www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Giovedi 27 Giugno 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Venerato Salvatore 
(kalukapu)
  Sanremo
[28-02-2008]  
Lo so che qualcuno mi maledirà, ma ho una domanda da porvi:
Che effetto vi ha fatto vedere una bettente sul palco del festival di Sanremo???

Salvatore

Risposta Condividi


[1]   
Da: RonnaPaulina 
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
...Salvatore, purtroppo io non l'ho visto il Festival; facendo zapping, Remì si è proprio imbattuto però in un altro momento topico e mi ha chiamata, quindi ti posso dire che effetto mi ha fatto la "ballerina" contornata da sette ballerini dotati del regolamentare foulard colorato, che faceva "il ballo tipico della sua terra", la "taranta": non mi ha piaciato...











Risposta Condividi


[2]   
Da: Avvocatista 
(GrandeLucania)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Ecco come la penso io:

Perché votare la canzone di Eugenio Bennato a Sanremo?

Semplice...perché ha portato la chitarra battente sul palco dell'Ariston.

La chitarra battente di Eugenio Bennato rappresenta, infatti, uno dei simboli più nobili, belli e antichi del nostro Paese, come il buon pane, la pasta, il caffè di questo meraviglioso Paese.

"Chitarra battente", "chitarra mandola", "guitare en bateau", "guitare capucine", "guitare toscane-chitarra toscana", "chitarra a volta-wolbgitarre". Molteplici denominazione per un solo strumento, quello a cinque corde che fra il XVIII e il XIX secolo influenzò molta della musica e della danza italiana e che è giunta fino a noi quasi totalmente immutata.

I primi documenti scritti sulla chitarra detta "battente" sono della metà del ‘600. Questo strumento, tutto italiano, si differenziava dalla chitarra spagnola (quella che comunemente chiamiamo ancora oggi chitarra) per avere i tasti fissi, ottenuti intarsiando delle sbarrette di metallo o avorio sulla tastiera, e perché il suo ponticello era mobile, tenuto in posizione dalla tensione delle corde. Queste caratteristiche fanno pensare che sullo strumento fossero normalmente montate corde di metallo (ottone o acciaio a bassa tempera).

La chitarra battente trae origine quasi sicuramente da quella barocca, tuttavia, col passare dei secoli, la chitarra barocca ha subito molte trasformazioni fino alla sua forma attuale, mentre la chitarra battente, salvo particolari trascurabili, è rimasta per lo più identica. Non a caso, la famiglia dei famosi liutai De Bonis, per la piegatura delle fasce, utilizza ancora oggi delle forme del 1700.

Strumento diffusissimo fino ai primi decenni del nostro secolo, attualmente è presente in Calabria, Cilento, Gargano, Campania, ma è stato relegato ad ambiti musicali sempre più ristretti, per cui i numerosi costruttori hanno quasi smesso di costruire questo antico strumento.

Chiediamo di votare per il suono della chitarra battente perché la riteniamo il simbolo delle tradizioni musicali italiane, tradizioni che attendono da molto tempo di essere tutelate e protette.

Questa tutela sembra essere ormai a portata di mano grazie alla Convenzione dell'Unesco in materia di Patrimonio Culturale Immateriale. Infatti la convenzione finalmente disciplina un settore sinora scarsamente riconosciuto dal punto di vista giuridico, comunemente definito come “cultura tradizionale”, “folclore” o “cultura popolare”.

In particolare la Convenzione mirerebbe a salvaguardare, promuovere e condurre attività di ricerca sulle forme di espressione culturale tradizionali quali la musica, le leggende, la danza nonché il sapere tradizionale relativo all’ambiente e alle tecniche artigianali, ponendo al centro dell’attenzione l’importanza della trasmissione orale e la pluralità globale delle forme tradizionali di espressione culturale.

Ma è notizia degli ultimi giorni che l’Italia, come già accaduto in Francia, vorrebbe tutelare tutta una miriade di beni che la logica delle cose vorrebbe che venissero tenuti fuori dalla Convenzione sulla salvaguardia del patrimonio intangibile. Non che questi ultimi non siano meritevoli di tutela, ma poiché già giuridicamente abbondantemente protetti sarebbe bene privilegiare in questa circostanza un patrimonio che man mano che gli anziani portatori scompaiono è destinato altrimenti a scomparire con loro.

Ecco perché invitiamo tutti gli italiani e gli amanti della musica della tradizione popolare del nostro Paese a votare per Eugenio Bennato e la chitarra battente, la vera chitarra italiana.

IL SISTEMA DI VOTAZIONE SANREMO 2008

Il meccanismo di votazione sarà affidato ad una giuria demoscopica, diversa per ciascuna serata, dislocata nelle venti sedi Rai: la classifica definitiva di questa giuria, una per sezione, risulterà dalla media delle votazioni nelle diverse serate, per la definizione della canzone vincitrice con un peso uguale al 50%.

Da giovedì 28 febbraio (terza serata) si potrà votare anche attraverso il sistema del televoto: attraverso telefonia fissa e telefonia mobile (sms). La media dei risultati delle serate in cui sarà attivo il televoto avrà un peso del 30%.

Venerdì 29 febbraio e sabato 1° marzo, rispettivamente serata conclusiva della sezione Giovani e della sezione Campioni, è prevista una terza giuria: la giuria di qualità, nominata dall’Organizzazione e formata da esperti nel campo della musica, cultura e spettacolo che opererà in composizione diversa nella quarta serata (Giovani) e nella quinta (Campioni). Per la classifica generale conclusiva delle due distinte sezioni, i valori espressi peseranno il 20%.

NB: Per la tradizione popolare italiana il voto potrà essere dato giovedì e sabato.
Dalle rilevazioni di Repubblica.it i giochi non sono ancora decisi, anzi…

Risposta Condividi


[3]   
Da: Avvocatista 
(GrandeLucania)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Della serie: chi ha preso, prima o poi deve restituire.

Risposta Condividi


[4]   
Da: Tiziano 
(roma)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Io non so a voi m a me la ballerina me piace... e sottolineo la "ballerina"

Risposta Condividi


[5]   
Da: RonnaPaulina 
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Ahahha, Tiziano!!!!
La "ballerina" e sottolineo "ballerina" puro a "qualcuno" in casa mia.......!!!
(...altro è far passare ciò che ha ballato per la danza "tipica" della sua terra, la Puglia...)
ma ho capito ciò che volevi dire.....



Risposta Condividi


[6]   
Da: trattino 
(carpino)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Su dai ...
credevo che almeno su questo forum si discuttesse dell'opportunità o meno di lanciare l'allarme sulla convenzione e l'uso che se ne vuole fare in Italia.

Vi prego non mi smentite. In risposta all'invito a votare per Bennato parliamo di questo, della battente come simbolo di lotta (parlo come negli anni '70 (?)) e non di bennato o della sua canzone o del suo passato o del suo futuro e chi ne ha più ne metta, ma chi se ne frega.

Ciao a tutti.

Risposta Condividi


[7]   
Da: Edoardo Morello 
(Fiumara)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Io francamente non ho visto molto del Festival, ma non mi sono perso il buon Eugenio. A parte le antipatie personali che nutro nei suoi confronti (ovviamente ricambiate all'epoca in cui ci si frequentava) credo abbia (solo) il merito di mettere una pulce nell'orecchio agli "addetti ai lavori", che forse si stanno accorgendo che il fenomeno "musica popolare" ha un seguito più vasto di quanto le loro atrofiche menti possono immaginare. Basta. Non vorrei entrare in polemica con i suoi numerosissimi fans, ma a me.... il Taranta Power mi fa letteralmente ca**re. Oltre al resto il suo pezzo è drammaticamente UGUALE ad altri suoi brani, quasi un copia incolla. La battente (a mio avviso) meriterebbe ben altri portavoce.

Risposta Condividi


[8]   
Da: Avvocatista 
(GrandeLucania)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Vedo che qualcuno incomincia a capire (e temere) cosa accadrà molto, ma molto presto....

Votate Bennato

Risposta Condividi


[9]   
Da: Avvocatista 
(GrandeLucania)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
News

Il vincitore già deciso?

Al Telefono Antiplagio sarebbe giunta una segnalazione sul nome del vincitore del Festival. Che l'associazione non rivela "per non condizionare giurie e organizzazione" ma - si legge in un comunicato - "se l'indiscrezione dovesse risultare veritiera, dimostreremo pubblicamente, con una certificazione più sicura di un notaio, che era già tutto previsto".

(28 febbraio 2008)

Risposta Condividi


[10]   
Da: Francesco 
(Roma - Molise)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
La chitarra Battente di Bennato sarà stata pure inquadrata, ma sinceramente io non l'ho sentita. Dalle immagini poi, mi sembrava che venisse suonata come una banale chitarra d'accompagnamento. La canzone di Bennato mi ha lasciato totalmente indifferente, e personalmente penso che imporre mediaticamente questa sua interpretazione superficiale della musica popolare non faccia altro che contribuire a farla morire.
Francesco

Risposta Condividi


[11]   
Da: Luca/ 
(Caserta)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Io credo che Bennato avrebbe potuto fare di più musicalmente,nel suo arsenale creativo c'erano possibilità di certo migliori,ma si sà che a Sanremo difficilmente si porta il proprio brano migliore.
Io non seguivo questa manifestazione da anni,quest'anno la guardo soltanto per Bennato(poi finalmente cambio),e voterò per Bennato,quantomeno per aver portato sul palco di quello che è considerata la più grande vetrina mediatica della canzone italiana di largo consumo un tamburello(che sia accompagnanto dal pedale elettronico poco interessa in questo caso,non si stà facendo musica popolare ma pop music..).VOTIAMO BENNATO

Risposta Condividi


[12]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
non riesco a trattenermi nel dire la mia, c'ho provato ma non riesco

mi è sembrato che Bennato abbia arredato la sua esibizione con una chitarra battente, ne più nè meno che per lo stesso motivo per cui Chiambretti abbia indossato quella giacca

Risposta Condividi


[13]   
Da: Avvocatista 
(GrandeLucania)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
Votate Eugenio, votate Eugenio,

News

Dalla sala stampa: Radio e Tv private

“Con la mia partecipazione il Festival si arricchisce di una pagina diversa della musica italiana”.
.....

Ha esordito così Eugenio Bennato oggi pomeriggio rispondendo alle domande della sala Radio e Tv private. “La ‘Taranta’ è profondamente legata alle radici per ritmi e strumenti, come il tamburello al quale per secoli è stato attribuito il potere di guarire dal morso velenoso del ragno.

L’italianità finalmente si libera da anni di sudditanza nei confronti soprattutto del Nord America.

I nostri dialetti ci hanno consegnato una tradizione da conservare e da trasmettere ed è sintomatico che Sanremo adesso sia pronto a recepire questa eredità.

La melodia fatta con il tamburello e la chitarra battente, inoltre, ha un potere ipnotico ed è ricca di spunti etnici che la rendono internazionale”.

Mercoledì 27 Febbraio 2008 ore 16:17

Risposta Condividi


[14]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  







Risposta Condividi


[15]   
Da: L'Irpino 
  Re: Sanremo
[28-02-2008]  
...ora ho capito anch'io...
una "leggera" imbeccata, e persino io ci sono arrivato... (scusate il ritardo)
grazie, amici!
Se "il meccanismo di votazione è affidato ad una giuria demoscopica", allora...
...DEMOSCOPA'! Demoscopà tutti!
Voto anch'io Bennato...

Risposta Condividi