www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Martedi 24 Aprile 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Ingegnamoci
[16-10-2008]  
Molti di voi non sono solo semplici utenti appassionati, ma anche costruttori (più o meno alle prime armi). Sicuramente quindi oltre a costruire friscaletti, chitarre battenti e tamburelli chissà cosa avete nel cassetto!
L'artigianato per professione o per hobby è la base attraverso la quale l'uomo è riuscito a rendere reali i suoni che immaginava... e non solo i suoni!
Per cui... tiriamo fuori ciò che abbiamo realizzato, nella speranza di, scambiandoci trucchi e metodi, migliorare le nostre tecniche e perchè no, di applicarle anche agli strumenti (nonchè alle custodie).
Comincio io.



E' una pipa in legno di castagno. Il legno proviene da un tronco residuo di potatura e destinato al camino. Nella foto ho messo anche gli accessori per la manutenzione lgati in un laccetto di cuoio.



Risposta Condividi


[16]   
Da: Alfonso 
( )
  Re: Ingegnamoci
[01-12-2008]  
Giusè, sei troppo forte, io ti farei tutelare dall'UNESCO, e non lo dico per scherzo !!

Risposta Condividi


[17]   
Da: Alfonso 
( )
  Re: Ingegnamoci
[01-12-2008]  
caro Giuseppe, quando decisi per la prima volta di provare a costruire una battente progettai questo aggeggio, infilandoci la fascia ben bagnata e stringendo con accortezza i morsetti/tiranti si riesce a dare la forma alla fascia, e senza bisogno di tagliarla in due parti come fanno tutti i liutai

ma questa forma, pure efficace anche se di non proprio agevole uso, non l'ho più usata, quando decisi di costruirmi la seconda battente decisi di non usare forme, limitandomi a piegare la fascia col fuoco-vapore ed a farla asciugare sospesa in aria..,

per dare la forma voluta alla fascia usai un cilindro d'acciaio di 4 cm di diametro riscaldato con una fiamma, un aggeggio efficacissimo ma poco pratico

per questo motivo vorrei costruirmi un riscaldatore (magari in ceramica) da usare per dare forma alla fascia a amno libera..







Risposta Condividi


[18]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[01-12-2008]  
Caro Alfonso, mi è venuta un'idea.
Esistono in commercio dei phon ad uso industriale
(vengono usati dagli elettricisti e dagli idraulici per piegare i tubi in pvc)
della Black & Dekher o della Bosch che
arrivano credo a 1800/2000 watt e in fondo hanno un anello metallico
(diametro intorno ai 5/6 cm) che quando
il phon è in funzione si surriscalda tantissimo.
Basterebbe prolungare l'anello con un tubo
che si riscalderebbe per conduzione.
Risolveresti anche il problema delle elettrolocuzioni
in quanto l'utensile, avendo il doppio isolamento,
è sicuro.
ciao PFM

Risposta Condividi


[19]   
Da: giuseppe lerose 
(modena)
  Re: Ingegnamoci
[01-12-2008]  
ciao alfonso ho chiesto a un mio amico se aveva un pezzo di tubo di ceramica che tempo fa mi porto' in officina per rilevare delle misure, lo hanno usato per fare un prototipo di bruciatore per rifiuti, era circa 4 o 5 centimetri di diametro, se lo trova te lo faro' avere ,buona musica a tutti

Ps: ti ringrazio come sempre per i consigli che mi dai, una sagoma come la foto allegata l'ho gia' preparata devo solo rifinirla e fare i tiranti e' tutto questione di tempo
per la piegatura della tavola armonica ho costruito questo






Risposta Condividi


[20]   
Da: Alfonso 
( )
  Re: Ingegnamoci
[01-12-2008]  
grazie Pierfi, avevo pensato ad una soluzione simile ma l'ho abbandonata per due motivi

primo perchè l'aria calda che esce dal tubo sarebbe irrimediabilmente rivolta verso la panza dell'utilizzatore

secondo perchè non è facile fermare saldamente il tubo di prolunga al phon e poi fermare saldamente il phon stesso ad un piano, ed è necessario che il tutto sia saldamente ancorato perchè spesso bisogna esercitare una discreta pressione sul legno per piegarlo, specialmente se vuoi usare l'aggeggio anche per piegare le cornici dei tamburelli (visto che ci troviamo..)

Risposta Condividi


[21]   
Da: alfonso 
( )
  Re: Ingegnamoci
[06-12-2008]  
mi è piaciuta invece abbastanza la soluzione che ho letto in un altro sito, una lampadina al quarzo da 500 w inserita in un tubo metallico, il tutto corredato dal solito termostato, ma la sicurezza mi lascia ugualmente perplesso, insisto sul tubo di ceramica..

Risposta Condividi


[22]   
Da: alfonso 
( )
  Re: Ingegnamoci
[06-12-2008]  
ciao Giuseppe, ma io non ti ho dato dei consigli, non ne hai bisogno, anzi ti invito a non tenerne conto, non farti influenzare, procedi con la tua testa, le battenti sono belle eprchè sono tutte diverse

e la diversità spesso dipende anche dai diversi sistemi di costruzione adottati

il sistema di piegatura che hai inventato mi sembra ottimo, il mio è un pò diverso, quando lo userò ci faccio una foto altrimenti non si capisce

Risposta Condividi


[23]   
Da: alfonso 
( )
  Re: Ingegnamoci
[19-12-2008]  
e poi dicono che non è vero che a Natale i sogni si avverano !!!

indovinate cosa mi è arrivato ieri in uno scatolino ?! DUE STUPENDI TUBI DI CERAMICA RESISTENTE ALLE ALTE TEMPERATURE E DELLA MISURA CHE AVEVO..AUSPICATO !!!!

e il Babbo Natale che me lo ha portato era giusto giusto spiccicato il nostro incredibile GIUSEPPE LEROSE..

Risposta Condividi


[24]   
Da: Alfonso 
( )
  Re: Ingegnamoci
[22-12-2008]  
caro Giuseppe, guarda che bella resistenza ho trovato per il "nostro" tubo, sembra quasi fatta su misura !! ora sto pensando al modo migliore di assemblare le due cose,

la resistenza non ci va precisa-precisa perchè ha un diametro inferiore di 3 mm al diametro interno del tubo, e dovrò levigare l'impanatura che si vede perchè possa entrare tutta, ma questo è un bene perchè se riesco a levigare bene quella impanatura almeno questa estremità della resistenza andrà a inserirsi nel tubo ad incastro,

affinchè anche l'altra estremità della resistenza rimanga equidistante dalla superficie interna del tubo avevo pensato di incastrare alla resistenza un anello metallico, di spessore tale da consentire di infilare la resistenza nel tubo con l'aiuto di un pò di grasso,

magari questo anello potrei incassarlo nella resistenza, anzi, mi viene in mente adesso, potrei usare delle fasce elastiche già pronte, se ne esistessero della misura giusta











Risposta Condividi


[25]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Ingegnamoci
[23-12-2008]  
Alfo', evita accuratamente di usare il grasso perché con l'alta temperatura si secca sviluppando dei gas di evaporazione altamente tossici.
Ci teniamo alla tua salute!!!

Risposta Condividi


[26]   
Da: Alfonso 
( )
  Re: Ingegnamoci
[23-12-2008]  
grazie del consiglio, se riuscissi a rendere il tubo ermetico anche con l'aiuto della "guarnizione liquida" ci vorrei inserire dell'olio all'interno del tubo, ma sto pensando che forse poi ci vorrrebbe anche una piccola valvola,

mi viene un'altro dubbio: ma l'olio con il caldo aumenta di volume o diminuisce ?

Risposta Condividi


[27]   
Da: Nicola 
(Contrada)
  Re: Ingegnamoci
[23-12-2008]  
sicuramente aumenta!!! Ciao alfonso e Buone feste

Risposta Condividi


[28]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Ingegnamoci
[23-12-2008]  
Alfò, forse sto dicendo una cavolata: non si potrebbe "annegare" la resistenza direttamente nel foro riempito con argilla, impastata, così da allocare perfettamente la resistenza, permettendo al calore di propagarsi al tubo?
Una variante, secondo me ancora migliore potrebbe essere questa: riempire la cavità di sabbia ed "annegarvi" la resistenza.
Non c'è evoparazione di olio o grasso, nessun odore, nessuna macchia.
..E' un pò come abbrustolire i ceci "ammollati" nel vino e mischiati alla sabbia, sui carboni, dentro la "coppa" :-)!!!

Saluti, Giancarlo.

Risposta Condividi


[29]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Ingegnamoci
[23-12-2008]  
Alfo', Giancarlo ha ragione nel suggerirti la sabbia.
Io aggiungerei di impastarla con il REFRAX che è un cemento adatto alla costruzione dei camini e dei forni e che è di facilissima reperibilità presso i comunissimi commercianti di materiale per l'edilizia (detti smorzi); inoltre il refrax è anche dielettrico.
E' chiaro che poi non potrai smontarla (a meno di rompere la ceramica).

Risposta Condividi


[30]   
Da: giuseppe lerose 
(modena)
  Re: Ingegnamoci
[23-12-2008]  
caro alfonso se riesci a trovare un tornitore da "ferro" riesci in 10 minuti a tornire la resistenza, e portarla al diametro che vuoi, dovresti vedere quando materiale c'e da asportare, lascia un po di filettatura per poterla avvitare in seguito alla base.
per quando riguarda l'argilla non sono molto pratico, pero' se vai nelle ferramenta o fai da te dove vendono camini o forni per pizze dovrebbero avere argille e paste adatte alle alte temperature.
buona musica e buone feste a tutti

Risposta Condividi