni martedì sera 

    Ogni martedì sera a partire dal 14 ottobre 2008 dalle h. 19 alle 23 presso l'Albergo Popolare, via della Chiesa, 66 Firenze (zona San Frediano),

    presentazione dei corsi martedì 7 ottobre ore 21.
    - Corso di organetto a 2 e 8 bassi: con Mario De Carlo (tarantelle lucane).
    - Corso di tamburello con Rocco Zecca (gruppo ³Bizantina²) pizzica
    salentina.
    - Corso di mandolino con Massimo Duino (repertorio meridionale).
    - Corso di violino con la Jemi Lazzara.
    - Corso di organetto sardo con Maurizio Loi.
    - Corso di canto con Angela Batoni.

    I partecipanti devono munirsi dello strumento corrispondente, o farne richiesta all'insegnante alla prima lezione.

    INFO e iscrizioni: 333-7299460 Mario

    TARIFFE dei corsi: (Le entrate servono a finanziare le attività dell'Associazione)

    - Formula piena: tutto l'anno: 140 euro, sconto studenti: 120 euro, (con saldo a inizio corso)

    - Formula a sezioni
    - 1a, 2a, 3a e 5a sez. : 40 euro cad.
    - 4a sez.: 30 euro
    - Corsi di musica: 6 euro l'ora
    - Balli corsicani: 8 h. di lezione: 40 euro

    Per partecipare alle attività didattiche bisogna iscriversi all'Ass. Taranta (quota associativa 15 euro). Gli introiti dei corsi sono destinati a coprire le spese di ricerca e di pubblicazione della collana discografica "Ethnica".


    INFORMAZIONI E ISCRIZIONI
    Segreteria: Ass. Cult. Taranta Via Alfani, 51 -
    50121 - Firenze - Tel.: 055-295178 (+ fax) - 347-5000000

    taranta@taranta.it  - www.taranta.it

  • MERCOLEDì 15 ottobre a Roma

    TAMMURIATA DELL’AREA VESUVIANA concerto
    e presentazione del Corso di Tammurriata, danza e suono sul tamburo

    con Maria Piscopo
    Giovanni Saviello
    Giovanni Matrone

    Apertura 21h30
    Ingresso 2€

    Locanda Atlantide, via dei Lucani 22b, Roma, 06 44704540

  • 15 ottobre 2008 a Roma, ore 18,30

    Suoni di terra

    Libri e concerti sulle musiche di tradizione
    Roma, Auditorium Parco della Musica, Sala Museo Strumenti Musicali

    Distribuiti lungo l’anno, come un racconto a più voci della straordinaria ricchezza di espressioni musicali che contraddistinguono le culture italiane, gli incontri sono il naturale prosieguo di una collaborazione avviata, tra l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’editore Squilibri, con la collana Aem, concernente i materiali sonori degli Archivi di Etnomusicologia, depositari della più importante raccolta di musiche di tradizione orale rappresentativa delle diverse aree del nostro paese. 

    Giancarlo Governi e Leoncarlo Settimelli presentano il volume con due cd allegati
    Otello Profazio
    di Massimo De Pascale

    A seguire Otello Profazio in concerto

    Iniziative a ingresso gratuito
    info: www.vincenzosantoro.it ; www.squilibri.it 

  • il 16 ottobre 2008 a Montefalco (PG), presso la  chiesa-museo di San Francesco

    Memorie della terra. Canti e racconti di lavoro e di lotta del Salento

    Testi di Vincenzo Santoro; voci narranti: Vincenzo Santoro e Anna Cinzia Villani; canti eseguiti da: Daniele Girasoli (voce, tamburello, cucchiai, armonica a bocca), Maria Mazzotta (voce, tamburello, cupa cupa), Enrico Noviello (voce, tamburello, chitarra battente), Anna Cinzia Villani (voce, organetto diatonico, armonica a bocca, tamburello)

  • giovedì 16 ottobre, ore 21:00 presso Vineria 'L'acino che vola",  via Rappini 23c (Portuense), Roma

    LE STELLE DEL CIELO NON SI POSSON CONTARE
    di e con Federica Catalano

    ingresso gratuito

    ‘Le Stelle del Cielo non si posson contare’ è uno spettacolo di fiabe e di canzoni della tradizione italiana, articolate in un contesto dinamico che si propone di spiegare i nodi cruciali ed illustrare le dinamiche che ne produssero l’origine : esso nasce dal lavoro di ricerca del TAG (Teatro dell’Arte e della Gente), una compagnia di teatro di musica e narrazione gestita da Federica Catalano e Tiziano Garulli. Tramite la riproduzione dei mezzi espressivi e comunicativi dei cantastorie popolari si offre uno spettacolo aperto il cui fine è riscoprire lo spazio della narrazione quotidiana e restituire al popolo ciò che è nato dalla sua voce e dalla sua esperienza culturale

  • Dal 16 ottobre 2008 A Cassino (FR) , tutti i giovedì dalle 19,00 alle 20,30

    Corso di tamburi a cornice

    con Pierluigi Moschitti

    (Briganti di frontiera, Aurunka, Canzoniere dell’Appia, Ven’Trupea)

    Le principali tecniche ritmiche della musica popolare dell’Italia centro-meridionale su
    Tammorra e Tamburello
    (saltarello, tarantella, tammurriata e pizzica)

    Sede: Associazione V.A.S. – Via Verdi, 16 (Ex Campo Boario) – Cassino
    Info: Riccardo 3286438330
  • Venerdi 17 Ottobre 2008 all'Alpheus - Via del Commercio 34 Roma ore 22.30 - Birra Party
    Grande Concerto del gruppo LE TARANTOLE
    Siete tutti invitati a ballare la pizica e non solo..........Pizziche -Tammurriate - Tarantelle

    Ilaria Viola - Voce - Castagnette - Bodran
    Sandro Pasquali - Voce - Organetto - Tamburello - Tammorra
    Natalino Frijia - Voce - Sax soprano - Ciaramella - Flauti
    Marcello Piccioni - Voce - Organetto
    Daniele Borsato - Voce - Chitarra Classica , Acustica - Mandola
  • venerdì 17 ottobre 2008, Teramo, sala Caraciotti-Ventilli, via di Torre Bruciata, ore 18 presentazione del libro:

    Vincenzo Santoro, Sergio Torsello
    Il Salento levantino. Memoria e racconto del tabacco a Tricase e in terra d'Otranto

    a seguire,

    Core
    Vita e morte dai versi e dai canti della terra chiamata Salento
    Un suggestivo dialogo a tre voci femminili, che incrocia la lettura di testi poetici e letterari di argomento “salentino” curata da Francesca Russo, con canti della tradizione popolare, eseguiti da Anna Cinzia Villani, Carla Maniglio e Maria Mazzotta.

    I turchi di Otranto, le case di calce, i contadini nei campi di tabacco, tra ulivi e fichi d’india sparsi i muretti a secco, i tramonti di sangue in un cielo solido, senza fine, le donne sedute sulla strada tra vasi di basilico, Lecce irriverente e triste nei suoi carnevali di pietra, i rèputi delle prefiche, lo scirocco che fiacca l’anima e scioglie i contorni delle cose…

    I testi presentati:

    Maria Corti, L’ora di tutti, introduzione; Rina Durante, Luna otrantina; Antonio Verri, Il pane sotto la neve; Vittorio Bodini, Foglie di Tabacco; Carmelo Bene, Sono apparso alla Madonna; Vittorio Bodini, La luna dei Borboni; Vittorio Bodini, Dopo la luna; Carmelo Bene, L mal de’fiori poema; Brizio Montinaro (a cura di), Canti di pianto e d’amore dell’antico Salento; Claudia Ruggieri, Inferno minore; Salvatore Toma, Canzoniere della morte; Vittore Fiore, Io non avevo la tua fresca guancia.

    Il Salento levantino. Memoria e racconto del tabacco a Tricase e in Terra d'Otranto

    a cura di Vincenzo Santoro e Sergio Torsello, Edizioni Aramirè, Lecce 2005, Libro+cd audio
    Introduzione di Alessandro Portelli

    Per quasi un secolo i tabacchi levantini hanno rappresentato uno degli elementi centrali dell'economia salentina. L'epopea di questa coltivazione, soprattutto nella sua fase iniziale, è fatta di grandi, complesse, a volte spericolate avventure imprenditoriali. Ma intorno all'economia del tabacco si è anche sviluppato un endemico conflitto di classe tra i ricchi possidenti concessionari e i lavoratori della terra e le operaie tabacchine, sottoposti ad uno sfruttamento ai limiti della dignità umana, di cui i tragici fatti di Tricase del 15 maggio 1935 ­ dove una manifestazione di tabacchine viene repressa nel sangue, lasciando sul terreno cinque morti,­costituisce uno degli episodi più drammatici. Il Salento levantino ricostruisce queste vicende dal basso, a partire dai vibranti racconti dei protagonisti.

    Il tumultuoso sviluppo e il lento declino dell'economia del tabacco a Tricase e nel Salento; le tabacchine, i consorzi, i magazzini, i tabacchifici, le mescie; le emigrazioni stagionali e definitive; i racconti, le storie, i canti. La rivolta di Tricase: cinque morti la cui memoria è stata rimossa per decenni.

    All'interno del volume il CD audio contenente 9 racconti e 2 canti.
    Erri De Luca: "La letteratura italiana non si è intereressata del proprio popolo, non si è incuriosita di quello che succedeva, è sempre stata scritta da coloro che facevano parte di un'altra classe, oppure se veniva scritta da qualcuno che apparteneva a una classe inferiore, quello lì per farsi accettare scriveva sempre storie delle classi superiori. Dentro la nostra letteratura manca l'epica del popolo.
    Questo libro fa le veci della narrativa, e lo fa bene, perché è un libro di racconti, che lascia parlare le persone. Sono grato specialmente perché questa raccolta di voci è stata mantenuta nella lingua originale, nel dialetto. È bellissimo il dialetto perché fa sentire le voci delle persone. Ne viene fuori un'Italia magnifica, impensabile e anche indimenticabile."
  • il 18 ottobre 2008 a Montecelio (RM)

    la CHITARRA BATTENTE
    seminario full immersion tenuto da
    Marcello Vitale

    - tecniche della mano destra, pizzicato e rasgueado.
    - terzine ritmiche e ornamentali; il golpe (ribbummu)
    - accordi e scale
    - 2 accordature alternative
    - tecnica dei "campanillos"
    - è prevista una sezione dedicata alla chitarra barocca.

    IMPORTANTE: sarà possibile focalizzare il discorso su un brano a scelta del corsista, tratto dal CD "Chitarra Battente", e analizzare in concreto i problemi tecnici connessi all'esecuzione.

    Verranno inoltre affrontati il problema dell'amplificazione dello strumento ed altre problematiche di comune interesse.

    orari di svolgimento:

    mattina 10.30 - 13.00 pomeriggio 14.30 - 17.00

    quote di partecipazione:

    La quota di partecipazione è di 75 euro, di cui 25 dovranno essere versate in anticipo con le modalità che verranno indicate all'atto della prenotazione. In caso di mancata partecipazione l'anticipo non verrà restituito. La rimanente quota di 50 euro dovrà essere versata in loco prima delle 10,30.

    Il seminario si svolgerà nel centro storico di Montecelio, in un locale in via del Borgo n.2 che sarà disponibile già dalle ore 9,30. E' possibile (al momento della prenotazione) prenotare il pranzo presso un ristorante a pochi passi dal luogo di svolgimento del seminario. Per chi volesse alloggiare nei pressi si consiglia di rivolgersi a  http://www.villaverdeguidonia.it/

    è indispensabile la prenotazione per info e prenotazioni info@alfonsotoscano.it

  • Sabato 18 Ottobre a Roma dalle 11.00 alle 17.00 e Domenica 19 Ottobre dalle 11.00 alle 13.30

    Stage di Pizzica

    LA MUSICA E I RITMI DELLA TRADIZIONE POPOLARE SALENTINA

    35 € totali
    Lo stage è aperto a tutti!

    Il corso si terrà presso il Centro Culturale “Dietro le Quinte”
    Via Ettore Bertolè Viale 7/9 (Zona Tiburtina – Fine Galleria Cherubini)
    Per Informazioni e Prenotazioni: Tel. 06 43 41 23 34 Cell. 346 52 19 862
    Sito: www.dietrolequinte.roma.it  Mail: info@dietrolequinte.roma.it

  • il 18 ottobre prossimo alle ore 19:00 presso la Sala Consiliare del Comune di Spezzano Albanese (Cosenza) sara' presentato ufficialmente il Cd "Keshtu Kendonjen Spixana".

    La musicologa Bosco, presente all'evento, ci spiega che: "I brani presenti nel Cd sono documentazione storica di una societa', di un popolo, di una tradizione tramandata oralmente di padre in figlio, di bocca in bocca, che sta rischiando di scomparire a causa del cambiamento musicale, culturale e sociale. Le fonti di questo studio sono state per lo piu' "contatto umano", ricerche sul campo, testimonianze dirette di tradizioni e costumi. E' stato come fare un tuffo nel passato, rivivere, attraverso i racconti, i momenti in cui si cantavano "ajre", si componevano "vijershe", ripercorrendo l'intensa "vita" delle "gjitonie"".

    Il presidente dell'Associazione Culturale MeEduSA, Armentano,  aggiunge che: "Tale progetto si propone di lasciare un contributo alle nuove generazioni, nella speranza che queste "tracce" non vadano mai perse.

    Sono previsti interventi di Francesco Fusca, esperto di minoranze linguistiche; Piro Pano, esperto di musica popolare; Costantino Bellusci, scrittore; Mario Brunetti, console onorario d'Albania.

  • Sabato 18 ottobre 2008 alle ore 19,30 c/o la propria  sede in via dei Rutoli 15 San Lorenzo Roma
     
    Vogghiu cantari e darimi bontempu
    canti in siciliano, di ieri e di oggi.
    Incontro musicale con:
    MATILDE POLITI

    Palermitana, ricercatrice e cantatrice, Matilde Politi, incarna, cosa rara, la competenza dello studioso (che fa ricerca sul campo, raccoglie e studia materiali) e la sensibilità
    dell'interprete straordinaria. I pochi che ne scrivono la paragonano in genere a Rosa Balistreri...
    ...profonda conoscitrice dei canti di tradizione orale di Sicilia, suonatrice di fisarmonica, chitarra e strumenti a percussione, realizza una speciale riproposta di canti ed atmosfere sonore legate alle problematiche sociali, politiche, esistenziali, ma anche più semplicemente umane, della vita quotidiana della gente di Sicilia

  • il 18 ottobre 2008 a :Bisignano

    3° Raduno Suonatori di Organetto

    ed altri strumenti tradizionali, il raduno si svolgerà il 18 Ottobre in occasione dei Festeggiamenti della Madonna di Costantinopoli, possono partecipare tutti gli appassionati e i suonatori di organetto e di altri strumenti tradizionali come la zampogna, tamburello, chitarra battente, ciaramella ecc.

    Per informazioni: www.parrocchiasantacroce.net            e-mail: parrocchia@parrocchiasantacroce.net

    Vi aspettiamo!!!

  • il 18 ottobre 2008 a CURTI DI GIFFONI (sa) alle ore 21,00, PER LA SAGRA DELLA CASTAGNA

    concerto della COMPAGNIA DALTROCANTO
  • dal 17 ottobre al 19 ottobre a Scala (SA) costiera amalfitana
    FESTA DELLA CASTAGNA XXXIII edizione.

    Venerdi 17 Ottobre: 16:00 Giochi tradizionali palio delle contrade. 19:00 Aula consiliare Tavola rotonda "Quali strumenti per fare impresa nel Parco regionale del Monti Lattari". 20:00 Apertura chioschi esposizione e degustazione dei prodotti tipici locali. 20:30 Corsa degli asini. 21:00 Etnie popolari con la musica de;"I Tammore".

    Sabato 18 Ottobre: 16:00 Giochi tradizionali palio delle contrade. 20:00 Palo della cuccagna esposizione e degustazione dei prodotti tipici locali. 21:30 Spettacolo musicale.

    Domenica 19 Ottobre : 9:30 Gara podistica (9:30/10:00 raduno atleti ) inizio gara 11:00 16:00 giochi tradizionali,palio delle contrade, esposizione e degustazione dei prodotti tipici locali. 18:30 tiro alla fune. 20:00 corsa degli asini.

    21:30 Spettacolo musicale con "A paranza do'lione"

  • dal 17 al 19 ottobre 2008 a Montelanico - Il gruppo musicale” Mediterranti” in collaborazione con il comune di Montelanico per la "Sagra della Castagna" edizione 2008 presenta:

    Venerdi 17 ottobre

    “SCIAMU A BALLARE FIMMANE E MASCULI PIZZICATI….”

    con le Pizziche e le Tammuriate del gruppo

    ”MEDITERRANTI”

    Viaggio in musica dalle Pizziche Salentine alle Tammuriate del Sud Italia
    Ore 21,00 circa in Piazza Cavour, presso il borgo del comune di Montelanico

    Un crepitio di fuochi accesi, un continuo movimento di
    persone, inebriate dal quell'odore tipico di caldarroste, che sembrano non aspettare altro che di essere degustate dai visitatori.
    E' come se tutto l'ambiente si chiudesse a protezione di vecchie tradizioni, stimolato dalla voglia di contribuire alla realizzazione della manifestazione del paesano. Nel centro storico, poi, c'è un via vai continuo: chi prepara, chi fa assaggiare orgoglioso il suo vinello, chi visita le mostre, chi torna per ritrovare e ritrovarsi. Lungo i
    vicoli che lo intrecciano di storie recenti e più antiche, si possono incontrare dei pittori che fermano su tela degli attimi in angoli dove ogni momento ha lasciato il segno. Durante la sagra sono aperte mostre di castagne e di artigianato locale che aiutano il turista ad apprezzare e a conoscere meglio il paese ed i suoi abitanti,
    attraverso oggetti che hanno accompagnato le giornate di contadini, artigiani e massaie fino a qualche tempo fa.

    Programma:

    Venerdi 17 Ottobre

    ore 20.00 Apertura Stands Gastronomici
    ore 21:00 Musica popolare con il gruppo “Mediterranti”, In Piazza Cavour

    Sabato 18 Ottobre

    ore 17.30
    Piazza Vittorio Emanuele Spettacolo Musicale con
    gli “Enotri”, gruppo folk lucano
    ore 19.30 Apertura Stands Gastronomici
    ore 21.00 “Parquaria “ ed “Enotri“ in concerto, incontro-
    gemellaggio tra la tradizione lepina e quella lucana. in Piazza Vittorio Emanuele

    Domenica 19 Ottobre

    ore 9.00 Timbratura delle tele partecipanti al Concorso di Pittura Estemporanea “Il Riccio d’Oro”
    ore 10.00 Apertura Mostra Castagne, Marroni e Artigianato, in via San Pietro e piazza Vittorio
    Emanuele - Esposizioni dei lavori realizzati
    dagli alunni delle scuole
    ore 10.15 Apertura Mostra Micologica, in piazza Vittorio Emanuele

    ore 12.00 Gruppo Sbandieratori di Artena “Alfieri del Cardinal Borghese”
    ore 13.00 Apertura Stands Gastronomici
    ore 14.30 Spettacolo Musicale Itinerante con gli "Enotri"
    ore 16.00 Piazza Vittorio Emanuele esibizione del
    gruppo folk “Norbensis” di Norma
    ore 17:00 Apertura Mostra e Premiazione dei quadri partecipanti al Concorso di Pittura Estemporanea “Il Riccio d'Oro”, presso la Sala Garibaldi
    ore 18.00 Estrazione di una Lotteria Gastronomica
    ore 19.00 Musica popolare con il gruppo “Popularia”

    Durante tutta la manifestazione funzioneranno
    stands gastronomici dove sarà possibile degustare castagne e prodotti tipici locali, saranno aperte cantine
    tipiche del centro storico ed esposti antichi attrezzi della
    tradizione contadina del territorio.
    La mattina di Domenica si potranno ammirare i pittori mentre ritraggono gli angoli più suggestivi del centro storico

    Organizzatore: Comune di Montelanico

    Email: info@montelanico.com

    Telefono: 06/97050003 Fax: 06/97050004
    Manifestazione all'aperto

  • il 18 e 19 ottobre 2008 a Monte San Vito (AN) l’albero del maggio - associazione di promozione sociale per la ricerca e la diffusione della musica e delle danze popolari

    presenta :

    BALLO di SAN VITO
    laboratori di danza e ritmo, dibattito, feste a ballo


    -Saltarelli della Vallesina (Marche)
    -Tarantelle del Gargano (Puglia)
    -Ballarelle del Matese (Campania)

    sabato 18

    ore 9.30-12.30 e 16.00-19.00

    Laboratori di danza:

    -tarantelle del Gargano a cura del gruppo Cala la Sera (PUGLIA)
    -saltarelli a cura de l’albero del maggio (Marche)
    -ballarelle del Matese a cura dell'ass.cult.“Apparte” (Campania)

    -Laboratori di organetto: tenuto da Gianni Donnini
    -Laboratorio di tamburello: tenuto da Danilo Donninelli

    ore 14.30 Parliamo di

    Ricerca, Recupero, Valorizzazione: “la tarantelle del Gargano e la ballarella del Matese” presso il centro Carlo Urbani

    ore 21.00

    Grande Festa a Ballo in piazza San Pietro con:

    -“Cala la sera” suoni e tarantelle del Gargano
    -“Ass. Cult. APPARTE” canti e danze tradizionali del Matese campano
    -“Traballo” danze popolari marchigiane

    domenica 19

    ore 9.30-12.30

    Laboratori di danza:

    - tarantelle del Gargano a cura del gruppo Cala la sera (PUGLIA),
    - saltarelli a cura de l’albero del maggio (Marche),
    - ballarelle del Matese a cura dell'ass.cult.“Apparte” (Campania).

    -Laboratori di organetto: enuto da Gianni Donnini
    -Laboratorio di tamburello: tenuto da Danilo Donninelli

    ore 15.00

    Grande Festa a Ballo in piazza San Pietro con:
    “Danzintondo” tarantelle/ballarelle/saltarelli/ danze popolari internazionali

    INFO e COSTI

    i laboratori si terranno presso il centro “Carlo Urbani” e presso il B&B “Viadelcampo” v. Martiri della Resistenza 66

    COSTI:

    -€25 per le 2 giornate,
    -€20 per il sabato,
    -€15 per la domenica mattina.

    -per un migliore apprendimento consigliamo di seguire i corsi dal sabato-

    INFO: vichi.dodi@libero.it  3483100854 – 3358137380 – 3471779336

    Per dormire:

    -Albergo Shanti house – Morro d’Alba 073163325.
    -B&B Viadelcampo– Monte San Vito 3393560989
    -Albergo”Gli ulivi del Monte”-Monte s.Vito 0717489165
    -Casa per ferie “Colle sereno”-Montemarciano 0719158813
    -Nel vicino Comune di Morro d’Alba esiste un’area attrezzata per i camper.
    -Altre strutture nelle vicinanze
    -possibilità di dormire portandosi il sacco a pelo a 5 euro a notte

    Per mangiare: pasti a prezzi convenzionati.

    Per arrivare: in auto potete percorrere l’autostrada A14 e uscire ad Ancona nord, oppure la SS 76 proveniente da Roma - Foligno - Fabriano (uscita Chiaravalle).

    In treno, linea Ancona-Bologna o Ancona-Roma (stazione di Falconara), poi proseguire con gli autobus extraurbani.

    In caso di cattivo tempo: la manifestazione si terra' presso il Centro turistico”Carlo Urbani”
  • il 18 e 19 ottobre 2008 a Milano

    Danza tradizionale della Calabria greca

    Al Frida Cafè di Milano il gruppo Briganti organizza per il weekend del 18-19 ottobre 2008 uno stage di danza tradizionale della calabria greca tenuto da Agata Scopelliti, insegnante del Conservatorio Grecanico.
    "Fora u primu"(o "sonu abballu"), danza tipica del territorio reggino, viene ballata in una rota (cerchio composto da suonatori, spettatori e danzatori in attesa del proprio turno di ballo). Si balla una coppia per volta e le entrate e le uscite dei ballerini sono regolate da un "mastr'i ballu", capo carismatico che invita un ballerino ad uscire dalla rota ( “fora u primo !”) per farlo sostituire da un altro. Lo stile proposto è quello della Valle del Sant'Agata che si trova nel sud dell’ aspromonte.
    Agata Scopelliti è originaria di Cataforìo (RC), piccolo paese limitrofo all’area Grecanica di Calabria, dove la tradizione della musica e del ballo dell’Aspromonte meridionale è riuscita a mantenersi viva fino ai giorni nostri grazie alla trasmissione diretta di padre in figlio. Agata è insegnante del Conservatorio Grecanico che da più di dieci anni promuove stage estivi ed invernali (U Stegg!) di zampogna, tamburello, lira calabrese, chitarra battente, organetto e danza. Coadiuvata dal gruppo degli Agatini ha organizzato negli anni diversi seminari e incontri sulla danza e la cultura tradizionale della valle di Sant’Agata.
    lo stage si svolgerà al frida café, in via pollaiuolo n.3 a milano (in zona isola, mm garibaldi, mm gioia) sabato 18 dalle 15 alle 19 e domenica 19 dalle 14 alle 18. Costo 30 euro.
    info e iscrizioni: 3283598609 3403782824 - 

  • DOMENICA  19 OTTOBRE RIAPRE ECCEZIONALMENTE
     
    L’ OSTERIA DELLA SORA OTTAVIA  in collaborazione con l’Ass. Amici di Civita
     
    Nella cornice ricostruita di un’osteria romana   Michela Caruso interpreterà il celebre poemetto di Cesare Pascarella “ LA SCOPERTA DELL ’AMERICA” e poesie della tradizione romana.
    "ORGANETTO E CANTI DA OSTERIA" a cura di  Pino Pontuali.
     
    Vino dei Castelli, cacio, salumi e tozzetti.
     
    Appuntamento ore 18,30 in Vicolo del Cedro n. 5  (trastevere)
    Roma
     
    Costo € 20 a persona
     
    Prenotazioni: michelacaruso1@virgilio.it  Tel 339 3406573
     
    Si prega di prenotare tempestivamente (entro il 6 Ottobre)
    data la limitazione dei posti a disposizione (30 circa)
  •  Domenica 19 ottobre 2008 a Paestum presso la Piazzetta della Basilica alle ore 20,00 per la manifestazione SALVALARTE

    compagnia Daltrocanto   in concerto

  • il 19 ottobre 2008 concerto della Paranza dell'Agro a San Valentino Torio (SA) in occasione 2° edizione "Luci e Colori nell'Antico Borgo del centro Storico di San Valentino Torio" organizzato dal Forum dei Giovani, alle ore 20
  • domenica 19 ottobre 2008 dalle 10.00 a.m. in poi a Maccarese Fiumicino presso Centro Agricolo 26 in via della Luna tel. 335 8273183 l’Ass. Cult. “APPARTE” invita tutti gli amanti di ritmi e danze tradizionali, i curiosi e gli amici degli uni e degli altri
    a partecipare a

    “BallandoesuonandofarimaconorlandO”

    - Dalle 10.00 alle 12.00 c.ca Seminario di danze tradizionali del centro-sud Italia (1° parte)

    - Dalle 12.15 alle 13.00 c.ca Proiezione del video “Magic Tarantella” di Antonio Infantino

    - Dalle 13.15 alle 14.30 c.ca Pranzo

    - Dalle 14.30 alle 15.30 c.ca Seminario di tamburello tradizionale del centro-sud Italia

    - Dalle 15.45 alle 17.30 c.ca Seminario di danze tradizionali del centro-sud Italia (2° parte)

    Conduttori dei corsi:
    Alessandra Bertoldi - danza
    Enzo Morganti - danza
    Gian Michele Montanaro - tamburello

    Musiche dal vivo:

    Gian Michele Montanaro – tamburello e voce
    Mauro Bassano – organetto e voce
    ....e tanti altri !

    Il corso di danza e ritmi chiude ad un massimo di 30 iscritti
    Il costo della giornata è di 25 euro pranzo compreso
    Si prega comunicare la propria adesione al 335 8273183

    info corsi : 348 9364507
    info costi, organizazione: 335 8273183
  • 20 ottobre 2008 a Roma, ore 18,30

    Suoni di terra

    Libri e concerti sulle musiche di tradizione
    Roma, Auditorium Parco della Musica, Sala Museo Strumenti Musicali

    Marino Niola e Vincenzo Santoro presentano il volume con due cd allegati
    Musiche tradizionali del Salento. Le registrazioni di Diego Carpitella ed Ernesto De Martino (1959,1960)
    a cura di Maurizio Agamennone

    A seguire concerto di Anna Cinzia Villani e i Suoni Rurali

    Iniziative a ingresso gratuito
    info: www.vincenzosantoro.it ; www.squilibri.it 

  • Vacanze Romane Presenta

    Sabato 25 Ottobre Ore 11-13 - ingresso libero

    Università "La Sapienza" di Roma - Facoltà di Scienze della Comunicazione,
    Aula B1, via Salaria 113 (P.za Fiume)

    Presentazione del CD "Pascolo abusivo"
    e Incontro musicale con i

    Totarella, suoni dal Pollino
    www.myspace.com/totarella 

    Presenta il Prof. Antonello Ricci
    Antropologo Università 'La Sapienza'

    Ore 16-19 - previa iscrizione
    c/o CIP, via delle ciliegie 42 (P. Togliatti)
    Stage Pastorale e Tarantella del Pollino
    Proiezioni e approfondimenti a cura di Margherita Napoli e i Totarella

    Ore 22 - ingresso a sottoscrizione
    c/o CIP, via delle ciliegie 42 (P. Togliatti)
    Concerto
    Totarella - suoni dal Pollino
    Info: leradicidelsuono@gmail.com  mob. 3938619200

    In contemporanea
    LABORATORIO DI ORGANETTO
    Tarantella Calabrese (stile aspromontano)

    Sabato 25 e Domenica 26 ottobre
    ore 11-13 15-18
    a cura di
    Piero Crucitti
    °°°
    info/iscrizioni: www.leradicidelsuono.blogspot.com
    leradicidelsuono@gmail.com

  • il 24 ottobre 2008 a Stoccolma in occasione de la Settimana della Lingua Italiana nel mondo

     

    Voci del Popolo Contadino

    di Salvatore Raiola

    e

    'a paranza r'O Lione

    in concerto

     

    E’ passato esattamente un anno da quando Voci del Popolo Contadino fu presentato ufficialmente a Napoli al Maschio Angioino. Infatti, la serata del 22 settembre 2007 si  esibirono dal vivo e per la prima volta sullo stesso palco i “custodi” di questo antico filone musicale conosciuto col nome di “tammurriata”.

     

    Il progetto, composto dal film “Voci del Popolo Contadino, voci di tamburo” ed il concerto live con alcuni protagonisti del film, senza avere “santi in paradiso”  e “produttori-protettori” ma solo grazie alla tenacia degli autori e di coloro che realmente hanno creduto nell’idea, ha varcato “le mura napoletane”. “Nemo propheta in patria” è l’espressione esatta per indicare le mille difficoltà ed ostacoli che si presentano per far conoscere in Campania una cultura che appartiene a tutti.

     

    Dopo la critica espressa positivamente, dal pubblico e dalla stampa, al Werkstatt der Kulturen di Berlino, alla Libreria Piola di Bruxelles, al Volkskrantgebouw di Amsterdam, al XXII° Festival Midis-Minimes di Bruxelles, al VII° Festival Zomer van Sint-Pieter di Louvain e al I° Festival Maca-Minimes di Wavre il progetto Voci del Popolo Contadino sbarca a Stoccolma e al Cairo.

    Infatti, il 24 ottobre prossimo a Stoccolma e l’ 8 novembre al Cairo il progetto è ospitato dall’Istituto Italiano di Cultura in occasione della Settimana della Lingua Italiana nel mondo.

  • venerdì 24 ottobre dalle ore 18 alle ore 21, e sabato 25 ottobre, dalle ore 10 alle ore 13 si svolgerà presso la biblioteca comunale di Matelica (MC) Suoni e danze del Salento a Matelica

    Laboratorio di pizzica pizzica salentina

    Il laboratorio gratuito - rivolto ai neofiti e a chi vuole affinare il proprio stile di ballo -
    Per ogni giornata si svolgerenno le lezioni pratiche, tenute da Anna Cinzia Villani, in cui verranno descritti e praticati i rudimenti del ballo della pizzica-pizzica salentina (i passi, le posture, la dinamica della danza, l'uso del fazzoletto ecc).

    Durante il laboratorio sarà anche presentato e proiettato il "docu-corso" che Anna Cinzia Villani ha appena realizzato, Nu pizzicu de pizzica (info: www.pizzicata.it/Article892.html ).

    Sarà anche allestito un bookshop sulla tradizione musicale salentina, a cura della libreria Anima Mundi di Roma.

    Il tutto si concluderà sabato 25 ottobre con un concerto nella piazza Mattei di Matelica (inizio ore 22,30)
    tenuto da un quartetto composto da Anna Cinzia Villani, Massimiliano Morabito, Carla Maniglio e Pietro Balsamo. Si tratta di una delle voci più belle ed espressive della musica popolare salentina (Anna Cinzia Villani) insieme a un giovane virtuoso dell'organetto diatonico (Massimiliano Morabito) in un progetto speciale che propone un repertorio di pizziche-pizziche travolgenti e canti per voci, organetto, armonica a bocca e tamburelli, provenienti dal Salento leccese e dall'area della Murgia dei Trulli. Quanto di più interessante si possa ascoltare per gli appassionati delle sonorità autentiche. I due musicisti
    hanno lavorato insieme intorno a questi dischi appena usciti: Sendë na rionettë sunà. Pizziche pizziche tarantelle e tarante ( www.pizzicata.it/Article913.html ) e Ninnamorella ( www.vincenzosantoro.it/dblog/articolo.asp?articolo=345 )

  • sabato 25 ottobre - ore 21 a PADERNO  FESTA ABBALLO CON REPERTORIO CALABRESE
    ALLA FESTA DELL'ASSOCIAZIONE CALABRESI 

    BRIGANTI: PIZZICHE, TARANTELLE, TAMMURRIATE, MUSICHE DAL SUD...
  • il 25 ottobre 2008 a TORTORA (CS) Zafarana Fest, prima edizione, l´evento dedicato a quello che si vuole proporre come prodotto tipico della cultura tradizionale tortorese.
    "Zafarana è il nome che i tortoresi danno ai peperoni dolci fatti passare per un filo (`nzérta) ed essiccati al sole.... ora diventa festa!"

    Zafarana Fest si dispiegherà lungo l´intera giornata del 25 Ottobre al centro storico di Tortora.

    Al mattino "La scuola incontra la tradizione" con le scolaresche in primo piano a contatto con la
    Zafarana presso l´istituto Sagario.

    Al pomeriggio tavola rotonda a Palazzo Casapesenna con illustri ospiti a relazionare al convegno
    "Agricoltura e prospettive future". (vedi locandina).

    Subito dopo la chiusura dei lavori del convegno via libera la gusto e alle note. Stand gastronomici proporranno i diversi modi di cucinare utilizzando la
    Zafarana. Mentre verranno effettuate delle proiezioni di filmati realizzati dalla regista Fernanda Ruocco, i vicoli del centro storico saranno animati dalla musica e dalle danze tradizionali di svariati artisti.
  • Sabato 25 Ottobre Ore 11 - ingresso libero

    Università "La Sapienza" di
    Roma

    Presentazione del CD “Pascoli abusivi” e Incontro musicale con i

    Totarella, suoni dal Pollino

    Ore 16-19 - previa iscrizione
    c/o CIP, via delle ciliegie 42 (P. Togliatti)
    Stage Pastorale e Tarantella del Pollino

    Proiezioni e approfondimenti

    Ore 22 - ingresso a sottoscrizione

    Concerto finale dei Totarella

    Info: leradicidelsuono@gmail.com  mob. 3938619200
  • 25 e 26 OTTOBRE 2008 Presso la COOPUF, via de Cristoforis, 5 - VARESE

    LABORATORIO DI MUSICA POPOLARE organizza
    SEMINARIO DI ZAMPOGNA E CIARAMELLA



    Docenti :
    Antonio Serafini : Zampogna e cornamuse
    Isacco Colombo : Ciaramella
    Il corso si articolerà :
    Per la zampogna : min. 5 partecipanti
    - tecnica di base e conoscenza dello strumento
    - accordatura dello strumento
    - varianti armoniche con il bordone modificato / nuove tonalità
    - principi di armonia applicati alla zampogna
    - tecniche di memorizzazione degli accordi
    - costruzione di ance in plastica per zampogna ( vista la complessità della materia e gli aspetti pratici si concorderà insieme il da farsi ) .

    Chi desidera il materiale per la costruzione delle ance per la zampogna è pregato di comunicarlo con un certo anticipo . Il costo è di € 15.

    Per la ciaramella : min. 5 partecipanti
    Costruzione dei tubi e delle ance
    -tecnica esecutiva e di emissione
    -musica d'insieme e con zampogna
    -manutenzione e regolazione delle ance

    Per la costruzione e regolazione delle ance secondo la tecnica che verrà illustrata sono necessari materiali e utensili,
    fra cui alcuni specifici:
    -filo d'ottone (preferibilmente diametro 0,8 mm, o 0,6 mm)
    -canna per fagotto
    -spina per fagotto
    -linguette per fagotto
    -coltello per lo scarto della canna
    -pinze

    -eventuali attrezzi comuni di ferramenta e bricolage a disposizione (calibro, carta vetrata, limette,...)

    Filo di ottone sarà disponibile sul luogo, un quantitativo di canna da fagotto supplementare formata e temprata potrà essere disponibile al costo di 1,20 Euro l'una; spina, coltello e linguetta marca Chiarugi possono essere richiesti se con

    sufficiente anticipo e comunque entro il 17 ottobre al costo complessivo di Euro 30.

    Il corso sarà inoltre aperto anche a chiunque voglia informazioni di base sulle cornamuse in generale.,funzionamento, modelli , tecniche di base , reperimento degli strumenti.

    Orari:
    Sabato 25 Ottobre ore 9,30 -12,30 14,00-16,00.
    Domenica 26 Ottobre ore 9,30 - 12,30 14,00 - 18,00

    Costi:
    Allievi effettivi: € 80
    Per gli auditori il costo è di € 50
    Iscrizione : € 10

    Per informazioni:
    COOPUF , via de Cristoforis, 5 21100 Varese
    www.coopuf.it coopuf@fastwebnet.it  Tel. 3396177718

  • doemnica 26 ottobre 2008 a Francolise ORE 20:30 TERRASONORA in CONCERTO

    "Festa di San Germano"

    PIAZZA SAN GERMANO

    SANT'ANDREA DEL PIZZONE, FRANCOLISE (CASERTA) (*)

    (*) A1 "Milano-Napoli" uscita CAPUA
  • domenca 26 ottobre 2008 alla FESTA DELLA BIRRA
    CAMPAGNA (SA) loc. PUGLIETTA

    concerto con I PICARIELLI, piccola compagnia di musica popolare

  • Giovedì 30 Ottobre 2008 alle ore 19:30 presentazione del libro ed intervento musicale in acustico
    a seguire aperitivo sardo alla Libreria fonoteca
    ANIMAMUNDI - Suoni e visioni dal Mondo - Via Dei Rutoli 15 –
    Roma – San Lorenzo

    Presenta:

    Sante&Sciamane
    di Clara Murtas
    disco-libro - edizioni Condaghes – collana Carta e musica –

    Descrizione dell’opera

    In quest’opera fatta di note musicali, voci, sillabe e memoria, Clara Murtas si impegna nella ipotetica ricomposizione di un archetipo femminile sardo, proponendone in una piccola antologia letteraria le molteplici facce, colte curiosando fra la cultura di tradizione popolare e la letteratura sarda. Un epitaffio tenero e indagatore in memoria delle antenate che - complici del Divino - hanno interpretato il ruolo di custodi "de s’aredeu" (parentado). Ufficialmente madri "sante" osservanti dei precetti della Chiesa cattolica e delle regole sociali, e, segretamente "sciamane", ovvero ingenue (e a volte feroci) catalizzatrici delle forze naturali e divine, al tempo in cui, non si delegava totalmente al medico e al sacerdote la cura dell’anima e del corpo, a rischio di venir processate come streghe.
    Nota dell’autrice

    Il titolo Sante & Sciamane è una metafora suggestiva da me proposta per definire la peculiarità della donna sarda e dello spirito femminile della nostra cultura, e non ha nessuna ambizione, per buona pace degli antropologi, di tipo scientifico-antropologico. Ho inteso interpretare artisticamente l’immagine, così come a parer mio affiora dall’immaginario collettivo, delle donne delle passate generazioni, che, nel bene e nel male, hanno custodito la vita umana e il pensiero della tradizione, tra penose difficoltà individuali, sociali e di genere, per render loro un doveroso omaggio. L’opera, ponendosi anche come strumento di informazione, propone alle giovani donne di questa generazione una riflessione su quanto ci sia da recuperare della tradizione e quanto di questa sia da rifiutare per il futuro, ed un quesito: In quale misura il cambiamento dell’atteggiamento femminile, può essere determinante per il mutamento futuro della società, e della cultura sarda in particolare? .

    Clara Murtas (Cagliari 1950) Cantante, attrice e autrice appartiene a quella generazione che ha rivoluzionato il linguaggio della musica popolare ispirata alla tradizione. Cantante solista del Canzoniere del Lazio negli anni 70, collaboratrice di autori prestigiosi come Ennio Morricone e Giovanna Marini, autrice di libri sulla canzone, da molti anni è impegnata in un lavoro di ricerca e riproposta dei materiali musicali e letterari della tradizione sarda. Per questa attività ha ricevuto nel 2005 dalla omonima Fondazione, il premio Maria Carta”.

    e' gradita una sottoscrizione libera per sostenere le prossime iniziative e per l'aperitivo.
    www.animamundiroma.com  info@animamundiroma.com

 


 novembre 2008

 

  • l'1 novembre 2008 alle 21.30 Rusticanti in concerto al- The fox hole pub in via paola falconieri 47b, Roma; ingresso gratuito

  • il 1° novembre 2008 a San Rufo (Cilento) presso il centro sportivo meridionale alle ore 19:00 c'è

    LA GIORNATA DELLA PODOLICA

    degustazione dei prodotti tipici del Cilento e soprattutto dei derivati del latte come il caciocavallo podolico e alle ore 21:00 concerto di Piera Lambardi

  • sabato 1 novembre 2008 alla Locanda Atlantide a Roma, in via dei lucani 22/b (san lorenzo)

    A PARANZA DO' LIONE

    A PARANZA DO' LIONE Gruppo di ricerca e di recupero delle tradizioni musicali popolari e contadine del Centro e del Sud Italia con fattispecie quelle campane. La sua lente di ingrandimento è posta principalmente sul "Suono, Canto e Ballo n' copp' o tamburo"ovvero tammurriata.

    il gruppo:

    Antonio Matrone (detto o' Lione): voce, tammorra, tamburello

    Alfonso Cirillo : voce, castagnette, scetavajasse Giovanni Saviello : voce, organetto, tammorra, ciaramella, scacciapensieri
    Marilena Gragnaniello : voce, organetto, putipù, tammorra, danza
    Marianna Sica : voce, fisarmonica, danza
    Luigi Matrone : voce, tammorra
    Mariagrazia Altieri : castagnette, campanellini, danza Dionigi Santoro : zampogna, fiati etnici
    Enrico Bruno : organetto, tromba degli zingari, tricchebballache
    Maria Piscopo: danze, castagnette

    Apertura 21h45 Ingresso 5e

  • il 2 novembre 2008 a Princeton (NJ) - alle ore 17,00 al  "Dorothea's House" 120 John Street, Princeton, NJ, 08542, concerto dei

    DisCanto

    Musica etnica abruzzese e mediterranea tra ricerca e nuove sonorità

    La voce antica e le radici profonde della tradizione popolare abruzzese sono le fondamenta sulle quali DisCanto costruisce, e ricerca, nuove sonorità in grado di far rivivere un patrimonio culturale che altrimenti andrebbe disperso.

    Arricchitosi negli anni grazie a tante testimonianze e al contributo di studiosi ed esperti, il vastissimo repertorio contiene canti della tradizione orale ricercati a partire dagli anni ’70, rielaborati e riproposti in modo originale insieme a brani nuovi legati comunque a tematiche, vecchie e nuove, del territorio abruzzese.

    Canti di lavoro, incanate, serenate, ninne nanne, filastrocche, orazioni, canti a dispetto, salterelli e brani d’autore vengono proposti, grazie alla sensibilità dei musicisti coinvolti, in diverse forme di concerto/spettacolo offrendo sempre agli ascoltatori un ampio quadro rappresentativo delle varie espressioni della cultura popolare d’Abruzzo.

  • Lunedì 3 novembre 2008 a Roma alle ore 18 presso il CIRCOLO GIANNI BOSIO in Via di Sant'Ambrogio 4 - II Piano

    "OTTOBRE PIOVONO LIBRI"
    "I TESTI E LE VOCI"

    Presentazione del libro
    "COME INTONARE LA ZAMPOGNA CON CHIAVE"
    di Alessandro Mazziotti e Piero Bottali - Ed. Maprosti&Lisanti

    Saranno presenti gli autori.
    Interventi musicali di:
    A. Mazziotti - Zampogna Zoppa, Zampogna a Chiave, Ciaramella
    M. Assennato - Ciaramella

    Ingresso libero Info:0668135642
    segreteria@circologiannibosio.it
    www.circologiannibosio

    CONCERTO di Alessandro Mazziotti - (Zampogna Zoppa, Zampogna a Chiave, Ciaramella); Bianca Giovannini - (Voce); Matteo Assennato - (Ciaramella)

    La zampogna, uno degli strumenti più antichi che esistano, sta conoscendo un ritorno di grande interesse da parte di suonatori che non appartengono né provengono da una cultura rurale o pastorale, nelle quali è nata. Un chiaro segno di vitalità di uno splendido strumento che ha ancora molto da esprimere e che può dare ancora tanto alla musica.

    Alessandro Mazziotti è uno dei massimi esperti di strumenti a fiato etnici ed aerofoni a sacco italiani, interprete a livello internazionale della Zampogna Italiana, nonché uno dei maggiori ricercatori e organologi in ambito di musica popolare. Oltre le collaborazioni con artisti come Ettore De Carolis, Mimmo Epifani, Clara Murtas, Ambrogio Sparagna, Carlo Faiello, Francesco Di Giacomo, svolge una intensa attività didattica e divulgativa. E' autore di diverse pubblicazioni e costruttore di strumenti a fiato.

  • lunedì 3 novembre 2008 (dalle ore 10.00 alle 18.00) a TRIESTE presso la Palestra Liceo "Dante Alighieri" via Giustiniano 7

    SEMINARIO DI DANZE TRADIZIONALI DELLA SARDEGNA

    Il Seminario è tenuto da GIANNI MEREU "LOBAS" di Sorgono(Nuoro)

  • il 4 novembre 2008 presso la libreria ESQUILIBRI di VIA GIOLITTI a Roma (zona esquilino) alle ore 18 presentazione di "libero",  il romanzo di Adamo Laureti :

    "..la fuga di due adolescenti che fuggono dalla monotonia del loro paese della Calabria per ritrovarsi a fare i suonatori di strada a Roma, ma la realtà non si presenta come nei loro sogni.."

    Autore: Adamo Laureti, Casa Editrice "il Filo" - collana "strade - nuove voci" - euro 13

    Il racconto sara' disponibile presso la libreria Esquilibri dal 4 NOVEMBRE e su ordinazione in tutte le librerie nei giorni a seguire.

    Per contatti: adamo.laureti@virgilio.it

  • Giovedì 6 novembre 2008,

    presso l'enoteca 'L'Acino che Vola', via Rappini 23c
    Roma  (Portuense) alle ore 21:30

    il Teatro dell'Arte e della Gente presenta

    Le Stelle del Cielo non si posson contare:

    del Diavolo, delle Fanciulle, dell'Amore,

    di e con Federica Catalano

    una nuova selezione di fiabe del patrimonio popolare italiano,
    per narrare una storia di Sentimenti, di Passione, di Sogni,
    tra fanciulle incantate, foreste stregate, magiche mutazioni e orizzonti infiniti,
    per comprendere, per condividere, per viaggiare
    attraverso l'Amore e il suo significato nella nostra cultura tradizionale.

    LE STELLE DEL CIELO NON SI POSSON CONTARE
    a cura di Federica Catalano e Tiziano Garulli

    'Le Stelle del Cielo non si posson contare’ è uno spettacolo di fiabe e di canzoni della tradizione italiana, articolate in un contesto dinamico che si propone di spiegare i nodi cruciali ed illustrare le dinamiche che ne produssero l’origine : esso nasce dal lavoro di ricerca del TAG (Teatro dell’Arte e della Gente), una compagnia di teatro di musica e narrazione gestita da Federica Catalano e Tiziano Garulli. Tramite la riproduzione dei mezzi espressivi e comunicativi dei cantastorie popolari il gruppo offre uno spettacolo aperto il cui fine è riscoprire lo spazio della narrazione quotidiana e restituire al popolo ciò che è nato dalla sua voce e dalla sua esperienza culturale.

  • 7 novembre 2008 a Roma, ore 18,30 

    Suoni di terra

    Libri e concerti sulle musiche di tradizione
    Roma, Auditorium Parco della Musica, Sala Museo Strumenti Musicali

    Francesco Faeta presenta il volume con dvd allegato
    L’isola timida. Forme di vita nella Sicilia che cambia (1970-2005)
    di Antonino Pennisi

    A seguire concerto dei Fratelli Mancuso

    Iniziative a ingresso gratuito
    info: www.vincenzosantoro.it ; www.squilibri.it 

  • Venerdi 7 Novembre 2008 alle ore 22.30 all'Alpheus in Via Del Commercio 38 Roma: Birra Party - ingresso 8 euro, Birra Gratis tutta la sera

    concerto con LE TARANTOLE
    tutti a ballare la pizzica e non solo

  • il 7 novembre 2008 a Philadelphia alle 17,00 e alle 20.45 presso il  Museum of Art concerto dei

    DisCanto

    Musica etnica abruzzese e mediterranea tra ricerca e nuove sonorità

    La voce antica e le radici profonde della tradizione popolare abruzzese sono le fondamenta sulle quali DisCanto costruisce, e ricerca, nuove sonorità in grado di far rivivere un patrimonio culturale che altrimenti andrebbe disperso.

    Arricchitosi negli anni grazie a tante testimonianze e al contributo di studiosi ed esperti, il vastissimo repertorio contiene canti della tradizione orale ricercati a partire dagli anni ’70, rielaborati e riproposti in modo originale insieme a brani nuovi legati comunque a tematiche, vecchie e nuove, del territorio abruzzese.

    Canti di lavoro, incanate, serenate, ninne nanne, filastrocche, orazioni, canti a dispetto, salterelli e brani d’autore vengono proposti, grazie alla sensibilità dei musicisti coinvolti, in diverse forme di concerto/spettacolo offrendo sempre agli ascoltatori un ampio quadro rappresentativo delle varie espressioni della cultura popolare d’Abruzzo.

  • l'8 novembre 2008 a Il Cairo in occasione de la Settimana della Lingua Italiana nel mondo

     

    Voci del Popolo Contadino

    di Salvatore Raiola

     

    e

    'a paranza r'O Lione

    in concerto

     

    E’ passato esattamente un anno da quando Voci del Popolo Contadino fu presentato ufficialmente a Napoli al Maschio Angioino. Infatti, la serata del 22 settembre 2007 si  esibirono dal vivo e per la prima volta sullo stesso palco i “custodi” di questo antico filone musicale conosciuto col nome di “tammurriata”.

     

    Il progetto, composto dal film “Voci del Popolo Contadino, voci di tamburo” ed il concerto live con alcuni protagonisti del film, senza avere “santi in paradiso”  e “produttori-protettori” ma solo grazie alla tenacia degli autori e di coloro che realmente hanno creduto nell’idea, ha varcato “le mura napoletane”. “Nemo propheta in patria” è l’espressione esatta per indicare le mille difficoltà ed ostacoli che si presentano per far conoscere in Campania una cultura che appartiene a tutti.

     

    Dopo la critica espressa positivamente, dal pubblico e dalla stampa, al Werkstatt der Kulturen di Berlino, alla Libreria Piola di Bruxelles, al Volkskrantgebouw di Amsterdam, al XXII° Festival Midis-Minimes di Bruxelles, al VII° Festival Zomer van Sint-Pieter di Louvain e al I° Festival Maca-Minimes di Wavre il progetto Voci del Popolo Contadino sbarca a Stoccolma e al Cairo.

    Infatti, il 24 ottobre prossimo a Stoccolma e l’ 8 novembre al Cairo il progetto è ospitato dall’Istituto Italiano di Cultura in occasione della Settimana della Lingua Italiana nel mondo.

  • Sabato 8 novembre 2008 ore 21,30 KinàArtCafè c.so Trieste 49 Marino (Roma)

    presenta

    AUTURA in concerto
    musica popolare

    in

    "OMAGGIO A' CHESTA TERRA"

    danze a cura della CompagniaBallettoPopolare
    con Roberta Parravano e Antonella Potenziani

    Cena a tema con sapori dal Salento

    ingresso concerto 5 euro

    info e prenotazioni 0693667719
  • sabato 8 novembre ore 22.00 a Roma

    Unavantaluna

    Cumpagnia ri musica sixiliana

    Carmelo Cacciola (fràutu critisi, chitarra, pircussioni, vuci)
    Luca Centamore (chitarra, pircussioni, vuci)
    Pietro Cernuto (ciarammedda a paru, friscalettu, pircussioni, vuci)
    Andrea Piccioni (marranzanu, pircussioni, vuci)
    Arnaldo Vacca (pircussioni)

    associazione culturale arcobaleno affiliata ARCI
    www.arciarcobaleno.it
    attività nel circolo 8 marzo via Pullino,1
    06-51.60.68.10 o 328-74.23.483
    arcigarbatella@arciarcobaleno.it

  • sabato 8 novembre 2008 alle ore 21,15 a Roma

    sala concerti della Scuola Popolare di Testaccio

    LE CANZONI DI PIERO BREGA
    "fuori dal paradiso"

    STEFANO CANTARANO
    - contrabasso
    ORETTA ORENGO - oboe, corno inglese, voce, chitarra
    PIERO BREGA - voce, chitarra

    Ingresso 8 euro
  • domenica 9 novembre 2008 in occasione della sagra della castagna ad Acerno prov di salerno. Si ballano Tammurriate E pizziche con

     a paranza r'0 lione

    e Spaccapaese

  • domenica 9 novembre 2008 dalle ore 10,30 alle 18,00
    Presso la Cantina del Castello di Torre in Pietra
    Via di Torrimpietra 247 a
    Torrimpietra (Rm)
    Telefono 06/61.69.70.70

    PRESENTAZIONE DEL VINO NOVELLO 2008
    degustazioni enogastronomiche
    con la partecipazione di
    SUONI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI
    Antonella Giallatini
    (tamburello e voce)
    Pino Pontuali (organetti e voce)

  • il 9 novembre 2008 a Sant'Angelo Dei Lombardi (AV) in occasione della manifestazione "sagre delle sagre" il gruppo 'a perteca di pino jove durante la giornata si esibirà nelle splendide vie del borgo con tammurriate e canti popolari. tammorrari e ballerini/e di tamurriate non mancate

  • lunedì 10 novembre 2008 a Roma alle ore ore 18,30 presentazione del libro

    Le Voci dell’Anio -

    Musiche Tradizionali della Valle dell’Aniene
    di Ettore De Carolis

    Roma Auditorium Parco della Musica - MUSA – Museo degli Strumenti Musicali, Viale de Coubertin, 30

    Introduzione di Silvio Grazioli  (Sindaco di Trevi nel Lazio)
    Interventi di Maurizio Agamennone e Gioacchino Giammaria

    CONCERTO

    Alessandro Mazziotti - zampogne zoppe e a chiave, flauto di corteccia

    Bianca Giovannini - Voce


    Interverranno dei suonatori tradizionali della Valle dell’Aniene

    Al volume “ Le Voci dell’Anio” edizioni Squilibri, sono allegati due Cd audio con registrazioni sul campo effettuate da Ettore De Carolis dal 1972 al 2004. Si tratta della più imponente raccolta di documenti sonori sulla Valle dell’Aniene mai pubblicata prima. La parte musicale e la selezione delle tracce audio è stata interamente curata da Alessandro Mazziotti. Il libro contiene oltre agli scritti di Ettore De Carolis e molte foto, degli interventi di Domenico Ferraro, Maurizio Agamennone, Alessandro Mazziotti, Gioacchino Giammaria.

    X INFO : www.suonidellaterra.com

  • Martedi 11 novembre 2008 ore 22 a Roma presso la Locanda Atlantide  via dei Lucani 22B
    Senzaterra in concerto: canti e danze del centro sud e tanto altro ancora...............
    ingresso  3 euro. Vi aspettiamo peruna grande festa !!!

  • 12 novembrec2008 a Roma, ore 18,30 

    Suoni di terra

    Libri e concerti sulle musiche di tradizione
    Roma, Auditorium Parco della Musica, Sala Museo Strumenti Musicali

    Alessandro Portelli presenta il volume con cd e dvd allegati
    Patrimoni sonori della Lombardia. Le ricerche dell’Archivio di Etnografia e Storia Sociale
    a cura di Renata Meazza e Nicola Scaldaferri

    A seguire concerto della Compagnia di Ponte Caffaro

    Iniziative a ingresso gratuito
    info: www.vincenzosantoro.it ; www.squilibri.it

  • il 13 novembre 2008 a  Boston (MA) presso il Ristorante "Da Filippo", per la Rassegna "Respiro della terra"  concerto dei

    DisCanto

    Musica etnica abruzzese e mediterranea tra ricerca e nuove sonorità

    La voce antica e le radici profonde della tradizione popolare abruzzese sono le fondamenta sulle quali DisCanto costruisce, e ricerca, nuove sonorità in grado di far rivivere un patrimonio culturale che altrimenti andrebbe disperso.

    Arricchitosi negli anni grazie a tante testimonianze e al contributo di studiosi ed esperti, il vastissimo repertorio contiene canti della tradizione orale ricercati a partire dagli anni ’70, rielaborati e riproposti in modo originale insieme a brani nuovi legati comunque a tematiche, vecchie e nuove, del territorio abruzzese.

    Canti di lavoro, incanate, serenate, ninne nanne, filastrocche, orazioni, canti a dispetto, salterelli e brani d’autore vengono proposti, grazie alla sensibilità dei musicisti coinvolti, in diverse forme di concerto/spettacolo offrendo sempre agli ascoltatori un ampio quadro rappresentativo delle varie espressioni della cultura popolare d’Abruzzo.

  • il 13 novembre2009 a Pisa, Università, polo didattico "Carmignani", Piazza dei Cavalieri

    Memorie della terra. Canti e racconti di lavoro e di lotta del Salento

    Testi di Vincenzo Santoro; voci narranti: Vincenzo Santoro e Anna Cinzia Villani; canti eseguiti da: Daniele Girasoli (voce, tamburello, cucchiai, armonica a bocca), Maria Mazzotta (voce, tamburello, cupa cupa), Enrico Noviello (voce, tamburello, chitarra battente), Anna Cinzia Villani (voce, organetto diatonico, armonica a bocca, tamburello)

  • Venerdì 14 novembre 2008 a Roma inaugurazione

    FOLKOSTERIA
    Incontri di musica e cultura popolare

    CIP via delle Ciliegie 42
    (togliatti) ROMA

    FOLKOSTERIA in RONDA RANDAGIA
    ore 21.30

    musica del centro sud – pizziche, tammorriate e tarantelle

    con Gianluca Zammarelli & Alessio Bressi (Calabria)

    a seguire DANZE con ospiti suonatori e ballerini
    libera partecipazione del pubblico e libertà di musica

  • Venerdi 14 Novembre 2008 a Roma alle ore 22.30 - ( Sotto Casa di Andrea ) - ex Circolo Vizioso
    Via dei Reti 25 - S. Lorenzo - Roma - ingresso libero con tessera
    LE TARANTOLE
    tarantelle, pizziche e non solo..

  • il 14 novembre 2008 a Roma

    CIRCOLO GIANNI BOSIO
    AUDITORIUM MUSEO DEGLI STRUMENTI MUSICALI
    Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9a

    VENERDI' 14 NOVEMBRE - ORE 20
    CONCERTO
    ZMP E STORNELLATORI AD IMPROVVISAZIONE DI CAMERINO

        Un incontro "imprevedibile ed irripetibile"
    tra
    Zone Musicali Protette:
    ALESSANDRO MAZZIOTTI, zampogna a chiave, ciaramella, zampogna zoppa, zampogna gigante, flauti di corteccia,di osso e di corno, voce.
    GIANLUCA ZAMMARELLI, chitarra battente, ciaramella,
    organetto, voce.
    ANDREA PICCIONI, tamburi a cornice.

    e
    CESARE RE, detto "IL MORNO",fisarmonica
    EGIDIO MARCHI, detto "LILLA'",stornellatore
    ENNIO POLICANI, detto  "POLICA'",stornellatore

    INGRESSO 10 euro
    Info:0668135642
    info@circologiannibosio.it

  • il 14 novembre 2008 al  Museo Nazionale degli strumenti musicali di S. Croce in Gerusalemme in Roma
     

    CIRCOLO GIANNI BOSIO
    AUDITORIUM MUSEO DEGLI STRUMENTI MUSICALI
    Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9a

    Venerdì 14 novembre - ore 20

    CONCERTO
    ZMP E STORNELLATORI AD IMPROVVISAZIONE DI CAMERINO

    Un incontro "imprevedibile ed irripetibile"
    tra

    Zone Musicali Protette:
    ALESSANDRO MAZZIOTTI, zampogna a chiave, ciaramella, zampogna zoppa, zampogna gigante, flauti di corteccia, di osso e di corno, voce
    GIANLUCA ZAMMARELLI, chitarra battente, ciaramella, organetto, voce
    ANDREA PICCIONI, tamburi a cornice
    e
    CESARE RE, detto "IL MORNO", fisarmonica
    EGIDIO MARCHI, detto "LILLA'", stornellatore
    ENNIO POLICANI, detto "POLICA'", stornellatore

    INGRESSO 10 euro
    Info:0668135642
    info@circologiannibosio.it
    www.circologiannibosio.it

  • il 15 novembre 2008 al Fatebenefratelli di  Roma alle ore 12,00

    il Pentamerone
    in concerto

  • il 15 novembre 2008 ad Auletta (SA) alle pendici dei Monti Alburni, , all’interno della  casa delle Parole si terrà un convegno-dibattito dal titolo

     “Il Sud tra Memoria e Identità”.

     I convenevoli saranno presenziati dal Sindaco di Auletta Onofrio Carmine Caggiano, in quest’occasione verrà presentata la rivista “L’Alfiere” diretta dal Direttore e Magistrato Edoardo Vitale, ci saranno innumerevoli ospiti, portatori della cultura locale e depositari di un bagaglio storiografico di notevole prestigio. I relatori saranno Giuseppe Melchionda (storico), Antonio Gagliardi (storico), Giuseppe Barra (storico) affiancati da Pietro Golia giornalista ed editore, a moderare l’incontro sarà chiamato Carmine Cocozza vicesindaco di Auletta.

    In quest’incontro si discuterà sulla perdita della memoria storica del nostro passato ed il difficile recupero di essa attraverso attenti studi sull’identità delle compagini territoriali, il processo di verifica deve essere fatto attraverso il confronto dei materiali storici ed una giusta interpretazione non dovuta dal sentimento che ci muove. Queste verità per troppi anni sono state  nascoste e negate ora è giusto che vengano fuori con i dovuti accorgimenti.
    Questi incontri servono ad incoraggiare i giovani ad avvicinarsi al mondo della cultura e della verità, a prendere coscienza dello stato in cui versiamo ed alla voglia di riscatto sociale verso le classi più abietti. Ci si è posto sempre il problema del sottosviluppo del Meridione e non sono mai state trovate le vere cause, anzi, queste si sapevano però venivano sottaciute.
    Adesso è il momento di dire il proprio pensiero senza essere denigrati o ancora peggio non essere creduti. 
    Gennaro Di Ruberto

  • il 15 novembre 2008 a Formello (RM)

    FESTA DI SAN MARTINO
    CIBI, RITI E VINO

    dalle 15,00 alle 24,00

    con:

    SONI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI
    Chiara De Biagi voce
    Pino Pontuali organetto e voce
    Simone Colavecchi chitarra, voce e tamburello
    e
    SALE E PEPE
    Gianna Testa voce e tamburello
    Renato Achille organetto

  • il 15 novembre 2008 a Roma, pressoil  Circolo "G. Bosio"

    Memorie della terra. Canti e racconti di lavoro e di lotta del Salento

    Testi di Vincenzo Santoro; voci narranti: Vincenzo Santoro e Anna Cinzia Villani; canti eseguiti da: Daniele Girasoli (voce, tamburello, cucchiai, armonica a bocca), Maria Mazzotta (voce, tamburello, cupa cupa), Enrico Noviello (voce, tamburello, chitarra battente), Anna Cinzia Villani (voce, organetto diatonico, armonica a bocca, tamburello)

  • sabato 15 novembre 2008 all'ARCI BLOB di ARCORE (MI)

    BRIGANTI: PIZZICHE, TARANTELLE, TAMMURRIATE, MUSICHE DAL SUD...

  • il 15 e 16 novembre a  New York per il "Eisteddfod NY Festival" presso The Renaissance Charter School, 35-59 81st St, Jackson Heights, Queens,  concerto dei

    DisCanto

    Musica etnica abruzzese e mediterranea tra ricerca e nuove sonorità

    La voce antica e le radici profonde della tradizione popolare abruzzese sono le fondamenta sulle quali DisCanto costruisce, e ricerca, nuove sonorità in grado di far rivivere un patrimonio culturale che altrimenti andrebbe disperso.

    Arricchitosi negli anni grazie a tante testimonianze e al contributo di studiosi ed esperti, il vastissimo repertorio contiene canti della tradizione orale ricercati a partire dagli anni ’70, rielaborati e riproposti in modo originale insieme a brani nuovi legati comunque a tematiche, vecchie e nuove, del territorio abruzzese.

    Canti di lavoro, incanate, serenate, ninne nanne, filastrocche, orazioni, canti a dispetto, salterelli e brani d’autore vengono proposti, grazie alla sensibilità dei musicisti coinvolti, in diverse forme di concerto/spettacolo offrendo sempre agli ascoltatori un ampio quadro rappresentativo delle varie espressioni della cultura popolare d’Abruzzo.

  • il 15 e 16 novembre 2008 a Roma

    Seminario di canto popolare sul repertorio di ITALIA RANALDI

    tenuto da Sara Modigliani presso il Circolo Gianni Bosio.

    Il seminario è aperto a chiunque abbia voglia di passare qualche ora a cantare insieme, senza requisiti particolari, senza nessun tipo di preparazione, imparando alcuni canti (d'amore, di lavoro, satirici, politici) della più importante rappresentante del canto popolare della Sabina.

    Sabato 15 novembre ore 14.30-17.30
    Domenica 16 novembre ore 10.00-13.00
    Costo 40 euro a persona

    Iscrizioni e informazioni presso la segreteria
    Circolo Gianni Bosio - Via Sant'Ambrogio 4 - II piano
    martedì, mercoledì e venerdì ore 17-20 giovedì ore 17-19
    telefono 06 68135642 segreteria@circologiannibosio.it

  • Domenica 16 novembre 2008 dalle ore 12,00 al tramonto
     
    A CANALE MONTERANO (RM)

    FESTA DELL'OLIO E DEL VINO NOVELLO
     
    degustazioni e stand gastronomico
    con la musica di
     
    SONI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI

    Chiara De Biagi voce
    Pino Pontuali  organetto e voce
  • il giorno  16 Novembre 2008, ore 17.30 a Frascati (Roma) - SPAZIO Z.I.P. Via Mamiani, 6

    PAOLO GATTI in MELODIE ROMANE Canzoni, stornelli, serenate.

    Usi e costumi del popolo romano Melodie Romane è il risultato del lungo lavoro di ricerca e di approfondimento alla base della carriera artistica di Paolo Gatti, che ha permesso di far rivivere e diffondere melodie, storie e personaggi dell'immaginario romanesco in Italia e all'estero. Attraverso le parole e le note di Paolo Gatti, vengono rinnovati il fascino e la comicità intramontabili di un mondo in parte smarrito fatto di curiosità, modi di dire, aneddoti, misteri, leggende, canti popolari, stornelli e serenate.

    Numerosi i personaggi cult che ricevono omaggio nello spettacolo: da Anna Magnani a Gabriella Ferri, da Romolo Balzani, a Fiorenzo Fiorentini. Le canzoni proposte attraversano tutti i generi più tipici della tradizione romana: dalle ottave/sonetto alle serenate, agli stornelli dei fiori, a rispetto e a dispetto, dalle canzoni sceneggiate a quelle dei contrasti "alla mala", fino ad arrivare alle melodie dei giorni nostri. Dopo i concerti tenuti da Paolo Gatti e dal suo ensemble nei luoghi più prestigiosi, dal Parlamento Europeo di Strasburgo al Teatro dell'Opera di Roma, grazie al sostegno della Provincia di Roma, Melodie Romane entra a far parte del progetto "La provincia si racconta" e approda in dieci comuni del territorio provinciale. Il 16 Novembre, accompagnato da Serena Ottardo, Paolo Gatti sarà a Frascati, e darà il via alla stagione invernale di spettacoli, concerti, eventi e rassegne che si svolgeranno nel teatro e nei locali dello Spazio Zip. Ingresso gratuito. SPAZIO Z.I.P. Via Mamiani, 6 00044 Frascati (Roma) www.semintesta.it Tel/fax 0697245570

  • Il 16 Novembre 2008 ad Accumoli (RI) ci sarà una manifestazione in cui saranno presenti le Ciaramelle Amatriciane

    e dalle ore 13 per tutto il pomeriggio saranno presenti  i Poeti: Casini Pietro di Amatrice, Francesco Marconi di Cittareale, Ezio Bruni di Artena, Maurizio Abbafati di Lariano e Giampiero Giamogante, alle ciaramelle amatriciane Rosolino Rosati.

  • Martedì 18 novembre 2008 ore 19,30 presso "Locanda Atlantide" via dei  Lucani/22b (san Lorenzo) Roma CompagniaBallettoPopolare
    presenta

    "APPROFONDIMENTI...DI QUESTA TERRA"

    ..direttamente da Parigi...

    "PIZZICA DI CISTERNINO"
    danza popolare della Murgia (Puglia)

    con

    Giovanni Semeraro danza,voce organetto
    Francesco Semeraro danza,voce organetto
    Franceso Rosa percussioni

    COSTO LEZIONE DANZA 12 euro

    info ed iscrizioni 3295337784 zefiritide@virgilio.it
    antonella.potenziani@danztaranta.it

    www.myspace.com/robertaparravano
    www.myspace.com/antonellapotenziani

    a seguire concerto dei Télamuré ore 22.00

  •  il giorno 20 novembre 2008 a Carinaro, Palazzo De Angelis, CE L'associazione Cittadinanzattiva di Carinaro organizza anche per quest'anno corsi di: TAMMORRA TAMBURELLO TAMMURRIATA PIZZICA con la collaborazione del gruppo: VIA DEL POPOLO

    IL CORSO DI TAMMORRA E TAMBURELLO DIRETTO DA: MICHELE OLIVA SI TERRA' OGNI GIOVEDI' DALLE 20,00 ALLE 22,00 a partire dal 20 novembre

    i corsi di TAMMURRIATA E PIZZICA saranno tenuti dalle ballatrici del gruppo con stage per la tammurriata di MARCELLO COLASURDO, per la pizzica di ANNA RITA DI LEO del Canzoniere Mottolese (TA)

    tutti i corsi si svolgeranno presso il palazzo de angelis di carinaro info: sara 340 22 36 703 -  carinaroattiva@hotmail.it

  • Venerdi' 21 Novembre - BEBA Do SAMBA - Via dei messapi 8 . S.lorenzo - Roma    Grande Festa Popolare

    Stage gratuito per tutti i presenti di  Pizzica -Tammurriata -Tarantelle  +  Concerto del gruppo di musica popolare LE TARANTOLE

    Dalle 21.00 alle 22.30 stage gratuito per tutti - a seguire Concerto

    tutti a ballare la Pizzica e non Solo....... 

  • Venerdì 21 novembre 2008 a Roma

    Circolo Arci Arcobaleno, via Pullino 1 (Garbatella) ore 21:30

    LE STELLE DEL CIELO NON SI POSSON CONTARE 


    di Federica Catalano e Tiziano Garulli

     

      ‘Le Stelle del Cielo non si posson contare’ è uno spettacolo di fiabe e di canzoni della tradizione italiana, articolate in un contesto dinamico che si propone di spiegare i nodi cruciali ed illustrare le dinamiche che ne produssero l’origine : esso nasce dal lavoro di ricerca del TAG (Teatro dell’Arte e della Gente), una compagnia di teatro di musica e narrazione gestita da Federica Catalano e Tiziano Garulli. Tramite la riproduzione dei mezzi espressivi e comunicativi dei cantastorie popolari il gruppo offre uno spettacolo aperto il cui fine è riscoprire lo spazio della narrazione quotidiana e restituire al popolo ciò che è nato dalla sua voce e dalla sua esperienza culturale.

    info: 3382670056

    dinaa@katamail.com

  • Venerdi'  21 novembre 2008 alle ore 22 a Romapresso la Locanda Atlantide in  via dei Lucani 22B
    Festa popolare con:  Senzaterra in concerto:   canti, danze del centro sud e tanto altro ancora
    Vi aspettiamo per una grande festa
    Ingresso 5 euro, ridotto 3 euro
  • il 21 novembre 2008 alle ore 14 il Comitato per le attività  linguistiche e culturali Italiane, Conseil Général des Alpes Maritimes,
    Centre Universitaire Méditerrané en
    Nizza (FR) 65 Promenade des Anglais
    presentano

    "Voi ch'ascoltate in rima sparse il suono"
    Improvvisazione tra ottava rima e rap

    Per l'Ottava rima Donato De Acutis e Giampiero Giamogante

  • dal 21 al 23 novembre 2008 a Minturno
    avrà luogo  Terra di Nessuno Folk Festival Minturno (LT)

    L'associazione ALMUS in collaborazione con il "Laterradinessuno.it" - Portale di Eventi di Musica Tradizionale presentano la prima edizione del "Terra di Nessuno Folk Festival"- Rassegna di Danza e Musica Popolare

    Il Programma

    Venerdì 21 Novembre Castelforte (LT) -Cantinaaurunca1799 Vico Gorizia 5
    -Ore 21:00 Inaugurazione Festival con presentazione del Programma degli Eventi
    -Cena a base di Prodotti Tipici dalla Terra di Lavoro con possibilità di menù a prezzo fisso 15? -
    -Info e Prenotazioni 0771.606036 (ore Serali) - 347.9231372
    -Anna Cinzia Villani in concerto, Massimiliano Morabito in concerto

    Sabato 22 Novembre Minturno (Lt) - Castello Baronale Ore 15:00 - 19:30 Stage di Pizzica Basso Salento Con Anna Cinzia Villani
    -Stage di Pizzica Alto Salento Con Piero Balsamo
    -Stage di Organetto Con Massimiliano Morabito
    -Per Info e Iscrizioni Lucia 3476963868
    -Dalle ore 20:30 in poi Canzoniere dell'Appia in concerto, Skaddia in concerto

    Domenica 23 Novembre Minturno(LT) - Castello Baronale
    -Ore 13:00 Pranzo Popolare presso il Ristorante " Vico Miracoli " con la partecipazione di alcuni componenti dei Gruppi Maltempo, Ventrupea e Malerva Musica Popolare e Prodotti Tipici Laziali in Piazza Zambarelli a 50mt dal Castello Baronale di Minturno
    -Possibilità di Menù a Prezzo Fisso 12? Per Info e Prenotazioni 0771.65129 - 339.1151323 - 349.3138961
    -Ore 16:00 - 18:00 Stage di Tamburello con Bruno Spagna Tecniche Tradizionali del Tamburello Italiano Per info e prenotazioni 3333594421 Max 15 Iscritti
    -Ore 16:00 - 18:00 Stage di Ballarella con Roberta Parravano Per info e Prenotazioni 3492523108 Max 15 Iscritti
    -Ore 17:00 - 18:00 Danzando con l'Inconscio Tra Ritmi Popolari e Danza Libera Seminario tenuto dalla dott.Alessandra Puglia Per Adesioni 3202745228
    -Ore 18:00 Incursione Popolare Festa a Ballo con la partecipazione di Musicisti tradizionali dal Basso Lazio e coinvolgimento del pubblico presente
    -Esibizione della scuola di Danza Popolare di Cassino VAS Ore 19:00 Degustazione di Vini, Piatti Tipici e Castagne La carovana musicale delle Incursioni Popolari si sposterà in Piazza Zambarelli (a circa 50mt dal Castello Baronale di Minturno) dove è in corso di svolgimento la rassegna "Le domeniche del Novello" organizzata da B52 e Vico Miracoli
    All'interno del Castello Baronale di Minturno saranno allestiti stand gastronomici, mercatini di libri e cd di musica etnica Per Info e Contatti www.laterradinessuno.it info@laterradinessuno.it Gennaro 3881979180 Giuseppe 3396062212
    Hotel Convenzionati a 15? a notte Ristoranti Convenzionati con possibilità di menù a prezzo fisso 12 e 15 Euro

  • RadicidelSuono  e
    Vacanze Romane
    presentano
     
    Sabato 22 Novembre 2008
     
    Ore 22 - ingresso a sottoscrizione
    Concerto
    UNAVANTALUNA
    Compagnia di musica sixiliana
     
    Ore 16-20 - previa iscrizione
    Stage Zampogna e friscaletti
    a cura di
    Pietro Cernuto

    c/o CIP, via delle ciliegie 42 (P. Togliatti) Roma
     
      
    °°°
    SABATO e DOMENICA ore 11
    Un appuntamento da non perdere!
    VISITE GUIDATE TEATRALI
    DELLA ROMA POPOLARE
  • il 22 novembre 2008 a Ostia antica (Roma) presso la Galleria TEFENUA alle 0re 21,00

     

    Concerto a Ballo

    con Nando Citarella e i Tamburi del Vesuvio

  • il 22 e 23 novembre 2008 ad Atina (FR) La Cooperativa MU.SA. nell'ambito delle manifestazioni Atina Jazz
    con il patrocinio della Regione Lazio e della Provincia di Frosinone

    Organizza, presso località San Marco ad Atina(FR), una Fiera di Strumenti Musicali con convegni e concerti:

    Sabato 22

    ore 11:00 Apertura della fiera con esposizione degli strumenti
    ore 16:00 Come si costruisce una zampogna(a cura di Marco Tomassi)
    ore 18:00 Il ruolo della zampogna nella musica popolare (con Alessandro Mazziotti e Benedetto Vecchio MBL)
    ore 19:00 Degustazione dei prodotti e musiche tradizionali

    Domenica 23

    ore 11:00 Apertura della fiera con esposizione degli strumenti
    ore 16:00 Convegno sulla musicalità ed origine degli strumenti popolari
    Relatori: Ambrogio Sparagna, Gianni Perilli, Erasmo Treglia e Marco Cignitti
    ore 19:00 Degustazione dei prodotti e musiche tradizionali

  • Sabato 22 novembre 2008 a Calcata (VT)  ore 21:30  nella magica atmosfera della la Grotta dei Germogli
    Senzaterra in concerto, canti e danze del centro sud e tanto altro ancora
    ............  Ingresso libero - E' consigliata la prenotazione ai numeri: 0761/588003;  328 168 0109

  • Sabato 22 e domenica 23 novembre 2008 a Milano

    Sabato 22 e domenica 23 novembre
    Stage di
    DANZE SARDE
    con Gianni e Cristina Mereu

    Sabato 22 novembre ore 21.30
    LOBAS in concerto
    con l'organetto diatonico di Davide Mereu

    Programma :

    Sabato 22:
    ore 13.30 accoglienza
    ore 14.00 Inizio stage
    ore 19.00 termine stage (1°parte)
    Ovviamente la prima parte verrà inframmezzata da alcune pause per dar
    tempo ai partecipanti di capire se hanno ancora dei muscoli chiamati
    "polpacci" e "polmoni".

    Sabato 22:
    ore 21.30 LOBAS in concerto
    ingresso 8 euro (con tessera Folkaos)
    L'ingresso al concerto è gratuito per i corsisti.

    Domenica 23:
    ore 13.00 Inizio stage (2°parte)
    ore 18.00 termine stage

    Costo: 40,00 euro (più tessera una tantum del Folkaos di 5 euro)

    Poichè al raggiungimento del numero minimo di iscritti bisogna confermare il corso agli insegnanti, che non abitano proprio dietro l'angolo, chi è intenzionato a partecipare,
    è pregato di comunicarlo per tempo. Grazie.

    Lo stage tenuto da Gianni Mereu (Insegnante di Danze Popolari - Cultore e divulgatore delle Tradizioni Popolari della Sardegna) e Cristina Mereu (collaboratrice), comprende un’analisi della musica da ballo in Sardegna, e degli strumenti musicali usati per accompagnarlo, in rapporto alle danze diffuse nel territorio nelle sue diverse forme e varianti.

    La lezione é arricchita da aneddoti e racconti di momenti di vita della cultura barbaricina e delle tradizioni popolari in Sardegna.

    Il repertorio dei Balli presentati comprende soprattutto quelli della Barbagia-Mandrolisai, area di provenienza della famiglia Mereu, integrato da alcune delle Danze Sarde più conosciute e diffuse apprese, nel corso di decenni, direttamente dall’insegnante nel rispettivo ambito di diffusione delle stesse.

    Tale repertorio è accessibile sia a coloro che non hanno alcuna conoscenza delle Danze Sarde sia a chi invece intenda approfondirle.

    Lo stage si avvale dell’accompagnamento musicale dal vivo dell’organetto diatonico di Davide Mereu.

    Saranno presentati:

    DILLU
    BALLU TUNDU
    PASSU TORRAU
    DANZA DEL MANDROLISAI
    RROSCIADA
    LOGUDORESA
    SCOTTIS DI GALLURA

    Compatibilmente con le conoscenze di base dei corsisti verranno trattati:

    TRES PASSOS di Sorgono

    BALLU BRINCU BARONIESU

    FOLKAOS: Via G. R. Carli 26, Milano - zona Affori
    Sito : www.folkaos.it
    email: info@folkaos.it
    Tel.: 338/79.00.555

  • 23 novembre 2008 STAGE di BALLETTU a ROMA

    con Margherita Badalà (ballo) e Pietro Cernuto (zampogna a paro) con FESTA 'A BALLO conclusiva con la partecipazione di Antonella Potenziani (ballo) e Maura Guerrera (tamburello e voce).

    c/o ASSOCIAZIONE CULTURALE "ARCOBALENO"
    Via Pullino 1 - Roma
    Prenotazioni entro il 15 novembre 2008: Margherita Badalà
    349 5757376 / 095 381864 Pietro Cernuto 347 161519
     
    vedi www.danzaemozione.it e
    www.danzataranta.com

  • venerdì 28 novembre 2008 a Roma

    FOLKOSTERIA
    Incontri di musica e cultura popolare

    CIP via delle Ciliegie 42
    (togliatti) ROMA

    CILENTO e CALABRIA

    Canti, balli e suoni dal Cilento alla Calabria

    Con Demeterio bruno, Gianluca Zammarelli e Alessio Bressi

    Ospiti suonatori e danzatori

    http://leradicidelsuono/folkosteria.html

  • enerdì 28 Novembre 2008 alle ore 22.30 presso Ass. Cult. “Sotto Casa Di Andrea” via dei Reti 25 Roma (quartiere San Lorenzo)

    Paesanamente si Balla...

    ...o si sbatte il piede


    musica tradizionale del centro-sud Italia

    con:

    -Gian Michele Montanaro: tamburelli/voce
    -Felice Zaccheo: chitarre/voce
    -Mauro Bassano: organetti/zampogna/lira calabrese/voce

    Info: http://www.sottocasa.org/  338 4423288 - 348 9364507

  • 29 e 30 NOVEMBRE 2008
    WORKSHOP TAMBURELLO E TAMMORRA
    Tenuto da Domenico Candellori
    www.myspace.com/domenicocandellori
    VARESE
    INFO: www.coopuf.it
    coopuf@fastwebnet.it
    339.61.77.718

  • Sabato 29 e domenica 30 Novembre  a Torino Musica e danza popolare dell’Aspromonte

    Laboratori di: danza, organetto e tamburello repertorio e stile dell’Aspromonte meridionale

    A conclusione Festa a ballo con esperti suonatori e ballerini.

    Ex casa della giraffa

    Corso casale 13 Torino (all interno del parco michelotti,ex zoo,dietro piazza vittorio veneto…bus 61 -13)

    PROGRAMMA

    Sabato29
    Tamburello a cura di Domenico Corapi dalle 09.00 alle 14.00
    Organetto a cura di Piero Crucitti dalle 14,00 alle 18,00
    Danza a cura di Agata Scopelliti dalle 14,00 alle 18,00
    FESTA A BALLO dalle 20.00 alle 24.00

    Domenica 30
    Danza e organetto dalle 09.30 alle 13.30
    Tamburello dalle 14,00 alle 18..00

    Info ed iscrizioni: 347.8568647( Vittoria) ore 13.30-16.30
    Mail.: stagedividdanedda.@gmail.com 
     

  • Sabato 29 novembre, Roma, Locanda Atlantide, Via dei Lucani 22 b San Lorenzo), ore 22
    concerto dei

    Malicanti
    pizziche e tarantelle di Puglia

    Il gruppo esegue musiche e canti tradizionali del mondo contadino della Puglia, appresi direttamente dagli anziani cantori. Il repertorio è composto da tarantelle, canti “alla stisa”, canti d'amore, stornelli, canti di lavoro, e dalla pizzica-tarantata, la musica che nella cultura contadina veniva usata nella cura magica degli effetti del morso della mitica "taranta" e che oggi è diventata il simbolo del rinascimento musicale salentino.

  • 29 e 30 NOVEMBRE 2008
    WORKSHOP PIZZICA E MEDITERRANEO
    Tenuto da Silvia De Ronzo
    VARESE
    INFO: www.coopuf.it
    coopuf@fastwebnet.it
    339.61.77.718

  • il 29 novembre 2008

    il Pentamerone
    in concerto

    Presso il Centro di Cultura Popolare del Tufello
    Via Capraia ore 21,00
    Roma

  • SABATO 29 novembre 2008 a Olevano Romano (rm)L'associazione culturale 12acor, con il patrocinio della Regione Lazio propone:

    " LA MEMORIA CHE RESTA " FESTIVAL DI MUSICA POPOLARE Novembre-Dicembre 2008

    La manifestazione, patrocinata dalla Regione Lazio, propone il recupero della musica popolare nei nostri paesi.

    La festa in oggetto è un'iniziativa dedicata alla cultura e alla ricerca sul "popolare": alla musica prima di tutto, con un incontro tra i suoni della tradizione più antica, legati alle feste, alle manifestazioni religiose,
    ai balli in piazza e le più recenti sonorità strumentali; ma anche alla tradizione e all'artigianato.

    Tra le varie attività artistiche ci saranno seminari gratuiti di balli tipici,

    esposizione di strumenti musicali e di libri inerenti l'argomento.

    QUATTRO SERATE AD INGRESSO GRATUITO IN PAESI CARATTERISTICI DELLA PROVINCIA DI ROMA

    PER RISCOPRIRE LA TRADIZIONE MUSICALE DEL CENTRO - SUD ITALIA.

    PRIMO APPUNTAMENTO:

    SABATO 29 novembre 2008

    OLEVANO ROMANO (RM) Aula magna liceo Renato Cartesio – via S. Martino Annunziata, 21

    " LA TAMMORRIATA"

    Ore 12:30

    Conferenza dell'antropologo musicale Valerio Ricciardelli

    "Canto, suono e danza dell'Appennino Centro-Sud Italia: dalla Tarantella alla Tammorriata"

    Ore 16:00 - 19:30

    seminario di ballo condotto dalla giovanissima Jessica Iannone

    Ore 21:30

    Concerto con il gruppo

    " Tammurriare' " ballo 'n coppa o tammurro

    VALERIO RICCIARDELLI voce, chitarra e fisarmonica
    BIAGINO DE PRISCO voce e tammorra
    MICHELE MAIONE tammorra e percussioni
    SEBASTIANO ROSCIGNO voce e castagnette
    JESSICA IANNONE voce e ballo
    MARIA FAIELLA ballo

    Esposizione di strumenti musicali e di libri inerenti l'argomento

    Stand gastronomico popolare a base di prodotti tipici locali

    info e prenotazioni: gianni berardi 335/5209488 astrid alessandra luzzi 333/8575839
    eventipopolari@gmail.com  www.12acor.com
    http://www.olevano.eu/ricettivita-olevano-romano.asp

  • Domenica 30 novembre 2008 l'associazione YMCA Sabina Arthè p.zza M. Dottori 11 - Centro Storico Poggio Mirteto (Ri)

    presenta

    STAGE DI PIZZICA-PIZZICA

    docente Roberta Parravano (visita www.myspace.
    com/robertaparravano)

    ore 20,00-22,00

    Costo 10 euro

    info e iscrizioni 3295337784 info@sabinarthe.net
    www.sabinarthe.net

  • i l 30 novembre 2008 a Roccamontepiano (CH) Festa dell’associazione “il Melograno”

    L’Associazione culturale “Il Melograno”, in collaborazione con i ragazzi del G.U.T.A. “la Cumbagnie”, vi ricorda che domenica 30 novembre 2008, presso i locali del Ristorante Brancaleone, si terrà il consueto appuntamento di fine mese con la tradizione popolare più autentica della nostra regione.

    La serata inizia alle 20:00 con una cena a base di piatti tipici e con l’immancabile vino cotto di produzione locale; proseguirà con una festa a ballo fino a tardi (ma non troppo…) al suono di ‘ddubbotte, tamburelli,
    zampogne e altri strumenti della musica popolare abruzzese.

    I partecipanti saranno coinvolti in canti, stornelli e vari balli legati al territorio abruzzese… le saltarelle, la spallata, la “palmarause”, la cotta, l’immancabile quadriglia e tanti altri.

    La quota di partecipazione è di 15 euro tutto compreso, inclusa la tessera del “Melograno” che sarà consegnata all’ingresso.
    La prenotazione, obbligatoria, si può effettuare telefonando ai numeri 0871.77571, 338.1234289.

    Ingresso libero per tutti quei “suonatori” di strumenti della tradizione (organetti, zampogne, ciaramelle…) che si esibiranno durante la serata (concordare la partecipazione in anticipo telefonando al 338.1234289)

  • Domenica 30 novembre a Roma dalle 17.00 alle 19.30, ritorna “BOSIOAPERTO”, l’appuntamento mensile nella sala concerti della nostra sede di Via di Sant'Ambrogio 4 (II piano).
    Ogni ultima domenica del mese il Circolo Gianni Bosio si rende disponibile gratuitamente per tutti coloro che vogliano proporre il proprio repertorio (nuovo o consolidato), di QUALUNQUE GENERE, di musica acustica.
    Ingresso per il pubblico 3 euro.
    Info: 347 6452473 Sara Modigliani, 349 6182505 Franco Fosca
    www.circologiannibosio.it


 


 dicembre 2008

  • dal 30 novembre al 4 dicembre 2008 Montébelliard

    ZAMMARELLI & SOLLAZZO "CILENTOSUONI"

    Zampogne e tarantelle a Montbéliard

     
    Le Luci di Natale a Montbéliard - 2008  
    Ogni anno, per l'avvento, Montbéliard riprende la tradizione del Württemberg e organizza nel centro della città un mercato natalizio fiabesco, magico e caloroso, un mercato natalizio che non assomiglia agli altri..
     
  • il 1° dicembre 2008 a Torre del Greco NA presso
    Villa Macrina per le Celebrazioni per il centenario della nascita di E.De Martino, alle ore 17
     
    Seminario del Prof. Nicola Di Lecce
    Proiezioni e dibattiti
    il 2 dicembre alle ore 17,00
    Stage di Pizzica e tamburello di G.ppe Mauro
    A cura del Gruppo di ricerca etnica "Ditirambo"
    Ingresso libero. Info 3337174208
  • il 3 dicembre 2008 INCONTRI SULLA TRADIZIONE a villa Filiani in via G.D'Annunzio a Pineto (Te)

    Voci e suoni delle genti d'Abruzzo
    a cura di
    Carlo Di Silvestre
    Etnomusicologo

    - il 3 dicembre 2008 "La Zampogna" con la partecipazione del prof. Marco Giacintucci
    - il 14 gennaio 2009 "Or si canta questa storia: Lu Sand'Andonie"
    - il 4 febbraio 2009 "Onore e tradimento tra storie e ballate"
    - il 4 marzo 2009 "Serenate e stronelli d'amore e di sdegno"
    - il 1°aprile 2009 "I canti della Settimana Santa"
    - il 6 maggio 2009 "Storie di Santi e Cavalieri: le orazioni"
    - il 3 giugno 2009 "Rinduline rindulà: la voce nel lavoro sui campi"

    progetto e coordinamento dell'Ass.Cult. Il Passagallo di Pineto (TE) www.lupassagalle.it  per info 338.70707751 - cdisilvestre@alice.it
    la quota di partecipazione è di 25 euro, tre incontri 70 euro, sette incontri 150 euro, un incontro + libro con cd 40 euro
    Incontri del sabato ore 16-19 "Tànghe tìchete" Tecnica e ritmi del Mediterraneo a cura di M°
    Davide Conte

  • Mercoledì 3 dicembre 2008 a Roma
    ore 22.00
    OFF!CINE cinema bistrot
    via del Pigneto 215
    ingresso gratuito
    BandaJorona in concerto
    Canzoni della tradizione e della malavita romana

  • dal 4 al 7 dicembre 2008 ad Arezzo
    Circolo Culturale AURORA, Piazza Sant'Agostino 22, Arezzo, ssociazione Culturale Musicanti del Piccolo Borgo
    Provincia di Arezzo - Comune di Arezzo - in collaborazione con Folk Bulletin e Consorzio dei Festival Indipendenti Areasud

    PIFFERI, MUSE & ZAMPOGNE
    gli strumenti dell'identità europea - XIII edizione

    Giovedì 4 dicembre:
    ore 21,30 - suonare a FolkEst
    Selezione nazionale di gruppi per la partecipazione alle serate finali di FolkEst 2009

    Venerdì 5 dicembre:
    mostra di zampogne a paro e friscaletti del costruttore Benedetto Saija

    ore 21,30
    Giancarlo Parisi, Mario Salvi, Maurizio Cuzzocrea
    TRESUD (Sicilia, Puglia, Calabria)
    a seguire DIMONDI (Emilia Romagna)

    sabato 6 dicembre:
    mostra di cornamuse italiane e francesci del costruttore Walter Rizzo
    mostra di strumenti della tradizione del centro-sud Italia a cura di Alfonso Toscano

    ore 21,30 DUCTIA (Toscana)
    a seguire
    Musica Officinalis (Emilia Romagna)
    a mezzanotte Festa da ballo con il TRIOTRESCA
    animazione di Francesca Barbagli

    6 e 7 dicembre
    stage di danza delle 4 Province
    Piana, Alessandrina, Giga, Monferrina, Mazurca e Polca a saltini
    Insegnante DANIELA POSSENTI

    sabato 14,30-19,00
    domenica 10,00-14,00
    infodanze 340.2819696 francesca.barbagli@tiscali.it

    INGRESSO LIBERO

    direzione artistica Silvio Trotta e Stefano Tartaglia

    info 0575.900928 - 338.2132607
    www.musicantidelpiccoloborgo.it  mdpb@libero.it

  • giovedì 4 dicembre 2008 alle ore 21:30 a Roma Libreria Rinascita Agosta Viale Agosta 36 (Centocelle) Le Stelle del Cielo non si posson contare scritto e diretto da Federica Catalano musiche di Tiziano Garulli Uno spettacolo di fiabe e musica della tradizione popolare italiana, su modello degli antichi cantastorie! ingresso gratuito, info 3382670056  dinaa@katamail.com

  • Venerdì 5 Dicembre a Roma alla Locanda Atlantide in via de Luni 22/b alle ore 21.30 presentazione del libro
    “Un posto civile – sette ottime ragioni per riconvertire la base USA di Sigonella”
    di Antonello Mangano.

    Ore 22.45 MeRitmiRì in concerto

    La musica popolare della Campania e in modo particolare l’ Irpinia raccontate da un sestetto di musicisti attraverso serenate e ninne nanne, canti a distesa e polivocali, alla mietitora e alla carrettiera, in cui si snoda la forza ritmica della tammurriata, e la leggerezza ironica della tarantella montemaranese.

    Durante il racconto sonoro, si aprono anche delle finestre verso nord nel Basso Lazio con la ballarella e alcuni canti che possiedono anche elementi della vocalità partenopea e verso sud, dalla provincia di Salerno con la Basilicata e la Calabria e dalla provincia di Avellino con la Puglia.

    Apertura per presentazione libro 21h15
    Ingresso gratuito
    Apertura biglietteria concerto 21h45
    Ingresso 3€
    MASSIMO BICLUNGO chitarra classica e chitarra battente
    FRANCESCO MIGLIACCIO fisarmonica e organetti
    FRANCOPAOLO PERRECA clarinetto, sax soprano, flauto dolce e flauti tradizionali
    GIAN FRANCO SANTUCCI voce, tammorra, tamburelli, tromba de' zingari, ciaramella
    FRANCESCA TRENTA voce
    con la partecipazione di MARCO CIGNITTI zampogne e ciramella
  • il 5 dicembre 2008 a Salerno nel centro storico spettacolo itinerante con La paranza d’o’ Lione. Zampogne, organetto, canti e suoni natalizi per la Grande Fiera di Natale

  • venerdì 5 dicembre 2008 a Roma alla locanda atlantide MERITMIRì in concerto, musica popolare e tradizioni dal sud italia (con Francesca Trenta)

    La Campania e in modo particolare l¹ Irpinia vengono raccontate da un sestetto di musicisti che, attraverso serenate e ninne nanne, canti a distesa e polivocali, alla mietitora e alla carrettiera, conducono lo spettatore in un viaggio ideale in cui il percorso canoro, si snoda fra la forza ritmica della tammurriata, e la leggerezza ironica della tarantella montemaranese. Durante il racconto sonoro, si aprono anche delle finestre sulle regioni confinanti, che la posizione geografica della Campania facilita: verso nord nel Basso Lazio con la ballarella e alcuni canti che possiedono già elementi dialettali della limitrofa vocalità partenopea, verso sud, dalla provincia di Salerno con la Basilicata e la Calabria, e dalla provincia di Avellino con la Puglia.

    21h30 presentazione del libro ³Un posto civile ­ sette ottime ragioni per riconvertire la base USA di Sigonella² di Antonello Mangano. Apertura per presentazione libro 21h30 Ingresso gratuito

    Apertura biglietteria concerto 21h45 Ingresso 3e

  • il 6 dicembre 2008 novena natalizia nel centro storico a Rocca di Cave dalle 10.00 alle 13.00 con Alessandro Mazziotti www.suonidellaterra.com

  • il 6 dicembre 2008 a Petrella Salto (sala Comunale), per il ciclo I CAMMINI DELLA TRANZUMANZA 2008" II° edizione "CICOLANO" concerto Movimento Unico Sud - Omaggio a Rosa Balistreri (Sicilia)

    Direzione artistica: Giorgio Tupone
    Organizzazione: Associazione Culturale "FOLK MEDIA"
    TEL 3926788415  
    gtupone@gmail.com
  • sabato 6 dicembre 2008 a Lisbona  - O Natal na Europa le zampogne di Daltrocanto

  • il 6 dicembre 2008 a Sulmona, Agenzia per la Promozione Culturale.

     Presentazione del
    libro "Leggende del Lago di Scanno",

    interverranno Luigi Lombardi Satriani e
    Franco Cercone.

    Ospiti musicali: I DisCanto e Mauro Gioielli & IL TRATTURO

  • il 6 dicembre 2008 a Genazzano (rm)
    Con il patrocinio della Regione Lazio
    L'associazione culturale 12acor, propone
    FESTIVAL DI MUSICA POPOLARE"

    "LA MEMORIA CHE RESTA"

    PRESSO IL CASTELLO COLONNA, PIAZZA SAN NICOLA 1
    " La Tarantella Calabrese "
    ORE 18:00 – 20:00
    seminario di ballo condotto da
    Demetrio Bruno e Agata Scopelliti
    ORE 21:00
    festa concerto con i gruppi musicali
    " Aranira "(musiche del centro sud)
    Maurizio Mazzenga
    Mauro Pasquazi
    SandroPasquazi
    Gianni Berardi
    Claudio Ottaviano

    " Sentimi a mia " (Conservatorio dell' Aspromonte Greco, Cataforio - RC)

    Demetrio Bruno
    Pietro Crea
    Domenico Corapi
    Marco Bruno
    Francesco Scopelliti

    L'evento e' inserito nell'ambito dei festeggiamenti patronali della festa di San Nicola.

    Stand enogastronomici.
    Esposizione di strumenti musicali e di libri inerenti l'argomento

    info e prenotazioni: gianni berardi 335/5209488
    astrid alessandra luzzi 333/8575839
    eventipopolari@gmail.com     www.12acor.com

  • Nei giorni 6, 7 e 8 dicembre 2008 diverse strade di Roma saranno animate da saltimbanchi, acrobati, mangiafuoco ed artisti di strada: Parteciperà anche il Teatro dell'Arte e della Gente (Federica Catalabno e Tiziano Garulli) con le fiabe e le canzoni della tradizione poplare italiana.

    Grande festa di piazza a Roma e ad Ostia!

    La manifestazione, organizzata da Abraxa Teatro, è naturalmente gratuita, e durerà tutto il giorno!

    Calendario:

    sabato 6 dicembre: Roma, via dell'Orso (Centro storico) ore 11-13, 16:30-20 (Presenza dello spettacolo 'Le stelle del cielo non si posson contare')

    domenica 7 dicembre: Roma, via dei Castani (Centocelle) ore 11-13, 16:30-20

    lunedì 8 dicembre: Roma, viale Europa ore 11-13, 16:30-20

    lunedì 8 dicembre: Ostia, vial edelle Baleniere, ore 11-13 (Presenza dello spettacolo ' Le stelle del cielo non si posson contare')

    lunedì 8 dicembre: Ostia, viale dei Misenati, ore 16-20 (Presenza delo spettacolo ' Le stelle del cielo non si posson contare') 

    Il TAG (Teatro dell’Arte e della Gente) è una compagnia di teatro di musica e narrazione nata dall’attività di ricerca di Federica Catalano e Tiziano Garulli. Essa si propone di raccogliere e riproporre il patrimonio narrativo, fiabesco, musicale della tradizione italiana: ‘Le Stelle del Cielo non si posson contare’ è uno spettacolo di fiabe e di canzoni della tradizione italiana, articolate in un contesto dinamico che si propone di spiegare i nodi cruciali ed illustrare le dinamiche che ne produssero l’origine : riproducendo i mezzi espressivi e comunicativi dei cantastorie popolari, il gruppo offre uno spettacolo aperto il cui fine è riscoprire lo spazio della narrazione quotidiana e restituire al popolo ciò che è nato dalla sua voce e dalla sua esperienza culturale. L’accompagnamento di canzoni e musiche popolari, magistralmente interpretate da Tiziano Garulli, arricchisce la narrazione favorendo la ricezione immediata di energie e atmosfere

  • la mattina del 7 dicembre 2008 a Casal di Principe le Zampogne del gruppo Ancia Libera

  • il 7 dicembre ad Aradeo (Le) presso il teatro comunale

    Memorie della terra. Canti e racconti di lavoro e di lotta del Salento

    Testi di Vincenzo Santoro; voci narranti: Vincenzo Santoro e Anna Cinzia Villani; canti eseguiti da: Daniele Girasoli (voce, tamburello, cucchiai, armonica a bocca), Maria Mazzotta (voce, tamburello, cupa cupa), Enrico Noviello (voce, tamburello, chitarra battente), Anna Cinzia Villani (voce, organetto diatonico, armonica a bocca, tamburello)

  •  il 7 dicembre 2008 a Torre del Greco (NA) alle ore 19,30 Serenata all'Immacolata presso la Basilica di Santa Croce, con il gruppo Ancia Libera di Peppe Mauro

  • l'8 dicembre 2008 a Pompei (NA), alle ore 20,30 presso il teatro comunale Concerto di "Ancia Libera"  

  • l'8 dicembre 2008 dalle 9,30 alle 13,00 a Salerno, presso la chiesa della "Pietra della Ferrovia", "A nuvena da 'Maculata" con il gruppo "Ancia Libera"  

  • l'8 dicembre 2008nel centro storico di Salerno La Frasca, Canti e suoni della tradizione natalizia a cura dell’associazione Terra Fuoco e Suoni

  • il 10 dicembre 2008 a Venafro gli studenti delle scuole medie incontrano Mauro
    Gioielli, autore del libro di testo "La zampogna fatata".

    A seguire,
    intervento musicale del TRATTURO

  • l'11 dicembre 2008 a Napoli di mattiina presso il Palaeden di Edenlandia- per la manifestazione Unicef, le Zampogne del gruppo Ancia Libera

  •  giovedì 11 dicembre 2008 dalle ore 16,30 presso l'Aula del Cenacolo dell'Accademia di Belle Arti di Firenze
    DisCanto
    in concerto

  • Giovedì 11 dicembre 2008 a Roma

    V° RADUNO NAZIONALE STORNELLATORI

    Ore 19.00-20.00 Stage di Stornello

    Ore 21.00 Suoni di organetti

    Ore 23 GARA STORNELLI

    Regolamento
    La gara si svolge su ritmo di saltarello.
    Lo stornello deve rispondere a rima di endecasillabo entro 4 giri di musica.
    Si ammette il dialetto solo se intellegibile.
    Nel primo giro si ammette risposta ad argomento.

    1° premio flauto di canna e 5 litri vino

    Ore 23 danze e suoni liberi con

    RONDARANDAGIA c/o CIP, via delle ciliegie 42 (P. Togliatti)
     

  •  RadicidelSuono e Vacanze Romane

    presentano

    VENERDI 12 Dicembre 2008

    Ore 22 - ingresso a sottoscrizione
    Concerto
    MALICANTI

    Ore 15-19 - su iscrizione!

    Stage di Pizzica Pizzica a cura di Francesca Chiriatti

    c/o CIP, via delle ciliegie 42 (P. Togliatti)
    info/iscrizioni: leradicidelsuono@gmail.com

  •  il 13 dicembre 2008 a San Potito Ultra (AV)presso la Chiesa Madre Concerto ore 20,30 con il gruppo Ancia Libera di Peppe Mauro

  • il 13 dicembre alle ore 11.00 presso la Biblioteca "Casa dei Bimbi" Via Libero Leonardi, 153 - Roma

    Progetto didattico per le Biblioteche di Roma
    (adatto per ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori)

    “ IL SUONO DEL VENTO ”
    I suoni e gli strumenti del Natale

    Il progetto educativo si articola in una lezione/concerto che mira a far conoscere ai ragazzi la cultura, le tradizioni e la musica del mondo agropastorale o comunque di cultura contadina non trascurando (con degli accenni basilari) gli aspetti storici, etnoantropologici, religiosi, rituali, organologici.
    Un viaggio attraverso strumenti musicali tradizionali legati al Natale, come zampogne, flauti di osso, ciaramelle, tamburelli, flauti doppi, flauti di corteccia, in cui l’enfasi creata dai suoni, dalle leggende, dai racconti, catturerà l’attenzione di piccoli e grandi, facilitando la conoscenza in modo piacevole e coinvolgente.
    La durata del seminario è di un’ora e mezza circa e, ad ogni incontro sarà allestita una mostra di circa trenta strumenti musicali tradizionali che verranno tutti presentati e suonati.

    Argomenti trattati :
    I suoni e gli strumenti del Natale
    Gli diofoni, i fischietti, le ciaramelle
    Varie tipologie di zampogne
    Flauti, doppi flauti e strumenti effimeri
    Gli strumenti a percussione
    Transumanza, pastori e zampognari
    Le Madonnelle
    La Novena
    I repertori natalizi e di festa

    Per contatti e informazioni rivolgersi a :

    Alessandro Mazziotti
    E-mail : alex.maz@tiscalinet.it 
    info@suonidellaterra.com 
    Web : www.suonidellaterra.com 

  • dal 12 al 14 dicembre 2008 a  Gaillac (Francia)

    CONVEGNO INTERNAZIONALE SULLE CORNAMUSE

    “Un monde qui bourdonne ou la vie palpitante des cornemuses”,

    questo il titolo del convegno internazionale sulle cornamuse europee che, in Francia, a Gaillac, dal 12 al 14 dicembre 2008, vedrà la partecipazione di alcuni dei maggiori studiosi del settore, in rappresentanza di Francia, Italia, Belgio e Spagna.

    Saranno presenti nomi di rilievo del panorama etnomusicale continentale, quali Luc Charles Dominique dell’università di Nizza, Jean Christophe Maillard dell’università di Tolosa, Hubert Boone del conservato­rio di musica di Bruxelles, e numerosi altri.

    L'Italia sarà rappresentata dall'antropologo musicale Mauro Gioielli, che in passato ha tenuto conferenze analoghe a Vienna, Gijon, Lugo, Edimburgo e Toronto. Nel 2005, Gioielli ha curato l’opera in due volumi “La Zampogna, gli aerofoni a sacco in Italia”, che ha visto i contribuiti di studio di alcuni fra i più noti organologi italiani.

  • Sabato 13 dicembre 2008 ore 17.00  Roma presso la Biblioteca Appia Via la Spezia 21 (San Giovanni)

    ingresso gratuito

    Bianca Giovannini e Roberto Berini presentano
    LA CANTATA DEI PASTORI
    e il cammino dei re pellegrini
    Evento di musica, lettura e live painting

    Nel 1698 Andrea Perrucci, mette in scena una rappresentazione sacra destinata a diventare il rito con cui Napoli festeggia il Natale da ormai tre secoli: la cosiddetta Cantata dei Pastori. La storia è quella di Giuseppe e Maria che vagano per le campagne di Betlemme alla ricerca di un riparo, ostacolati dal perfido Belfagor e protetti dalla spada divina dell'arcangelo Gabriele.
    Ma il motore dell'azione drammatica è Razullo, scrivano partenopeo, capitato in quei sacri luoghi per il censimento voluto dall'Imperatore, costretto a mutare costumi e mestieri pur di placare la fame che lo perseguita. Quest'opera entra in seguito a far parte della tradizione orale; il popolo se ne appropria, la arricchisce con espressioni degli imbonitori di piazza e doppi sensi giullareschi, moltiplica i diavoli e così a dispetto dei censori di ogni tempo, La Cantata perde la sua funzione edificante trasformandosi in un "erotico accoppiamento tra il Bene e il Male".

    Ispirandoci alle interpretazioni e rielaborazioni di Roberto De Simone con la Nuova Compagnia di Canto Popolare, e di Peppe Barra e Paolo Memoli, con le musiche di Lino Cannavacciuolo ed avvalendoci di brevi racconti tratti da: "La notte della cometa sbagliata" di Beatrice Masini e di sguardi pittorici dal vivo a cura di R. Berini, eccoci a seguire insieme il cammino dei Re Pellegrini; una performance particolare per dare nuovi spunti di lettura al tradizionale appuntamento con la nascita, permeata di simbologie misteriche e pagane, ma a noi così familiare, del Bambino Salvifico che fa rinascere l'anno nuovo nel giorno del Solstizio d'Inverno.

    Bianca Giovannini: canto, lettura dei testi
    Roberto Berini: chitarra, live painting

  • il 13 dicembre 2008 alle ore 12.00 presso la Casa dei Teatri - Roma, Villa Doria Pamphilj, largo 3 giugno 1849, Rusticanti in concerto di Natale -
     angolo via di San Pancrazio; ingresso gratuito
  • il 13 dicembre 2008 a Palestrina (rm)
    Con il patrocinio della Regione Lazio
    L'associazione culturale 12acor, propone
    FESTIVAL DI MUSICA POPOLARE" "LA MEMORIA CHE RESTA"
    la pizzica  seminario di danza condotto da Valentina De Monte e Nicoletta Grande  festa concerto con il gruppo
    Llingatere  
    "musiche della puglia"

  • il 13 dicembre 2008 a  Roma -  L’OFFICINA  - Via Manfredo Camperio 27, all eore 20,30

     

    LA CANTATA DEI PASTORI

     

    con la partecipazione di Nando Citarella e la Compagnia La Paranza

     

    ….e poi si mangia e si beve… buffef offerto dal L’OFFICINA

     Durante la serata esibizione del CORO del L’OFFICINA con brani tradizionali natalizi in chiave moderna, liturgica e gospel

    ingresso € 12,00

  • il 13 dicembre 2008 a Petrella Salto (Sala Comunale), per il ciclo  I CAMMINI DELLA TRANZUMANZA 2008" II° edizione "CICOLANO" concerto Banda Connemara dall'Irlanda al Mediterraneo
    Direzione artistica: Giorgio Tupone
    Organizzazione: Associazione Culturale "FOLK MEDIA"
    TEL 3926788415  
    gtupone@gmail.com
  • il 13 Dicembre 2008 presso la Chiesa del Rosario a Moliterno (PZ) Concerto di Santa Lucia

    "Concerto-Evento"con la Partecipazione dell'ultimo erede della Tradizione dell'Arpa Popolare della Valle dell'Agri il Maestro Luigi Milano.

    Seguirà un piccolo recital di Daniela Ippolito di San Mauro Forte (MT) la nuova generazione di Arpiste che difende questa Centenaria Tradizione Musicale e insieme al Maestro Edo Graziani all'organo ci saranno gli" Ethnos in Trio "Graziano Accinni e Silvio De Filippo alla chitarra e Franco Accinni Voce che eseguiranno brani devozionali dedicati al  Natale e al  Culto Mariano.

    L'Evento è organizzato dall'Associazione Culturale Multietnica Europea e dalla Parrocchia "S.Maria Assunta"di Moliterno

  • il 13 dicembre 2008 a Salerno in Piazza Abate Conforti alle ore 21

    Concerti della compagnia Daltrocanto

    "a sud di bettlemme"

  • Sabato 13 dicembre, ore 17 a Roma
    Casa della Memoria e della Storia
    via San Francesco di Sales 5

    Circolo Gianni Bosio - Biblioteca della Casa della Memoria

    L'Archivio Sonoro Franco Coggiola e la collezione documentaria dei Circolo Gianni Bosio:
    risultati e obiettivi dei progetti in corso

    Introduzione di Alessandro Portelli
    Interventi di Fulvio Stacchetti (Polo SBN Biblioteche di Roma) e Stefano Gambari (Biblioteca della Casa della Memoria)

    Interventi musicali:
    ITALIA RANALDI, una delle voci più rappresentative del canto di tradizione orale nel Lazio e in Italia
    Stefano Fraschetti (lira calabra) e Roberta Paravano (voce)

    Interventi di
            Enrico Grammaroli (Il Progetto Aurora dell'Archivio Franco Coggiola)
            Nilde Castaldo (Criteri metodologici di riordino, accesso e fruizione dell'Archivio Franco Coggiola)
            Fiorella Leone (Il Fondo '68: storie di non protagonisti)
            Omerita Ranalli (Il Fondo Prontera: Puglia, lotte per la terra) con ascolto di esempi sonori

    Interventi musicali
    Franco Fosca e Felice Zaccheo, chitarre e voci
    Massimo Lella, chitarra e voce e Antonella Marino, voce

    In conclusione: un piccolo rinfresco, un po' di tempo per stare insieme, e un po' di festa per la biblioteca, l'archivio, la scuola di musiche, il BosioAperto....
    Vi aspettiamo tutti.

  • il giorno 13 dicembre 2008 ore 17,30 a Arsoli (Rm) museo delle tradizioni musicali
    avrà luogo l'evento: titolo "
    Il canto della capra" Seminario- concerto sulle zampogne dell' Italia centro -meridionale dalla sicilia alla valle dell'Aniene.

    saranno affrontati i vari repertori sia da ballo che devozionale utilizzando gli strumenti collegati alle varie aree culturali. ( ciaramedda, zamp. a moderna, a chiave serrese, lucana, laziale , surdulina, zampogna zoppa con ance semplici e doppie) tenuto da Marco Cignitti e Angelo Giuliani, con la partecipazione di Giuseppe Fabbi di Anticoli Corrado ( canto alla zampogna)

  • il 13 dicembre 2008 alle ore 11.00 presso la Biblioteca "Casa dei Bimbi" Via Libero Leonardi, 153 - Roma

    “ IL SUONO DEL VENTO ”
    I suoni e gli strumenti del Natale

    di Alessandro Mazziotti

    Progetto didattico per le Biblioteche di Roma
    (adatto per ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori)

    Il progetto educativo si articola in una lezione/concerto che mira a far conoscere ai ragazzi la cultura, le tradizioni e la musica del mondo agropastorale o comunque di cultura contadina non trascurando (con degli accenni basilari) gli aspetti storici, etnoantropologici, religiosi, rituali, organologici.
    Un viaggio attraverso strumenti musicali tradizionali legati al Natale, come zampogne, flauti di osso, ciaramelle, tamburelli, flauti doppi, flauti di corteccia, in cui l’enfasi creata dai suoni, dalle leggende, dai racconti, catturerà l’attenzione di piccoli e grandi, facilitando la conoscenza in modo piacevole e coinvolgente.
    La durata del seminario è di un’ora e mezza circa e, ad ogni incontro sarà allestita una mostra di circa trenta strumenti musicali tradizionali che verranno tutti presentati e suonati.

    Argomenti trattati :
    I suoni e gli strumenti del Natale
    Gli diofoni, i fischietti, le ciaramelle
    Varie tipologie di zampogne
    Flauti, doppi flauti e strumenti effimeri
    Gli strumenti a percussione
    Transumanza, pastori e zampognari
    Le Madonnelle
    La Novena
    I repertori natalizi e di festa

    Per contatti e informazioni rivolgersi a :

    Alessandro Mazziotti
    E-mail : alex.maz@tiscalinet.it 
    info@suonidellaterra.com 
    Web : www.suonidellaterra.com 
    Cell. : +39.347.1310681

  • 13 E 14 DICEMBRE 2008
    CORSO DI TAMBURELLO E TAMMORRA
    Tenuto da Domenico Candellori
    www.myspace.com/domenicocandellori
    Polo culturale Sant'Agostino
    corso Mazzini 90
    ASCOLI PICENO
    INFO E PRENOTAZIONI 349.79.60.564
    info@reminore.it

  • domenica 14 dicembre 2008
    dalle ore 16,30 alle ore 19,00
    a MONTE PORZIO CATONE (RM)

    ALLA  RISCOPERTA  D'ANTICHI  SAPORI
    NELL'AMBITO  DELLA  
    MOSTRA  DEI  PRESEPI

    con la partecipazione di
    SONI E CANTI DI VECCHI BRACCIANTI
    Pino Pontuali organetto e voce
    Simone Colavecchi chitarra, voce e tamburello

    Animazione con danze popolari

    a cura di Roberta Parravano e Sergio Maccari

  • Domenica 14 Dicembre 2008 a Roma

    I BEDDI
    in concerto
    tradizionale dalla Sicilia

    Apertura ore 21.30

    Ingresso 5 euro intero - 3 euro ridotto

    Locanda Atlantide, via de Lucani 22/b (san lorenzo)

  • Domenica 14 Dicembre 2008 a Roma Anima Mundi Eventi Libreria Fonoteca della Musica Popolare Italiana e del Mondo
    Via dei Rutoli, 15 - Roma ore 19:00 I Beddi in Concerto
    MUSICA SICILIANA ALLA MANIERA TRADIZIONALE Voci di popoli, echi di gente, suoniraccolti come frutta matura nei campi della terra di Sicilia. Voci autorevoli di persone comuni. Voci, risuoni, visioni di quella Sicilia ancora poco frenetica dei piccoli paesi, delle comunità ristrette, dei borghi agresti e marinari, isole nell'Isola

  • 14 dicembre 2008 presso il Teatro Comunale di Lanuvio Via San Lorenzo SNC
    MeRitmiRì meridione ritmi e riti
    RACCONTI E CANTI D'AMORE, DI TERRA E DI MARE SI SNODANO FRA I RITMI DELLA TRADIZIONE MERIDIONALE

    MASSIMO BICLUNGO chitarra classica e chitarra battente
    FRANCESCO MIGLIACCIO fisarmonica e organetti
    FRANCOPAOLO PERRECA clarinetto, sax soprano, flauto dolce e flauti tradizionali
    GIAN FRANCO SANTUCCI voce, tammorra, tamburelli, tromba de' zingari, ciaramella
    FRANCESCA TRENTA voce

    info 3392491271

  • Domenica 14 dicembre 2008 ore 20-22
    c/o Ass.Cul. YMCA Sabina Arthè
    p.zza M.Dottori 11 Centro
    Storico
    Poggio Mirteto (Ri)

    presenta

    STAGE DI TAMMURRIATA

    condotto
    da Roberta Parravano (www.myspace.com/robertaparravano)

    con
    percussioni dal vivo a cura di Davide Roberto (www.myspace.com/davideroberto

    Costo 10 euro

    info e iscrizioni info@sabinarthe.net
    3479691992 3383986656 3341832713 3289681478

    prenotazione obbligatoria

  • il 14 dicembre 2008 a Orvieto  le zampogne di Daltrocanto

  • il 15 dicembre 2008 a Napoli in Piazza Plebiscito per
    Unicef per le Scuole della Campania  - Concerto del gruppo  ANCIA LIBERA
  • il 15 dicembre 2008 alle ore 10.30 presso la Biblioteca "Villa Mercede" Via Tiburtina, 113 (zona S. Lorenzo) - Roma

    Progetto didattico per le Biblioteche di Roma
    (adatto per ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori)

    “ IL SUONO DEL VENTO ”
    I suoni e gli strumenti del Natale

    Il progetto educativo si articola in una lezione/concerto che mira a far conoscere ai ragazzi la cultura, le tradizioni e la musica del mondo agropastorale o comunque di cultura contadina non trascurando (con degli accenni basilari) gli aspetti storici, etnoantropologici, religiosi, rituali, organologici.
    Un viaggio attraverso strumenti musicali tradizionali legati al Natale, come zampogne, flauti di osso, ciaramelle, tamburelli, flauti doppi, flauti di corteccia, in cui l’enfasi creata dai suoni, dalle leggende, dai racconti, catturerà l’attenzione di piccoli e grandi, facilitando la conoscenza in modo piacevole e coinvolgente.
    La durata del seminario è di un’ora e mezza circa e, ad ogni incontro sarà allestita una mostra di circa trenta strumenti musicali tradizionali che verranno tutti presentati e suonati.

    Argomenti trattati :
    I suoni e gli strumenti del Natale
    Gli diofoni, i fischietti, le ciaramelle
    Varie tipologie di zampogne
    Flauti, doppi flauti e strumenti effimeri
    Gli strumenti a percussione
    Transumanza, pastori e zampognari
    Le Madonnelle
    La Novena
    I repertori natalizi e di festa

    Per contatti e informazioni rivolgersi a :

    Alessandro Mazziotti
    E-mail : alex.maz@tiscalinet.it 
    info@suonidellaterra.com 
    Web : www.suonidellaterra.com 
    Cell. : +39.347.1310681
  • il 15 dicembre 2008 alle ore 17.00 Biblioteca Longhena sita in Via Longhena, 98 - Roma.

    Progetto didattico per le Biblioteche di Roma
    (adatto per ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori)

    “ IL SUONO DEL VENTO ”
    I suoni e gli strumenti del Natale

    Il progetto educativo si articola in una lezione/concerto che mira a far conoscere ai ragazzi la cultura, le tradizioni e la musica del mondo agropastorale o comunque di cultura contadina non trascurando (con degli accenni basilari) gli aspetti storici, etnoantropologici, religiosi, rituali, organologici.
    Un viaggio attraverso strumenti musicali tradizionali legati al Natale, come zampogne, flauti di osso, ciaramelle, tamburelli, flauti doppi, flauti di corteccia, in cui l’enfasi creata dai suoni, dalle leggende, dai racconti, catturerà l’attenzione di piccoli e grandi, facilitando la conoscenza in modo piacevole e coinvolgente.
    La durata del seminario è di un’ora e mezza circa e, ad ogni incontro sarà allestita una mostra di circa trenta strumenti musicali tradizionali che verranno tutti presentati e suonati.

    Argomenti trattati :
    I suoni e gli strumenti del Natale
    Gli diofoni, i fischietti, le ciaramelle
    Varie tipologie di zampogne
    Flauti, doppi flauti e strumenti effimeri
    Gli strumenti a percussione
    Transumanza, pastori e zampognari
    Le Madonnelle
    La Novena
    I repertori natalizi e di festa

    Per contatti e informazioni rivolgersi a :

    Alessandro Mazziotti
    E-mail : alex.maz@tiscalinet.it 
    info@suonidellaterra.com 
    Web : www.suonidellaterra.com 
    Cell. : +39.347.1310681

  • CompagniaBallettoPopolare
    presenta

    per..."APPROFONDIMENTI DI QUESTA TERRA..."  interno al Corso Stabile di Danze Popolari del Centro e Sud Italia

    presso Locanda Atlantide via dei Lucani 22/b San Lorenzo (Roma)...tutti i martedì

    martedì 16 dicembre 2008 ore 20

    "LA PIZZICA-PIZZICA DEL BASSO SALENTO"
    conduce FRANCA TARANTINO

    (psicoterapeuta e danzaterapeuta,originaria di Lecce,da anni svolge ricerca nel Salento, ha collaborato con numerosi artisti,quali Nuova Compagnia di Canto
    Popolare e i Tarantolati di Tricarico)

    Costo mensile corso: 40 euro
    20 euro sconto uomini 12 euro lezione singola

    info e iscrizioni 3295337784 zefiritide@virgilio.
    it antonella.potenziani@danzataranta.com

  • il 16 dicembre 2008 a Poggiomarino (NA)  Hotel Poseidon ore 21,00  Concerto con il gruppo Ancia Libera di Peppe Mauro

  • CIRCOLO GIANNI BOSIO Via di Sant'Ambrogio 4 - II piano Roma

    Martedì 16 Dicembre - Ore 18,30

    "Natale e Zampogne .... tra sacro e profano"

    Concerto natalizio del Circolo Gianni Bosio.

    La tradizione della Zampogna a Roma.

    Il repertorio zampognaro sacro e profano tra tradizione e rivisitazione.
    Contaminazioni tra mondo agreste e metropoli.

    Con interventi di una voce recitante in dialetto romanesco.

    Testi di G. C. Belli, C. Maes, G. Zanazzo, B. Rossetti,
    Stendhal, P. Romano.
    Zampogne, ciaramelle e voce : Alessandro Mazziotti
    Voce recitante : Bianca Giovannini
    Zampogna a chiave : Matteo Assennato

    Ingresso a sottoscrizione
    Info: 06 68135642
    www.circologianniboso.it
    info@circologiannibosio.it

  • Il 16 ed il 17 dicembre 2008 mattina a Torre del Greco (NA) Scuola dei Padri Redentoristi : Seminario "I valori ed i suoni del Natale", a cura di Peppe Mauro, a seguire concerto del gruppo Ancia Libera.

  • il 17 dicembre 2008 alle ore 19 a San Giorgio (NA) presso presso il Cine-Teatro FLAMINIO di Via S.Rosa (traversa via Manzoni) le zampogne del gruppo Ancia Libera

  • il 19 dicembre 2008 a Torre del Greco NA nella serata animazione del Mercatino di Natale presso "I mulini del Porto" con il gruppo ANCIA LIBERA

  • il 19 dicembre 2008 a Roma Intervento di zampogne all' Istituto Paritario "Villa Flaminia" in Via del Vignola - Roma. Ore 8,30. www.suonidellaterra.com

  • il 19 dicembre 2008 a Salerno in Piazza Abate Conforti alle ore 21 Concerti della compagnia Daltrocanto "a sud di bettlemme"

  • il 19 dicembre 2008 alle ore 19,00
    Auditorium delle Fornaci
    Via delle Fornaci, 161 -
    Roma
    Ingresso libero Pentamerone in concerto Sarà offerto un rinfresco
    www.suonidellaterrra.com

  • 19 dicembre 2008 ore 10,30 presso l'aula consiliare del Comune di Casavatore (NA) il gruppo Ancia Libera in "Mo' vene Natale

  • il 19 dicembre dicembre 2008 a Larino, concerto n. 1549

    il Tratturo in concerto con

    «Natale Molisano»

    Zampognate, pastorali, ninne nanne per il Bambinello,
    canzoni sull’infanzia di Gesù, inni alla Stella Cometa,
    brani narrativi su San Giuseppe e la Madonna,
    canti natalizi di Sant'Alfonso de Liguori

    Mauro Gioielli (canto)
    Lino Miniscalco (zampogna, ciaramella, flauti)
    Ivana Rufo (canto, chitarre, zampogna, organetto)
    Enzo Miniscalco (basso acustico)
    Walter Santoro (percussioni)

  • il 20 dicembre 2008 a Olevano sul Tusciano (SA) le zampogne di Daltrocanto

  • il 20 dicembre 2008 a Torano (Chiesa di S. Martino), per il ciclo  I CAMMINI DELLA TRANZUMANZA 2008" II° edizione "CICOLANO"

    concerto Anna Cinzia Villani e i Suoni Rurali - musica popolare del Salento

    Direzione artistica: Giorgio Tupone
    Organizzazione: Associazione Culturale "FOLK MEDIA"
    TEL 3926788415   gtupone@gmail.com

  • il 20 dicembre 2008 a Roma Concerto di Natale degli studenti dell'Accademia del Mantice Beba do Samba, Via de Messapi 8, Roma, h 21:30

    Presentazione del concerto L'associazione Accademia del Mantice, tra le più importanti istituzioni italiane ed europee che si occupano di promuovere e diffondere la cultura musicale dell'organetto, diretta da Gianni Ventola Danese, presenta a Roma un evento musicale che coinvolge non solo gli allievi dell'Accademia ma
    anche molti altri artisti.

    Tema del concerto, l'organetto in tutte le sue forme, secondo una didattica sempre all'avanguardia e rigorosamente ispirata agli altissimi criteri di qualità e coinvolgimento che distinguono da sempre la realtà musicale dell'Accademia. Si alterneranno sul palco gli allievi di Gianni Ventola Danese, con un repertorio variegato: dalla musica popolare italiana alle melodie delle grandi tradizioni europee ed extraeuropee dell'organetto.

    Artisti e ospiti internazionali costelleranno la serata. Ascolteremo la sonorità dell'organetto inserita in un ensemble di musica antica quale la prestigiosa formazione "Il martellato" recentemente ospite della rassegna "I concerti del Quirinale". Sarà il turno dell'organettista belga Pablo Golder,
    illustre esponente della nuova generazione di organettisti belgi. Avremo anche l'occasione di ascoltare il polistrumentista Gianluca Zammarelli in un
    repertorio tipico del Suditalia. E, indirettamente, sarà presente anche Astor Piazzola, figura che alberga nel cuore di tutti i fisarmonicisti, ricordato da un intervento del grande giornalista Gianni Minà.

    Che dire di più? Vi aspettiamo!

    Sabato 20 dicembre 2008, h 21:30, Beba do Samba Music Club, Via de' Messapi
    8, Roma (Zona San Lorenzo);
    Info: 329.3738715, info@organetto.info

    ------------------------------------------
    Accademia del Mantice
    Corsi e stage di organetto
    Largo di Villa Paganini, 3
    00198 - Roma
    Tel. +39.06.85350438 - +39.329.3738715
    Fax +39.06.896930881
    Web http://www.organetto.info

  • 20 dicembre 2008 ore 18,30 Napoli - Marianella Via F. Celentano "Ancia Libera" in "Zampogne e  pastori alla casa nativa di S.Alfonso". 

  • il 20 dicembre 2008 a Manfredonia, Parrocchia del Carmine, concerto natalizio di
    Michele Mangano & I DANZANOVA e
    il Tratturo in concerto n.1550 con

    «Natale Molisano»

    Zampognate, pastorali, ninne nanne per il Bambinello,
    canzoni sull’infanzia di Gesù, inni alla Stella Cometa,
    brani narrativi su San Giuseppe e la Madonna,
    canti natalizi di Sant'Alfonso de Liguori

    Mauro Gioielli (canto)
    Lino Miniscalco (zampogna, ciaramella, flauti)
    Ivana Rufo (canto, chitarre, zampogna, organetto)
    Enzo Miniscalco (basso acustico)
    Walter Santoro (percussioni)

  •  il 20 e 21 dicembre 2008 a Roma a Palazzo Velli in Piazza S.Egidio in Trastevere

    Suoni della Terra

    Presenta

    LA TRADIZIONE DELLA ZAMPOGNA A ROMA
    Recupero e valorizzazione di un patrimono culturale del Lazio

    Palazzo Velli – Piazza S. Egidio, 7/9 - Roma

    Roma è sempre stata meta di zampognari "I Pifferari" provenienti da tutte le regioni del centro sud, Abruzzo, Lazio, Campania, Lucania, Calabria e perfino Sicilia. Gli zampognari arrivavano in coppia o in trio, durante il periodo del Natale e si alternavano con zampogna, ciaramella e canto.
    Famose sono le cantate dei pastori e le novene davanti alle edicole sacre. In queste edicole erano poste immagini della Madonna con il Bambino, e simbolo della religiosità popolare, erano diffuse in tantissime strade e vicoli della Roma dell'800, il rione di Trastevere ne è ancora pieno.
    La novena portata dagli zampognari durava appunto nove giorni, e le edicole votive erano chiamate "Madonnelle". Spesso le immagini, dipinte ad affresco o su tela, erano racchiuse in cornici e baldacchini, a volte scolpite in marmo, ed impreziosite da ex voto.
    Data la carente illuminazione pubblica, lumini, candele e lampade votive, offerte dai fedeli o dalle numerose confraternite, rischiaravano durante la notte le strade. Alcune Madonnelle erano anche situate dentro cortili e androni.
    Gli zampognari che portavano la novena, arrivavano a Roma il 25 novembre, giorno di Santa Caterina, e venivano invitati nelle abitaz