www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Venerdi 19 Gennaio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[586]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-09-2008]  
Der Cavajere nun ce frega gnente,
'ché lui se po' vesti' come je pare.
Ma quanno vo' frega' tutta la gente,
facenno finta che ce vo' aiutare,
allora io m'arrabbio veramente
e a raccolta tutti vo' chiamare,
'ché tutti 'nzieme, a 'sti deputati,
noi li mannamo a mmoriammazzati.

Risposta Condividi


[587]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-09-2008]  
Ner mentre che stavate assatanati
a straparlare male di “colui”
se so messi d’accordo i sindacati
cor CAI come voluto aveva “lui”
e semo stati tutti ALITALIATI
pè fa contenti l’amichetti “sui”.
Li sordi li farà la Marcegaglia,
i debbiti li paga la marmaglia.

Ma che ce frega a noi de stà gentaglia
c’avemo l’organetto e nun tremamo
se l’imbracciamo come ‘na mitraglia,
sai quanti stornellacci che je famo
e puro si poi c’è la rappresaglia
annamo avanti e nun indietreggiamo.
Perché quanno che er popolo è alle strette,
ne pja tante , ma quante je n’ha dette!


Risposta Condividi


[588]   
Da: mao 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-09-2008]  
semo come il prosciutto tra due fette
de pane secco che n'è tanto bono
di fronte al pane c'è chi se ristette
ma il prosciutto partì come un bel dono.
amici miei tra le cose dette
c'è tanta verità e vi perdono
ma se parliamo di crapula e donne
è per esorcizzar chi ci confonne.



Risposta Condividi


[589]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-09-2008]  
Ormai c’ho poche forze pe’ risponne.
(stare senza magnà me stà uccidendo
però Ronna Paulina nun risponne).
Sciopero della fame permettendo,
però te vojo dì che pure Aronne
fece er vitello d’oro raccogliendo
l’oro de li gioielli dell’ebbrei.
Testa de minchia ha sempre i “zebbedei “!


Risposta Condividi


[590]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-09-2008]  
lui c' ha le palle e noi semo babbei
le barzellette ci racconta e noi
crediamo al giornalista con li nei
e ci muoviamo insieme come buoi
sulla famiglia docerà la CEI
e un occhio conterà li passi tuoi.
sei più sicuro se sotto controllo
e se ti muovi al cul ti metto il bollo

ciao
mao

Risposta Condividi


[591]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-09-2008]  
E chi se move a Mao, mica sò ‘n pollo!
io jela nego sta’ soddisfazzione,
(a parte che, a diggiuno, sò un pò mollo
e nun me viene manco l’intenzione)
ma si s’affaccia Ronna e me satollo
resto ugguale ppiù fermo d’un lampione!
Perchè si c’hai quarcosa ‘ndo nun dico
si te movi fai er gioco der nemico!!


Risposta Condividi


[592]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-09-2008]  
il fatto, caro mio, mo te lo dico
che non t'accorgi ch'è cambiato il mondo
il mal non è caprone ma un bel fico
e il paradiso sta vicino al fondo
tu puoi continuar a far 'l pudico
ma il cetriolo sta girando in tondo
e senza che tu senta l'emozione
il merlo s'è infilato nel portone.



Risposta Condividi


[593]   
Da: Gioia 
(dal mare)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-09-2008]  
Ma che bravo 'sto' poeta Mao
i versi te li fa' garbatamente
non ci sono volgarita' nei versi suoi
ma te fa' capi' elegantemente,
sera parafrasi e tanti ciribao,
'ndo' va a fini' il cetriolo alla brava gente.
Indi per cui cari amici miei
PIU' SEI EDUCATO E PIU' TE ROMPONO....I ZIBIDEI!

Risposta Condividi


[594]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-09-2008]  
Capisco li probblemi, amici miei,
al momento però me sò impegnato
per il ritorno al forum di “Colei”,
che pure Peppe e Pino hanno invocato,
e rischio de morì come Agnus Dei
che pé Paulina s’è sacrificato.
Contro il diggiuno, haimè, nun ce sò cure.
Io moro, magro, tra ‘ste quattro mure!

Peppe ha lanciato er sasso e Pino pure.
Hanno richiesto a Ronna de tornare.
Io me so unito a quelle allisciature
e pure io me sò messo a pregare.
(Ppiù forte pe’ nun fà brutte figure)
Ho detto:”O torni o smetto de magnare!”
Onoro la parola che ormai ho dato
puro si, riconosco, ho esaggerato!

Ar diggiuno nun sono abbituato,
er corpo chiede cibo in abbondanza
e pé la fame ormai sono stremato.
Sento solo i lamenti de la panza.
Paulina me stà ffà morì affamato
e io ‘ncomincio a perde ogni speranza.
Aiutateme a ffà l’urtimo appello,
mannate tutti quanti ‘no stornello!


Risposta Condividi


[595]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-09-2008]  


Io te lo avevo detto amico bello,
che dovevi interrompere il digiuno.
Bastava che lanciassi un altro appello,
altro che uno stornello ciascheduno !!!
Ci manca che balliamo il saltarello,
ma credo che sia tutto inopportuno.
Però, da come scrivi, sembri arzillo,
la penna l'hai mangiata col fusillo?

Peppino di Rosa




Risposta Condividi


[596]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-09-2008]  
A Peppì, ma nun devi manco dillo
sò vecchio ma sò ‘n omo de parola!
Nun ho mannato ggiù manco ‘no spillo
e pure si er fusillo me fà gola
mò nun c’ho ppiù la forza d’ignottillo
... ormai sò un moribbondo in camiciola!
Te sembro arzillo? Questa si ch’è bella
Moro davero, mica sò Pannella!


Risposta Condividi


[597]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-09-2008]  
Se stanno a 'ntorcinamme le budella,
sol'ar penziero de sta' a fa' 'n diggiuno.
Po' esse' che 'sta Ronna è tanto bella?
Vale la pena d'arriva' a ventuno,
de giorni, senza beve a la cannella?
'sto fatto a me me pare inopportuno.
Si è vero che Paolina 'n te se fila,
de minestrone magnene 'n pila.

Risposta Condividi


[598]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-09-2008]  
Si sapevo de fà questa trafila
nun davo retta a te nè a Peppino,
contavo prima da uno a tremila
poi me facevo un artro bicchierino.
Inzomma avete voi fatto la pila
io me ce sò buttato a capo chino
e mò me trovo chiuso dentr’a un cerchio!
Diavolo fà la pila e no er cuperchio!


Risposta Condividi


[599]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-09-2008]  
Vorresti mò che ce mettessi er merchio,
come se fa a le vacche in merchiatura?
'sto fatto tu l'hai reso 'n po' soverchio
passannome 'na rima un poco dura,
che me fa chiude male pure er cerchio.
Vedemo che la rima sia sicura,
sinnò qui a risponne se fatica
e nun rimane er tempo pe'....l'amica.

Risposta Condividi


[600]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-09-2008]  
Si te devo risponne co la “ica”
nun sò come finisce Pino bello,
noto che c’è chi more e chi fornica
e che orammai stò all’urtimo stornello
ma non butto er mio onore nell’ortica!
L’omo che omo è si nun c’ha quello!
Torna tranquillo a fare quel che credi
io firmo er testamento pè l’eredi.


Risposta Condividi