www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Martedi 17 Settembre 2019

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: L Pelizzari
[05-11-2009, a  17:17]
Re: il basso acustico
Caro Pierfilippo
da frequentatore,anche se non assiduo della Chiazza, conosco la tua passione e la tua capacità di costruire strumenti di ogni genere. Le notizie che mi hai dato soddisfano le mie curiosità di appassionato di musica popolare.
La cosa che più mi ha colpito , facendo uno studio dei bassi della mia zona, è stata la profonda conoscenza che i costruttori di strumenti popolari avessero della "meccanica" degli strumenti, forse superiore a quella di professionisti del nostro tempo. Il rapporto corde di budello diapason era perfetto e gli strumenti duravano nel tempo.
Forse quest'inverno restauro un bassetto bresciano popolare a tre corde, penso di fine otto o inizio novecento, distrutto ma completo. Posto la foto della tavola armonica.
A risentirci.
Lorenzo
{{img:1415493591}}

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up