www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietÓ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Giovedi 13 Dicembre 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Gioia 
(dal mare)
  Vecchie nenie
[15-01-2008]  
L'altro giorno mi veniva in mente una vecchia nenia che mia madre mi cantava. Faceva cosi':" maccheroni, maccheroni quanto mai sarete boni. C'era un medico napoletano ch'era tanto rinomato.....ecc.". Qualcuno la ricorda? Come continua?

Risposta Condividi


[16]   
Da: Ronna Paulina 
  Re: Vecchie nenie
[15-01-2008]  
(ma ce n'è ancora):
E ora questa storia l’è bella e terminata
co 'na gobba sterminata;
co 'na gobba sterminata;
che nascon tutti quanti, per trentun generazioni,
maschi e femmine gobboni,
la famiglia dei gobbon


Risposta Condividi


[17]   
Da: Ronna Paulina 
  Re: Vecchie nenie
[15-01-2008]  
terza versione:
Gobbo so pare, gobba so mare,
gobba la fia e la sorella,
era gobba anca quella,
la fameia dei gobbon.
Ghe s'era in un paese
'na famiglia molto in voga,
i gavea tutti la goba,
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...

Il gobbo Gedeone
la Geppina prende in sposa,
dalla gobba bianca e rosa;
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...

Geppina la gobetta
ha sposato Gedeone
dalla gobba a pungiglione;
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...

Celebrava il matrimonio
il canonico don Piero,
con la gobba fatta a pero,
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...
Al municipio firmarono
davanti al segretario,
gobbo come un dromedario;
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...

Nel mezzo della festa
son arrivati i suonatori,
eran gobbi anche lori;
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare... E dopo aver mangiato
e ballato la tarantella:
era gobba anche quella;
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...

E dopo nove mesi
è nato un bel bambino,
anche lui col suo gobbino;
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...

E dopo che fu morto
gli fu fatto una gran cassa,
con il buco per la gobassa;
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...

E dopo alcuni mesi
son nati i vermicelli:
eran gobbi anche quelli;
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...

La dolorosa storia
l'è bella e terminata
co 'na gobba sterminata;
che nascon tutti tutti quanti,
per trentun generazioni,
maschi e femmine gobboni,
la fameia dei gobbon.
Gobbo so pare...


Risposta Condividi


[18]   
Da: kukurni 
(mondo)
  Re: Vecchie nenie
[15-01-2008]  
e c'era una volta
che Cecco rivolta

rivoltava i maccheroni
poi se la fece nei pantaloni

e la madre lo sgridò
povero Cecco s'ammalò

s'ammalò di malattia
arrivò l'ambulanza e se lo portò via



poi boh?
questa l'avete mai sentita?


Risposta Condividi


[19]   
Da: giuseppe lerose  
(modena)
  Re: Vecchie nenie
[15-01-2008]  
mera chi vita disse cappuccinu
chi mala vita chi fa lu gualanu
la vita sua e mpede na spina
cu la vertula ncuallu senza pane

pu va lu patrune la matina
duve la minati i vui figliu e puttana
l'haiu minati se troppe appenninu
stanotte l'haiu ntisa na campana


pia la zappa e va runca la spina
ca a serba l'haiu mannata allu mulinu
tannu mi piu a zappa e vaiu runcu a spina
quannu vene la serba cu lu pane

chine vo jire cu turcriscu n'annu
lu pane ladde mangiare caminannu
l'acqua si l'adde vivare ndra nu cuarnu
e lu suannu si l'adde fare pe cumpari

questa non e' farina del mio sacco ma di mio suocero fontana vincenzo di bocchigliero
se volete sentirlo cantare video bocchigliero " http://it.youtube.com/results?search_query=bocchigliero&search=Cerca






Risposta Condividi


[20]   
Da: Ronna Paulina 
  Re: Vecchie nenie
[15-01-2008]  
No, Kukurni, non l'ho mai sentita! Solo le prime parole!

Qui ora vado un pò meno nell'arcaico (mimare con le mani, prego!):
Ci son due coccodrilli ed un orangutan
due piccoli serpenti, un'aquila reale,
un gatto, un topo, un elefante,
non manca più nessuno
solo non si vedono i due liocorni!
ecc. ecc.

(Mimare con mani e corpo, sempre più difficle!)
C'era un cocomero tondo tondo
che voleva essere il più forte del mondo
e tutti quanti voleva superare
un bel giorno si mise a nuotare...
ciaf ciaf...si mise a nuotare
gnam gnam... mangiare
glu...glu...bere
scii sciii ...sciare
hop hop...saltare
là là... ballare
boom boom... scoppiare!

Risposta Condividi


[21]   
Da: Gioia 
(dal mare)
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  
Quella di Cecco rivolta, la conoscevo ma l'avevo dimenticata. Si cantava mentre si giocava a canpana oppure, tutti in coro, in colonia.Mentre invece ,volevo precisare, che quella del medico napoletano, che mia mamma mi cantava come nenia, come ninna nanna,, faceva cosi'. "c'era un medico napoletano che era tanto rinomato
per un piatto di maccheroni
s'impegnava anche i calzoni".

C'era un seguito che non era quello, pur pregevolissimo, dell'amico anonimo, ma io non lo ricordo...

Risposta Condividi


[22]   
Da: Gioia 
(dal mare)
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  
Quella di Ronna dell'orangutan, me la ricordo ma e' piu' recente. Non so perche' mi ricorda la scuola, tutti in circolo...........Peppi' quella tua non la capisco!!!!! Che dialetto e'? A proposito, come stai

Risposta Condividi


[23]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  
'ng'era na v˛ta
nu sorece e 'na pir˛ta
ca facýano vota-vota
'stu cunto 'o vu˛ sente n'ata vota ?

Risposta Condividi


[24]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  

Cari amici, anche nella mia zona si cantavano e ancora adesso di cantano delle nenie,
eccovene una:

"A moneca e gliu Frassu
té un circhiu un funnu e nu 'ncassu,
se revota agliu turnu,
té nu 'ncassu un circhiu e un funnu.

Anzi visto che ci siamo eccone un'altra:

Margarita fa lo pane,
tutte le mosche a pizzicane,
ce sta vella più ardita,
pizzica 'ngulu a Margarita.

Per oggi basta così, presto mi farò vivo con altre storielle,
ciao a tutti.

Peppino di Rosa







Risposta Condividi


[25]   
Da: giuseppe lerose 
(MODENA )
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  
ciao gioia mia, se la leggi bene si capisce, se vuoi la traduzione fammelo sapere che ci provero'il dialetto molto vecchio e del mio paese bocchigliero cs

nu jurnu u c.... e lu c.... jianu a ligne
u c.... e arriedi murmurannu
u c.... a dittu allu c..... jiamu ninne
c'arriadi avimu nu malu cumpagnu.

come sempre buona musica a tutti




Risposta Condividi


[26]   
Da: Ronna Paulina 
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  
Gioia, le parole "s'impegnava anche i calzoni-per un piatto di maccheroni-" mi fanno ricordare "'A tammurriata d'e pummarole e 'a cantata d'e maccarune" (CONTADINI DI SCAFATI
E GRUPPO OPERAIO e ZEZI di Pomigliano d'Arco) ma evidentemente non c'entra... anche se la metrica ci sta... così, un'associazione d'idee...

Ti mando invece questa:
Tuppittù...
Chi è?
Ce sta Ron Nicola?
Chiù ncoppa!
Tuppittù...
Chi è?
Ce sta Ron Nicola?
Chiù ncoppa!
Tuppittù...
Chi è?
Ce sta Ron Nicola?
Chiù ncoppa!
Tuppittù...
Chi è?
Ce sta Ron Nicola?
Sì.
E ha fatto 'o pane?
Miezo sì e miezo no!
E fernimmelo e scassà, e fernimmelo e scassà!
(Gioco con le mani di tutti i partecipanti messe a torre, l'una sull'altra, a pugno, sul tavolo e alla fine la torre crolla)

Per Alfonso:
Cilentana
(Canto alla carrettiera - Tradizionale)

Cavallo e si m'a faje chesta sagliuta
t'accatto o pettorale e a sunagliera

A sunagliera a me nun abbisogna
vaco truvanno sacco, vrenna e sciuscelle

Me voglio ì a spusà allu Celiento
me voglio ì a piglià na quatranella

Nun me ne 'mporta ca nun tene niente
basta ca tene la fresca fontana

Me pare na palomma quanno vola
e quanno vola attuarno a massaria




Risposta Condividi


[27]   
Da: Gioia 
(dal mare)
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  
X Ronna. Come faccio per sapere di piu' sui due gruppi da te citati? Sai che forse un nesso c'e' ?
Le tue nenie sono bellissime,quelle dei gpbbon poi.....Ciao Grazie.

Risposta Condividi


[28]   
Da: Ronna Paulina 
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  
Cara Gioia, le parole scritte non le ho trovate da nessuna parte sul web, purtroppo!
Qui c'è scritto: "Scarica disco", ma io non ho provato, non me intendo molto...
Se tu ci riesci, puoi "appizzare le recchie" e cercare di capire qualche frase o parola, visto che è in dialetto. A memoria (ma potrei sbagliarmi) io mi ricordo: "Nun ci a faceva bona a nisciuno- pè na magnata e maccarune-"

Risposta Condividi


[29]   
Da: Ronna Paulina 
  Re: Vecchie nenie
[16-01-2008]  
Ho scritto "qui" ma ho dimenticato il link:
http://claudionerone.wordpress.com/2007/01/09/gruppo-operaio-e -zezi-tamurriata-dellalfasud/


Risposta Condividi


[30]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Vecchie nenie
[17-01-2008]  
Ciao Gioia, mi sono ricordato di altri due brevi componimenti,
delle mie parti, ecco il primo:

'Ndrea, 'Ndrea, 'Ndrea,
e tre mosche 'ngulu tenea,
una entrea, una escea,
poru 'Ndrea come fecea.

L'altra, invece, dovrebbe essere, più o meno, questa

Gabriele, Gabriele,
fa la pizza co lo mele,
co lo mele e coll'acitu,
Gabriele s'è 'mpazzitu.

Spero di trovarne altre ancora, ciao a prestoooooooooooooo.


Peppino di Rosa (PdR)


Risposta Condividi