www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Giovedi 23 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Giancarlo Petti 
  Costruttori di flauti di canna.
[06-07-2007]  
Vogliamo provare a fare un censimento dei costruttori di flauti di canna, magari per Regione?

Risposta Condividi


[256]   
Da: calogero 
(licata)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[19-02-2008]  
sempre per giancarlo
ho dimenticato di dire che accordo gli strumenti a 440 Hz

Risposta Condividi


[257]   
Da: calogero 
(licata)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[19-02-2008]  
AIUTO!
nella provincia di agrigento è tipico l'uso di un friscaletto in do con 1 solo foro dietro
qualcuno ne sa qualcosa sulle dimensioni o inizio a sperimentare io?
onestamente non è ho mai visto uno voi?

Risposta Condividi


[258]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[21-02-2008]  
Salve a tutti, mi chiamo Pippo e sono siciliano, solo oggi ho trovato questo bellissimo forum dove si parla di friscaletto e noto che c'è gente molto competente, in passato cercavo un friscaletto x impararlo a suonare e non sono mai riuscito a trovarlo (pagando naturalmente), fino a che ho conosciuto un ragazzo che ne aveva uno, ho preso le misure, mi sono fatto uno schizzo, facendo alcune modifiche tipo imboccatura, foratura e dove c'è il nodo e mi sono messo all'opera, ne ho fatti una 20ina circa e devo dire che alcuni suonano bene altri hanno qualche semitono di differenza altri che ho scartato problemi nelle note acute, quelli riusciti non so se sono perfettamente intonati perchè non dispongo di un accordatore che comprerò a breve ma devo dire che vanno bene e me l'ha confermato quel ragazzo che mi aveva prestato il suo. Anche se tengo le canne ad asciugare per 6-7 mesi, alla fine dò un colpettino con un cannello a gas per dare un tocco di affumicato, come zeppa uso l'oleandro, non credo che il legno stagionato sia così tossico, la tossicità stà in quel liquido blu che fuoriesce quando si taglia, io alla fine per sicurezza metto uno strato di colla vinilica nel becco dalla parte della zeppa dove si poggiano le labbra.
Ora visto che ci sono diverse tecniche descritte da voi, voglio fare alcune prove tipo iniziare il primo foro dal basso a salire e vediamo cosa esce.
Volevo chiedervi:
-va bene qualsiasi tipo di accordatore?
-per incollare la zeppa va bene una colla vinilica?

Ho visto che i friscaletti del sig. Occhino di Taormina sono tra i migliori, sapete se si trovano online?

Se ci riesco la prossima volta posto qualche immagine delle mie opere.
Un saluto a tutti Pippo

Risposta Condividi


[259]   
Da: Giancarlo 
(Molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[21-02-2008]  
Buongiorno pippo:

Rispondo velocemente alle tue domande ed osservazioni:

Si deve per forza iniziare dal foro in basso, perchè l'accordatura di un foro posto superiormente dipende da quello che lo precede. Chi dice e fa una cosa diversa non è un bravo costruttore! Anzi ...E' UN ASINO!

L' accordatore? Non è necessario: è sufficiente un qualsiasi altro strumento (naturalmente accordato) che funzioni da paragone (vanno benissimo le tastiere).

La zeppa puoi incollarla come vuoi, ma i migliori flauti o friscaletti, quelli fatti bene e più vicini alla tradizione, NON HANNO LA ZEPPA INCOLLATA.
La colla è una cosa moderna.

Il sig. Occhino di Taormina aveva settant'anni nel 1994, ora ne dovrebbe averne 84. Non ho sue notizie da molti anni! Non so se è ancora in attività!!! Online trovi di sicuro, friscaletti spacciati per suoi, ma chi lo sa se sono veramente suoi???
In giro ce ne sono di ottimi, anche di costruttori meno noti e magari non siciliani, costano poco e sono ottimi.
Addirittura un amico mio, che è uno scemo, li regala??

Le cose che non si pagano non si apprezzano;
Un pò come i consigli!!!

Saluti, Giancarlo Petti


Risposta Condividi


[260]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[21-02-2008]  
Posto qualche foto









Risposta Condividi


[261]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[21-02-2008]  









Uno è in LA e l'altro in DO, devo dire che entrambi suonano bene, quello in DO l'ho fatto seguendo le misure di un altro come avevo già detto, quello in LA ho fatto qualche tentativo usando canna più lunga e più grossa fino che è uscito fuori, purtroppo non conosco nessuno nella mia zona e non conoscevo la tecnica.

Pippo




Risposta Condividi


[262]   
Da: giancarlo petti 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[21-02-2008]  
Sono davvero belli!

Come suonano? Sono accordati?

I fori mi sembrano tutti uguali!
(Inizia sempre a farli da sotto!!!!)

Un consiglio: evita di "affumicarli" con il cannello a Gas, sono belli così!

Meglio al naturale! Sarà il tempo a dargli la patina d'invecchiamento, che sembra tanto piacere da voi.

Facci sapere come va con l'accordatura.

Saluti, giancarlo

Risposta Condividi


[263]   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[21-02-2008]  
"Si deve per forza iniziare dal foro in basso, perchè l'accordatura di un foro posto superiormente dipende da quello che lo precede. Chi dice e fa una cosa diversa non è un bravo costruttore! Anzi ...E' UN ASINO!"
Giancarlo se ti riferisci alla mia foto guarda che il saldatore era appoggiato e per giunta spento: solo per fare la foto, in realtà era già in opera l'allargamento del terzo foro...
quant'è vero che lo strumento è venuto perfettamente accordato...

Risposta Condividi


[264]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[22-02-2008]  
Questi 2 suonano molto bene sono accordati, ho fatto la verifica con quello del mio amico e col clarinetto, quello in LA naturalmente calcolando i 2 toni.
Con la tecnica che dite voi iniziando dal foro di sotto, quant'è la percentuale di riuscita?
Purtroppo sono a corto di canne stagionate e posso fare solo qualche prova, domani vado in campagna sperando di trovare canne secche già tagliate da tempo.

Ciao Pippo

Risposta Condividi


[265]   
Da: Pippo 
((Sicilia))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[22-02-2008]  
"Questi 2 suonano molto bene sono accordati, ho fatto la verifica con quello del mio amico e col clarinetto, quello in LA naturalmente calcolando i 2 toni."

pardon, 1 e 1/2

Risposta Condividi


[266]   
Da: Giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[22-02-2008]  
Ciao Michele e Pippo.

Per Michele: non mi riferivo assolutamente al tuo friscaletto, che ripeto, mi sembra molto bel fatto, e poi so che tu li costruisci nella maniera corretta.
Sulla tecnica e le procedure da te illustrate con dovizia di particolari, non c'è assolutamente nulla da criticare.

Invece mi riferivo alla frase di Pippo: " Ora visto che ci sono diverse tecniche descritte da voi, voglio fare alcune prove tipo iniziare il primo foro dal basso a salire e vediamo cosa esce."

Volevo solo precisare che la tecnica corretta di costruzione ed accordatura, prevede di iniziare dall'intonazione generale dello strumento (nota base) con il taglio della "culazza", fino ad ottenere la tonalità voluta, e poi iniziando a forare ed accordare il primo foro da sotto e così a salire!!!

Chiaramente non volevo offendere nessuno, neanche coloro che operano in maniera diversa.
Spesso si parla e si scrive un pò di fretta, senza riflettere molto, facendo qualche battutina, ma davvero senza cattiveria alcuna!

Ciao a Tutti


Risposta Condividi


[267]   
Da: Giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[22-02-2008]  
Per Michele: dalla tua foto si vede bene che hai fatto prima il foro inferiore, il saldatore e nel secondo da sotto, ed il terzo è solo segnato,... quindi tutto a posto!!!!
Ciao.

Per Pippo: con la tecnica che prevede l'inizio da sotto lo strumento è perfettamente accordato.
Non si parla di percentuali di riuscita: è preticamente impossibile sbagliare accordatura.

saluti, Giancarlo


Risposta Condividi


[268]   
Da: Giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[22-02-2008]  
Vedete la fretta che fa?
Volevo dire:Per Michele: "il saldatore è (con l'accento)nel secondo da sotto"

e poi : "è praticamente (con la a) impossibile sbagliare"

saluti, Giancarlo


Risposta Condividi


[269]   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[22-02-2008]  
Calogero!
Ma è tutto ok, ci si può confondere!

Una cosa: ho provato a fare i fori col trapano ieri: lo strumento tutto scordato, anche se le punte che ho usato erano di misura leggermente crescente l'uno dall'altro.... i fori bellissimi, tondi tondi, su uno strumento scordato.
Quando li faccio col saldatore ci sto tanto tempo e ogni tocco di saldatore prosegue con una verifica dell'intonazione. Molti usano il trapano, io non ci riesco (perchè?).

Ancora: la portata d'aria dovrebbe dipendere non dalla grossezza della canna ma dall'apertura alla culazza, infatti anche se fosse un tubo da 15, con un foro di un centimetro alla culazza, la portata sempre quella è, quindi potrei fare un friscaletto in La, lungo x centimetri, dove la "x" rimane invariata a prescindere dalla grossezza della canna...(questa è una riflessione che può portare alla comprensione di determinati aspetti sulle "misure" però ho il sospetto di sbagliarmi di grosso, se mi correggete ne sono grato!)

Tutt'ora, nonostante abbia capito che rispettando la regola dei 4 cm si possono far suonare bene tutte le note, certe volte, per finire di fare i fori, invado l'area proibita (entro i 4 cm dalla finestrella)... c'è qualcosa che non va!
In compenso, grazie ad un suggerimento del mitico Calogero, sono riuscito a ridurre i 4 cm a 3 cm e mezzo!!! avvicinando i fori alla finestrella di 1/2 cm e ottenendo lo stesso un buon risultato e una maggiore potenza sonora!

Sono alla ricerca di una regola, che non sia un'equazione parametrica, che mi consenta di indovinare sempre, ovviamente tenendo conto di quella piccola variabilità che poi si corregge "ad occhio", intonando i fori uno per uno... farò dei rapporti fra vari strumenti e appena possibile li posterò.

Se in tanti leggono questo forum e si cimentano sulla costruzione di uno strumento tradizionale, non è una vittoria per coloro che vogliono salvaguardare il patrimonio culturale?

Risposta Condividi


[270]   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[22-02-2008]  
Pardon volevo dire: Giancarlo è tutto ok!
Per ora sono esaurito dagli impegni e mi confondo facilmente, però appena mi sblocco... :-)
Idea: un friscaletto contrabbasso...

Risposta Condividi