www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 21 Luglio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[46]   
Da:  
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[05-10-2007]  
Chitarra, mandola, more sdraiate,
sischi, urganetti, martelle de frate,
triccheballacche mmiez'a sta valle,
zi preute sone, za monac'abballe;
ma si vete ca nin vene bone,
zi preute abballe, za monaca sone!

RonnaP.

Risposta Condividi


[47]   
Da: giancarlo 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[05-10-2007]  
Le si c’ha ditt lu preute a la suor?
Ja ditte suora mie vu fa l’amor?
Chi ti l’ha ditte ca lu preute è sante?
Me pare lu capitane de li brigante!

Na mane che te da benedizion
Chell’altre che te frèca a lu calzon
Eppure non tè moglie e né te figlie
Cu na manuccia dà, cull’altra piglie!


Risposta Condividi


[48]   
Da:  
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[05-10-2007]  
Zi preute sull'altare vidi orante
e tutti disser: "Che monaco sante!"
Ma quanno pò fernette e dì la messa
s'abbracciò cu zi monac'e a 'bbadessa.
E doppo chillu "frullo da cuniglio"
dotto diede ad Alfonso stu cunziglio:

Ama come Parmenide "a" Zenone
(stando a quer commento de Platone)
filosofi di Elea, basso Cilento,
del membro finirà tuo gran tormento.
Tuteli il patrimonio piano piano
di com'era l'amore... cilentano.
Pur questa è tradizione immateriale"
Ammappa, che consiglio cul...turale!
E fu così che Alfò, giovane ardito,
pensò di aprire puro... questo sito.

RonnaP.

Risposta Condividi


[49]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[08-10-2007]  
Dopo ch'ho letto er post ne 'sto sito,
e pe' risponne a tono come prima,
io cambio modo e me fò più ardito
e ve risponno co' l'ottava rima.
Pertanto l'argomento che io addito,
l'avemo sviscerato fino in cima.
E mo, pe' confermare 'sto diritto,
che parli pure chi ce l'ha più dritto.

Risposta Condividi


[50]   
Da: Chittepare 
(npodequànpodellà)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[08-10-2007]  
Vò coll'ottava e spero che vviè bbene
sinnò vordì che vengo cancellato
faccio tanto pe' ffà, come me viene,
ar cancello oramai sò abbituato.

Caro Pinuccio mio che c’hai diritto
a ffà stornelli sù questo bel sito.
Chi fa come fa Alfonso, e lo vo’ dritto,
c’ha quello che desidera esaudito.

Basta ‘n po’ d’acqua nella bacinella
s’ aggiunge er gesso e ggira perbenino
insino a fa ‘na crema denza e bella,
e se mette ‘na garza su ‘r “pipino”.

Po ce se mette ‘ntorno tutto er gesso
e s’aspetta che s’è bene asciugato,
vedrai siccome resta dritto adesso
doppo ch’er gesso s’è bello seccato!

Pare che Alfonso nostro, ultimamente,
c’ha avuto un’improviso aggravamento,
manco er gesso je tira più pe’ gnente,
… e così s’è risorto a usà er cemento.




Risposta Condividi


[51]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[08-10-2007]  
Mio caro Chittepare damme ascorto,
anche si li consiji li sai dare,
ch'Arfonso cor cemento l'ha risorto
sur fatto der problema da riarzare.
ma tu all'ottava je l'hai fatto 'n torto,
facennoje la rima irregolare.
A B A B A B C C dev'esse'
come li torfetani le dicesse.

Però le rime tue sono spesse,
belle, allegre e de significato.
Nun c'è che dire: pieno de promesse,
e sur fatto d'Arfozo ci'hai azzeccato,
ch'adesso, co' le sue du' callalesse,
ci'ha 'na struttura de cemento armato;
e si er cemento adesso a lui je tira
vedra che sonerà pure la lira.

Risposta Condividi


[52]   
Da: Chittepare 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[08-10-2007]  
E penza che l’ho usata quell’ottava
perché ho penzato che la siciliana
veniva mejo a chi partecipava
non uso a quella toscotorfetana.
Volevo aggevolare chi cantava
pure con rima calabrolucana
Però me metto in riga, sò ‘n sordato
quanno sò gentirmente comannato.

Ma me dichi davero pe’ la lira?
Vòi di che la battente je inibita
perché lo sbattimento nun je tira
e ha deciso de fare ‘n artra vita?
Capisco che l’archetto pure attira,
però … c’ha ‘n artro attrezzo pe’ le dita.
E invece de “sù e ggiù” je tocca annà,
usanno l’archetto, “de qua e de là”.


Risposta Condividi


[53]   
Da: Peppino di Rosa 
(Roma)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[08-10-2007]  
L'ottava assai me piace e n'approfitto,
e v'arisponno pieno d'emozione,
io sò arrivato mò, de primo acchito,
rischio 'na figuraccia da ... minchione,
ma nun riesco a stà qui bono e zitto,
col rispetto che se deve all'occasione,
me lancio in questa gara, sò pivello,
suonando la tammorra e il tamburello.

Prima de tutti Alfonso il Menestrello
saluto con affetto e simpatia,
Pino, la Bet, Ronna eppoi Morello,
tutta la numerosa compagnia.
Il verso che scrivete è molto bello,
è ricco portentoso è 'na...poesia.
Maestri della rima e del poetare,
gran cultori del canto popolare.


Risposta Condividi


[54]   
Da: Alfonso 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[09-10-2007]  

l'ottava hai azzeccato, essì che Pino
'na lezioncina giusta c'ha ammannito,
chiaro era stato, meglio de 'n rabbino,
e chi vole capì mò l'ha capito
come dev'esse uno stornello fino
e tu, Peppì, l'hai bene recepito,
essì che Pino è proprio un bon Maestro
pure se mò cor sesso è un pò maldestro..


er fatto è che ar Pino nazionale
nun je funziona nei paesi bassi,
ormai la vede solo ar cannocchiale
o se la sogna sopra i matarassi,
oppuro se la guarda sur giornale
sognando i tempi belli già riscossi,
ma è ancora svejo e arzillo de cervello
per cui Maestro rimane de Stornello.

Risposta Condividi


[55]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[09-10-2007]  
E' inutile che dichi a questo e quello
della mia condizione sessuale;
E' ora che mò acchiappo su 'n martello
e meno a chi ne parla troppo male.
E' mejo che nun parli del mio uscello,
è 'r tuo, Arfo', che ormai più nun sale;
io tengo ancora in uso 'sto cannone
e co' le donne ci'ho soddisfazione.

ma pe' riprenne la conversazione
su come se poeta nell'ottava,
me tocca de riprenne la lezione
su come se comincia e se cantava:
pe' prime je la da l'impostazione
l'urtima rima che se ricordava:
Pertanto hai da risponne a 'ste strofette
con rima più precisa a quelle dette.

Risposta Condividi


[56]   
Da: Peppino di Rosa 
(Roma)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[09-10-2007]  
Le tue parole sì che sò perfette,
d'artronde sei Maestro de Stornello,
le scrivi come fossero ricette,
le perfezioni a colpi de pennello,
na nun ce raccontà le barzellette,
sull'uso disinvolto del "pestello".
a letto co' le donne caro Pino,
vacce la sera e... alzate al mattino.


Risposta Condividi


[57]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[09-10-2007]  
Insomma pe' le rime più perfette,
'st'ottava fo pe la dimostrazione:
sur primo verzo rima s'ha da mette
co' quello ch'ha finito la tenzone;
A B A B A B C C, già dette,
C D C D C D E E so' bone.
Insomma, si l'ottava tu 'ncominci
co' la finale mia, tu la vinci.

Risposta Condividi


[58]   
Da: Peppino di Rosa 
(Roma)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[09-10-2007]  
Parlando chiaro tutti li convinci,
l'esempio che riporti è assai preciso,
la regola è perfetta, orsù, perdinci,
faresti colpo pure in paradiso.
ma prima ancora è bene che cominci,
a dirci finalmente, per inciso,
se come amante ancora sei perfetto,
se ancora soni bene... l'organetto.


Risposta Condividi


[59]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[09-10-2007]  
Ma porca la miseria! io ce rimetto,
mo pe' risponne a chi me da consiglio
la rima non è in "ino" ma in "etto"
e tocca arrampicamme su 'n appiglio
ed ecco che 'sto fatto è più perfetto;
io pe' risponne qui me ci'aggroviglio.
E quindi sol perché io so' burino
la rima io riporto su de Pino.

L'usanza conosceva già Peppino,
che me rispose co' la rima a tono;
però io je lo dico da vicino
che co' le donne io so' ancora bono.
E' vero che ormai nun so' bambino,
ma certe cattiverie le perdono.
'che fin da quanno io succhiavo il latte
le donne io l'ho rese soddisfatte.

Risposta Condividi


[60]   
Da: Peppino di Rosa 
(Roma)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[09-10-2007]  
Ma t'attaccavi come le mignatte
a quelle poppe fin da piccolino?
Le donne le lasciavi stupefatte,
forse più de Rodolfo Valentino.
A questo punto trovo poco adatte
le note del più celebre violino!
Mi scuso per la troppa confidenza,
saluto e riverisco sua Eminenza.


Risposta Condividi