www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Lunedi 20 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Damiano Nicolella 
(Puglie)
  la Scherma
[21-09-2012]  
Cari amici di alfonsotoscano.it,

era da tanto che volevo aprire questo post ma non mi ero mai deciso: la "scherma" (o "pizzica scherma", "danza delle spade", "danza dei coltelli", "danza scherma", "spassiate", "zumpata", "pazziata", "schierme".....), vista la totale mancanza di argomenti in proposito su questo forum.

Per dare avvìo alla trattazione vi posto un video di Porrepaduli di
quest'anno:

http://www.youtube.com/watch?v=E1BeD-c6NYE&feature=share

Io sono quello con la maglietta bianca con la striscia nera e le rituali "zacareddhe" attaccate ai polsi e al collo, che scherma con un impareggiabile Luciano Gennari di Manduria (Ta). Quest'anno la festa di Santu Roccu a Torrepaduli e i relativi "giri di bacchetta" che abbiamo fatto hanno assunto un significato particolare, in quanto, oltre che a devozione del Santo, personalmente io e chi ha fatto il video (Vincenzo "Sofficino" Cuomo di Monteparano - TA) abbiamo schermato per una bambina che non c'è più, figlia di carissimi amici, volata in cielo per una brutta malattia.

E veniamo alla scherma. A parte il significato antropologico, coreutico, musicale e rituale della scherma e della festa di San Rocco a Torrepaduli, schermare sta ad uno schermidore come il mare ai pesci. Quando, dopo un anno di attesa, ti trovi su quel sagrato, di notte, circondato da quaranta tamburelli ed una folla curiosa, con gli amici più cari a sfidarsi alla "scherma", ti senti.... come un dio. E' difficile da spiegare, per chi non l'ha mai provato:
solo chi suona o chi danza o chi pratica arti marziali può capirci fino in fondo. Per maggiori informazioni rimando al sito www.danzascherma.it.

E veniamo a voi. Da voi (specie nel Sud Italia) vi sono danze analoghe? So che ci sono analoghi in Calabria, Cilento, Gargano.... e il resto? Qualcuno ha mai fatto ricerche in proposito? Fatemi sapere.

Vostro Damy


Risposta Condividi



Pagina 1

[1]   
Da: Damiano Nicolella 
(Martina Franca TA)
  Re: la Scherma
[11-02-2013]  
Cari amici di alfonsotoscano.it,

riprendo (e invito a farlo anche voi) questo post sulla scherma per mostrarvi due splendide foto di una chicca:
la scherma di Carosino (Taranto). Il giovincello qui presente altri non è che Simone Carrino "Pizzicariddo", del gruppo "Li pizzicariddi", che ripropone brani e pizziche del Tarantino orientale, il quale a soli 17 anni è il più giovane e uno dei migliori schermidori dell'arco jonico. Qui siamo fotografati con me all'ottava "Festa di Musica popolare" a masseria "Li Carroni" di Maruggio, il 9 febbraio, dove ci siamo divertiti come dei pazzi con un bel giro di bacchetta alla maniera jonica.



Simone Carrino mentre scherma alla carosinese. Notare l''impugnatura della mano sinistra, diversa da quella leccese.





Damiano Nicolella e Simone Carrino, della costituenda "Compagnia di Scherma Jonico Brindisina", in un "giro di bacchetta" alla maniera jonica.



Risposta Condividi