www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Lunedi 23 Aprile 2018

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Quirino
[17-06-2008, a  15:58]
Re: tamburello
Ciao Dario, se ho capito bene tu hai chiesto anche info su "un tamburo di vera pelle magari regolabile", quindi se ho capito bene non sintetici ma con le meccaniche e la pelle naturale, o giù di lì.
Ne esistono di relativamente economici della honsuy (marca spagnola) con piattini e senza, ma con i piattini arrivano fino a 30 cm di diametro ; sono però grossolani, poco rifiniti e pesanti, con meccaniche esterne, però suonano, garantisco.
C'è poi la versione della studio 49 (marca tedesca) , molto simili a quelli della honsuy e con le stesse misure, ma fatti benissimo e con un suono migliore e costano tantissimo e le meccaniche pesano comunque tanto e sono esterne.
Ci sono poi un paio di marche sempre tedesche di cui non ricordo il nome, con le meccaniche interne (bòdran style per capirci) e le misure che arrivano fino a 35 cm, sono fatti benissimo ma costano una enormità (su questi è ben informato Andrea Piccioni, credo si possa risalire a queste marche tramite il suo sito).
Mi è giunta voce poi che anche Simonazzi costruisca tamburi con meccaniche per pelle naturale (oltre che sintetica) ma non garantisco sulla voce.
Esistono poi due paia di tamburelli di fabricazione pachistana (senza marca scritta, cioè ce la hanno pure ma non compare), in pelle naturale accordabili, con le meccaniche esterne e leggerissime, costano pochissimo ma la pelle è benissimo conciata e pesano poco, e si prestano molto per i ritmi tradizionali del centro-sud nonchè per il repertorio di vecchio liscio, ci sono nella versione da 25 cm e 30 cm, a Roma li "spaccia" Mannamusic ma con il contagoccie. Mi si dice che questa anonima marca sia stata comprata da una famosa americana, ma che non ha ancora messo in produzione questo modello da me descritto e che quindi ci siano in giro solo fondi di magazzino. Io comunque ci ho il modelo da 30 cm a doppia fila di sonagli e sta facendo una riuscitona (tra l'altro con un rapporto qualità prezzo notevole). Inoltre tiene molto bene l'umido; e si perchè tutti questi modelli che ti ho elencato, dai migliori ai peggiori, malgrado le meccaniche, avendo pelle naturale, se c'è la guazza di quella che ti appiccica i capelli, ritiri le meccaniche a ogni fine pezzo.

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up