www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Domenica 22 Luglio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Vincenzo Cipriani 
  Musica popolare ..e liuteria
[07-12-2006]  
Ciao Alfonso,
la mia generazione, quella del dopo-guerra, ha vissuto l'oblio forzato della nostra musica. Personalmente mi sono battuto da sempre: il risultato che oggi mi sento un po' un Don Quijote de la Mancha......ma, nel vedere il video, mi è parso di scoprire un risveglio della nostra musica popolare e, ancor di più, della nostra fantasia.
Vincenzo Cipriani - Assisi

Risposta Condividi


[76]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[21-09-2007]  
vengo sempre più spesso accusato di "pendere" verso un determinato mondo, per niente scomparso, indescrivibile per chi non ha avuto la fortuna di viverlo e non lo vive,
incredibile per quei pochi che lo scoprono con fatica e pazienza,
un mondo costellato di personaggi che sembrano di altri tempi ma che non lo sono, personaggi attuali ma che oggi "sono" la tradizione perchè si sono evoluti seguendo il quotidiano scorrere del tempo e senza "pensarci", personaggi sempre interessanti e spesso, sembra un controsenso, innovatori,

(vuoi vedere che domani si scopre che per essere tradizionali bisogna innovare ?!?)

uno di questi personaggi é Domenico Campitiello, apprezzato liutaio nonchè valente ebanista, che nel suo laboratorio di Stio Cilento, paese con alcune centinaia di abitanti sperso fra le colline del Cilento e lontano mille miglia dalla "civiltà" cittadina, costruisce da decenni chitarre battenti, chitarre classiche e strumenti non classificabili, con un'opera imperterrita di ricerca e innovazione,

vi mostro qui una delle sue ultime creazioni, a me il suono mi è sembrato assolutamente affascinante e interessante, ma il rigore di Domenico è tale da non ritenersi soddisfatto del risultato ripromettendosi di riuscire, variando alcune "misteriose" misure, di migliorarlo fino a renderlo perfetto.

eccolo nel suo laboratorio con una delle sue ultime creature, "il volo"








Risposta Condividi


[77]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[21-09-2007]  
qui potete ascoltarne anche il suono, http://www.youtube.com/watch?v=GTrwvsYRuD8

tenendo presente che è stato registrato con una macchina fotografica..

Risposta Condividi


[78]   
Da: vincenzo 
(assisi)
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[23-09-2007]  
Veramente interessante il modello della chitarra del liutaio Domenico Campitiello.
Non sono neppure andato ad ascoltare il suono su youtube perchè la fedeltà di tali registrazioni è veramente pessima.
Io resto dell'idea del detto spagnolo (nota parafrasi): "Di chitarra ce n'è una sola: quella spagnola e Segovia è il suo profeta".
Anch'io feci (quando avevo i capelli neri) molti esperimenti con risultati anche interessanti come quando realizzai un'incatenatura "mista" liuto/chitarra.
Comunque da diversi anni sono tornato agli insegnamenti del caro Juan Alvarez Gil.
Cambiare certe forme si possono ottenere timbri e volumi diversi ma non quelli della "chitarra classica".
Solo i chitarristi hanno questa fisima. Violinisti, clarinettisti, ecc........suonano e basta e i costruttori, per migliorare i loro strumenti, puntano non alle forme (ormai definite "auree") ma alle qualità delle essenze usate.

Risposta Condividi


[79]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[24-09-2007]  
Caro Maestro, come sempre avete proprio ragione ! pensandoci bene è proprio una prerogativa dei chitarristi il cercare sempre nuove forme e soluzioni, magari i semplici chitarristi si limitano a cercare chitarre con una spalla un pò più così anzichè colì, o con un altezza delle fasce un pò diversa, mentre i chitarristi-anche-liutai si sbizzariscono costruendo forme e silouette completamente diverse,

non è un pò triste però sapere che uno strumento come il violino non sia suscettibile di miglioramento ? immagino la frustrazione dei liutai-violinisti che non possono lavorare di fantasia, costretti solo a (nel segreto delle loro botteghe) pestare farfalle o erba cipollina per sperimentare una nuova vernice...

Risposta Condividi


[80]   
Da: vincenzo 
(assisi)
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[24-09-2007]  
Ciao Alfonso,
l'altro giorno mi hai dato del "ragazzo", oggi del "maestro".
Mi piace più il "ragazzo" (tanto non mi illudo: sono vecchio!)..........comunque decidi tu.

Non credo che sia una frustrazione fare sempre le stesse forme. I legni non sono mai uguali.
Ogni volta nuovi problemi: si cerca di trovare i giusti spessori, ecc.....e poi la ricerca di ottimi legni
con stagionatura naturale e che, quando si trovano, è già una grande gioia.
Secondo me la chitarra classica ha ormai, dal tempo di Antonio de Torres, la sua "forma".
Poi ci sono chitarre nate per altri generi di musica: per quella popolare c'è la chitarra battente (che nasce tra la gente e può variare di forma, diapason, legni, ecc.), le chitarre per il jazz con la spalla mancante, per il rock le chitarre elettriche.....e così via fino alle Ovation. Tutte chitarre che hanno una propria personalità. Tutte con un proprio timbro.....ma non quello della chitarra classica.
Ad esempio anche il pianoforte ha la sua forma.......poi sono arrivate le tastiere: ma sono un'altra cosa!


Risposta Condividi


[81]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[24-09-2007]  
ma è vero che alcuni liutai comprano mobili antichi per utilizzarne i legni o è una leggenda ?

ps: non mi dicesti tempo fa che stavi lavorando ad un corso di liuteria su dvd ? è un progetto abortito o continua ?

Risposta Condividi


[82]   
Da: vincenzo 
(assisi)
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[25-09-2007]  
Di leggende suoi liutai ne girano anche troppe e quella di usare vecchi mobili (anche se possibile) non è certo una buona soluzione. Generalmente tali legni sono ormai sfibrati. Tempo fa lessi di un liutaio che faceva le tavole armoniche delle chitarre con vecchie tavole armoniche di pianoforti......ma tali tavole sono formate da ottime liste di abete ma larghe al massimo 15 cm. e non è consigliabile fare la T.A. di una chitarra in tre pezzi!

Il mio lavoro per un CD sulla costruzione della chitarra classica è terminato da tanto.
Tutto pronto testo e oltre 100 foto numerate.
Il numero di ciascuna foto è nell'argomento che si legge........resta solo rendere "attivi" questi numeri.........io non ne sono capace e sto aspettando (e sperando) che mia figlia trovi il tempo per farlo.

Risposta Condividi


[83]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[25-09-2007]  
se vuoi tentare posso aiutarti,
il testo è scritto con il programma Word ?

Risposta Condividi


[84]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[26-09-2007]  
secondo me si dovrebbe usare "power point" oppure "frontPage", hai mai avuto occasione di usarli ?

se no può andare bene anche word ma solo se le foto vengono inserite nel testo, senza richiamo, come ho fatto io in questa pagina http://www.alfonsotoscano.it/angeloe-it.htm (è una parte della storia della mia famiglia)

Risposta Condividi


[85]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[15-10-2007]  
caro Vincenzo ti mostro la foto (con particolare) di un affresco che ho avuto occasione di vedere questo fine-settimana, ed appena l'ho visto ho pensato a te, l'affresco è nella chiesa di Santa Maria dei Longobardi nel comune di Novi Velia (Cilento), la chiesa risale al 1100 ma non ho nessuna notizia dell'affresco perchè in quel momento erano in corso i preparativi per un matrimonio ma non c'era il parroco,

qui c'è qualche altra informazione sulla chiesa
http://www.comune.novivelia.sa.it/subcat.asp?subareeID=89













Risposta Condividi


[86]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[15-10-2007]  
qui c'è qualche altra informazione sulla chiesa http://www.comune.novivelia.sa.it/subcat.asp?subareeID=89

Risposta Condividi


[87]   
Da: vincenzo cipriani 
(Assisi)
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[15-10-2007]  
Ciao Alfonso,
lo strumento raffigurato nel dipinto è una lira da braccio........ma suonata con una postura da viola da gamba. Lo strumento, e di conseguenza il dipinto, risale a circa XVII secolo.
Ti ringrazio, ma è un periodo che non tratto. Al momento sono alle prese con la riproduzione della chitarra a 4 cori (7 corde) tratta dal frontespizio del libro di Guillaume Morlaye 1552.
E' straordinaria per eseguire brani e accompagnare canti (con la tecnica del rasgueado) da intavolature del '500. E' accordata: la mi/mi Do/Do Sol/sol...........e strilla come un'aquila!
A presto

Risposta Condividi


[88]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[15-10-2007]  
la chitarra a 4 cori di cui parli è a corde metalliche ? Spero che quando sarà pronta ce la mostrerai,

Risposta Condividi


[89]   
Da: vincenzo cipriani 
(Assisi)
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[16-10-2007]  
La chitarra Morlaye monta corde di budello (nylon per chi vuole risparmiare!).
Non è la prima che la realizzo....ne ho fatte diverse. Però ogni volta (dal momento che non esiste l'originale.....che io sappia) cerco di migliorarne il suono.
Ad esempio sul modello precedente, su consiglio del liutista M° Federico Marincola insegnante a Montecarlo, ho messo la corda acuta del quarto coro in alto.....con un risultato eccezionale.
La foto di una già realizzata è nel mio foto-album.

A proposito. Hai poi realizzato il colascione (o calascione)?

Risposta Condividi


[90]   
Da: Alfonso 
  Re: Musica popolare ..e liuteria
[16-10-2007]  
Caro Maestro non ancora,
ma non voglio che tu ci rimangai male e quindi sappi fin d'ora che quando l'avrò terminato sapremo con certezza cosa non è, ma non sapremo mai cos'è..

Risposta Condividi