www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Venerdi 19 Aprile 2024

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Gli orfani della rima
[28-02-2012]  

Voi non sapete quanto ho "rosicato",
per la "morte" di Sfida allo Stornello.
La sentenza passata in giudicato!
Non intervengo e quindi non favello.
Rispetto la sentenza e il magistrato,
però non si può "chiuder lo sportello".
Perchè, pur se costretta all'obbedienza,
la gente in fila perde la pazienza.

Mi chiedo se quì abbiamo la licenza
per l'apertura d'un nuovo argomento,
ove sia consentita la presenza
di chi col verso fa componimento.
senza le norme di giurisprudenza:
soggetto, predicato e... " complimento".
Chiunque è benvenuto, ad eccezione
di chi il cuoco fà per professione.

In ogni verso mette un'allusione,
anche se cita il merlo canterino.
Pure chi in riva al lago sta in pensione
e canta lo stornello malandrino.
Chi l'architetto fa per professione
ma suona la battente ...e lo scordino.
Va inserito in questa lista nera
il medico di Ostia ....e l'infermiera.

PdR


Risposta Condividi


[1]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Gli orfani della rima
[28-03-2012]  

Da quando è chiuso sfida allo stornello,
questo, non è più il "sito" d'una volta.
Ha perso smalto, è sceso di livello,
e sta precipitando a briglia sciolta.
Riprendere bisogna quel duello,
la rima deve esser dissepolta.
Se non vi viene in mente alcun pensiero,
pensate a Mario Monti e la Fornero.

PdR


Risposta Condividi


[2]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Gli orfani della rima
[18-05-2012]  

Povera Italia nostra rovinata,
per le gran tasse la gente è fuggita.
A destra e manca se la sò svignata,
ma la tragedia quì non è finita.
Su cani e gatti l'ultima trovata,
un'altra tassa viene stabilita.
La decisione è del governo nuovo
salvando la gallina che fa l'uovo.

PdR

Risposta Condividi


[3]   
Da: tiziano 
  Re: Gli orfani della rima
[20-05-2012]  
parlar di Monti o della Fornero
è come sparar sulla croce rossa
anche se ormai a onor del vero
se stamio a masticare solo l'ossa

la ciccia quella bona se ne' ita
er bove, l'abbacchietto e l'agnellone
la carne der maiale è gia partita
potemo ciancicà un po' de cartone



Risposta Condividi


[4]   
Da: Barbara 
  Re: Gli orfani della rima
[20-05-2012]  
Me viè la voja de cambià nazione,
'chè sto Paese ormai è rovinato:
c'hanno spremuto come 'no limone
e dentro ar secchio poi c'hanno buttato.
Chi nun fa gnente magna lo zampone;
chi pe campà rimane senza fiato.
Gira che vòi girà a 'sto Paese...
qua semo sempre noi a pagà le spese.

Risposta Condividi


[5]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Gli orfani della rima
[20-05-2012]  
Quarcuno nun arriva a fine mese,
ma questo a 'sto governo nu' je frega,
e pure si qui chiudono l'imprese,
oppure si tu chiudi la bottega,
lui aumenta sempre tutte le pretese;
così chi vo' li santi se li prega.
Perciò co' 'sti colori neri o bianchi
de 'sti puzzoni semo tutti stanchi.

Risposta Condividi


[6]   
Da: TIZIANO 
(MARE)
  Re: Gli orfani della rima
[21-05-2012]  
e mo' ce se rimette er teremoto
o quarche artro scemo terorista
e poi venitecelo a chiede er nostro voto
venitelo a propore er capolista
che ve la famo pia' 'na bella pista

aspetto co piacere ste elezioni
ve aspetterò li fori dar palazzo
pe' dire in faccia a stì papponi
e mo' attaccateve a stò c...o!
e mo' annamio all'ospedale che so' pazzo!


Risposta Condividi


[7]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: Gli orfani della rima
[05-02-2013]  
Senza far confusione ne schiamazzo,
oggi senza la "Sfida allo stornello",
il "sito" è quasi un sito da strapazzo
essendo sceso, alquanto, di livello.
Invece quella "Sfida" era un sollazzo,
ed a quel "Sito" tanto di cappello !!!
La decisione della sua chiusura
somiglia quasi a un atto di censura.

Che sia finita la legislatura
prima del tempo, a causa di quel fatto,
od affermar che la magistratura,
sul divorzio di Silvio, abbia redatto
quella sentenza definita dura,
da farlo rimaner e-ste-rre-fa-tto.
L'avvenimento è pura coicidenza
riguardante soltanto Sua- Emittenza.

Per i poeti quella penitenza,
tornando all'argomento in discussione,
che gli vieta la "video-conferenza"
può scatenare la rivoluzione.
Pur sopportando ancora con pazienza
s'aspettano che quella decisione,
a questo punto, venga revocata
per riscrivere un'ode ....alla patata.

PdR



Risposta Condividi


[8]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Gli orfani della rima
[05-02-2013]  
La scelta è senz'altro un po' datata
ma sempre, a me, quel nome ha interessato;
ma prima, che quell'ode sia cantata,
ringrazio quel Peppin ch'ha risvegliato
dal sonno e dal torpor questa brigata.
Persino io son stato stimolato.
Pertanto state attenti: punto il dito
a chi non vuol rispondere all'invito.


Risposta Condividi


[9]   
Da: barbara 
  Re: Gli orfani della rima
[06-02-2013]  
Se 'l titolare di codesto Sito
non vuole più rimar sulla patata
di certo si sarà rincoglionito,
o fino ad ora non l'ha mai assaggiata!!!
...che l'argomento sia stato abolito
a noi ce pare proprio 'na s...bandata!
Ce passa 'l mare, sai, tra 'l dire e 'l fare...
Làssa che giocàmo Alfò, e làssace rimare.

Risposta Condividi


[10]   
Da: anna 
(l'aquila)
  Re: Gli orfani della rima
[13-09-2013]  
e me volevo fa na chiacchierata
perchè stasera so' un pochino triste
la casa nostra è stata demolita
e star lontani ahimè nun se resiste

a smanettà sul sito de Toscano
m' imbatto nei versetti degli amici
quelli che insieme sonamo e cantamo
e se viveno l'ore più felici

allora è meglio che nun v'ammoscio
co li problemi mia e di questo sfascio
perciò ve saluto e co' rispetto
me ne torn' a sonare l'organetto

Risposta Condividi


[11]   
Da: PG 
  Re: Gli orfani della rima
[14-09-2013]  
Se a qualcosa può servire,
la mia semplice opinione
Prima o poi si dovrà aprire
'n' altra semplice sessione!
Il rispetto non v'è dubbio,
come sempre sarà forte:
con le rime che connubbio,
leva il forum dalla morte!
La licenza non si nega
per gli errori del passato,
se per noi qualcuno spiega
di aver già dimenticato!
Non mi piace la questione
di vietare la presenza,
a chi fa con l'allusione
sfoggio alto di sapienza
Basta solo... così penso
un pochino di buonsenso!
P.G.

Risposta Condividi


[12]   
Da: Damiano Nicolella 
(Martina Franca TA)
  Re: Gli orfani della rima
[16-09-2013]  
"Fronna d'alìa, 'taccati 'sti tricci",
questa è la rima che mi piace,
levatevi d'intorno da questi impicci,
se no cadrete dalla padella nella brace!
La rima per me è popolare,
meglio ancora se è ti da' da ricordare,
una canzone o una tarantella:
"E je mo ne ne vade la via la fondanella".

Risposta Condividi


[13]   
Da: Bacugno 
(Bacugno)
  Re: Gli orfani della rima
[18-09-2013]  
Nel ricercare in questa parte e in quella
non trovo un argomento più malsano
della nostra politica che bella
certo non è ed anzi va lontano
è un'orda di persone iniqua e fella
che ha rovinato il popolo italiano
propongo dunque a te, moderatore!
trovare un tema che dia il buon umore

Risposta Condividi


[14]   
Da: barbara 
('ndo stò)
  Re: Gli orfani della rima
[01-11-2013]  
Con un messaggio, del moderatore,
mi dice che gli manco e so' sparita.
'sto sprovveduto cade nell'errore
d'andare a risvegliar chi s'è assopita!
Sapete che alla rima do valore
pur se la voglia s'era affievolita.
Ritorno in questo luogo per scherzare,
'chè nel privato ho ancora da penare!!

Insieme a voi rieccomi a rimare
tornando a salutarvi con ardore.
Un argomento qui s'ha da trovare
se questa Chiazza manca di "colore".
Che dalle risa faccia sbellicare,
di quelli che fa' ride' a tutte l'ore!
Ma come si può fare una risata
senza parlar di ucelli e di patata?!?!?

Non voglio certo prender 'na tirata
d'orecchie per riprender l'argomento!
Così 'ndovina co' quale pensata
vi faccio ride fino a sfinimento?
A tutti, bene o male, c'è scappata
colpendone uno solo, oppure cento...
Voi converrete, 'n c'è panza che regge
se l'argomento, mò, so' le scuregge!!!

E non scappate tutti come un gregge!
Ancora non ho fatto una puzzetta!
Lo disse pure Dante, 'nnate a legge:
"Ed egli avea del cul fatto trombetta".
Per chi vi parla "dietro" non c'è legge...
...sarebbe d'ammazzallo co' l'accetta!
Or ditemi, fra voi, chi l'ha sganciata:
oppure rumorosa, oppur sfiatata?!?!?!?!

Risposta Condividi


[15]   
Da: peppino di rosa 
(Vivaro Romano (RM))
  Re: Gli orfani della rima
[05-11-2013]  

Per me non basterebbe una giornata,
per sviscerare bene l'argomento,
parlando di cipolle, di frittata
o zuppa di fagioli. Stando attento
a non farne una grossa scorpacciata,
essendo, questi cibi, un alimento,
che una volta 'andati in digestione',
ti mettono a soqquadro la nazione.

PdR


Risposta Condividi