www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 25 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Giancarlo Petti 
  Costruttori di flauti di canna.
[06-07-2007]  
Vogliamo provare a fare un censimento dei costruttori di flauti di canna, magari per Regione?

Risposta Condividi


[1516]   
Da: giancarlo 
(Molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[31-03-2012]  
Eh!! ...Proprio qui casca l'asino!
...Sono sicuro che tu abbia rispettato tutti i parametri utilizzati dal tuo amico costruttore di Gavoi, ma a questo punto, devo pensare: lo strumento usato come modello non è un sulitto, ma un'altra tipologia di flauto sardo (Pipaiolos della Barbagia), che però, in condiderazione della sequenza delle note emesse ... manco si può dire tale!
Per questo ti chiedevo quale fosse la sequenza delle note emesse da uno dei flauti del tuo amico.
In sintesi ogni tipologia di flauto di canna (specie quelli sardi) ha un nome ben preciso, una tipologia costruttiva, ben precisa, una scala musicale ("intervallare" tra una nota ed un'altra) ben precisa.
Non tutti i flauti musicali che hanno quattro fori sono dei "Sulittu".
Sarebbe interessante conoscere il parere del costruttore, ma a me risulta che i Sulittos abbiano caratteristiche abbastanza diverse dai flauti di cui stiamo dissertando.
Se lo trovate interessante possiamo approfondire.













Risposta Condividi


[1517]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[02-04-2012]  
Ciao Giancarlo,
che dolore vedere un mio flauto spedito integro e arrivato ridotto così. Mi serve da lezione. Evidentemente l'imbottitura non è stata sufficiente. Riguardo al discorso sulittu: tutti quelli che ho ricevuto dalla sardegna sono quindi finti?


Il mio flauto prima della spedizione




sulittu (o cosidetto) ricevuto da iglesias. Anche quest "falso"? Sembra quindi che neanche in sardegna esistono SULITTUS originali in vendita...



Risposta Condividi


[1518]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[02-04-2012]  
In Sardegna esitono ottimi strumenti.
Mai pensato il contrario!
Esistono però costruttori bravissimi ed altri meno bravi.
C'è anche qualcuno che, confidando nell'inesperienza degli acquirenti, cede degli strumenti non proprio affidabili o addirittura fa finta che l'uno valga l'altro.
Questo però succede dappertutto.
Anche a Scapoli si vendevano (o si vendono) ciaramelle "insuonabili" a meno di una accurata revisione preventiva.
Quello che hai ricevuto da Iglesias può essere definito un Sulittu, avendone tutte le caratteristiche principali, anche se bisogna precisare che ne esistono tipologie un pò differenti l'una dall'altra.
Come sempre, sarebbe utile conoscere la scala emessa.

Risposta Condividi


[1519]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[02-04-2012]  
Ciao Giancarlo,
quello che mi sembra strano è che non si trova un costruttore di sulittus del quale fidarti. Tu ne conosci qualcuno? Come si fa a sapere se sono veri o solo imitazioni e non accordati? Conosci i criteri di costruzione? Sono affievolito. al diavolo i sulittus. Da oggi i miei strumenti saranno solo sperimentali e di fantasia. ♫♫♫


Verrà fuori qualcosa di bello



Risposta Condividi


[1520]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[04-04-2012]  
Dalla foto che hai messo mi viene in mente un antico giocattolo per bambini:
un pezzo canna di 20-30 centimetri, con una membrana di carta o budello legata ad un'estremità.
Sopra un' apertura rettangolare (come quella da te praticata) si poggiano le labbra e si canta o si parla.
La membrana entra in vibrazione e modifica la voce, producendo un simpatico effetto.
A volte le membrane sono due, una sopra ed una sotto, ma in quel caso anche le aperture rattangolare sono due, una sopra ed una sotto.
...Tornando ai Sulittos: certo che ci sono bravi costruttori, ma (per esperienza personale) applicano dei prezzi un pò alti e difficilmente sono disposti a spiegare passo passo come imparare a farne.
..Come si fa a riconoscere uno buono da uno "finto" o semplicemente turistico?
...Bisogna prima di tutto sapere come dovrebbe essere e a cosa dovrebbe servire, ma questo vale sempre e per ogni oggetto!
Deve rispettare le caratteristiche più o meno codificate per "quel tipo" di oggetto (o di strumento), e deve permettere lo svolgimento delle funzioni per cui è stato progettato e "sviluppato" nel tempo.
In parole molto semplici, nel caso specifico, trattandosi di un flauto che serve ad eseguire un "determinato e specifico repertorio", deve avere una "scala" specifica.
Un normale flauto a quattro buchi, con una scala temperata semplice, non permetterà mai l'esecuzione di brani tradizionali sardi.
Questo è un discorso generale: anche un friscaletto, non sarà mai un "friscaletto" se non permette l'esecuzione di un determinato repertorio e così via!
...Chiaramente conosco la scala che un sulitto deve produrre, ma per rispetto dei costruttori locali, che sono molto gelosi dei loro segreti, non voglio parlarne publicamente e ne voglio costruirli, anche perchè (purtroppo) non conosco molto il repertorio musicale di quella bellissima isola.
Non è poi tanto difficile ricavarsela (la scala) dall'ascolto di un brano tradizionale sardo.
Concludendo diciamo che c'è ancora tanta confusione ed approssimazione nell'identificazione di strumenti popolari, da parte di persone che superficialmente ci si avvicinano, specie i costruttori neofiti, che spesso annunciano solennemente di "aver costruito" un violino... quando poi è una Lira!

Risposta Condividi


[1521]   
Da: Rino 
(Roma/segreta)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[04-04-2012]  
Ciao Giancarlo,
capito. Lasciamo i segreti sei sulittus ai leggittimi possessori; non si sa mai.
Riguardo allo strumento che stò costruendo, invece della membrana proviamo a metterci un'ancia e chiudere la parte posteriore della canna.


ancia fatta da m.m.



Risposta Condividi


[1522]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[04-04-2012]  
...ed ecco un clarinetto,ma sarà poi il "nome" giusto?

Risposta Condividi


[1523]   
Da: giancarlo 
(Molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[04-04-2012]  
Rino, scusa se insisto sull'argomento, ma questa foto mi sembra significativa per la scelta di una canna da utilizzare.
Come si può ben vedere, le lesioni si formano in zone in cui è prevedibile si possano verificare.
Le piccole striature orizzontali, sono una zona a rischio.
Forse sarebbe bastato girare la canna, in fase di costruzione, per far capitare le striature nella parte inferiore ed evitare quello che poi è accaduto.







Risposta Condividi


[1524]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[05-04-2012]  
Ciao Giancarlo,
la Tua è un'osservazione attenta e ragionata da tenere in considerazione, è che se di solito cerco di lasciare "l'ombellico" o come si chiama, del nodo della canna dietro. Cmq sarà mia premura stare più attento nella scelta delle canne.
Ribadisco però che durante il viaggio il flauto ha subito un trauma procurato. Ho diecine e diecine di flauti di diverse varietà di canne è sono tutti perfettamente integri. Se avessi curato meglio l'imballaggio non sarebbe successo quello che è successo.Sicuro!!
Riguardo il sax o non sax no sò come potrebbe chiamarsi, ho solo visto la foto da qualche parte e mi sto cimentanto in un assemblaggio diciamo un pò particolare. Cmq il suono è quello del sax.


Realizzazione della legatura dell'ancia



Risposta Condividi


[1525]   
Da: giancarlo 
(molise)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[05-04-2012]  
Perfetto!
...Il sax o come si chiama, lo avrai fatto ormai, però ti voglio dare un consiglio: la chiusura posteriore, con il piano inclinato di circa 22°-23°, falla prima di fare l'apertura sul piano anteriore, magari inclinato di un paio di gradi.
Buon lavoro!



Risposta Condividi


[1526]   
Da: nicola 
(lecce)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-04-2012]  
A tutti gli amici del forum,che seguo sempre ,auguro una Serena Pasqua

Nicola






Risposta Condividi


[1527]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-04-2012]  
Grazie Nicola. Anche a Te e Famiglia.

Risposta Condividi


[1528]   
Da: Rino 
(Roma)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[07-04-2012]  
Un giorno un giovane pastore portò le sue pecore ad abbeverarsi allo stagno, tagliò una canna,
la studiò un momento e cominciò a intagliarla e ne fece un flauto. Quando lo appoggiò alle labbra
e cominciò a soffiare, il suono che uscì dal flauto sorprese il pastore.
Un'armonia soave e leggera lo avvolse,era il cuore della canna che effondeva il canto degli angeli
che sentiva spesso provenire dal cielo.
A VOI AMICI, CREDENTI, NON CREDENTI,RECALCITRANTI, VI AUGURO UNA SERENA PASQUA!






Risposta Condividi


[1529]   
Da: Daniele 
(Sicilia agrigento)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[19-04-2012]  
salve a tutti ho solo diciotto anni e sono un ottimo costruttore di friscalettu siciliano

Risposta Condividi


[1530]   
Da: Daniele 
(Sicilia agrigento)
  Re: Costruttori di flauti di canna.
[19-04-2012]  
presto vi inviero la foto della perfezione del mio friscaletto

Risposta Condividi