www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Martedi 18 Dicembre 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Pino Pontuali 
  Virtuosismo o genio musicale ?
[20-09-2012]  
http://www.dailymotion.com/video/xtpja3_incredible-street-performer-p lays-vivaldi_fun

Risposta Condividi



Pagina 1

[1]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Virtuosismo o genio musicale ?
[20-09-2012]  
Per l'esibizione del post precedente è stata usata una fisarmonica con tastiera tipo pianoforte.
Per la parità dei diritti, ecco un'altra esibizione di musica classica con la fisarmonica cromatica (a bottoni).

http://www.dailymotion.com/video/xti872_kid-shreds-on-th e-accordion_music

Risposta Condividi


[2]   
Da: barbara 
  Re: Virtuosismo o genio musicale ?
[20-09-2012]  
Persone che suonano così sono innanzitutto individui che amano la musica profondamente. Per arrivare a quei livelli bisogna passare ore e ore (anni e anni) su uno strumento, e se non ami la musica non lo fai.
Poi una definizione non esclude per forza l'altra secondo me...
Di sicuro ambedue sono virtuosi, cioè tecnicamente bravissimi, e ambedue esprimono dei sentimenti interpretando quello che suonano.
Se parliamo di "genio musicale" mi verrebbe da dare questa definizione più all'autore del brano (in questo caso Vivaldi) che non ai musicisti che lo eseguono, seppur virtuosi del proprio strumento.
Qualche anno fa a Monaco incontrai un ragazzo con la fisa cromatica sugli scalini di una chiesa... seguii quel suono da lontano, e quando arrivai, vidi quel giovane che suonava (guarda caso Le Quattro Stagioni di Vivaldi) con talmente tanta passione ...che rimasi in lacrime ad ascoltarlo, ignara di tutto quello che succedeva intorno...
L'anima Pino. E' quella che a me sembra essere alla base di tutte le cose belle nella vita. Se ci metti l'anima, in qualsiasi cosa, possono uscir fuori solo cose belle... anche attraverso uno strumento... no?

Risposta Condividi


[3]   
Da: alfonso 
  Re: Virtuosismo o genio musicale ?
[21-09-2012]  
allora: virtuosismo, genio musicale o anima ?

Risposta Condividi


[4]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Virtuosismo o genio musicale ?
[21-09-2012]  
Alfo', non ti ci mettere pure tu.
Secondo me ognuno, dopo aver sentito i brani, esprimerà un giudizio in base al "messaggio" che ha recepito.
Pertanto il responso sarà squisitamente soggettivo.

Risposta Condividi


[5]   
Da: tiziano 
  Re: Virtuosismo o genio musicale ?
[23-09-2012]  
Sicuramente un assortimento delle qualita' citate nella domanda di Pino, alla quale assocerei dedizione e sacrificio poichè un ragazzo giovane come il secondo (fisarmonica cromatica) avrà passato molto tempo della sua infanzia ed adolescenza a studiare, mi piace di più la seconda esibizione forse perche effettuata al chiuso fa sentire meglio i bassi.

Risposta Condividi


[6]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Virtuosismo o genio musicale ?
[23-09-2012]  
A parte la qualità dell'acustica, concordo con Tiziano sulla migliore esecuzione del ragazzo con la tastiera a bottoni (anche se il confronto non può essere paritetico per le diverse problematiche dei due strumenti); tuttavia mi sembra che ambedue sono ancora troppo preoccupati di migliorare la tecnica per prediligere il sentimento. Li ascolterei volentieri su brani meno virtuosistici, dove l'anima può avere il sopravvento.

Risposta Condividi