www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Sabato 15 Agosto 2020

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: guglielmo
[10-01-2009, a  14:57]
Re: le 12 chitarre spostate di carbonchi
Ciao Pier Filippo,
in realtà non è che i problemi siano solo questi. Pensavo che, così come abbiamo appreso al seminario, alcuni autori (Sanz, Santiago De Murcia, ...) utilizzavano accordature diverse soprattutto per la 4 e la 5 corda che non sempre sono accordate all'unisono, ma all'ottava e questo e possibile perchè la barocca ha, talvolta, armature diverse ovvero ha i BASSI !!!
Io ignoro completamente per quale barocca Carbonchi ha scritto le partiture, ma in tal caso come ci comportiamo ???

sul sito che già qualche tempo fa Marcello ha consigliato:

http://www.library.appstate.edu/music/guitar/1643carbonchi.html#tab

c'è qualcosa, ma non è di facile interpretazione.

Un'ultima considerazione: l'esperimento è senz'altro intrigante, ma richiede qualche sacrificio da parte dei partecipanti. Ultimamente ho esplorato un pò di "sonate" per chitarra barocca e direi che se alcune sono davvero interessanti e generose per l'impegno che richiedono e per la vivacità del brano, altre fanno un pò cag...!!!

Insomma qualcuno che conosce l'opera dovrebbe dirci se la spesa vale l'impresa ...

A presto

Guglielmo



Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up