www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 25 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Giancarlo Petti 
  Costruttori di flauti di canna.
[06-07-2007]  
Vogliamo provare a fare un censimento dei costruttori di flauti di canna, magari per Regione?

Risposta Condividi


[616]   
Da: Pippo 
(Sicilia)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[14-08-2008]  
Come promesso a Giancarlo inserisco questa foto di un friscaletto in DO ultimato da poco che secondo il mio parere suona veramente bene.









Appena ho un po di tempo libero posto qualche altra foto.

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[617]   
Da: Michele 
(m'Palemmo)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[15-08-2008]  
Bel flauto Pippo!
Io per ora mi sto cimentando con i clarinetti, vorrei fare un paio di domande:
-Ho usato la cera d'api come detto da Giancarlo, ma mi sembra un modo di fissare poco stabile (è anche vero che è un pezzo di cera vecchio che uso per accordare marranzani...forse però dipende dal caldo opprimente di questi giorni...).
-L'ancia, la provo e mi esce una nota, la alleggerisco e mi prende una nota (anche una quarta) più bassa, è evidente che prima era troppo rigida e mi andava sull'armonico... ora suona ma mi sembra un po' troppo leggera... suggerimenti per trovare un giusto equilibrio?
Grazie come sempre, appena i lavori saranno decenti posterò foto e fasi di lavorazione!

Risposta Condividi


[618]   
Da: Giancarlo Petti 
(Molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[03-09-2008]  
Buongiorno a tutti!

Anche se con un pò di ritardo voglio rispondere a Michele confermando che, in effetti, con le alte temperature la cera tende un pò ad ammorbidirsi, ma confermo i vantaggi che ha: permette di sostituire l'ancia senza dover rifare il fusto, è perfetta dal punto di vista della fedeltà alla tradizione, è ecologicamente perfetta.
Per quanto riguarda l'ancia ("la provo e mi esce una nota, la alleggerisco e mi prende una nota (anche una quarta) più bassa), devi far attenzione che l'ancia abbia la stessa larghezza per tutta la sua lunghezza (scusa il gioco di parole), che "l'alleggerimento" sia uniforme e che non ci siano zone dell'ancia che, prevalendo sulle altre,( come spessore) diano un risultato piuttosto che un'altro!
Altra cosa importante è cercare di uniformare la quantità di aria e la modulazione del soffio, perchè con la stessa ancia, se si cambia intensità di fiato e imboccatura, si ottengono note diverse, ma questo i suonatori di ciaramella come Michele e come me, lo sanno bene ..ed a loro discapito!
Saluti, Giancarlo

Risposta Condividi


[619]   
Da: Michele 
(Qui dietro)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[03-09-2008]  
Grazie Giancarlo, disponibile come sempre!
Purtroppo sono a corto di canne "della giusta misura", spero fra non molto di potermene procurare (in realtà ho un canneto sotto casa pressochè infinito ma essendo prossimo alla città preferisco non approfittarne per motivi d'igiene). In effetti ho visto costruire ance semplici con questa tecnica (conformemente a quanto hai detto): Si fa la tacca e poi, col coltello, si solleva la linguetta spaccando la canna mentre con l'altra mano si trattiene nel punto in cui si vuole che la spaccatura si fermi, così facendo la linguetta assume spontaneamente una larghezza costante.
Nel frattempo sono riuscito a costruire un buon friscaletto in do, facendo l'ultimo foro a distanza dallo scivono nientedimenocchè a meno di un centimetro, e suona!!! come ho fatto? boh? credo che la cosa sia dovuta al fatto che ho realizzato uno scivolo "molto" in pendenza, infatti ha una lunghezza di quasi un centimetro... "credo" che la ragione sia questa, è così?
Un saluto grande, sono contento, il forum, dopo la pausa estiva sta reingranando alla grande!

Risposta Condividi


[620]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[04-09-2008]  
Bentornati tutti,
Michele, perchè non posti qualche foto di questo ultimo friscaletto che hai costruito?

L'altra sera mentre suonavamo, si è avvicinata una persona anziana e mi ha chiesto se potevo fare un friscaletto in DO però con un solo foro dietro, da giovane ne suonava uno così, credo si tratti di un 7+1, avete qualche schema?

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[621]   
Da: Giancarlo 
(Molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[05-09-2008]  
Caro Pippo, può darsi che il friscaletto suonato in gioventù dal simpatico signore, che te lo ha richiesto, sia stato un 7+1, ma è ancora più probabile che si trattasse di un 6+1 (alla Partannisa), strumento più diffuso nella Sicilia Occidentale, mentre il 7+2 (alla Catannisa) era (ed è) più diffuso nella Sicilia Orientale.

Voui vedere qualche foto di friscaletti in Do?
Nel forum ne ho postato diverse, per esempio nella foto del post n. 34, si vedono cinque flauti in Do 7+2!

Ora che ricordo: anche il friscaletto che mi hai inviato è in Do!
Quindi, se vuoi farne uno in Do 7+1, basta eliminare il primo foro posteriore (quello in basso) ed è fatta!
Avrai uno strumento con un'estensione ridotta rispetto al 7+2.
Qualcuno invece di partire con il La a strumento non forato, (equivalente a tutti i fori chiusi), parte dal Si, ottenendo una scala prolungata verso l'alto.
Dipende dall'uso che se ne intende fare!

Saluti, Giancarlo


Risposta Condividi


[622]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[05-09-2008]  
Grazie Giancarlo, disponibile come sempre, allora faccio così, non forato parto sempre dal LA, per evitare di accorciarlo ancora, tanto quel signore lo deve usare per hobby in ambito familiare

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[623]   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[06-09-2008]  
Pippo sperimentare con le accordature, secondo me, a prescindere, non fa male, pensa alle possibilità creative... e poi... molti parlano della costruzione in maniera rigidissima quando si parla di tradizione, questo secondo me costituisce un bell'errore; oggi semmai, abituati al "fatto in serie" consideriamo eccentrica una chitarra elettrica a forma di prosciutto o di cetriolo. Secondo me gli artigiani di un tempo altro che se non giocavano con le forme! Basta far riferimento all'iconografia dell'epoca tanto cara ai liutai e agli storici! Ed ecco che nasce il liuto a forma di carretto o di "crozza" di pecoro... Scusate la digressione, lo dico qui xchè mi piacerebbe aprire un'argomento a parte ma non ho materiale per cominciare, se avete qualche foto mi incoraggiate a farlo ;-)
Posto le foto del friscaletto in do, una panoramica e la zeppa in olivo, ciao carissimi!













Risposta Condividi


[624]   
Da: Giancarlo 
(Molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[08-09-2008]  
Buongiorno a Pippo ed a Michele e a tutti gli altri amici.
Per Pippo: lo strumento che realizzarai come dici, cioè partendo dal La 7+1, è comunque un ottimo strumento e piò essere usato in ogni occasione e senza limiti particolari!

Per Michele: condivido pienamente le tua curiosità verso le sperimentazioni, sia sulle forme che sull'accordatura, per tutti gli strumenti, flauti compresi.

Qualcuno di voi, ha visto alcuni miei strumenti "sperimentali" nella forma, nelle dimensioni e nell'accordatura e magari tra un pò, mi deciderò a postare qualche foto.

Saluti, Giancarlo

Risposta Condividi


[625]   
Da: Michele 
(Brancaccio Siculo)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[08-09-2008]  
Vai Giancarlo!
Siamo curiosi!

Risposta Condividi


[626]   
Da: calogero 
(Licata)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[09-09-2008]  
buongiorno a tutti
torno datuti voi con una bella novita,
http://it.youtube.com/watch?v=y90bP9eLYHs&feature=related
h ttp://it.youtube.com/watch?v=qYsh5OMgdEU&feature=related

personalme nte apprezzo tantissimo questo costruttore...
questo filmato puo essere di tanto aiuto per chi si cimenta per la prima volta nella costruzione di un flauto di canna... cmq consiglio di associare l'arte di questo costruttore con tutto quello che si è detto in questo forum
un abbracio a tutti

Risposta Condividi


[627]   
Da: giancarlo 
(montefalcone)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-09-2008]  
Ciao Calogero e grazie della segnalazione.
Sono dei bei video che meritano un grande apprezzamento.



Risposta Condividi


[628]   
Da: Giancarlo 
(Montefalcone Nel Sannio)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[10-09-2008]  
Per Michele e per tutti coloro sono interessati alla sperimentazione sulle forme.
E' uno splendido esemplare sperimentale di flauto in Re.
E' chiaramente un pezzo unico al mondo, che credo scatenerà la fantasia di molti.
E' uno degli diversi pezzi unici della mia collezione.







Risposta Condividi


[629]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[11-09-2008]  
caro Giancarlo non cessi di stupirci, quel pezzaccio di canna ritorta chiunque gli avrebbe dato un calcio e invece tu ne ricavi melodie..

secondo me hai un museo nascosto.. mi convinco sempre più che sarebbe molto interessante organizzare una mostra di strumenti di canna, magari anche con qualche altro partecipante,

contribuisco nel mio piccolo con gli ultimi ritrovamenti:

le fiere dalle nostre parti erano spesso occasione per acquistare e vendere animali, ma al mio paese questo non succedeva più da circa 10 anni, immaginatevi il mio stupore la settimana scorsa quando alla annuale "fera di San Mosè" è venuto un tizio a vendere i suoi maialetti..!!

e non solo!! un pò più lontano non c'era un artigiano che fra le altre cose vendeva flauti di canna ?!?!?! incredibbbbbile !! ed eccoli qui, devo dire che l'aspetto non è molto raffinato ma comuque c'è una certa cura sopratutto nella realizzazione di becco e finestra,

a questo punto spezzerei una lancia per il tipo di finestra adottato da Giuliano, direi "a tacca" (dimmi tu la definizione più appropriata), anche perchè il suono che ne esce è limprido e preciso e a prima vista mi sembra più facile da realizzare rispetto alla finestra rettangolare, che ne pensi ?

ecco qualche foto:
















{{img:-13 86640870}}

Risposta Condividi


[630]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[11-09-2008]  
Complimenti a Giancarlo per l'immensa fantasia, come mai hai fatto 10 fori frontali?

Ciao Pippo

Risposta Condividi