www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Mercoledi 21 Agosto 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[1081]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-07-2009]  
A Scapoli ce stava questi e quelli,
e gente nova tanta ho conosciuto,
e ci'ho 'ncontrato pur tanti fratelli,
rinnovo a quelli vecchi er mio saluto.
C'era Peppino, Arfonzo, Zammarelli
e PierFilippo sempre più barbuto
e, co' flauti armeno 'na dozzina,
c'era Giancarlo Petti e la scupina.

Sortanto che domenica mattina
nun ho toccato manco l'organetto
pe' senti' zampogna e surdulina,
pe' le quali, lo sapete, ci'ho rispetto,
e 'ntorno ce n'avevo 'na ventina
che sonaveno 'nzieme ar clarinetto.
Così, rapito da musiche arcane,
le gnacchere sonai, quelle toscane.

Risposta Condividi


[1082]   
Da: Pier Filippo 
(Ascoli Piceno)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[31-07-2009]  
Le frasi tue non son mai vane
hai sempre un pensiero per gli amici
tu caro Pino sei buono come il pane
e ti ricambio i migliori auspici
ma da tempo però fai cose strane
pare che rinneghi le tue radici
invece che deliziarci con gli organetti
ci abbotti troppo spesso coi legnetti

Risposta Condividi


[1083]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[31-07-2009]  
Lo sai, PierFili', nun fo dispetti,
e lo strumento mio prediletto,
e questo lo po' di' Giancarlo Petti,
è sempre e solamente l'organetto.
Però altri strumenti sono eletti
a celebrar festino oppur banchetto.
Insomma tutto quel ch'è popolare
mi vien voglia di voler suonare.

Risposta Condividi


[1084]   
Da: terraterra 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[31-07-2009]  
Scusate se non so s’è popolare
qualunque cosa sia tradizionale
che si sente in pubblico suonare,
se Melchiorre ha ragione oppur Vitale.
Forse dovrei sapello ma me pare
che dopotutto poco me ne cale.
La musica de chi fa ballà i frati
me pare mejo dei discorsi alati.


Risposta Condividi


[1085]   
Da: Pier Filippo 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[31-07-2009]  
anche se i connotati c'hai celati
ti ho riconosciuto bella mascherina
spesso ti nascondi in mezzo ai vati
e con le rime tue ce fai la sgrima
a me e marcello, ci hai nominati,
si disquisiva senza usar la rima
in fondo c'hai ragione anche a me pare
che è meglio fa ballà che sta a parlare

Risposta Condividi


[1086]   
Da: terraterra 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[01-08-2009]  
Madonna quant’è bello lo sonare
la musica che fa ballà li frati.
L’accademie nun sò da disdegnare
mapperò li duetti improvvisati
sò quelli che de ppiù se fanno amare.
Sò come i vini appena che svinati:
te li bevi co’ pane e mortadella
e la vita te pare assai più bella!


Risposta Condividi


[1087]   
Da: Damiano 
(Martina Franca TA)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[14-08-2009]  
"Nu juorne me ne jibbe all'acque 'a funtanelle,
dè stavene tre giuovene, lavavene li panne".
Qualche settimana fa, a Francavilla
c'erano i suonatori di San Giovanni.
Pio Gravina con la sua battente,
Maria Moramarco (beato chi la sente),
e con la zampogna di Nico Berardi
tarantelle e canzoni fino a tardi!

"Vurria ji in céle, in céle me trove,
vulesse fa na scala de cente gradune,
vurria cuntà le stelle a une a une,
ma le stelle non si contane a une a une,
se contane a centenare e meliune e là,
vole e sì, vole e volà, questa donne ce sape fa,
fa lu passe lunghe e strette e la vunnella a fà gerà".

Ce bielle ca jère u groppe du Garghène,
quanne candeve a "sangiuannare",
parève na nuotte de scénnère,
quanne a lone splendèsce sop'u mare,
splendèsce sop'u mère e sop'a marine,
balla a tarandielle fin'a cremmatine,
balle pe me, p'u scioppe rosse,
quanne jegghie passe na me canosce.



Risposta Condividi


[1088]   
Da: Gioia 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[20-08-2009]  
A belli miei e mo' me stufata
'ndo' sta' la rima bella e attorcigliata?
Se so dati tutti..chi ar mare, chi in montagna
e chi, voi scommette, sull'albero della cuccagna!!

Ma mo' basta..Pino, Arfonso,Pierfilippo
e compagnia cantando
tornate in "Piazza" le ferie so' finite
in bona compagnia stamo e ballando
salutamo settembre co le vendemmie infinite!!!

Risposta Condividi


[1089]   
Da: Compagnia cantando 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[20-08-2009]  
Gioia cara (dal mare) non soffrite.
Capisco che Vi siete un po’ stufata,
però la rima che Voi preferite
prima o poi Vi farà un’improvvisata
e tornerà alle strofe saporite
della gente che avete nominata.
Io pure aspetto i canti settembrini,
quelli allegri, non quelli morticini!


Risposta Condividi


[1090]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-08-2009]  
Amici miei lontani e pur vicini,
io vi capisco se vi lamentate
che radi si son fatti i vaticini.
Succede tutti l'anni co' l'estate
che chi sona l'organetto o mandolini
sta sempre 'n giro a far belle sonate.
Vedrete poi che a fin stagione
prometto a Gioia, cara mia ragazza,
ritorneremo tutti in questa chiazza.

Risposta Condividi


[1091]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-08-2009]  
Rettifica dell'ottava (è una botta di rinc....)

Amici miei lontani e pur vicini,
io vi capisco se vi lamentate
che radi si son fatti i vaticini.
Succede tutti l'anni co' l'estate
che chi sona l'organetto o mandolini
sta sempre 'n giro a far belle sonate.
Prometto a Gioia, cara mia ragazza,
ritorneremo tutti in questa chiazza.


Risposta Condividi


[1092]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[01-09-2009]  
A colazione pizza con 'mortazza';
"Terraterra" lo scrisse il primo agosto.
Da allora che manco sulla "chiazza",
nel paese natio mi son nascosto.
Quest'assenza per nulla m'imbarazza,
essendomi al riposo sottoposto.
Oggi, primo settembre, son tornato
invio saluti a tutto il "Comitato".

Non prima di avervi raccontato
di come abbia trascorso la vacanza.
Il primo agosto: gnocchi col castrato;
il nove: pesce fritto in abbondanza.
Le pizze fritte, il dieci, abbiam mangiato,
dovendo rispettar l'antica usanza,
di gurstarle con coppa o mortadella
e vino rosso più d'una cupella.

Lavora a Ferragosto la mascella
con le ricette della tradizione,
ma, il giorno prima, c'è la pappardella
ed il cinghiale arrosto sul carbone.
Continua il festival della padella
con le "Petacce pomodoro e aglione".
Infine il gastronomico scenario
ha un altro appuntamento in calendario.

Si chiude questo breve itinerario
con cotiche, salsiccie e con fagioli,
che son prodotti di quel circondario,
col cui sapore antico ti consoli
e fanno parte ormai del leggendario
ricordo dei piaceri campagnoli.
Ora che al lavoro son tornato
m'accorgo di non essere ingrassato!

Peppino di Rosa

Risposta Condividi


[1093]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[02-09-2009]  
Pur'io di viaggetti so' abbuffato
e so' stato in un posto molto bello.
Pensate che in Finlandia m'han chiamato
pe' fammelo sona' lo sartarello,
e questo in più paesi l'ho sonato
ritornanno a dormi' in un castello
indove, per maggior consolazione,
la renna mi magnai col salmone.

Risposta Condividi


[1094]   
Da: Damiano 
(Martina Franca)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[03-09-2009]  
Appézzeche a camastre,
ca stasère vienghe a caste,
nu piatte de maccarone
n'ì mangeme a jone a jone,
nu piatte de strascenète
n'ì mangeme ben cunzète,
nu piatte de gnumeridde
n'i mangeme p'ù Bummenidde!

(stornello tradizionale di Martina Franca)

Risposta Condividi


[1095]   
Da: Terraterra 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[05-09-2009]  
I fedeli all’ottava anche con l’ ”idde”
non rinunciano a far rima rimata!
C’ha l’occhio acuto Pino e ben ci vidde
annassene in Finlandia fu furbata;
“scappà da o callo e annà ‘ndo ce fà fridde
a fasse ‘na sonata e ‘na magnata"
è sogno de chi in mezzo ar callo è stato
... pure magnanno pecora e castrato ...


Risposta Condividi