www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Martedi 24 Aprile 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[466]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[25-07-2008]  
Er sangue da 'na rapa nun se cava,
è questo er senso de la tua poesia.
Ma la composizione dichiarava
quarche probblema de malinconia.
ma mò li du' piccioni co 'na fava
li poi pija' co' questa compagnia,
'ché ortre a poeta' co' versi antichi,
mo t'aritrovi 'n mezzo a veri amichi.

Risposta Condividi


[467]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[25-07-2008]  


Più che "amichi" quasi bolscevichi
della rivoluzione musicale.
Gente impegnata mica "pizza e fichi",
un'organizzazone solidale.
Nemica di scartoffie, bandi e plichi
e pronti per la marcia trionfale.
Armati di forcine e di bastoni
per la salvezza delle tradizioni.

PdR



Risposta Condividi


[468]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[25-07-2008]  
Speramo pure a questo d'esse' boni!
Ma la battaja è dura ed è pesante,
'ché combattemo contro li cannoni
a mani nude, qui seduta stante,
stamo a difenne queste tradizioni.
Che sonatore sia oppur cantante,
o spettatore d'arte popolare,
a tutto er monno lo vogliam gridare.


Risposta Condividi


[469]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-07-2008]  
un dì, malinconia può sopraffare,
un altro giorno il riso e li sberleffi
così l'animo mio si può adagiare
ed abbracciare i belli o i brutti ceffi
in tutti c'è qualcosa da cantare
tutti noi sian seri e tutti buffi.
ma trovare amici è trovar tesoro
domani brinderò brinderò a loro.

però volendo unirmi al vostro coro
e col pensiero a far rivoluzione
volendo anch'io agire come Zoro
in nome e in conto di liberazione
e di partà tra il bianco e il moro
qualunque sia la patria e la nazione,
ebbo rubar per forza qualche riga
e se va ben così, iddio vi benedica







Risposta Condividi


[470]   
Da: Gioia 
(dal mare)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-07-2008]  

Io nun lo so se le rime mie so giuste
a Pi' tu te ricordi quanto so frusta!
ma na cosa devo di' amichi cari
tutti e tre siete belli, bravi e....amari!
nelle ottave vostre giuste
c'e' vita, anima e siete proprio cari.
Vi voglio bene e sono fortunata
de conosce gente cosi' tanto aggarbata!!!!!
Lunga vita a li poeti nostri e nun me ne volete
se na volta sola .......ma co voi nun se compete!!!!!

Risposta Condividi


[471]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-07-2008]  
Ecco ch'adesso è come annare a mete,
'ché 'n'artra perla qui s'è ritrovata:
è Gioia che adesso fà er magnete
e ci'attira co' la frase sua aggrazziata;
perciò mo nun farò frasi da prete
perché l'avemo troppo amareggiata.
Così che io me pijo la premura
de mette in argomento la natura.

Ma dell'ambiente noi 'n'avemo cura,
'ché sempre noi guardamo ar tornaconto,
e questo a me me fa un po' paura
che prima o poi ce se presenta er conto.
Però 'na cosa è vera ed è sicura
che quanno ar mare vedo 'n ber tramonto
er core me s'allarga e so' contento
'ché er monno è sempre quello 'gni momento.

Risposta Condividi


[472]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-07-2008]  


Non parlo del problema "inquinamento",
è una questione troppo delicata.
Nè del pianeta e il suo riscaldamento,
la cosa non me l'hanno comandata.
Però col tubo, mio, di scappamento
potrei fornir dell'aria "profumata".
Di quella naturale e genuina
che è propria dell'Italia contadina.

PdR



Risposta Condividi


[473]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-07-2008]  



Il "tu(r)bo" mio non usa la benzina,
rispetta e tiene conto dell'ambiente.
Senza silenziatore non inquina,
...con il silenziatore non si sente.
Usa solo prodotti di cucina,
può definirsi antico...o più recente.
Però se il carburante non ci metto
non può suonar nemmeno un motivetto.

PdR



Risposta Condividi


[474]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[28-07-2008]  
ieri pioveva è l'ho passata a letto
brindato avevo già ai miei nuovi amici
con un verdicchio ch'era un amoretto
e la moglie rideva:" ma che dici?"
c'è la pioggia che picchia sopra il tetto
la mente pronta ad essere felici.
tutto compagni vi racconterria
ma sono certo che non serverria



Risposta Condividi


[475]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-07-2008]  
Caro Mao, nun è 'na bizzarria,
e 'n serve manco l'immagginazzione;
er quadro ch'hai descritto, a casa mia,
l'ho pitturato da 'na generazzione.
E questa, nun è solo teoria,
è cosa che te dà soddisfazione.
E m'accomuno a Peppe co' la rima:
pure questa è 'na cosa che 'n inquina.

Risposta Condividi


[476]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-07-2008]  


Il Pater Noster e qualche preghierina
con devozione avete recitato.
La piogga qualche volta è biricchina,
non credo che piovesse sul bagnato.
Al lume di una fioca lampadina...
chi ha avuto ha avuto... chi ha dato ha dato.
Potevi pensar pure alla natura
riparato tra quelle quattro mura!!!

PdR



Risposta Condividi


[477]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-07-2008]  
Me pare che sia stata sua la cura
de comportasse in modo naturale.
A Pe', la tua risposta mi par dura
perché quel suo trascorso è tale e quale,
come conviene a l'anima più pura.
Perciò, caro Peppi', nun je di' male,
'ché Mao ha fatto solo er suo dovere,
senza penza' che ciò gli fà piacere.

Risposta Condividi


[478]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-07-2008]  


Volevo commentar quelle maniere
dicendo qualche frase spiritosa.
Non voglio romper l'uova nel paniere
nè dare un'opinione pretenziosa.
Se una dama incontra un cavaliere
è logico arrivare a quella cosa.
Se questo poi succede mentre piove
le stanze si trasformano in alcove.

PdR




Risposta Condividi


[479]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-07-2008]  
E Mao s'è niscosto chissà 'ndove....
oppure a 'no straccio s'è ridotto,
'ché si n'ha fatte tante (forse nove)
starà sdrajato a letto tutto rotto.
'sto quadro, a Peppi', nun te commove?
Vedrai che 'n zabbajone co' 'n biscotto
te lo rimette a novo più de prima,
così che po' risponne co' la rima.

Risposta Condividi


[480]   
Da: mao 
(guidonia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-07-2008]  
qualcuno dice sto meglio di prima
anche se sul lavoro, t'assicuro,
un pò più piano arrivo fino in cima
e all'ultimora vedo un pò più scuro.
Se lo racconto perderò la stima?
allora vi dirò che ce l'ho duro.
ma non credete a favole, compagni,
io faccio solo col sudore i bagni.

ma devo dire a peppe che ai miei sogni
cerco di rituffarmi con la mente
cerco di legger tutti quanti i segni
molto mi sfugge, come un deficiente
ma nel ricordo, dei segnali degni
di nota t'offro immantinente:
ricordo di qualc'osa in ginocchioni
ma no, non credo fossero orazioni.





Risposta Condividi