www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Domenica 20 Ottobre 2019

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Edoardo Morello
[08-08-2007, a  09:23]
Re: Chitarra delle serre con terzino
Ciao
Mi permetto di intervenire solo perchè ho fatto un'esperimento simile con i ragazzi del centro diurno per il quale lavoro, trasformando una chitarra Eko anni 70 in una battente. La foto del risultato dovrebbe essere ancora nell'album del sito.
Per il "centrino" io ho adottato questo sistema:
Ho incollato il bordo del centrino a due semicerchi in compensato AVIO (per capirci due mezze lune che permettono quindi di introdurre il centrino nella buca esistente) una volta introdotto il centrino incollato non fai altro che fissare con della buona colla le mezze lune ai bordi della buca (internamente) così ottenendo un telaio portante completo.

Per le corde:
Ho utilizzato lo stesso ponte, ma apportando delle modifiche sostanziali. Sostituito l'osso abbassando notevolmente la distanza tra corde tastiera (ovviamente segui il consiglio di Alfonso di mantenere il ponte piatto, visto che le corde hanno tutte lo stesso diametro) - non devi utilizzare invece i "buchetti" per passare le corde, ma le stesse passeranno sul ponte ed andranno a raccogliersi in un normale tendicorde (va bene anche quello di un mandolino) fissato sulla parte posteriore della cassa.

Ovviamente i miei consigli non hanno la competenza di quelli di tanti altri costruttori presenti in questa "chiazza", ma ti assicuro che il risultato è stato un suono più che soddisfacente.

buon divertimento




{{img:1186557781}}

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up