www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Mercoledi 22 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Giancarlo Petti 
  Costruttori di flauti di canna.
[06-07-2007]  
Vogliamo provare a fare un censimento dei costruttori di flauti di canna, magari per Regione?

Risposta Condividi


[1621]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[16-01-2013]  
Caro Salvatore, il fatto che tu sia l'ultimo arrivato non preclude il diritto di esprimere il parere su argomenti di interesse comune.
In quanto a “contributo dato”, hai già superato, in qualità e quantità, moltissimi e più antichi frequentatori ed il tuo intervento, insieme ad altri (Carlo?!?!? Dove seiiiii?) hanno ridato nuova (e temporanea? ) linfa, quando anche io stavo per mollare.
Hai ragione tu: un forum ha senso fin quando c'è dialogo, diversamente diventa un monologo destinato a morte rapida.
Una cosa mi fa pensare: se non avessi fatto quella specie di appello, avresti mai avuto la voglia di intervenire direttamente ed in maniera così incisiva? Quanti poteziali “contribuenti al forum” ed abituali frequentatori dello stesso, pur potendo intervenire in maniera costruttiva, non lo hanno mai fatto e perchè?
I motivi potrebbero essere tanti e forse solo gli interessati li conoscono.
Quello che è certo è che tantissime persone hanno apprezzato quanto tante altre hanno scritto.
Molti hanno trovato in queste pagine (non solo quelle del post dei flauti di canna) un valido aiuto per coltivare, a costo zero, una sana passione.
Tante di loro hanno colto la possibilità d'intavolare nuove amicizie, sulla base d'interessi comuni, all'insegna della più sana consapevolezza che le tradizioni, la musica e più in generale la cultura di un popolo, sono una ricchezza per tutti.
E' giusto ed è bello condividere “il saper fare” ma è ancor più giusto e bello condividere il “saper essere”.
Essere riconoscenti con chi regala, senza chiedere, il proprio tempo ed il proprio sapere e verso chi si è adoperato perchè tutto questo potesse esistere.
Con questo spirito, non ho mai risparmiato i miei consigli ed aiuti a chiunque me lo abbia chiesto, oltre che pubblicamente, anche in maniera privata.
Tantissimi lo possono testimoniare. Quasi tutti, e dico quasi perchè le eccezioni non mancano mai, non hanno mai perso occasione di ringraziare me e quanti altri hanno contribuito e questa è una grandissima gratificazione che vale oro.
Qualche pecorella nera pure c'è stata, ma ne è passato di tempo ed alcune piccole polemiche, a rileggerle ora mi fanno solo sorridere. Il tempo “guarisce tutto!” si dice dalle mie parti.
Da molto tempo si scrive poco... è vero. Forse altri “Social Network” hanno spinto ex partecipanti a coltivare il proprio orticello, esponendo gli strumenti realizzati ed organizzare il proprio mercatino.
Questo forum ha avuto il grosso merito di fare da apri pista, quando ancora internet non era cosa diffusa.
In quegli anni di flauti di canna, friscaletti, zampogne ed altro... si parlava solo qui.

La domanda: “perchè non si obbliga a registrare tutti i visitatori in modo che accedendo si "svelino"?” l'ho posta anche io, in passato, ad Alfonso (che spero che faccia un suo piccolo intervento, visto che da tempo “snobba” i flauti! :-) … scherzo Alfò ).
Credo che per come è impostato il forum, sarebbe impossibile realizzare questa cosa.
Inoltre proprio la mancanza di registrazione ha reso il forum (agli esordi) snello ed accessibile a tutti, anche a coloro che, in maniera anonima o con un nome d'invenzione, hanno voluto partecipare, sempre nel rispetto degli altri, per non incorrere nella inevitabile “scure” di Alfonso, che ha cancellato tutti gli interventi poco ortodossi.
Questo gli è costato un lavoro immane di controllo e penso anche materiale, nell'intervenire per cancellare, rendere leggibile quello che si lascia e, spesso, contattare per email gli interessati, per spiegare il tutto.
Il “manuale” era già pronto, ma alcuni ci hanno già preceduto, orzanizzando a proprio uso, ampi stralci delle discussioni fatte qui, per cui è inutile secondo me, rischiare di passare per chi copia chi ha copiato.
Mai più polemiche dunque e buon lavoro a chi ha voglia di valorizzare e diffondere (meglio se gratis) la cultura popolare.

Risposta Condividi


[1622]   
Da: salvatore 
(lercara Friddi (PA))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[16-01-2013]  
Carissimo Giancarlo, ti ringrazio per la gentile risposta e il "bacchettamento" nell'esprimere il mio modesto parere sugli argomenti di interesse comune... :-)
Ti rispondo a "rate" poichè hai messo tanti argomenti degni di nota a cui proverò a dare una risposta...
1- Sono contento di aver contribuito nel mio piccolo ad aver dato al forum nuova linfa facendoti desistere nell'abbandonarci... sarebbe stato un "peccato mortale"... :-)
2- Se Tu non avessi fatto quell'appello, probabilmente non avrei avuto il "coraggio" di scrivere su questo forum ( che frequentavo in maniera anonima da 5/6 mesi) semplicemente perchè come hai avuto modo di constatare ho delle carenze tecniche e non ero certo di poter tenere testa a voi giovani che col pc ci fate qualunque cosa... "maledetti!" (nel senso buono). :-((
3- I motivi per cui gli altri visitatori non intervengono mi è sconosciuto tranne che come me temono il pc...?
4- Come ho scritto precedentemente solo ultimamente ho avuto il tempo di leggere i post precedenti e mi sono accorto che avevate creato un "bel ambientino" in cui sembrava ci fosse molta cordialità e amicizia oltre che scambio tecnico....
5- Nessuno può darti la colpa di alcunchè poichè ho letto che sei sempre stato disponibile a donare qualunque consiglio tecnico e non...
6- Per tutto il resto ( pecorella nera... etc..) è normale che ci siano (sennò che vita è??). :-))
7- Per quanto riguarda la domanda: perchè non si obbliga a registrarsi..... penso che sarebbe una cosa utile nell'interesse di tutti, che non si possa fare è un peccato .
8- Il manuale; per conto mio era un modo per dire che è sicuramente meglio fare uso del forum... non sapevo che l'avevi preparato sul serio; era forse la Tua eredità tecnica prima di ritirarti? Non lo vogliamo, preferiamo di gran lunga che Tu resti al tuo posto... :-))) Naturalmente scherzo non te la prendere.
Per ultimo, non farò più polemiche, mi baserò prettamente solo su argomenti tecnici se ne avrò ancora... Saluti, Salvatore.
W la cultura popolare!!!

Risposta Condividi


[1623]   
Da: salvatore 
(lercara Friddi (PA))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[16-01-2013]  
Carissimo Giancarlo, ti ringrazio per la gentile risposta e il "bacchettamento" nell'esprimere il mio modesto parere sugli argomenti di interesse comune... :-)
Ti rispondo a "rate" poichè hai messo tanti argomenti degni di nota a cui proverò a dare una risposta...
1- Sono contento di aver contribuito nel mio piccolo ad aver dato al forum nuova linfa facendoti desistere nell'abbandonarci... sarebbe stato un "peccato mortale"... :-)
2- Se Tu non avessi fatto quell'appello, probabilmente non avrei avuto il "coraggio" di scrivere su questo forum ( che frequentavo in maniera anonima da 5/6 mesi) semplicemente perchè come hai avuto modo di constatare ho delle carenze tecniche e non ero certo di poter tenere testa a voi giovani che col pc ci fate qualunque cosa... "maledetti!" (nel senso buono). :-((
3- I motivi per cui gli altri visitatori non intervengono mi è sconosciuto tranne che come me temono il pc...?
4- Come ho scritto precedentemente solo ultimamente ho avuto il tempo di leggere i post precedenti e mi sono accorto che avevate creato un "bel ambientino" in cui sembrava ci fosse molta cordialità e amicizia oltre che scambio tecnico....
5- Nessuno può darti la colpa di alcunchè poichè ho letto che sei sempre stato disponibile a donare qualunque consiglio tecnico e non...
6- Per tutto il resto ( pecorella nera... etc..) è normale che ci siano (sennò che vita è??). :-))
7- Per quanto riguarda la domanda: perchè non si obbliga a registrarsi..... penso che sarebbe una cosa utile nell'interesse di tutti, che non si possa fare è un peccato .
8- Il manuale; per conto mio era un modo per dire che è sicuramente meglio fare uso del forum... non sapevo che l'avevi preparato sul serio; era forse la Tua eredità tecnica prima di ritirarti? Non lo vogliamo, preferiamo di gran lunga che Tu resti al tuo posto... :-))) Naturalmente scherzo non te la prendere.
Per ultimo, non farò più polemiche, mi baserò prettamente solo su argomenti tecnici se ne avrò ancora... Saluti, Salvatore.
W la cultura popolare!!!

Risposta Condividi


[1624]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[20-01-2013]  
Caro Salvatore, grazie a te che hai portato una ventata di novità .
Ancora qualche piccola precisazione (anche io "a rate")

1- Superato molto bene "le carenze tecniche" (che forse non erano poi così gravi!)
quindi puoi tenere testa a chiunque, ma soprattutto puoi tenere testa a molti costruttori di flauti di canna.
3- Se i "motivi per cui gli altri visitatori non intervengono è che temono il PC, mi va pure bene. Peggio sarebbe se altri non intervenissero perchè temono il PG (il sottoscitto).

4- Confermo il "bell' ambientino", la cordialità, l' amicizia, lo scambio tecnico, tra i partecipanti.
Confermo pure la presenza di qualche pecora nera, però hai ragione: che noia sarebbe la vita, senza la loro presenza.

5- Nessuno può darti la colpa di alcunchè: hai ragione. E' quello che penso anch'io.
6- Per tutto il resto ( pecorella nera... etc..) è normale che ci siano (sennò che vita è??). :-))

7- Il "manuale" non è (era) un vero e proprio manuale, ma una cosa molto più simpatica ed interesante. Il progetto va avanti chissà... prima o poi!

8) "il non fare più polemiche" è un comportamento che mi sono imposto da un bel pò di tempo, non era certo un consiglio che davo ad altrimi.
9) puoi parlare di tutto, argomenti tecnici e non, sarai sempre un ospite gradito, anzi uno dei padroni di casa a pieno titolo.

Aspetto notizie sulla tua ultima creazione.

Risposta Condividi


[1625]   
Da: Carlo 
(Trapani)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[21-01-2013]  
Ciao Giancarlo, scusa per la mia lunga assenza. Ho riletto gli ultimi post e vedo che ci sono sempre novità che arricchiscono il mondo dei friscaletti!! uno penserebbe: si è già detto tutto, si è sviscerato ogni argomento, ogni aspetto sulla costruzione e invece arrivano sempre nuovi contributi a portare, come dici tu, nuova linfa. Il mio contributo è stata poca cosa perchè poco avevo da aggiungere a quanto già detto (sulla costruzione), ma ha forse il merito di aver riportato "alla ribalta" almeno un pò su questo forum il friscaletto 6+1, strumento al quale sono particolarmente legato. Mi sarebbe piaciuto leggere di più su questo strumento meno conosciuto e meno discusso, magari mi sarei confrontato e avrei aggiunto anche qualcosa. Questo il mio personale motivo per cui ho tardato a dare traccia delle mie visite: si parlava prevalentemente di 7+2, strumento di cui non ne sapevo nulla. Quindi un merito a questo forum, e soprattutto a te, per la tua incondizionata partecipazione, devo testimoniartelo: mi avete fatto venire voglia di saperne di più di questo benedetto 7+2!! Mi sono chiesto: ma cosa c'è dietro al "successo" della sua diffusione in quasi tutta la Sicilia? perchè il friscaletto "alla partannisa" citato nel Corpus del Favara (quindi storicamente testimoniato) è in uso solo in ristrettissime aree di alcune provincie? e perchè anche in queste sta lasciando sempre più spazio al friscaletto "alla catanisa"? è dovuto alla semplicitè di costruzione o di esecuzione? ritenendomi più incline all'esecuzione che alla costruzione sono partito da lì e devo dire che delle differenze sostanziali ci sono. Prossimo step: la costruzione! Chissà che non riesca a realizzare prima un 7+2 che non un 6+1 con quel suono "perfetto" che ho nella testa e al quale ambisco!!!!

a presto

p.s. complimenti a Salvatore per i suoi strumenti e per il suo contributo

Risposta Condividi


[1626]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[23-01-2013]  











PASSIONE CANNE STORTE MALFATTE


...lasciate che le canne storte,brutte,malfatte vengano a me...



Risposta Condividi


[1627]   
Da: Salvatore 
(Lercara Friddi (PA))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[23-01-2013]  
Caro Giancarlo, non hai motivo di ringraziarmi, ho fatto quello che, anche invogliato dal Tuo appello ho creduto fosse necessario. Ti ringrazio per darmi coraggio per quanto riguarda le carenze tecnologiche ma, ci sono e a volte sono pure evidenti...per quanto riguarda la costruzione dei friscaletti e flauti vari, è vero sono ad un buon livello (medio-basso) ma cerco sempre di migliorare... al momento sono a corto di canne e quindi vado a rilento. Mi hanno promesso che me ne faranno avere, speriamo presto...
Per quanto riguarda tutto il resto, se nonostante qualche centinaio di visitatori giornalieri non vogliono farsi notare apportando magari qualche loro piccolo contributo, pazienza. Grazie per avermi accettato come un ospite gradito, ne sono orgoglioso. Saluti, Salvatore.

Per Carlo: Ti ringrazio per i complimenti...troppo buono. Mi interesserebbe sapere qualcosa sul 6+1, ne ho costruito qualcuno ma sarebbe bello se tu ci spiegassi le caratteristiche, la diteggiatura, le varie fasi della costruzione, sempre che non ci siano segreti non svelabili (scherzo...), etc...
Tanto come dicevo a Giancarlo, anche se tutti sappiamo come si fanno sia quelli a 6+1 0 7+2 o in altri modi, solo chi ha talento emerge. Gli altri potranno solo tentare di "arricchirsi" ma la vera ricchezza è e sarà sempre quando si ha a che fare con persone "vere" e ricche nello spirito. Non ti annoio oltre, saluti, Salvatore.

Per Rino: Complimenti! I Tuoi Flauti/Friscaletti sono bellissimi e sicuramente meriti un "plauso" in più in quanto è sicuramente molto più complicato da costruire partendo da una canna storta... Bravo!

Risposta Condividi


[1628]   
Da: Salvatore 
(Lercara Friddi (PA))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[23-01-2013]  
Sperando fare cosa gradita invio un piccolo "Vademecum" sulla costruzione per Friscaletti alla "catanisa" per fare in modo che tutti possano provare a costruirselo da soli. Se avete dubbi, chiedete pure sul forum che ci sarà qualcuno a darvi sicuramente una "mano". Data la mia scarsa dimestichezza con il pc, ho impiegato un bel pò di tempo per realizzarlo (dalle vacanze di natale, però del 2012...) Spero possa essere utile sia ai visitatori "Ghost" che ad altri che avranno voglia di collaborare in maniera attiva sul forum. Saluti, Salvatore.
















Risposta Condividi


[1629]   
Da: Salvatore 
(Lercara Friddi (PA))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[23-01-2013]  
Provate a fare anche questa prova. Con posizione a dito pieno a mezzo dito, come ci insegnavano a scuola con il flauto dolce. Per esempio, occludendo tutti i fori, provare togliendo il 1° , il 2° e il 3° dito sarà il RE occludendolo per metà darà il RE#; metà foro della nota FA, darà il FA#; e così via.... c'è nè da divertirsi...

Risposta Condividi


[1630]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[23-01-2013]  
Ciao Carlo.
Hai perfettamente ragione: si potrebbe pensare che sia stato detto tutto, in realtà ci sono un sacco di cose da dire ancora. Le tipologie ed i materiali, con le loro mille combinazioni, offrono materia di discussione e confronto pressocchè illimitata.
Il 6+1 è uno dei flauti più diffusi nella mia area di residenza, ma nel 90% dei casi senza l'alterazione di quella noticina che caratterizza il friscaletto.
Perchè il 7+2 è più diffuso? ...Ci sono tanti (possibili) motivi.
Se volete possiamo parlarne.

Per Salvatore: sei molto saggio e molto bravo... anche come fotografo!

Per Rino: complimenti! I flauti storti sono la mia passione... lo sai.

Risposta Condividi


[1631]   
Da: Salvatore 
(Lercara Friddi (PA))
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[24-01-2013]  
Caro Giancarlo, grazie ancora per i complimenti...non ho fatto granchè stavolta ma ho solo dato spero un piccolo contributo a tutti quelli che si affacciano per la prima volta in questo meraviglioso mondo dei flauti e friscaletti in modo che abbiano un aiuto per iniziare sorvolando un pò la "gavetta" e possano iniziare da dove sono arrivato io. Lo stesso metodo l'ho sempre adottato nei miei insegnamenti nell'arte marziale che pratico da tanti anni. Anche agli ultimi arrivati gli faccio provare tecniche che ho elaborato in più di trent'anni di pratica in modo che possano rendersi conto delle potenzialità dell'arte stessa. All'inizio fanno le tecniche "scimmiottandole" ma dopo un pò le eseguono meglio di me e hanno la possibilità di andare oltre altrimenti dovrebbero aspettare trent'anni per arrivare magari alle stesse tecniche. Non so se ho scritto bene il concetto e se è la cosa giusta ma io la vedo così... E' inutile,ripeto, avere segreti in cose che alla fine non ci appartengono, poichè le stesse cose che noi intuiamo, il più delle volte sono già state sperimentate da qualcuno che ci ha preceduto ma che magari non avendone avuto la possibilità o la volontà
non ha potuto regalare il suo sapere ad altre persone, facendolo perdere...
Ma per fortuna ci siamo noi che con le nostre sperimentazioni le riportiamo in "auge" :-)) saluti,Salvatore.
P.S. Sarebbe bellissimo se parlassi dei possibili motivi per cui il 7+2 è più diffuso del 6+1 compresa la noticina "alterata".... ;-)

Risposta Condividi


[1632]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[25-01-2013]  
Ciao Giancarlo,ciao Salvatore, mi fa piacere che la passione sia tornata sul forum... complimeni a Salvatore per il manuale suadente e completo, credo sarà fonte di apprendimento per molti.
Giancarlo è da Te che ho preso la passione per le canne storte e non, e grazie alle nozioni Tue e di Nicola che ho appreso i "segreti" per la costruzione del friscalettu. Quindi GRAZIE ancora.











Risposta Condividi


[1633]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[25-01-2013]  







Risposta Condividi


[1634]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[25-01-2013]  
...divagazione di costruzione vario ed eventuale propensione di materiale, ma non troppo...


Sulittu Gavoi scala diatonica











{{im g:-567171679}}

Risposta Condividi


[1635]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[25-01-2013]  







Risposta Condividi