www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Domenica 22 Luglio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[481]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[31-07-2008]  
Inzomma sei ner gruppo dei fresconi?
De quelli che lavorano ad agosto?
Che più spremuto sei de li limoni?
Eppur me pari 'n tipo forte e tosto,
che nun se cala certo li carzoni,
che,'nzomma, ortre ar fumo ci'ha l'arrosto.
A Peppe je dicesti, amico bello,
'na cosa che pe' me è 'n indovinello.

Risposta Condividi


[482]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[31-07-2008]  


Domani me ne vado al paesello,
saluto questa bella compagnia.
Pure quel "mao" che pare un bricconcello
e dice di.... soffrire d'amnesia.
Pino Pontuali, potente colonnello,
saluto con affetto e simpatia,
e a Gioia e a tutti gli altri amici,
le vacanze musicali più felici.

PdR



Risposta Condividi


[483]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[31-07-2008]  
E' scommoda la rima che sta in "ici"
però te la perdono, a esse' franco,
tu ce saluti tutti e ce lo dici
che mo vai a riposa', 'ché sei 'n po' stanco.
Ar paesello vacce co' la bici,
'ché te rinforzi gambe, core e fianco,
e all'osteria, co' li conoscenti,
ribevi e magni a quattro palmenti.

Risposta Condividi


[484]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[31-07-2008]  
il sol d'agosto allarga li comenti
de li velieri e ci può entrare il mare
noi lo prendiamo, ver, con altri intenti
il compito del sol farci abbronzare
noi diverremo tal qual finimenti
d'un vecchio baio stanco di tirare
io questa cosa posso averla ad uffa
dover pagarla, a me, sembra una truffa

dovrò scusarmi per 'na cosa buffa
la cara Gioia non ho salutata
la colpa è stata un pò della baruffa
successa a me domenica passata
e il nostro disquisir (senza far zuffa)
se quando piove l'è bella giornata
ora rimedio: abbraccio chi va in ferie
e chi rimane ancor sopra le sedie.


Risposta Condividi


[485]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[01-08-2008]  
E senza che qui famo le commedie,
in ferie prima o poi ci'annamo tutti.
Io ce so' stato e, senza fa' traggedie,
saluto chi der mare vede i flutti,
chi in terre, 'nvece và, quelle 'ntrmedie;
'ndo', 'nzomma, se stravacchi o 'ndo' se butti.
'ché sacrosanto è il riposare
e de sospenne mò de lavorare.


Risposta Condividi


[486]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[01-08-2008]  


Non penso che il lavoro sia un affare,
non credo di scoprire l'acqua calda,
dicendo che è più bello riposare
facendo vita comoda e spavalda.
Vacanze su in montagna oppure al mare,
con una bella donna che riscalda
il cuore e lo preserva dai malanni
a tutti noi maschietti... dongiovanni.

PdR



Risposta Condividi


[487]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[01-08-2008]  
E' come dichi, nonostante l'anni,
le sento sempre vive certe voje,
e, senza che rivesto i vecchi panni,
a me me ce sta bene la mi' moje,
'ch'ormai ce conoscemo e, senza affanni,
è lei che m'abbraccia e che m'accoje.
Co' l'artre donne, caro mio compare,
è sempre stato tutto 'n artro affare.

Risposta Condividi


[488]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[01-08-2008]  
son due le cose sempre da mischiare
l'amore per l'amore sessuale
e poi se il caldo ti fa un pò sudare
la fuga dal lavoro manuale
le due cosette insieme sanno stare
meno sei stanco e meno ti fa male
o meglio penso che se tu sei in forma
sul pagliericcio credo che 'un si dorma

ma questo ragionar l'è già di norma
per qualche miliardo di persone
ognuno è preparato e si conforma
a quello ch'è la propria tradizione
chi non lo sa vuol dire che s'informa
e c'è che studia pur la posizione
certo l'età ti fa rischiare l'onta
e spesso col parlar solo s'affronta.



Risposta Condividi


[489]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[02-09-2008]  


"Chi 'cià' la moglie bella sempre monta",
diceva uno stornello popolare.
Oggi, nel sesso, più l'età non conta,
perfino un ottantenne lo può fare.
Con il 'viagra' monta eppoi rimonta,
semplicemente, senza faticare.
E' meglio di qualunque zabajone,
per l'uso del 'martello a percussione'.

Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[490]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[02-09-2008]  
Che “coso” te rimane a pennolone
mò ce lo sanno tutti Peppe mio,
e puro che te fai cor “pillolone”!
Se sa, come diceva nonno mio,
che l’organo pè la riproduzione
l’ha fatto difettoso proprio Iddio.
C’avemo artriti e artrosi a più non posso
… e ’ndo serviva s’è scordato l’osso.


Risposta Condividi


[491]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[03-09-2008]  
Pe' questo mo' nun te butta' ner fosso!
Fa' come me, che nun me frega gnente;
magari nun sarò troppo ortodosso,
ma semo come tutta l'artra gente.
E si succede poi che te s'è mosso
e che vorrebbe fa' lo prepotente,
allore faje fa' quer che je pare
che de sicuro questo è salutare.

Risposta Condividi


[492]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-09-2008]  


Solo una cosa voglio precisare
sul 'coso' mio e il suo funzionamento.
E' inutile che state a blaterare,
perchè funziona senza un cedimento.
Perciò non vi dovete disturbare
v'informo io quando verrà il momento
in cui sarà opportuno e necessario
trovar qualche rimedio ausiliario.

PdR



Risposta Condividi


[493]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[04-09-2008]  
Ah, ma allora nun era er tuo diario
lo stornello ch’ar Viagra fa la lode
me credevo che oppresso dar carvario
de chi vorrebbe ma nun po’ ppiù gode,
usi la chiazza da confessionario
pe’ ringrazziare l’angelo custode.
… Però ce stà già uno che:”l’ha dur”
… mica volemo ‘n artro "senatur"!



Risposta Condividi


[494]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[05-09-2008]  


Con questa rima do la testa al mur!
E' roba da poeta sopraffino,
di questa cosa io ne son sicur,
ci vorrebbe D'Annunzio o l'Aretino,
per farti pervenire un bel silur,
composto in italiano o in latino
e che contenga qualche parolaccia
per far diventar rossa la tua faccia.

PdR



Risposta Condividi


[495]   
Da: cericè 
(piccolo lazio)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[05-09-2008]  
Ma dimme tu de che sei annato a caccia:
Gabriele d’Annunzio e l’Aretino,
un siluro in latino e parolaccia!?
Abbasta solamente n’arotino
pé fà ‘na bella punta a la “linguaccia”.
e falla puncicà … come fà Pino.
L’arotino ppiù bravo che ce sia,
lo trovi drento a la tua fantasia.


Risposta Condividi