www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Martedi 18 Giugno 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[946]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[11-02-2009]  

Inoltre son tifoso interista,
confesso quest'altra debolezza.
La squadra è l'accademia dell'artista,
non sto dicendo mica una sciocchezza !
Per le carie mi curo da un dentista
che, col trapano, i denti mi accarezza.
Però la Lega proprio non mi piace,
di sicuro non sono un suo seguace.

Peppino di Rosa

Risposta Condividi


[947]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[11-02-2009]  
se è de "gliu Vivaru" è un alpinista
lui che in salita fa le passeggiate
sopra i suoi colli c'è 'na bella vista
ma del senatur non vede le vallate
poi è un poeta, poi Pino è n'artista
non lo vedo a cantar verdi cazzate.
ma della gola lui l'è un gran vizioso
un solo vizio, gli altri stan riposo.





Risposta Condividi


[948]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[12-02-2009]  

Un tempo il mio paese era famoso
perchè era il paese del bel canto.
Le serenate fatte dallo sposo,
erano, per la sposa, un gran bel vanto.
Lo stato "e gliu Vivaru" ora è pietoso,
viene ingrandito solo il camposanto.
Di gente adesso n'è rimasta poca,
son tutti anziani e con la voce roca.

Peppino di Rosa




Risposta Condividi


[949]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[16-02-2009]  

Intanto che usciva dalla moka,
il mio caffè, leggevo sulla "Chiazza",
che, forse, "il liscio" sulla RAI trasloca.
E mentre che il caffè versavo in tazza,
pensavo pure al "samba" dei "carioca",
un ballo che mi piace e che m' ..."arrazza".
Con quelle belle donne brasiliane
vorrei ballar duemila settimane.

Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[950]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[19-02-2009]  

Potrebbero suonare le campane
adesso che Pontuali è ritornato.
Un sogno nel cassetto gli rimane,
ora che dal lavoro è pensionato,
quello di correr dietro alle sottane,
come ebbe a dichiarare nel passato.
Sua moglie che è al corrente del difetto,
ora quell'uomo marca ancor più stretto.

Peppino di Rosa

Risposta Condividi


[951]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[19-02-2009]  
E' proprio questo che me fa effetto;
perché lei nun me molla mai un minuto
nemmanco quanno sono l'organetto
oppure quanno bevo co l'imbuto.
Adesso che io so' 'n po' più vecchietto
lei me fa da guardiano risoluto
e controlla sempre ne le vicinanze
sia le donne sia le circostanze.

Risposta Condividi


[952]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[19-02-2009]  
Dal ride ce se abbottano le panze
pensando che adesso il pensionato
quanno va ad accompagnà le danze
non può andà da solo ma accompagnato
e se ce prova a fa arrossì le ganze
oppure che fa il fico o l'impegnato
deve sta attento che con il saltarello
ce sta la signora con il manganello.



Risposta Condividi


[953]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[19-02-2009]  
A Pier Fili', a te te pare bello
che mo so' diventato sorvejato?
De diventa', io rischio, lo zimbello
de tutto 'sto gran bello vicinato.
Me tocca lavoracce de cervello
pe' conserva' l'usanze der passato.
Tu certo, Pier Fili', tu l'hai capito:
nun me po' controllare all'infinito.

Risposta Condividi


[954]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[20-02-2009]  
La tua signora, se ho ben capito
conosce bene la tua propensione
che è quella che a te è assai gradito
con le donne fa lo "sporcaccione"
te voglio da' un consiglio ardito
ma ce devi mette tanta passione
pe 10 volte al mese je devi da'
così te lascerà in libertà.

Risposta Condividi


[955]   
Da: Regolamose 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[20-02-2009]  
Pierfì, ma Pino ch'è che deve fà?
Me pare un tantinello esaggerato,
lui stà in penzione perchè c’ha ‘n’età,
n’è mica un regazzotto assatanato
e nun stà bene stallo a cojonà.
Ritocca la ricetta che gli hai dato.
Du vorte ar mese è più che sufficente
sinnò de forze nun je resta gnente!


Risposta Condividi


[956]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[20-02-2009]  
Ma non je può venì un'accidente
se lui sta attento a rispettà il dettato:
il primo giorno per drizzà il "sergente"
il secondo lo vedrà accoppiato
il terzo giorno caso mai si pente
e poi riprende il ritmo terzinato
in modo tale che senza sorprese
riesce a farne 10 al mese.

Risposta Condividi


[957]   
Da: Regolamose 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[20-02-2009]  
D'accordo Pierfilì però le imprese
pe’ mettere er “sergente” sull’attenti,
nun è che sono fatte senza spese,
purtroppo ce sò tanti precedenti
de gente che pe’ fanne dieci ar mese
a “quell’età” c’ha avuto l’accidenti.
Un conto è terzinà coll’organetto
un artro è fare “quello” sopra un letto !


Risposta Condividi


[958]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[20-02-2009]  
A "regolamose" non è mica detto
che 10 al mese so na grande cosa
conosco molto bene un vecchietto
che lo fa sempre e mai riposa
e lui lo ammette, lo dice schietto
che di quelle ne fa a iosa
di giorno, di notte, inverno e estate
lui ne fa 100 ma di...pisciate.

Risposta Condividi


[959]   
Da: Regolamose 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[21-02-2009]  
Pierfì, tra tante cose raccontate
dai colleghi der posto de lavoro,
c’ereno sempre tante buggerate,
però quarche ricordo era un tesoro,
pareva ma nun ereno minchiate.
Perchè di certo è grande aspirazione
potè morì pe’ troppa “prestazione”

Pare che un penzionato scapolone
che s’era ormai stufato de campare
volesse fà ‘na morte da leone
perciò convinse a fasse arigalare
dall’amici der core un “coccolone”,
ch’è la morte che ogni omo vole fare.
Mancando un testamento biologico
l’amici se riunirno, com’è loggico,

pe’ trovare er modo meno traggico
p’accompagnà l’amico alla sua meta
che fusse comunque un ber viatico...
e je facesse fà ‘na morte quieta.
La scerta perciò cadde sullo “scortico”
che porta tanta gnte a morte lieta.
Detto fatto trovorno ‘na topona
che batteva la sera a Tor di nona.

Je consegnorno una sommetta bbona
e poi la presentorno al loro amico
raccontando la solita canzona
che lei pe’ lui nutriva amore antico.
perciò era rimasta zitellona.
Quanto je piacque a lui nun te lo dico
e senza immagginà quer che l’aspetta
lui se la porta in casa in fretta in fretta

Ess’era brava a fare la ciovetta
e, com’era d’accordo co’ l’amici,
cominciò tosto a fare la “cosetta”
da vera esperta d’arti meretrici
e piano piano, in capo a quarche oretta,
lei je ne fece fare più de quindici!
Poi lui morì, però con un sorriso,
perchè già stava dentro ar Paradiso!


Risposta Condividi


[960]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[21-02-2009]  
Io, pe' me, tanto ormai ho già deciso
de spara' le cartucce a me rimaste;
io le donne guardalle vojo in viso
sia quelle d'esperienza che le caste;
me basta, pe' capille, un sorriso.
E pe' risponne a quanto mormoraste:
è vero quella è la mejo morte,
ma io vojo rischialla tante vorte.

Risposta Condividi