www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Mercoledi 24 Gennaio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Alfonso 
(Grande Lucania)
  flauti NON di canna
[05-05-2008]  
non mi sembra il caso di inquinare il topic sulla costruzione dei flauti canna quindi ne apro un'altro dove possiamo parlare degli altri tipi di flauto


un arrivo fresco fresco sempre dal safari alla fiera di Arezzo...., la finestrella è nella parte posteriore e il portavoce pure ma è vicino all'estremità, l'origine è cgiaramente orientale ma se qualcuno ne sa qualcosa di più preciso ce lo dica, il venditore non ne sapeva niente,

il legno assomiglia un pò al mogano







Risposta Condividi


[106]   
Da:  
  Re: flauti NON di canna
[30-08-2011]  
Zammarè, se le cose non le sai SALLE !!

Risposta Condividi


[107]   
Da: zammarelli 
  Re: flauti NON di canna
[31-08-2011]  
ma...in che senso? Comunque a buon rendere!! Non so neanche chi ha scritto, figuriamoci se so da dove possa venire un flauto...

Risposta Condividi


[108]   
Da:  
  Re: flauti NON di canna
[31-08-2011]  
A maggior ragione se non le sai le cose SALLE ! Se no scrivi ancora come al post 2

Risposta Condividi


[109]   
Da: zammarelli 
  Re: flauti NON di canna
[31-08-2011]  
ah! Ho capito!! Comunque vorrei anche sapere chi sei, visto che io metto sempre il mio nome. Tuttavia ti confermo che suddetto flauto è del Sud Tirolo, in quanto io stesso 25 anni fa l'ho visto costruire a mano da artigiani della Valle Aurina. Poi il fatto che lo costruiscano anche altrove ciò non mi stupisce, visto che le tradizioni spesso hanno anche somiglianze. Non si finisce mai di sapere....

Risposta Condividi


[110]   
Da: Stefano 
(Milano)
  Re: flauti NON di canna
[05-09-2011]  
Grazie delle informazioni,
anche se io sono interessato agli dvojnice dell'ex Jugoslavia.
Scusatemi tanto se non ho messo il mio nome, ma era la prima volta che scrivevo su internet: mi chiamo Stefano e ho 14 anni, e, il flauto, spero di trovarlo nei prossimi mercati dell'antiquariato/usato o all'Artigiano in fiera, a Milano, o, nel caso sia introvabile, vedrò di continuare a sperare in un colpo di fortuna o in un viaggio in Croazia ( ma non penso proprio ).
Grazie
Stefano

Risposta Condividi


[111]   
Da: Stefano 
(Milano)
  Re: flauti NON di canna
[05-09-2011]  
Scusate, sono sempre io, Stefano, ma volevo solo dirvi che il flauto di cui Alfonso cerca di scoprire la provenienza è indonesiano, e vine usato sull'isola di Bali, in Indonesia, appunto.
Se cercate su google immagini "Balinese flute" ci saranno delle immagini che mostrano lo stesso flauto della foto.
stefano

Risposta Condividi


[112]   
Da:  
  Re: flauti NON di canna
[05-09-2011]  
Capito Alfò, pure te se le cose non le sai SALLE! E non mi dire che l'hai visto costruire in India! Le zampogne se le costruiscono pure in USA ma mica hanno origine da la !

Risposta Condividi


[113]   
Da: Andrea 
(Carugate (MI))
  Re: flauti NON di canna
[06-09-2011]  
ciao Stefano, io ne ho uno e sono di milano. l'ho pagato 2 euro ad un mercatino dell'usato e siccome è lì a far niente se vuoi suonarlo te lo regalo volentieri. però a quanto ricordo forse anche il mio aveva qualche problema, ma forse chissà si può sistemare, magari anche il tuo! forse possiamo anche chiedere consiglio agli amici del forum! se t'interessa fammi sapere, ciao!

Andrea

Risposta Condividi


[114]   
Da: stefano 
(Milano)
  Re: flauti NON di canna
[06-09-2011]  
MIille grazie per la proposta,
è molto gentile, comunque prima volevo vedere se riuscivo a trovare qualcosa in qualche mercatino o fiera, o vedere se quello che ho io ha qualche problema, e penso di sì, perche da una parte suona benissimo, mentre dall'altra fa un fischio e solo qualche volta e per poco tempo fa un suono "decente", ma si sente subito che ha qualcosa che non va; potrebbe essere perchè è vecchio, in effetti mio papà l'ha preso in Jugoslavia 40 anni fa in un mercatino e mi ha detto che si ricorda che suonava già male da una parte, ed era già usato, perchè l'incisione sull'imboccatura è molto consumata, oppure potrebbe aver preso dell'umidità. Le farò sapere, ma purtroppo la farò attendere molto, perchè le fiere a cui pensavo di andare sono: una tutte le ultime domeniche del mese, mentre l'altra, forse la conosce, è dal 3 all'11 dicembre, L' "Artigiano in fiera".
Grazie mille ancora
Stefano

Risposta Condividi


[115]   
Da: Andrea 
(Carugate (MI))
  Re: flauti NON di canna
[06-09-2011]  
ciao! non c'è nessun problema per l'attesa, il flauto non disturba in casa :)
non per demoralizzarti, ma credo all'artigianato in fiera non lo troverai tanto facilmente.
io ci vado da anni, ma non ci vedo mai molto d'interessante (per quanto riguardo gli strumenti)
in ogni caso buona ricerca! ciao!

Risposta Condividi


[116]   
Da: stefano 
(Milano)
  Re: flauti NON di canna
[06-09-2011]  
Lo so, penso anch'io che non troverò niente all' Artigiano in fiera, ma vale la pena di tentare.
E' un peccato che non suoni bene, perchè è molto bello.
E' da luglio, quando me lo sono trovato nell'armadio, che mi sono incuriosito e ho voluto vedere che strumento era,e , dopo aver ascoltato la sua musica, mi ha appassionato e da lì ho deciso di provare almeno a suonarlo. Comunque, se non lo trovo proprio da nessuna parte, le farò sapere, la sua offerta mi ha colpito molto,non me o sarei mai aspettato!
Intanto a una sua proposta posso rispondere subito; perciò chiedo, a chiunque possa esserci d'aiuto
( uso il plurale visto che penso interessi anche a lei ), se ci può dire se un flauto di questo tipo possa essere messo a posto per un difetto del suono, e se sì, come.
Grazie a chi risponderà
e ancora a lei
Stefano

PS: Visto che dicembre è abbastanza lontano, e penso che lei abbia altro da fare che continuare a vedere se le ho scritto qualcosa, potrei fissare una data in cui le scriverò, così lei saprà quando controllare cosa le ho risposto.
Aspetto di sapere quando scriverle (comunque dopo dicembre)
Grazie mille
stefano

Risposta Condividi


[117]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: flauti NON di canna
[06-09-2011]  
A proposito di “dvojnice”:

-Tra quelli in circolazione è difficile trovarne uno che suoni bene “di suo”!
Di solito suonano appena... e pure male!
Mi è capitato di dover intervenire per renderli suonabili.
Generalmente bisogna rifare le zeppe e/o restringere la finestrella.
Rispondo quindi a Stefano: certo che si possono aggiustare, ma i difetti che hanno sono diversi ed a volte non è cosa da poco!

Qualche curiosità:
-La traduzione dal croato di “dvojnice” è “gemello” e s'intuisce chiaramente il perchè!
E' un doppio flauto costituito da due canne, in un unico pezzo di legno, suonati in contemporanea.
Spesso accordati “per terze”, ma non sempre.
Dato il numero dei fori si ricavano sei suoni di un'ottava anche se soffiando in maniera maggiore è possibile ottenere alcuni toni in un'altra ottava.
Alcuni suonatori riescono, suonando in maniera particolare ottenere un effetto in cui un flauto suona un' ottava più alta dell'altro.

In Croazia sono presenti esemplari simili ma diversi, nella fattura e nel nome: dvojnica, žveglica, vidalica, dvogrla, dipla, dvojkinja.
In Croazia ha 4-5 fori sulla canna destra e tre o quattro fori sulla sinistra.

In serbia e Bosnia-Erzegovina e la Serbia, alcuni strumenti simili presentano più fori sul flauto sinistro che in quello destro.



Risposta Condividi


[118]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: flauti NON di canna
[06-09-2011]  
Vado Off-topic ed autorizzo Alfonso a spostare/cancellare questo post, ma voglio manifestare la mia solidarietà a chi si trova, ogni tanto, ad interloquire con persone che non si firmano!
Il forum è pieno di persone che usano un nome di convenienza e non mettono l'indirizzo mail.
Il mio è un duplice invito: ad Alfonso chiedo di censurare tale comportamento, agli amici del forum d'ignorare tali personaggi.



Risposta Condividi


[119]   
Da: Andrea 
(Carugate (MI))
  Re: flauti NON di canna
[08-09-2011]  
ciao Giancarlo!
grazie per le informazioni!
per restringere la finestrella in che modo agisci?

p.s. concordo in pieno con te per quanto riguarda i post anonimi

per stefano:
1° non darmi del lei non ho nemmeno 30 anni :)
2° non preoccuparti della data in cui scrivermi, questo è un forum interessante dove si trovano spesso buone informazioni. quindi ci passo spesso, quando vorrai scrivermi lo vedrò! altrimenti qui mi trovi di sicuro (glammy @ infinito.it) ciao!

Risposta Condividi


[120]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: flauti NON di canna
[08-09-2011]  
-Per Andrea: Restringere, accorciare, allargare: dipende dal flauto!
Come detto, spesso sono souvenir e bisogna lavorare per renderli "suonabili".
L'ultima volta aveva una finestrella che era una "porta di garage", allora ho realizzato un prolungamento della canale fatto con una striscetta di legno, fissata con colla, ma soprattutto posizionata "a pressione".
Una ritoccatina ai buchi (che erano fatti tutti con la stessa punta ed alla stessa distanza) ed il soprammobile è diventato uno strumento musicale.
Sembra difficile, ma appena posso metto una foto e si chiarisce meglio!
-Per Stefano: chiaramente non mi rivolgevo a te, parlando di anonimato.
In ogni caso è sembre meglio mettere un indirizzo mail.
Saluti.

Risposta Condividi