www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Giovedi 26 Aprile 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[24-04-2008]  





E' uno strumento che amo, ho imparato a suonarlo mentre imparavo a parlare, da mio padre a suonarlo, da solo a parlare.
Vediamo se riusciamo a confrontare tecniche esecutive e di eventualmente anche modifiche allo strumento, comincio io dicendo quel che so, per ora mi limito alla struttura:
- Lo strumento di migliore qualità è in ferro battuto, quelli fatti in serie iperdefiniti e luccicanti non sono buoni.
- La migliore fabbrica si trova a Marineo, in provincia di Palermo.
- E' possibile alterare l'intonazione, di poco, con una raspa: se si raspa la parte terminale dell'ancia si sale, se si raspa la barte basale si abbassa, se si raspa la parte centrale si alleggerisce lo strumento. Raspando troppo lo strumento si può indebolire e rompere, attenzione!
- Stringendo le parti laterali, vicino all'ancia, fino a quasi toccare l'ancia stessa, è possibile quasi raddoppiare il volume.

Ho dato un'input, dando la mia.... vediamo se riusciamo ad approfondire l'argomento, date la vostra!


Risposta Condividi


[1]   
Da: Tiziano 
(roma)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[24-04-2008]  
Grande ....! adesso dicci come lo si suona... ovvero le due piccole parti rette vanno inserite fra i denti senza farle venire a contatto ne con le labbra ne con la lingua ma il fiato che funzione ha, spiegaci insomma come fare uscire un suono potente che si senta da questo strumento meraviglioso

Risposta Condividi


[2]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[24-04-2008]  
Bellissimo quest'argomento !
In realtà siamo in molti a pensare al marranzano come ad uno strumento magico.
Sentirlo suonare insieme ad altri strumenti ne arricchisce l'esecuzione, ma sentirlo da solo rievoca atmosfere di vita agro-pastorale di forte impatto emotivo.

Tra le tecniche, che Michele ha molto bene descritto, ne ricordo una dove, facendo passare dell'aria attraverso la lamella elastica, si ottenevano degli effetti molto particolari. Forse lo stesso Michele ci può spiegare come si realizza quest'ultimo modo di suonare il marranzano.

Un'ultima cosa; molti di noi gradirebbero possedere uno strumento "fatto a mano per forgiatura" di buon livello, però nel centro Italia è quasi impossibile trovarlo. Chi ci può aiutare?

Risposta Condividi


[3]   
Da: Salvatore Venerato 
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[24-04-2008]  
Molto interessante, è uno strumento che mi intriga tantissimo...
Ho sentito una volta Fabio Tricomi (può essere?) che ci faceva una melodia, sembrava un organetto soffuso.... Mostruoso!!!
Un saluto
Salva

Risposta Condividi


[4]   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'nganna
[24-04-2008]  
Si
Fabio Tricomi dall'album degli "Al Quantarah"? bellissimo solo!!!
Allora....cominciamo così:
Per la tecnica di base appena possibile realizzerò un disegno, a parole è troppo difficile spiegarsi.
Comunque si possono appoggiare le labbra sulle sbarrette, l'importante è che i denti siano appoggiati bene alle stesse sbarrette...sotto le labbra: appoggiati, non devono "schiacciare" in vericale, semplicemente premere in direzione orizzontale, il disegno sarà più esplicativo.
Per il volume, bisogna affidarsi alle proprie camere di risonanza, le stesse che si usano nel canto, quindi seno frontale, nasali, zigomatici, oltre ovviamente alla camera boccale, utile a questo punto, per ottenere un buon volume esercitarsi col canto. Un buon esercizio può rendere lo strumento competitivo, dal punto di vista del volume, a tutto il resto dell'orchestra, tamburo incluso!
I suoni ottenibili dallo strumento sono in realtà gli armonici del suono base dell'ancia, che poi sono gli stessi che si ottengono con gli strumenti ad ottone (tromba, trombone). Per modulare basta allargare e stringere la lingua dentro la bocca, come quando si passa dalla vocale "i" alla vocale "o". Attraverso questa tecnica è possibile sia inventare delle ritmiche sia eseguire semplici melodie.
Non è obbligo, ma solitamente il marranzano segue il principio del bordone, ovvero deve essere accordato sul V grado della scala (come i bordoni delle zampogne, delle ghironde...): se siamo in Do lo strumento deve essere in Sol, se siamo in Re deve essere in La, se siamo in Sol deve essere in Re.
In più si possono ottenere dallo strumento effetti davvero belli; ad esempio, se avete un marranzano, e sapete già suonarlo con la tecnica base, provate ad inspirare ed espirare velocemente, otterrete uno strano effetto "tremolo", ovviamente si va in iperventilazione, quindi se volete intraprendere questa tecnica fatelo piano piano e abbiate cura di avere una persona accanto, con la ventilazione forzata, se non si è allenati, si può svenire! cominciate ad esercitarvi per 1 solo minuto.
Circa l'acquisto: ce ne sono di buoni in Sicilia anche fra i modelli "turistici", basta che siano come quelli nella foto sottostante. Purtroppo i prezzi sono saliti e ora costano sui 10 euro l'uno, ricordo che prima pure 2000 lire costavano...
Se ve li fate spedire chiedete sempre in che nota sono accordati!
Se vi serve potrei girarmi un po', chiedere se spediscono...
Anche se a mio padre li regalano preferisco cercarli da me, infatti spesso sono stonati e quando vado a comprarne faccio impazzire il venditore perchè li provo tutti!
Consiglio in questo caso di non utilizzare l'accordatore elettronico che prende male, perchè il marranzano esce fuori facilmente i suoi armonici e lo manda in pallone. Piuttosto accordate bene, a 440 hrz, una chitarra classica ed entrate in negozio con quella, usandola per confrontare le note emesse dai marranzani...
Segue la foto di alcuni miei e della custodia che ho costruito per contenerli.
Appena possibile riprendo con la figura e altri suggerimenti.







Risposta Condividi


[5]   
Da: Tiziano 
(roma)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[24-04-2008]  
Sfruttando la tua competenza e la tua cortesia volevo chiederti qualche notizia sulle origini di questo strumento, qualche cenno storico. Grazie

Risposta Condividi


[6]   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'nganna
[25-04-2008]  
Con relative varianti è uno strumento presente in molte parti del mondo, in non ricordo quale paese asiatico lo si costruisce in bambù.
Comunque sia in Sicilia è uno strumento di origine antichissima, associato non solo alla musica.
Oltre ad essere uno strumento d'accompagnamento in orchestrine popolari infatti lo strumento, col nome di scacciapensieri, è stato compagno inseparabile di ogni carrettere, in più, sempre anticamente, quando entrava in paese una persona che era "destinata ad essere uccisa", si accompagnava sempre il suo ingresso con lo " 'ngannalarruni", suonato lentamente, come fosse una campana; st'ultima cosa me l'hanno raccontata persone molto anziane...
Su internet si trovano molte storie, magari che non conosco, vale la pena dare un'occhiata...però preferisco raccontare cose come me le raccontano, perchè a volte si tratta di informazioni originali e non facilmente reperibili.

Molti dicono che suonando il marranzano si possono spaccare i denti o tagliare la lingua: TUTTE FESSERIE!

Ci sentiamo presto!

Risposta Condividi


[7]   
Da: Gioia 
(dal mare)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[25-04-2008]  
Miche', che significa "Marranzano"? Da dove viene questa parola? Grazie....

Risposta Condividi


[8]   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'nganna
[25-04-2008]  
Non ne ho la più pallida idea!
L'ho chiesto a migliaia di persone!
Nonostante il significato di "scacciapensieri" sia intuitivo....
Il termine "'ngannalarruni" vuol dire ingannaladroni, ma tutte le persone a cui ho chiesto usavano questo nome in ambito mafioso, ma forse è solo una coincidenza che mi è capitata.
E' uno strumento di origine antichissima, determinare l'etimologia è molto difficile.

Risposta Condividi


[9]   
Da: Stefano 
(Lodi)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[26-04-2008]  
Ciao complimenti per l'argomento!
il marranzano nn si trova solo in sicilia, ma anche in altri paesi del mondo è diffuso..dall'india, ungheria, comunque paesi dell'est e anche in america latina..
incredibile!!
probabilmente sono stati gli zingari a portarlo ovunque....


Risposta Condividi


[10]   
Da: Ronna Paulina 
(Emilia/Campania)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[26-04-2008]  
...in inglese lo chiamano "Jewish harp"!!!

Risposta Condividi


[11]   
Da: Ronna Paulina 
(Emilia/Campania)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[26-04-2008]  
pardon, jew's harp. Qui i sono tuti i suoi nomi nel mondo:
http://en.wikipedia.org/wiki/Jew's_harp
bellissimo!

Risposta Condividi


[12]   
Da: Tiziano 
(roma)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[27-04-2008]  
Il marranzano ,o come viene chiamato in Campania ,"tromba degli zingari" ,viene spesso impiegato per accompagnare tammuriate in tutta l'area Vesuviana

Risposta Condividi


[13]   
Da: alfonso 
(grande lucania)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[21-05-2008]  
e poteva mancare un bello scacciapensieri ? peccato che il venditore non mi abbia saputo dire nulla sulla provenienza

per la cronaca quei piccoli contenitori con il manico credo che siano misurini per la polvere per fare le cartucce da caccia






Risposta Condividi


[14]   
Da: Calogero 
(Licata)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[21-06-2008]  
salve a tutti
ma mai nessuno di voi a provato a costruirne uno?

Risposta Condividi


[15]   
Da: Michele 
(m'Palemmo)
  Re: Marranzano, scacciapensieri, 'ngannal...
[22-06-2008]  
Calò, siamo vicini di casa, potremmo andare a vedere, io non li ho mai visti fare ma so di alcuni costruttori, potremmo farci un salto, facciamo benzina e...

Risposta Condividi