www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 25 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Gli orfani della rima
[28-02-2012]  

Voi non sapete quanto ho "rosicato",
per la "morte" di Sfida allo Stornello.
La sentenza passata in giudicato!
Non intervengo e quindi non favello.
Rispetto la sentenza e il magistrato,
però non si può "chiuder lo sportello".
Perchè, pur se costretta all'obbedienza,
la gente in fila perde la pazienza.

Mi chiedo se quì abbiamo la licenza
per l'apertura d'un nuovo argomento,
ove sia consentita la presenza
di chi col verso fa componimento.
senza le norme di giurisprudenza:
soggetto, predicato e... " complimento".
Chiunque è benvenuto, ad eccezione
di chi il cuoco fà per professione.

In ogni verso mette un'allusione,
anche se cita il merlo canterino.
Pure chi in riva al lago sta in pensione
e canta lo stornello malandrino.
Chi l'architetto fa per professione
ma suona la battente ...e lo scordino.
Va inserito in questa lista nera
il medico di Ostia ....e l'infermiera.

PdR


Risposta Condividi


[16]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Gli orfani della rima
[08-11-2013]  
E questa, caro Pe', è un'illazione,
come risposta a la Barby rinata;
ch'a le piace mangiar per colazione
fagioli cannellini in insalata,
e poi s'accompagna col cannone
facennose 'na bella e gran risata.
Ma io che so' poeta e dètto legge
dovrò pesar le loffe o le scuregge?

Risposta Condividi


[17]   
Da: barbara 
('n do' stò)
  Re: Gli orfani della rima
[09-11-2013]  
Anvedi! Chi non more …s’arilegge!
De “suoni” ce ne stanno più de cento…
ma sei sicuro che ‘l naso te regge
se vuoi davvero soppesare il “vento”?
Chi fa la loffa, dico, è un fuorilegge,
chi fa rumore ride ed è contento…
ma quella che te po’ leva’ la vita
è si te scappa ‘na scora “vestita”!!!


Risposta Condividi


[18]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Gli orfani della rima
[10-11-2013]  
E adesso che la Barby l'ho sentita
so' soddisfatto e pure più contento
sentendo che la vita è più condita
quando ch'arriva a tutti quel momento.
Ma il pensiero ritorna lì 'n salita
al quesito di quel ragionamento
ch'ho risolto al chiaro della luna:
la loffa e la scoreggia so' tutt'una.

Risposta Condividi


[19]   
Da: peppino di rosa 
(Vivaro Romano (RM))
  Re: Gli orfani della rima
[11-11-2013]  

Credo questa giornata inopportuna,
essendo, per l'appunto, san Martino,
espormi in questa pubblica tribuna,
importunando Barbarella e Pino.
La prima fa la dieta, lui digiuna,
non possono assaggiar castagne e vino.
Rimanderei senz'altro a domattina
oggi saluto e metto la "sordina".

PdR


Risposta Condividi


[20]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Gli orfani della rima
[11-11-2013]  
Io le starei a senti' fino a mettina
le rime tanto belle di Peppino,
e lui m'ha ricordato che 'n cantina
se beve e si festeggia solo il vino,
nel mentre la castagna, birichina,
produce suoni quando fai l'inchino.
Per questo pare giunto mò il momento
di cambiare soggetto all'argomento.

Risposta Condividi


[21]   
Da: PG 
(molise)
  Re: Gli orfani della rima
[14-11-2013]  
Ma certo che sarei pur'io contento
con mastri come voi a duellare,
soltanto non m'ispira questo vento
d'aprire i miei polmoni e respirare,
da Pino ho sempre preso insegnamento
ed ora non sto qui a sindacare,
se la castagna è frutta proletaria
potrebbe dar 'na mano a cambiar aria?

Risposta Condividi


[22]   
Da: peppino di rosa 
(Vivaro Romano (RM))
  Re: Gli orfani della rima
[14-11-2013]  

Una persona ottuagenaria,
mi rifierisco al nostro Presidente,
in un paese affetto da malaria,
ovvero dalla febbre ricorrente,
una fazione accorda alla contraria;
quest'aria, forse, è meno puzzolente,
o ci trovate qualche differenza ,
da quella quì descritta in precedenza?
PdR



Risposta Condividi


[23]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Gli orfani della rima
[15-11-2013]  
Se l'argomento ancora fa insistenza,
la colpa, certo, è de 'sto governo,
che 'nvece di pensare all'indigenza,
pensa solo a passare quest'inverno
e con la testa fanno flautolenza
senza concretizzar nulla in eterno.
A dire il vero è giunto , mò, il momento
de butta' a fiume tutto il Parlamento.

Risposta Condividi