www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Martedi 23 Ottobre 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
( )
  Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[17-09-2007]  
è lanciata una nuova tenzone, queste le regole:

1) il componimento deve essere in rima e metrica
2) è consentito l'uso di ogni metrica
3) la risposta deve essere pertinente
4) è consentito ogni dialetto, lingua, idioma
5) non è ammessa la traduzione
6) non è ammesso nessun commento o nota, nemmeno in calce
7) i componimenti che contengano trasgressioni alle regole verranno cancellati

ps: questo nuovo topic inizia con l'ultimo componimento postato nel vecchio topic.



Risposta Condividi


[376]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-05-2008]  
chissà n'dò è annato er Pino nazionale,
sicuro stà a cantà a Nepi o Ariccia
e se glie date solo un pò de tregua
vedrete che lui tosto ariciccia

Risposta Condividi


[377]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-05-2008]  


Se a ritornà Pontuali nun se spiccia
finisce che chiudemo la baracca.
E' lui che mette foco sulla miccia,
certo se manca, se batte la fiacca.
Arfonso, quarche vorta, ce bisticcia,
lui se difende e doppo contrattacca.
Se Pino nun se sbriga a fasse vivo,
quest'è l'urtima ottava che ve scrivo !!!

Peppino di Rosa.



Risposta Condividi


[378]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-05-2008]  
Ce vengo da lontano, e mo arrivo.
E' che 'gni tanto me ne vado fora
e cor copiuter, a casa, nun convivo.
E si co' voi mo piace a gioca' a mora
lo stesso io rimano riflessivo
e scergo bene 'n do' punta' la prora.
Si è vero che me chiama Zammarelli,
mo je risponno co' li mii stornelli.

Risposta Condividi


[379]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[23-05-2008]  
Tra 'n po' ve mollo a tutti, cari belli.
Pe' 'n mese nun starò più ne 'sta stanza;
ma nun ve rovinate i fegatelli,
se tratta solo che vado 'n vacanza.
Co' sdraie ar mare vado e co' l'ombrelli,
e si quarcosa c'è, quest'è l'usanza:
allora me chiamate pure ar mare
che tanto tengo acceso er cellulare.

Risposta Condividi


[380]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-05-2008]  


Chissà quale canzone popolare
riscopre Pino mentre fà vacanza.
Un bel tipo da spiaggia non mi pare,
lo vedo poco avvezzo a quest'usanza.
Più d'ogni cosa, gli piace del mare,
il pesce, quello fresco, di paranza,
il vino e le canzoni d'osteria,
che fanno star la gente in allegria.


Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[381]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-05-2008]  
Lo devo di', ch'era spettacolare.
E' stato 'sta mattina lì a la scola,
che otto regazzini a declamare
ottave da lor scritte a zi' Nicola.
Dici anni ci'avrà avuto le scolare
ch'hanno cantato senza la mandola.
Er merito ai maestri, e quest'è giusto,
ma 'sti ragazzi ci'hanno preso gusto !

Risposta Condividi


[382]   
Da: L'Ortolana rediviva 
(ma come non ve lo ricordate?)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-05-2008]  
Pino, su quel ritratto sei un gran fusto
la foto tua è spettacolare
il vino poi è del colore giusto
benchè l'anfitrion volle scherzare
pensando al paglierino con disgusto
con l'uretral esame comparare;
ma qui nun ce stan santi nè madonne,
Pino, ma che je fai tu a le donne?...



Risposta Condividi


[383]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-05-2008]  
je fa la spesa,
e che po fa ? porello..

chè gl'è rimasto
solamente quello

Risposta Condividi


[384]   
Da: Irpino 
((messaggio ritrovato in una bottiglia))
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[26-05-2008]  
Messaggio ritrovato in una bottiglia:



Sento che Pin va ar mare, ma n’è detto

che Pino va in vacanza a riposare,

vedrai che si je tira l’organetto

co’ qurcheduna lo vorà sonare

ma si se ne fa accorge, poveretto,

nessuno ar monno lo potrà salvare.

E l’organetto puro, poverello,

se lo trova a pennacchio sur cappello!



La moje è bella e bona, quest’è certo,

però si se n’accorge a me me pare

che fa mejo a scappassene ar deserto

chè s’arivasse a piallo la commare

nun c’ha tempo de còre sverto sverto.

Prima lo corca e poi lo butta ar mare!

Ma non prima de faje er lavoretto

ch’ho detto sopra al caro suo organetto!






Risposta Condividi


[385]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-05-2008]  
De certo a pija' 'r sole 'n me ce metto.
Mi' moje se farà 'n dritt'e 'n rovescio,
s'abbronzerà da sola, ce scommetto;
e mentre lei s'abbronza io me n'escio
e si trovo 'na donna fo er galletto,
controllanno la mi' moje de sghimbescio;
'ché si me sgama ho chiuso e così sia.
Allora si, che sono cazzi mia.

Cor brindisi nun bevvi malvasia
ma, caro Arfonzo, era falanghina,
de quello bono, 'n dico n'eresia,
er mejo de qualunque medicina.
Arfo', te fa parla la gelosia,
'ché tu me 'nvidii pure la cantina
ch'è piena solo che de vino bono.
Si lo bevemo 'nsieme te perdono.

Risposta Condividi


[386]   
Da: Tiziano 
(Roma)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-05-2008]  
Alla cantina tua ce sta er bon vino
ch'è vecchio e c'ha n'aroma sopraffino
me ce metto lì co na sediuccia
e nella botte 'nzuppo na cannuccia.

e bono e c'ha nsapore zuccherino
puro si è rosso o giallo paglierino

magnamm amice miei e poi bevimmo fin quanno ce stà uoglio a la lucerna
chissà se all'ato munno ce verimmo chissa se all'ato munno 'nc'è taverna. (Tradizionale Campania)

e allora: "facemmose 'n goccetto facemmoselo mò
che mo tenemo tempo e n'ata vota no". (tradizionale di Anticoli Corrado)



Risposta Condividi


[387]   
Da: Irpino 
(Emilia/Irpinia)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[27-05-2008]  
facemmose 'n goccetto facemmoselo qui
che mo tenemo tempo e n'ata vota sì

aizammo stu bicchiere, aizammolo Tizià
stasera ce mbriacammo, ca craj poi chisà

Sta meglio 'o cane 'e figliemo ma cu l'idrofibbia,
ca chi nu pote vèvere, ca stace 'n malatia!

'A signurina mia tene 'e sogni int'o cassetto
piggiami e cazettielle, me dice addò m'e metto?








Risposta Condividi


[388]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[29-05-2008]  
Ch'er vino ci'accomuna già s'è detto.
Me pare semo tutti estimatori.
se beve da la botte o cupelletto,
si semo canterini o sonatori,
nun serve qui a fallo er discorsetto,
'ché ' r vino risolleva i peggio umori.
pertanto me lo bevo a casa mia;
sarebbe mejo 'nsieme. E' 'n'utopia ?

Risposta Condividi


[389]   
Da: gianluca zammarelli 
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-05-2008]  
speriamo che non sia na malattia
l'amore per il vino ritrovato
se devi cantà nun lo gettà via
se devi fotte lascialo al curato
ma senti adesso questa profezia
a Nepi lo bevon col bicarbonato
ma adesso è uscita n'antra bella legge
sei tu che reggi il vino o lui ti regge?

Risposta Condividi


[390]   
Da: Amico timido di Irpino 
(Piccione Viaggiatore)
  Re: Sfida all'ultimo stornello "DUE"
[30-05-2008]  
Telegramma consegnatomi da un piccione viaggiatore


Che è che gli è successo all´Arfonzetto?

Un brutto affare è certo capitato;

ho capito `na cosa all´"organetto"

e poi ...`na cosa come che "scordato"

Ha chiesto ajuto a Pino er poveretto

perché così nun va, lo vò sanato.

Però nun ho capito tutto bbene

e qual è l´intervento che conviene



Cioè je s´è scordato l´organetto

e scordato così non po´ più usallo

o s´è scordato l´uso der suddetto

ner senzo figurato ... cioè der fallo.

In ogni caso, pe´ Pino, è `n giochetto

nun c´è manco bisogno de pregallo.

Pino la trova lui la soluzione

più adatta pe´ ogni situazione.



Si nun je serve più perché è scordato

Pino je fa `na teleaccordatura

se il danno all´organetto è figurato

Pinuccio è bellepronto co´ la cura.

E siccome ch´è un omo delicato

saprà nisconne la verità dura.

e je dirà: sù Arfò nun t´avvilì,

... quello serve sortanto a fà pipì





Risposta Condividi