www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Giovedi 20 Settembre 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Alfonso 
(Grande Lucania)
  flauti NON di canna
[05-05-2008]  
non mi sembra il caso di inquinare il topic sulla costruzione dei flauti canna quindi ne apro un'altro dove possiamo parlare degli altri tipi di flauto


un arrivo fresco fresco sempre dal safari alla fiera di Arezzo...., la finestrella è nella parte posteriore e il portavoce pure ma è vicino all'estremità, l'origine è cgiaramente orientale ma se qualcuno ne sa qualcosa di più preciso ce lo dica, il venditore non ne sapeva niente,

il legno assomiglia un pò al mogano







Risposta Condividi


[31]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: flauti NON di canna
[13-06-2008]  
invece personalmente ho notato nelle ossa "marine" una maggiore compattenza della parte centrale, cioè tolti alcuni mm di strato superficiale ho la netta impressione che l'osso sia più bianco, compatto, stagionato e sonoro, meno scheggioso, più duro ma più facile da lavorare, naturalmente di questa impressione non ho alcun riscontro scientifico

Risposta Condividi


[32]   
Da: tiziano 
(Ostia)
  Re: flauti NON di canna
[13-06-2008]  
prova a mettere un osso anche non perfettamente pulito, vicino ad un formicaio e dopo qualche giorno avrai l'osso perfettamente pulito, credo che l'acqua salata per fenomeni di tonicità della soluzione sia in grado di agire sulle proteine esistenti nel tessuto osseo, credo sia un discorso di osmosi, ma le mie sono solo supposizioni ne parlerò con i colleghi ortopedici dell'ospedale in cui lavoro. Molti anni fa collezionavo crani di animali e su di un bellissimo testo edito dalla Hoepli dal titolo "il naturalista" si spiegava sia questo discorso delle formiche, che la prolungata esposizione al sole del tessuto osseo ha una azione sbiancante, vi sarà capitato di trovare qualche osso bovino in lande desolate ed avete visto come è liscio e bianco?

Risposta Condividi


[33]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: flauti NON di canna
[21-08-2008]  
si accettano consigli (andateci piano..) sul possibile impiego musicale di questo fantastico ortaggio che cresce endemico nel Cilento..






Risposta Condividi


[34]   
Da: Edoardo Morello 
(Fiumicino)
  Re: flauti NON di canna
[21-08-2008]  
Un fantastico albero della pioggia:
Essiccare, togliere i semi tagliando il vertice in modo da poterlo in seguito reincollare, inserire degli stuzzicadenti di legno a spirale per tutta la lunghezza della zucca, (più fitta sarà la spirale più intenso sarà l'effetto) eliminare la parte degli stuzzicadenti in eccesso e carteggiare (molto delicatamente). potete riempire l'interno della zucca con delle piccole conchiglie tritate o anche del semplice riso. Provare l'effetto per dosare la quantità di materiale da inserire all'interno. trovato il giusto equilibrio reincollare la parte tagliata della zucca.

Un particolare DIDGERIDOO:
Essiccare, togliere i semi, tagliare la parte più larga in modo da ottenere una sorta di "tromba", tagliare la parte più stretta avendo cura di non ottenere un buco troppo largo, ma comodo per una imboccatura. Cera d'api a rifinire l'imboccatura. Imparare la respirazione circolare :)))

salut

Risposta Condividi


[35]   
Da: Edoardo Morello 
(Fiumicino)
  Re: flauti NON di canna
[21-08-2008]  
Alfò.... portamene uno!!!

Risposta Condividi


[36]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: flauti NON di canna
[14-10-2008]  
caro Edo, come ho avuto occasione di dirti a quattr'occhi è un pò difficile procurarsi queste zucchette perchè vanno seccate sulla pianta, e quindi pure se convince qualche amico campagnolo a conservartene una, capita spesso che la moglie distratta la trasformi in una sia pur meravigliosa cianfotta.., aggiungendovi naturalmente una bella cipolla di tropea, vasinicola spezzettata, uno spicchio d'aglio a fettine, qualche fiore di zucca, pepe, e alla fine una bella rattata di casoricotta,

quindi ancora nn sono riuscito a procurarmene una (sì, le massaie cilentane sono molto distratte..) ma se riuscissi ad averne due stai certo che la seconda è per te





Risposta Condividi


[37]   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Re: flauti NON di canna
[14-10-2008]  
Le misure per i flauti sono le stesse di quelle per i clarinetti?
Io coi flauti mi calcolo a partire dall'inizio dello scivolo, e coi clarinetti?
Grazie mille per la risposta!

Risposta Condividi


[38]   
Da: Alfonso 
( )
  Re: flauti NON di canna
[04-11-2008]  
mostro questo flauto-pesce per conto di Zammarelli che senz'altro aggiungerà qualche altra notizia






Risposta Condividi


[39]   
Da: Alfonso 
( )
  Re: flauti NON di canna
[05-11-2008]  
a Zammarè, è de 'sto cefalo non ci dici niente ?!?

Risposta Condividi


[40]   
Da: Bruno Malatesta 
( (Le Havre))
  Re: flauti NON di canna
[02-01-2009]  
x tutti,

Mio vicino è italiano, lavora spesso al'esterno. E andato a Messico. Ha comprato questo bel flauto di terracota con 4 fori. L'ho provato. Il suono è bello e brillante! Bel oggetto!












Risposta Condividi


[41]   
Da: alfonso 
( )
  Re: flauti NON di canna
[23-02-2009]  
non ricordo se ve l'ho già mostrata ma credo di no, c'è un altro vegetale, oltre la canna arundo donax e il sambuco, il cui fusto si presta egregiamente per la realizzazione di un flauto, difatti basta uno stecco di legno appuntito per scavare ed estrarre facilemnte il midollo

vediamo se indovinate






Risposta Condividi


[42]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: flauti NON di canna
[23-02-2009]  
mi sembra la robinia pseudo acacia
Per Filippo

Risposta Condividi


[43]   
Da: alfonso 
( )
  Re: flauti NON di canna
[24-02-2009]  
è finocchietto, la pianta da cui si raccolgono i semi di finocchietto selvatico, noin so il nome scientifico ma non serve, è inconfondibile,

è una pianta annuale infestante, cresce un pò dappertutto, nel Cilento il fusto raggiunge anche i 3 metri di altezza, il midollo è tenerissimo, il periodo ideale per raccolgiere il fusto è a settembre quando la pianta ha esaurito la sua funzione..

il fusto ha i nodi come l'arundo donax


Risposta Condividi


[44]   
Da: alfonso 
( )
  Re: flauti NON di canna
[25-02-2009]  
caro Giancarlo,
non so se ti ricordi ma tempo fa sono riuscito a fare una canna di frassino del diametro interno di 15 mm e lunga 31 cm, ora che ho un pò di tempo ti chiedo che tipo di flauto potrei farci, cioè in che tonalità,

ci vorrei fare un flauto 7+1

Risposta Condividi


[45]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: flauti NON di canna
[25-02-2009]  
Ciao Alfonso.
Come abbiamo detto al post n.25, sei nel "segmento" di misure per realizzare un ottimo friscaletto o flauto in Sol, a 7+2 fori (7 anteriori e due posteriori) oppure, conoscendo i tuoi gusti e obbiettivi immediati un ottimo 7+1.

Il 7+2 in sol, ha la nota base, a fori tutti chiusi o a strumento non ancora forato, che corrisponde ad un MI
In questo caso la scala sarebbe, da sotto ed a salire: Mi Fa Sol La Si DO RE MI SOL , poi tutti i fori aperti Re.
Le misure le ha postate anche Michele nel topic "dei flauti di canna".

La foto è quella del flauto singolo grosso, della mia pagina personale.

Saluti, giancarlo.


Risposta Condividi