www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Mercoledi 24 Gennaio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Ingegnamoci
[16-10-2008]  
Molti di voi non sono solo semplici utenti appassionati, ma anche costruttori (più o meno alle prime armi). Sicuramente quindi oltre a costruire friscaletti, chitarre battenti e tamburelli chissà cosa avete nel cassetto!
L'artigianato per professione o per hobby è la base attraverso la quale l'uomo è riuscito a rendere reali i suoni che immaginava... e non solo i suoni!
Per cui... tiriamo fuori ciò che abbiamo realizzato, nella speranza di, scambiandoci trucchi e metodi, migliorare le nostre tecniche e perchè no, di applicarle anche agli strumenti (nonchè alle custodie).
Comincio io.



E' una pipa in legno di castagno. Il legno proviene da un tronco residuo di potatura e destinato al camino. Nella foto ho messo anche gli accessori per la manutenzione lgati in un laccetto di cuoio.



Risposta Condividi


[166]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[21-04-2009]  
e aspè..

Risposta Condividi


[167]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[21-04-2009]  
Grazie Pat.
Sei l'angelo della lira.
Pier Filippo

Risposta Condividi


[168]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[21-04-2009]  
grazie Giancarlo,
Sei l'angelo della pece...


Risposta Condividi


[169]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[21-04-2009]  
Tizià, aspettavo di farti la foto, ecco l'attrezzo che uso, è molto più sicuro incidere con una punta a mano che con una fresa montata sul minitrapano perchè con il minitrapano basta una frazione di secondo e addio.., invece con la punta si fa sempre in tempo a correggere l'errore perchè per riuscire a lasciare un discreto solco sull'osso è necessario ripassare 4-5 volte sul disegno, è solo questione di pazienza

comunque esistono degli utensili appositi per incidere l'osso, il Maestro Scala me ne mostrò uno che aveva un aspetto molto efficiente, ma non so dirti altro








Risposta Condividi


[170]   
Da: Giancarlo 
(molise)
  Re: Ingegnamoci
[21-04-2009]  

L'ANGELO DELLA PECE
MODI E REGOLE PER COMPORRE IL DISSIDIO RELIGIOSO TRA CATTOLICI E PROTESTANTI
Genere: Libri
Editore: EDIZIONI DEL CERRO
Pubblicazione: 04/2006
Numero di pagine: 220
Prezzo: € 19,50
ISBN-13: 9788882162269
ISBN: 8882162265
Disponibilità: Immediata

....Oh!... Chiedo scusa: quello era L'ANGELO DELLA PACE!




Risposta Condividi


[171]   
Da: tiziano 
  Re: Ingegnamoci
[22-04-2009]  
Grazie Alfò, di questi attrezzi per fortuna non me ne mancano. ma la punta la scaldi ovviamente

Risposta Condividi


[172]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[22-04-2009]  
Tizià, ci incido l'osso, no il burro, ma perchè dovrei scaladare la punta ? c'è qualcosa che non so ?!?

ti do una dritta che ci puoi diventare ricco: oramai siamo inflazionati da piercing e tatuaggi di tutti i tipi e in ogni dove, fino ai diamanti e rubini sui denti e nei posti più remoti.., hai mai pensato alla possibilità di arrotondare decorando le ossa dei pazienti in occasione di qualche intervento ? t'immagini un bel femore tutto intarsiato come i bastoni Betsabea ?!? non è da tutti ..e c'è il vantaggio che si vede solo in radiografia !!




Risposta Condividi


[173]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: Ingegnamoci
[23-04-2009]  
oggi la gente vuole apparire e non essere e facendo gli osteopercing non apparirebbe quindi non sarebbe un affare..non ne caverei una lira, a caldo pensavo che rimanessi l'impronta più scura sull'osso, ma sicuramente ti faresti una mangiata di fumo maleodorante quindi meglio farlo a secco

Risposta Condividi


[174]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[23-04-2009]  
ma guarda che i cultori della filosofia dell'essere sono tanti, ripensaci..

cato Tiziano, pur essendo l'osso un materiale molto duro per antonomasia si "graffia" con molta più facilità di quanto si possa immaginare perchè è una massa compatta e senza venature

Risposta Condividi


[175]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[25-04-2009]  
sicuramente già qualcuno c'ha pensato o l'ha fatto.
potrebbe funzionare per tornire piccoli pezzi.







Risposta Condividi


[176]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Ingegnamoci
[25-04-2009]  
Pier Filì l'idea non è male!
Hai ragione qualcuno, in un'altro forum, proponeva più o meno la stessa cosa.
Possibili problemi? La "durata" del motore del trapano e la stabilità del trapano stesso.
Non sottovalutiamo poi, l'impossibilità di bloccare il pezzo solo da un lato.
Consideriamo ancora che alcuni torni costano intorno ai 90 euro!
E' vero... non sono un granchè, ma costano come il trapano.
Forse conviene prendere uno e magari farsi, artigianalmente, lunetta ecc.

Risposta Condividi


[177]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[25-04-2009]  
non è meglio raddrizzarlo ? a parte il fatto che non si capisce come farebbe il trapano a trascinare il pezzo, ma come fai a tenere lo svasatore perfettamente in linea e alla pressione costante ? devo presupporre che lo saldi, è l'unico modo, ma se lo saldi alla squadra la punta dopo un pò avrà gioco per effetto dell'attrito e il ciocchetto comincerà a ballare la rumba..
se invece non lo saldi ma gli permetti di girare con il pezzo (sarebbe l'ideale) come fai ad assicurarti che lo svasatore rimanga in linea con il tutto e nel tempo stesso giri agevolmente ?
e poi per tornire il legno credo che ci sia bisogno di velocità a partire da 1000 rpm in su e non so se un trapano ci arriva, comunque io mi asterrei a meno di non indossare uno scafandro, Giancà, potresti calcolare a quanto viaggia un ciocchetto che gira ad almeno 800 giri al minuto e che viene scalzato dall'accrocco ?

insomma secondo me con questo "tornio rimediato" se ti va bene c'è il rischio di rimediare pure un bel bernoccolo..

L'INCIDENTE E' SEMPRE IN AGGUATO









Pierfi, ho trovato la punta ma a parte le misure del gambo (CODE) non si capisce le altre misure a cosa si riferiscono, l'immagine è troppo ridotta






Risposta Condividi


[178]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Ingegnamoci
[25-04-2009]  
Caro Alfonso, ho fatto un calcoletto e, se non ho sbagliato, un pezzo da circa un Kg, avrebbe una forza d'impatto pari a 6, 28 Kg, che se consideriamo applicato ad un punto circostritto del corpo, volto, ecc, fa molto molto male!

Comunque quasi tutti i calcoli convergono verso un'unico risultato: 118 (e non sono Kg)! :-)

Saluti.

Alfò, non ti sei espresso sui "clarinetti" di cui abbiamo parlato nel post delle canne?
Ti è sfuggito o non hai avuto tempo di farlo?

Sicuramente dei tuoi giretti ne avrai visti in giro!

Risposta Condividi


[179]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[26-04-2009]  
Infatti non ho nenache provato.
Penso che continuerò a farmi i bischeri a mano.
Grazie per evermi evitato un dolore treeeeemendo.
ciao
Pier Filippo

Risposta Condividi


[180]   
Da: Pier Filippo Melchiorre 
(Ascoli Piceno)
  Re: Ingegnamoci
[26-04-2009]  
Alfò, non capisco che cosa sia LU forse la lunghezza del gambo.
per le altre misure R è il raggio visto che la tabella succssiva, a parte i primi due valori,
sembrerebbero essere i diamtri.
però non vedo una punta da 8 mm. di diametro.
quella che più gli si avvicina è quella da 9.6 mm.
ciao
Pier Filippo

Risposta Condividi