www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Mercoledi 26 Giugno 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[1201]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[02-02-2010]  
Chi si interessa della tradizione,
con quel che s'è salvato fino ad ora,
da questa nostra globalizzazione:
oggi è la festa della Candelora.
Il due febbraio vanno in processione,
la suocera a braccetto con la nuora.
Candele accese, insieme ad altra gente,
per dare lume alla nostra mente.

Un'altra cosa occorre far prsente,
visto che si presenta l'occasione,
il tre febbraio la festa ricorrente
di quel san Biagio esperto in protezione
dai mali, che la gola puntualmente
colpiscono con grande precisione.
Inoltre egli è anche il protettore
del, di strumenti a fiato, suonatore.

PdR


Risposta Condividi


[1202]   
Da: alfonso 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-02-2010]  
segnalo che Domenica di sette
ce stà 'na bella cosa ad Anguillara
se magna la sarciccia e broccolette
se canta e se sona la chitara..


Risposta Condividi


[1203]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-02-2010]  
A STA' FESTA CHE SE SVORGE AD ANGUILLARA
NUN PO' MANCA' ER PINO PONTUALI
CO 'N'ORGANETTO O CO' 'NA CHITARA
SONA E ACCOMPAGNA LI BACCANALI

METTENNO IN CORPO POI LI BROCCOLETTI
CHE C'HANNO UN BER POTERE DETONANTE
NE FAMO QUARCUNA CHE SCOPRE LI TETTI
E FISCHIETTANNO FAMO FINTA DE GNENTE

Risposta Condividi


[1204]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-02-2010]  
Chissà che penzerrà tutta la gente,
ner mentre che farà li baccanali,
dirà che semo annati for de mente
sentenno quelli fochi artificiali.
Broccoletti e pasta molto al dente,
e qui ve 'nvita Pino Pontuali:
sonamo tutti insieme, ve lo giuro,
co' voi io me diverto de sicuro.

Risposta Condividi


[1205]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[10-02-2010]  

Il prossimo quattordici venturo,
l'ultimo giorno di luna calante,
c'è chi va pomiciando lungo il muro
e chi di canne se ne fuma tante.
Ma la canna migliore di sicuro
si chiama "arundo" ed ogni musicante
entro quel giorno se ne fa una scorta
per stagionarla poi dietro la porta.

PdR

Risposta Condividi


[1206]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[10-02-2010]  


Ogni anno Alfonso se ne fa una scorta,
Pontuali, all'orto, l'usa per sostegno.
Giancarlo Petti, altra persona accorta,
lavora sulla canna con ingegno.
Se quella fosse dritta oppure storta,
realizza uno strumento con quel legno.
Trasforma con perizia quell'oggetto
in un originale friscaletto.

PdR

Risposta Condividi


[1207]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[10-02-2010]  
Attento osservator sei tu Peppino
di noi appassionati costruttori,
che con l'aiuto del solo temperino
da canna produciam capolavori,
sia essa intera o solo moncherino
sicuro gran strumento verrà fuori,
ma voglio ringraziare il tuo buon cuore
che di eccessivi complimenti si fece autore.
GP

Risposta Condividi


[1208]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[12-02-2010]  

Se potessi trovarmi in queste ore,
in poltrona davanti al caminetto,
anzi che stare a Roma a malincuore,
in ufficio incatenato col lucchetto.
Nella città, in ogni suo settore,
sta nevicando e imbianca qualche tetto.
ma tornando al camino e alle poltrone
farei una salsiccia sul carbone.

Si posson fare tante cose buone
sulla brace; anche la "panontella".
per farla prendi un pezzo di bastone,
un pò più lungo d'una 'barbatella',
la fetta di guanciale d'un 'magrone'
verrà infilzata da quell'asticella,
la passi sulla brace stanto attento
di non bruciar quel pasto succulento.

Dalla finestra, in questo momento,
vedo che più non nevica e non piove
e non tira neppure un pò di vento;
provo ad andare con la mente altrove.
Però il termosifone è stato spento,
non so se finiremo a meno nove.
Imbacuccato e nella sciarpa avvolto
a casa me ne vado tra non molto.

PdR




Risposta Condividi


[1209]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[20-02-2010]  
A volte scappo, se pur m'avete accolto
come s'accoglie 'n'amicone anziano
come s'accoglie un peccatore assolto
nello rito cattolico romano
or io mi siedo ed il mantello ho tolto,
e nella rete stringo a voi la mano.
ma il mio pensiero correa te peppino
chè tra Vivaro e me siamo vicino

ma il tuo pensier di star presso il camino
a soddisfar l'esofago e la mente
col semplice guanciale di porcino
è cosa che m'intriga certamente
non puoi dimenticar del rosso vino
se vuoi scordar il freddo e pur la gente
io l'ho provato, sai, col capocollo
e per la verità mai fui satollo
ciao
mao






Risposta Condividi


[1210]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-02-2010]  

Non basterebbe un foglio protocollo,
per raccontare la storia del maiale.
Pure le cotichelle messe a mollo
diventano qualcosa di speciale.
Ma stavi sulla navicella Apollo
o sei finito all'emisfero australe?
In ogni caso, amico, bentornato,
qualunque fosse il posto in cui sei stato.

PdR



Risposta Condividi


[1211]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-02-2010]  
Ieri a Poggio Mirteto sono andato,
un centro della nobile sabina.
C'era il "Carnevalone Liberato",
ero sul posto fin dalla mattina.
Appena dopo pranzo ho incontrato
una signora con la mascherina,
di suo marito era in compagnia
come dimostra la fotografia.

PdR








Risposta Condividi


[1212]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-02-2010]  

Chi sta nella cabina di regia
dovrebbe contattare quegli utenti
che soffrono, talvolta, d'amnesia,
a stare in ogni caso sempre attenti.
Un marchingegno con la suoneria
può risultar prezioso in quei momenti.
Se ancora non si fosse ben capito
l'oggetto è lo stornello con l'invito.

PdR

Risposta Condividi


[1213]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-02-2010]  
caro Peppì, non so' rincoglionito
lo so che devo fa' presenza
lo Zammarello ultimamente m'ha spedito
un bel messaggio circa la credenza
che forse io me sono un pò impapito
e con le donne non ho più frequenza
dateme tempo a fare sto stornello
che davo da su 'n testa a quer pischello

Risposta Condividi


[1214]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-02-2010]  
Quel giorno il tempo era proprio bello,
e me ne stavo co' la mia consorte,
in mezzo a quer casino, a quer macello,
quanno lo vidi che parlava forte
leggenno er programma, proprio quello
ch'ar carnevale decretò la morte.
Nun penzavo che lì, er mio destino,
me facesse 'ncontra' cor sor Peppino.

Poggio Mirteto. er nome der paesino,
la festa, invece, pare che fu ascritta
pe' contrasta' er Papa belluino.
La festa mo ve l'ho bella e descritta;
ma sentenno l'odore sopraffino,
Peppino allor s'arrese a pizza fritta,
mentre la moje, un po' a la chetichella,
zitta zitta se magnava 'na cimbella.

Risposta Condividi


[1215]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[24-02-2010]  

Sarà meglio la brace o la padella,
non parlo di folklore o di cultura.
Uno che, come me, non è una stella,
rischia di fare una brutta figura.
Sia essa una bistecca oppur frittella,
in ogni caso certa è la cottura.
Non c'entra nulla questo paragone
con quella interessante discussione.

Ma mi fornisce un'ottima occasione,
di fare a Pierfilippo una proposta,
avendo egli rifatto un calascione,
secondo una maniera altrove esposta.
Egli che sa cos'è la tradizione
e la distingue dalla riproposta.
inoltre la sua dote naturale,
in questo caso è proprio l'ideale.

Per fare uno strumento musicale
nel quale eliminare quel difetto,
escogitando un modo funzionale,
mediante applicazione di un oggetto,
che nella nostra tradizione orale,
potrebbe trasformarsi in un brevetto.
Insomma, stando al chiuso o all'aperto,
amplificare il suono in un concerto.

Siccome ti considero un esperto
e sai suonare più d'uno strumento
non sia "vox clamantis" nel deserto
questa richiesta per un tuo intervento.
Che t'interesserai ne sono certo,
riguardo alla proposta in argomento.
A una battente, io avrei pensato,
con l'amplificatore incorporato.

PdR

Risposta Condividi