www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Venerdi 6 Dicembre 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Avvocatista 
(Grande Lucania)
  Costruzione delle ance di canna
[10-01-2008]  
Con l'avvicinarsi dell'evento di Fiumicino, un po' di ripasso.

Ecco lo stato delle mie conoscenze...

Il primo problema da risolvere, nella costruzione delle ance per ciaramella (ma anche per la zampogna), è la selezione delle canne.

A questo proposito alcuni anziani costruttori consigliano di tagliare le canne a gennaio/febbraio in giornate senza luna (in effetti, in quei giorni, le canne hanno un minore contenuto di linfa).

Per la stagionatura le opinioni variano molto (dipende dalla zona di costruzione, dall'altitudine, dal tasso di umidità, ecc...) Alcuni consigliano di farle stagionare per 6 mesi, altri addirittura per 5 anni; tutti consigliano di farle stagionare in un luogo ombreggiato e asciutto, alcuni, di sigillare gli estremi con pece, cera, ecc...., altri, di far stagionare le canne solo dopo aver tolto la parte esterna (con carta vetrata o un pezzo di vetro).

Quali canne? In genere si tratta di canne comuni (Arundo Donax) di "sesso" maschile, ma i costruttori parlano spesso di "Canne Marine" canne, cioè, che crescono in prossimità del mare.

Famose (in Molise e nel Lazio) sono le canne della zona di Terracina (nel Lazio), poi, quelle lucane (del metapontino), le sarde e le siciliane.

Su quali canne tagliare, tra quelle presenti nel luogo di raccolta, si potrebbe scrivere un libro.

Molti sconsigliano di raccogliere quelle presenti ai margini del "cespo", quelle troppo esposte al sole o troppo in ombra. Il criterio dovrebbe essere quello di raccogliere canne che non abbiano subito forti escursioni termiche.

Una volta in possesso delle canne stagionate, occorre lavorarle.

Utensileria minima necessaria: un coltello affilatissimo, lamette, carta vetrata di grana molto sottile, tubicini di ottone/rame, spago, resine vegetali (anche qui si varia molto, ma in genere si usa quella di conifere) o pece, oppure semplice Vinavil.

In realtà, i costruttori tradizionali dispongono di utensili costruiti ad hoc: sgorbie, lame curve, supporti, ecc...

La dimensione dell'ancia (e quindi della canna da tagliare) dipende dal tipo di ciaramella sulla quale la vuoi montare (molisana, laziale, totarella lucana, pipita, ecc...) e dal tipo di intonazione che le vuoi dare.

In particolare, l'intonazione della ciaramella, la sua capacità di sbavare o meno le note e la quantità d'aria richiesta per suonare le note alte e quelle basse, dipende dalla lunghezza e dalla larghezza in testa dell'ancia (oltre che dalla lunghezza e dal diametro interno del corpo della ciaramella)

In generale, la ance doppie per ciaramella sono lunghe tra i 5 ed i 7 centimetri (tubicino compreso) e larghe in testa tra 1 e 1,5 centimetri.

Pertanto, le canne da utilizzare dovrebbero avere un diametro esterno compreso tra 1.8 e 2.4 centimetri.

Lavorazione per ciaramella lucana:

La canna deve essere divisa in 3 striscioline larghe 2/4 mm in più della larghezza che vuoi dare alla testa dell'ancia, e lunghe 10/15 centimetri.

Appena ottenute le striscie di canna, le metti in acqua appena tiepida per 30 min/1 ora e poi incidi (con una lametta a punta o, meglio, con un bisturi) la metà della parte INTERNA della strisciolina fino a farla in 2 pezzi (qui occorre la mano ferma di un chirurgo).

A questo punto, a partire da circa la metà di questi due segmenti, asporti due triangoli di canna dai suoi due lati, in modo da ottenere una sagoma simile all'ancia finale.

Elimina (con molta cautela) la parte interna della metà superiore della canna con una sgorbia tonda (io uso anche dei tubicini di vari diametri con la testa molto molto ben affilata) fino ad asportare anche la sezione del corpo della canna che contiene i canali linfatici (li riconosci guardando in sezione la canna).

A questo punto, la canna dovrebbe essere (in testa) quasi trasparente.

Segue...

A voi la palla...

Risposta Condividi


[16]   
Da: Tiziano 
(roma)
  Re: Costruzione delle ance di canna
[13-05-2008]  
mi sembra uno di quegli strumenti usati dai caseifici per effettuare carotaggi all'interno delle forme di parmigiano.

Risposta Condividi


[17]   
Da: giancarlo 
  Re: Costruzione delle ance di canna
[13-05-2008]  
Ciao Alfonso, hai ragione quando dici che dei buoni utensili sono alla base di un buon lavoro.
Lo so bene, anche per esperienza personale.

Dicendo di averne visto di simili, mi riferivo appunto a strumenti di acciaio, usati e nati proprio per l'uso a cui sono destinati.

Fra gli artigiani che costruiscono ance ne ho visto praticamente di identici.

Perchè dovrebbe essere un levatorsolo, un attrezzo da cucina, o per fare buchi?

Se fosse semplicemente un attrezzo per fare le ance?


Saluti, Giancarlo


Risposta Condividi


[18]   
Da: Alfonso 
(Grande Lucania)
  Re: Costruzione delle ance di canna
[13-05-2008]  
nooo, quelli sono più stretti e c'anno il cilindro lungo e fatto in modo da estrarre "il pezzo" ritraendo l'utensile..

Risposta Condividi


[19]   
Da: gianluca zammarelli 
  Re: Costruzione delle ance di canna
[13-05-2008]  
prima regola per costruire ance:

dopo aver tagliato i listini di canna torcerli un poco, se si spezzano non andavano bene, se invece sono elastici e tornano al loro posto si può intraprendere la costruzione ( senza mai bagnarle fino alla fine, bagnare solo la parte che fa sopra il rametto per evitare spezzature)

Risposta Condividi


[20]   
Da:  
  Re: Costruzione delle ance di canna
[19-05-2008]  
mi viene spontanea una domanda:
è possibile parlare di ance tra persone che non sanno neanche tenere una zampogna in mano?
è come se io volessi parlare della costruzione di archetti per il violino.
tommaso sollazzo
(costruttore di ance)

Risposta Condividi


[21]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Costruzione delle ance di canna
[19-05-2008]  
caro Maestro Sollazzo, vi faccio notare che fra i chiacchieratori di questo topic c'è anche il Maestro Zammarelli, il che è più che sufficiente ad alzare la media..

Risposta Condividi


[22]   
Da: Alessandro Mazziotti 
  Re: Costruzione delle ance di canna
[20-05-2008]  
Cari amiciotti miei,
vi comunico in anteprima che l' 11 il 12 e il 13 Luglio in quel di Artena si terrà un corso sulla costruzione di ance doppie in canna per ciaramella, zampogna e strumenti ad ancia antichi (ciaramello e bombarda).
Tre giorni di seminario intensivo dove verranno insegnate le diverse tecniche di costruzione dei seguenti maestri (e riconicosciuti tali) :

Antonio Leonardo Lanza
Giuseppe Ranieri
Carmine Trimarco
Nicola Cortazzo
Antonio Forastiero

Verranno messe a fuoco soprattutto le differenze delle scuole anche con l'aiuto di filmati, ma soprattutto verrà messa a disposizione dei corsisti tutta l'attrezzatura occorrente.
Puntiamo a rendere l'appuntamento semestrale invitando anche anziani maestri dell'arte.
Il corso è a numero chiuso e esclusivamente per addetti ai lavori, nel senso che è inutile imparare a costruire ance in modo perfetto se poi non si sa suonare o non si sa intonare una zampogna.
Il corso si terrà sotto la guida del sottoscritto e del maestro Quirino Valvano costruttore di scuola Trimarco/Forastiero.

In sostanza una cosa ad altissimi livelli mai fatta in Italia.
Vi terrò aggiornati e come è pronto il comunicato con la locandina saranno trasmessi all'amico Alfonso Toscano e pubblicati anche sul mio sito.
Un caro saluto a tutti

Alessandro Mazziotti

Risposta Condividi


[23]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: Costruzione delle ance di canna
[20-05-2008]  
MA QUESTA è UNA NOTIZIA SENSAZIONALE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! NON CI POSSO CREDERE....... dì la vertà: SIAMO SU SCHERZI A PARTE ?!?!?

come cavolo sei riuscito a realizzare una cosa del genere ????!!???
è davvero un evento di altissimo livello e penso che sia pure una indimenticabile occasione per conoscere questi personaggi, unici e irripetibili, VANTO DELLA MUSICA VERA, credo che sia pure il caso di coinvolgere un bravo operatore per riprendere adeguatamente l'evento

sarei tentato di partecipare solo per poter dire: IO C'ERO, ma capisco che toglierei il posto a qualche suonatore e quindi cedo umilmente e con rammarico il passo,



ragà, l'ho sempre detto che questo mazziotto è terribbbbbiilleeee!!!!



Risposta Condividi


[24]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Costruzione delle ance di canna
[24-05-2008]  
l'amico Mauro mi segnala il suo articolo sulla costruzione delle ance scritto nel lontano 1989 e apparso sulla rivista UTRICULUS nel 1998

www.alfonsotoscano.it/MGioielli-Lacostruzioneartigianaledelleancedoppie.pdf

Risposta Condividi


[25]   
Da: Alessandro Mazziotti 
  Re: Costruzione delle ance di canna
[26-05-2008]  
Alfò .... ma non ci saranno questi Maestri, tra l'altro parecchi non sono viventi, ma ho avuto modo di imparare le loro tecniche e di filmarli mentre lavorano, ma .... soprattutto si possono notare le differenze sulle ance da loro costruite.
Naturalmente poi nel programma didattico verrà insegnato il metodo specifico che utilizza Quirino Valvano, cioè il metodo di Carminuccio Trimarco e zì Antonio Forastiero. Indiscutibili maestri.
Il documentario si farà ed tra l'altro in modo professionale, e farà parte di una ricca collana di documentari sulle tradizioni musicali che stà partendo in questo momento.
A breve invierò le locandine.
Parallelamente allo stage di costruzione ance ......... tieniti forte ..........
si terrà uno stage sulla costruzione della tammorra e di tammurriata indovina da chi ?????

Dal M° Raffaele Inserra !
Pensa che abbiamo dovuto fare per convincerlo a svelare i suoi segreti costruttivi !!!!
E poi poi anche un corso di danza (pizzica, tammurriata e saltarello) tenuto da Daniela Evangelista e tra l'altro con suonatori dal vivo.
E tu quando lo fai un stage sulla costruzione della battente ????
Personalmente ho messo da parte un po' di cassette della frutta vecchie per costruirla !

AAAAAAAAAAA che bestemmia !!!!!

Alessandro Mazziotti

Risposta Condividi


[26]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Costruzione delle ance di canna
[26-05-2008]  
e difatti, mi pareva di ricordare che Lanza non c'è più, anzi per chi non l'avesse conosciuto vorrei ricordarlo qui http://www.youtube.com/watch?v=McreBvdypOM

per il seminario sulla costruzione della chitarra battente possiamo sempre parlare con Campitiello

Risposta Condividi


[27]   
Da: nicola 
  Re: Costruzione delle ance di canna
[26-05-2008]  
scusa Alfonso ma il collegamento non funziona, puoi controllare? Grazie.

Risposta Condividi


[28]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Costruzione delle ance di canna
[26-05-2008]  
ho controllato due volte e funziona, riprova

Risposta Condividi


[29]   
Da: nicola 
  Re: Costruzione delle ance di canna
[26-05-2008]  
Io mi riferivo a questo

http://www.alfonsotoscano.it/MGioielli-Lacostruzioneartigianaledelleancedoppie.pdf

Risposta Condividi


[30]   
Da: nicola 
  Re: Costruzione delle ance di canna
[26-05-2008]  
grazie mille sempre gentile e puntuale

Risposta Condividi