www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Martedi 24 Aprile 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Ingegnamoci
[16-10-2008]  
Molti di voi non sono solo semplici utenti appassionati, ma anche costruttori (più o meno alle prime armi). Sicuramente quindi oltre a costruire friscaletti, chitarre battenti e tamburelli chissà cosa avete nel cassetto!
L'artigianato per professione o per hobby è la base attraverso la quale l'uomo è riuscito a rendere reali i suoni che immaginava... e non solo i suoni!
Per cui... tiriamo fuori ciò che abbiamo realizzato, nella speranza di, scambiandoci trucchi e metodi, migliorare le nostre tecniche e perchè no, di applicarle anche agli strumenti (nonchè alle custodie).
Comincio io.



E' una pipa in legno di castagno. Il legno proviene da un tronco residuo di potatura e destinato al camino. Nella foto ho messo anche gli accessori per la manutenzione lgati in un laccetto di cuoio.



Risposta Condividi


[1]   
Da: Michele 
(Sicilì)
  Re: Ingegnamoci
[16-10-2008]  
E qui qualcosa di più vicino al tema della musica...



Custodia porta-flauti lunghi in cuoio con decori a fuoco, ho disegnato la pianta della vite.



Risposta Condividi


[2]   
Da: Giancarlo 
  Re: Ingegnamoci
[22-10-2008]  
Michè... bella custodia!
Ma il contenuto?....
Manda, se puoi-vuoi, una foto dei flauti, e qualche notizia, specie di quello "viola" e più lungo!

....Chiaramente nel post dei flauti!

Grazie.

Risposta Condividi


[3]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[24-11-2008]  
io mi vorrei ingegnare.. ma non riesco a trovare un tubo di ceramica, esternamente smaltato, diametro da 4 a 7 cm, lungo almeno 20 o meglio 30 cm,

dove si può trovare una cosa del genere ?

Risposta Condividi


[4]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Ingegnamoci
[24-11-2008]  
Alfo', certo che ci'hai strane esigenze.
Penso, comunque, che un tubo di ceramica di quelle dimensioni lo puoi reperire in un negozio di articoli casalinghi e da regalo, ovvero un più o meno banale vaso cilindrico per i fiori recisi a cui poi dovrai tagliare il fondo.
Magari facci sapere che diavolo hai in mente.
Pino

Risposta Condividi


[5]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[24-11-2008]  
grazie Pino, ma avevo dimenticato di aggiungere che la ceramica (o meglio porcellana) deve essere resistente alle alte temperature

Risposta Condividi


[6]   
Da: Michele 
(Dalla Cucina (siciliana))
  Re: Ingegnamoci
[25-11-2008]  
Non saprei, io me la farei fare da mio zio che ha il forno...
Prova a chiedere ad uno che ha il forno....
Ma a che serve? un didgeridoo raffinato? no troppo corto... comunque ti sconsiglio di eleggerlo a primo elemento per un sistema di campane tubolari... :-)

Risposta Condividi


[7]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[25-11-2008]  
vorrei costruire una aggeggio simile a questo, è un tubo metallico che viene surriscaldato da una resistenza (di scaldabagno, di stufa, di foerro da stiro ecc..) inserita all'interno del tubo stesso, e nella scatola che fa da sostegno al tubo è inserito un termostato che permette di selezionare la temperatura voluta,

viene usato abitualmente per piegare le fasce, doghe ecc..

il fatto è che poichè si vive una volta sola il tubo vorrei che fosse di materiale isolante ma che nello stesso tempo si surriscaldi e resista ad alte temperature, anche perchè le mani e il legno sono necessariamente bagnati, ecco perchè ho pensato alla porcellana..







Risposta Condividi


[8]   
Da: Gianfranco p. 
  Re: Ingegnamoci
[25-11-2008]  
carissimo,
http://liuteriaitalia.forumup.it/about116-liuteriaitalia.html
su questo sito un signore spiega come ha fatto a costruire il piegafasce.
I De Bonis più o meno fanno così: mettono sul fuoco un attrezzo che sembra una 'cucchiara' da muratore, bloccano la fascia con un morsetto ad un banco di lavoro, quando il ferro è arroventato lo poggiano sulla fascia mentre con l'altra mano piegano la fascia.
altro sistema il tubo di scarico della stufa a legna.
gianfranco p


Risposta Condividi


[9]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[25-11-2008]  
caro Giancarlo si vede che mi conosci poco, ma non te ne fare una colpa.., provvedo subito:

dalla più tenera età che io ricordi (5-6 anni) ho sempre trafficato con materiali e marchingegni cercando ostinatamente sia di costruire qualcosa mettendo insieme quei materiali che avevo disponibili sia di dissezionare tutti quei marchingegni che altri avevano creato..,

mai e dico mai ho trascurato di sfasciare tutto e dico tutto quello che mi capitava a tiro per vedere come era fatto dentro.., e ancora oggi non resisto davanti ad un marchingegno, è più forte di me e lo devo risurre ai minimi termini, e mi sento soddisfatto solo quando ho estratto l'ultima rondella dall'ultimo perno..

e questo vale dai motori a scoppio agli orologi, dalle radio ai trenini elettrici, dagli hard-disk alle cartucce da caccia, dai termos (sì pure quelli, per vedere che gas c'era nell'intercapedine..) ai freni a tamburo dei motom d'epoca, dalle bombolette spray ai televisori, dai relais ai condensatori elettrolitici (come si fa a vivere senza sapere cosa contengono !?!?), dalle lampadine (e se devi costruire un detonatore elettrico per capodanno dove lo prendi il filamento di tungsteno che si incendia con 1 solo millivolt..) ai mirini a telemetro delle macchine fotografiche, e tutto questo senza disdegnare gli esperimenti chimici ed elettromagnetici..

dico questo per dirti che oramai, se mi capita una oggetto che non ho mai aperto, oggi come oggi so dirti senza fallo come e cosa deve contenere per espletare egregiamente la sua funzione.., insomma le idee non mi mancano, e sopratutto so come deve essere fatta una cosa per funzionare bene..

e tu allora mi dirai: E ALLORA PERCHè CE LE TRITURI E CE LE FAI A PEPERINO ?!?

semplice: perchè spesso mi manca il tempo e i materiali per realizzare queste idee,

ora il tempo è quello che è e non ci possiamo fare niente, ma chiunque di voi, anche senza avere una specifica conoscenza, mi può essere di grande, grandissimo aiuto, nel reperire i materiali !!!!!!!

mi sono spiegato? insomma mi serve un tubo di porcellana resistente alle alte temperature, il resto sono bazzecole..

(modestino, no ? c'ho 'na capoccia..)

Risposta Condividi


[10]   
Da: Gianfranco P 
  Re: Ingegnamoci
[25-11-2008]  
carissimo Alfonso si vede che mi conosci poco, il nome è gianfranco e non giancarlo,
più che affettuosamente
Gianfranco P

Risposta Condividi


[11]   
Da: Alfonso 
  Re: Ingegnamoci
[25-11-2008]  
scusa Gianfrà, ho fatto un pò di confusione, appunto la capoccia..

comunque come ti/vi dicevo quando devo fare qualcosa trovo un sacco di difficoltà a reperire quello che mi serve, per diversi motivi, non ultimo che stanno scomparendo le vere ferramenta, per esempio: se vado dal negoziante vicino casa e chiedo 5 bulloni mi guarda storto.., secondo lui dovrei acquistarne una confezione da 500 grammi,

se invece vado dai vari bricoferri o castorami c'hanno tutto ma guarda caso gli manca proprio quello che serve a te, e vendono anche al 50 % più caro delle ferramenta

le poche ferramenta che esistono vorrebbero vendere solo bidoni di vernici da 30 litri, rubinetteria per la casa oppure stufe di ghisa.. e mettono due chiodi e due viti proprio per illuderti di stare dentro una ferramenta vera,

il più delle volte poi devo cercare qualcosa di adattabile all'idea e quindi giro per i negozi di ogni tipo in cerca di qualcosa che possa adeguarsi all'esigenza, e dopo un pò ti si avvicina il commesso sospettoso e ti fa: cosa le serve ? 'na parola.. e come te lo spiego... !?!? non lo so nemmeno io.. per esempio l'altro giorno stavo in un negozio per animali in cerca di un collare per cani adatto ad essere agganciato alla gamba per legarci l'estremità della corda che fa ballare i burattini a tavoletta, e il commesso: "ma come non va bene, ma quant'è grosso 'sto cane ?" ...


insomma diventa sempre più diffcile reperire il materiale per ogni cosa


a proposito pure a me è capitato di vedere i sistemi più disparati per piegare le fasce, quello più semplice è il sistema adottato da un leutaro romano: adagia un pentolino stretto e lungo su un lato (va bene un bricco per il latte cilindrico), fermandolo con un morsetto al tavolo, ci accende dentro un lumino e il gioco è fatto, nel giro di qualche minuto la superficie esterna del pentolino raggiunge la temperatura ideale..

ma quello è un vero artista..

Risposta Condividi


[12]   
Da: giuseppe lerose 
(modena)
  Re: Ingegnamoci
[26-11-2008]  
io uso questo sistema molto semplice per la piegatura delle fasce, basta avere la sagoma della chitarra in lamiera inox, 6 o 7 morsettti bagni molto bene le fasce metti tutto dentro contrastato e quando le fasce si asciugano il gioco e' fatto buona muisca a tutti

ps: ho provato varie volte a inserire l'immagine ma purtroppo non parte

Risposta Condividi


[13]   
Da: giuseppe lerose 
(MODENA )
  Re: Ingegnamoci
[26-11-2008]  







Risposta Condividi


[14]   
Da: Michele 
(Nordafrica regione Sicilia)
  Re: Ingegnamoci
[28-11-2008]  
Giuseppe perchè hai inserito dei supporti all'interno?
Non dovrebbe esserci comunque tenuta delle fasce?

Risposta Condividi


[15]   
Da: giuseppe lerose 
(modena)
  Re: Ingegnamoci
[30-11-2008]  
ciao michele siccome io non ho mai visto costruire una chitarra in vita mia ho pensato di fare cosi, questo sistemo l'ho usato per mcostruire le prime chitarre adesso metto solo dei morsettini o mollette per i panni e il risultato e' buono buona musica a tutti

Risposta Condividi