www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Lunedi 16 Settembre 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Betsabea 
  tre libri..
[09-02-2007]  
E' da un po' di tempo che cerco (con scarso impegno in verità) questi tre libri:

Domenico Minuto: Storia della gente in Calabria
e i grandi..
Stefano D'Arrigo: Horcynus Orca
Giuseppe Occhiato: Oga Magoda

ignorando, per una volta, le parole di Canetti ("chi mi parla di un libro me lo avvelena per sempre").. qualcuno saprebbe dirmi qualcosa in merito? li avete letti?





Risposta Condividi


[16]   
Da: Terraterra 
  Re: tre libri..
[15-05-2007]  
Capito per caso in questo forum cercando notizie sul modo di porsi delle generazioni moderne rispetto alla musica “popolare” e, più in generale, rispetto alle cosìddette “tradizioni”, nonchè sul perché delle musiche popolari si parli (che io sappia) solo in internet mentre nulla si può ascoltare o leggere (sempre che io sappia) alla radio, sulla stampa o in televisione (con l’eccezione di alcune emittenti sarde che si occupano però soltanto di musiche e trazioni della loro regione e di una televisione del nord che, contattando gruppi di veneti emigrati ripropone, a volte, canti e musiche tradizionali). Ho visto il post n°15 e l’argomento mi ha incuriosito anche se, confesso la mia profondissima ignoranza, non ho tratto molto dalle dotte citazioni contenute. Mi ha però particolarmente attratto la bella foto inserita nel post nella quale tre generazioni si divertono a fare musica insieme rendendo evidentemente felici i tre monelli con i loro tamburelli. La nonna seduta in fondo alla foto quasi nascosta e la giovane mamma che suona la chitarra mi sembra che la dicano lunga sull'evoluzione della condizione femminile!
Puoi spiegarmi, ti prego senza citare troppo, la connessione tra quello che si dice nel post e la foto?
Ti ringrazio e mi scuso per il disturbo.


Risposta Condividi


[17]   
Da: RonnaPaulina 
  Re: che ci azzecca?
[16-05-2007]  
Ciao, Terraterra! (Che bel nome! ...)

Ci sono connessioni razionali ed altre emotive, queste ultime non accessibili che con il cuore, con l’empatia e l’intuito.

La prima ragione della scelta di una tale foto (grazie per i complimenti e per l'interesse!) è la connessione con il titolo di uno dei libri citati, “Blog Generation”, che mi ha destato un’associazione d’idee con le tre “generazioni” che “si divertono a fare musica insieme rendendo evidentemente felici i tre monelli con i loro tamburelli” e su questo non mi dilungo, perchè corrisponde a ciò che tu così bene hai colto.

Un’altra ragione è “la chiusura del cerchio”: riprendere l’affermazione iniziale del mio post (è normale in un sito dedicato alla musica popolare affrontare anche esperienze personali, opinioni su libri... come strumento fortissimo di relazione tra gli utenti) e nel contempo ribadire agli altri forumisti e rinforzare (con linguaggio non verbale, ma iconico) il mio sentimento comunitario, di appartenenza alla community e ai suoi scopi, rassicurare sulla mia prossimità con le tematiche delle musiche popolari e delle tradizioni centro-meridionali; è come se avessi detto: “Con questo post sono andata un pò fuori argomento, ma sono sempre io, presto ritorno alle radici; come famiglia, la nostra storia viene da lontano, vedete che già nonno Cilardo (Gerardo) costruiva le castagnette e poi nonni, figli, nuore e nipoti”...ecc ecc e mettendo questa foto (un pò prototipo del nostro stile di vita) in “piazza” ho pensato che l’entusiasmo di far musica assieme potesse travalicare l’angusto ambito familiare... E’ stato un “ponte” gettato con il resto del forum, più che con il post stesso, in funzione prospettica, più che esplicativa.

Infine, “sentivo”, “sapevo” di poter e voler aggiungere “questa” foto (la procreazione, il ruolo della donna, il lavoro artigianale, gli affetti, le identità, la musica produzione culturale...), perchè? Personalmente credo che nessuna nostra scelta venga compiuta “a casaccio”, ci sono sempre delle ragioni manifeste o più difficili da scoprire, logiche, razionali o impossibili da comprendere se non con l’ausilio dell’ ”intelligenza emotiva”, che non è una forma inferiore d’intelligenza, ma una forma differente di pensiero. Il “perchè” dunque richiede anche cuore, empatia, intuito...

Macchè disturbo...Ciao!


Risposta Condividi


[18]   
Da: betsabea 
  Re: tre libri..
[07-09-2007]  
Silvio D'Arzo ovvero Ezio Comparoni...

I-M-P-E-R-D-I-B-I-L-E

Risposta Condividi


[19]   
Da: Ronna Paulina 
  Re: tre libri..
[13-11-2007]  
Sono eccitatissima... Brutti cattivi che sapevate e non avete detto niente... L'ho scoperto TRE minuti fa da Kenaz, di un altro sito, TRE minuti dopo che lui l'aveva postato. Ma perchè non me l'avevate mai detto????... Questa è una sincronismo, perchè sono appena stata ripudiata dalla mia bibliotecaria esausta, che mi ha chiuso i rubinetti del prestito interbibliotecario, perchè le davo troppo lavoro...
Beh, nzomma, la mia Atena/Minerua mi è venuta incontro ed ho appena scoperto "Google Ricerca Libri"; voi andate su:
http://www.google.it/books?hl=it
digitate cinque/sei parole di un libro e subito appare se c'è, dov'è, ecc, ma cosa più importante, non solo dove si vende, ma se su Internet sono disponibili alcune pagine o addirittura TUTTA L'OPERA COMPLETA!!! da leggere o scaricare!!!
Come un bambino che non sa aspettare la notte di Natale per scartare i regali, o come quando compro la Sachertorte di sabato (per la domenica), sono andata già a provare.
La mia prima ricerca è stata: La Tiorba a Taccone di Felippo Sgruttendio de Scafato e...... l'ho trovata!!!! OPERA INTERA!!! GIA' L'HO SCARICATA!!!
Che bella, con la sua copertina, i bolli, la scrittura del Seicento.........
Forza, tuffatevi anche voi!!!
Tomi!!! Scaffali!!!
(ma voi da quanto lo sapevate? Ve l'aveva detto la mamma????)

Risposta Condividi


[20]   
Da: betsabea 
  Re: tre libri..
[14-11-2007]  
Io no!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



Risposta Condividi


[21]   
Da: I Quaranta ladroni senza Alì Babà 
  Re: tre libri..
[15-11-2007]  
http://www.italialibri.net/opere/horcynusorca.html

Risposta Condividi


[22]   
Da: Ronna Paulina 
  Re: tre libri..
[15-11-2007]  
Grazie, Samnispentrorum, andrò a visitare anche questo sito!
(vi vedo, eh?)

Risposta Condividi


[23]   
Da: kukurni 
(uaripari)
  Re: tre libri..
[20-11-2007]  
UAHAHAHAHAHAHAHAHAH

troppo troppo divertente!

ma data la situazione perchè no? bella addormentata nel bosco?

ah, cenerentola, finisce anche questo bene!

poi, aspetta, aspetta, cosa c'è nel mio cappello?

alice nel paese delle meraviglie?? si, forse, forse troppo complicato!




oooops, esprit de l'escalier!

democrazia in america, tocqueville!

Risposta Condividi


[24]   
Da: Alfonso 
  Re: tre libri..
[03-12-2007]  
qualcuno ha mai letto “Il pastore, il gregge e la zampogna” di Thovez ?


Risposta Condividi