www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Venerdi 19 Aprile 2024

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Davide 
(ra muntagna)
  La Chitarra Barocca
[11-03-2007]  
Mi piacerebbe approfondire l'argomento "chitarra barocca". Chi sa, scriva. E' ammesso tutto: la sua storia, le forme, accordature, link di liutai, cd nei quali poterla ascoltare, repertorio, compositori, musicisti considerati virtuosi di tale strumento (tipo Bream per la classica per intenderci), paralleli con altri strumenti (anche con la battente o almeno quella che alcuni di noi considerano battente quindi Alessandro stai calmo), tecniche ecc....insomma tutto ma, proprio tutto quello che avete da dire su questo meraviglioso ed espressivo strumento. Chissà se questa volta riusciremo finalmente a parlarne. Grazie Davide Polizzotto.

Risposta Condividi


[31]   
Da: Domagoj  
(Croazia)
  Re: La Chitarra Barocca
[10-11-2007]  
ciao davide,

mi interessa lo stesso argomento. Sono proprio in cerca di una chitarra barocca oppure battente storica per iniziare a studiare.

la mia domanda e'. Ma ci sono coppie di chitarre battenti simili o uguali a quelle barocche?

Mi interesserebbe sapere di liutai di queste chitarre ( batttenti o barocce)

Risposta Condividi


[32]   
Da: Domagoj  
(Croazia)
  Re: La Chitarra Barocca
[10-11-2007]  
scusate per queste domande, non avevo notato tute le Vostre lettere sull' argomento.
saluti,
d.

Risposta Condividi


[33]   
Da: Claudio 
(Saronno)
  Re: La Chitarra Barocca
[20-02-2008]  
Gentil.mo Marcello, dovrei sostituire le corde ad una battente di Costantino de Bonis che ho sempre montato dello stesso calibro: facendo riferimento al suo vecchio post sotto riportato, è possibile conoscere i diversi spessori? con gratitudine. claudio

"Alfò ti risulta che la mia chitarra sia scordata??? :-)
a parte gli scherzi, premetto che io sulla battente uso tre spessori,
uno per MI e RE l'altro per SOL e LA e uno per il SI"


Risposta Condividi


[34]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: La Chitarra Barocca
[24-02-2008]  
caro Claudio, nell'attesa che il nostro Marcello nazionale risponda (l'attesa a volte è molto lunga, gli impegni sono tanti, e poi gli artisti spesso si astraggono.., e se no che artisti sono !?!) ti intrattengo con una informazione che pò sempre servire a qualcuno

a volte sulla battente mi è capiato di montare le corde calibrate di una nota ditta italiana, è un set di 5 corde doppie "per chitarra battente" che sulla busta riporta le seguenti indicazioni:

La 0,035
Re 0,025
Sol 0,035
Si 0,027
Mi 0,025

le misure sono espresse in centesimi di millimetri, quindi volendo si possono acquistare le matassine di acciaio armonico e con un minimo di pazienza e manualità farsi le corde da soli

ho avuto l'impressione, confermatami pure da altri, che l'acciaio armonico fosse più "sonoro" delle corde confezionate ma non saprei perchè, forse Marcello può dirci qualcosa


Risposta Condividi


[35]   
Da: Venerato Salvatore 
(kalukapu)
  Re: La Chitarra Barocca
[05-03-2008]  
Io invece so che il liutaio Pasquale Scala usa questi spessori:

MI = 0,22
SI = 0,25
SOL = 0,27
RE = 0,25
LA = 0,27

Saluti
Salva

Risposta Condividi


[36]   
Da: Marcello 
  Re: La Chitarra Barocca
[05-03-2008]  
Alfonso! Uomo di poca fede!
Eccomi qua!

allora:
lo spessore delle corde dipende dal diapason dello strumento.
siccome non tutte le battenti hanno lo stesso diapason non si può
fissare una regola generale, bisogna andare avanti per tentativi.
Sicuramente gli spessore che vanno bene su una chitarra di Scala
non sono adatti a una De Bonis e viceversa.
Quello che dico è ampiamente verificato.
Vincenzo De Bonis usa e consiglia di usare uguali spessori per tutte
le corde, io sono contrario a questo.
in vita mia ho provato l'acciaio armonico, 0,22-0,24 (non prendete quello
per clavicembalo che vi si spezza dopo la prima pennata), ho provato le Galli che
sono troppo spesse per i miei gusti.
in definitiva: da un paio di anni sto usando corde preconfezionate di marca
Dogal, si chiamano le Dogaline, mi trovo benissimo, ma ripeto,
io uso una Vincenzo De Bonis e non è detto che vadano bene anche su altre
battenti.

Baci

Risposta Condividi


[37]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: La Chitarra Barocca
[06-03-2008]  
Marcè, benissimo per le Dogal, ma volevo chiederti, premesso che non ho un orecchio raffinato ed educato alla musica, ho avuto l'impressione che le corde ricavate dalle matassine di acciaio armonico siano più "sonore" (non so dirtei se per qualità o volume) di quelle confezionate, di qualsiasi ditta, può essere ?




Risposta Condividi


[38]   
Da: Marcello 
  Re: La Chitarra Barocca
[06-03-2008]  
sinceramente non c'ho mai fatto caso!
ti dirò di più, per un periodo mi è addirittura capitato di
mischiare corde confezionate con corde ricavate da rotoli di acciaio armonico,
e non ho notato differenza tra le une e le altre.
Ma ripeto, dipende molto dalla chitarra.
Comunque esiste un affare che non mi ricordo come si chiama,
lo produce la PYRAMID, che serve a calcolare lo spessore
che dovrebbe avere una corda in relazione al diapason dello strumento,
al materiale di cui è fatta la corda e alla sua intonazione,
questo è utile per evitare di montare corde troppo
spesse e di conseguenza troppo tese che a lungo andare farebbero imbarcare il manico.
Per quanto mi riguarda io continuo a far leva sul mio orecchio e sulla
sensibilità delle mie dita rispetto alle corde.

Baci

Risposta Condividi


[39]   
Da: Venerato Salvatore 
(kalukapu)
  Re: La Chitarra Barocca
[06-03-2008]  
Marcello e Alfonso ma hanno una sigla le corde della Dogal???
Sono specifiche per battente???
Perchè sul loro sito non le ho trovate...

Saluti
Salvatore

Risposta Condividi


[40]   
Da: Marcello 
  Re: La Chitarra Barocca
[06-03-2008]  
Dogalina - Chitarra Battente D132
questo c'è scritto sulla confezione.



Risposta Condividi


[41]   
Da: Marcello 
  Re: La Chitarra Barocca
[06-03-2008]  
Salvatò poi non dire che non ti penso
vedi un po qua
http://www.mvmusica.com/schedaprodotto.asp?cod=91DOGF2758&clmerc=91CHI%20%20V&codmadre=0&tit=MUTA%2Fchi%2EBattente+10cor+D132

spero che il link funzioni

Risposta Condividi


[42]   
Da: Venerato Salvatore 
(kalukapu)
  Re: La Chitarra Barocca
[06-03-2008]  
Grazie 1000 Marcello... Gentilissimo!!!!

Un abbraccio
Salvatore

Risposta Condividi


[43]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: La Chitarra Barocca
[06-03-2008]  
a Napoli, a via san Sebastiano si trovano a 10 euro la muta completa

Risposta Condividi


[44]   
Da: anselmo 
(Riano inta lu Cilientu)
  Re: La Chitarra Barocca
[06-03-2008]  
per quanto riguarda le dogalina con un calibro le ho misurate e ho trovato le seguenti misure:( le ri porto in pollici/millimetri)
MI 0.08/0.20
SI 0.09/0.23
SOL 0.12/O.30
RE 0.07/0.18
LA 0.10/0.25

quelle che uso io sulla mia battente di costantino de bonis sono
MI 0.08/0.20
SI 0.10/0.25
SOL 0.12/O.30
RE 0.09/0.23
LA 0.11/0.28

le galli confezione per battente, venduta come tale, ha spessori decisamente più spessi che sulla mia battente non possono essere montate.
la prossima muta che cambio faròdelle variazioni usando anche delle 0.07/0.18
vi darò notizie
con le corde tutte eguali di acciaio armonico (se ricordo bene)di spessore 0.09 datemi da costantino,la chitarra risultava più morbida e con un diverso timbro credo per il sol molto lento croce e delizia della chitarra. spero di essere stato utile.

Risposta Condividi


[45]   
Da: Venerato Salvatore 
(kalukapu)
  Re: La Chitarra Barocca
[07-03-2008]  
Ciao Anselmo, anche io ho una Battente di Costantino fino ad ora ho sempre montato le corde con lo stesso spessore che mi diede Costantino, e come hai fatto notare tu il mio problema è proprio il sol...
Spero di risolvere con le Dogal!!!!
Ma tu cambiando lo spessore hai trovato delle migliorie??? Come suono intendo... :-D

Ciao
Salva

Risposta Condividi