www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Domenica 22 Aprile 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Ingegnamoci
[16-10-2008]  
Molti di voi non sono solo semplici utenti appassionati, ma anche costruttori (più o meno alle prime armi). Sicuramente quindi oltre a costruire friscaletti, chitarre battenti e tamburelli chissà cosa avete nel cassetto!
L'artigianato per professione o per hobby è la base attraverso la quale l'uomo è riuscito a rendere reali i suoni che immaginava... e non solo i suoni!
Per cui... tiriamo fuori ciò che abbiamo realizzato, nella speranza di, scambiandoci trucchi e metodi, migliorare le nostre tecniche e perchè no, di applicarle anche agli strumenti (nonchè alle custodie).
Comincio io.



E' una pipa in legno di castagno. Il legno proviene da un tronco residuo di potatura e destinato al camino. Nella foto ho messo anche gli accessori per la manutenzione lgati in un laccetto di cuoio.



Risposta Condividi


[76]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[27-02-2009]  
Ecco la mia caccavella
(da noi qualcuno lo chiama "lu trembo')
Materiali di recupero:
1) latta di vernice
2) panno vileda
3) arundo donax
4) spago da cucina
costo euro 0.00













Risposta Condividi


[77]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
fondo de bidone, chiuso o aperto?

Risposta Condividi


[78]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Mi sembra che abbiano il fondo chiuso.
Io l'ho lasciato chiuso perchè
è la vibrazione della pelle che produce il suono.
Pier Filippo

Risposta Condividi


[79]   
Da: Giancarlo 
(molise)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Ciao Tiziano.
Mi arrogo il diritto di rispondere, anche se non toccherebbe a me: il fondo è sicuramente chiuso, come tutti i Bufù dell'area osco-sannita molisano-abruzzese (ed anche sud-marchigiano!).


Per Bet:
ricollegandomi a quanto detto al Post 75, a proposito dell'osso-manico-femore-nonno: credo si tratti di corno e non di osso.
Intendendo come la parte interna del corno, usata, appunto per fare manici di coltelli!
La colorazione, la consistenza e il tipo di lavorazione subita, visibile dai "tagli" a mo' di scheggiatura, presenti nella zona di attacco, sembrerebbero confermarlo!

Saluti.

Risposta Condividi


[80]   
Da: Giancarlo 
(molise)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
il mio intervento e quello di pier filippo si sono sovrapposti, scusatemi.

Risposta Condividi


[81]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Visto che ancora non mi è ritornata la battente
mi sto dedicando alla costruzione di strumenti
con materiali di recupero.
Questo è un triccheballacche sulla falza riga
di quelli usati in Abruzzo (zona di Caramanico)
chiatato "ghje martelle" o "martellitte".
Molto sobrio ma efficente.
Ho usato:
1) legno di faggio di una vecchia sedia pieghevole per la struttura
2) lamiera di un barattolo di caffè per i sonagli
3) pezzo di cuoio di una vecchia cinta per la cerniera
costo 0 euro.













Risposta Condividi


[82]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
caro Pierfi approvo in pieno !!

prima perchè hai contribuito al riciclo inteligente dei rifiuti e poi perchè hai costruito uno strumento utile e poi anche musicale, hai preso come si dice tre piccioni con una fava, approvo !!

pure io sono in un periodo di "quasi stasi" e approfitto per mostrarti questo inizio di tastiera, che sto realizzando ispirandomi a una tastiera che mi ha mostrato Leonardo Scala, niente a che vedere con la sua abilità e perizia ma lui c'ha avuto il maestro e io no, quindi sono giustificato..

speriamo che Pasquale non se ne accorge..








ps: ma perchè, la battente dove l'hai mandata !?

Risposta Condividi


[83]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Alfò, non è che
mi stai diventando un liutaio "borghese".
Scherzo, naturalmente.
Come la fai intagliata, con il pirografo
o solamente disegnata.
Vai sul post iconografia della battente che ti ho lasciato un messaggio.
Ciao
Pier Filippo

Risposta Condividi


[84]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Ho una vecchia batteria di quelle da bambini
(non quelle giocattolo ma quelle di taglia piccola che ora costano
intorno ai 200 €.).
Mio figlio ormai suona da tempo la batteria e quindi
invece di buttarla (e aumentare l'aggravio di rifiuti) ho pensato di:
1) prendere i fusti dei tamburi (timpano, 2 tom e rullante)
che sono di legno verniciato
2) sverniciarli e tagliarli a settori di altezza 7/8/9 cm.
In questo modo otterrei delle fasce già curvate e stagionate che potrei
utilizzare per farci dei tamburelli.
(Se poi trovo qualche gatto da spellare avrei anche le pelli gratis).
Potrei utilizzare anche i tendi pelle in metallo esistente così il tamburelli sarebbero accordabili.
Con il pedale della cassa e una cassetta di legno di vini
ho già realizzato un tamburo a pedale che posterò in seguito.
Con il meccanismo del charleston ho realizzato (utilizzando due piatti
di legno) un sorta di grande castagnetta a pedale che posterò in seguito.
Che ne pensate?
Pier Filippo

Risposta Condividi


[85]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
pensiamo che tieni la capa fresca !!

buona l'idea di segare la batteria, meno buona quella di mettere sui tamburelli i tendi-pelle, per le pelli tieni presente che ci avviciniamo a pasqua, quindi se vai da qualche pastore potresti "prenotare" una discreta quantità di pelli




Risposta Condividi


[86]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
la tastiera è pirografata

Risposta Condividi


[87]   
Da: Pasquale Scala 
(Praiano)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
CHI FA' UNO STRUMENTO BELLO E ANCHE FUNZIONANTE (NON DA BACHECA)
NON E' UN LIUTAIO "BORGHESE"

(ALLO STESSO TEMPO DEVE RALLEGRARE L'OCCHIO E IL CORE)

PASQUALE


Risposta Condividi


[88]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
la tastiera (la mia) è in noce ed è pirografata,

quella di Leonardo è osso e (credo) madreperla, dico credo perchè non lo so, e l'osso è inciso con una bellissima tecnica,

eccole ..a confronto.., quella di Leonardo è quella a destra, ovviamente








Risposta Condividi


[89]   
Da: Pasquale Scala 
(Praiano)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
X ALFONSO,
LA PLACCATURA E IN OSSO DA 1 MM. X LA TASTIERA DA 2 MM.
INCISO A BULINO CON INCHIOSTRO DI CHINA SEPPIA.


UN CARO SALUTO PASQUALE

Risposta Condividi


[90]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-03-2009]  
Caro Maestro Pasquale,
io volevo solamente prendere in giro il buon Alfonso
che "esagera" la semplicità delle sue produzioni e ho
usato il termine borghese in contrapposizione a popolare.
Ci mancherebbe altro che possa mancare di rispetto
a una persona, che se anche non conosco personalmente,
stimo moltissimo sul piano sia umano che professionale.
E' proprio vero: i suoi strumenti rallegrano la vista e il core.
Ma prima o poi riuscirò ad averne uno suo.
la saluto affettuosamente
Pier Filippo


Risposta Condividi