www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Mercoledi 19 Dicembre 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Pino Pontuali 
  Archeologia musicale
[14-12-2010]  
Circa 40 anni fa un mio amico trovò, sul rosone di una chiesa in fase di restauro, proprio sopra il loggione dell'organo, una canna (credo la "Ritta") di una vecchia zampogna.
Non sono riuscito a collocarla geograficamente. Aiutatemi nella ricerca dello stile costruttivo.
Eccovi la foto:










Risposta Condividi


[31]   
Da: quirino 
(Roma - Portuense)
  Re: Archeologia musicale
[28-12-2010]  
Io quando ho visto il doppio foro mi è sembrata una ciaramella (non le ciaramelle di Amatrice ovvio), ma devo essere sincero che non ho contato gli altri fori e in effetti visto il numero mi sanno di zampogna...però bisogna sempre capire a quale epoca risale, in passato il numero dei fori degli strumenti a fiato di provenienza tradizionale non è detto che fosse così codificato come oggi.

Risposta Condividi


[32]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: Archeologia musicale
[20-01-2011]  
Riparlando con la persona che ha ritrovato il famigerato chanter (ritta), siamo riusciti a datare il momento prima del quale è stato abbandonato (o nascosto) nella chiesa il reperto.
Il restauro della chiesa iniziò 40 anni fa, ovvero il chanter fu rinvenuto al momento della riapertura della chiesa per la fase di restauro e, considerando che, a detta del parroco, la chiesa era rimasta chiusa per circa 50 anni, l'età di quella "ritta" supera i 90 anni. Quindi arriviamo già alla prima guerra mondiale, ma potrebbe essere ancora precedente.

Risposta Condividi


[33]   
Da: zammarelli 
  Re: Archeologia musicale
[22-01-2011]  
ripeto che quasi sicuramente è una ritta di una zampogna di Villa Latina, a maggior ragione perchè è tutta un pezzo, come è in uso lì. Per quanto riguarda i motivi del ritrovamento in quel luogo, non è facile dirlo. Potrebbe benissimo essere vera l'ipotesi di Pino. Potrebbe essere vera anche l'ipotesi di uno zampognaro ubriaco che ha perso un pezzo, cosa non così improbabile. Io credo che possa essere anche un reperto proveniente da Vallepietra il santuario, in quanto è stato accertato che dalla zona di Bracciano fino agli anni 60, partivano in pellegrinaggio. Può darsi che un parroco avesse richiesto una zampogna o parte di essa a qualche suonatore/costruttore e l'avesse riportata a Bracciano, e magari poi fatta cadere. Oppure è semplicemente un falso: un pezzo ricostruito in finta arte povera...boh

Risposta Condividi