www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Venerdi 15 Novembre 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[1051]   
Da: Gioia 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-05-2009]  
Qui mi si chiama, qui mi si appella
Gioia da Ostia nun ve se 'ncolla
col capo stanco e la penna che cade
a tempi migliori rimanda le strade!!!!

Risposta Condividi


[1052]   
Da: Alfonso 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-05-2009]  
Ammazza che rime!! me pari Carducci !!
l'hai tutti stracciati 'sti quattro poetucci
la rima è perfetta e la metrica è grande
hai fatto dei passi da vera..gigande

Risposta Condividi


[1053]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-05-2009]  

Adesso va di moda far domande
a chi governa la nostra nazione,
parlando di veline e di mutande,
il mito di questa generazione.
La testa incoronata da ghirlande,
per una qualche breve esibizione.
Le avventure d'una minorenne
che si frequenta con un settantenne....

Peppino di Rosa

Risposta Condividi


[1054]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-05-2009]  

Sarebbe bello essere un bohemienne,
non so se pure voi cari signori,
ma adesso vi ricordo la solenne
festa dell'Avvocata di Maiori.
La devozione in formula perenne,
i pellegrini e molti altri valori.
Domenica faranno la "sagliuta"
sperando in una grazia ricevuta.

Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[1055]   
Da: mao 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-05-2009]  
il papa ci ha davè na mente astuta
(fa parte dei vincenti e mai dei vinti)
lui può fa incetta di gente forzuta
e gle fa portà a spasso du dipinti
dicendo che la vergine perduta
al celo pò chiamà li cari estinti
oppure se va bè e nun fa er botto
potrebbe suggerì numeri a lotto

ciao
mao

Risposta Condividi


[1056]   
Da: Damiano Nicolella 
(Martina Franca (Ta))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-05-2009]  
Chère Peppène mì, cià puozze fà?
Povre a mmème, stoche senza fategghie.
Me stoche a pegghie farmaci in quantità,
stoche a sbatte nuotte e regghie.
L'oneca cose ca m'à rumaste jè lu cantà,
e pore de codde me sta passe a fantasegghie.
Ve lasse de cantà, stateve bone,
jè già m'ì rotte le cugghione.

Risposta Condividi


[1057]   
Da: Giuseppe Chiapponi 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-06-2009]  

La tua è l'ideale situazione,
la quale occorre dire che si presta
a scatenare una rivoluzione
ripristinando il taglio della testa,
per ripulire tutta la nazione
dalla marmaglia che ora l'infesta.
Se tu partissi con questa campagna
Peppino, troverai, che t'accompagna.


PdR

Risposta Condividi


[1058]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-06-2009]  

Da qualche tempo noto che ristagna
in questo sito la conversazione.
Pure quì dentro arriva la micragna!
Entra la crisi con la recessione.
Pontuali scrive sopra alla lavagna,
da quando non lavora e sta in pensione.
Alfonso è diventato sibillino
...e fa riferimenti col latino.


Peppino di Rosa

Risposta Condividi


[1059]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-06-2009]  

Nessuno più spedisce un salutino,
l'Ortolana "segnala" qualche evento,
s'è persa traccia anche dell'Irpino,
Giampiero da un bel pò che non lo sento.
Zammarelli "viaggia" a pecorino,
Mao compone un verso turbolento
Gioia dal mare ride ... oppur si lagna,
se a Reggio Emilia suona lo Sparagna?

Peppino di Rosa

Risposta Condividi


[1060]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-06-2009]  
Si qui uno riflette, ce se lagna.
E mbè, s'è raffreddato l'entusiasmo;
che prima, è vero, era 'na cuccagna,
co' tutti quei poeti era 'n orgasmo;
e mo purtroppo stamo 'n po' a pedagna
e vedo che nessuno fa sarcasmo.
E mo, co' sti momenti delicati,
se semo tutti quanti preoccupati.

Io credo che 'n bicchiere de frascati,
condito co' 'n'ottava de poesia,
ce faccia ritornare 'n po' beati,
e cavalcando 'n po' de fantasia,
come se faceva l'anni passati,
ricreamo un poco d'allegria.
Vedemo de pesca' tra l'argomenti
quello che ce faccia più contenti.

Risposta Condividi


[1061]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[05-06-2009]  

Nella sera di ieri gli "studenti"
di zampogna del maestro Mazziotti,
al Gianni Bosio erano presenti,
perchè sul palco fossero introdotti,
di fronte a convenuti ed a parenti,
che lor malgrado furono condotti
e trattenuti a forza come ostaggio
per ascoltar di fine corso il "saggio".

Il fatto si sapeva fin da maggio,
Alfonso l'inserì sul "calendario".
Noi tutti abbiamo letto quel messaggio,
mi riferisco a Roma e al circondario.
Credo che fosse chiaro nel linguaggio,
programma, luogo e data con l'orario.
Non mi aspettavo cento spettatori,
ma una ventina sì, cari signori!

Non certo per i suoni o per i cori,
è risaputo siamo principianti!
Concluso il saggio: vai con i sapori,
cucinati da noi partecipanti
per rabbonire amici e ascoltatori,
dimostratisi molto tolleranti.
Pasta al forno, frittate ed involtini,
pizzette, medaglioni e tramezzini.

Sul banco con i dolci molti vini,
il rosso, il bianco ed anche lo spumante.
Mancavano soltanto i bucatini
e qualche spettatore ivi passante.
La fine chiedo a voi che s'indovini
di quella cena ottima e abbondante.
E' stato un sacrificio per davvero
smaltire il buffet tutto per intero.

Peppino di Rosa








Risposta Condividi


[1062]   
Da: prostornello 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[06-06-2009]  

Caro Peppe me sà che nun è vero
ch’è stato un sacrificio a magnà e beve
casomai (m’hanno detto, io non c’ero)
ch’er saggio è mejo fallo un pò più breve
perchè un ignorantone (forestiero!?)
durante er saggio ha detto in tono greve:
“Si vanno in giro certi zampognari
pe’ la zampogna sono c...i amari!”

Che vòi, ce stanno in giro li somari
che non sanno apprezzare i principianti
ch’amano li strumenti popolari.
E invece de gioì perchè sò tanti
danno giudizzi trucidi e vorgari.
Però, tornando allo stornello avanti,
dove Pino ha cantato i suoi lamenti
vorrebbe dire, si me lo consenti:

in tutti li stornelli precedenti,
ch’ormai sò più de millecinquecento,
se sò toccati tutti l’argomenti
politica, patonza e sfottimento,
pure con copincolla divertenti
de quarche Sgruttendio fraudolento.
però Pino ha ragione, l’allegria
fà sempre coppia co’ la fantasia.

Lo stornello nun è una malattia
ce sò stornelli a raffica, perfetti,
sia riguardo alla metrica e sia
pe’ le rime che legheno i sonetti
ma privi de qualunque bizzarria,
inzomma griggi, inzipidi ... moscetti.
L’ottave rime e le tradizioni
mica deveno rompe i zibaldoni!

‘Gni vorta che cantori buggeroni
hanno fatto stornelli saporiti,
ve chiamo quanti sete a testimoni,
se semo tutti quanti divertiti
fino a facce venì le convursioni
e tutti, pungolati, sò riusciti
a fare uno stornello saporito,
che io, pe' ride, me ce sò ammattito .

Presempio, mò, nello stornello a invito,
Pino ha tirato fora la patacca,
(co’ la penzione s’è rinciuciolito)
c’ha un ricordo assai vivo e ce s’attacca
anzi ne fà argomento preferito
perchè, a parlanne, lui nun ce se stracca.
Pe’ Arfonzo, ch’ha invitato, è una cuccagna
de sicuro a stappato la sciampagna.

La Marianna, si sà, la và in campagna ,
il toro, tutto il giorno và pe’ vacche,
Papi và pe’ Noemi e pe’ Carfagna,
e Pino, appena pò, và pe’ patacche!
Inzomma Il Bel Paese di Cuccagna
non esce dal consueto tricchetracche.
(E’ noto che lo storico Puzzone
c’aveva pure lui la fissazione.)

Adesso però è chiara la questione,
se Arfonzo je risponne co’ criterio,
je dice: “Ecchete n’artro Berluscone!”
Perchè una cosa è avecce er desiderio
de fare er gallo invece der cappone
e un’altra cosa è fare l’omo serio
che sempre sa indossare giusti panni
specie quanno ha passato i sessant’anni.

Se invece puro lui fà er Don Giovanni
e dice che:” Nun è una cavolata!”
e che: “ pure c’avessi novant’anni,
la tradizione sempre ho rispettata.
Pe’ la patacca c’ho sempre vent’anni!
E Noemi nun è una baggianata!
Perchè quanno che in bocca er dente balla
carne tenera è mejo pe’ magnalla!

Certo che prima tocca de trovalla
a una in cerca de “Mocio Videla”
ma si la trovo nun la fò scampalla
la faccio strugge come ‘na candela,
poi doppo je rigalo ‘na farfalla
così fà parte della mia clientela.”
Secondo voi mò Arfonso che risponne?
Ce se mette de impegno o se nasconne?



Risposta Condividi


[1063]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[06-06-2009]  
Seconno me lui cerca tra le fronne
pe' capi' si la cosa è 'nteressante;
e mo sta naviganno tra le onne
der mare dell'idee, che so' tante.
Er su' cervello nu' je se confonne,
oppure nun je va de fa' er duellante.
ma 'ntanto lui ci'ha dritte l'antenne,
così valuterà perché je penne.

Risposta Condividi


[1064]   
Da: mao 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[10-06-2009]  
se c'è qualcosa che dentro te ngenne
e tu la man te passi nei capelli
se quel qualcosa tu pensi perenne
e pensi che te guasti i giorni belli
oppur pulcin che mira le sue penne
e sa che lui mai più vedrà cancelli
allora il verso scorre tra le dita
è dolce o amaro, l'è come la vita


Risposta Condividi


[1065]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[11-06-2009]  

Chissà se Alfonso usa la matita
per inviare a Pino la risposta
su quel tema "patonza-calamita
o se gli vuole fare la proposta
di ritirarsi a fare l'eremita
in una grotta umile e nascosta
che ben si addice all'ultra-sessantenne
per arrivare alla vecchiaia indenne.

PdR

Risposta Condividi