www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Giovedi 17 Ottobre 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: dario 
(Cosenza)
  OTELLO PROFAZIO
[09-02-2007]  
Salve a tutti...ho notato che in questa "Chiazza" siete abbastanza informati sulle belle tradizioni popolari, volevo dunque chiedervi...... solo da poco(purtroppo) ho avuto la fortuna di conoscere le canzoni di OTELLO PROFAZIO...e sono riuscito solo a trovare una trentina di canzoni... voi avete la fortuna di avere qualche album?????...e poi ero curioso di sapere,nonostante i suoi 73 anni,se faceva ancora qualche spettacolo....non ha purtroppo un suo sito...e quindi non so come esaudire queste mie domande.... speriamo che troverò il vostro aiuto... scusate per le mille domande... un grazie anticipato, ciao a tutti, Dario.

Risposta Condividi


[16]   
Da: Davide 
(ra muntagna)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[27-02-2007]  
Quando Carlo uscì con la definizione di cantastorie ricordo che mi diede fastidio, chiesi la fonte dalle quale avesse attinto questo aggettivo (nell'argomento conosciamoci meglio) la fonte arrivò qui :«I silenzi della storia», di M. Geraci, Nuove Effemeridi , sinceramente non saprei dove trovare questo numero di Effemeridi e forse non m'interessa più di tanto andarlo a leggere. Ero infastidito perchè nel mio immaginario comparve l'immagine di Buttitta con i cartelloni, che gridava anzi abbanniava alla piazza per dirlo in palermitano....sarà stata l'associazione col poeta di piazza. In effetti cantastorie non è un offesa, caso mai è un aggettivo in più, qualcosa che migliora il poeta e non lo sminuisce, e forse questo Carlo l'aveva detto, non ricordo. Ciao Davide.

Risposta Condividi


[17]   
Da: Maruko 
(Longi)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[27-02-2007]  
Carlo, scrivi questo tu:

"Lui (profazio, ndm) è un cantautore o meglio un cantastorie, forse l'ultimo dei cantastorie ... erede del grande Ignazio Buttitta."

Ecco, copio e incollo. A me sta cosa mi ha dato fastidio. Bastava dire "forse ho esagerato" e non girare per avere ragione a tutti i costi. Io saro' buono dentro Carlo, sarò un "artista" come dici tu (anche se non mi reputo tale), ma le minchiate mi danno comunque fastidio. Inutile che la giri e la voti, peggiori la mia gia scarsa stima per come scrivi e illustri le cose: da schifo.

Otello non è un erede di Buttitta, al contrario di quello che dici tu. E' na cosa sbagliata... non capisco perchè ti agiti tanto. Sei fuori strada. Out of zone, wrong way. Mi sono spiegato? Non sono insulti, sono dati di fatto. Se devo insultare uno non gli dico dove sbaglia. Otello profazio lo puoi paragonare alla Ballistreri, a Orazio Strano... ma Buttitta no, è un esempio sbagliato e te l'ho corretto con tanto di controesempi e link con spiegazioni. Non c'entra sapere di etnomusicochecosa perchè Buttitta non era un cantastorie ma un Poeta/drammaturgo/scrittore/linguista. Punto, non capisco perchè ancora mi insisti, facendo confondere le idee a chi magari vuole imparare e impara sbagliato, poi.

E tu che mi fai? Mi rispondi ad oltranza parlando d'altro? Mi dici che "perdo proprio"...? Wei la... sig. Grillo, che io non sono un quacquaracquà, e se ho sto modo aggressivo di illustrare le cose è perchè mi premono di più i contenuti. Ai voglia che dispensi abbracci e smancerie... non cambia il fatto che una minchiata resta minchiata, e non c'è da "essere elestici", la voglia di polemica è la tua, non la mia. Questo è un confronto. Tu scrivi: "Lui è un cantautore o meglio un cantastorie, forse l'ultimo dei cantastorie ... erede del grande Ignazio Buttitta". Ti pare giusta sta frase??? Ah???


Risposta Condividi


[18]   
Da: Davide 
(ra muntagna)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[27-02-2007]  
Io ribadisco quanto ho detto sopra, non ricordavo l'accostamento e quindi l'eredità Profazio-Buttitta....l'accostamento può risultare fuori luogo ma, l'aggettivo cantastorie riferito a Buttitta no. Ciao Davide.



Risposta Condividi


[19]   
Da: Calabria Logos 
(Cosenza)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[28-02-2007]  
Per fortuna c'è stato l'intervento di Davide che ha, in un certo senso, interrotto un "duetto" che rischiava di diventare monotono!

Di solito non mi piace copiare ed incollare.
Ma questo mio post sintetizza tutti gli interventi fatti finora sul grande I. Buttitta!
Maruko, leggi attentamente e non distrarti .... se no poi dici che scrivo da schifo ... io dico che forse sei tu che non vuoi intendere!

" .... chi utilizza il termine poeta-cantastorie su Ignazio Buttitta lo fa come un "doveroso riconoscimento" ad una persona che ha influenzato tutto il modo di fare dei cantastorie.

E' chiaro che Buttitta non si esibiva con "chitarra, voce e cartellone" .... ma a lui c'è qualche studioso (che tu non conosci ... ma pazienza) che gli attribuisce questo appellativo con l'intenzione di arricchire la sua figura non di sminuirla.

Stesso discorso vale per l'appellativo "Poeta di piazza" ... Non penserai mica che lui viene chiamato così perchè leggeva le sue poesie nella piazze dei paesi !!?? Ti prego Maruko ... cerca di essere elastico!..."

Il poeta-cantastorie è una definizione a carattere simbolico (e non sono giri di parole) ... non va a sostituire il Buttitta poeta, scrittore, linguista, drammaturgo. Tutti sappiamo chi era !

Di solito ti esprimi con irruenza e sarcasmo ... è un tuo stile ... ma ho notato che ti sei un pò risentito dopo l'intervento di Davide. Anche lui ha espresso un suo parere in nome di quella libertà di pensiero che tu sempre predichi, solo che non coincidendo con la tua versione ... ti sei urtato! Ed hai incalzato utilizzando una tua vecchia arma .... l'offesa! Dire a me "scrivi da schifo" significa ... o non essere obiettivo (perchè io non scrivo da schifo) oppure essere incazzato (e allora offendi).

Per quanto riguarda Profazio ... non ho parlato di accostamento con Buttitta (I toni di Profazio sono a carattere "ricreativo" rispetto ai toni forti di denuncia di Buttitta ) ma anche Profazio ne ha raccolto l'eredita (la poetica del maestro ha condizionato fortemente il mondo dei cantastorie /cuntastorie)
così come tutti gli altri ... Geraci compreso. Anche di Geraci si è detto "L'ultimo dei cantastorie" ... e allora ... chi è l'ultimo Profazio o Geraci ? Forse Geraci perchè è più giovane ? Ma no, anche questo va letto simbolicamente!







Risposta Condividi


[20]   
Da: Maruko 
(Longi (ma vivo nel Salento))
  Re: OTELLO PROFAZIO
[28-02-2007]  
Carlo, io mi riferivo ad affermazioni particolari, e mi fa piacere che tu abbia corretto il tiro. Tra il tuo primo assolutista post di eredi e quest'ultimo ce n'è di differenze... e comunque, figurati se mi accanisco per sport... ma dai... io ragiono in base alla discussione. In fin dei conti sono un cattivo buono, a detta tua, no? Un ossimoro vivente, diciamo...

I post di Davide sono condivisibilissimissimi. All'inizio esterefatto, ma col tiro corretto (ehhh, non si fa centro subito, soprattutto se gli annetti passano... questa mia rettifica ne è l'esempio, insieme alla tua, ov curs) si dimostra placato. Esattamente come me.

Ps: leggerei tra le righe, se solo ci fosse qualcosa da leggere...

Ps2: ti chiedo scusa per lo "scrivere da schifo", dico cose peggiori e non me le rimangio se le penso veramente, quest'ultima invece ho esagerato (e avrei corretto subito se ci fosse stato un editor), perchè non scriverai bene come BUTTITTA (decisamente no...), ma nemmeno malaccio come Maurizio Costanzo, ti inserisco, diciamo, tra Vladimir Luxuria e Costantino della compagnia di amici della De Filippi. Se loro son d'accordo, sempre.

Lav en pis for oll.

Risposta Condividi


[21]   
Da: Davide 
(ra muntagna)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[28-02-2007]  
Carlo non credo che Marco si sia urtato per le mie affermazioni, almeno a me non è parso di leggere nulla nei suoi post che mi riguardasse (Marco se sbaglio correggimi) caso mai ha continuato ad essere diciamo inalberato con te. Ugualmente non si riferiva a me (credo) quando parlava della gente che vuole imparare e impara sbagliato nel leggerti, credo che mi conosca abbastanza da non credermi così tanghero.....e poi senza offesa per nessuno, ma non sono così rinco da prendere per oro colato quello che leggo qui, se la cosa m'interessa mi vado a documentare personalmente. Saluti e abbracci e fistazza pì tutti Davide.

Risposta Condividi


[22]   
Da: Calabria Logos 
(Cosenza)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[28-02-2007]  
Bravissimi amici ... questi sono i toni che ho sempre "invocato" in questo forum.
Non credo che dureranno (così pacati) ma per il momento godiamoceli!

Marco, ti prego ... tira fuori la parte benevola di te e trova una sostituzione a Costantino.
Per Luxuria va bene perchè (al di là delle tendenze sessuali che sono lontanissime - issime -issime dalle mie) è una persona intelligente .... ma Costantino proprio no! Ti ri-prego, trova un altro nominativo!

A Davide voglio dire (non l'ho fatto prima altrimenti Maruko poteva insospettirsi e pensare che io lo facessi per accaparrarmi la sua simpatia) che ho ascoltato un suo brano alla chitarra battente (su myspace) è mi piace molto come suona questo strumento (che è anche il mio insieme alla chitarra classica ed all'acustica). Ho anche avvertito un "tono di modestia" nella sua biografia quando scrive dei suoi riferimenti musicali e ne fa i nomi: Marcello Vitale, Cataldo Perri ....!







Risposta Condividi


[23]   
Da: Maruko 
(Longi (ma vivo nel Salento))
  Re: OTELLO PROFAZIO
[28-02-2007]  
"ma Costantino proprio no! Ti ri-prego, trova un altro nominativo!"

Il manuale delle giovani marmotte?


Risposta Condividi


[24]   
Da: Davide 
(ra muntagna)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[28-02-2007]  
Carlo ti ringrazio per i complimenti e per il "tono di modestia" che mi attribuisci. Nell'elenco da te riportato manca il nome di Gianfranco Preiti che insieme ad Antonello Ricci e Eugenio Bennato (ascoltate Tempo di vendemmia nell'album Quanno Turnammo a Nascere di Musica Nova) è stato un precursore di queste tecniche diciamo "innovative" per battente, anche se nella tradizione era già presente l'uso polifonico di questo strumento. Penso che tu immagini Marco più malevolo e me più ingenuo di quanto non siamo in realtà, infatti anche se mi fai i complimenti, se devo controbbattere ad una tua affermazione o di chiunque altro io lo faccio, immagina un contesto dove non esista dialogo ma solamente un monologo circondato da assensi, sarebbe oltremodo noioso. Non sempre si può arrivare ad una sintesi (tesi, antitesi) vedi il confronto sulle Differenze tra Battente e Barocca e i discorsi divengono simmetrici ma, questo è normale e succede anche nelle discussioni a viva voce. Saluti Davide.

Risposta Condividi


[25]   
Da: Luca 
(Caserta)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[01-03-2007]  
Tradotto:
Sienz c'à t'appar ca t' schifan

Risposta Condividi


[26]   
Da: Calabria Logos 
(Cosenza)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[01-03-2007]  
Messaggio per Alfonso:

Visto l'andamento della discussione propongo di sostituire il titolo della stessa.

Al posto di "Otello Profazio" sarebbe meglio scrivere "Cantastorie".



Risposta Condividi


[27]   
Da: Maruko 
(Longi (ma vivo nel Salento))
  Re: OTELLO PROFAZIO
[01-03-2007]  
Non mi fari siddìari mastru Carlu... Chi c'entra camora sta cangiata?!? I miei post sono scaturiti in seguito al topic, che cambi e cambi...?!? Cambia tu, magari, e apri un altro topic senza che scassiamo i giascassati (i topic, ndlmb) degli altri.

Risposta Condividi


[28]   
Da: Davide 
(ra muntagna)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[01-03-2007]  
Luca mi traduci in italiano quello che hai scritto?

Risposta Condividi


[29]   
Da: Davide 
(ra muntagna)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[01-03-2007]  
Ho usato il traduttore di internet a posto già tradotto.

Risposta Condividi


[30]   
Da: Luca 
(Caserta)
  Re: OTELLO PROFAZIO
[01-03-2007]  
Perchè su internet c'è un traduttore dal casertano all' italiano?
Dalla rete oramai mi aspetto di tutto.

Risposta Condividi