www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Venerdi 17 Agosto 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[556]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-09-2008]  
Pino co’ lo stornello t’ha bruciato
perché lui c’ha l’ottava sverta assai.
Come un micione a caccia, stà ‘nguattato
poi zompa, caccia l’unghie e sono guai
per poveraccio che gljè capitato
Alla sprovvista nun lo cogli mai!
Come farà a risponde così sverto?
C’ha lo stornello in corpo, ne sò certo!


Risposta Condividi


[557]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-09-2008]  



Il mio componimento è un pò sofferto,
soprattutto quando Pino è il mio rivale.
Il lago di Bracciano ha ricoperto
di rime in un concerto musicale.
Il suo segreto non l'ho mai scoperto,
e confesso che son rimasto male.
Ad ogni modo tu pure sei veloce,
ma questo te lo dico sottovoce.

Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[558]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-09-2008]  
Pè potè ffà apprezzà la nostra voce
dovressimo sonà come fà lui
e copià come mette l’artri in croce
pe’ rispondere in rima ai veri sui
(ma senza fare male e senza nuoce).
Provamoce coi versi mia e tui.
Chissà che non lo pjamo pe’ stanchezza
o, a forza de beve,... pe’ 'mbriachezza!


Risposta Condividi


[559]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-09-2008]  


Seppure gli mettiamo una "capezza"
od anche una bella museruola,
in un secondo compie una prodezza,
si libera e riprende la parola.
Io rischio di finir nella "monnezza",
e tu arrostito come una braciola.
Sai cosa dico Cericè mio caro
io preferisco fare lo scolaro.

Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[560]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[22-09-2008]  
C’hai raggione Peppì, l’organettaro
me sa che si s’arabbia sò dolori
è brutto annà a finì ner monnezzaro
stamose zitti e bboni, ‘n famo erori
che pure arosto sopra a ‘n focolaro
nun è certo ‘na fine da signori.
Mejo che prima se ‘mparamo bbene
… ppoi je famo scontà tutte le pene!


Risposta Condividi


[561]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-09-2008]  


A forza di parlar di pranzi e cene
abbiamo conseguito un risultato,
L'anguillarese Pino, nelle vene,
forse la glicemia ha riscontrato?
Dal suono che hanno fatto le sirene
può darsi che si sia ricoverato,
in ospedale, fin da stamattina
per una cura a base d'insulina.

Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[562]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-09-2008]  
Macchè ricoverato; stà in cantina.
Vorebbe uscì ma nun trova la strada.
Tra fette de presciutto e corallina
se sarà appennicato sulla biada.
Vedrai che ariverà ‘na cartolina
co’ li saluti da quarche contrada.
Quanno c’ho er sangue nella glicemia
me ricovero io pure all’osteria!


Risposta Condividi


[563]   
Da: tiziano 
(ostia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-09-2008]  
E' annato a fregà er vino ne le chiese
o se sta beve 'n po' de sangiovese,
lo poi trovà a n'osteria de Albano
attaccato a 'na botte de trebbiano,
oppuro va cercallo su' li prati
lo troverai co na boccia de Frascati,
a vorte se na dietro a 'n portone
pe finisse 'n ber fiasco de amarone
a vorte tu lo vedi e lui scappa
co in mano na bottija co' la grappa
un giorno stav co l'acqua minerale,
quer giorno sì che stava proprio male!

Risposta Condividi


[564]   
Da: mao 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-09-2008]  
s'era lasciato il pranzo giù il cucina
sul foco a bollir c'è la polenta
ed il profumo arriva giù in cantina
d'un sugo rosso da cottura lenta
intanto arrivo con 'na fiasca pina
che certo fa passar sera contenta.
il preparar, profumi e compagnia
sono godurie per la mente mia.

se la polenta è cotta, cotta sia.
con gesto da teatro vien lanciata
tutti guardan con grande simpatia
la mano esperta che già l'ha spianata
intanto che col mestolo carrìa
un sugo forte e rosso, ed è allagata.
in mezzo sorge un cumulo de ciccia
come un traguardo che la mente appiccia.

adesso tocca al cacio che t'arriccia
li peli dentro al naso, col profumo
così forte, che fa quando s'impiccia
col sugo rosso e caldo, se riassumo
solo al pensier la pelle mi si aggriccia!
oh quanti odori fanno questo fumo!
siam tutto pronti in mano la forchetta
al primo assaggio: evviva la ricetta!






Risposta Condividi


[565]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[24-09-2008]  
Ve dovrebbe spara' co' la doppietta,
'ché, come manco, voi n'approfittate.
A Mao je manca solo la pancetta,
tre fette lì 'n padella rosolate,
e doppo drent'ar piatto la scarpetta;
e pure queste sì che so' "magnate".
Sortanto che nun dichi si ci'hai er vino,
ma si lo 'nviti te lo porta Pino.

A Cericè, Tiziano e a Peppino
je dico de sta' sempre molto attenti;
'ch'è inutile che fate 'n bell'inchino
e poi che m'adulate co' l'accenti.
Co' voi discuto solo si c'è er vino,
e nun me gonfio co' li comprimenti.
Chi troppo in arto và cade sovente,
precipitevolissimevolmente.

Risposta Condividi


[566]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[24-09-2008]  
Sor Pontuali Voi eravate assente
e noi stamio a giocà co’ li stornelli,
ma nun intendevamo certamente
mancare de rispetto o fà i ribbelli.
E’ noto a tutto quanto er continente
che li stornelli Vostra so ppiù belli.
A noi ce bbasta scrive sur bijetto:
“IO STORNELLO COL RE DELL’ORGANETTO!”



Risposta Condividi


[567]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[24-09-2008]  
Io t'aringrazzio pe' questo sonetto,
'ch'er comprimento sento ch'è sincero;
ma quer che leggo, questo io l'ammetto,
dimostra che sei bravo pe' davvero.
Secondo sei a nessuno, io te l'ho detto,
e che der poetar poi esse' fiero.
A esse' bravi qui mo so' parecchi,
perciò finimo coi salamelecchi.

Risposta Condividi


[568]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[24-09-2008]  
Sei veloce a risponde e sempre azzecchi
la risposta che ppiù conviene dare
e sai ridare vita agli usi vecchi
de quanno era ‘na gioia stornellare.
Nun semo Capuleti coi Montecchi,
a noi ce piace ridere e scherzare.
Però lasciamo li sbaciucchiamenti,
… giocamo a fa l’amici un po’ serpenti

Prima però ho da fà li complimenti
a Mao che c’ha mannato tre stornelli
che nun ponno lasciare indifferenti
tutti li qui presenti confratelli
della banda dei Poco Inappetenti,
pur afflitti dar male degli agnelli.
La tua polenta sulla spianatora
io me la magnerei pure a quest’ora!


Risposta Condividi


[569]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[24-09-2008]  


Un tempo verseggiava una signora,
da qualche mese, noto, ch'è sparita,
potrebbe darsi che s'è fatta suora,
di quelle con la bocca ben cucita.
Chieda il permesso a "madre superiora"
per consentirle l'uso delle dita.
Con la tastiera, credo, che non pecchi,
Ronna Paulì spalanco occhi e orecchi.

Noi nel frattempo diventiamo vecchi,
parlando di bevute e di mangiate,
di complimenti ne facciamo a secchi,
producendo soltanto chiacchierate.
Non c'è, tra noi, nessuno che apparecchi
un pò di penne semplici o arrabbiate.
Almeno diamo un senso a questa cosa,
.... se manca il vino va bene la gazzosa.

Peppino di Rosa





Risposta Condividi


[570]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[24-09-2008]  
La donna, ce lo sai, fa la ritrosa;
lei ce fa sospira', è il suo destino;
è come co' la spina sta la rosa,
ma tutti je vorremmo sta' vicino.
E l'artra cosa che me sta curiosa,
e pure tu lo sai, caro Peppino,
è che noi l'appetito ce l'avemo,
ma quanno, dico io, c'incontreremo ?

Risposta Condividi