www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 25 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Giancarlo Petti 
  Costruttori di flauti di canna.
[06-07-2007]  
Vogliamo provare a fare un censimento dei costruttori di flauti di canna, magari per Regione?

Risposta Condividi


[676]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-10-2008]  
miiiiiiiiiiiii!!!

caloggggero!!!! la stimolazione efficace fu !!

e dimmi.., sona ?!? e come sona ??

ps: se mi mandi un mp3 posso inseirirlo senza problemi

Risposta Condividi


[677]   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-10-2008]  
Io pure!!!
Ne ho fatti due ma in effetti non riesco a prendere tutta la scala con 4 fori, la mia idea era di intonare così: Do, Mi, Sol, Do...oppure Do, Mi, Sol, Si... e utilizzare le diteggiature per ottenere le altre.... però non mi riesceeee!!!!
Mi sa che ne servono 5 o 6 di fori per farla tutta la scala, altrimenti mi accontento delle note che riesco a tirarci....

Domanda: un'ancia semplice, se soffiando si ottura (fa il rumore "stop!"), cioè si chiude e non fa passare l'aria, è troppo stretta o troppo larga?
Grazie!

Risposta Condividi


[678]   
Da: calogero 
(licata)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-10-2008]  
suona abbastanza bene, le note che escono sono tutto chiuso SI, fa, sol, la, si, do.
stavo pensando se si poteva fare un fore di intonazione per far salire la nota si.
non avevo mai provato a suonare un'ocarina e tanto meno a costruirla..
dai.. come primo tentativo posso dire che non è male..
per l'mp3 posso registrarlo, pero prima ci devo prendere un po di confidenza.
una domanda ch note escono da quello che abbiamo usato come esempio?

1 altra cosa mi interesserebbe tanto costruire dei friscaletti a paru, qualcuno sa dirmi in che tonalita li devo fare?
grazie sempre anticipato








michè io ho trovato una benna su ebay, credo abbia lo stesso funzionamento dell ancia semplice, dimmi che pensi, io quasi quasi la compro.

http://cgi.ebay.it/Bena-semplice-diapason-didgeridoo-laune ddas_W0QQitemZ110294686103QQcmdZViewItem?hash=item110294686103&_trkpar ms=72%3A758%7C39%3A1%7C66%3A2%7C65%3A12%7C240%3A1318&_trksid=p3286.c0. m14

ah guardate anche questo, è un Kazoo fatto di canna che ne pensate?

http://cgi.ebay.it/Kazoo-etnico-in-canna-di-fiume_W0QQite mZ110294684556QQcmdZViewItem?hash=item110294684556&_trkparms=72%3A758% 7C39%3A1%7C66%3A2%7C65%3A12%7C240%3A1318&_trksid=p3911.c0.m14

un ultima cosa, http://it.youtube.com/watch?v=vsboQ7cp7a4&feature=related

Risposta Condividi


[679]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[08-10-2008]  
Ci ho provato pure io ma non riesco a fare la scala, posso dire solo che con tutti i fori chiusi ottengo un DO# e tutti i fori aperti l'ottava ma DO naturale, ho preferito fare un foro dietro per utilizzare il pollice e per evitare di mettere un tappo ho lasciato il nodo integro








Ciao Pippo

Risposta Condividi


[680]   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[08-10-2008]  
Calogero fra un po' ti chiamo, dovrei essere allo Spasimo alle 8, potrei andarci un po' prima, se ce la fai a raggiungermi, aspetto una risposta e ti telefono.
Potrei portare un po' di materiale, e la bena te la fai tu....
Circa il kazoo io l'ho fatto, me l'ha insegnato un'amico, è semplce ma consiglio un diametro di canna quanto maggiore possibile perchè l'effetto sia più evidente possibile.
Ciao!







Risposta Condividi


[681]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[09-10-2008]  
Mi rivolgo ai più esperti, mi capita dopo aver costruito qualche friscaletto accordandolo con accordatore a 440 dopo alcuni giorni di inutilizzo lo trovo un pò calante, non so se è normale o dipende da qualcosa, premesso che ne ho fatti pochissimi di friscaletti.

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[682]   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-10-2008]  
A me succedeva pure, ora non succede più se non in maniera quasi impercettibile e correggibilissima, o la canna non è matura o fa parte dell' "assestamento".... comunque il tutto dura non più di un mese, termine oltre il quale puoi considerare stabile lo strumento, per i dettagli a chi ne sa più di me.... hemm... Giancarloooooooooooooooooo!!!

Risposta Condividi


[683]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-10-2008]  
Buongiorno!!
Scusatemi se non sono molto presente in questi giorni... recupererò appena possibile.

Ha ragione Michele: un certo grado di assestemento nell'accordatura è fisiologico ed è tanto più grande quando più la "materia" , in questo caso la canna, di cui lo strumento è fatto, si deforma, perchè magari non è proprio stagionata o per la temperatura che ne influenza lo stato.
Come si può ovviare? Usando canne stabili, cioè ben stagionate, accordando lo strumento in condizioni di temperatura il più possibili simili a quelle in cui verrà usato, ma questo vale anche e soprattutto per le ciaramelle e le zampogne e che le usa,lo sa.
Faccio un esempio, se in casa abbiamo la temperatura a 20 gradi e si costruisce e si accorda uno strumento a quella temnperatura, stiamo pur certi che se il giorno dopo, si esce e lo si usa a zero gradi, lo strumento non sarà più cosi perfetto, perchè il "legno" e quindi la lunghezza, la larghezza dei fori, le misure della finestrella saranno diminuite, di poco, ma comunque da provocare una leggera "scordatura".

Sarebbe bene quindi avere strumenti "estivi"m cioè costruiti in estate ed usati a quelle temperature e strumenti "invernali", costruti col freddo ed usati nelle stesse condizioni.

A qualcuno sembreranno stupidaggini, ma è cosi che si spiegano delle "scordature" delle quali non si riesce a trovare giustificazione diversa.

Saluti, Giancarlo

Risposta Condividi


[684]   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-10-2008]  
Io per ora to suonando con un friscaletto stabilizzato, la canna l'ho ben invecchiata, l'ho fatto qualche mese fa, ora è leggerissimamente calante nele note basse, ma è una cosa pressochè impercettiile, quindi lo uso pure ora che fa un po' più fresco....
Dico: tenendo conto di ciò si può costruire uno strumento-compromesso in base alla stagione, no?
A questo punto bisogna però fare una distinzione:
- Flauto scordato causa assestamento dopo la costruzione.
- Flauto che si scorda causa temperatura.
Nel primo caso bisogna agire per correggere (con canne non ben maturate ho osservato l'abbassamento anche di un tono (!!!).
Nel secondo caso.... compromesso in fase di costruzione.
Ho conferma di quanto detto?
Ovviamente parlo di friscaletti, le zampogne lo so, vanno revisionate di continuo...

Risposta Condividi


[685]   
Da: giancalro 
(montefalcone)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-10-2008]  
Michè in teoria hai ragione... in pratica il problema dovuto alle canne non stagionate dovrebbe essere eliminato alla radice, usando cioè solo canne o legno "stabili".

Il problema, o la categoria, dei flauti che risentono delle variazioni di temperatura-umidità invece esiste, ed ognuno, con l'esperienza, troverà dei rimedi personalizzati, intesi come "compromessi" in fase di realizzzazione o accorgimenti in fase di utilizzo!

Ps:l'umidità influisce forse più della temperatura!

Saluti, Giancarlo.

Risposta Condividi


[686]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-10-2008]  
cari ragazzi, l'accenno del nostro impareggiabile Giancarlo alle difficoltà di accordatura della zampogna in funzione della stagione e della latitudine, altitudine, umidità ecc.. mi fanno pensare, anche se questo farà storcere il naso ai puristi, alla opportunità di applicare anche al flauto di canna un dispositivo per l'accordatura fine, oppure può essere sufficiente un pò di cera come per la ciaramella? che ne pensate ?




Risposta Condividi


[687]   
Da: giancarlo 
(montefalcone)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-10-2008]  
Caro Alfonso, utilizzare la cera per rimediare ai piccoli problemi di accordatura è possibile, ma è più difficile farlo con i flauti, anzichè con le zampogne o ciaramelle.

Questo perchè lo spessore della canna è sottile e la cera applicata, si stacca facilmente.

Tiene di più se lo spessore è maggiore (perchè è maggiore la superficie di contatto della cera stessa, in pratica è come quando s'incolla qualcosa: più aumenta la superficie di contatto e più la saldatura tiene!).

Ed allora? Io consiglio, in caso di interventi di accordatura, di utilizzare un materiale che tiene molto molto di più: la ceralacca, che una volta applicata, non si stacca facilmente.

E' possibile usarla anche per la corrrezione di un foro, per errore fatto troppo largo in fase di costruzione, e questo si vede anche nel mio flauto in Re (quello lungo) del quale ho postato la foto un pò di tempo fa (post. n.333).
Diversamente, per rimediare ad un foro sbagliato, si può richiudere lo stesso, intarsiandovi un pezzettino di canna, e poi forarlo di nuovo.
Manderò una foto anche di questo "trucchetto"!

Saluti, Giancarlo


Risposta Condividi


[688]   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-10-2008]  
Per mantenere le distanze si potrebbe fare cosi':
Prendendo in considerazione il fatto che i flauti dolci si accordano nello spazio fra il becco e i fori si potrebbe creare un foro per variare l'intonazione proprio in quel punto.... un piccolo foro, da chiudere magari completamente....se serve...
Per quanto riguarda la cera.... io pure l'ho usata in un friscaletto e per saldarla bene poi l'ho "toccata" con un pezzo di fil di ferro scaldato con l'accendino, la cera sciogliendosi ha migiorato la sua adesione alle pareti del foro...
Scusate se mi ingegno a volte con certe cose, lo so, non sono un'esperto e quindi quantomai soggetto ad errore, per cui cio' che dico può essere sempre contestato/revèisionato
Saluto!

Risposta Condividi


[689]   
Da: Pippo 
(Sicilia)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-10-2008]  
Vi ringrazio a tutti, non immaginate che delusione avevo preso, questa estate ne avevo fatto uno che era intonato in modo quasi perfetto, lo controllo in questi giorni con l'accordatore e lo trovo calante quasi di un quarto di tono, quasi quasi avevo pensato di smettere con la costruzione di friscaletti, trovo ottima l'idea di fare un forellino tappabile per l'intonazione, un'altra cosa è quella che inciderò in una parte nascosta la temperatura ambiente che c'era quando è stato costruito.

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[690]   
Da: calogero 
(licata)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[11-10-2008]  

aiuto!!!
secondo la vostra esperienzan in che tonalita sono questi flauti a paro o flauti doppi


















secondo me sono in La, ora vi chiedo le note che devono uscire sono: da quello con 4 fori(1 dietro) ,mi fa sol la e da quello con 5 fori( 1 dietro) fa* sol la si do re?
sto tentando di imparare un po di teoria musicale scusate se ho detto un bestialita!

Risposta Condividi