www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 20 Gennaio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Ingegnamoci
[16-10-2008]  
Molti di voi non sono solo semplici utenti appassionati, ma anche costruttori (più o meno alle prime armi). Sicuramente quindi oltre a costruire friscaletti, chitarre battenti e tamburelli chissà cosa avete nel cassetto!
L'artigianato per professione o per hobby è la base attraverso la quale l'uomo è riuscito a rendere reali i suoni che immaginava... e non solo i suoni!
Per cui... tiriamo fuori ciò che abbiamo realizzato, nella speranza di, scambiandoci trucchi e metodi, migliorare le nostre tecniche e perchè no, di applicarle anche agli strumenti (nonchè alle custodie).
Comincio io.



E' una pipa in legno di castagno. Il legno proviene da un tronco residuo di potatura e destinato al camino. Nella foto ho messo anche gli accessori per la manutenzione lgati in un laccetto di cuoio.



Risposta Condividi


[91]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
I tendi pelle li vorrei usare perchè da noi
si usa un tamburello per accompagnare il saltarello
con la presenza del tendipelle e campanelli.
Lo costruisce un macellaio di un paese di Ancona e i suoi tamburelli
vengono usati da quasi tutti i suonatori marchigiani
Costano Euro 250 (mi sembra un'esagerazione).
Ma poi le pelli le debbo conciare ed inoltre mi hanno
detto che quelle di agnello non vanno tanto bene
ci vorebero quelle di capretto che da noi è difficile trovare.
ciao
Pier Filippo



Risposta Condividi


[92]   
Da: Pasquale Scala 
(Praiano)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
CARO PIER FILIPPO
IO NON MI OFFENDO MAI , SONO UNA PERSONA MOLTO SEMPLICE AMO IL MIO LAVORO
E CERCO SEMPRE DI MIGLIORARE ,IL MIO TEMPO LO PASSO A FARE RICERCHE SULLA
LIUTERIA SPECIALMENTE QUELLA NAPOLETANA ,QUEST'ANNO COMPIO 30 ANNI DI ATTIVITA' CHE
FACCIO LIUTERIA PIU' 20 DI EBANISTERIA A 12 ANNI LAVORAVO CON MIO PADRE IN LABORATORIO
A FARE MOBILI INTARSIATI.
LAVORO CHE FACCIO INSIEME A MIO FIGLIO LEONARDO CON AMORE E SERIETA,CON GARANZIA
SUL PRODOTTO DI 2 ANNI
SIAMO ISCRITTI ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI SALERNO

UN CARO SALUTO PASQUALE

Risposta Condividi


[93]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
250 euro un tamburello !?! alla faccia della musica popolare !!!

ma forse suona da solo...


Risposta Condividi


[94]   
Da: tiziano 
(Ostia)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Non molto tempo fa ho visto un tamburello costruito credo da un tedesco che frapponeva fra la pelle ed il bordo della cornice una camera d'aria, tipo quella della bicicletta, con tanto di valvola, gonfiando la valvola si mette in tensione la pelle, si va ai concerti o alle feste con la pompa di bicicletta, provaci Pierfilippo, visto che hai del materiale a disposizione e ti accingi a costruire tamburelli.

Risposta Condividi


[95]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Saresti in grado di disegnarmi
una sezione trasversale schematica di questa soluzione?
Con tutta la buona volontà non so immaginarmi
come realizzare il tutto.
però l'idea mi intriga.
Ciao
Pier Filippo

p.s.
Non voglio costruire tamburelli.
Voglio solo riciclare dei vecchi tamburi,
se poi riesco a ottenere delle cose decenti, ben venga.
Li regalerò agli amici.
(ma il migliore lo tengo per me!).


Risposta Condividi


[96]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Tizià, non è che ti voglio rubare la scena, è che ho già uno disegno pronto,

Pierfi, ti assicuro che l'idea che suggerisce Tiziano è collaudata, ne ho visti un paio realizzati così e la costruzione non presenta nessuna difficoltà, la camera d'aria quando è a riposo non si nota nemmeno, e quando c'è bisogno di tendere la pelle basta solo una piccola gonfiatina, ed oggi ci sono delle pompette da ciclista veramente tascabili che funzionano con piccolissime bombolette di co2

insomma il sistema funziona ed è anche abbastanza pratico

nel disegno è sottinteso che la camera d'aria gira tutt'attorno al tamburello, naturalmente occorre una camera d'aria da bicicletta per bambini








Risposta Condividi


[97]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Alfò, l'idea è senza dubbio
originale ma vorrei chiederti alcune informazioni
integrative allo schema:
1) la camera d'aria che presumo debba avere almeno
2/3 cm di diametro della sezione, va montatata gonfia, un pò gonfia
o a riposo?
2) In tutti i casi, la tensione della pelle avviene a camera
gonfia quindi, presumo che dopo aver suonato si deve sgonfiare
altrimenti se si allenta la pelle con camera gonfia, non c'è più
il margine per ulteriore gonfiaggio e conseguente tensione
della pelle che, diamo per scontato, si allenta.
3) nel mio caso, avendo già i cerchi dovrei trovare una camera d'aria adatta
che vada bene per quanto riguarda il diametro
4) dal punto di vista estetico il bordo dato dalla camera
d'aria mi sembra antiestetico rispetto all'economia generale dell'oggetto
in quanto, in questo caso, il controcerchio sarebbe rappresentato dallo spessore
della camera d'aria stessa.
5) Comunque va montato un controcerchio per fissare la pelle al cerchio interno sotto
la camera d'aria.
Nell'ambito dell'operazione di riciclaggio dei tamburi mi sembrava più corretto,
utilizzare i tenditori esistenti per una completa operazione di recupero, visto, fra l'altro
che molti costruttori di tamburelli tradizionali
ne stanno realizzando anche con tenditori metallici.
Comunque ci provo, magari su uno, poi vediamo.
ciao e grazie
Pier Filippo



Risposta Condividi


[98]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Ripensandoci meglio,
forse ho capito come si deve realizzare.
Ti allego lo schema.
Resta il problema del diametro
della camera d'aria avendo già i cerchi.






ciao
Pier Filippo

Risposta Condividi


[99]   
Da: Giancarlo 
(molise)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Il problema del diametro si risolve tagliando la camera d'aria eventualmente lunga e incollandola, magari con l'uso di un manicotto, con mastice, alla lunghezza voluta!

(Qui in molise ci sono dei veri artisti del tagli e cuci della cameradaria, con le quali (purtroppo!) fanno otri di zampogne!)

saluti.

Risposta Condividi


[100]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
grazie Giancarlo,
avevo pensato anche a questo.
Le camere d'aria rattoppate le conosco bene: la mia zampogna
di Guatieri aveva l'otre fatto con la camera d'aria come tu dici.
L'ho ricostruita un paio di volte.
Basta avere carta vetro fine e colla Artiglio.
ciao
Pier Filippo

Risposta Condividi


[101]   
Da:  
  Re: Ingegnamoci
[02-03-2009]  
Infatti la camera d'aria va tagliata e rincollata, è preferibile utilizzare una camera d'aria tubolare, ovvero di quelle molto piccole come diamero del tubolare, il tuo schema mi sebra quello giusto così come quello di Alfonso, credo che dovresti posizionarla con la valvola verso l'interno del tamburello.

Risposta Condividi


[102]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: Ingegnamoci
[02-03-2009]  
Ho dimenticato di firmare il post ovviamente la risposta precedente è anch'essa mia. Aggiungo che la camera d'aria debba essere sgonfa nel momento del fissaggio della pelle sovrastante.

Risposta Condividi


[103]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[02-03-2009]  
certo, confermo quanto detto da Tiziano, la camera deve essere totalmente sgonfia a riposo, e ti assicuro che esteticamente non incide perchè a riposo prende uno spessore di circa 2 mm,

e vedrai che conun pò di fortuna troverai pure la camera della misura giusta, che naturalmente è quella un pò più piccola del tamburello

si vedrà un poco solo quella volta che sarà necessario dare una pompatina, ma in quel momento il piacere di avere un tamburello ben teso farà passare in secondo piano il problema estetico del leggero rigonfiamento, no ?

rispetto ai tenditori questo sistema ha il pregio di appesantire meno il tamburello ed alla fin fine è pure meno visibile, poi non so lì da voi, ma da Roma in giù un tamburello con degli accrocchi cromati stonerebbe mooooolto..



Risposta Condividi


[104]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[02-03-2009]  
x Tiziano
la valvola all'interno è giustissima perchè
all'esterno comporterebbe il taglio della pelle
con possibilità di strappi nel punto di inserimento
della valvola.

x Alfonso
questo è il tamburello marchigiano
che viene usato nella zona del Maceratese e dell'Anconetano






Viene realizzato dai seguenti artigiani:
Stefano Amici - Monte San Vito (AN) - tel. 333 1140521
Danilo Donnini - Monte San Vito (AN) - tel. 348 5166845
(Amici fa il macellaio e i suoi tamburelli costano 250 euro)
A me sembra un'esagerazione ma tamburellisti professionisti
(Candellori per esempio) mi hanno detto che li vale tutti.
Forse il costo è elevato per la presenza di campanelli in ottone.
Eh...........la moda nella musica popolare:
c'è il tamburello da bancarella e quello griffato.
Io, essendo al confine tra Marche e Abrussi preferisco quelli spartani
di tradizione sudista.
ciao
Pier Filippo


Risposta Condividi


[105]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[03-03-2009]  
Vorrei ritornare sul discorso della camera d'aria:
Ho trovato una camera d'aria di sezione ridotta (2cm) che andrebbe
bene ma c'è il problema che essendo di materiale sintetico il
ciclista mi ha detto che non si possono incollare
e quindi non posso portarla al diametro desiderato.
Quelle per bambini, anche se di diametro idoneo, hanno
una sezione superiore (3 cm) e quindi troppo invasive.
Inoltre la camera d'aria ha la valvola verso l'interno
e mettendola all'esterno si lavora "controcurvatura"
della camera d'aria stessa con problemi di non perfetta
aderenza al fusto.
Chi mi da qualche consiglio?
saluti
Pier Filippo

Risposta Condividi