www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 25 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Giancarlo Petti 
  Costruttori di flauti di canna.
[06-07-2007]  
Vogliamo provare a fare un censimento dei costruttori di flauti di canna, magari per Regione?

Risposta Condividi


[841]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-12-2008]  
Salve!
Anche nei pezzi veloci, anzi velocissimi, il virtuosismo di alcuni amici siciliani, maestri esecutori, mi hanno permesso di giungere ad una considerazione: più il pezzo è veloce e più veloce è il sillabare.
E' una tecnica imprescindibile che rende ancora di più evidente la velocita di esecuzione.
Per esempio un passaggio che prevede una nota di durata un secondo (tu_uu_uu), sembrerà più veloce, anzi lo è, se nello stesso intervallo di tempo si emettono tre suoni (note) sillabando (tu-tu-tu).
Scusa la banalità dell'esempio, ma per qualcuno, non musicista, potrebbe essere più comprensibile in questa maniera.
Gli esercizi che i miei amici siciliani, maestri con alunno indegno, mi consigliavano erano proprio il sillabare tu-tu-tu-tu oppurre la-la-la-la, ... cosa importante: anche senza strumento, così, solo con il piccolo movimento della lingua ed a bocca chiusa!
Insomma come se si stesse canticchiando.
Spesso quelle che sembrano note diverse ottenute con movimenti delle dita, sono solo rapidi stop o battutine delle lingua sul becco.
Tale tecnica e ancora più evidente nell'esecuzione di pezzi con la ciaramella.
Sono però curioso anch'io ed aspetto l'intervento di qualche amico siciliano
Saluti, Giancarlo.

Risposta Condividi


[842]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-12-2008]  
Edoà, probabilmente ti è sfuggito il mio commento di cui al post.n.825.

Te lo rimando qui:

Dopo vari tentativi sono riuscito ad ascoltare il file di Edoardo, al quale vanno i miei complimenti!
La qualità del suono è veramente buona.
Si evince che lo strumento è affidabile e facilmente controllabile
Davvero complimenti!

Saluti, Giancarlo.

Questo è il testo allora postato.
(resta sempre valida la tua considerazione: i veri esperti hanno preferito astenersi :-) ).


Risposta Condividi


[843]   
Da: Pippo 
(Sicilia)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-12-2008]  
X Edoardo,
premesso che, parlo da clarinettista e non da friscalettaro perchè ancora non mi reputo all'altezza anche se per uno che suona il clarinetto non viene difficile suonare il friscaletto. Nei brani molto veloci la cosa importante oltre alla destrezza delle dita è cercare i punti più appropriati dove prendere fiato, suonando un brano con note legate basta fare il classico tuuuuuu e il resto lo fanno le dita, in quelli con note staccate il tu-tu-tu deve essere sincronizzato con il movimento delle dita, basta fare un bel po di allenamento, poi do la parola a chi ne sa più di me.
Condivido la tecnica degli esercizi espressa da Giancarlo e aggiungo quella che ci faceva fare il mio ex maestro, dare colpi di lingua veloci come se uno stesse sputando, questo si pratica per tutti gli strumenti a fiato.
Il tuo file mp3 mi era sfuggito, l'ho scaricato solo ora, complimenti, che apparecchiatura usi interposta tra strumenti e pc? Il suono è limpido e fedele o forse è stato registrato in una sala di incisione?

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[844]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-12-2008]  
Hai ragione Pippo.
Il modo di dire usato era proprio quello: "come se si stesse sputando".
Forse non proprio elegante, ma che rende perfettamente l'idea!!!
Saluti a tutti.


Risposta Condividi


[845]   
Da: Edoardo 
(Fiumara Grande)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[09-12-2008]  
Grazie Pippo e grazie Giancarlo,

Giancà, sai benissimo che non mi riferivo a te e lo sai anche perchè mi avevi comunque espresso una tua opinione in una mail privata tra noi intercorsa. Detto questo:

Credo che queste nozioni di tecnica esecutiva (oltre che costruttiva) siano molto utili a chi come me e Bruno si appresta a studiare il friscaletto/ciufill etc... quindi mi piace stimolare questo tipo di discussioni.

Caro Pippo l'attrezzatura usata per la registrazione è il software SONAR 4, un mixer che abbia un submaster (nel mio caso un soundcraft spirit 16) e un microfono sm57 shure. Tutto qui

Ancora grazie ad entrambi per le risposte

Edoardo

Risposta Condividi


[846]   
Da: Giancarlo 
(Contado di Molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[09-12-2008]  
Sono daccordo.
Nozioni di tecnica esecutiva sono utili, anzi necessarie, anche per migliorare alcuni aspetti costruttivi.
Sapere "cosa e come" si deve fare per eseguire un pezzo, aiuta anche a "pensare e realizzare" lo strumento, per farlo nella maniera più agevole e comoda possibile.
Piccolo esempio: pezzi veloci, come quelli siciliani o abruzzesi-molisani, hanno bisogno di strumenti con fori vicini e leggermente "più grandi" di quelli campani o laziali.
Il tutto per ridurre il rischio di "errori", dovuto alla velocità ed alla necessità di chiudere i fori a metà.
(Questo esempio non è casuale, ma risponde ad una precisa domanda fattami da Alfonso.)
Saluti, Giancarlo.

Risposta Condividi


[847]   
Da: Michele 
(Sicilia)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-12-2008]  
Ciao amici scusate se mi faccio vivo poco ma in questo periodo è così....
Condivido quanto da voi detto, cercherò di aggiungere qualcosa:
1) Ricordate che quando bevete troppo la lingua si gonfia, sarà quindi impossibile avere la stessa velocità, io rimedio a volte facendo tu-ru-tu-ru.... anche se so che è sbagliato ma è un modo per rimediare.... l'ideale è non bere. Quando vado a suonare e so che chi mi assume ha la tendenza ad offrirmi da bere e non posso rifiutare per educazione... metto le friscalettate in scaletta tutte all'inizio!!! Sarà una fesseria, ma se incappate... hai hai!!!
2) L'esercizio consigliato, di fare tu-tu anche senza strumento va bene ma fino ad un certo punto, infatti con lo strumnto in bocca si impara contemporaneamente a coordinare le dita con le sillabe... non abbandonatevi a questo unico esercizio!
3) X Giancarlo: anche coi fori piccoli si possono prendere i fori a metà velocemente, basta utilizzare il trucco di non usare le punte delle dita, che richiedono un movimento troppo preciso, preferendo invece l'uso delle ultime due falangi (premendo i fori in modo praticamente più approssimativo)... fateci caso quando guardate un suonatore "che svisa". Ricordo inoltre che le alterazioni nel friscaletto oltre che prendersi coi fori a metà è anche spesso possibile prenderli utilizzando diteggiature appropriate con fori interi. Nulla da togliere a quanto detto da Giancarlo, persona che stimo molto, ma vorrei esporre il mio parere... :-).

Risposta Condividi


[848]   
Da: Pippo 
(Sicilia)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-12-2008]  
Ti ringrazio Edoardo, come software non è un problema, potrebbe andare bene anche audition di adobe, per il mixer meglio lasciare perdere, il tuo è ottimo, per me troppo esagerato, forse un giorno ne comprerò 1 più economico anche se la qualità del suono peggiorerà, importante sapere che tra pc e strumenti ci voleva un mixer con submaster, il microfono era scontato.

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[849]   
Da: Giancarlo 
(Contado di Molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-12-2008]  
-Concordo con quanto detto da Michele! (A volte la necessità di essere sintetico fa tralasciare alcune cose importanti, nello specifico la possibilità di ottenere suoni alterati con diteggiatura "intera", ma, diciamo, "incrociata".)
-Ricambio ampiamente la stima!

Saluti, Giancarlo.

Risposta Condividi


[850]   
Da: Edoardo 
(Fiumara Grande)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-12-2008]  
X Pippo:
Infatti è importantissimo il SUBMASTER, senza il quale non puoi suonare separando le tracce in modo appropriato. Comunque, esistono dei mixer a costi decisamente più abbordabili. diciamo da 150 EUR in sù
il collegamento è: linea out del PC > 2 CH del Mix - OUT SUBMASTER > IN del PC ( ad esempio la linea dedicata al microfono) se non hai una scheda sonora esterna.
Ovviamente devi assegnare ai SUBMASTER le uscite che vuoi registrare, mantenendo le altre tracce in MAIN
In questo modo puoi ascoltare in cuffia la base e suonarci/registrare senza inficiare il master e potendo (se serve) editare la traccia separatamente da tutto il resto.

Chiedo scusa per essere andato fuori tema ;o)T

Edoardo


Risposta Condividi


[851]   
Da: Pippo 
(Sicilia)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[20-12-2008]  
Scusate l'assenza, ringrazio ancora Edoardo per i preziosi consigli.
Ho riletto i messaggi precedenti e ancora una volta mi era sfuggito il link di Bruno, complimenti, non mollare, il friscaletto non è poi così difficile da suonare come qualcuno crede, usa sempre la regola di iniziare a suonare un pezzo lentamente in modo da poter scandire bene le note e man mano che esce bene velocizzarlo gradatamente fino a raggiungere il ritmo voluto.

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[852]   
Da: Bruno Malatesta 
(Le havre Francia)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[20-12-2008]  
Grazie Pippo,

Sto imparando il friscaletto piano piano, imparando soltanto un brano o due (per il momento). Al inizio, era difficile per il soffio, ora è meglio! Sperando potere suonare piu velocemente prima aprile, perchè ho fatto la promessa di suonare in sicilia con un gruppo. LO FARO!

Su youtube, ho suonato "al'orechia". Ora, suono meglio ma devo lavorare ancora di piu! Lavoro...lavoro...lavoro...guardando mio friscalletto, voglio lavorare di piu! Grazie per i consigli Pippo, seguiro i tuoi consigli con piacere, perchè ne ho bisogno. Per non perdere tempo, vado lavorare a scuola con il friscaletto in tasca, cosi puo suonare in cortile davanti miei alunni.

Saluti,

Bruno

Risposta Condividi


[853]   
Da: Bruno Malatesta 
(Le havre Francia)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[20-12-2008]  
Hai raggione, devo prendere tempo piano piano.

Bruno

Risposta Condividi


[854]   
Da: giancarlo 
(contado di molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[26-12-2008]  
Ecco un paio di foto degli ultimi friscaletti in Do costruiti.
Pur essendo perfettamente uguali come estensione, tonalità, diteggiatura ecc, sono diversi per dimensione e forma dei fori e leggermente diversi per lunghezza della "culazza", o "coda", cioè la parte di canna che resta dopo il nodo.
Volutamente ho voluto realizzarli così, proprio per evidenziare come una leggera differenza nel diametro della canna, influenzi la dimensione dei fori, a parità (o quasi) di lunghezza totale.









Risposta Condividi


[855]   
Da: giancarlo 
(contado di molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[26-12-2008]  
Eccone un'altra.









Risposta Condividi