www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Mercoledi 21 Agosto 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: mauro  
(roma)
  le 12 chitarre spostate di carbonchi
[31-01-2008]  
Allora mi presento , mauro musicista di professione ma non nell'ambito della chitarra , studio la barocca da poco piu' di un anno con proporzionali risultati , al momento sto' studiando un compositore del 1600 chiamato Antonio Carbonchi (veramente molto molto innovativo) ha scritto 2 libri uno intavolato in francese 1640 l'altro piu tardo 1642 ma stranamente intavolato in maniera alfabetica( dico stranamente perche' come sapete l'intavolatura alfabetica e' piu' arcaica), nel secondo libro aggiunge un sottotitolo con uno schema , le 12 chitarre spostate , lui intende far suonare 12 chitarre barocche insieme spostate di accordatura , a questo punto mi viene la curiosita' di provare , ci starebbero almeno 11 chitarristi disposti a farlo? ovviamente con barocche e battenti?
:-) un saluto al forum

Risposta Condividi


[16]   
Da: Alfonso 
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[08-01-2009]  
se fossi un musicista non ci penserei due volte, e mi rivolgo a tutti voi, compresi Mimmo, Francesco, Pierfi, Guglielmo, Saro, Bruno, Salvatore, Lello ecc..

che ne pensate della proposta di Mauro ? non vi stuzzica ?

Risposta Condividi


[17]   
Da: mimmo 
(lanciano)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[09-01-2009]  
Alfonso, sei un vero maestro nel rivitalizzare la "chiazza"!
Grazie per aver rispolverato l'argomento.

Io non so se sarei in grado...ma sono disposto a provarci!
Un caro saluto a tutti.
mimmo

Risposta Condividi


[18]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[09-01-2009]  
Va bene,
ci sto anch'io.

Risposta Condividi


[19]   
Da: Bruno Malatesta 
(Le Havre Francia)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[09-01-2009]  
Non so suonare la chitarra, ma sra una bella avventura per coloro che vogliono provare! 12 chitarra!!!

Risposta Condividi


[20]   
Da: guglielmo 
(pozzuoli)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[09-01-2009]  
Ciao Alfonso e ciao Mauro

Ho già letto de "le 12 chitarre spostate" di Carbonchi e date le premesse direi che andrebbero risolti alcuni problemi:

1) rispondiamo da Pescara, Salerno, Pozzuoli, Ascoli Piceno, Palermo, ... !!! provare una volta a settimana tutti insieme ...
soluzione: fornire a tutti i partecipanti le dodici partiture ;
sulla base delle singole capacità assegnare le parti;

2) se non ci sono rinunce stabilire un tempo di studio che tenga conto delle considerazioni di cui sopra;

3) stabilire tempi e luogo per : provageneraleconcertoregistrazionelive;

... lo so, sono un pò pignolo, ma in queste cose non basta dire "io ci sto"... dimenticavo lo sponsor: l'unica soluzione, dato il carattere sperimentale dell'oggetto, è che ognuno sponsorizza se stesso ...!!!

Guglielmo

PS: se non si è capito comunque "io ci sto" :-)


Risposta Condividi


[21]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[10-01-2009]  
Gugliè,
non sei pignolo.
Hai colto, giustamente, l'aspetto organizzativo
dell'iniziativa.
Sono d'accordo con te.
Pier Filippo

Risposta Condividi


[22]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[10-01-2009]  
Se ho ben capito:
1) scegliere un pezzo musicale composto da alcuni accordi
identificati con le lettere (secondo la notazione del Carbonchi)
2) accordare 11 battenti diversamente in modo che si suonino
gli stessi accordi ma in posizioni diverse (es. se una battente accorda
il SI a Re, in questo caso l'accordo di RE maggiore sarà FA# sul II° tasto prima corda,
RE seconda corda a vuoto, LA II° tasto terza corda, quarta e quinta corda a vuoto) e così
via per le altre 1= accordature (una chitarra rimane con l'accordatura canonica).
3) Ogni suonatore avrà quindi a disposizione la sua accordatura e, possibilmente, le posizioni degli
accordi relative del pezzo da eseguire.
Mi sembra un'operazione fattibile.
Chi si incarica di preparare le partiture dopo aver trovato i 12 battentisti?
Pier Filippo



Risposta Condividi


[23]   
Da: guglielmo 
(pozzuoli)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[10-01-2009]  
Ciao Pier Filippo,
in realtà non è che i problemi siano solo questi. Pensavo che, così come abbiamo appreso al seminario, alcuni autori (Sanz, Santiago De Murcia, ...) utilizzavano accordature diverse soprattutto per la 4 e la 5 corda che non sempre sono accordate all'unisono, ma all'ottava e questo e possibile perchè la barocca ha, talvolta, armature diverse ovvero ha i BASSI !!!
Io ignoro completamente per quale barocca Carbonchi ha scritto le partiture, ma in tal caso come ci comportiamo ???

sul sito che già qualche tempo fa Marcello ha consigliato:

http://www.library.appstate.edu/music/guitar/1643carbonchi.html#tab

c'è qualcosa, ma non è di facile interpretazione.

Un'ultima considerazione: l'esperimento è senz'altro intrigante, ma richiede qualche sacrificio da parte dei partecipanti. Ultimamente ho esplorato un pò di "sonate" per chitarra barocca e direi che se alcune sono davvero interessanti e generose per l'impegno che richiedono e per la vivacità del brano, altre fanno un pò cag...!!!

Insomma qualcuno che conosce l'opera dovrebbe dirci se la spesa vale l'impresa ...

A presto

Guglielmo




Risposta Condividi


[24]   
Da: Francesco 
(Roma)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[10-01-2009]  
Ciao ragazzi,
grande Alfonso che ha recuperato e rimesso in auge questo topic. Volevo dirvi che io ho incontrato Maurizio, l'autore e propositore di questo progetto, lo scorso anno al teatro dell'opera, dove lui lavora e gentilissimo mi ha spiegato un po' oltre che darmi del materiale con cui iniziare a studiare per poi fare qualcosa... purtroppo il tempo è quello che è.. e così poi ci siamo un po' persi di vista.. però questa idea può essere ripresa... anzi Maurì se ci sei.... Ho incontrato anche il buon Gianfranco Preiti che mi ha spiegato come poter leggere l'intavolatura ed eseguire le musiche di Corbetta, ma anche li... il tempo tiranno e il non avere uno stimolo come il progetto che si poteva realizzare mi ha fatto un po' mollare tutto. Adesso se ci si rimette in moto, coinvolgendo Gianfranco e Maurizio (mi sembra troppo chiederlo anche a Marcello, ma se anche lui intervenisse certamente ne sapremmo di più!).
Abbracci a tutti
in attesa di notizie
Cicciu

Risposta Condividi


[25]   
Da: Francesco 
(Scandiano (RE))
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[07-03-2009]  
Salve,mi chiamo Francesco e studio chitarra classica al conservatorio di Reggio Emilia .Incuriosito dalla sua idea mi viene da chiederle se posso anch'io partecipare,visto che mio padre oltre che costruttore di chitarre classiche e battenti, e studioso del repertorio barocco (conoscitore dell'alfabeto del Montesardo, capace di decifrare qualsiasi intavolatura per chitarra a cinque cori),non mi verrebbe difficile aderire al suo progetto.

Risposta Condividi


[26]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[07-03-2009]  
Caro Francesco, il progetto sembra essersi arenato.
Se leggi i miei interventi davo alcuni consigli su come
organnizzare il tutto, ma mettere insieme 12 teste ce ne vuole.
Comunque vorrei avere infomazioni sull'attività di liuteria di
tuo padre visto che costruisce chiatarre battenti (Pagina web, informazioni,
recapiti).
Ciao
Pier Filippo

Risposta Condividi


[27]   
Da: Francesco 
(Scandiano (RE))
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[07-03-2009]  
Caro Pier Filippo,mi dispiace che il progetto non sia andato avanti.Comunque sappia che io sono disponibile per altre occasioni.Attualmente,faccio parte di un gruppo musicale,nato da un progetto scolastico.Per quanto riguarda mio padre le dico che lui insegna alle scuole superiori ed avendo una forte passione per la liuteria coltiva l'hobby della costruzione.Per eventuali informazioni,il nostro recapito telefonico è : 0522-082117.

Risposta Condividi


[28]   
Da: Alfonso 
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[08-03-2009]  
Ciao Valerio, apprezziamo molto la tua presentazione, indice di buona educazione, ancor più gradita in un forum che non impone la registrazione, cosa che spesso viene equivocata e interpretata come un invito alla inciviltà, mentre è proprio un invito, uno stimolo, a comportarci civilmente anche fra sconosciuti,

scusami ma ho dovuto spostare la tua presentazione nel topic "conosciamoci meglio" http://www.alfonsotoscano.it/forum/Subject.asp?S_ID=93&H_ID=36&pageid=2&show=1 perchè questo è dedicato all'argomento che vedi riassunto nel titolo

come vedi nella pagina principale del forum ogni argomento ha un titolo, e dobbiamo fare il possibile per attenerci all'argomento dettato da titolo, questo per permettere una facile ricerca e lettura da parte di tutti

Grazie e benvenuto


Risposta Condividi


[29]   
Da: Antonio 
(Viterbo)
  Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
[04-07-2009]  
ma sto progetto si è arenato?
se sì mi dispiace...
se può esser utile mi unsco anche io...vivo a viterbo e roma non è lontana
e poi ho suonato con Glen Branca con altri novantanove chitarristi...
con altri undici è una passeggiata...
ciao ed un saluto a tutti.

Risposta Condividi