www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Martedi 23 Gennaio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Ingegnamoci
[16-10-2008]  
Molti di voi non sono solo semplici utenti appassionati, ma anche costruttori (più o meno alle prime armi). Sicuramente quindi oltre a costruire friscaletti, chitarre battenti e tamburelli chissà cosa avete nel cassetto!
L'artigianato per professione o per hobby è la base attraverso la quale l'uomo è riuscito a rendere reali i suoni che immaginava... e non solo i suoni!
Per cui... tiriamo fuori ciò che abbiamo realizzato, nella speranza di, scambiandoci trucchi e metodi, migliorare le nostre tecniche e perchè no, di applicarle anche agli strumenti (nonchè alle custodie).
Comincio io.



E' una pipa in legno di castagno. Il legno proviene da un tronco residuo di potatura e destinato al camino. Nella foto ho messo anche gli accessori per la manutenzione lgati in un laccetto di cuoio.



Risposta Condividi


[391]   
Da: Pelizzari 
  Re: Ingegnamoci
[30-01-2012]  
Dopo una notte insonne a rimuginare l’enigmatico consiglio di trasformare la custodia della chitarra in astuccio-salterio, ho trovato finalmente la soluzione.
Il problema più difficile naturalmente è stato il nome del nuovo strumento, mi ha impegnato più di tutto e dopo infiniti rovelli l’ho trovato: il saltuccio.
Risolta questa insuperabile difficoltà ho impiegato la giornata ai problemi tecnici.
Subito ho pensato: metto le corde sul coperchio. Troppo facile, sono capaci tutti.
Le metto sotto il fondo. Soluzione audacissima, ti immagini che figurone suonare sdraiato per terra tenendo, sopra di te, il saltuccio appoggiato a due sedie. Oltretutto permetterebbe, mentre si suona, di guardare le gambe alle organettiste che suonano con te.
E la custodia del saltuccio? Ci ricavo un’arpa.
E dopo? Di soluzione in soluzione sono arrivato ad un astuccio sonoro trasportabile da un furgone musicale con le ance sui tubi di scappamento.
Mah … però … e se Alfonso…?
Alfonso non è che mi hai rifilato un cavallo di Troia?
Non vorrei che tu avessi già brevettato in gran segreto gli strumenti-matrioska.
Non mi fido a postare il lavoro che ho fatto, non vorrei doverti a pagarti le royalty per il resto dei miei giorni.


Risposta Condividi


[392]   
Da: barbara 
  Re: Ingegnamoci
[30-01-2012]  
Lorè... dopo questa tua idea di suonare sdraiato... dovrò correre a depilarmi le gambe...!!!
...e pensare che a me era venuto in mente un cielo stellato nel silenzio della notte..... bah.... uomini.......
Forza co 'sta fotoooo!!!!!
Un saluto!!!

Risposta Condividi


[393]   
Da: TIZIANO 
(MARE)
  Re: Ingegnamoci
[30-01-2012]  
Al fine della vicenda avrai sempre un futuro nell'ambito delle onoranze funebri, costruire cofani sonori, che sballo

Risposta Condividi


[394]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[31-01-2012]  
Lorè ..non ti badar di loro.. è tutta invidia perchè c'hanno il cervello ormai fossilizzato, nello specifico sclerotizzaro da un mix di smog romano e da elevata salinità nell'aria, insomma marinato..

l'idea della custodia-salterio mi è venuta perchè - conoscendo la tua perizia - mi sembrava sprecata per la costruzione di una semplice custodia, che pure richiede cura e precisione, ma ti assicuro che non ho nulla in serbo, quindi non ti fare scrupolo..



Risposta Condividi


[395]   
Da: ANTONIO 
(VITERBO)
  Re: Ingegnamoci
[01-02-2012]  
per Barbara: ma che depillarti?
VAI IN GIRO SEMPRE CON CERTI PANTALONI ANTISTUPRO!

Risposta Condividi


[396]   
Da: barbara 
  Re: Ingegnamoci
[01-02-2012]  
Antò, ... se riesci a togliere i pantaloni antistupro, e se pure riesci a districarti fra gli arbusti sulle gambe (mica gli posso fare le belle treccine tutti i giorni eh?!?!) ...quando arrivi alle comode mutande ascellari (modello Fantozzi) con il disegno della mucca che ciuccia il biberon di latte... beh, allora si, che te cascano le.... braccia!!! ...e ringrazia che ho il buongusto di evitare la foto....

E per non andare fuori tema, preparatevi al lavoro che sto finendo... due bei gancetti da allacciare (e slacciare) dietro alla schiena... no, non è un reggiseno...!!!!!!!!!!!

Risposta Condividi


[397]   
Da: barbara 
  Re: Ingegnamoci
[02-02-2012]  
Come promesso...
Ho riciclato le cinghie della sediolina di Fiore, che non abbiamo mai usato per legarla... almeno così avranno un senso:
Per prima cosa le ho tagliate



le cinghie vengono da qui


Poi ho preso le misure "indossando" l'organetto su un giaccone invernale (a regolarle, stringendole, si fa sempre in tempo, ma se prendete le misure con su solo una maglia leggera, non potrete allacciarle in inverno tutti imbacuccati).



particolare delle cuciture


Infine le ho montate sulle cinghie dell'organetto



eccole pronte all'uso


Non vi rimane che regolarle su misura







Dopo 'sto lavoro vorrei dirvi che nelle smanticiate ora l'organetto sta fermo... ma no.. ho risolto il problema solo in parte.
C'è poco da fare... solo in questo caso... invidio chi ha il petto piatto!!

Risposta Condividi


[398]   
Da: TIZIANO 
(MARE)
  Re: Ingegnamoci
[02-02-2012]  
scava due incavi nella cassa dell'organetto per riporvi il seno, ecco la soluzione al gravoso problema

Risposta Condividi


[399]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[02-02-2012]  
premesso che chi si ingegna per migliorare qualcosa, al di là del risultato, riscuoterà sempre la mia ammirazione, da mero e non sempre attento osservatore devo fare una considerazione: come fanno i suonatori provetti a fare le smanticiate ? se ci ripenso un pò mi sembra di ricordare che assumono una posizione particolare ossia allungano le braccia con ciò distanziando l'organetto dal corpo, il che pensandoci adesso mi sembrerebbe controproducente, ricordo/noto bene ? ricordo/noto male ?

Risposta Condividi


[400]   
Da: barbara 
  Re: Ingegnamoci
[04-02-2012]  
Mentre aspetto suggerimenti su eventuali posture da assumere per le smanticiate, con i ritagli del fodero dell'organetto oggi ho costruito dei "parafibbie" (non so se si chiamano così...).
A volte mi capita di vedere dei bellissimi organetti rigati nella parti dove si attaccano le cinghie... e solo al pensiero mi vengono i brividi...
Ecco come ho fatto... con un pezzo di trapunta e del velcro (e ovviamente la SANTA macchina da cucire):








Risposta Condividi


[401]   
Da: TIZIANO 
(MARE)
  Re: Ingegnamoci
[05-02-2012]  
Brava! sono fondamentali, le fibbie rigano la cassa dell'organetto che è una bellezza, io da buon maschio ci ho fatto 2-3 giri di nastro intorno, le ditte che si fanno pagare fior di quattrini dovrebbero pensarci e fornire gli strumenti con dei parafibbie, analoga cosa bisogna fare in quegli organetti in cui esiste la regolazione del manale con la rotellina che agisce sul perno filettato, li io ho messo un pezzo di neoprene come protezione.

Risposta Condividi


[402]   
Da: antonio 
(Viterbo)
  Re: Ingegnamoci
[05-02-2012]  
che ne pensi di diventare la Jimi Hendrix dell'organetto? quando fai le smanticiate lo fai dietro la schiena così non ci hai "ingombri"!

Risposta Condividi


[403]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[05-02-2012]  
quella di Barbara oltre ad essere na buona idea è pure ben realizzata!!
con quello che costano questo strumenti è bene preservarli da qualunque segno di usura, in questo modo uno strumento usato sul mercato può essere valutato al pari (se non più) di uno nuovo, specialmente se anche il suono si mantiene perfetto ed in più la tastiera e il mantice risultano anche "ammollati" al punto giusto, no ?

Risposta Condividi


[404]   
Da: alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[09-03-2012]  
qualcuno mi può dare qualche consiglio su come incollare nel modo migliore un piatto di terracotta (monocottura) frantumato in vari pezzi ?

per favore escludiamo l'attak che non è adatto a superfici porose

Risposta Condividi


[405]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Ingegnamoci
[09-03-2012]  
Io mi sono trovato bene con "collante acrilico diluibile con acqua", ma non mi assumo responsabilità! :-)
...Non scrivo la marca, ma se cerchi su google "colla per terracotta" ti viene fuori.
Il costo € 3.35 per 50 ml.
Saluti.

Risposta Condividi