www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Domenica 22 Luglio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  scambiamoci le canzoni
[22-10-2008]  
Vorrei invitare tutti gli amici del forum a inviare il testo e le carateristiche esecutive di canzoni
che ritengono particolarmente significative della zona di loro appartenenza.
Ritengo che possa essere utile a chi come me (pur appartenendo al territorio delle
Marche basse) ritiene che sia lecito rappesentare un repertorio popolare che può
interessare tutto il centro sud.
Non credo che un marchigiano non possa eseguire (magari mediandolo) un canto alla cilentana
o un siciliano eseguire un saltarello abruzzese.
Che ne pensate?
Io, per il momento inserisco una canzone forse poco nota appartenente alla
tradizione laziale-abruzzese-marchigiana.


Lu Cacciatore Caitano

In terra di Romagne
Ce stava nu patro, un matro e un figlie
Successe un parapiglie
Lu patro li ‘ccidò

Li ‘ccidò li ‘ccidò li ‘ccidò li ‘ccidò ‘ccidò ‘ccidò
Li ‘ccidò li ‘ccidò li ‘ccidò li ‘ccidò ‘ccidò ‘ccidò

Lu Cacciatore Caitano
Andando a spasso col suo cano
‘ncontrossi in una coccia di cristiano
dai carbonieri s’arricò

S’arricò s’arricò s’arricò s’arricò rricò rricò
S’arricò s’arricò s’arricò s’arricò rricò rricò

Lu capitano dei carbonieri
Sapute di queste fatte
A momenti ce diventava miezze matte
E di a Caitano:
“Tu sarai lu testimonie de questa coccia de cristiane senza lu troncò

Lu troncò lu troncò lu troncò lu troncò troncò troncò
Lu troncò lu troncò lu troncò lu troncò troncò troncò

La Vergine Santissima
Cacciateve lu cappielle
Armetteteve lu cappielle
La grazia gli faciò

Gli faciò gli faciò gli faciò gli faciò faciò faciò
Gli faciò gli faciò gli faciò gli faciò faciò faciò


La canzone si sviluppa su due accordi (tonica e dominante La Mi)
e i versi sono alternativamente recitativi (con la dominante fissa)
e a tempo (....gli faciò, gli faciò, ecc. con tonica e dominante)

(sembrerebbe che sia stata raccolta negli anni '60 a Roccaraso - portatore un montanaro)

Saluti a tutti


Risposta Condividi


[136]   
Da: Nicola 
  Re: scambiamoci le canzoni
[20-06-2010]  
All'incirca dovrebbe essere così (ho dovuto combattere con il correttore automatico di word)


Acqua re lo mare ne jegno na bottiglia
tanto te chiamo mamma quando me ra la tua figlia
acqua attampanata la figlia s’è scasciata
è passata la nnammorata e nun m’ha manco salutato

Non te la fa fà, non te la fa fà
quiro è vagliungiello t’arravoglia e se ne va (2 volte)

Acqua re sorgente vive e non tremente
vino re carraro se veve arrefrescaro
vino re carrato se veve arrefrescato
no bicchieri me l’hai rato e io m’aggio mbriacato

Non te la fa fà, non te la fa fà
quiro è vagliungiello t’arravoglia e se ne va (2 volte)

Miezzo a lu mare ce songo due currienti
una che mena assai e l’auta poco o nienti
meglio a piglià na bella ca nun t’ene nienti
e no na brutta co denari tanti

Non te la fa fà, non te la fa fà
quiro è vagliungiello t’arravoglia e se ne va (2 volte)

La bella face onore a tutti li parienti
la brutta le sbreogna a tutti quanti
i sordi se ne vanno coma a lu vientu
no male juorno te romani annanti

Non te la fa fà, non te la fa fà
quiro è vagliungiello t’arravoglia e se ne va (2 volte…a finire)


Risposta Condividi


[137]   
Da: Parulana 
  Re: scambiamoci le canzoni
[20-06-2010]  
Ti ringrazio, Nicola, tre punti non mi erano chiari e adesso li ho chiariti.
Eh, il correttore automatico non si fa mai i fatti suoi, io l'ho eliminato... Ciao!

Risposta Condividi


[138]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: scambiamoci le canzoni
[01-07-2010]  
Riguardo al canto "Acqua re lo mare"
l'ultima strofa riportata da Nicola,

"La bella face onore a tutti li parienti
la brutta le sbreogna a tutti quanti
i sordi se ne vanno coma a lu vientu
no male juorno te romani annanti "

dalle mie parti la strofetta recitava più o meno così:

" chi pe la robba la brutta se piglia,
se pensa e mète ranu e méte paglia,
la robba se 'nne và còme gliu ventu,
e gliu mammaluccu te remane accantu.

Ciao, buona musica a tutti

Peppino di Rosa








Risposta Condividi


[139]   
Da: M. 
  Re: scambiamoci le canzoni
[03-07-2010]  
Nic.
Una notarella...
Tremente va con la "d" la seconda ovviamende :-)
Saluti

Risposta Condividi


[140]   
Da: Parulana 
  Re: scambiamoci le canzoni
[03-07-2010]  
Dal momento che siamo su "tremente" o "tremende" :
significa "guardare"?
Delucidazioni grammaticali (no, perchè anche il dialetto ha la sua grammatica):
Ma che tempo e persona verbale è?
Terza persona singolare del Presente indicativo?
cioè come si coniuga? "Io tremendo, tu tremiendi, isso tremende"?...
No, perchè io mi ricordo che l'Irpino talvolta dice: "Uh tremmìa tremmìa tremmìa..." che quindi significherebbe: "Ma tu guarda guarda..." (imperativo)...

Risposta Condividi


[141]   
Da: Giancarlo  
(molise)
  Re: scambiamoci le canzoni
[03-07-2010]  
Anche nella "mia" parte di Sannio, guarda (imperativo) si dice "timmènd" cioè "tieni in mente", da "fissare bene con la vista" per ricordare (tenere in mente).
Negli altri modi verbali, è piu frequente il comune verbo guardare.
...Così...tanto per dire! :-)


Risposta Condividi


[142]   
Da: Nicola 
  Re: scambiamoci le canzoni
[04-07-2010]  
Si era tremende...scusate è stato un refuso (lo fa il governo, posso farlo anche io!!!!)
Nella canzone "tremende" è all'imperativo vive e non tremende - bevi e non guardare.
Ma si usa anche coniugandono es. Chill me tremende - quello mi guarda; tremende a chill - guarda quello; che m' tremiend a fa? - perchè mi guardi?
Anche se devo dire che è uno di quei termini che va scomparendo..

Risposta Condividi


[143]   
Da: Parulana 
  Re: scambiamoci le canzoni
[04-07-2010]  
Grazie, Nicola!
Questo arcaico "tremende" l'ho trovato anche in un'altra canzone:
"E sembe a la via re vascio"

E sempe a la via re va...scio voglio tremende
E veo na pampane...lla cotulane
E quisto è lo segno ca...mo ninno vene
E si non ei isso mo... pote tricane
E me manna lo cappie...llo pe segnale
E lo cappiello l’a...ppenne a lo muro
E meglio re isso lo... voglio stirane
E beo na pamapane... lla cotolane
E sempe a la via re va...scio voglio tremende
E beo na pamapane...lla cotolane



Belli beeeeeeeeeeeeeelli!

Risposta Condividi


[144]   
Da: M. 
  Re: scambiamoci le canzoni
[06-07-2010]  
Very good Mrs. Parulana :-)

Risposta Condividi


[145]   
Da: M. 
  Re: scambiamoci le canzoni
[06-07-2010]  
Per chi fosse interessato seriamente è da poco uscito il dizionario monteddrese Italiano ...

Risposta Condividi


[146]   
Da: Parulana 
  Re: scambiamoci le canzoni
[06-07-2010]  
Egregio M., potresti ri-postare il link della webcam monteddrese, che il 1° luglio, per la Madonna della Grazie, volevo seguire il concerto de Alla Bua e non ci sono riuscita, perchè sembrava non funzionasse, mentre "qualcuno" è riuscito a seguire la processione? Grazie!
E affinchè questo non sembri un OT, mi scambio urbi et orbi le parole di uno stornello che potrebbe far sempre comodo a chicche e ssia:
Comu te fice mammata te voiu
Senza camisa e senza sciupparieddrhu...
Aggiu saputu ca sureddrhe siti
E tutte e doi la notte ve curcati...
Poi su venutu iu se me uliti
Me mentu a mienzu a vui chiu cadde stati...
Amame beddrha mia ca tegnu dote
Tegnu nu panarieddrhu de cerase...
Aggiu fare l'amore cu ci capisce
Sente la voce mia la riconosce...
Beddrha se voi venire a casa mia
La meiu seggiolina era la toa...
La donna ci amanti ne tene doi
La vidi sempre allegra e mara mai...


Risposta Condividi


[147]   
Da: M. 
  Re: scambiamoci le canzoni
[07-07-2010]  
Per Montella:
http://www.montella.eu/

E questa è per montemarano:

http://www.amomontemarano.it/live.aspx
http://www.am omontemarano.it/webcamlive.aspx

Notare la "M" e la "m" he he he :-)

Risposta Condividi


[148]   
Da: Irpino 
  Re: scambiamoci le canzoni
[11-07-2010]  
Notato, notato, ehehhehh... Grazie per le risposte!
Avete presente quella "strana" versione della Tarantella di Montemarano nell'esecuzione dei Pratola Folk?
Nel pezzetto quando dice: "Nu picca picca picca ..." io capisco così (e ho sempre pensato che così fosse, ma ora mi sorgono dei dubbi):
"Fatt'abbraccià nu picca picca picca picca picca..."
ecc.
Quali sono le parole precise di questo pezzetto (sia che sia eseguito dai Pratola Folk che da altri)?
Sono disponibile ad inviare un MP3 "memoriam arrefriscandum" a chi non avesse sotto mano la versione dei PF.

Risposta Condividi


[149]   
Da: Parulana 
  Re: scambiamoci le canzoni
[13-07-2010]  
Nell'attesa di trovare risposta alla faccenda de "nu picca picca picca picca picca"... ecco una richiesta di "correzione compiti per le vacanze".
Questa che segue è de Patierno.
Io l'ho capita in questo modo, ma ci sono ALCUNI punti probabilmente errati: li metto in maiuscolo. C'è qualcuno che ha voglia di correggere? Grazie!

Otta la porta e trasi
La sera quando cala lo SCORONE
vai CO LO CANE annandi a lo pertone
otta la porta e trasi viri ch’è aperta
otta la porta e trasi viri ch’aspetta
Ritornello - basta ca vutti e trasi (x3) oi compare
musica
Tu truovi l’arrifrisco pe sta sete
tu truovi l’arripuoso pe sta fame
votta la porta e trasi fatte capace
votta la porta e trasi viri ca stace
rit
musica
Tu truovi L'ANGULILLO a la porpetta
tu truovi allu canisto pane e recotta
otta la porta e trasi no la chiamane
otta la porta e trasi no ntroppecane
rit
e te la mangi te la mangi la recotta e la commare ngoppa aspetta n'ata botta
musica
Tu circhi l’ANGULILLO co lo vino
lo viri e po te fai N'ABBIOLINO
otta la porta e trasi ch’è male tiempo
otta la porta e trasi ca mena viento
rit
musica
Ti mitti co li pieri a la focagna
t’adduormi e po ti piglia la cecagna
t’adduormi e te la scuordi a la commare
ma tu vuò rice a mene ch’hai iuto a fane
e po t’adduormi te scordi la commare ma tu vuò rice a mmene che cazz’hai iuto a fane(X2)
musica

Qui la potete ascoltare
www.youtube.com/watch?v=jUN41gEEQoQ


Risposta Condividi


[150]   
Da: Nicola 
  Re: scambiamoci le canzoni
[13-07-2010]  
Ti vorrei aiutare ma non posso andare in youtube. Se mi invio sia la tarantella che questa canzone a gionico90@libero.it, sarò lieto di aiutarti.

Risposta Condividi