www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Domenica 20 Ottobre 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[20-05-2008]  
apro qui una nuova "sfida all'ultimo stornello" con QUESTE REGOLE:

1)PUò RISPONDERE SOLO CHI è STATO INVITATO

2)E' OBBLIGATORIO ATTENERSI AL TEMA,

3)UNA VOLTA RISPOSTO AL TEMA SI PUò AFFRONTARE UN TEMA DIVERSO

4)E' INDISPENSABILE INVITARE UN'ALTRO A RISPONDERE

con l'occasione ricordo che chiunque può aprire sfide con le regole che preferisce.



Risposta Condividi


[1]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: sfida all'ultimo stornello "A INVITO"
[20-05-2008]  
fiore de noce e fiore de pisello
vorrìa mannà 'sta strofa a Zammarello,
fiore de noce e fiore de amanita
che nun ne arrivi mai la dipartita,

fiore de noce e fiore de baccello
quanno che abboffi l'otre io sbarello
fiore de noce e fior de cucurbìta
me pare d'esse sulle dolomita

fiore de noce fiore de nasello
se 'mbracci l'organetto fai 'n cesello
fiore de noce fiore de piperìta
puro la morte me pare addolcita

fiore de noce e fiore de limoncello
se ciaramella soni io m'azzello
fiore de noce e fiore de cocorita
me s'arivorta er senso de la vita

fiore de noce e fiore de sciuscello
pure senza la chioma tu sì bello,
fiore de noce e fior de margherita
senza la chioma tu pari De Mita,

fiore de noce e fiore de nocello
ma quanno canti tu pari n'ucello,
fiore de noce e fiore de pepita
se risolleva er core e poi la vita,

fiore de noce e fiore de cortello
se la battente soni er monno è bello,
se poi dimeni puro un pò le anche
me pari meglio tu che 'ste pollanche..


Risposta Condividi


[2]   
Da: gianluca zammarelli 
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[20-05-2008]  
pe avè ste idee, alfò, fai notti bianche
lo so che ce voi complicà la vita
ma a sta trovata a me me sembra anche
doverti dà na risposta infinita
seppure sò inseguito dalle banche
de li stornelli voce n'è finita
ma pè cantatte mo fiore de campo
te fo 'n'antra strofetta se c'ho tempo

dell amicizia tua porto lo stampo
sempre nel cuore mio inciso a fuoco
anche se vendi tutto con un lampo
na chitarruccia dammela pe poco
glorifico il tuo nome finchè campo
e gli altri tratterò come in un gioco
ma rondinella che stendi le ali
vorrei mo dì na cosa a Pontuali

ce l'ho n'idea pe fa patti leali
in modo che ognuno pò risponne
sennò cosi pe potè mannà strali
tocca aspettà e tirà giù madonne:
tocca alla fine invità tal de tali
si invitano sia uomini che donne
e se uno lo stornello 'n sa ndo mette
ce pensa alfonsotoscano punto itte




Risposta Condividi


[3]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[23-05-2008]  
Er fatt'è che le donne stanno zitte;
ma ripenzanno a 'sto nov'argomento,
me pare una delle idee più dritte.
Perché a la fine sarà più contento
chi ha da risponne su le palafitte
senza paura che sfugg'er momento.
Chi 'nvece vo parla' libberamente,
che vada ar vecchio post immantinente

Mo chiamo, a di' la sua, er sor Bellente.
Ovvero, pe' capisse, er sor Peppino,
che sparge versi come fosse gnente
e spesso è pure mejo de Pasquino.
A lui dò libbertà, completamente,
d'invita', da lontano e da vicino,
quarch'artro amico di stornellatore
così che 'sto sistema più nun more.

Risposta Condividi


[4]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano)
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[26-05-2008]  
Rispondo volntieri al " Senatore",
augurando a lui buona vacanza,
inoltre lo ringrazio dell'onore,
trovando in me una certa somiglianza
con il Pasquino gran castigatore
del malcostume e dell'intolleranza.
Il paragone alquanto m'imbarazza,
visto che scrivo solo sulla "Chiazza".

Ch'è il luogo ove conobbi una ragazza,
a cui spedisco questa "petizione".
Rappresentante di un'antica razza
che studio rito, mito e tradizione.
Sul sito di Toscano lei scorazza
in lungo, in largo, in ogni direzione,
Se lei fosse d'origine sabina
di Roma diventava la Regina.

Talvolta si traveste da indovina,
di quelle che prevedono il futuro.
Non una chiromante da vetrina,
nè fattucchiera esperta di scongiuro.
E' una veggente molto sopraffina
dal portamento nobile e sicuro.
Ronna Paulina lei si fà chiamare
secondo tradizione popolare.

Peppino di Rosa


Risposta Condividi


[5]   
Da: RonnaPaulina 
(Emilia/Campania)
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[26-05-2008]  

Fiore di tiglio e fior di gelsomino,
Peppino m’hai voluta richiamare
offrendomi ‘sto novo fiorellino,
e io ora ti voglio ringraziare
chè come Ronna e moje dell'Irpino,
l’antica rima tua vò ricalcare
a lui non arrivò manco un saluto:
pe fallo rosicà più del dovuto?

Ma ch’è sta novità, PREITI stimato,
a me me pare che l’anfitrione
in quanto a ”fallo strano” s’è impegnato,
visto ch’ha partorito st’invenzione
ch’a stornellà viè l’unico invitato
tanto pe’ complicà la situazzione.
Vo fà padrone e sotto, quest’è bella,
se crede che sta’ ffà la passatella !

La passatella nun se fà a stornelli,
se fà cor vino, ce lo sanno tutti,
e a rischio de dà mano a li cortelli
co' quelli che so' stati fatti asciutti.
Da te in Calabria , e pure a li castelli,
de sasso sò rimasti belli e brutti.
Ma dico io, … co’ tanti cilentani,
ce deveno mannà quelli ppiù strani?

Ho detto ”strani” e ho detto pure poco
che siccome ce stanno le creature,
nun vorei usà vocabboli de foco
che potrebbero urtà le nervature
der più chitarbattente de ‘sto loco
che se leva le mejo svojature.
O tu che l’album “Tracce” un dì creasti
te rode... o te diverti a ‘sti contrasti?

Preiti, che sei "er più" della battente,
che tiene il tuo collega nella mente?...



Risposta Condividi


[6]   
Da: Gianfranco p. 
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[28-05-2008]  
tardi vitti sta missiva,
mastru Affronsu mi spiau
chiedu aiutu a Vicenzinu
lu cirivennu meu si ndi volau

GP

Risposta Condividi


[7]   
Da: Vincenzo 
(Assisi)
  Re: sfida all\'ultimo stornello \" A INVITO\"
[10-11-2008]  
avvolto dalli impegni e dalli \'mpicci
lontano stavo dalli cicalecci
e per cavarmi fora da\' pasticci
la palla passo a Pino a modi spicci

son certo che \'l Pontuali menzionato
meglio di me avrebbe decantato
anco se tutti voi del vicinato
gliel\'ammollate tutti sul rimato

Risposta Condividi


[8]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVIT
[10-11-2008]  
Mo m'ero 'n attimino appisolato,
quanno me giunse 'sta chiamata strana.
E si ve vengo a di' cos'ho sognato,
sicuro che qui scoppia 'na buriana.
Me pare, stavo fori, sur sagrato
e la Ronna sonava la campana.
Chissà che vorrà dire 'st'insognata;
cara Ronna me poi dare 'na spiegata?

Risposta Condividi


[9]   
Da: Segreteriadironna 
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[10-11-2008]  
So che di qui la Ronna se n'è andata
io son soltanto la sua segretaria
s'è fatta i soldi, è ricca ed annoiata
oppure l'è venuta la malaria
ma se ripensi ben la tua insognata
(Tharros sciorina tu poi versi all'aria)
vedrai che tomo tomo, cacchio cacchio,
suonavi tu campana, lei batacchio!



Risposta Condividi


[10]   
Da: Tharros di Salzkammergut  
(distretto di Gmunden )
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[28-12-2008]  
Chi è ?!, chi rompe !?, mentre nella neglia
me godo dar giaciglio er dormiveglia
vicino ar foco drento nel mio sacco
aricconciato ar centro der bivacco ?

ancora nunn’è sorta manco aurora
e già m’arirompete le ‘nteriora,
lassateme godè ‘sta vita brada
succhiamme fra li baffi la rugiada

nimmanco nunn’è sorta la natura
er gallo cedronello ancora tace
la fagianella dorme alla radura
e l’orso drento tana dorme ‘n pace

la nebbia silenziosa se stà arzanno
salenno dala tera e fra li sassi
grùfola già er porco ‘nd er cappano
e s’odono der coco già li passi

è s’è svejata ormai la guarnigione
puro perché Uathach, l’amore mia,
s’è fatta ariscappà ‘no scureggiòne
che s’è sentito fino in Normandia

ed eccola che dorce s’arigira
co ‘na culata smove la corteccia
der cerro che troneggia alla radura
e frana ‘n pezzo della carrareccia

ma ammè me pare che stanotte ‘nc’era
quanno ch’ho torto l’acqua dalle olive
lei dice che, a vorte, verso sera,
se ‘nsogna de allargà le prospettive..

ma nun sarà che forse è ‘mpò mignotta?
mha..! me sniffo mò ‘na presa de tabaccu
e mentre che me sbafo ‘na caciotta
vedo arrivà Giampiero de ru Saccu


Risposta Condividi


[11]   
Da: Giampiero de Ru Saccu 
(Cittareale - Roma)
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[29-12-2008]  
Ma chi è costui dal canto bislacco
che ha descritto un luogo sovrumano
in preda forse ai fumi di Bacco
avrà alzato i gomiti e la mano.
Vieni con me Uathach, sarò il tuo Ciacco
germoglierai come un chicco di grano!
Per far fiorire i sentimenti miei
vorrei che rispondesse proprio Lei.

Poco m'intendo di pecore ed agnelli
ma visto che il mio nome si chiamava
ho cercato di entrare nei duelli
ma non sapevo d'esse fra gente ignava.
Perchè Tharros stà fuori dai cervelli
è al quarto verso della prima ottava
Scusate tutti quanti l'intrusione
a Zammarelli ripasso il testimone.



Risposta Condividi


[12]   
Da: gianluca zammarelli 
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[04-05-2009]  
caro Giampiero strana è la questione
perchè da molto manco a questi lidi,
a me va bene e a te? spero benone
tu sei il maestro spero che mi guidi
minacciato da Alfonso Capo Rione
devo parlare senza urla e gridi,
come il vento che gira intorno al pioppo
giro parole e rime a PierFilippo


Risposta Condividi


[13]   
Da: Pierfy dall'Hilton 
(Ascoli Piceno)
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[08-05-2009]  
Siccome ho capito già l'inghippo
che quelli prima hanno fuorviato
degli altri due io me ne impippo
e rispondo perchè so invitato
appoggio il foglio sopra un cippo
e sulla pergamena fo un dettato
pe risponne a Tharros, il primitivo
dovrò prima fa n'aperitivo

Sicccome alla natura sono schivo
e nun me piace dormì all'aperto
di spirto d'adattamme sono privo
devo sta al caldo e ben coperto
e vicino a me un bel corpo vivo
di giovin donna e di pensiero aperto:
eviterei situazioni tribali
e vojo sapè che ne pensa Pontuali




Risposta Condividi


[14]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVIT
[08-05-2009]  
Finarmente, Pierfili', hai messo l'ali
e grazioso tu m'hai fatto quest'invito.
Devo di' che l'argomento nun ci'ha uguali,
perch'è quello maggiormente preferito,
anche si dà lavoro ai tribunali
solo quanno c'è la moje cor marito.
Se dice che la donna l'è un malanno,
ma chi donna nun ha, la va cercanno.

La donna, Pierfili', io vò cantanno;
per lei io ci'ho 'na gran passione
che core e membra lei me va scallanno.
E mo nun me pijate pe' cafone
'che già lo so ch'annate voi pensanno
a quarche imbarazzante situazione.
Mo chiamo ad aiutamme un condottiero:
dije quarcosa tu caro Giampiero.

Risposta Condividi


[15]   
Da: Giampiero de ru Saccu 
(Cittareale - Roma)
  Re: sfida all'ultimo stornello " A INVITO"
[11-05-2009]  
Caro Pino mio, sarò sincero
prima quando ero giovanetto
le notti le passavo per intero
a curare il femminile affetto
oggi è ridotto tutto quasi a zero
coniugale artiglio mi tien stretto.
Così l'amata ti diventa moglie
se della Chiesa le varchi le soglie.

La formula dice: "l'uomo accoglie"
ed altrettanto per la donna avviene
e mano mano che cadon le foglie
diminuire non dovrebbe il bene
con gioia ti racconto le mie doglie
e che l'amore ancora mi sostiene
ora vorrei che si facesse sotto
De Acutis perchè ancora è "scapolotto"


Risposta Condividi