www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Martedi 18 Giugno 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[811]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-11-2008]  
caro peppino, se mi guardo attorno
e cerco tra le facce della gente
immaggino la moglie con il corno
che rappresenterai tu malamente
perchè la moglie, sai, non è col forno
che può rappresentarsi degnamente.
vai con la sfida d'una moglie nuova
che col sorriso il tradimento cova
ciao
mao

Risposta Condividi


[812]   
Da: Caxtità  
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-11-2008]  
Quanno gallina canta ha fatto l’ova!
E bravo Alessio Bressi calabrese
do er benvenuto alla tua voce nova
sei giovane ma già l’avemo intese
le cose che sai fà messo alla prova.
Gioia c’ha riccontato le tue imprese.
Coll’organetto o cor tamburello
c’ha detto che sei bravo (ortre che bello)!

Quelli che trovi qui a fà stornello
sò tutti figli (indegni) de Pontuali.
A lui je piace fallo burinello
e noi cercamo de rifalli uguali,
ma lui è maestro e noi manco bidello.
Però non je lustramo li stivali!
Nun famo come te che vai a fà a botte
ma quarche vorta lo provamo a sfotte.


Risposta Condividi


[813]   
Da: Alfonso 
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-11-2008]  
non fossi giusto se non benedicessi
l'avvento in chiazza dell'Alessio Bressi
e non sarei fra i giusti se omettessi
di darti il benvenuto in questi pressi
mi complimento per il tuo approccio
e della tua trasuta mi compiaccio
che mostri civiltà e forte braccio
della cui assenza spesso faccio cruccio
poi citi mastro Pino e Zammarelli
che Mostri Sacri son degli stornelli
ma sulla bona strata già bighelli
da Catanzaro coi tuoi tamburelli
ca la furtuna t'accompagni a vita
e ca nu canuscissi malavita
e salutanno tutti, a buonuscita,
ti fazzo tanti augùri e bòna zita


Risposta Condividi


[814]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-11-2008]  

Continua la stagione delle lotte
e la battaglia è sempre più accanita.
La moglie oppur l'amante o la cocotte
ti rendono difficile la vita,
Il pover'uomo è come Donchisciotte
e sfoglia il fiore della margherita.
Costretto a sottoporsi ad un processo
ogni volta che vuole fare sesso.

Peppino di Rosa




Risposta Condividi


[815]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-11-2008]  
Anch'io saluto Bressi proprio adesso,
'ché ce ravviva 'n po' la compagnia.
Però io nell'impicci me so' messo
ner sceje quale parte ed'è la mia.
me so' truccato e nun so' più lo stesso;
vedemo chi pe' moje me se pia.
ma stesse attento, chi vo' fare l'omo,
ch'ancora, sotto sotto, io 'n so' "domo".

Risposta Condividi


[816]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-11-2008]  

Se tu facessi una migliore 'promo',
in fretta troveresti un bel marito,
perchè da Lampedusa fino a Como
da molti è visitato questo sito.
Però la moglie con un solo 'pomo',
lascia l'amante alquanto sbalordito.
Il matrimonio parte proprio male
la donna è diventata transessuale.

Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[817]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-11-2008]  
Le donne, de la vita, sono er sale,
'ché sanno usare bene li cervelli.
lor ci'hanno differente er genitale,
ma sanno usare bene i mattarelli.
Io spero che armeno pe' Natale
me porti du' diamanti pe' gioielli,
così 'che io je possa perdonare
le buscìe che me disse sull'artare.

Risposta Condividi


[818]   
Da: Caxtità  
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-11-2008]  
Propio mò ch’ho deciso d’annunciare
ch’accetto la proposta, Pino caro,
ce riveli buscie dette all’altare
e le riveli con un tono amaro.
Che ce vòi fà, la donna sà ammaliare,
un’ artra come me a trovalla è raro
Pe’ Peppe er matrimonio parte male
ma quello vero, no quello virtuale.

Come te nun sò doma tale e quale
e, sotto sotto, tendo a fare l’omo
perciò, si te stà bene Sor Pontuale,
visto che Peppe dice hai fatto un ‘promo’
sò pronta a convolà nello sponsale
e a esse, da marito, un galantomo.
Scambiamo i ruoli come dici tu:
Te sono l’organetto me soni er putipù!


Risposta Condividi


[819]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-11-2008]  
siam seri come l'omo del cucù
siccome il trio ancor non è previsto
non voglio far l'marito che un dì fù
dovrò trovarmi un ruolo non previsto
o un ruolo che dovrai trovarmi tu.
io mi propongo un ruolo un poco tristo
la suocera dell'omo penitente
che guarda truce e non perdona niente

mao

Risposta Condividi


[820]   
Da: Caxtità 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-11-2008]  
L’idea de Mao me pare divertente,
si come nora vò piasse Pino
come mamma pe’ me è soddisfacente.
Si invece vò fà a Pino da "mammino"
io je farò da genero pazziente
co’ la mamma del suo mogliettino.
Però chiarisco a Mà che la pazienza
non vuol dire pe’ forza riverenza !


Risposta Condividi


[821]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-11-2008]  
"la mia bambina che, in tutta coscienza,
se avesse fatto un corso di bellezza
avrebbe messo tutti in penitenza
( di questo ne ho la massima certezza)
ha preferito non far concorrenza
e ha scelto per marito sta monnezza.
signora mia Rosaria quanta pena
c'ho il core stretto come na catena"



Risposta Condividi


[822]   
Da: Caxtità 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-11-2008]  
Pe’ socera, commare, c’ho ‘na jena,
poi dice che pè lei nun c’ho rispetto
solo perchè er collare e la catena
j’ho detto mille vorte: Nun lo metto!
E lei tutte le vorte fà la scena...
ma nun s’azzarda a falla appett’appetto.
“La fja era bella, quanno l’ho sposata,
lei prepotente e racchia è sempre stata!


Risposta Condividi


[823]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-11-2008]  
io c'ho na figlia che s'è prenotata
a raccontare in versi la sua storia
anche se Pino ormai lei sè nomata
dovrà partecipare senza boria
caro pino, la parte ti sei data
canta con noi e lascia la cicoria.
avanti allor la parte è della bella
di bella donna e non di coratella

Risposta Condividi


[824]   
Da: 'a Parulana 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-11-2008]  
Veco pur’io ca sòcreta è arraggiata,
Vecchia mardetta, e comme stà addirosa!
E ghiamme, Mao, e quanto staie 'nzorfata
cu ‘sta figliola, Caxxità amurosa!
Che d’è, la mmiria oppure sì annervata
perch’essa è sposa e tu sì ormai sgraziata?
Vai Caxxità, cu ddoje zizze accussì:
isce, bellezzetudene ca sì!


Risposta Condividi


[825]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[01-12-2008]  
Ho resistito, ma mo ho da trasi',
'ché so' 'na donna molto riservata,
'ché tutti de me parlano così
senza avemme manco 'nterpellata.
Io ci'ho marito e madre ma bensì
mi socera 'n'è stata nominata,
perché nun so chi è oppur si giace,
ma quanno lei nun c'è pe' me c'è pace.

Risposta Condividi